USA, rinnovati i controlli sui gadget elettronici alla dogana

Il DHS rinnova dopo anni le linee guida pensate per governare i controlli di dispositivi elettronici in entrata negli States, una pratica che ora risulta maggiormente regolamentata ma continua a violare la privacy degli utenti

Roma – Dallo US Customs and Border Protection (CBP) arrivano nuove linee guida sulle perquisizioni ai gadget elettronici in entrata negli Stati Uniti, una pratica che fino a pochi giorni fa risultava normata da regole risalenti al 2009. Non che le nuove regole, a conti fatti, rappresentino un avanzamento positivo in quanto a rispetto della riservatezza degli utenti in viaggio verso gli USA.

Agenzia che fa capo al Department of Homeland Security (DHS), il CBP ha dunque pubblicato una direttiva con le nuove regole e una “valutazione dell’ impatto sulla privacy ” delle suddette regole, mettendo finalmente nero su bianco – tra le altre cose – la differenza tra una perquisizione “di base” e una “avanzata”.

In una perquisizione di base, il personale del DHS addetto ai controlli negli aeroporti potrà esaminare i dati accessibili direttamente dal dispositivo perquisito – sia esso un PC portatile, un gadget mobile o altro – o tramite le applicazioni ivi installate.

Qualora lo ritenga necessario, invece, il suddetto personale può procedere a una perquisizione avanzata collegando il dispositivo a un sistema esterno specializzato in ricerche digitali: in questo caso si parla della possibilità di “visionare, copiare e/o analizzare” i dati, una procedura che esclude il danneggiamento e a cui gli utenti dovranno evidentemente sottostare senza poter dire nulla in contrario. Anzi: qualora lo ritenessero opportuno, gli agenti possono far scortare fuori le persone interessate.

Per quanto riguarda il cloud, infine, DHS e CBP dicono di voler escludere espressamente l’accesso ai servizi di storage remoto con tanto di disabilitazione della connettività del dispositivo sotto esame. L’obiettivo delle nuove regole è invece sempre lo stesso, vale a dire difendere la sacra “sicurezza nazionale” degli USA contro pedo-terrosatanisti e bombaroli assortiti.

A riprova della sua azione di contrasto ai suddetti fenomeni, il CBP ha reso noti alcuni dati riguardanti i controlli effettuati nell’ultimo anno: nel 2017 i dispositivi presi sotto esame sono stati quasi 20.000, con un incremento del 59% rispetto all’anno precedente . Una cifra che in ogni caso rappresenta “appena” lo 0,007% delle centinaia di milioni di viaggiatori internazionali arrivati negli USA sotto l’occhio vigile del CBP.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • non lo so scrive:
    Indispensabile
    È una app assolutamente indispensabile. Oltre alla TV, il cellulare, Cortana, le notifiche del browser, l'orologio intelligente, il desktop, ci voleva assolutamente qualche altra cosa che, mi desse le previsioni del tempo e le ultime notizie. Costa anche poco, basta regalare la propria vita al principale rivenditore di beni e servizi nel mondo, chi non lo farebbe ?
  • claudio scrive:
    OS/2
    rivoglio OS/2.Era piu' smart e piu' avanzato di w10 sotto MOLTI aspetti.Ovviamente potevi fare piu' cose di cosi' con la voce.
    • xte scrive:
      Re: OS/2
      Ehm, cosa non ti funziona su GNU/Linux o FreeBSD?Ps io vorrei un Plan9 sviluppato sul serio e unito alle LispM, ma è molto lontano dall'esser realizzato...
  • Il Fuddaro scrive:
    Noi siam fortunati...
    Qualche altro anno possiamo 'giocherellare', con amiccoli elettronici, poi si può fare come tu hai detto.Ma i più giovinasti e ancor più i cosidetti nativi digitali, se la piglieranno per bene nel ciulino.Pensaci un pò, dalle prime foto col pipino di fuori messe in bella mostra dai loro genitori su facciabocco, alle impronte della retina, sino all'impronta vocale. Per non parlare delle signorinotte(yes, io sono una ribelle!)che hanno postato sin dalla loro adolescenza foto con boongle di vetro fumanti, sino alle BIG misure, con annesso filmino di prova delle banane che si sono infilate in ogni orifizio.Che dire sono veramente messe bene se un giorno sperano di avere la fortuna di essere assunte in qualche posto di rilievo, o diventano un qualche personalità(ricattabili dal primo istante).E per ultimo, ma non ultimi i dati sanitari che fanno volare via(nell'etere) senza nemmeno saperlo, le assicurazioni sono le prime che ringraziano, ma la lista dei gratificati inizia a farsi davvero lunga.Beh, auguri o voi modernisti(ma non moderni)che calcate l'onda! (totfl)ha ha ha che sballo! (rotfl) (rotfl) si vede che rotolo dal ridere? (rotfl)
    • Mao99 scrive:
      Re: Noi siam fortunati...
      Quoto tutto quello che dici, ma la gente e' felice di dare tutto, proprio tutto di sé per il bene dei social, cloud in generale e la comodita', siamo pigri alla fine e quindi gli altri fanno quello che vogliono.
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Noi siam fortunati...
        - Scritto da: Mao99
        Quoto tutto quello che dici, ma la gente e'
        felice di dare tutto, proprio tutto di sé per il
        bene dei social, cloud in generale e la
        comodita', siamo pigri alla fine e quindi gli
        altri fanno quello che
        vogliono.Che la bolla di vetro che ci tiene dentro tutti quanti, ci mantenca ancora felici per tanto tanto tempo ancora allora.
        • rappresenta nte stagnole scrive:
          Re: Noi siam fortunati...
          il fuddaro quando deve usare il telefono[img]http://i.pinimg.com/736x/6e/9a/6a/6e9a6a673710b0d8411db4c81937e2a3--tin-foil-hat-sacramento.jpg[/img]la compri in rotoli o ppure in fogli? posso farti un buon prezzo
        • ... scrive:
          Re: Noi siam fortunati...
          fuddaro l'altro XXXXXXXX di p.i.
    • xte scrive:
      Re: Noi siam fortunati...
      La ricattabilità dipende dalla società in cui vivi: in USA, UK, Iran ed altri regimi fascisti un video a luci rosse è sufficiente per licenziare un insegnante da una scuola, in Svezia al massimo ti suggeriscono inquadrature migliori o ci bevono una birra o ne chiedono altri...In altri termini dipende da come noi contribuiamo a far la società.
  • airone scrive:
    concentrati sugli alberi...
    ..non videro la foresta.Pigrizia indotta, idolenza mentale indotta, infantilizzazione indotta, abitudine indotta ad essere serviti, incapacità indotta di valutare le conseguenze dei propri comportamenti sul lungo periodo, paura indotta, insicurezza indotta, superficialità indotta....Tutte queste cose e molte altre interagiscono fra loro, in una sinergia negativa che si rinforza sempre più.Come risultato siamo in un momento storico dove la qualità tecnologica della vita è elevata, mentre quella fisico/emotiva (che è l'unica importante) è sempre più bassa.Le cosiddette AI sono solo una fra le tante risposte (che rinforzano le cause, come è stato fatto recentemente notare, per esempio, con Facebbok) a questo stato di cose.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: concentrati sugli alberi...
      - Scritto da: airone
      ..non videro la foresta.

      Pigrizia indotta, idolenza mentale indotta,
      infantilizzazione indotta, abitudine indotta ad
      essere serviti, incapacità indotta di valutare le
      conseguenze dei propri comportamenti sul lungo
      periodo, paura indotta, insicurezza indotta,
      superficialità
      indotta....

      Tutte queste cose e molte altre interagiscono fra
      loro, in una sinergia negativa che si rinforza
      sempre
      più.
      Come risultato siamo in un momento storico dove
      la qualità tecnologica della vita è elevata,
      mentre quella fisico/emotiva (che è l'unica
      importante) è sempre più
      bassa.

      Le cosiddette AI sono solo una fra le tante
      risposte (che rinforzano le cause, come è stato
      fatto recentemente notare, per esempio, con
      Facebbok) a questo stato di
      cose.Ai descritto la mente piccola di un certo ... puntini che bazzica qui fiero di essere un genio di questa malattia moderna.
  • 393ea0c17f4 scrive:
    Bloatware spyware
    Il bloatware spyware preinstallato sui PC in commercio sta diventando sempre peggio e soprattutto sempre più in mano ai monopolisti.
  • xte scrive:
    A parte che...
    ...chiunque usi software libero degli accordi "software" tra gli OEM non se ne può far di meno il punto interessante sarebbe qui prodest: voglio dire questi assistenti non sono "standalone", l'analisi audio è remota quindi usa una gran quantità di risorse.Servire solo per offrire una via di acquisto più rapida mi pare non sufficiente come motivo. Penso invece che un monitoraggio audio 24/7 doni profili molto più accurati, non solo in termini pubblicitari ma per qualsiasi analisi "di massa" si voglia fare e tanto meno l'analisi è ufficiale (sondaggi politici privati dei singoli partiti, indagini di mercato non proprio ufficiali sino all'indagine politica per colpire oppositori, scovare loro punti deboli, carpire idee ecc) tanto più il guadagno è alto.Non so quanto realmente si riesca ad analizzare in automatico, ma sospetto abbastanza perché sia un mercato.
  • Eccolo scrive:
    Il futuro
    Si pensava che il futuro ci riservasse computer intelligenti con i quali dialogare amabilmente e fare partite a scacchi, invece il futuro è che si può dettare la lista della spesa, quella parta che non hanno già compilato da soli ascoltandoci ovviamente. Fantastico! Più invecchio e più vorrei buttare via tutto.
  • Barista scrive:
    Capelli
    Mi sto strappando i capelli dalla gioia
Chiudi i commenti