USA, sexting all'appello

Respinto il ricorso della procura del Wyoming, già condannato per aver minacciato alcune studentesse beccate a sessaggiare. Non ci sarebbero prove sufficienti per stabilire una effettiva distribuzione delle foto

Roma – Si tratterebbe del primo caso di sexting a raggiungere una corte d’appello, precisamente quella di Philadelphia, negli Stati Uniti. Un panel di tre giudici a stelle e strisce ha condannato le precedenti azioni della procura generale dello stato del Wyoming, che si erano accanite contro alcune fotografie piccanti messe presumibilmente in circolazione da alcune studentesse tra i 12 e i 16 anni.

Scatti da una serie di telefoni cellulari, che nell’autunno del 2008 avevano fatto il giro dei dispositivi mobile di altri studenti minorenni, ragazzi tra gli 11 e i 17 anni. L’allora procuratore generale George Skumanick aveva scoperto gli apparecchi con le fotografie senza veli, decidendo di incontrare subito sia ragazzi che genitori. La sua proposta non era stata delle più aperte alle opzioni: la faccenda non sarebbe finita in tribunale, gli studenti avrebbero dovuto scontare la loro pena sui libri e dare prova di pentimento redigendo un componimento scritto.

Proposta che non era affatto piaciuta ad un piccolo gruppo di genitori, che si era rivolto agli avvocati dell’ American Civil Liberties Union per contrastarla presso un tribunale. Con successo: già a marzo il giudice aveva emesso un’ingiunzione nei confronti del procuratore, intimandogli di non proseguire con le minacce ai ragazzi. Pare infatti che la classe di recupero per i colpevoli dovesse formarsi dietro volontaria iniziativa, pena una forte sanzione legale verso tutti gli assenti.

La procura del Wyoming aveva fatto ricorso , ottenendo una seconda sentenza negativa. Secondo i tre giudici, non ci sarebbero prove evidenti a sostegno di un’effettiva distribuzione da parte delle sessaggiatrici . Le azioni della procura avrebbero inoltre calpestato i diritti fondamentali della persona, che non prevedono l’obbligo di scrivere saggi o di partecipare a lezioni dietro suggerimento .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Barinetto scrive:
    Questi ci mettono ancora di più
    Solo 1 secondo?Innanzitutto Trim ( http://tr.im ), che tempo fa aveva rischiato la chiusura, spesso e volentieri è irraggiungibile.E poi c'è Urly ( http://www.urly.it ), che è un servizio italiano... e, da qualche settimana, prima di aprire il link compare una breve pagina di attesa, senza pubblicità per fortuna, ma con il logo del sito. Adesso gli scrivo una mail di protesta, sperando la tolgano.
    • albertobs88 scrive:
      Re: Questi ci mettono ancora di più
      - Scritto da: Barinetto
      E poi c'è Urly ( http://www.urly.it ), che è un
      servizio italiano... e, da qualche settimana,
      prima di aprire il link compare una breve pagina
      di attesa, senza pubblicità per fortuna, ma con
      il logo del sito. Adesso gli scrivo una mail di
      protesta, sperando la
      tolgano.Cito dalla loro FAQ: "Urly è completamente gratuito. Al momento non abbiamo intenzione di rendere Urly un sito a scopo di lucro. Questo assicura, oltre alla gratuità del servizio, l'assenza di pubblicità."Stanno semplicemente abituando la gente per una marchetta futura ;)
  • Oracle Guru scrive:
    l'improvvisa scoperta dell'acqua calda
    a meno che i postulati dell'algebra non siano più validi, non vedo proprio come x+1 potrebbe essere minore di x se x è positivo.Voglio dire, lo url shortening è un servizio e in quanto tale ha un suo costo (indicizzazione, redirezione, conteggio click...)Per quanto veloce possa essere ci metterà sempre di più a compiere l'operazione rispetto all'apertura del link originale.Insomma, mi sembra proprio la scoperta dell'acqua calda.
    • x x scrive:
      Re: l'improvvisa scoperta dell'acqua calda
      - Scritto da: Oracle Guru
      a meno che i postulati dell'algebra non siano più
      validi, non vedo proprio come x+1 potrebbe essere
      minore di x se x è
      positivo.

      Voglio dire, lo url shortening è un servizio e in
      quanto tale ha un suo costo (indicizzazione,
      redirezione, conteggio
      click...)

      Per quanto veloce possa essere ci metterà sempre
      di più a compiere l'operazione rispetto
      all'apertura del link
      originale.

      Insomma, mi sembra proprio la scoperta dell'acqua
      calda.
    • andy61 scrive:
      Re: l'improvvisa scoperta dell'acqua calda
      guarda che vale anche per x negativi ...
  • attonito scrive:
    addirittura un secondo?!?!?
    Fico! posso sfruttare quel tempo per:lavare l'auto?stendere il bucato?prepararmi un panino?
    • Flavio scrive:
      Re: addirittura un secondo?!?!?
      E pensa se per ogni sito che può essere visitato al mondo si crea un ritardo di 1 secondo.Tu guardi un sito, e altri 10 ne guardano un'altro, ma sono arrivati prima di te, quindi aspetti 10 secondi per vedere il tuo sito perchè il sistema crea un ritardo di 1 secondo al sito. Moltiplica per svariati milioni di siti e ottieni il tuo bel tempo per lavare la macchina.Non bisogna pensare al proprio utilizzo, ma anche che altra gente utilizza e fa rallentare.
      • ssss scrive:
        Re: addirittura un secondo?!?!?
        - Scritto da: Flavio
        E pensa se per ogni sito che può essere visitato
        al mondo si crea un ritardo di 1
        secondo.
        Tu guardi un sito, e altri 10 ne guardano
        un'altro, ma sono arrivati prima di te, quindi
        aspetti 10 secondi per vedere il tuo sito perchè
        il sistema crea un ritardo di 1 secondo al sito.
        Moltiplica per svariati milioni di siti e ottieni
        il tuo bel tempo per lavare la
        macchina.
        Non bisogna pensare al proprio utilizzo, ma anche
        che altra gente utilizza e fa
        rallentare.vogliamo parlare di quanto tempo fa sprecare l'interfaccia forum di PI?
        • Pino scrive:
          Re: addirittura un secondo?!?!?
          Hai perfettamente ragione. Se vogliamo parlare di lentezza, parliamo di Punto Informatico... un server decisamente sottodimensionato rispetto all'utenza.
    • gips scrive:
      Re: addirittura un secondo?!?!?
      Gia.. chissenefrega...quel ritardo di un secondo non lo noto sul pc per navigare... ci mette talmente tanto a visualizzarmi la pagina che potrebbe avere ritardi si 10 secondi e non noterei alcuna differenza...uhauahuahh
  • albertobs88 scrive:
    capirai...
    Capirai.... mezzo secondo di ritardo (rotfl)Ma questi al posto di fare queste indagini idiote e buttare via tempo e soldi...
    • Mr. Olotom scrive:
      Re: capirai...
      mezzo secondo per ogni link crea un bel ritardo alla rete e aumenta il lavoro dei router sparsi per indirizzare il traffico
      • sonostufoco mpro scrive:
        Re: capirai...
        umanamente é poco tempo, ma nell'mondo di internet è un bel po.Http://www.ildisoccupato.info
        • contrario scrive:
          Re: capirai...
          - Scritto da: sonostufoco mpro
          umanamente é poco tempo, ma nell'mondo di
          internet è un bel
          po.
          come il tempo che si perde a capire a cosa serve realmente il tuo sito, se non a raccogliere emails da spammare?
        • echoesp1 scrive:
          Re: capirai...
          Per favore, capisco che siamo in un mondo democratico, ma quella immensa ca***ta del sito che hai messo ce la potevi risparmiare.Vai sui forum di "Novella 2000" o "Eva 3000" per quelle XXXXXXXte.
        • ... scrive:
          Re: capirai...
          dal tuo bellissimo sito"i campi contrassegnati dall'asterisco (*)sono obblig[l]atori."
      • 1977 scrive:
        Re: capirai...
        - Scritto da: Mr. Olotom
        mezzo secondo per ogni link crea un bel ritardo
        alla rete e aumenta il lavoro dei router sparsi
        per indirizzare il
        trafficobeh ai router gliene frega ben poco
        • echoesp1 scrive:
          Re: capirai...
          Ma gli frega ai vari ISP che li gestiscono, o aziende varie.Ma tanto basta che risolva i MIEI problemi, poi degli ALTRI chissene..
          • 1977 scrive:
            Re: capirai...
            - Scritto da: echoesp1
            Ma gli frega ai vari ISP che li gestiscono, o
            aziende
            varie.
            Ma tanto basta che risolva i MIEI problemi, poi
            degli ALTRI
            chissene..ma quando mai!
          • 404 scrive:
            Re: capirai...
            per i router non c'é alcun problema dato che il traffico generato é modestissimoqui si parla di fastidio per l'utente che deve aspettare un preziosissimo secondo
          • echoesp1 scrive:
            Re: capirai...
            No, è che per arrivare da Alice a Bob, invece di metterci n hop, si usano n + 1 hop, che sinceramente è stupido oltre che significare non ottimizzare le risorse. Poi ricordiamo le chiamate DNS.Se è il router di casa ok, ma in aziende non è così banale...I tynyURL sono comodi e sappiamo perché, ma certo se il servizio non è gestito bene, la comodità la paghi sia in termini di utenza che di rete.
          • bsod scrive:
            Re: capirai...
            ahahahahahahahahahahahahah
          • 1977 scrive:
            Re: capirai...
            - Scritto da: echoesp1
            No, è che per arrivare da Alice a Bob, invece di
            metterci n hop, si usano n + 1 hop, che
            sinceramente è stupido oltre che significare non
            ottimizzare le risorse. Poi ricordiamo le
            chiamate
            DNS.
            Se è il router di casa ok, ma in aziende non è
            così
            banale...
            I tynyURL sono comodi e sappiamo perché, ma certo
            se il servizio non è gestito bene, la comodità la
            paghi sia in termini di utenza che di
            rete.AHAHAHAHAHAHHAHAHAAHAHA GRANDISSIMO!
          • 1977 scrive:
            Re: capirai...
            - Scritto da: 404
            per i router non c'é alcun problema dato che il
            traffico generato é
            modestissimo
            qui si parla di fastidio per l'utente che deve
            aspettare un preziosissimo
            secondonon avrei saputo spiegarlo meglio
Chiudi i commenti