USB 3.0 non è più nel cuore di Intel?

Secondo indiscrezioni, Intel posticiperà il rilascio di chipset compatibili con USB 3.0 al 2011, ritardando di conseguenza la diffusione di questa tecnologia sul mercato mainstream. Nel frattempo, BigI lavora a Light Peak

Roma – I primi dispositivi conformi alla specifica USB 3.0 sono stati presentati con squilli di trombe e rullo di tamburi allo scorso Intel Developers Forum, ma rischiano di rimanere mosche bianche. Secondo EETimes , infatti, Intel avrebbe posticipato il lancio di chipset compatibili con USB 3.0 al 2011: una decisione che, se confermata, potrebbe influenzare le scelte di tutti gli altri player del settore, e ritardare la diffusione di USB 3.0 sul mercato mainstream di quasi un anno.

Sebbene siano già disponibili sul mercato schede di espansione pensate per aggiornare a USB 3.0 PC desktop e notebook, tali soluzioni sono meno comode di quelle integrate e hanno prezzi più alti.

Sulla motivazione che avrebbe portato Intel a ritardare l’implementazione di SuperSpeed USB (nome commerciale di USB 3.0) sono state formulate varie ipotesi: c’è chi cita lo sviluppo dei chip Nehalem di prossima generazione, reo di assorbire quasi tutte le risorse di Intel; chi vocifera di problemi nel processo produttivo CMOS utilizzato per i controller USB 3.0; chi sostiene che questa mossa abbia come finalità quella di spianare la strada all’imminente interfaccia Light Peak di Intel, candidata a rimpiazzare in un sol colpo le tecnologie SCSI, SATA, USB, FireWire e HDMI.

Sia come sia, sta di fatto che nemmeno AMD sembra correre a braccia aperte verso l’ultima incarnazione di USB: stando alle roadmap fin qui trapelate, i prossimi chipset di AMD previsti per l’inizio del 2010 non supporteranno ancora la rinnovata interfaccia USB.

Attualmente Linux è il solo sistema operativo mainstream ad includere il supporto a SuperSpeed USB. I driver per Windows 7 sono in sviluppo, ma verranno probabilmente rilasciati soltanto con il primo service pack.

Ancor prima che emergessero voci sul posticipo di Intel, la società di analisi In-Stat aveva predetto che i dispositivi USB 3.0 avrebbero conquistato una significativa quota di mercato solo a partire dal 2011. Stando ancora ad EETimes , nel corso del 2010 l’adozione di SuperSpeed USB sarà limitata a pochi modelli di workstation grafiche e di PC consumer hi-end.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • skyeye scrive:
    Ottimi risultati
    devo dire che la giuria non poteva fare meglio.. e' proprio la fotografia dell'innovazione italiana: tre progetti che non servono a una mazza!! il fantacalcio poi!?!? inoltre sviluppabili con 3 ore di ricerca in Internet, che caxxo di ricerca c'e' dietro per quei progetti?!?! e poi rimane sempre il dubbio che il terzo fosse il nipote dello zio di uno della giuria, il secondo, il figlio del fratello di uno della giuria e il primo il figlio del presidente direttamente..
    • my2cents scrive:
      Re: Ottimi risultati
      Occhio: questi sono ragazzi non sono grandi aziende con grandi capitali... e poi non è quello che realizzano ma COME lo realizzano! le idee alla base sono imho molto molto interessanti. E poi dai se ci diamo sempre addosso noi stessi esce sempre la solita storia che all'estero sono bravi che noi non sappiamo fare niente che i nostri ragazzi valgono 4 soldi che li hanno premiati perchè sono raccomandati che chi li ha premiati (emil abirascid il più grande esperto d'innovazione italiano) è un lobbysta e un fesso qualunque che è tutto organizzato e finto e vai così a darci dentro con la qualunque!NO, ogni tanto, quando abbiamo cervelli e giovani bravini come Daniele Calabrese che lavora nelle silicon valley e che il mondo c'invidia, bene facciamole uscire queste cose e facciamogli magari i complimenti invece di chiuderci nel solito ghetto da bravi italiani timidi e piagnuloni con la solita storia che qui da noi non sappiamo fare nulla... IMHOparentesi: parlo per esperienza personale. io ci ho provato a fare cose nuove qui in italia. Credetemi non è facile ma a questi ragazzi semmai aiutiamoli, facciamogli i complimenti, cerchiamo di capire cosa stanno facendo e non diciamo per partito preso che hanno vinto facendo quattro cose da nulla. Ci sono sforzi grandi ma grandi su queste cose. chi di voi c'è passato magari lo sa...altra parentesi_che smau non ha il wifi è vero è una vergogna ma è loro degli organizzatori la colpa, non dei ragazzi che hanno vinto un premio che smau non c'entra nulla se non per averlo ospitato... ;)
    • my2cents scrive:
      Re: Ottimi risultati
      Occhio: questi sono ragazzi non sono grandi aziende con grandi capitali... e poi non è quello che realizzano ma COME lo realizzano! le idee alla base sono imho molto molto interessanti. E poi dai se ci diamo sempre addosso noi stessi esce sempre la solita storia che all'estero sono bravi che noi non sappiamo fare niente che i nostri ragazzi valgono 4 soldi che li hanno premiati perchè sono raccomandati che chi li ha premiati (emil abirascid il più grande esperto d'innovazione italiano) è uno qualunque che è tutto organizzato e finto e vai così a darci dentro con la qualunque!NO, ogni tanto, quando abbiamo cervelli e giovani bravini come Daniele Calabrese che lavora nelle silicon valley e che il mondo c'invidia, bene facciamole uscire queste cose e facciamogli magari i complimenti invece di chiuderci nel solito ghetto da bravi italiani timidi e piagnuloni con la solita storia che qui da noi non sappiamo fare nulla... IMHOparentesi: parlo per esperienza personale. io ci ho provato a fare cose nuove qui in italia. Credetemi non è facile ma a questi ragazzi semmai aiutiamoli, facciamogli i complimenti, cerchiamo di capire cosa stanno facendo e non diciamo per partito preso che hanno vinto facendo quattro cose da nulla. Ci sono sforzi grandi ma grandi su queste cose. chi di voi c'è passato magari lo sa...altra parentesi_che smau non ha il wifi è vero è una vergogna ma è loro degli organizzatori non dei ragazzi che hanno vinto un premio che smau noncentra nulla se non per averlo ospitato ;)
  • Christian scrive:
    SMAU
    tre giorni passati allo smau, portatili rubati e una innovazione che parte da una fiera senza connessione ad internet... dovrei aggiungere altro?
  • Orwell scrive:
    Se questa è innovazione...
    ...stiamo messi maluccio. Con tutto il rispetto per questi ragazzi, che ammiro per come hanno saputo creare impresa, con idee comunque buone, considerato il panorama italiano, credo che l'innovazione sia altro.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Se questa è innovazione...
      L'idea che ha preso il primo premio trovo sia buona. Può avere delle reali applicazioni e creare qualcosa. Per le altre due, mi spiace, ma se un aiuto per il fantacalcio e un diffusore online di musica è quanto di meglio l'innovazione italiana riesce a produrre... beh...
  • Picchiatell o scrive:
    Smau ?
    ma esiste ancora ?
    • a.dim scrive:
      Re: Smau ?
      Questo anno ci sono ci stato. Scambi e contatti commerciali insomma... ma tanti tanti workshpo e convegni interessanti questi si devo dire. sopratutto i percorsi dedicati allinnovazione c'erano stand di nuove azinde emergenti con cose veramente da vedere ragazzi entusiasmi che i premi li meritavano davvero gl ialtri srand non mi sono piaciuti interessante ancbe i convegni fatti dal gruppo iwa su webmaster e sviluppo. purewindows per iserver non e stato male
      • Funz scrive:
        Re: Smau ?
        - Scritto da: a.dim
        Questo anno ci sono ci stato. Scambi e contatti
        commerciali insomma... ma tanti tanti workshpo e
        convegni interessanti questi si devo dire.
        sopratutto i percorsi dedicati allinnovazione
        c'erano stand di nuove azinde emergenti con cose
        veramente da vedere ragazzi entusiasmi che i
        premi li meritavano davvero gl ialtri srand non
        mi sono piaciuti interessante ancbe i convegni
        fatti dal gruppo iwa su webmaster e sviluppo.
        purewindows per iserver non e stato
        maleAdesso metto su una startup e sviluppo "iScrivodifretta" per correggere automaticamente gli errori di battitura.L'anno prossimo il premio sarà mio! :p
  • Fabrizio scrive:
    Innovazione bloccata
    Questa lettera aperta la dice lunga su come va l'innovazione in Italia...http://www.giacomobruno.it/index.php/2009/10/26/lettera-aperta-al-presidente-dellaie-marco-polillo/
Chiudi i commenti