VideoPoet di Google può generare video dal testo

VideoPoet di Google può generare video dal testo

Google ha presentato la sua nuova AI VideoPoet, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) in grado di generare video dal testo.
VideoPoet di Google può generare video dal testo
Google ha presentato la sua nuova AI VideoPoet, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) in grado di generare video dal testo.

Google ha presentato la sua nuova intelligenza artificiale VideoPoet, un modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) che può creare video a partire da una semplice descrizione testuale. Si tratta di una tecnologia innovativa e diversa da quella dei generatori di video tradizionali come Runway, che si basano su modelli pre-addestrati e specializzati per ogni aspetto del video (immagini, audio, ecc.).

VideoPoet, invece, utilizza un solo modello linguistico, che impara a generare video in modo integrato e ottimizzato. Grazie a un vasto set di dati provenienti da diverse fonti, l’AI di Google produce video coerenti e di alta qualità visiva.

Le funzionalità avanzate del nuovo generatore di video di Google

VideoPoet è in grado di generare video con movimenti ampi e fluidi, a differenza dei generatori di video esistenti, che producono oggetti visivi indesiderati quando i movimenti sono troppo grandi. Offre anche agli utenti la possibilità di modificare e personalizzare i video generati, aggiungendo effetti stilistici, riempiendo o estendendo le aree del video, creando colonne sonore realistiche e simulando movimenti della telecamera.

Inoltre, VideoPoet può collegare tra loro diverse clip brevi per creare video lunghi, adatti a diversi scopi, come tutorial, video musicali o cortometraggi. È in grado persino di generare video in formato verticale, ideali per le piattaforme social come TikTok.

Il potenziale di VideoPoet

I ricercatori di Google hanno confrontato VideoPoet con altri generatori di video usando vari criteri di valutazione, e hanno dimostrato che VideoPoet vanta una qualità maggiore e prestazioni migliori rispetto ai suoi concorrenti. Rappresenta quindi una svolta nel campo dell’intelligenza artificiale generativa, e potrebbe avere un impatto importante sui settori del cinema, dell’intrattenimento e dell’e-commerce.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 dic 2023
Link copiato negli appunti