Visual Basic for... robot

Microsoft ha svelato alcune delle sue tecnologie in via di sviluppo, tra cui un linguaggio di programmazione grafico per il controllo di piccoli robot via PC o cellulare e nuovi hotspot wireless intelligenti


Bruxelles – Un linguaggio di programmazione visuale dedicato ai robot. Questo una delle novità che Microsoft ha presentato ad un evento che si è tenuto in questi giorni nella capitale belga.

Il linguaggio, che fa parte di un framework chiamato Visual Robot Development Kit (VRDK), è stato concepito per sviluppare applicazioni per il controllo dei robot e, secondo i ricercatori di Microsoft, è sufficientemente semplice da poter essere insegnato a scuola. Il VRDK si compone di un editor grafico che può essere utilizzato con mouse e tastiera o attraverso un Tablet PC.

“Il VRDK contribuirà ad ispirare i futuri ingegneri consentendo loro di programmare con facilità dei robot “giocattolo” che siano capaci di compiere semplici compiti e che possano essere controllati attraverso un PC uno smartphone basato sul sistema operativo Windows Mobile”, ha spiegato Microsoft in un comunicato.

I ricercatori hanno anche mostrato una tecnologia hotspot mobile che, secondo Microsoft, migliorerà la velocità delle connessioni Internet combinando fra loro più tecnologie wireless, quali ad esempio Wi-Fi e GPRS. In pratica, questa nuova generazione di punti di accesso wireless sarà capace di aggreggare la banda di più dispositivi wireless, indipendentemente da quale tecnologia essi utilizzino, e metterla a disposizione di specifiche applicazioni, quali ad esempio quelle di videoconferenza.

Il sito di Microsoft dedicato alla ricerca si trova qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la solita storia
    "C'è però chi sospetta che la decisione sia stata influenzata dalla recente rivendicazione di Symbol Technologies della tecnologia di risparmio energetico alla base di tutti gli access point Wi-Fi: l'azienda intende infatti chiedere una royalty del 6% a tutti i produttori di tali apparecchi."Ma dai... strano.. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: la solita storia
      - Scritto da: Anonimo
      "C'è però chi sospetta che la
      decisione sia stata influenzata dalla
      recente rivendicazione di Symbol
      Technologies della tecnologia di risparmio
      energetico alla base di tutti gli access
      point Wi-Fi: l'azienda intende infatti
      chiedere una royalty del 6% a tutti i
      produttori di tali apparecchi."

      Ma dai... strano.. :Doppure perchè chi assembla pc assembla anche access point.. e ha interesse a vendere 2 prodotti distinti perchè sono $$$ in più :o
Chiudi i commenti