Vodafone Business, l'offerta per aziende e PA

Debutto per Vodafone Business che propone una serie di soluzioni legate alla Trasformazione Digitale per le aziende e la Pubblica Amministrazione.

L’operatore annuncia oggi in via ufficiale la nascita di Vodafone Business, con l’obiettivo di fornire ad aziende di ogni dimensione e alla Pubblica Amministrazione una serie di servizi e strumenti legati a doppio filo al concetto di Trasformazione Digitale: dalle nuove tecnologie per la connettività (sul 5G ricordiamo l’accordo con TIM svelato a fine febbraio) agli strumenti per la digitalizzazione delle imprese.

Vodafone Business

Con la nascita di Business, affidata alla direzione di Giorgio Migliarina (nella foto di seguito), Vodafone conferma la volontà di investire 240 milioni di euro entro i prossimi cinque anni, destinandoli alla creazione di competenze e servizi pensati in modo specifico per i professionisti, arrivando così a offrire applicazioni pratiche ad ogni livello, dai processi industriali alla catena di distribuzione, fino alla fornitura dei prodotti al cliente finale.

Saranno realizzati sia direttamente dall’operatore sia collaborando con realtà nazionali e internazionali, guardando ad ambiti come la Internet of Things, l’analisi dei dati e le infrastrutture cloud. I primi esempi concreti sono rappresentati dalle sperimentazioni sul 5G già condotte nella città di Milano, con oltre 30 use case destinati ai settori più disparati tra i quali citiamo sanità, sicurezza, manifattura, educazione, intrattenimento, energia, mobilità e trasporti.

Giorgio Migliarina, Direttore di Vodafone Business

Tra le nuove iniziative messe in campo figurano anche quelle legate ai sistemi Fixed Wireless Access che sfruttando proprio le potenzialità dei network mobile 5G permettono di portare la connettività e i suoi servizi sia in edifici pubblici senza richiedere adeguamenti alle infrastrutture già operative sia nelle aree ancora afflitte dalla piaga del digital divide.

Nell’occasione è stata annunciata anche la partnership siglata con Cerved al fine di permettere l’integrazione dei Vodafone Analytics con indicatori economici e socio-demografici dei territori, ad esempio qualificando le persone che visitano o provengono da una determinata zona, assegnando loro un valore corrispondente al potenziale di spesa stimato.

In tema di Internet of Things, infine, Vodafone vanta la gestione della Global Data Service Platform con oltre 80 milioni di dispositivi connessi in tutto il mondo (più di 10 milioni in Italia). Nel nostro paese ha implementato da Nord a Sud la rete Narrowband-IoT.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nicola scrive:
    Tutto molto bello, sulla carta! Sarebbe bello se poi Vodafone iniziasse ad adottare anche un'etica un po' più solida, mi riferisco ad esempio alle clausole vessatorie false nei contratti dei p.iva (come ad esempio i 45 giorni massimi per contestare una fattura, quando l'AGCOM ha stabilito che, per legge, sono 6 mesi), oppure alle variazioni immotivate degli importi dovuti, su contratti "teoricamente" fissi (Poi ti prendono anche in giro dicendo: "Eh ma noi alleghiamo alla fattura la nota dove lo comunichiamo" ... "Eh, ma magari, mi faccio accreditare automaticamete in banca l'importo apposta perché non ho tempo di guardarci ogni mese, e controllo solo a fine anno con il commercialista"). Per non parlare poi dei call center disonesti (anche sui business), e via dicendo. Poi ti vedi questi articoli dove preannunciano investimenti enormi, soluzioni tecnicamente allavanguardia, un servizio che, obiettivamente parlando, è tra i migliori, numeri da capogiro, e ti domandi perché alla fine debbano per forza cercare di "fare i furbi" sui contratti. (Risposta del microcefalo medio, socialmente accettata: "Eh, ma così fan tutti!")
Chiudi i commenti