Volevo pagare le tasse via internet

Il responsabile di una società avrebbe voluto pagare le sue tasse presso il sito online del concessionario realizzato allo scopo. Ma non tutto fila liscio come dovrebbe


Roma – Caro direttore,
agli Italiani non piace pagare la tasse, ma da quando sono nati i sistemi per il pagamento delle tasse on-line, sembra che neanche ai nostri esattori piace incassarle.
La qualità dei servizi di riscossione disponibili in Italia, che pure ci costano dei soldi, è ampiamente sotto la soglia del tollerabile. Chi a suo tempo ha tentato di pagare il canone RAI ne sa qualcosa.

Recentemente, essendo cittadino romano, mi sono visto arrivare il bollettino TaRi (tariffa sui rifiuti, ex. tarsu, ex. qualche altra cosa…). Per pagarlo sono costretto a rivolgermi a PaschiRiscossione (cui il Comune ha affidato in via esclusiva il servizio di incasso). Il relativo sito Internet fa cascare la braccia:

1) le società non possono registrarsi perché non è previsto il campo “ragione sociale” o “partita IVA”. Le società quindi non possono pagare la tassa sui rifiuti o altre gabelle on-line. Anno del Signore 2003. Città di Roma. Stato: Italia.

2) I privati che si azzardassero a tentare di pagare la TaRi online devono sapere che quando il sito chiede il codice RAV del bollettino, bisogna… ingannarlo, e non inserire il codice RAV riportato sulla bolletta, ma un altro numero (il numero documento). Inutile dire che questo lo si scopre solo dopo 1 ora di tentativi falliti, quando si riesce per miracolo a parlare con qualche operatore di Call center.

3) quando ci si rassegna a sorbirsi 45 minuti di musichette da centralino e si tenta di pagare tramite telefono, si scopre che… la procedura non accetta pagamenti superiori ai 500 euro. Al giorno. Quindi se la nostra tassa è più alta di questo limite, non solo bisogna pagare in due rate, non solo ci si espone al rischio multa (niente di più facile che qualche computer, vedendo un pagamento parziale, faccia partire una cartella “pazza”), non solo bisogna pagare in giorni differenti, raddoppiando la perdita di tempo e portando a oltre un’ora le musichette da centralino, ma bisogna versare nelle casse di PaschiRiscossione una commissione doppia, per ricompensarli dei due pagamenti.
Fantastico!

Sono un “addetto ai lavori”; non è né difficile né costoso (per una Banca che incassa allo scopo laute provvigioni) offrire un servizio che, una volta collegati al sito e identificati, elenchi le nostre cartelle in sospeso (loro sanno quali sono, visto che sono sempre loro che ce le spediscono) e che con qualche clic del mouse ce le faccia pagare. Eppure non viene fatto. Intendiamoci: è colpa anche nostra, troppo abituati a sopportare l’inefficienza.

Cordiali saluti.
Marco C.

Caro Marco
abbiamo chiesto un chiarimento in merito alla tua lettera ma, mentre scriviamo, ancora non ci è giunta risposta che speriamo comunque di poter pubblicare in uno dei prossimi numeri di Punto Informatico.
A presto, la Redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • yoggysot scrive:
    Anceh a me
    L'hanno attivata, e pure senza chiedermi documenti e dati (che evidentemente avevano gia' in altro modo), ma solo con una telefonata in cui rifiutavo la loro offerta.La cosa assurda e' che loro fannoa ttivazioni non richieste e poi quando cerco di fare Fastweb rispondono a questi che non sono su una centralina compatibile con l'ADSL :(Ao Alex
  • Anonimo scrive:
    odiosyssimi!!!!
    non c'è altre parole per definire comportamenti come questi...come quelli che ti istallano servizi che tu non hai mai richieesto, per prendere le provvigioni...così dal nulla...è una malapratica che nessuno si è presa la briga di fermare, tanto chi ci rimette è l'utente, ma chissenefrega dell'utente, no?...:/:/:/:/:/:/:/:/:/
  • Anonimo scrive:
    A me ancora chiamano
    Si avete letto bene, pur avendo l'adsl attiva, con Alice della telecom dal Novembre 2002 (e devo dire che mi trovo bene, nessun disservizio di importanza rilevante).La telecom saltuariamente si rifà viva chiedendomi se mi interesserebbe abbonarmi ad Alice :|Rimangono stupiti ogni volta che gli dico che l'ho già attiva e proprio con loro.I casi sono due:1-Sparano a caso, tipo ndò cojo, cojo2-Boh nn ne ho la minima idea, dite voi :O
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...
    - Scritto da: Anonimo
    Quanto da te raccontato mi fa tornare in
    mente la vicenda che ha coinvolto mio padre
    qualche tempo fa:

    contattiamo Tin.it e facciamo un ordine per
    un ADSL Kit Base, dopo una settimana arriva
    un pacco, mio padre apre e installa... era
    Alice... e dopo qualche tempo arriva una
    fattura, era Alice Time.

    Mai richiesta.

    L'operatore subito contattato mi ha
    chiaramente fatto capire che "non si sa
    come", i contratti ed i contatti con Tin.it
    vengono "girati" a Telecom Italia, che
    lancia la procedura Alice... fra l'altro
    bloccando ogni altra procedura di
    attivazione ADSL eventualmente in atto...

    C'è bisogno di altro? Questa non è politica
    commerciale, è trading illegale.E' evidente che le due compagnie siano in realta' in cooperazione.Ho avuto problemi con l'attivazione di Alice, e il callcenter ha girato la mia telefonata ad un operatore tin.it ...
  • Anonimo scrive:
    Disservizio ALICE: rimborso possibile ?
    Ho preso ALICE ADSL da 1 mese e mezzo ma purtroppo non sono ancora riusciti a farmelo funzionare bene: in sostanza il modem (fornito in comodato, versione ethernet) si disconnette spesso dopo 20-30 min e per ricollegarmi devo spegnere ed accendere 2-3 volte il modem ed aspettare 5-10min.Hanno provato a sostituire il doppino telefonico pensando che ci fosse un disturbo sulla linea, ma nulla, stessi problemi.Ho chiamato decine di volte il 187 , il supporto tecnico al n. 803380 ma nulla, e' tutto uno scarica barile con frasi tipo "ci ricontatti se entro 48h il problema non si risolve" oppure al 187 ti dicono deve chiamare il supporto tecnico tin.it che a sua volta ti risponde "non possiamo fare nulla per problemi sulla rete telecom italia".Tra un po mi arriveranno 2 * 53 euro di canone ADSL. Un servizio che in sostanza non sono riuscito ad usufruire in quanto rende impossibile la navigazione perche' passi piu' tempo a spegnere e riaccendere il modem che a navigare.Posso richiedere il rimborso (anche solo parziale) del canone ?Bisogna mandare una raccomandata A/R o basa un FAX firmata ?C'e' bisogno di minaccia di azione legale per fare rispettare i diritti di un povero consumatore ?Oppure la richiesta di rimborso e' una cosa inutile in quanto verra' palesemente ignorata (con le ovvie scusanti del caso) ? pero' ho tutti i log di connessione e in caso di procedimento legale i log parlano chiaro. Esperienze da parte di altri utenti ALICE nella mia stessa situazione ?grazie per le informazioni.Mario
  • Anonimo scrive:
    Alcuni operatori fanno i furbi
    - Scritto da: Anonimo
    ma come si fà a fornire per telefono
    (aggravante) ad un
    operatore di call center chiamato per info
    dei dati strettamente personali ! se ti
    chiedeva il numero ci carta di credito "per
    facilitarti" un'eventuale attivazione che
    facevi!
    scusa ma ben ti stà !Successe anche a me, dopo aver solo choesto informazioni al 187 senza comunicare alcun numero di documento e mi arrivò a casa la conferma dell'abbonamento. Subito li contattai, inviai fax/raccomandate e parlai con un responsabile del call center.Morale? La mia richiesta ricultava registrata presso un negozio 187 (mai entrato in vita mia in nessun negozio di quel tipo), evidentemente alcuni operatori 'passano' le registrazioni ai negozi (che ci guadagnano)....
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore.. ma...
    - Scritto da: Anonimo
    non vedo a quale adsl possa abbonarsi
    se Alice (e tin.it) sono le uniche,
    insieme a
    NGI, a funzionare (nel senso del
    termine)

    ..Su questo non si discute...(purtroppo...)


    visto che le altre sono veramente uno


    schifo, ma seppure volesse scegliere un


    altro provider (NGI):Anche su questo....(ne ho una amara esperienza)



    Fatti Telvia o MCLINK e poi torna qui e

    riparliamo di cosa e' la qualita' AdslSe fossero disponibili in tutto il territorio nazionale ...forse

    PS: a me non interessa niente di cosa fa' o
    cosa non fa' un'azienda, mi interessa solo
    la qualita', ed ESIGO una banda ALMENO al
    90% delle prestazioni massime dichiarate, ed
    e' cio' che ottengo da SEMPRE con una delle
    ADSL summenzionate. Se a voi va' meglio
    INFOCACCA... tenetevela! ;)non me ne parlare...dopo 18 mesi che aspettavo che me la disattivassero (con regolare disdetta addirittura 6 mesi prima e continue chiamate e sollleciti )per una fantomatica "ADSL" da 1k Reali (contro i 37 che dovevano essere) ...Ora con Tin Alice 1280 (da 60 ? per Tin 1280 contro 32 ? per una 300 di Infoladra)Scarico ad almeno 140/170 Kb senza problemi da mesi ( da febbraio )....Ben Venga ALICE se mi da questo servizio.E di tempo per vedere le varie oferte disponibili ne ho avuto... di leggere i vari forum...chiedere in giro a chi l'aveva etc.
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore.. ma...

    Ovviamente di ADSL ne capisco "qualcosa",.....
    . Le ADSL
    disponibili sull'intero territorio sono,
    ripeto: Alice, Tin.it, NGI. Le prime due con
    performances (e costo!) leggermente
    inferiori alla terza, si parla del 90%
    indicativo di piena banda (per tutte le
    velocita' attualmente disponibili in
    downstream: 256/640/1280), a favore della
    terza, .....
    PS: a me non interessa niente di cosa fa' o
    cosa non fa' un'azienda, mi interessa solo
    la qualita', ed ESIGO una banda ALMENO al
    90% delle prestazioni massime dichiarate, ed
    e' cio' che ottengo da SEMPRE con una delle
    ADSL summenzionate. Se a voi va' meglio
    Infocacca... tenetevela! ;)I casi sono due: o lavori per NGI oppure ti piace fare vedere che te ne "intendi". Non che io sia un fenomeno, però guardando sul sito il famoso "90%" della banda che tu esigi te lo garantiscono dalla loro centrale ad Internet mentre da casa tua fino alla centrale (la chiamo così per semplificare) ti danno i classici 50 Kbps che sono decisamente meno dell'"almeno il 90% della banda" da te sventolato.Che poi loro si colleghino dalla loro centrale ad Internet con il 95% della banda è ovvio, visto che alla stessa centrale non ci arrivi solo tu. Se vogliono che la gente navighi...A tuo favore posso solo dire che altri profili tipo Alice non prevedono proprio la banda minima garantita.S&O - Andrea
  • Anonimo scrive:
    Mapperfavore!!!
    Come si fa a dire che il tutto è dovuto ad un operatore di call center troppo zelante? Provate a chiedere in giro quanti piani telefonici Telecom (Teleconomy 24, Teleconomy Professional, Teleconomy Zero, e via dicendo) vengono applicati dagli "operatori zelanti" all'insaputa degli utenti che spesso si vedono recapitare bollette criptiche e non ci capiscono nulla!!!A me ad esempio mi hanno "cortesemente attivato" Teleconomy Zero che a fronte di un contributo di circa 80 mila delle vecchie lire al mese potevo fare le telefonate con un costo iniziale di 200 lire ed a durata illimitata. Tutto bello, peccato che io non l'avevo richiesto e che la mia spesa telefonica mensile (tolto Internet) si aggirava sulle 15-20 mila lire: che convenienza!!!Ho scoperto la cosa perché Telecom mi ha scritto ringraziandomi, ho fatto delle ricerche ed ho scoperto che era stato un operatore di Macerata (io sono di Rimini) che zelantemente mi aveva aiutato a quadruplicare la mia spesa telefonica.Quindi......
  • la redazione scrive:
    Re: [OT] "Manteiner"
    Un incubo, dunque! ;)Sistemato, grazie
  • Anonimo scrive:
    [OT] "Manteiner"
    C'è ancora un "manteiner"!"Il giorno seguente parlo dell'accaduto al manteiner presso cui stavo..."
  • Anonimo scrive:
    Allora "maintainer" non "mantainer"
    correggiamo la correzione!
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...

    A me e a tre amici è successo di aver
    richiesto l'attivazione ad un provider
    (niente a che fare con tin/telecom) e pochi
    giorni dopo casualmente chiama telecom per
    proporre alice. Secondo me sbirciano le
    richieste di attivazione in centralina... :)Sicuramente xche' penso che la telecom attivi di fatto le linee adsl per tutti i provider. Lo stesso amico aveva provato ad abilitare l'ADSL di inforstrada prima di quello Telecom e, dopo + di due mesi senza la linea attiva e innumerevoli telefonate un tizio in Infostrada gli ha esplicitamete detto che quelli di telecom, quando devono attivare le loro adsl le fanno in 3 gg, quando devono attivare quelli di altri fornitori se la prendono con MOOOOOLTO comodo...A quel punto ha riunciato a Infostrada e provato con Telecom direttamente e sono successe le cose che ho raccontato nei messaggi precedenti...Andrea
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...
    - Scritto da: Anonimo


    i contratti ed i contatti con Tin.it


    vengono "girati" a Telecom Italia, che


    lancia la procedura Alice... fra
    l'altro


    bloccando ogni altra procedura di


    attivazione ADSL eventualmente in
    atto...



    -----

    Ma non e' assolutamente vero!

    Secondo Te Tin.it gira i contratti alla

    concorrenza? Ma stai scherzando?

    Guarda sui newsgroup, dedicati all'adsl e

    vedrai che sono due contratti
    completamente

    differenti, e ti posso assicurare, perche'

    li ho provati entrambi l'ADSL tin.it,

    funziona decisamente MEGLIO!

    E' assolutamente vero invece!
    Ad un mio amico è successa la stessa cosa
    esattamente un mese fa. Ha richiesto
    l'abbonamento a Tin.it e gli è arrivata una
    lettera con scritto "grazie per aver
    attivato ALICE ADSL!" Ha chiamato l'helpdesk
    di Tin.it e gli hanno detto che a volte
    succede che Telecom freghi le attivazioni
    ADSL a Tin (il che è assurdo visto che di
    fatto è la stessa societa...).

    Che poi uno vada meglio dell'altro puo'
    anche essere, non lo so, ma la storia dei
    clienti fregati invece è assolutamente
    reale.

    AndreaAppunto, ha risposto l'amico, sopra.Lo fanno REGOLARMENTE, per stessa ammissione dell'help desk tin.it.Perchè? Perchè tin.it in quel momento era più conveniente, ed era uscito, invece, Alice Time, vera e propria presa per il culo dell'utenza.E' una pratica da codice penale, per me.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...
    - Scritto da: Anonimo
    di Tin.it e gli hanno detto che a volte
    succede che Telecom freghi le attivazioniA me e a tre amici è successo di aver richiesto l'attivazione ad un provider (niente a che fare con tin/telecom) e pochi giorni dopo casualmente chiama telecom per proporre alice. Secondo me sbirciano le richieste di attivazione in centralina... :)
  • la redazione scrive:
    Re: [OT] mantAiner, non mantEiner
    Corretto, grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma la risposta al lettore...
    si, ed aggiungi una lettera al Papa e una, la più importante,mandala a te stesso ed cc in ai tuoi genitori dandoti del...BAMBA (per essere gentili!!!)ma come si fà a fornire per telefono (aggravante) ad unoperatore di call center chiamato per info dei dati strettamente personali ! se ti chiedeva il numero ci carta di credito "per facilitarti" un'eventuale attivazione che facevi!scusa ma ben ti stà !
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...


    Che poi uno vada meglio dell'altro puo'
    anche essere, non lo so, ma la storia dei
    clienti fregati invece è assolutamente
    reale.Ah, dimenticavo, e gli è arrivato, MAI RICHIESTO, il modem in comodato d'uso (che si era comprato nel frattempo). Quando ha chiamato per dire che non l'aveva chiesto gli hanno chiesto di rispedirlo (a spese sue...ovvio...).Andrea
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...


    i contratti ed i contatti con Tin.it

    vengono "girati" a Telecom Italia, che

    lancia la procedura Alice... fra l'altro

    bloccando ogni altra procedura di

    attivazione ADSL eventualmente in atto...

    -----

    Ma non e' assolutamente vero!
    Secondo Te Tin.it gira i contratti alla
    concorrenza? Ma stai scherzando?
    Guarda sui newsgroup, dedicati all'adsl e
    vedrai che sono due contratti completamente
    differenti, e ti posso assicurare, perche'
    li ho provati entrambi l'ADSL tin.it,
    funziona decisamente MEGLIO!E' assolutamente vero invece!Ad un mio amico è successa la stessa cosa esattamente un mese fa. Ha richiesto l'abbonamento a Tin.it e gli è arrivata una lettera con scritto "grazie per aver attivato ALICE ADSL!" Ha chiamato l'helpdesk di Tin.it e gli hanno detto che a volte succede che Telecom freghi le attivazioni ADSL a Tin (il che è assurdo visto che di fatto è la stessa societa...).Che poi uno vada meglio dell'altro puo' anche essere, non lo so, ma la storia dei clienti fregati invece è assolutamente reale.Andrea
  • Anonimo scrive:
    [OT] mantAiner, non mantEiner
    Non storpiamo l'inglese..... :)
  • Anonimo scrive:
    Re: la telecom lo fa sempre
    .A me da privato che aveva richiesto ISDN , prima mi hanno detto che non facevano + installazioni a privati, poi mi hanno proposto ADSL in prova per 3 mesi, poi mi hanno fatto il contratto. Ho scoperto solo dopo che ci voleva un anno prima di disdire.
  • Anonimo scrive:
    Ma la risposta al lettore...
    L'ha data PI o un PR del 187?Mai letto simili baggianate.E' chiaro che l'operatore non ha mandato in attivazione il tutto per eccesso di zelo ma con una evidente malafede.Spendere soldi per rispedire a telecom qualcosa che tu non hai richiesto per evitare addebiti? Ma quando mai?Immediata raccomandata con specificato:-che non si e' mai richiesto l'abbonamento.-copia della lettera a PI.-Link alla lettera su PI.-Minaccia che nel caso si decidesse di attivare una ADSL con altro operatore richiederai i danni dovuti al ritardo di attivazione per la preesistenza sulla linea di una alice non richiesta.-Manda in copia al garante.-Manda in copia ad una associazione di tutela consumantori.ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sarà vero?
    ehehehIo invece al contraario di te, sono uno di quelli che pensa che la gente lavora per tanti motivi...ma non per prenderti per il culo come fa telecom italia (e i suoi operatori).Per ben tre volte mi hanno rifilato servizi, che a voce (sigh) potevano essere utili e nn dispendiosi, nei fatti erano solo dispendiosi.e guarda caso..o gni qualvolta telefonavo per chiederne il motivo la Sig.ina mi diceva..mi dispiace ma deve pagare (l'ultima volta poi è stata la più bella..per un LORO errore mi devo tenere lADSL per un anno ..pagandola..), la mia collega le ha fornito informazioni sbagliate..ora, mi sono attreezzato anche io. informo la Sig. che è attiva una conversazione in viva voce, alla presenza di altre persone, mi segno il nome ora e servizio promesso..In genere non accettano mai,,ma siamo solo a 3 telefonate..// telecom (cmq anche gli altri non scherzano..)
  • Anonimo scrive:
    Re: Alice per forza...

    L'operatore subito contattato mi ha
    chiaramente fatto capire che "non si sa
    come", i contratti ed i contatti con Tin.it
    vengono "girati" a Telecom Italia, che
    lancia la procedura Alice... fra l'altro
    bloccando ogni altra procedura di
    attivazione ADSL eventualmente in atto...-----

    Ma non e' assolutamente vero! Secondo Te Tin.it gira i contratti alla concorrenza? Ma stai scherzando?Guarda sui newsgroup, dedicati all'adsl e vedrai che sono due contratti completamente differenti, e ti posso assicurare, perche' li ho provati entrambi l'ADSL tin.it, funziona decisamente MEGLIO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore.. ma...

    non vedo a quale adsl possa abbonarsi se
    Alice (e tin.it) sono le uniche, insieme a
    NGI, a funzionare (nel senso del termine) ..
    visto che le altre sono veramente uno
    schifo, ma seppure volesse scegliere un
    altro provider (NGI):Ti vedo informato ;)Fatti Telvia o MCLINK e poi torna qui e riparliamo di cosa e' la qualita' AdslAlice! AHAHAHAH
    • Anonimo scrive:
      Re: Errore.. ma...
      - Scritto da: Anonimo

      non vedo a quale adsl possa abbonarsi se

      Alice (e tin.it) sono le uniche, insieme a

      NGI, a funzionare (nel senso del termine)
      ..

      visto che le altre sono veramente uno

      schifo, ma seppure volesse scegliere un

      altro provider (NGI):

      Ti vedo informato ;)
      Fatti Telvia o MCLINK e poi torna qui e
      riparliamo di cosa e' la qualita' Adsl

      Alice! AHAHAHAHOvviamente di ADSL ne capisco "qualcosa", altrimenti non mi sognerei nemmeno di "parlare". MCLink e' un ottimo ISP, ma purtroppo non e' diffuso a livello nazionale come quelli da me citati (ho volutamente escluso anche FastWeb, che offre un ottimo servizio in termini di qualita'). Le ADSL disponibili sull'intero territorio sono, ripeto: Alice, Tin.it, NGI. Le prime due con performances (e costo!) leggermente inferiori alla terza, si parla del 90% indicativo di piena banda (per tutte le velocita' attualmente disponibili in downstream: 256/640/1280), a favore della terza, oltre che per la qualita' del servizio gioca anche un'ottima assistenza tecnica (custome care). Se non credi alle mie parole (che non sono mie ma frutto di sondaggi "sul campo"), fai da solo la tua ricerca! ;) Ovviamente tenendo conto della media: esistono casi individuali che non rispecchiano questa situazione.PS: a me non interessa niente di cosa fa' o cosa non fa' un'azienda, mi interessa solo la qualita', ed ESIGO una banda ALMENO al 90% delle prestazioni massime dichiarate, ed e' cio' che ottengo da SEMPRE con una delle ADSL summenzionate. Se a voi va' meglio Infocacca... tenetevela! ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore.. ma...

    non vedo a quale adsl possa abbonarsi se
    Alice (e tin.it) sono le uniche, insieme a
    NGI, a funzionare (nel senso del termine) ..
    visto che le altre sono veramente uno
    schifo, ma seppure volesse scegliere un
    altro provider (NGI):

    Mi sembra che tu stia esagerando, a prescindere dal fatto che tutte le tue affermazioni sono più che contestabili quella che ti riporto sopra è la più esagerata di tutte, informati prima di parlare (e non mi venire a fare l'esempio del tuo amico/vicino/cugino)
  • Anonimo scrive:
    Alice per forza...
    Quanto da te raccontato mi fa tornare in mente la vicenda che ha coinvolto mio padre qualche tempo fa:contattiamo Tin.it e facciamo un ordine per un ADSL Kit Base, dopo una settimana arriva un pacco, mio padre apre e installa... era Alice... e dopo qualche tempo arriva una fattura, era Alice Time.Mai richiesta.L'operatore subito contattato mi ha chiaramente fatto capire che "non si sa come", i contratti ed i contatti con Tin.it vengono "girati" a Telecom Italia, che lancia la procedura Alice... fra l'altro bloccando ogni altra procedura di attivazione ADSL eventualmente in atto...C'è bisogno di altro? Questa non è politica commerciale, è trading illegale.
  • Anonimo scrive:
    Re: la telecom lo fa sempre
    - Scritto da: Anonimo
    già... anche a me e a tutti gli amici miei
    hanno telefonato, io ho risposto di no, e me
    l'hanno attivata lo stesso...
    ovviamente questo ha causato non pochi
    problemi quando ho cercato di attivare
    l'adsl con un altro operatore, in quanto a
    mia insaputa il mio numero risultava già
    occupato da un ispIo ho fatto parlare la tipa buoni 10 minuti...le ho chiesto tutte le informazioni possibili e immaginabili e poi le ho detto che mi aveva fatto piacere scambiare alcune opinioni con lei e mi dispiaceva non potermi abbonare visto che avevo già l'adsl con altro operatore...mannaggia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore.. ma...
    - Scritto da: Anonimo
    Lui NON ha pagato una lira: se restituisci
    il modem non ti verra' mai fatturato nulla,
    e nel 90% dei casi la fatturazione non parte
    nemmeno se non ti colleghi la prima volta
    con la tua userid e password. Quindi alla
    fine il "danno" sarebbe quale? Forse il danno è per la concorrenza? Forse alcuni utentinon disdicono e visto che cmq voglio una adsl si tengono l'alice illecitamente sottoscritta? Forse hai bisogno di un po' di riposo?
    non vedo a quale adsl possa abbonarsi se
    Alice (e tin.it) sono le uniche, insieme a
    NGI, a funzionare (nel senso del termine) ..
    visto che le altre sono veramente uno
    schifo, ma seppure volesse scegliere un
    altro provider (NGI):Felicemente abbonato a un altro provider non citato da te da un anno e 2 mesi. E pensa un po'....l'ho chiesto io...non me l'hanno fatta loro...che maleducati, eh?
    Quindi PRATICAMENTE questo disguido, errore,
    chiamatelo come volete (che sia voluto o
    meno, per ricevere incentivi) non ha
    provocato NESSUN danno. Mi chiedo, allora:
    la gente si lamenta tanto per farlo oppure
    perche' realmente c'e' necessita' di farlo?
    A voi l'ardua sentenza.Abuso di posizione dominante. E tu ad Agosto cerca di riposare un po' di più...
  • Anonimo scrive:
    Re: la telecom lo fa sempre
    già... anche a me e a tutti gli amici miei hanno telefonato, io ho risposto di no, e me l'hanno attivata lo stesso...ovviamente questo ha causato non pochi problemi quando ho cercato di attivare l'adsl con un altro operatore, in quanto a mia insaputa il mio numero risultava già occupato da un isp
  • Goul_duKat scrive:
    Re: Errore.. ma...
    - Scritto da: Anonimo
    il fatto non e' che non c'e' danno per l'utente se non vuole alice, il fatto e' che non c'e' concorrenza nelle adsl ... cioe' loro dandoti in mano alice sono arrivate 3 anni prima degli altri non dandoti la scelta !!!e' la scelta e la tua liberta' che ti hanno levato !!!cmq non posso dire nulla che l'unica offerta seria sia di NGI, avra' un prezzo magari sensibilmente maggiore ma sul contratto c'e' scritto pale pale quali sono le % di banda garantite ecc ...altro che la fuffa degli altri operatorie poi bhe danno per l'utente c'e' pure stato ... se voleva un adsl ed aveva gia' tutto in ordine in 7 gg gli attivavano tutto senza prob, cosi' invece o deve aspettare lo stacco della portante o deve aspettare 1 mese rete gamma che gli venga a tirare un merdoso doppino di rame ...ciao
  • Anonimo scrive:
    Errore.. ma...
    Lui NON ha pagato una lira: se restituisci il modem non ti verra' mai fatturato nulla, e nel 90% dei casi la fatturazione non parte nemmeno se non ti colleghi la prima volta con la tua userid e password. Quindi alla fine il "danno" sarebbe quale? Quello di trovarsi attivata (FORSE!) una linea ADSL, essere costretti quindi ad aspettare la disconnessione della stessa per potersi abbonare ad un altro provider, MA... e qui c'e' bisogno di una precisazione:non vedo a quale adsl possa abbonarsi se Alice (e tin.it) sono le uniche, insieme a NGI, a funzionare (nel senso del termine) .. visto che le altre sono veramente uno schifo, ma seppure volesse scegliere un altro provider (NGI):per installare una adsl con un altro ISP non c'e' bisogno di avere una linea telefonica "libera", basta non inserire alcun numerico nella richiesta (e' possibile avere ADSL *SENZA* linea telefonica...) semplicemente ti portano un altro doppino e se ne fregano della tua (eventuale linea);Quindi PRATICAMENTE questo disguido, errore, chiamatelo come volete (che sia voluto o meno, per ricevere incentivi) non ha provocato NESSUN danno. Mi chiedo, allora: la gente si lamenta tanto per farlo oppure perche' realmente c'e' necessita' di farlo? A voi l'ardua sentenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: la telecom lo fa sempre
    No no, è vero eccome! Ricordo di averne parlato tempo fa, conversando con una conoscente che per un certo periodo aveva lavorato presso uno dei call-center cui è affidato il disbrigo del servizio 187.La ragazza mi raccontò proprio che l'attivazione di servizi "a tradimento" avveniva già all'epoca, ma la cosa più grave è che non si trattava certo di sporadico eccesso di zelo da parte degli operatori, bensì della messa in pratica di disposizioni in tal senso ricevute da Telecom Italia (!). E questo non solo su Alice ADSL, ma anche su innumerevoli altri servizi.Penso che ogni ulteriore commento sia superfluo.- Scritto da: Anonimo
    Per favore non dite che e' un fenomeno
    isolato: non e' vero.
  • Anonimo scrive:
    la telecom lo fa sempre
    io abito in liguria e mi e' successa una cosa molto simile.La telecom mi ha contattato per chiedermi se volevo prenotarmi per Alice prima che l'adsl fosse disponibile. In questo ha di fatto scavalcato tutti gli altri provider.Una cosa simile posso confermarvi che e' successa con altri miei 5 amici che abitano in Toscana tutti in zone diverse.La telecom approfitta del fatto che e' la prima a sapere quali zone verranno coperte prossimamente per poter rubare clienti alla concorrenza. Niente di nuovo eh...Per favore non dite che e' un fenomeno isolato: non e' vero.
  • Anonimo scrive:
    nulla di scritto?
    io ho avuto un lungo periodo di chiamate con telecom e loro mi dicevano che il loro servizio che permette di "seguire le pratiche" è informatizzato e deve permettere ad ogni operatore di sapere quello che è stato detto da un altro operatore, al cliente, per meglio servirlo.NIENTE di scritto?e poi ragazzi, quante volte vi hanno detot che loro non sanno chi sei?CAZZATE! vedono il numero e quindi sanno tutto.li ho beccati più di una volta con questa fandonia, si contraddicono o se non sono loro stessi sono i loro colleghi una volta o due dopo.insomma, in totale: ci pigliano enormemente per il culo e noi stiamo a 90 a lasciarglielo fare.
  • Anonimo scrive:
    Esperienza simile, sempre nel Bresciano
    La cosa ha del ridicolo, abito anche io in un paesinonella provincia di Brescia e mi hanno telefonato almenoquattro volte.Tutte le volte ho dato risposta *esplicitamente* negativaall'offerta di Alice che mi veniva data e qualche giornodopo dall'ultima telefonata cosa mi arriva a casa?Login e password di Alice! Mi e` venuto da ridere, e l'hosemplicemente ignorata.Il risultato è che se prima avrei considerato Telecom, in casodi abbonamento ADSL, ora non mi vedranno di certo.
  • Mariobusy scrive:
    per Marco: come comportarsi
    Purtroppo quello che TI ha fatto con te lo fa sistematicamente con tutti: al call center lavorano su provvigioni e prendono ben 7,50 Euro per ogni servizio appioppato ai clienti.Nella raccomandata che farai a Telecom richiedi che ti liberino immediatamente la portante Adsl in modo che tu possa sottoscrivere un contratto Adsl con altri operatori.
  • Anonimo scrive:
    Ma sarà vero?
    Sempre più spesso sento ste horror story.Io sono uno di quei cacacazzi che si attacca ai call center per un nonnulla e fa 5-6 telefonate per avere informazioni prima di prendere una decisione e ho sempre trovato tutti (dove per tutti intendo Wind, Infostrada, Tele2 e Telecom) trasparenti, onesti e mai e poi mai mi hanno fatto "firmare" qualche contratto a mia insaputa (l'unica cosa di cui sono rimasto sconcertato è che nessuna autorità TLC ti manda un contratti da firmare quando chiedi un'opzione o un servizio, solo per il contratto base te lo mandano. Secondo me è scorretto).Non sto parlando della qualità del servizio, ma solo di come si comprtavano gli addetti dei call center. Mi viene da pensare se i soprusi non siano fatti da ditte esterne (come spesso succede quando si ricevono le telefonate per la promozione di un servizio) che pagano i loro dipendenti con una percentuale a contratti generati e che spingono, di fatto i chiamanti a tentarle tutte pur di portare a casa uno stipendio accettabile. Ripeto non ho dati di fatto ma se non sbaglio da qualche parte avevo letto che le telefonate "attive" dei provider TLC sono dati in appalto a ditte esterne (proprio come le installazioni) e non dipendono dagli stessi call center e società che gestiscono quelle "passive" (quelle dove è il cliente che telefona) e che di solito sono più vicini all'azienda e alle esigenze dei clienti stessi. Questo forse spiegherebbe anche perché molte volte quando si dice di si ad una opzione e si telefono al centro informazioni per sapere se è attiva o meno spesso quelli sembrano trafelati...
  • Anonimo scrive:
    Beh...
    ...altro che zelo...quella si chiama provvigione...
Chiudi i commenti