VPN gratis? Troppi rischi: meglio la sicurezza

VPN gratis? Troppi rischi: meglio la sicurezza

Le VPN gratis sono sempre più diffuse, ma quanto sono sicure? Tra sicurezza e privacy, i vantaggi delle VPN a pagamento.
Le VPN gratis sono sempre più diffuse, ma quanto sono sicure? Tra sicurezza e privacy, i vantaggi delle VPN a pagamento.

Non è tutto oro ciò che luccica. E non è tutto sicuro ciò che è gratuito: lo stesso discorso vale per le VPN gratis. Da un recente sondaggio di TechRadar è emerso che il 60% degli intervistati residente negli Stati Uniti utilizza una VPN senza costi, mentre nel Regno Unito la quota scende al 47%. A pagarne le conseguenze sono sicurezza e privacy, che in gran parte delle VPN gratis (non tutte, naturalmente) non sono purtroppo tutelate come si deve, al contrario dei servizi a pagamento – come ExpressVPN – che adottano alti standard di crittografia.

VPN a pagamento: quale scegliere?

I servizi disponibili in rete sono tanti e sebbene la funzionalità di base sia la medesima – ossia proteggere i nostri dati di navigazione attraverso un tunnel criptato e sicuro – le varie proposte differiscono tra loro per funzionalità e vantaggi. Oggi ti parliamo di ExpressVPN, una delle più amate e utilizzate dagli utenti, che ha fatto della sicurezza, privacy, anonimato e streaming senza confini i suoi motivi di vanto.

Sottoscrivendo un abbonamento – in promozione del 35% a 8,44 euro al mese – avrai accesso a 160 server a banda illimitata in 94 Paesi del mondo. Collegandoti a uno dei server otterrai un indirizzo IP localizzato per bypassare eventuali limiti geografici di siti web e servizi streaming oppure per videogiocare con minore latenza. ExpressVPN è flessibile ed è compatibile sia con Windows che con macOS e Linux, dispositivi mobili Android e iOS, smart TV e console di gioco.

Tra gli strumenti più avanzati troviamo DNS privati e criptati con standard AES-256, il servizio “Threat Manager” per bloccare i tracker pubblicitari e “TrustedServer Technology” per evitare che alcun dato venga mai scritto su disco rigido. Comoda anche la funzione di split tunneling, che permette di instradare solo una parte del traffico del dispositivo attraverso la VPN, mentre il resto della rete può accedere normalmente a Internet.

ExpressVPN: quanto costa?

Grazie alla promozione in corso, è possibile risparmiare il 35% di sconto sottoscrivendo un abbonamento annuale. Parliamo, quindi, di 8,44 euro al mese. ExpressVPN assicura la garanzia soddisfatti o rimborsati: se il servizio non fa per te, potrai ottenere un rimborso completo entro 30 giorni dall’acquisto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 lug 2022
Link copiato negli appunti