WhatsApp e il rinascimento dell'instant messaging

L'acquisizione da parte di Facebook alimenta discussioni attorno a Whatsapp, le piattaforme di instant messaging e questioni connesse. Tutti vogliono una fetta della messaggistica istantanea fra privacy, sicurezza e chiamate a basso costo

Roma – Il futuro di Whatsapp e della messaggistica istantanea scatena discussioni e polemiche prima ancora che il miliardario piano di acquisizione da parte di Facebook venga messo in pratica. Si interessa ad esempio della questione l’Unione Europea, ventilando indagini per valutare le conseguenze dell’operazione sulla privacy dei netizen del Vecchio Continente.

Finora le istituzioni europee non si erano praticamente accorte dell’esistenza di Whatsapp, ma ora che il software è stato acquisito da Facebook il gruppo noto come Articolo 29 dice di avere già avviato un’indagine assieme a un’altra pratica aperta indipendentemente dalle autorità olandesi.

In teoria ciascuno dei 28 responsabili della protezione dei dati dei singoli paesi UE potrebbe aprire la sua indagine individuale, spiegano dal gruppo di lavoro, così da valutare le intenzioni di Facebook dopo aver acquisito – assieme a una piattaforma di IM – quasi mezzo miliardo di account utente da tutto il mondo comprensivi di numeri telefonici, email e quant’altro.

E mentre la UE indaga, il mercato delle applicazioni di messaggistica su rete telematica (mobile) si fa sempre più frammentario, ricco di possibilità di comunicazione e naturalmente di business per le aziende interessate. I software già presenti da tempo nel mercato come Google Hangouts si aggiornano per accrescere l’attrattiva verso gli utenti di gadget Apple, mentre Cupertino sente il bisogno di spiegare nei minimi dettagli come funzionano i meccanismi di sicurezza adottati da iMessage .

C’è ovviamente ampio margine di crescita anche per i nuovi protagonisti del settore come la giapponese LINE, azienda che si occupa di IM e comunicazione a tutto tondo nata in risposta al disastro nucleare di Fukushima e ora intenzionata a espandersi ulteriormente nel mondo con un nuovo piano di chiamate vocali a costi contenuti. Se anche Whatsapp sta valutando la possibilità di offrire chiamate vocali ai propri utenti, LINE ha un’arma segreta (almeno per il mercato giapponese): la società pianifica di monetizzare la mania tutta nipponica per emoticon e immaginette personalizzate aprendo un vero e proprio marketplace dove gli utenti potranno mettere in vendita gli sticker da essi stessi creati.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    e ora tutti a usare pezzi di Prince
    cosi' il nano finocchietto se lo prende in cu.... ah no che gli piace.Rifaccio: cosi' l'ineffabile artista capira' cosa puo' e non puo' fare.
  • panda rossa scrive:
    Manca ancora una cosa.
    Per considerare chiusa questa storia manca ancora una cosa:il licenziamento in tronco del dipendente inesperto e del suo diretto superiore, con trattenuta di ogni trattamento di fine rapporto di quest'ultimo, e la publicazione dei loro profili sulla gogna mediatica di un social network, in modo da educarne altri 100 a pensarci due volte prima di intentare una lite temeraria in tema di diritti d'autore.
    • fiocco di neve scrive:
      Re: Manca ancora una cosa.
      - Scritto da: panda rossa
      Per considerare chiusa questa storia manca ancora
      una
      cosa:

      il licenziamento in tronco del dipendente
      inesperto e del suo diretto superiore, con
      trattenuta di ogni trattamento di fine rapporto
      di quest'ultimo, e la publicazione dei loro
      profili sulla gogna mediatica di un social
      network, in modo da educarne altri 100 a pensarci
      due volte prima di intentare una lite temeraria
      in tema di diritti
      d'autore.quando le cose vanno avanti così tanto dal punto di vista legale è molto difficile che sia "solo" colpa del dipendente zelante.
      • panda rossa scrive:
        Re: Manca ancora una cosa.
        - Scritto da: fiocco di neve
        - Scritto da: panda rossa

        Per considerare chiusa questa storia manca
        ancora

        una

        cosa:



        il licenziamento in tronco del dipendente

        inesperto e del suo diretto superiore, con

        trattenuta di ogni trattamento di fine rapporto

        di quest'ultimo, e la publicazione dei loro

        profili sulla gogna mediatica di un social

        network, in modo da educarne altri 100 a
        pensarci

        due volte prima di intentare una lite temeraria

        in tema di diritti

        d'autore.

        quando le cose vanno avanti così tanto dal punto
        di vista legale è molto difficile che sia "solo"
        colpa del dipendente
        zelante.Per questo motivo e' fondamentale che in caso di abuso del diritto d'autore, la legge debba prevedere dei meccanismi che consentano di rivalersi sui patrimoni personali dei detentori dei diritti, ed eventualmente ai loro eredi fino a 70 anni dalla morte.
    • Leguleio scrive:
      Re: Manca ancora una cosa.

      il licenziamento in tronco del dipendente
      inesperto e del suo diretto superiore, con
      trattenuta di ogni trattamento di fine rapporto
      di quest'ultimo, e la publicazione dei loro
      profili sulla gogna mediatica di un social
      network, in modo da educarne altri 100 a pensarci
      due volte prima di intentare una lite temeraria
      in tema di diritti
      d'autore.Non c'è stata una causa. O meglio, è stata minacciata, ma poi non ne hanno fatto nulla. In ogni caso, Liberation Music pagherà a Lessing una somma coperta dalla clausola di riservatezza, per il disturbo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Manca ancora una cosa.
        - Scritto da: Leguleio

        il licenziamento in tronco del dipendente

        inesperto e del suo diretto superiore, con

        trattenuta di ogni trattamento di fine
        rapporto

        di quest'ultimo, e la publicazione dei loro

        profili sulla gogna mediatica di un social

        network, in modo da educarne altri 100 a
        pensarci

        due volte prima di intentare una lite
        temeraria

        in tema di diritti

        d'autore.

        Non c'è stata una causa. O meglio, è stata
        minacciata, ma poi non ne hanno fatto nulla.

        In ogni caso, Liberation Music pagherà a Lessing
        una somma coperta dalla clausola di riservatezza,
        per il
        disturbo.Questo non c'entra niente con quanto ho detto io.Io ho sottolineato l'asimmetria della norma attuale tutta a favore del detentore dei diritti, senza prevedere nulla in caso di abuso dei diritti medesimi.Se chi abusa del diritto d'autore venisse colpito nel portafogli, o, ancora meglio nell'opera di cui detiene il diritto medesimo, non si arriverebbe neppure a queste assurdita'.
        • Leguleio scrive:
          Re: Manca ancora una cosa.

          Se chi abusa del diritto d'autore venisse colpito
          nel portafogli, o, ancora meglio nell'opera di
          cui detiene il diritto medesimo, non si
          arriverebbe neppure a queste
          assurdita'.L'abuso non c'é stato. Fine.Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu vuoi dare l'ergastolo anche per questo.
          • tucumcari scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio

            Se chi abusa del diritto d'autore venisse
            colpito

            nel portafogli, o, ancora meglio nell'opera
            di

            cui detiene il diritto medesimo, non si

            arriverebbe neppure a queste

            assurdita'.

            L'abuso non c'é stato. Fine.
            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu vuoi
            dare l'ergastolo anche per
            questo.Ergastolo?Come mai sei l'unico a averne parlato?Invece che fare inutili iperboli faresti meglio a prendere atto delle cose e di quello che scrive o dice REALMENTE la gente.Non ti sembrerebbe appropriato?
          • krane scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Leguleio


            Se chi abusa del diritto d'autore
            venisse

            colpito


            nel portafogli, o, ancora meglio
            nell'opera

            di


            cui detiene il diritto medesimo, non si


            arriverebbe neppure a queste


            assurdita'.



            L'abuso non c'é stato. Fine.

            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu
            vuoi

            dare l'ergastolo anche per

            questo.
            Ergastolo?
            Come mai sei l'unico a averne parlato?
            Invece che fare inutili iperboli faresti meglio a
            prendere atto delle cose e di quello che scrive o
            dice REALMENTE la
            gente.
            Non ti sembrerebbe appropriato?E poi come riuscirebbe a sciacquare ed annacquare le discussioni ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            Ma le salamelle e la natura matrigna sono sempre in agguato.Consoliamoci con il cocchio d'asini, via.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            C'è stato un abuso.
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.

            C'è stato un abuso.Censura!Divagazioni!Frittate!Rivoltate!
          • comitato antirettil iano scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio

            C'è stato un abuso.

            Censura!
            Divagazioni!
            Frittate!
            Rivoltate!Cerchiamo di far chiarezza su rettiliani e grigi.Allora i grigi sono buoni. Sono in guerra con i rettiliani e mentre i rettiliani vogliono abdurre il nostro cervello, i grigi ci difendono combattendoli nell'ombra.Infatti, ci avete mai fatto caso? nessuno ha mai visto chiaramente un rettiliano. Questo perche' i grigi non permettono loro di uscire allo scoperto, appena ci provano li massacrano. Questo per mettere a tacere coloro che vogliono rincretinirvi dicendovi che non esistono.Ma stavolta voglio andare oltre, voglio mostrarvi un documento straordinario: un camionista rettiliano cerca di tirar sotto un cinese col carretto, ma un grigio lo salva teletrasportandolo al sicuro.Diffidate dalle imitazioni, questo documento sconvolgente l'avete visto prima da noi.E se domani dovessimo sparire all'improvviso beh, chiedetevi il perche'.
          • comitato antigrigi scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            Non vi è dubbio che la versione ufficiale attuale è una farsa assoluta, lo dimostrano le conoscenze delle molte tribù in lungo e in largo su tutto il pianeta. Hanno trasmesso la vera storia delluomo di generazione in generazione.Non vi è dubbio che lessere umano fu creato geneticamente da qualcuno più avanzato, un fatto che si cerca di nascondere con ogni mezzo.E tempo di parlare di qualcosa che sembra estraneo al nostro sapere, ma che è parte della realtà soggettiva in cui abitiamo, e svolge un ruolo importante per i piani degli esseri oscuri verso di noi. Ci sono molti ricercatori seri e altri meno, che dedicano il loro tempo per lo studio e la ricerca di quello che chiamano il fenomeno o casistica UFO.Ho passato molto tempo dedicando parecchia energia e sforzo a cercare e raccogliere informazioni, fino a quando mi sono reso conto che in realtà era solo una raccolta dati, che non portava mai al raggiungimento della verità. La maggior parte dei ricercatori fanno proprio questo, cacciano e raccolgono dati, che si concentrano sul fenomeno, senza un reale interesse a chiarire il mistero, perché finirebbe altrimenti non avrebbero più cosa fare, e un po, se vogliamo un business sul fenomeno stesso.Ci sono delle eccezioni, qualcuno si è sbilanciato, collegando la ricerca con la realtà.Oggi voglio dare il mio umile contributo con queste informazioni. Voglio mostrarvi quello che ho scoperto riguardo lo scopo della relazione che hanno questi esseri con noi.Non pretendo che tu mi creda, basta prendere in considerazione le mie parole di quello che posso dire oggi e in pubblicazioni successive. Queste sono solo le mie conclusioni e potrei sbagliarmi, il tempo ce lo dirà. La prova è irrilevante, a questo punto, se i pezzi si incastrano. Non tutto è come si pensa, la realtà è sempre nascosta dietro lapparenza, anche in questo caso.La partecipazione degli extraterrestri nella storia della Terra è da sempre stata predominante per levoluzione delluomo. Non dimentichiamo che siamo unità di carbonio creati da manipolazione genetica, da una razza superiore, sono i nostri creatori come lhomo sapiens.
          • Gig Robo Dacciaio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Sg@bbio
            C'è stato un abuso.Frittata ribaltata.
          • panda rossa scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio

            Se chi abusa del diritto d'autore venisse
            colpito

            nel portafogli, o, ancora meglio nell'opera
            di

            cui detiene il diritto medesimo, non si

            arriverebbe neppure a queste

            assurdita'.

            L'abuso non c'é stato. Fine.L'abuso c'e' stato.Qualcuno ha preteso di censurare una informazione SENZA AVERNE IL DIRITTO, ma pretendendo di averlo.Come lo chiami questo?
            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu vuoi
            dare l'ergastolo anche per
            questo.Io voglio che vi sia perfetta simmetria tra le parti, sia in termine di acXXXXX alla giustizia, sia in termine di effetti.Finche' questa simmetria non c'e' e sara' sempre a favore del piu' forte, io saro' qui a lamentarmi.Il caso vuole che questa dissimmetria sia presente prevalentemente nel campo del diritto d'autore.Perfino nei reati piu' efferati l'imputato ha piu' diritti e piu' garanzie delle sue vittime.
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.



            Se chi abusa del diritto d'autore
            venisse

            colpito


            nel portafogli, o, ancora meglio
            nell'opera

            di


            cui detiene il diritto medesimo, non si


            arriverebbe neppure a queste


            assurdita'.



            L'abuso non c'é stato. Fine.

            L'abuso c'e' stato.
            Qualcuno ha preteso di censurare una informazione
            SENZA AVERNE IL DIRITTO, ma pretendendo di
            averlo.Se dovessimo dare l'etichetta di "censura" ad ogni video che viene segnalato per sbaglio su Youtube, o altre piattaforme, e poi viene ripristinato, tutto a questo mondo è censura.Il mese scorso per un disguido un annuncio online non è stato pubblicato: censura!Si è scassata la rotativa e il giornale di provincia quel giorno non esce: censura!Nei dialoghi fra i concorrenti del Grande Fratello hanno messo un bip sulle parolacce più volgari: censura!
            Come lo chiami questo?Tentativo di fare i furbi. Avviene migliaia di volte ogni giorno, solo su Youtube.Nella vita reale, milioni di volte al giorno.

            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu
            vuoi

            dare l'ergastolo anche per

            questo.

            Io voglio che vi sia perfetta simmetria tra le
            parti, sia in termine di acXXXXX alla giustizia,
            sia in termine di
            effetti.E invece ti devi accontentare della composizione amichevole fra Lessing e Liberation Music, per una somma di dollari australiani ignota. Essere portati in causa, anche senza motivo, non è considerata un'offesa degna di un nuovo proXXXXX di Norimberga dalle convenzioni internazionali. E tra l'altro Lessing non è stato nemmeno trascinato in tribunale, si sono fermati prima.
            Finche' questa simmetria non c'e' e sara' sempre
            a favore del piu' forte, io saro' qui a
            lamentarmi.Si è mai vista, in natura, una formica che vince contro un elefante?
            Il caso vuole che questa dissimmetria sia
            presente prevalentemente nel campo del diritto
            d'autore.Esiste ovunque. Ma per chi ha i paraocchi esiste solo nel diritto d'autore.
            Perfino nei reati piu' efferati l'imputato ha
            piu' diritti e piu' garanzie delle sue
            vittime.Vabbè, quando hai finito di fare il riassunto di <I
            Cronaca vera </I
            e di <I
            Libero </I
            riprendiamo il filo del discorso. Che riguarda Lessing e il suo video, e non i massimi sistemi.
          • Il piu grande comico di sempre scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio
            Vabbè, quando hai finito di fare il riassunto di
            <I
            Cronaca vera </I
            e di
            <I
            Libero </I
            riprendiamo il filo
            del discorso. Che riguarda Lessing e il suo
            video, e non i massimi
            sistemi.Ehi ragazzi sentite questa:"Leguleio accusa un tizio di divagare..."(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio



            Se chi abusa del diritto d'autore

            venisse


            colpito



            nel portafogli, o, ancora meglio

            nell'opera


            di



            cui detiene il diritto medesimo,
            non
            si



            arriverebbe neppure a queste



            assurdita'.





            L'abuso non c'é stato. Fine.



            L'abuso c'e' stato.

            Qualcuno ha preteso di censurare una
            informazione

            SENZA AVERNE IL DIRITTO, ma pretendendo di

            averlo.

            Se dovessimo dare l'etichetta di "censura" ad
            ogni video che viene segnalato per sbaglio su
            Youtube, o altre piattaforme, e poi viene
            ripristinato, tutto a questo mondo è
            censura.
            Il mese scorso per un disguido un annuncio online
            non è stato pubblicato:
            censura!
            Si è scassata la rotativa e il giornale di
            provincia quel giorno non esce:
            censura!Esatto. Un guasto.Nessuna censura.http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/gentile_quotidiano_ora_della_calabria/notizie/550103.shtmlCome dite in Germania quando bevete le balle? Prosit?
            Nei dialoghi fra i concorrenti del Grande
            Fratello hanno messo un bip sulle parolacce più
            volgari: censura!No, in realta' hanno messo un intercalare con due zeta tra un bip e l'altro, almeno in quel poco che ho visto dalla Gialappa's.

            Come lo chiami questo?

            Tentativo di fare i furbi. Avviene migliaia di
            volte ogni giorno, solo su
            Youtube.
            Nella vita reale, milioni di volte al giorno.Fare i furbi perche'?Per mettere a tacere voci scomode.


            Siamo al livello di tentativo di abuso.
            Tu

            vuoi


            dare l'ergastolo anche per


            questo.



            Io voglio che vi sia perfetta simmetria tra
            le

            parti, sia in termine di acXXXXX alla
            giustizia,

            sia in termine di

            effetti.

            E invece ti devi accontentare della composizione
            amichevole fra Lessing e Liberation Music, per
            una somma di dollari australiani ignota. Essere
            portati in causa, anche senza motivo, non è
            considerata un'offesa degna di un nuovo proXXXXX
            di Norimberga dalle convenzioni internazionali. E
            tra l'altro Lessing non è stato nemmeno
            trascinato in tribunale, si sono fermati prima.Gia'. Si sono fermati quando si sono resi conto di non avere di fronte il solito calatore di braghe, come sono abituati a trovare.

            Finche' questa simmetria non c'e' e sara'
            sempre

            a favore del piu' forte, io saro' qui a

            lamentarmi.

            Si è mai vista, in natura, una formica che vince
            contro un elefante?Evidentemente gli elefanti sono piu' veloci e scappano.Questo qua non e' stato abbastanza veloce.[yt]NGD0kedTPJw[/yt]

            Il caso vuole che questa dissimmetria sia

            presente prevalentemente nel campo del
            diritto

            d'autore.

            Esiste ovunque. Ma per chi ha i paraocchi esiste
            solo nel diritto
            d'autore.



            Perfino nei reati piu' efferati l'imputato ha

            piu' diritti e piu' garanzie delle sue

            vittime.

            Vabbè, quando hai finito di fare il riassunto di
            <I
            Cronaca vera </I
            e di
            <I
            Libero </I
            riprendiamo il filo
            del discorso. Che riguarda Lessing e il suo
            video, e non i massimi
            sistemi.Non c'e' altro da aggiungere.Quello col paraocchi qua sei tu, e poco importa che tu stesso sia stato vittima di un abuso di diritto d'autore.
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.


            Se dovessimo dare l'etichetta di "censura" ad

            ogni video che viene segnalato per sbaglio su

            Youtube, o altre piattaforme, e poi viene

            ripristinato, tutto a questo mondo è

            censura.

            Il mese scorso per un disguido un annuncio
            online

            non è stato pubblicato:

            censura!

            Si è scassata la rotativa e il giornale di

            provincia quel giorno non esce:

            censura!

            Esatto. Un guasto.
            Nessuna censura.
            http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/gen

            Come dite in Germania quando bevete le balle?
            Prosit?Non sto in Germania.E a coltivare con tale assiduità le paranoie si muore di ansia. Riguardati.

            Nei dialoghi fra i concorrenti del Grande

            Fratello hanno messo un bip sulle parolacce
            più

            volgari: censura!

            No, in realta' hanno messo un intercalare con due
            zeta tra un bip e l'altro, almeno in quel poco
            che ho visto dalla
            Gialappa's.Almeno qui la censura non fa presa. C'è solo la manipolazione. 8)


            Come lo chiami questo?



            Tentativo di fare i furbi. Avviene migliaia
            di

            volte ogni giorno, solo su

            Youtube.

            Nella vita reale, milioni di volte al giorno.

            Fare i furbi perche'?
            Per mettere a tacere voci scomode.Ma quali "voci scomode"! Sei rimasto alla terminologia degli anni Settanta.Per far valere i propri diritti anche laddove non valgono.

            E invece ti devi accontentare della
            composizione

            amichevole fra Lessing e Liberation Music,
            per

            una somma di dollari australiani ignota.
            Essere

            portati in causa, anche senza motivo, non è

            considerata un'offesa degna di un nuovo
            proXXXXX

            di Norimberga dalle convenzioni
            internazionali.
            E

            tra l'altro Lessing non è stato nemmeno

            trascinato in tribunale, si sono fermati
            prima.

            Gia'. Si sono fermati quando si sono resi conto
            di non avere di fronte il solito calatore di
            braghe, come sono abituati a
            trovare.La cosa può essere vista anche dalla prospettiva opposta: Lessig è abbastanza famoso, e parlando della sua vicenda ha dato l'impressione di essere un caso unico al mondo per quanto riguarda i reclami su Youtube. È ovvio che un'analoga conclusione riguardante la signora Serbelloni non avrebbe ricevuto un trafiletto nemmeno nel quotidiano di provincia.I motivi esatti del cambiamento di idea non li conosco. So solo che qui c'è la gara ad indignarsi appena si scorge la parola "copyright", anche in casi a lieto fine, come questo. Indignazione in automatico.


            Finche' questa simmetria non c'e' e
            sara'

            sempre


            a favore del piu' forte, io saro' qui a


            lamentarmi.



            Si è mai vista, in natura, una formica che
            vince

            contro un elefante?

            Evidentemente gli elefanti sono piu' veloci e
            scappano.
            Questo qua non e' stato abbastanza veloce.Sono trucchi di montaggio. Fanno vedere dapprima un attacco per ragioni di invasione del territorio, e poi, nella sequenza successsiva, un altro animale della stessa specie morto per cause naturale mangiato dalle formiche.Io tra l'altro parlavo di <B
            una sola </B
            formica.


            Perfino nei reati piu' efferati
            l'imputato
            ha


            piu' diritti e piu' garanzie delle sue


            vittime.



            Vabbè, quando hai finito di fare il
            riassunto di


            <I
            Cronaca vera </I
            e di

            <I
            Libero </I
            riprendiamo il
            filo

            del discorso. Che riguarda Lessing e il suo

            video, e non i massimi

            sistemi.

            Non c'e' altro da aggiungere.
            Quello col paraocchi qua sei tu, e poco importa
            che tu stesso sia stato vittima di un abuso di
            diritto
            d'autore.Perché devi sempre andare sul personale, non lo so.L'ho detto e lo ripeto: coltiva la tua paranoia quanto vuoi, ma non stupirti se sarai sempre solo a lanciare questi allarmi al vento. Perché il grosso della popolazione si preoccupa di problemi reali, non di quelli che sono solo nella tua testa.
          • panda rossa scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio


            Se dovessimo dare l'etichetta di
            "censura"
            ad


            ogni video che viene segnalato per
            sbaglio
            su


            Youtube, o altre piattaforme, e poi
            viene


            ripristinato, tutto a questo mondo è


            censura.


            Il mese scorso per un disguido un
            annuncio

            online


            non è stato pubblicato:


            censura!


            Si è scassata la rotativa e il giornale
            di


            provincia quel giorno non esce:


            censura!



            Esatto. Un guasto.

            Nessuna censura.


            http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/gen



            Come dite in Germania quando bevete le balle?

            Prosit?

            Non sto in Germania.
            E a coltivare con tale assiduità le paranoie si
            muore di ansia.
            Riguardati.Non c'e' da coltivare proprio niente.C'e' solo da mantenersi informati sui fatti di cronaca e formulare una opinione coerente con gli stessi.Dopodiche' tu sentiti pure libero di credere agli ufo, alle scie chimiche e agli improvvisi guasti alle rotative. Ci mancherebbe altro.



            Come lo chiami questo?





            Tentativo di fare i furbi. Avviene
            migliaia

            di


            volte ogni giorno, solo su


            Youtube.


            Nella vita reale, milioni di volte al
            giorno.



            Fare i furbi perche'?

            Per mettere a tacere voci scomode.

            Ma quali "voci scomode"! Sei rimasto alla
            terminologia degli anni
            Settanta.
            Per far valere i propri diritti anche laddove non
            valgono.Adeguiamoci alle terminologie politically correct, allora.Operatori ecologici invece che spazzini, diversamente abili invece che handicappati...

            Gia'. Si sono fermati quando si sono resi
            conto

            di non avere di fronte il solito calatore di

            braghe, come sono abituati a

            trovare.

            La cosa può essere vista anche dalla prospettiva
            opposta: Lessig è abbastanza famoso, e parlando
            della sua vicenda ha dato l'impressione di essere
            un caso unico al mondo per quanto riguarda i
            reclami su Youtube. Non e' un caso unico, e' la normalita'.I casi unici sono le violazioni di diritto d'autore, e quelle vengono prontamente rimosse senza che nessuno abbia niente da dire.
            È ovvio che un'analoga
            conclusione riguardante la signora Serbelloni non
            avrebbe ricevuto un trafiletto nemmeno nel
            quotidiano di provincia.A me non frega del trafiletto sul giornale, a me frega che il video della signora Serbelloni sia accessibile, essendo nel pieno rispetto delle normative sul diritto d'autore.
            I motivi esatti del cambiamento di idea non li
            conosco. So solo che qui c'è la gara ad
            indignarsi appena si scorge la parola
            "copyright", anche in casi a lieto fine, come
            questo. Indignazione in automatico.Chiediti perche'!



            Finche' questa simmetria non c'e' e

            sara'


            sempre



            a favore del piu' forte, io saro'
            qui
            a



            lamentarmi.





            Si è mai vista, in natura, una formica
            che

            vince


            contro un elefante?



            Evidentemente gli elefanti sono piu' veloci e

            scappano.

            Questo qua non e' stato abbastanza veloce.

            Sono trucchi di montaggio. Fanno vedere dapprima
            un attacco per ragioni di invasione del
            territorio, e poi, nella sequenza successsiva, un
            altro animale della stessa specie morto per cause
            naturale mangiato dalle formiche.A coltivare con tale assiduità le paranoie simuore di ansia.Riguardati.
            Io tra l'altro parlavo di <B
            una sola
            </B
            formica.We are a legion (cit.)



            Perfino nei reati piu' efferati

            l'imputato

            ha



            piu' diritti e piu' garanzie delle
            sue



            vittime.





            Vabbè, quando hai finito di fare il

            riassunto di




            <I
            Cronaca vera </I
            e di


            <I
            Libero </I

            riprendiamo
            il

            filo


            del discorso. Che riguarda Lessing e il
            suo


            video, e non i massimi


            sistemi.



            Non c'e' altro da aggiungere.

            Quello col paraocchi qua sei tu, e poco
            importa

            che tu stesso sia stato vittima di un abuso
            di

            diritto

            d'autore.

            Perché devi sempre andare sul personale, non lo
            so.Perche' gli esempi generici non li capisci e allora provo con quelli che ti riguardano. Almeno di quelli non puoi dire che sono inventati.
            L'ho detto e lo ripeto: coltiva la tua paranoia
            quanto vuoi, ma non stupirti se sarai sempre solo
            a lanciare questi allarmi al vento.Chi ti dice che sono solo?
            Perché il
            grosso della popolazione si preoccupa di problemi
            reali, non di quelli che sono solo nella tua
            testa.Se per questo il grosso della popolazione se ne frega anche della crisi in Crimea.
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.



            Come dite in Germania quando bevete le
            balle?


            Prosit?



            Non sto in Germania.

            E a coltivare con tale assiduità le paranoie
            si

            muore di ansia.

            Riguardati.

            Non c'e' da coltivare proprio niente.
            C'e' solo da mantenersi informati sui fatti di
            cronaca e formulare una opinione coerente con gli
            stessi.Le rotative si guastano, come qualsiasi altro macchinario. Se poi nessuno fa la manutenzione, si guastano ancora piú spesso.Nel caso specifico non so cosa sia sucXXXXX, perché non mi riferivo a quello, era un discorso generale. Attribuire alla malizia quello che si spiega benissimo con l'incompetenza è la prima manifestazione dello stato paranoico in senso clinico.
            Dopodiche' tu sentiti pure libero di credere agli
            ufo, alle scie chimiche e agli improvvisi guasti
            alle rotative. Ci mancherebbe
            altro.Non so cosa c'entri l'ultimo coi primi due. I guasti alle rotative capitano, sono tangibili, possiamo nel caso anche vedere la ricevuta del riparatore con i particolari. I prime due no.


            Fare i furbi perche'?


            Per mettere a tacere voci scomode.



            Ma quali "voci scomode"! Sei rimasto alla

            terminologia degli anni

            Settanta.

            Per far valere i propri diritti anche
            laddove
            non

            valgono.

            Adeguiamoci alle terminologie politically
            correct,
            allora.
            Operatori ecologici invece che spazzini,
            diversamente abili invece che
            handicappati...Non è terminologia politicamente corretta, è proprio una cosa diversa.Cercando di ottenere l'assegno di accompagnamento il finto cieco ha come unico scopo quello di incassare. Non vuole censurare nessuno, non vuole togliere soldi ad altri, anche se poi l'effetto contingente è quello.E così quelli di Liberation music.

            La cosa può essere vista anche dalla
            prospettiva

            opposta: Lessig è abbastanza famoso, e
            parlando

            della sua vicenda ha dato l'impressione di
            essere

            un caso unico al mondo per quanto riguarda i

            reclami su Youtube.

            Non e' un caso unico, e' la normalita'.Ah, almeno lo ammetti.Youtube non è la propria pagina web personale, gestita in proprio e con soldi del capitale personale, e magari sul server di cui siamo comproprietari. È responsabile legale davanti a un tribunale, nel caso non rimuova il video. Rischia i propri soldi, non quelli dell'utente.Di falsi allarmi, più o meno in buona fede, ce ne sono centinaia o migliaia al giorno. Internet funziona così. :|Alcuni anni fa è capitato anche al canale Youtube di Beppe Grillo:http://www.tomshw.it/cont/news/beppe-grillo-cancellato-da-youtube-aggiornata/19507/1.htmlPoi lo hanno ripristinato.
            I casi unici sono le violazioni di diritto
            d'autore, e quelle vengono prontamente rimosse
            senza che nessuno abbia niente da
            dire.No, qualcosa io avrei da dire anche lì, ma ovviamente non ne ho titolo. : :s

            È ovvio che un'analoga

            conclusione riguardante la signora
            Serbelloni
            non

            avrebbe ricevuto un trafiletto nemmeno nel

            quotidiano di provincia.

            A me non frega del trafiletto sul giornale, Non stavo parlando di quello. Semplicemente, un fatto del tutto simile capitato alla signora Serbelloni anziché a Lessig non sarebbe mai finito sulle pagine di PI. Né io né te ne avremmo mai sentito parlare.È un fatto che assume "rilevanza" solo perché il diretto interessato è famoso, e ha voluto dare risalto ad una banalità quotidiana.

            I motivi esatti del cambiamento di idea non
            li

            conosco. So solo che qui c'è la gara ad

            indignarsi appena si scorge la parola

            "copyright", anche in casi a lieto fine, come

            questo. Indignazione in automatico.

            Chiediti perche'!I bambini normali dicono come prime parole "ma ma", e simili, in tutto il mondo.Qui su PI abbiamo una sottospecie a cui, come prima parola, è uscito dalla bocca "censura". È un <I
            imprinting </I
            a cui non si sfugge, ma non va confuso con la realtà.

            Sono trucchi di montaggio. Fanno vedere
            dapprima

            un attacco per ragioni di invasione del

            territorio, e poi, nella sequenza
            successsiva,
            un

            altro animale della stessa specie morto per
            cause

            naturale mangiato dalle formiche.

            A coltivare con tale assiduità le paranoie si
            muore di ansia.
            Riguardati.Paranoie?È solo una tecnica di montaggio, peraltro nota. Pur non essendo un esperto, non ho mai sentito nominare da zooloogi di professione le formiche cacciatrici. Possono diventare molto aggressive, vero, ma non perché vogliono mangiarsi un animale vivo. Mangiarne uno morto é più comodo.

            Io tra l'altro parlavo di <B
            una sola

            </B
            formica.

            We are a legion (cit.)No. Ci sono solo i commentatori chiassosi di PI. Fare cagnara per mostrare di essere in milioni non fa aumentare il numero reale di quelli che la pensano così, che è di poche unità.


            Non c'e' altro da aggiungere.


            Quello col paraocchi qua sei tu, e poco

            importa


            che tu stesso sia stato vittima di un
            abuso

            di


            diritto


            d'autore.



            Perché devi sempre andare sul personale, non
            lo

            so.

            Perche' gli esempi generici non li capisci e
            allora provo con quelli che ti riguardano. Almeno
            di quelli non puoi dire che sono
            inventati.Sono ai limiti della policy di PI.

            L'ho detto e lo ripeto: coltiva la tua
            paranoia

            quanto vuoi, ma non stupirti se sarai sempre
            solo

            a lanciare questi allarmi al vento.

            Chi ti dice che sono solo?Il fatto che in questi anni, da che esiste PI, le leggi sul diritto d'autore sono cambiate ma solo in peggio. Ecco cosa me lo dice.E anche sulla procedura penale, non è che si siano visti questi grandi progressi: chi ha più soldi, può difendersi e attaccare meglio in tribunale di chi non ne ha.

            Perché il

            grosso della popolazione si preoccupa di
            problemi

            reali, non di quelli che sono solo nella tua

            testa.

            Se per questo il grosso della popolazione se ne
            frega anche della crisi in
            Crimea.Probabile. Ragion di più per tornare coi piedi per terra e trattare questa vicenda come il classico starnuto newyorchese, che fa notizia solo perché c'è Manhattan sullo sfondo, non perché non ci siano starnuti anche da noi.
          • Funz scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio
            Le rotative si guastano, come qualsiasi altro
            macchinario. Se poi nessuno fa la manutenzione,
            si guastano ancora piú
            spesso.Le puoi guastare anche di proposito, non mi sorprende che tu non abbia pensato a questa ovvia possibilità.
            Nel caso specifico non so cosa sia sucXXXXX,
            perché non mi riferivo a quello, era un discorso
            generale. Attribuire alla malizia quello che si
            spiega benissimo con l'incompetenza è la prima
            manifestazione dello stato paranoico in senso
            clinico.qui c'è sia l'incompetenza che la malizia nello sparare raffiche di richieste di takedown a casaccio, senza andare tanto per il sottile a guardare le ragioni, tanto si sa che protesta un'esigua minoranza.Per ogni errore ci vorrebbe un'adeguata punizione, errore o meno.
            No. Ci sono solo i commentatori chiassosi di PI.
            Fare cagnara per mostrare di essere in milioni
            non fa aumentare il numero reale di quelli che la
            pensano così, che è di poche
            unità.A te non viene mai in mente che se sei l'unico a ripetere certe cose, allora probabilmente sei nel torto?No, figuriamoci.
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.


            Le rotative si guastano, come qualsiasi altro

            macchinario. Se poi nessuno fa la
            manutenzione,

            si guastano ancora piú

            spesso.

            Le puoi guastare anche di proposito, non mi
            sorprende che tu non abbia pensato a questa ovvia
            possibilità.Allora si parli di sabotaggio, meglio se ci sono le prove: un'accusa a vanvera fa scattare la querela per diffamazione. Io che conosco il significato delle parole non confonderei mai il sabotaggio con la censura, sono due concetti quanto mai distanti.

            Nel caso specifico non so cosa sia sucXXXXX,

            perché non mi riferivo a quello, era un
            discorso

            generale. Attribuire alla malizia quello che
            si

            spiega benissimo con l'incompetenza è la
            prima

            manifestazione dello stato paranoico in senso

            clinico.

            qui c'è sia l'incompetenza che la malizia nello
            sparare raffiche di richieste di takedown a
            casaccio, senza andare tanto per il sottile a
            guardare le ragioni, tanto si sa che protesta
            un'esigua
            minoranza.È vero, mandando richieste di cancellazione a Youtube non si sbaglia mai. Non tutti sanno usare la contronotifica, non tutti hanno la coscienza a posto, e in ogni caso, se il ricorrente si impunta e dice che trascinerà l'autore del video in tribunale, Youtube non può far altro che confermare la cancellazione. È la legge Usa che dice così, non si tratta di un capriccio di Brin e Page. :(
            Per ogni errore ci vorrebbe un'adeguata
            punizione, errore o
            meno.Mah, se sapessi come funziona la notifica di violazione con Youtube non saresti altrettanto sicuro di questa affermazione:- Ci si registra con la e-mail (di Google, ma anche di altri servizi)- Si apre un canale Youtube collegato a quella casella.- Si va nello schema apposito e si compila per bene la notifica di violazione. - Fatto: alla e-mail arriva la conferma che la notifica è stata ricevuta e che la esamineranno al più presto.Come vedi tutti i dati forniti online possono benissimo essere falsi. Chi punisci?Vedrei con favore una legge che impone la verifica dell'identità di ogni singolo ricorrente, pena la nullità della notifica. Ma questa legge per ora non c'è, e Youtube preferisce fidarsi sulla parola, perché fare le verifiche dell'identita presso l'indirizzo fisico costa.
            A te non viene mai in mente che se sei l'unico a
            ripetere certe cose, allora probabilmente sei nel
            torto?
            No, figuriamoci.La questione non è essere ragione o essere nel torto. Non solo non mi interessa essere dalla parte dalla ragione, ma in questa vicenda non ha alcuna rilevanza.La domanda è: "C'è una maggioranza per cambiare oppure abolire la legge sul diritto d'autore?". Risposta: su PI sì, il 98 % di utenti è favorevole. Fuori da PI no, e infatti le leggi sul diritto d'autore, da che PI esiste, sono peggiorate, non sono migliorate.Bisogna accettare il fatto di essere in minoranza per evitare scottanti delusioni.
          • Funz scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio


            Le rotative si guastano, come qualsiasi
            altro


            macchinario. Se poi nessuno fa la

            manutenzione,


            si guastano ancora piú


            spesso.



            Le puoi guastare anche di proposito, non mi

            sorprende che tu non abbia pensato a questa
            ovvia

            possibilità.

            Allora si parli di sabotaggio, meglio se ci sono
            le prove: un'accusa a vanvera fa scattare la
            querela per diffamazione.chi ha parlato di sabotaggio? Al massimo simulazione o auto-sabotaggio.E prima di farneticare di diffamazione, assicurati di aver capito cosa intende l'interlocutore. Se ne sei capace...
            Io che conosco il significato delle parole non
            confonderei mai il sabotaggio con la censura,
            sono due concetti quanto mai distanti. tu confondi tante cose, spesso di proposito, più spesso per carenze tue.
            È vero, mandando richieste di cancellazione
            a Youtube non si sbaglia mai. Non tutti sanno
            usare la contronotifica, non tutti hanno la
            coscienza a posto, e in ogni caso, se il
            ricorrente si impunta e dice che trascinerà
            l'autore del video in tribunale, Youtube non può
            far altro che confermare la cancellazione. È
            la legge Usa che dice così, non si tratta di un
            capriccio di Brin e Page.
            :(quindi, il sistema va cambiato radicalmente.A ogni richiesta di cancellazione dovrebbe corrispondere una caparra, versata al danneggiato quando la cancellazione viene annullata.

            Per ogni errore ci vorrebbe un'adeguata

            punizione, errore o

            meno.

            Mah, se sapessi come funziona la notifica di
            violazione con Youtube non saresti altrettanto
            sicuro di questa
            affermazione:non me ne fotte un ca**o di come funziona. Io parlo di come dovrebbe essere per essere giusta. (risparmiami la solita risposta inutile, che conosco già).[cut 10 righe oedanti e inutili alla discussione]
            Come vedi tutti i dati forniti online possono
            benissimo essere falsi. Chi
            punisci?Non me ne frega niente.Trovino una soluzione.
            Vedrei con favore una legge che impone la
            verifica dell'identità di ogni singolo
            ricorrente, pena la nullità della notifica. Ma
            questa legge per ora non c'è, e Youtube
            preferisce fidarsi sulla parola, perché fare le
            verifiche dell'identita presso l'indirizzo fisico
            costa.tanto l'identità dei ricorrenti la conoscono benissimo nel 99,99% dei casi visto che è gente che spara ricorsi in massa.
            La domanda è: "C'è una maggioranza per cambiare
            oppure abolire la legge sul diritto d'autore?".irrilevante, la legge sul diritto d'autore è inapplicata e inapplicabile, oggi, di fatto è morta.E qualsiasi tentativo di tenerla in vita si schianta contro violazioni del diritto fondamentale alla parola (quello che tu disprezzi tanto ma di cui abusi continuamente).
            Fuori da PI no, e infatti le leggi sul diritto
            d'autore, da che PI esiste, sono peggiorate, non
            sono
            migliorate.chi fa le leggi? Non certo i cittadini normali. Ma che te lo dico a fare... la tua mentalità servile non cambia mai.
            Bisogna accettare il fatto di essere in minoranza
            per evitare scottanti
            delusioni.ah, beh, se la maggioranza degli italiani sono politici, lobbisti, mafiosi, eccetera, allora hai ragione :p
          • Leguleio scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.



            Le puoi guastare anche di proposito,
            non
            mi


            sorprende che tu non abbia pensato a
            questa

            ovvia


            possibilità.



            Allora si parli di sabotaggio, meglio se ci
            sono

            le prove: un'accusa a vanvera fa scattare la

            querela per diffamazione.

            chi ha parlato di sabotaggio? Al massimo
            simulazione o
            auto-sabotaggio.Tutte cose che vanno provate.
            E prima di farneticare di diffamazione,
            assicurati di aver capito cosa intende
            l'interlocutore. Se ne sei capace...Non ho bisogno di ripetizioni da te per sapere cosa si intende per prove di reato e di reato simulato.In compenso, se un giorno mi vorrà dedicare alla ciarlataneria ti chiamerò per una consulenza.

            Io che conosco il significato delle parole
            non

            confonderei mai il sabotaggio con la censura,

            sono due concetti quanto mai distanti.

            tu confondi tante cose, spesso di proposito, più
            spesso per carenze
            tue.Chi non sa nemmeno di cosa parla invece non può fare confusione. Nemmeno si pone il problema, è tutto uno straparlare puro.

            È vero, mandando richieste di
            cancellazione

            a Youtube non si sbaglia mai. Non tutti sanno

            usare la contronotifica, non tutti hanno la

            coscienza a posto, e in ogni caso, se il

            ricorrente si impunta e dice che trascinerà

            l'autore del video in tribunale, Youtube non
            può

            far altro che confermare la cancellazione.
            È

            la legge Usa che dice così, non si tratta di
            un

            capriccio di Brin e Page.

            :(

            quindi, il sistema va cambiato radicalmente.Cambiato da chi?Le leggi non le fai mica tu.
            A ogni richiesta di cancellazione dovrebbe
            corrispondere una caparra, versata al danneggiato
            quando la cancellazione viene
            annullata.Mi immagino le grandi case cinematografiche americane, a versare centinaia o migliaia di caparre per ogni film trovato su siti di video sharing (non solo Youtube), e dover perciò immobilizzare vari milioni di dollari per queste cose.Alla fine i milioni di dollari tornano indietro, è raro che si sbaglino nel riconoscere un proprio film, ma sono milioni di liquidità immobilizzati per mesi. Troverai di corsa la maggioranza.

            Mah, se sapessi come funziona la notifica di

            violazione con Youtube non saresti
            altrettanto

            sicuro di questa

            affermazione:

            non me ne fotte un ca**o di come funziona. Io
            parlo di come dovrebbe essere per essere giusta.Va bene, quando avrai imparato un linguaggio a un livello appena superiore a quello dello scaricatore di porto ripassa.
          • Funz scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio[bla, bla,bla]

            A ogni richiesta di cancellazione dovrebbe

            corrispondere una caparra, versata al
            danneggiato

            quando la cancellazione viene

            annullata.

            Mi immagino le grandi case cinematografiche
            americane, a versare centinaia o migliaia di
            caparre per ogni film trovato su siti di video
            sharing (non solo Youtube), e dover perciò
            immobilizzare vari milioni di dollari per queste
            cose.ca**i loro, comunque la liquidità ce l'avrebbero.E si impegnerebbero un po' di più a verificare prima, invece che sparare alla cieca
            Va bene, quando avrai imparato un linguaggio a un
            livello appena superiore a quello dello
            scaricatore di porto
            ripassa.puoi anche evitare di rispondere sempre e a tutti, [epiteto a tuo piacimento] :p
          • Funz scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            non hai capito niente, al solito.Dai a qualcuno uno strumento censorio applicabile a piacere, e quello ne abuserà.Se a te sta bene, a noi persone dotate di raziocinio e senso della legalità no.
          • Funz scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Leguleio

            Se chi abusa del diritto d'autore venisse
            colpito

            nel portafogli, o, ancora meglio nell'opera
            di

            cui detiene il diritto medesimo, non si

            arriverebbe neppure a queste

            assurdita'.

            L'abuso non c'é stato. Fine.
            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu vuoi
            dare l'ergastolo anche per
            questo.Non capisci, al solito. Quelli pescano a strascico.Per un Lessing che per loro sfortuna finisce nella rete, ce ne sono mille che subiscono l'abuso e pagano ingiustamente.Questo sistema va cambiato radicalmente, o azzerato...
          • Izio01 scrive:
            Re: Manca ancora una cosa.
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Leguleio


            Se chi abusa del diritto d'autore
            venisse

            colpito


            nel portafogli, o, ancora meglio
            nell'opera

            di


            cui detiene il diritto medesimo, non si


            arriverebbe neppure a queste


            assurdita'.



            L'abuso non c'é stato. Fine.

            Siamo al livello di tentativo di abuso. Tu
            vuoi

            dare l'ergastolo anche per

            questo.

            Non capisci, al solito.
            Quelli pescano a strascico.
            Per un Lessing che per loro sfortuna finisce
            nella rete, ce ne sono mille che subiscono
            l'abuso e pagano ingiustamente.
            Questo sistema va cambiato radicalmente, o
            azzerato...Ma infatti!Senza parlare di misure estreme, che sarebbero ovviamente inapplicabili, si dovrebbe quanto meno stabilire una multa sostanziosa per ogni segnalazione inappropriata; in questo modo verrebbe scoraggiato l'invio massivo di richieste di takedown prive di fondamento. Invece, come dice Panda, non esistono sanzioni per gli abusi dei signori del copyright, basta vedere l'ultimo regolamento AGCOM qui da noi.Anche per me questa asimmetria è una vera schifezza.
  • unaDuraLezione scrive:
    Come volevasi dimostrare.
    contenuto non disponibile
    • ... scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare.
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Esattamente come scrissi tempo fa (e il signor
      'Allibito' mi diede contro manco gli avessi
      offeso la madre (anonimo)
      ):
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3877490&m=387

      Tiè 8)

      Ricordate tutti:
      Il fair use è un' eccezione alla legge sul
      diritto d'autore, ovvero limita il diritto
      di autore in determinati
      casi.

      E il disclaimer "questo prodotto non può essere
      usato BLA BLA BLA BLA" è PURA MENZOGNA, in quanto
      omette puntualmente tutte le
      eccezioni.allibito e' qeul tipo di persona alla quale ci si puo' tranquillamente riferire con un termine che indica comunemente un'arma da fuoco di tipo convenzionale, che rientra nella categoria delle cosi' dette armi da fuoco "corte", inizialmente concepite per essere impugnate con una sola mano.
    • ... scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare.
      - Scritto da: unaDuraLezione
      E il disclaimer "questo prodotto non può essere
      usato BLA BLA BLA BLA" è PURA MENZOGNA, in quanto
      omette puntualmente tutte le
      eccezioni.attento! ora 'chisaitu' ti attacchera' un megapippone sul fatto che non e' "menzogna" ma verita' incompleta" in quanto mancante di una parte e bla bla bla perche fin dai tempi di hammurabbi bla bla bla insomma due XXXXXXXX cosi'.
      • krane scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare.
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: unaDuraLezione

        E il disclaimer "questo prodotto non può

        essere usato BLA BLA BLA BLA" è PURA

        MENZOGNA, in quanto omette puntualmente

        tutte le eccezioni.
        attento! ora 'chisaitu' ti attacchera' un
        megapippone sul fatto che non e' "menzogna" ma
        verita' incompleta" in quanto mancante di una
        parte e bla bla bla perche fin dai tempi di
        hammurabbi bla bla bla insomma due XXXXXXXX
        cosi'.Basta non leggere i suoi post.
    • bubba scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare.
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Esattamente come scrissi tempo fa (e il signor
      'Allibito' mi diede contro manco gli avessi
      offeso la madre (anonimo)
      ):E non solo tu...... io nel thread scrivevo...... "ma nessun imbarazzo da questi (C) troll?. -23 ago 2013, 18.14ma nessun imbarazzo da questi copyright troll australiani?Qui non si tratta del solito tizio anonimo che puo venir violentato dal DMCA,MPAA e RIAA in silenzio.Tralasciando la sua ventennale(?) attivita' da attivista, a parte che era nel board di EFF, E' un famoso docente di harvard e stanford.. LE scuole per antonomasia dove si forgiano avvocati e giudici... sicurisicuri di voler battagliare per quattro byte di meZda ?"e in effetti pare abbiano sentito. Causa legale droppata, data la colpa al solito dipendente lazzarone, e cenere sul capo.La figura da XXXXX, pero', rimarra' nelle cronache, per i posteri.
Chiudi i commenti