WhatsApp, messaggi da record

Il servizio di messaggistica istantanea festeggia il traguardo dei 27 miliardi di messaggi scambiati dai suoi utenti in tutto il mondo. Battuto il precedente record di 18 miliardi in un solo giorno

Roma – Nuovo record per WhatsApp, che in un trionfale cinguettio su Twitter ha festeggiato il traguardo dei 27 miliardi di messaggi scambiati dai suoi utenti nel giro di appena 24 ore . Numeri ancora più imponenti di quelli registrati nella scorsa notte di capodanno, quando il volume delle comunicazioni gratuite si era fermato a 18 miliardi in tutto il mondo.

Stando ai responsabili dell’esplosivo servizio di messaggistica istantanea, il flusso in uscita si è attestato sui 10 miliardi, mentre quello in entrata sui 17 miliardi . La differenza tra volume inbound e outbound risiede nella presenza delle numerose conversazioni di gruppo, dove l’invio di un messaggio corrisponde a ricezioni multiple.

Ad oggi, WhatsApp può contare su oltre 200 milioni di utenti attivi al mese, come rivelato di recente dal CEO Jan Koum . Il totale degli utenti registrati al servizio non è però mai stato rivelato .

Dopo l’ennesimo record – e la presunta corte dei grandi protagonisti del web – WhatsApp può iniziare a reclamare il trono della messaggistica in mobilità. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Michele scrive:
    JEE7
    "... fuori dalla nuova virtual machine sono restate tutte quelle tecnologie che avrebbero dovuto trasformare Java nel "miglior server di applicazioni per il cloud", e che ora sono state invece programmate per le future versioni a causa di una non precisata "mancanza di maturità" nel campo dei servizi telematici decentralizzati...."Ma di che stiamo parlando???A parte il fatto che il cloud e' una cosa, java un'altra....Dentro un insieme di server virtuali ci puoi mettere tutti i servizi che vuoi, non c'entra niente con JEE7 ne' JVM (che sono due cose diverse, tra l'altro).Forse si e' confuso JVM8 modulare che ancora deve uscire con JEE7, boh? non so!In ogni caso, JEE7 non e' che abbia introdotto chissa' che, JEE6 invece e' stato molto piu' importante, la 7 e' stata solo un'aggiornamento, non molto di piu' (almeno secondo il mio parere).Hanno semplicemente aggiornato, come si dice, le spec ad una parte di HTML5 che ha avuto + sucXXXXX: websocket in primis.Il grosso salto l'hanno fatto con le JEE6, con CDI, con la revisione degli EJB3.1 (da 3.0 a 3.1 la diff non e' cosi poca...vabbe'....non mi dilungo).CiaoMichele
  • Mauro scrive:
    A ridaje...
    JavaEE NON è una "virtual machine".... Maruccia continua imperterrito a parlare di cose che non conosce neppure lontanamente..."una VM HTML5-ready" fa poi parecchio ridere...
    • astro scrive:
      Re: A ridaje...
      - Scritto da: Mauro
      JavaEE NON è una "virtual machine".... Maruccia
      continua imperterrito a parlare di cose che non
      conosce neppure
      lontanamente...
      "una VM HTML5-ready" fa poi parecchio ridere...Come giava, se è per quello :D
  • Nome e cognome scrive:
    VM?
    Ma java EE non era soltanto una *specifica*?? e in quanto tale veniva implementata da vari vendor (vedi Glassfish, Bea, Jboss...)??? da quando è diventata una VM??
Chiudi i commenti