Wiki Wiki, è l'ora dell'Africa

Al via una partnership tra il colosso francese Orange e Wikimedia. L'enciclopedia libera raggiungerà l'Africa e il Medio Oriente via cellulare. Gratis
Al via una partnership tra il colosso francese Orange e Wikimedia. L'enciclopedia libera raggiungerà l'Africa e il Medio Oriente via cellulare. Gratis

I clienti africani e mediorientali di Orange, compagnia telefonica francese, potranno presto leggere gratis Wikipedia sui propri cellulari. L’iniziativa nasce da un accordo tra Orange e Wikimedia Foundation, l’associazione non profit che opera con Wikipedia. Il progetto rientra nella grande campagna lanciata da Wikipedia che punta a raggiungere navigatori sparsi per il mondo e raggiungibili unicamente con il cellulare.

Quindi per accedere al sito di Wikipedia in Africa e in Medio Oriente sarà sufficiente possedere un cellulare in grado di navigare su Internet e una SIM Orange . Grazie a questa nuovo progetto, che sarà operativo per tutto il 2012, il sito di Wikipedia dovrebbe diventare accessibile in circa venti paesi, per un totale di 70 milioni di potenziali utenti . Le due società stanno inoltre pensando di fornire ai propri clienti anche altri servizi, come la fornitura delle informazioni dell’enciclopedia libera tramite SMS .

“Wikipedia fornisce un importante servizio, è un bene comune – ha dichiarato Sue Gardner, dirigente di Wikimedia Foundation – Vogliamo che le persone siano in grado di accedere gratis ( a Wikipedia, ndr ), in qualunque momento e con qualsiasi apparecchio. Questa collaborazione con Orange permetterà a milioni di persone di leggere Wikipedia, cosa che prima non era possibile”.

Non è la prima volta che Wikimedia collabora con il colosso della telefonia francese. Già nel 2009 venne siglata una partnership che permise ad Orange di inserire la pagina di Wikipedia tra i suoi servizi per gli utenti europei. Tuttavia, quest’ultima iniziativa, prettamente dedicata all’Africa e al Medio Oriente, potrebbe segnare un punto di svolta : l’informazione rappresenta una delle colonne portanti della società civile e la navigazione libera su Wikipedia permetterà a milioni di persone di entrare in contatto con il sapere condiviso . L’offerta è ampia: 20 milioni di articoli disponibili in più di 280 lingue. Nel bene e nel male, l’enciclopedia libera resta un patrimonio da divulgare.

Gabriella Tesoro

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 01 2012
Link copiato negli appunti