Wiki Wiki, è l'ora dell'Africa

Al via una partnership tra il colosso francese Orange e Wikimedia. L'enciclopedia libera raggiungerà l'Africa e il Medio Oriente via cellulare. Gratis

Roma – I clienti africani e mediorientali di Orange, compagnia telefonica francese, potranno presto leggere gratis Wikipedia sui propri cellulari. L’iniziativa nasce da un accordo tra Orange e Wikimedia Foundation, l’associazione non profit che opera con Wikipedia. Il progetto rientra nella grande campagna lanciata da Wikipedia che punta a raggiungere navigatori sparsi per il mondo e raggiungibili unicamente con il cellulare.

Quindi per accedere al sito di Wikipedia in Africa e in Medio Oriente sarà sufficiente possedere un cellulare in grado di navigare su Internet e una SIM Orange . Grazie a questa nuovo progetto, che sarà operativo per tutto il 2012, il sito di Wikipedia dovrebbe diventare accessibile in circa venti paesi, per un totale di 70 milioni di potenziali utenti . Le due società stanno inoltre pensando di fornire ai propri clienti anche altri servizi, come la fornitura delle informazioni dell’enciclopedia libera tramite SMS .

“Wikipedia fornisce un importante servizio, è un bene comune – ha dichiarato Sue Gardner, dirigente di Wikimedia Foundation – Vogliamo che le persone siano in grado di accedere gratis ( a Wikipedia, ndr ), in qualunque momento e con qualsiasi apparecchio. Questa collaborazione con Orange permetterà a milioni di persone di leggere Wikipedia, cosa che prima non era possibile”.

Non è la prima volta che Wikimedia collabora con il colosso della telefonia francese. Già nel 2009 venne siglata una partnership che permise ad Orange di inserire la pagina di Wikipedia tra i suoi servizi per gli utenti europei. Tuttavia, quest’ultima iniziativa, prettamente dedicata all’Africa e al Medio Oriente, potrebbe segnare un punto di svolta : l’informazione rappresenta una delle colonne portanti della società civile e la navigazione libera su Wikipedia permetterà a milioni di persone di entrare in contatto con il sapere condiviso . L’offerta è ampia: 20 milioni di articoli disponibili in più di 280 lingue. Nel bene e nel male, l’enciclopedia libera resta un patrimonio da divulgare.

Gabriella Tesoro

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    noto che anche qui
    a prescindere dalla bonta' del caso (questo E' un vero crimine informatico, non come quello di copiare bytes di film), che un presunto criminale cittadino russo operante in russia, viene incriminato DAGLI USA, in una corte distrettuale della virginia. Come Megaupload e altri casi.Che cacchio c'e' in Virginia? un nido di giudici ,ex-consulenti dell'MPAA, BSA e Microsoft?
  • Talking Head scrive:
    Bella la definizizione secondo cui...
    ... i "buoni" sarebbero i programmatori di antivirus.(rotfl)(rotfl)(troll)
Chiudi i commenti