Wikipedia, un'alleanza autorevole

Dieci università opereranno sistematicamente sulle voci dell'enciclopedia libera. Per abituare gli studenti al confronto, per mettere in circolo il sapere

Roma – Non sempre considerata all’altezza di un testo ufficiale, e ritenuta non affidabile in quanto suscettibile al cambiamento e non riconducibile ad un autore riconosciuto (per questo motivo è bandita dai compiti a casa e da alcuni istituti scolastici ), Wikipedia sta cercando di darsi un tono: per farlo ha trovato la collaborazione di alcuni corsi universitari che fino al prossimo settembre redigeranno, controlleranno e aggiorneranno alcuni dei suoi contenuti .

L’iniziativa si chiama “WikiProject Public Policy Initiative”, utilizza fondi messi a disposizione dalla Fondazione Stanton e ha lo scopo di aumentare la qualità delle pagine della piattaforma dedicate alle questioni relative alla politica pubblica : studenti e professori, come parte del programma didattico, aggiorneranno e vaglieranno i contenuti del sito sul tema.

Dieci università collaboreranno al programma-pilota che durerà 17 mesi, tra di esse Berkeley e Harvard: se dovesse andare bene, l’intenzione è quella di estenderlo anche in altri settori oltre alla politica pubblica, così da contribuire alla generale valutazione delle oltre 22 milioni di pagine.

Brian Carver, professore assistente alla cattedra di diritto della proprietà intellettuale di Berkeley, ha avuto in passato già modo di sperimentare la collaborazione: far lavorare gli studenti a progetti destinati a finire su Wikipedia risponde alla necessità, da un lato, di rendere più affidabili le informazioni ottenute dalle pagine dell’enciclopedia aperta, dall’altro di stimolare gli studenti in un lavoro che non finisce, come gli altri, “nel cestino di un professore” e di abituarli alle critiche e alle correzioni in cui, inevitabilmente, incapperanno.

In un mondo in cui la sovrabbondanza di fonti è la regola, d’altronde, uno studente con le giuste capacità critiche può riscontrare in Wikipedia la stessa autorevolezza di altri siti: confrontando tra loro i dati proposti, risalendo ai documenti principali e facendosi un’idea complessiva dell’argomento.

A supporto degli studenti coinvolti nel progetto, peraltro, degli “ambasciatori online” addestrati ad agosto da Wikipedia che agiranno di fatto come tutor per seguire passo dopo passo i neofiti dell’enciclopedia aperta.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iupiter scrive:
    i film di oggi fan XXXXXX
    cause o no di sicuro i film odierni fan XXXXXX come gli attori i registi etc...una volta c era gente che ci sapeva fare ora solovolevamo stupirvi con effetti speciali..un sergio leone o altri non esisteranno piu'...personalmente mi vedo i 15mila film degli anni 65-84 poi il resto mi ripeto fa XXXXXX...non e' nostalgia ma dura realta'...quello che si vede ora e' la sola misera copia di pezzi di film gia' visti...e i remake son pietosi.l'unico gusto e' trovare qualcuno dei quei film introvabili visti magari in qualche tv privata anni 70 genere polair o d'azione con attori che sapevano recitare e rigorosamente stranieri(giovannona coscialunga so che ha piu' estimatori ma ve la lascio volentieri)l unico vantaggio nel vedere i film odierni e' che se ho problemi di stimolazione intestinale, vedendoli ne traggo proficui vantaggi nell' evacuazione, punto, punto e virgola e due punti(abbondiamo che poi dicono che siamo contadini)
    • Borinted scrive:
      Re: i film di oggi fan XXXXXX
      QUO-TO-NE!
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: i film di oggi fan XXXXXX
      - Scritto da: iupiter
      punto, punto e virgola e due
      punti(abbondiamo che poi dicono che siamo
      contadini)Citala bene[yt]EXq361eB1Es[/yt]Hai aperto la parente? Chiudila :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2010 17.15-----------------------------------------------------------
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: i film di oggi fan XXXXXX
      Ti dò ragione.Eppure, se compri un film vecchio (di quelli belli) i soldi andranno alle majors, che li useranno per finanziare una produzione recente, commerciale e squallida. Così vai a finanziare una cosa che detesti.Se invece non paghi, e le majors falliscono, nessuno potrà più ostacolarti dall'avere gratis tutti i film più belli. E non ci sarà più nessuno a produrre schifezze basate solo su effetti speciali costosi.Ecco perchè sono assolutamente contrario al pagare per i film.
    • gomez scrive:
      Re: i film di oggi fan XXXXXX
      - Scritto da: iupiter
      cause o no di sicuro i film odierni fan XXXXXX
      come gli attori i registi etc...standing ovation !Mauro
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Piangono e battono i piedi per terra
    Credono che qualcuno gli dia pure retta? (rotfl)
  • FDG scrive:
    Fa riflettere molto...
    RapidShare di per se è un servizio di scambio file. Non è l'unico al mondo (mi viene in mente MediaFire). Ma volendo si potrebbe parlare pure di altri metodi di scambio file (lasciamo da parte considerazioni su efficienza, rapidità...) che vanno da skype a msn a ftp... di questo passo secondo la mente bacata di questi signori qualsiasi servizio di cambio file è illegale se usato da un numero sufficiente di utenti che scambiano file piratati.
    • krane scrive:
      Re: Fa riflettere molto...
      - Scritto da: FDG
      RapidShare di per se è un servizio di scambio
      file. Non è l'unico al mondo (mi viene in mente
      MediaFire). Ma volendo si potrebbe parlare pure
      di altri metodi di scambio file (lasciamo da
      parte considerazioni su efficienza, rapidità...)
      che vanno da skype a msn a ftp... di questo passo
      secondo la mente bacata di questi signori
      qualsiasi servizio di cambio file è illegale se
      usato da un numero sufficiente di utenti che
      scambiano file piratati.Sarebbe da utilizzare gli stessi argomenti per chiedere il divieto delle armi da fuoco, soprattuto in certi paesi.
      • FDG scrive:
        Re: Fa riflettere molto...
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: FDG

        RapidShare di per se è un servizio di scambio

        file. Non è l'unico al mondo (mi viene in mente

        MediaFire). Ma volendo si potrebbe parlare pure

        di altri metodi di scambio file (lasciamo da

        parte considerazioni su efficienza, rapidità...)

        che vanno da skype a msn a ftp... di questo
        passo

        secondo la mente bacata di questi signori

        qualsiasi servizio di cambio file è illegale se

        usato da un numero sufficiente di utenti che

        scambiano file piratati.

        Sarebbe da utilizzare gli stessi argomenti per
        chiedere il divieto delle armi da fuoco,
        soprattuto in certi
        paesi.Ed è pure peggio. Le armi da fuoco sono nate per far male. Poi le puoi usare per centrare un bersaglio. Ma un file è un file, non è nato per piratare l'impossibile. Arriveremo a istituire la licenza per l'uso dei file?
        • MegaJock scrive:
          Re: Fa riflettere molto...
          - Scritto da: FDG
          Ed è pure peggio. Le armi da fuoco sono nate per
          far male. Le armi da fuoco sono nate per lanciare proiettili. Il bersaglio lo scegli poi tu: cartone, cane rabbioso o ispettore SIAE.
          • Number 6 scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            - Scritto da: MegaJock
            Il bersaglio lo scegli poi tu:
            cartone, cane rabbioso o ispettore
            SIAE.Ma si può sparare agli ispettori SIAE? Non é reato?
          • MegaJock scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            - Scritto da: Number 6
            Ma si può sparare agli ispettori SIAE? Non é
            reato?Da quando in qua é vietato ammazzare gli scarafaggi?
          • rispetto scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Number 6


            Ma si può sparare agli ispettori SIAE? Non é

            reato?

            Da quando in qua é vietato ammazzare gli
            scarafaggi?un po di rispetto anche loro hanno un posto nel nostro ecosistema e poi sono immuni alle radiazioni.
          • 01234 scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            più che altro sono pubblici ufficialiocchio ;-)
          • 01234 scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            beh oddìo...l'ispettore fa il suo lavoro, magari ha famiglia, magari non è neppure d'accordo, ma deve guadagnarsi la pagnotta. Magari sta a P.IVA finta, lo possono cacciare in qualsiasi momento...Poi ci sono pure quelli fanatici del DDA (tipicamente gli stipendiati) che proprio per questo sono i più inflessibili e odiosi...e allora lì non dico arma da fuoco, però magari un pallino a CO2... :-D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Fa riflettere molto...
            - Scritto da: 01234
            beh oddìo...
            l'ispettore fa il suo lavoro, magari ha famiglia,
            magari non è neppure d'accordo, ma deve
            guadagnarsi la pagnotta.Come lo è un ladro, insomma...
            Magari sta a P.IVA
            finta, lo possono cacciare in qualsiasi
            momento...
            Poi ci sono pure quelli fanatici del DDA
            (tipicamente gli stipendiati) che proprio per
            questo sono i più inflessibili e odiosi...e
            allora lì non dico arma da fuoco, però magari un
            pallino a CO2...
            :-DC'è un modo molto più semplice e che dà molte più soddisfazioni: NON ACQUISTARE MAI PIU' NULLA DI ORIGINALE E FARGLI FRANARE IL TERRENO DA SOTTO I PIEDI.Quando costoro saranno finiti tutti sotto un ponte, allora si starà in un mondo migliore. Finché ci sarà qualcuno che compra ossimori (copia originale è un ossimoro), paga l'equo compenso (comprate i supporti vuoti di contrabbando dai cinesi, oppure in Slovenia), fa finire soldi alla SIAE in qualche modo, questi non smetteranno di rubare i nostri soldi (e hanno pure la faccia tosta di dare a noi dei ladri...)Ad esempio, quanti prendono il caffè nei bar con la musica? Preferite i bar che non diffondono musica, che non hanno le casse o registratori o radio che potrebbero diffondere musica. I vostri soldi non andranno alla SIAE, e probabilmente finirete anche per pagare di meno il caffè (o per prenderlo più buono).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2010 01.06-----------------------------------------------------------
      • MegaJock scrive:
        Re: Fa riflettere molto...
        - Scritto da: krane
        Sarebbe da utilizzare gli stessi argomenti per
        chiedere il divieto delle armi da fuoco,
        soprattuto in certi
        paesi.Cosa effettivamente fatta in un paesotto poco civile, l'Inghilterra, dove le armi sono usate giusto da qualche poliziotto "specializzato" per ammazzare elettricisti brasiliani sul metro.Inglesi: se ne vedi uno attraversare la strada, accelera.
  • djechelon scrive:
    Si attende l'opinione del videotecaro
    Il forum di PI attende con ansia la lunga ed edotta opinione di messer Noleggino Rampante, l'uomo (o il troll) che ha dedicato l'intera sua vita alla lotta alla contraffazione e al ripristino del diritto a guidare auto di lusso per tutti i cittadini.Prego, signor videotecaro, ci illustri la sua opinione su questo articolo nella sua illustre lingua (dovete sapere che lui parla l'italiano di prima ancora di Dante Alighieri)
  • Sgabbio scrive:
    Cartelli del p2p ?
    Ma dove ? Scusate, parlano loro di un famigerato cartello p2p, come se ci fosse una mega organizzazione che ha come scopo quello di annientare le major!Poi parlano loro che non si fanno concorrenza da 30 anni, ma fanno tutti lo stesso prezzo ?
  • uno qualsiasi scrive:
    La MPAA è su un'altra lista
    La stessa lista che comprendeva Dimar, BlockBuster e MGM: la lista delle specie pronte all'estinzione.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: La MPAA è su un'altra lista
      - Scritto da: uno qualsiasi
      La stessa lista che comprendeva Dimar,
      BlockBuster e MGM: la lista delle specie pronte
      all'estinzione.E a differenza del panda gigante, non sono protette dal WWF :D
      • Aleph72 scrive:
        Re: La MPAA è su un'altra lista
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        E a differenza del panda gigante, non sono
        protette dal WWF
        :DSono protette dai governi, il che è molto peggio, IMHO.
    • frank_durel li scrive:
      Re: La MPAA è su un'altra lista
      - Scritto da: uno qualsiasi
      La stessa lista che comprendeva Dimar,
      BlockBuster e MGM: la lista delle specie pronte
      all'estinzione....giusto per curiosita': ma con DIMAR intendi la catena negozi che c'era a rimini e dintorni? :-)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: La MPAA è su un'altra lista
        La Dimar Dischi (quella che undertaker citava sempre).
        • frank_durel li scrive:
          Re: La MPAA è su un'altra lista
          - Scritto da: uno qualsiasi
          La Dimar Dischi (quella che undertaker citava
          sempre)....allora e' proprio quel negozio di dischi di rimini!!!!...però quello non faceva parte di un cartello dai... piu' che altro era un ladrocinio a livello di prezzi e con la scusa del "fuori catalogo" ti faceva pagare dei dischi centinaia di migliaia di lire quando ne valevano si e no un decimo!!!
  • Eye in the Sky scrive:
    Nel frattempo...
    ... Il 5 Novembre é stata la giornata mondiale di protesta contro governi e major per gli assalti a Internet. L'evento é stato organizzato da Anonymous e ha avuto una certa eco in tutto il mondo.Meno che in Italia.Guarda caso, neanche Punto Informatico ne ha parlato.Come mai? Chissà... :(
    • Sgabbio scrive:
      Re: Nel frattempo...
      Vabbè ma punto informatico ora è solo uno sputo di quello che era in passato...
      • Odino scrive:
        Re: Nel frattempo...
        Però ZeusNews due righe le ha fatte !
        • Sgabbio scrive:
          Re: Nel frattempo...
          bhe Zeusnews non ha subito la stessa sorte di PI.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Nel frattempo...
            - Scritto da: Sgabbio
            bhe Zeusnews non ha subito la stessa sorte di PI.No, almeno su questo argomento l'acquisizione non è stata un male.PI ora infatti è costretto a far uscire più articoli pro pirateria, come del resto fanno le altre riviste del gruppo:[img]http://img178.imageshack.us/img178/6515/streamingp.jpg[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2010 01.09-----------------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: Nel frattempo...
            cose sta carta igenica colorata ? Usai dei toni deliranti :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Nel frattempo...
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            PI ora infatti è costretto a far uscire più
            articoli pro pirateria,E' sbagliato usare le parole in modo improprio.Noi diciamo libera cultura. I pirati sono coloro che sottraggono la cultura alla libera fruizione, che vogliono richiuderla dentro moderni forzieri chiamati drm, o seppellirla in isole sperdute, senza neppure darci la mappa per andarla a cercare.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Nel frattempo...
            - Scritto da: panda rossa

            PI ora infatti è costretto a far uscire più

            articoli pro pirateria,

            E' sbagliato usare le parole in modo improprio.Non lo ripeterò due volte: io il termine pirateria lo uso come lo usa TPB.Ossia come sistema giusto per togliere i sostentamenti a chi cerca di vendere (peraltro a caro prezzo) delle COPIE, cioè una cosa che tutti sono in grado di fare senza alcuno sforzo e senza alcuna spesa.E' una guerra che va avanti da anni. E la stiamo vincendo. Ma per vincerla definitivamente bisogna che nessuno più paghi per avere degli ossimori, e le copie originali sono ossimori.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2010 17.13-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti