WiMax italiano entro il 2006?

Il dicastero delle Comunicazioni sollecita la Difesa per una soluzione al problema delle frequenze. La svolta potrebbe arrivare entro l'anno
Il dicastero delle Comunicazioni sollecita la Difesa per una soluzione al problema delle frequenze. La svolta potrebbe arrivare entro l'anno

Roma – “Sul WiMax ci muoveremo entro la fine dell’anno. Abbiamo sollecitato una soluzione al problema delle frequenze al ministero della Difesa, e quindi speriamo di arrivare presto a delle decisioni”. Così il Ministro delle Comunicazioni , interpellato al termine dell’audizione in commissione Cultura della Camera, in merito alle evoluzioni italiane della tecnologia che potenzia la connettività internet wireless.

Nessuna indicazione trapela, però, in relazione ai tempi delle concessioni delle licenze agli operatori. “Ne parleremo – ha detto il ministro – quando saremo pronti”.

Intanto però entra in una fase più concreta la sperimentazione: “Dalla fase in vitro siamo passati ad una sperimentazione in vivo , che analizzerà l’efficacia degli apparati, con l’utilizzo anche di una certa quantità di utenza amica “.

Nelle dichiarazioni del ministro, il WiMax assumerà un ruolo determinante nello sviluppo di un mercato maggiormente concorrenziale, in cui sarà favorito l’ingresso di nuovi competitor e la crescita dell’offerta di connettività, integrata dalle nuove possibilità wireless affiancate dalla banda larga via ADSL, che non può vantare una diffusione capillare.

D.B.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 07 2006
Link copiato negli appunti