Windows 11: TPM 2.0 obbligatorio anche per giocare?

Windows 11: TPM 2.0 obbligatorio anche per giocare?

Il gioco Valorant non funziona su Windows 11 senza il chip TPM 2.0, come hanno scoperto alcuni utenti dopo l'installazione della build 22000.176.
Il gioco Valorant non funziona su Windows 11 senza il chip TPM 2.0, come hanno scoperto alcuni utenti dopo l'installazione della build 22000.176.
Guarda 22 foto Guarda 22 foto

Microsoft ha comunicato che Windows 11 potrà essere installato anche sui vecchi PC, ma non verrà probabilmente garantita la distribuzione delle patch. È necessario quindi rispettare tutti i requisiti hardware, uno dei quali è la presenza del TPM 2.0. Alcuni utenti hanno segnalato che, dopo l'installazione della build 22000.176, il gioco Valorant di Riot Games non funziona più in assenza del suddetto chip.

TPM 2.0 obbligatorio anche per i giochi?

TPM (Trusted Platform Module) è un componente hardware che permette di offrire funzionalità di sicurezza, tra cui la generazione e memorizzazione di chiavi crittografiche. Lo scopo principale del chip è garantire l'integrità del sistema in abbinamento a UEFI e Secure Boot. La versione 2.0 è uno dei requisiti hardware necessari per l'installazione di Windows 11. Dopo aver aggiornato la versione preliminare del sistema operativo con la build 22000.176, alcuni utenti hanno iniziato a vedere questo messaggio di errore:

Valorant anti-cheat TPM 2.0

Se il TPM 2.0 non è presente oppure non è stata attivata la voce corrispondente in UEFI (insieme al Secure Boot), il gioco Valorant di Riot Games non viene più eseguito. La software house ha recentemente aggiornato il suo sistema anti-cheat, rendendo obbligatorio il chip. Rispondendo ad un utente su Twitter, Microsoft ha chiarito che il messaggio di errore è dovuto al gioco, non a Windows 11:

Valorant funziona senza problemi su Windows 10, quindi sembra chiara l'intenzione di ostacolare la diffusione dei “trucchi”, sfruttando lo stesso requisito hardware di Windows 11. Una simile soluzione potrebbe essere adottata anche da altre software house. Il nuovo sistema operativo sarà disponibile a partire dal 5 ottobre.

Fonte: Slashgear
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 09 2021
Link copiato negli appunti