Windows Vista? In Cina costa due euro

Lo racconta un esperto di marketing sul proprio blog: nel paese della Grande Muraglia per lavoro si è dato ad un... sorprendente shopping tecnologico

Roma – 2,5 dollari americani: questa la cifra spesa dall’esperto di marketing Stephen Wahrhaftig per acquistare una elegante confezione di Microsoft Windows Vista Ultimate (prezzo di listino ufficiale negli USA: 399 dollari) in un negozio cinese. Ne parla sul suo blog, dove racconta la propria esperienza.

“Quando ho manifestato la mia sorpresa per la disponibilità e il prezzo ad un collega cinese – spiega – mi ha risposto che i prezzi di listino dei prodotti Microsoft sono ben al di là di quanto possa permettersi una famiglia cinese”. Poco importa che si tratti di una versione non ufficiale del software, “che combina porzioni di codice in beta e codice definitivo per dar vita ad un software che dovrebbe aggirare i sistemi di protezione di Vista”. Una Frankenbuild , come quelle già stigmatizzate proprio da Microsoft.

La scatola Non è certo una novità la diffusione di software pirata in Cina, ma è interessante notare come per quella cifra ridicola il negozio fornisse una scatola del tutto simile a quella originale, che si troverà in commercio per il mercato consumer solo tra una decina di giorni, il cui costo deve aver pesato su quei 2,5 dollari ben più di quanto non abbia fatto il CD di Vistanstein.

“Complimenti al designer della scatola – chiosa Engadget – che ha lasciato il simbolo del trademark vicino a Microsoft e a Vista, tanto di cappello per l’ironia”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • T.GIOVANNI scrive:
    VIDEO SIAE VISTO SU YOUTUBE
    non è giusto che i giovani artisti debbano soltanto pagare e non essere finanziati all'inizio.Io mi pogno questo quesito ma se gli artisti emergenti non concorrono ai peroventi dei diritti d'autore com e fanno a finanziarsi e diventare qualcuno.Dobbiamo essere tutti "figli di papà?!!!!
  • giuseppa luigia ciavirella scrive:
    MIO BLOG siculaerotica.blogspot.com
    incollo: quanto e' venuto fuori nella pagina di ricerca Google in merito al MIO E RIPETO MIO B,LOGsiculaerotica.blogspot.comwww.youtube.com/watch?v=cvQLHK934SA&feature=related - 60k - Copia cache - Pagine simili «º`PêpZëp`º»
    BLU FOTTE : I MISTERI ITALIANIIl blog erotico di Giuseppa Luigia Ciarivella: http://siculaerotica.blogspot.com/. Il canale youtube di Giuseppa Luigia Ciarivella: ...zep.iobloggo.com/archive.php?eid=444 - 57k - Copia QUESTE PERSONE...IMPROPRIAMENTE-.-HANNO COPIATO..DIVERSE FRASI ED ESTRAPPOLATI DAL MIO BLOG siculaerotica.blogspot.comtenendo presente che in questo MIO BLOG e quindi frutto del mio operato ci sono frasi poesie lettyere d'amore e quant'altro che fanno parte dei MIEI TRE MANOSCRITTI DEPOSITATI ALLA SIAE SOCIETA' ITALIANA AUTORI ED EDITORI fin dal 2004Tutto cio' NON E' POSSIBILE FARLO...e..per fare i furbetti hanno IMMESSO QUATTRO PAGINE CON DELLE MIE FRASI SEMPRE ESTRAPPOLATE DAL MIO BLOG siculaerotica.blogspot.comPER ATTIRARE LE PERSONE NEL LORO BLOG ma c'e' un piccolo particolare che cio0 che LORO HANNO SCRITTO E' FRUTTO DEL MIO OPERATO e per continuare ma fare i furbettihanno "storpiato il mio cognome "in "ciarivella"mentre il mio cognome giusto e' CIAVIRELLA GIUSEPPA LUIGIAmentr epoi hanno messo caso strano!! il nome giusto del mio blog siculaerotica.blogspot.comCHIEDO PERTANTO ALLA SIAE DI INTERVENIRE AFFINCHE' VENGANO TOLTE QUESTE QUATTRO PAGINE ..CHE RIGUARDANO IL MIOMANOSCRITTO e questa e' la secon da lettera visto che i Blog sono due anche NIMESULIDE.BLOGSPOT.COMoltre a quello gia' incollatoGrazie e per delucidazioni la mia email e'giuseppaluigia@hotmail.it QUESTI DUE BLOG nimesulide.blogspot.come quello appena incollato all'inizio pagina DEVONO ASSOLUTAMENTE TOGLIERE CIO' CHE RIGUARDA ILMIO BLOG E LE PAGINE SONO BEN QUATTROgrazie alla SIAE O CHI PER ESSA
  • giuseppa luigia ciavirella scrive:
    MIO BLOG siculaerotica.blogspot.com
    incollo: quanto e' venuto fuori nella pagina di ricerca Google in merito al MIO E RIPETO MIO B,LOGsiculaerotica.blogspot.comwww.youtube.com/watch?v=cvQLHK934SA&feature=related - 60k - Copia cache - Pagine simili «º`PêpZëp`º»
    BLU FOTTE : I MISTERI ITALIANIIl blog erotico di Giuseppa Luigia Ciarivella: http://siculaerotica.blogspot.com/. Il canale youtube di Giuseppa Luigia Ciarivella: ...zep.iobloggo.com/archive.php?eid=444 - 57k - Copia QUESTE PERSONE...IMPROPRIAMENTE-.-HANNO COPIATO..DIVERSE FRASI ED ESTRAPPOLATI DAL MIO BLOG siculaerotica.blogspot.comtenendo presente che in questo MIO BLOG e quindi frutto del mio operato ci sono frasi poesie lettyere d'amore e quant'altro che fanno parte dei MIEI TRE MANOSCRITTI DEPOSITATI ALLA SIAE SOCIETA' ITALIANA AUTORI ED EDITORI fin dal 2004Tutto cio' NON E' POSSIBILE FARLO...e..per fare i furbetti hanno IMMESSO QUATTRO PAGINE CON DELLE MIE FRASI SEMPRE ESTRAPPOLATE DAL MIO BLOG siculaerotica.blogspot.comPER ATTIRARE LE PERSONE NEL LORO BLOG ma c'e' un piccolo particolare che cio0 che LORO HANNO SCRITTO E' FRUTTO DEL MIO OPERATO e per continuare ma fare i furbettihanno "storpiato il mio cognome "in "ciarivella"mentre il mio cognome giusto e' CIAVIRELLA GIUSEPPA LUIGIAmentr epoi hanno messo caso strano!! il nome giusto del mio blog siculaerotica.blogspot.comCHIEDO PERTANTO ALLA SIAE DI INTERVENIRE AFFINCHE' VENGANO TOLTE QUESTE QUATTRO PAGINE ..CHE RIGUARDANO IL MIOMANOSCRITTO e questa e' la secon da lettera visto che i Blog sono due anche NIMESULIDE.BLOGSPOT.COMoltre a quello gia' incollatoGrazie e per delucidazioni la mia email e'giuseppaluigia@hotmail.it QUESTI DUE BLOG nimesulide.blogspot.come quello appena incollato all'inizio pagina DEVONO ASSOLUTAMENTE TOGLIERE CIO' CHE RIGUARDA ILMIO BLOG E LE PAGINE SONO BEN QUATTROgrazie alla SIAE O CHI PER ESSA
  • giuseppa luigia ciavirella scrive:
    "MIO BLOG".. siculaerotica.blogspot.com
    Incollo questo Blog che e' apparso nelle pagine di ricerca Google sul MIO BLOG siculaerotica.blogspot.com..Siccome...in questo MIO BLOG ho anche immesso dei versi ..delle poesie ..e quant'altro che fanno parte dei miei Manoscritti n:3 DEPOSITATI ALLA SIAE SOCIETA' ITALIANA AUTORI ED EDITORI fin dal 2004 !! e siccome in questo blog che si chiama.nimesulide.blogspot.com "ed anche in un altro che ora scrivero' nel mio prossimo commento questi due Blog ...UTILIZZANO (impropriamente..visto che e' frutto del mio operato ed il Blog e' MIO) ...DELLE MIE FRASI ..DEI MIEI DIARI...ESTRAPPOLATI PROPRIO DAL MIO BLOG .e hanno addirittura scritto ben 4 pagine..TUTTO CIO' DEVE CESSARE E CHIEDO ALLA SIAE DI INTERVENIRE.!ED HANNO ANCHE "storpiato" il mio cognone che e' GIUSEPPA LUIGIA CIAVIRELLA scrivendo il "cognome "storpiato ciarivella )MA PER ATTIRARE ..HANNO MESSO IL NOME DEL MIO BLOG.. MA CASOSTRANO..QUELLO GIUSTO che e' http://siculaeerotica.blogspot.com grazie incollo:informatico.it/b.aspx?i=1858783&m=2053870 - 277k - Copia cache - Pagine simili NIMESULIDEIl blog erotico di Giuseppa Luigia Ciarivella: http://siculaerotica.blogspot.com/ Il canale youtube di Giuseppa Luigia Ciarivella ...nimesulide.blogspot.com/ - 331k - Copia cache - Pagine simili !!per delucidazioni la mia email e' giuseppaluigia@hotmail.it
  • Giulio Rocchi scrive:
    INCHIESTA SIAE
    Salve! Sono Giulio Rocchi, uno studente di scienze della comunicazione di Reggio Emilia. Ho lavorato per la mia università a 0format, un laboratorio sperimentale di produzione video-giornalistica, sotto la direzione del capo-struttura di RAI3 (nonchè nostro professore) Loris Mazzetti, in cui, assieme ad alcuni collaboratori e al mio gruppo musicale, abbiamo sviluppato un'inchiesta sulla SIAE per cercare di puntare un riflettore sui misteri di questa società. Nei panni di una sconosciuta band emergente (la nostra), il servizio si addentra per le problematiche, i costi, l'iscrizione e la tutela da parte della SIAE sulle opere di ingegno e sui proventi percepiti dagli autori di canzoni trasmesse su etere e internet. Penso che questa inchiesta, seppur breve per motivi di palinsesto (4:49 minuti) sia molto interessante e utile, non solo per i musicisti, ma anche per tutti coloro che sono iscritti alla SIAE (non c'è solo la musica, ma qualunque opera d'ingegno - quadri, immagini, testi, loghi...). Grazie a questa inchiesta si è già innescato un dibattito che noi di 0format desideriamo portare avanti. Per questo motivo vogliamo promuovere la nostra iniziativa,fare girare il più possibile l'inchiesta e, perchè no, se possibile anche pubblicarla e pubblicizzarla su canali diversi dal web (riviste, giornali, televisione...). Sicuri di un certo interessamento da parte di chi leggerà questa e-mail, porgiamo i nostri più sinceri saluti.L'INCHIESTA SU http://it.youtube.com/watch?v=_PveNGyEeRI oppure su youtube cercate "0format" e cliccate sul video "No Siae No Party"LO SPACE DEL GRUPPO MUSICALE: I BORN TO DREAM http://www.myspace.com/borntodream2006E-MAIL: borntodream@interfree.itMSN: nos86nos@hotmail.comVOTATECI ANCHE SU http://current.com/items/89002588_no_siae_no_party
  • ciavirella giuseppa luigia scrive:
    BLOG SI POSSONO COPIARE
    VORREI SAPERE SE QUALCUNO DISONESTO PUO' COPIAREI MIEI VERSI CHE HO SCRITTO SOLO ALCUNI PER ORANEL MIO BLOG VERSI CHE FANNO PARTE DEI MIEI TREMANOSCRITTI DEPOSITATI ALLA SIAE NEL 2004iL MIO BLOG E' siculaerotica.blogspot.comil mio indirizzo email e' ciavirella.gl@hotmail.itGRAZIE NON SI E' TUTELATI PER QUESTO ''
  • ciavirella giuseppa luigia scrive:
    mio blog oggetto di copiature??dei miei
    siccome ho aperto un blgo IL 20 GIUGNO SCORSOVORREISAPERE SE QUALCUNO DISONESTO PUO' COPIAREIMIEI VERSI NE HO IMMESSI GIA' ALCUNII MIEI VERSI CHENFANNO PARTE DEI MIEI TRE MANOSCRITTI DEPOSITATI ALLA SIAE ROMA NLE 2004il mio blog e' siculaerotica.blogspot.comla mia email e' ciavirella.gl@hotmail.itGRAZIE
  • nauseata scrive:
    Petizione contro il COPY nelle scuole!
    Vorrei segnalare a tutti, una petizione importante, per aiutare la battaglia del prof.Enrico e di tutti gli insegnanti:http://www.anitel.it/petizione/ "NO COPYRIGHT SU FORMAZIONE, INSEGNAMENTO E CULTURA SENZA FINI DI LUCRO" Ragazzi, firmate tutti, è importante!Agli amministratori di Punto Informatico: è possibile mettere in rilievo questa segnalazione? :)
  • ulisside scrive:
    Paghiamo noi la multa
    Forse è tardi per scrivere questo post, ma c'è una cosa molto semplice che possiamo fare per far capire che noi non ci stiamo. Mettiamo mano al portafogli, prendiamo qualche euro e inviamolo al malcapitato in modo che possa pagare la multa.Per maggiori informazioni contattatemi su:ulisside[a]iol.it
  • Anonimo scrive:
    Se iniziassimo a fare qualcosa ?
    Possiamo boicottare gli acquisti per 2-3 mesi uno sciopero vero e proprio sia riguardante dischi che libri ?E' fattibile, possiamo fare un grande danno prima che questa gente ci tolga anche la parola ?Si sta veramente esagerando entrano in gioco le libertà personali, mi chiedo se la sinistra abbia ancora idee di libertà, ormai, mi sembrano "nuovi piccoli balilla", la vedo veramente male, codificano anche il modo di pensare fra poco sarà una infrazione pensarla diversamente da altri (tipo se pensi che gli arabi qualche ragione l'hanno con Israle sei un criminale, ma che è una legge dettata dagli USA ???).Se non facciamo qualcosa ci ritroveremo Prodi a piazza venezia a gridare da un balcone.
  • Anonimo scrive:
    Licenziamo i parassiti della SIAE!
    Io sono un cittadino che paga le tasse, che servono pure a mandare a scuola quelli che diventeranno un giorno artisti, per cui avranno un debito con me...La SIAE che fa? Pontifica, succhia il sangue a noialtri, non si può pubblicare la foto di un opera d'arte sul web, ma non mi sembra una cosa così irragionevole.Questi della SIAE sono dei veri rompiscatole, ma che diritto hanno, a parte quello legale?Sono solo dei MANGIAPANE a tradimento la cui attività è di rompere le scatole ma non fanno nulla che sia realmente produttivo, non producono alcun VALORE.Lasciateci respirare, cari amici della SIAE, che se fosse possiibile togliervi lo stipendio pagato con le nostre tasse, ci metterei la firma sulla dichiarazione dei redditi!
  • FrancMa scrive:
    boicottiamo la SIAE
    É assurdo che un sito ad esclusivo interesse didattico (e scolastico) senza scopo di lucro sia (tar-)tassato dalla SIAE.Allora che fare ?Boicottiamo la SIAE: 1) evitiamo assolutamente nei nostri siti la benché minima citazione degli artisti in lista presso la SIAE;2) oppure inseriamo legalmente l'artista nel nsotro sito ad accesso protetto chiedendo al visitatore una quota che possa farci lucrare e pagare la SIAE;3) chiediamo che sia messa in vigore una legge che ci permetta di chiedere alla SIAE i diritti su un autore che farà parte della lista SIAE: anche noi se abbiamo tutelato l'interesse dell'autore pubblicizzandolo prima della SIAE abbiamo il diritto di pretenderne il giusto compenso dalla SIAE;4) non compriamo più nulla che abbia il marchio SIAE impresso.Aggiungete la vostra proposta, boicottiamo la SIAE !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 gennaio 2007 18.15-----------------------------------------------------------
    • nauseata scrive:
      Re: boicottiamo la SIAE
      - Scritto da: FrancMa
      É assurdo che un sito ad esclusivo interesse
      didattico (e scolastico) senza scopo di lucro sia
      (tar-)tassato dalla
      SIAE. Oltre che assurdo è anche stupido e ingiustificato, come a voler punire una persona che aiuta gli altri a farsi una cultura. Semplicemente vergognoso.
      Allora che fare ?

      Boicottiamo la SIAE:
      2) oppure inseriamo legalmente l'artista nel
      nsotro sito ad accesso protetto chiedendo al
      visitatore una quota che possa farci lucrare e
      pagare la
      SIAE;No, questo io non lo farò mai. Continuerò a lottare ma senza farla pagare all'utente.
      Aggiungete la vostra proposta, boicottiamo la
      SIAE
      !*************La prima cosa che possiamo fare TUTTI è non spendere più un centesimo in prodotti multimediali sui quale piazzano il loro bollino al veleno. Il problema è sempre lo stesso: se lo fa il singolo, non gli si fa nessun dispetto, se lo facessimo in massa allora forse sì.Da me non vedranno un centesimo bucato: non compro più niente più fino a quando questa legge insulsa e iniqua non sarà abrogata.Un'altra cosa forse sarebbe progettare una migrazione in massa dei nostri siti/blog su host stranieri, così magari litigherebbero con le compagnie italiane e allora godiamo noi!! @^
  • Anonimo scrive:
    Ma vaffanculo
    scusate se sono stato rude, ma il primo pensiero è sempre il migliore
  • Bisco scrive:
    MA BASTAAAA
    LA SIAE DEVE SPARIRE DALLA TERRA!Com'è finita la causa sulla tassa sui supporti di registrazione (cd e dvd)??????????
  • Anonimo scrive:
    fate un giro su en/it.wikipedia
    ...ci saranno un sacco di immagini piratate....
  • Anonimo scrive:
    Siae come al solito.....
    Siae come al solito.....SocietàItalianaAnonimaEstorsioni ossiaMafia Legalizzata, altro che " legalizzare la mafia sarà la regola del 2000" , quella legazizzazione è molto antecedente !
  • gerry scrive:
    Indietro di 60 anni
    Se siamo rimasti che gli unici a poter fare critica sono le "testate registrate" allora qualcuno mi spieghi cosa cavolo è stato inventato a fare il www.Berners Lee non poteva dedicarsi a qualcosa di più utile? Poteva trovare un vaccino contro l'AIDS, studiare un po' i tumori, pensare a qualcosa contro il PM10.E' brutto vedere una vita sprecata così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Indietro di 60 anni
      - Scritto da: gerry
      Se siamo rimasti che gli unici a poter fare
      critica sono le "testate registrate" ...tutti possono fare critica ed esprimere un commento. ma non puoi usare l'immagine che critichi.dunque?ti senti la bocca tappata?
      • Anonimo scrive:
        Re: Indietro di 60 anni
        - Scritto da:

        - Scritto da: gerry

        Se siamo rimasti che gli unici a poter fare

        critica sono le "testate registrate" ...

        tutti possono fare critica ed esprimere un
        commento.


        ma non puoi usare l'immagine che critichi.

        dunque?

        ti senti la bocca tappata?
        invece di fare delle domande idiota pensa che in italia c'è tantissa gente che per capire ha bisogno anche delle imagini. Non sono l'autore del post di apertura, tanto per intenderci.
      • gerry scrive:
        Re: Indietro di 60 anni
        - Scritto da:
        tutti possono fare critica ed esprimere un
        commento.


        ma non puoi usare l'immagine che critichi.

        dunque?

        ti senti la bocca tappata? No, dev'essere solo una mia impressione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Indietro di 60 anni

        - Scritto da: gerry

        Se siamo rimasti che gli unici a poter fare

        critica sono le "testate registrate" ...

        tutti possono fare critica ed esprimere un
        commento.


        ma non puoi usare l'immagine che critichi.Ma allora se il tipo invece di mettere la foto direttamente sul sito, metteva un link che puntava ad una pagina esterna con l'immagine che voleva criticare? Avrebbe passato lo stesso guai secondo voi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Indietro di 60 anni
          Mi pongo anche un altro quesito: se vado al MOMA, mi faccio fotografare vicino all'opera di un artista morto da meno di 70 anni e poi metto la foto su un sito web, devo pagare i diritti alla SIAE?Se, come temo, la risposta e' si', non vi pare di stare in una gabbia di matti?Il diritto d'autore non dovrebbe difendere l'opera? Non c'e'differenza tra l'opera e una sua riproduzione? Magari l'opera e' visibile gratuitamente, ma per pubblicare una mia foto a fianco dell'opera devo pagare i diritti?"Pronto?!?!?! C'e' vita intelligente lassu'?!?!?!!?"
  • danieleMM scrive:
    se in vacanza fate foto con gli amici...
    ..davanti a monumenti!state attenti che lì intorno non ci sia qualcuno della siae.. potrebbe chiedervi dei soldi per i diritti di sviluppare quella foto e distribuirla agli amici!io trovo assurdo quanto accaduto.. l'utente ha pagato senza fiatare anche se credo che in tribunale avrebbe vinto la causa..obiettivamente però: chi ha i soldi e la voglia di imbattersi in una causa legale?questa è intimidazione!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: se in vacanza fate foto con gli amic
      - Scritto da: danieleMM
      ..davanti a monumenti!

      state attenti che lì intorno non ci sia qualcuno
      della siae.. potrebbe chiedervi dei soldi per i
      diritti di sviluppare quella foto e distribuirla
      agli
      amici!

      io trovo assurdo quanto accaduto.. l'utente ha
      pagato senza fiatare anche se credo che in
      tribunale avrebbe vinto la
      causa..

      obiettivamente però: chi ha i soldi e la voglia
      di imbattersi in una causa
      legale?
      questa è intimidazione !!!vero.oppure detto come ho sentito tempo fa "è una legge con i denti"il potere esecutivo ha mezzi/strumenti e personale per farla rispettare.provate invece ad andare a farvi rottamare l'auto con il contributo della finanziaria 2007 ... HAHAHAHAHAH ... vi risponderanno "ehnnò, te la paghi te, io quei soldi quando li rivedo? no no, devi pagà":-)protesti?protesta pure.
      • Anonimo scrive:
        Re: se in vacanza fate foto con gli amic

        provate invece ad andare a farvi rottamare l'auto
        con il contributo della finanziaria 2007 ...
        HAHAHAHAHAH ... vi risponderanno "ehnnò, te la
        paghi te, io quei soldi quando li rivedo? no no,
        devi
        pagà"
        se andate a rottamare l'auto e vi rispondono cosi', chiamate i carabinieri.
  • Anonimo scrive:
    Aboliamo la SIAE
    Gli episodi in cui ultimamente la SIAE si è distinta non si contano nemmeno più.Ma perchè il popolo della rete non si organizza per proporre un referendum abrogativo della SIAE?
  • Anonimo scrive:
    MA CHE SE NE VADANO A FARE IN CUL*
    mi spiace che il gestore del sito abbia lasciato nome e cognome e si sia fatto ospitare su un server italiano.Ma non dovrebbe pagare.E dovremmo organizzare una marcia di protesta in suo favore.non pagarenon pagarenon pagarespero che il professore abbia i mezzi per rischiare.
  • Anonimo scrive:
    Fuori dalle Scuole
    A questo punto, visto che qualsiasi opera di un qualsiasi autore morto da meno di 70 anni è un "bene privato" ad esclusivo "uso commerciale" FUORI DALLE SCUOLE!!Nelle scuole si insegna cultura, si condivide cultura, impara cultura. Niente più Montale al Classico, Niente più Pirandello, Niente più Ravel ai conservatori, Niente Picasso o Kandinsky alle scuole d'Arte. Solo autori morti da più di 70 anni o che abbiano rilasciato opere in CC-BY o CC-BY-SA.Niente NC e niente ND.Niente libri di testo che non siano in CC-BY o CC-BY-SA. Invece di lasciarli a casa, si assuma un centinaio di professori in più e li si metta a scrivere libri di testo su commessa del Ministero della Pubblica Istruzione (oggi MIUR).Che come ogni committente privato diventa titolare dei diritti del lavoro dei suoi subordinati (come ogni buon programmatore a libro paga sa).Niente acquisti di libri, CD, DVD di autori viventi o morti da meno di 70 anni nelle biblioteche pubbliche (salvo CC-BY e CC-BY-SA).Niente sponsorizzazioni pubbliche, aiuti o sovvenzioni ad opere che non verranno rilasciate in CC-BY o CC-BY-SA entro TRE anni dalla pubblicazione)IVA al 20% su tutte le attività di "intrattenimento" che coinvolgano opere di autori viventi o morti da meno di 70 anni. IVA al 4% alle attività di Cultura che coinvolgono opere di pubblico dominio o CC-BY e CC-BY-SA.Modificare il Diritto d'Autore richiederà tempo e ormai è una battaglia planetaria (le "regole" sono state abilmente scolpite nei trattati del WTO), ma la Finanza Pubblica è ancora argomento di ogni singola nazione.Forza cominciamo anche noi a fare Lobby!! Se non sapete da dove cominciare cominciate dalle Biblioteche Pubbliche: www.nopago.org!
  • Anonimo scrive:
    (Nuovo) modello di business della SIAE?
    1 - Cercare su Google Image foto di opere protette2 - Visitare i siti che contengono le immagini3 - Iniziare un'azione legale contro i loro proprietariE' la modalità più semplice per ottenere denaro, dopo una battaglia al download di musica/film dai dubbi risultati.Purtroppo non credo che la vergogna possa fermarli, perché anch'essi sanno bene che quello che stanno facendo non ha nulla a che fare con la protezione degli autori e delle opere.Credo che ci voglia un'iniziativa ad un altro livello, ad es. una petizione. Potrebbe essere proprio questo lo spazio per raccogliere idee.
  • Anonimo scrive:
    Indulto..
    Klee è morto da 67 anni.. applichiamo 3 d'indulto e si risparmiano 1.761,47 Euros..A parte gli scherzi, va certamente riformata la legge sul diritto d'autore.. 70 anni sono troppi dopo la morte dell'artista.. che hanno fatto gli eredi? se non sanno fare opere loro che vadano a fare altre professioni giustamente retribuite..Io dico che 30 anni può andar bene.. garantire un entrata a mio figlio fino al compimento del 30esimo anno d'età mi sembra più che sufficiente per garantirgli di iniziare con tutta calma una sua attività.. Ma poi la SIAE segue la genealogia di ogni singolo artista? chi me lo dice che Kandinskj abbia degli eredi? il mio prof di storia dell'arte non me l'ha mai detto.. e soprattutto Kandinskj era iscritto alla SIAE? che lungimiranza! (ghost)
    • frk scrive:
      Re: Indulto..
      Forse non ti rendi conto che gli eredi di questi artisti (non ne cito uno in particolare, ma mi sembra che quelli di Walt Disney siano in prima linea) stanno facendo carte false per far ALLUNGARE il periodo.E il motivo è proprio l'opposto di quello che dici tu.. ossia per loro dopo 70 anni l'opera non è ancora stata sfruttata bene e ha ancora interesse!
      • Anonimo scrive:
        Re: Indulto..
        - Scritto da: frk
        Forse non ti rendi conto che gli eredi di questi
        artisti (non ne cito uno in particolare, ma mi
        sembra che quelli di Walt Disney siano in prima
        linea) stanno facendo carte false per far
        ALLUNGARE il
        periodo.Anche se gli eredi non lo sanno, SIAE, RIAA e simili fanno di tutto per proteggerli - come supereroi dei fumetti - incassando anche a nome loro denaro che, se sono "sfortunati" rimarrà nelle loro casse per ricompensare altri.
      • nauseata scrive:
        Re: Indulto..
        Al marketing non gliene frega un accidenti dell'opera né tantomeno dell'artista! Per le major e company, un romanzo, un film, o un capolavoro dell'arte non è qualcosa che "alimenta" lo spirito e l'intelletto, sono talmente biechi e berceri che pongono queste cose sullo stesso piano di un aspiravolvere o una pianta di lattuga! Capiscono solo il dio denaro, la speculazione, e quindi il lucro che vi possono fare, perciò fanno di tutto per garantirsi il lucro eterno. :@Se poi le conseguenze di ciò sono gli sfaceli che vediamo, opere di valore artistico e umano bloccate per ste minchiate di cavilli, a questi non gliene importa un kaiser!!! I primi a spennare sono gli artisti, con i quali stabiliscono tutte le condizioni che vogliono (dittatura!!!), poi ovviamente, l'opera e tutti gli annessi e connessi. Anche il parentado è un mezzo di guadagno, dei loro presunti diritti non importa un bel niente!Cmq vedete come sia un groviglio dal quale non si esce, se non la smettono con questa idea esasperante di prolungare all'infinito il diritto. Con tutto il rispetto per gli eredi, basta! L'opera è del creatore, e con la sua morte si deve estinguere il possesso, punto! Specialmente quando parliamo di opere di ingegno tecniche/scientifiche che veramente vanno a beneficio dell'umanità: vanno USATEEEEEEEEEEEEEEEEE per progredire, non tenute li bloccate a far che cosa???E comunque sulla durata, anche li, cazzo 70 anni sono troppi, altro i 120 che vorrebbero!! Con le economie e i soldi che girano oggi, dai, cazzarola, che [b]10[/b] anni sarebbero già più che sufficienti per garantirsi un super ritorno economico, quindi, poi, stop, basta, l'opera diventa di pubblico dominio e questi passassero oltre!- Scritto da: frk
        Forse non ti rendi conto che gli eredi di questi
        artisti (non ne cito uno in particolare, ma mi
        sembra che quelli di Walt Disney siano in prima
        linea) stanno facendo carte false per far
        ALLUNGARE il
        periodo.

        E il motivo è proprio l'opposto di quello che
        dici tu.. ossia per loro dopo 70 anni l'opera non
        è ancora stata sfruttata bene e ha ancora
        interesse!
  • Anonimo scrive:
    Bla bla bla
    Quando una mobilitazione di disobbedienza civile di tutte le migliaia di siti che hanno queste immagini?Quando un'azione davvero efficace? Il bla bla bla dei commenti su Punto Informatico purtroppo non porta a nulla se non c'e' un'azione efficace...e la SIAE ingrassa
  • Anonimo scrive:
    SIAE E' MEDIOEVO
    ma ve li vedete questa massa di burocrati, intenti a difendere il diritto d'autore?tutti operosi e impegnati ad evitare il vilipendio delle opere?ma fateci il favore !
  • jcoltrane scrive:
    Ho ripulito il mio blog...
    Stanotte dopo aver letto questa notizia ho fatto le ore piccole per ripulire il mio blog... Uff, ma questo è un regime!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho ripulito il mio blog...
      - Scritto da: jcoltrane
      Stanotte dopo aver letto questa notizia ho fatto
      le ore piccole per ripulire il mio blog... Uff,
      ma questo è un
      regime!!!!Hai voglia a ripulire [img]http://www.flickr.com/images/flickr_logo_gamma.gif.v1.2[/img] :D
  • Enjoy with Us scrive:
    Brava SIAE!
    Fermezza ci vuole, tutti in galera, altro che storie!Avete capito tutti?Mi riferisco a chi ancora si fa scrupoli a copiare materiale protetto da DRM, a chi propone canoni da aggiungere all'ADSL, i furfanti sono loro, non hanno prorio nessuna giustificazione, se non quella legale, fatta da lobby di furfanti par loro.
  • Anonimo scrive:
    RIBELLIAMOCI - NON PAGARE!
    Questo e' troppo..!Dove e' finita la liberta' di espressione, parola.. pensiero?!La soluzione e' RIFIUTARSI, mandarli a fanc***Non possono fare causa al 9 milioni di italiani e cosi' dovranno cambiare la legge ingiusta!(e se anche dovessero farla .. ammesso che si arrivi a una sentenza entro 10 anni..ci sara' un condono o un indulto..!)W LA LIBERTA'
  • Anonimo scrive:
    una domanda
    se metto un immagine di piero della francesca,l'autore puo' far valere le proprie ragioni sia in sede penale che civile? cioe' i soldi dei diritti glieli infilano nella tomba? se no che diritto ha la SIAE a riscuotere a nome di leonardo, michelangelo e via dicendo?no perche ,nell'articolo, si fa riferimento a opere di leonardo...misteri del businnes
  • Anonimo scrive:
    Ce lo meritiamo
    Possono fare quello che vogliono tanto la politica latita e non aggiusta le cose e noi facciamo sempre solo un sacco di chiacchere r mai una vera dimostrazione contro i sopprusi.
  • exsinistro scrive:
    Per una cosa simile...
    ... ci fosse stato ancora Berlusconi al governo, i sinistri sarebbero scesi in piazza, ma ora ci sono i comunisti al governo, quindi zitti e a cuccia al massimo qualche mugugno.
  • Anonimo scrive:
    La soluzione? Creative Commons
    A quanto ne so io, per gli autori iscriversi alla SIAE è facoltativo. Inoltre la SIAE, oltre a intascare gabelle varie, dovrebbe "proteggere" solo gli autori suoi soci.Quindi un appello agli autori: non iscrivetevi alla SIAE, ma appoggiatevi alla licenza Creative Commons!http://it.wikipedia.org/wiki/Creative_commonsUn appello anche agli utilizzatori: non utilizzate opere di artisti affiliati alla SIAE, ma solo quelle protette da licenza Creative Commons!La cosa è relativamente recente, ma in continua diffusione, perché tutti , tranne i pochissimi autori di grandissimo successo e quindi fortemente ammanicati, sono contrari all'attuale sistema di protezione del copyright.
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione? Creative Commons

      Un appello anche agli utilizzatori: non
      utilizzate opere di artisti affiliati alla SIAE,
      ma solo quelle protette da licenza Creative
      Commons!si si, ma non serve, compro un masterizzatore e pago l siae, vado in un locale pago la siae, compro un lettore mp3 pago la siae, creo un brano creative commons lo metto su cd e pago la siae, io mi son rotto i cojoni di pagare la siae :D
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione? Creative Commons
        - Scritto da:

        Un appello anche agli utilizzatori: non

        utilizzate opere di artisti affiliati alla SIAE,

        ma solo quelle protette da licenza Creative

        Commons!


        si si, ma non serve, compro un masterizzatore e
        pago l siae, vado in un locale pago la siae,
        compro un lettore mp3 pago la siae, creo un brano
        creative commons lo metto su cd e pago la siae,
        io mi son rotto i cojoni di pagare la siae
        :Dcompra all'estero!a volte sono anche più rapidi che in italia!fuck the siae!
  • Anonimo scrive:
    L'Italia e' ammalata... ABBATTIAMOLA !
    ... e ricominciamo meglio va'... cosi non si andra' avanti ancora molto...
  • Anonimo scrive:
    CACCIAMO i Soldi per il povero cristo!
    propongo una colletta per il povero cristo tartassato dai balzelli dell'oscena Società Italiana Autorizza Estorsioni!forza su, 5 non sono molti per noi ma se siamo in molti gli diamo una bella mano!su tirchioni, cacciate il danaro!e che se ne vadano a kf%dj#shkh£ anche quei $ji*hgD% della SIAE !saluti
  • Anonimo scrive:
    senza parole
    veramente non c'è più nulla da dire sul comportamento della siae, che sta facendo veramente schifo! la soluzione allora è togliere tutte le immagini dal web? bene, lo si faccia, poi vediamo quanto meno conosciuti saranno tutti questi artisti contemporanei, forse le immagini sul web servono anche da pubblicità o no? ma alla siae sono veramente così poveri che adesso si attaccano a tutto? ripeto: senza parole...
  • Anonimo scrive:
    Ma la SIAE esiste ancora?
    Ma perchè in questa nostra socetà democratica esistono enti cosìn sbilanciati come la SIAE???? A Che serve? E' una mafia legalizzata... un sistema di pizzo e di estorsione autorizzato legalmente....
  • Anonimo scrive:
    SIAE anche per gli screenshot?
    visto che sono opere d'ingegno di autori ancora vivi, anche gli screenshot di software sono protetti da SIAE?Quindi se ho un sito con migliaia e migliaia di screenshot fatti da me rischio minimo l'ergastolo...
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAE anche per gli screenshot?
      - Scritto da:
      visto che sono opere d'ingegno di autori ancora
      vivi, anche gli screenshot di software sono
      protetti da SIAE?Sono opere che appartengono al repertorio delle arti visive affidato alla tutela della SIAE?
      Quindi se ho un sito con migliaia e migliaia di
      screenshot fatti da me rischio minimo
      l'ergastolo...Se sono opere che appartengono al repertorio delle arti visive affidato alla tutela della SIAE.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAE anche per gli screenshot?
      boh, ma se fosse così tutti i siti di recensioni software o delle guide sarebbero illegali...
  • ryoga scrive:
    Ma la SIAE e' Legale?
    Mi chiedo se è onesto (non dico legale...perche' la legalità la stabiliscono i politici :'( ), chiedere 5000 euro per aver messo su di un sito personale senza scopo di lucro alcuno delle foto "personali" ritraenti opere d'arte.Mi chiedo se la SIAE sia legale e quanto questa associazione non somigli sempre piu' alla mafia italiana.Si perche', mentre i negozianti son tenuti a pagare un "pizzo" alla mafia per avere il permesso di essere nel loro territorio, l'autore del sito (in questo caso), è tenuto a pagare un "pizzo" alla Siae per avere il permesso di pubblicare foto di quadri (non quadri, ne tantomeno falsi d'autore ) "protetti" da loro.A quando una legge che vieti cio'?A quando uno smembramento di tutte queste corporazioni dannose alla cultura mondiale?
    • Angelone scrive:
      Re: Ma la SIAE e' Legale?
      Il problema più che la siae sono i diritti d'autore e sopratutto la loro durata.Secondo me una canzone dopo un anno o due dovrebbe diventare di pubblico dominio.Idem per films e amenità varie.I diritti d'autore limitano e ostacolano la creatività dell'uomo.Consiglio solamente di utilizzare e creare prodotti in creative commons.
  • g.romeo scrive:
    E se un artista decidesse di...
    ...pubblicare le sue opere d'arte senza chiedere il "permesso" alla SIAE??Che fanno, lo multano per aver riprodotto le sue opere :| :| Boh ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E se un artista decidesse di...
      Prima chi ha organizzato la mostra/concerto/libro/web paga la SIAE, poi tu se vuoi gli ridai quello che la SIAE ti manda a casa come frutto del tuo lavoro.Dedotta la parte che si tiene lei per la "gestione", dedotta la parte che non son riusciti a ricondurre a te perché c'era una "a" scritta male e quindi l'attribuzione è dubbia e va nell'indistinto a foraggiare il liscio, gli "evergreen" ed i dischi pop più venduti.Solita puntata di Report (ormai sarebbe ora di farne un'altra...). Nel dubbio chiedi ai 99Posse che volevano suonare gratis alla festa del Partito....
  • Anonimo scrive:
    per picasso 2043
    e allora ciao a Picasso! :)non volete che si parli di voi? ADDIO! :D
  • Anonimo scrive:
    kandinsky... 2014
    Galvotti, tieni le pagine: nel 2014 di Kandinsky si può mostrare anche se ha scritto "w la figa" con il lapistieni duro!!! manca poco!!!!
  • Cavallo GolOso scrive:
    solidarietà a Galvotti
    sono capitato su Homolaicus un sacco di volte.Per questo volevo (ben poca cosa, me ne rendo conto!) tributargli onore per il lavoro davvero interessante e porgergli la mia solidarietà.Ora, chiedo scusa per la durezza, ma dato che comunque dovrà pagare (che noi si possa aiutarlo o meno), perchè non rimuovere quelle foto e proseguire con il comunque eccellente lavoro?Chiunque si dedichi a wikipedia sa che la siae è sempre in agguato ... ma si va avanti lo stesso.Galvotti, vada avanti lo stesso anche lei: elimini quello che la storia comunque eliminerà, perchè desidera autoeliminarsi. Il resto, quello che vale la pena mostrare, vuol farsi mostrare e non chiama i suoi guardiani armati di legge.Stava facendo un lavoro interessante e intelligente. Forse c'era qualcosa di opinabile, ma perchè era un lavoro di carattere: non cambierei quindi una virgola, che io sia d'accordo con le sue opinioni o meno.Non molli!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: solidarietà a Galvotti
      :'(lasciamo perdere il "comunque pagare"...siamo in Italia...per qualche centinaio di Euro qualsiasi azzeccagarbugli esegue un ricorso.....e in caso negativo...un ricorso sul ricorso...in & tanto passano gli anni...personalmente (ho 82 primavere sulla schiena) posso elargire al malcapitato immediatamente un obolo tramite Paypal per un congruo supporto...ma "vada via i ciapp" figlioli...non avete piu' i coglioni necessari a mandare a remengo sti fioi di buona donna che vi vampirizzano ??
      • Anonimo scrive:
        Re: solidarietà a Galvotti

        lasciamo perdere il "comunque pagare"...
        siamo in Italia...
        per qualche centinaio di Euro qualsiasi
        azzeccagarbugli esegue un
        ricorso...e in caso negativo...un ricorso sul ricorso...
        in & tanto passano gli anni...Però se alla fine perdi, oltre alla multa iniziale, paghi l'avvocato, le spese legali delle controparte e anche gli interessi sulla multa. Così funziona.
        • Anonimo scrive:
          Re: solidarietà a Galvotti
          - Scritto da:

          lasciamo perdere il "comunque pagare"...

          siamo in Italia...

          per qualche centinaio di Euro qualsiasi

          azzeccagarbugli esegue un

          ricorso...e in caso negativo...un ricorso sul
          ricorso...

          in & tanto passano gli anni...

          Però se alla fine perdi, oltre alla multa
          iniziale, paghi l'avvocato, le spese legali delle
          controparte e anche gli interessi sulla multa.
          Così
          funziona.esatto, SIAMO IN ITALIA , come direbbe il nonnetto di 82 anni, vero? ;)e inoltre gli caricherebbero quei sovrappiù che hanno avuto la delicatezza di far notare, esattamente come il vigile che ti dice "e non le ho messo quel che dovevo" per non farti contestare.:)tecniche antiche... di provenienza... beh, sappiamo.Non so se a dire "non avete i coglioni" sia il Galvotti, e spero di no.Nel caso, se preferisce barcamenarsi tra tribunali eccetera e dire "che ha i coglioni" allora perchè mettere in vendita il sito? E i "coglioni" di restare in piedi e continuare un buon lavoro?saluti! :)
        • Anonimo scrive:
          Re: solidarietà a Galvotti
          NON perdi mai in Italia !Vedi Berlusconi...Ma se tutti abbassano le braghe...Ragazzi, ho sopravissuto Montecassino !http://www.montecassino1944.it/Da buon Cretinetti ho servito lo Stato appena 18enne.. p) ..Mon Dieu...ma siete fatti veramente di Guano !!cazzabubbole !!datevi da fare !!
      • Cavallo GolOso scrive:
        Re: solidarietà a Galvotti
        - Scritto da:
        :'(

        lasciamo perdere il "comunque pagare"...
        siamo in Italia...Siamo in Itala vale per tutto. Anche per la siae, anche per i potentati. La siae è uno di quei meccanismi che uno che dice "siamo in Italia" dovrebbe andare considerato. un po' come dire che se arriva un mafioso a dirti che devi pagare, tanto non paghi.Siamo in Italia, no? Se non paghi, muori :)E allora uno che non paga non è uno normale, è un eroe.
        per qualche centinaio di Euro qualsiasi
        azzeccagarbugli esegue un
        ricorso...Bene, se lei che risponde è il Galvotti, mi sta bene che questa sia la sua linea d'azione.MA se non è lei, ma un altro, allora dico: forse come disse il poeta "siam tutti finocchi / col culo degli altri" ... il Galvotti aà ben pensato che se perde prima o poi paga di più sia la pena che le spese legali... e che se perde magari poi rompono le palle ai parenti.
        ..e in caso negativo...un ricorso sul ricorso...
        in & tanto passano gli anni...Non c'era la faccenda della impossibilità di appello per causa già vinta?Forse non c'entra?
        personalmente (ho 82 primavere sulla schiena)
        posso elargire al malcapitato immediatamente un
        obolo tramite Paypal per un congruo
        supporto...Ah, ecco, non è lei, è un altro.Ben venga la solidarietà pratica. Se farà seguire i fatti alle parole (non verificherà nessuno, sta tutto tra lei e la sua coscienza) allora sarà davvero un bel gesto.Io purtroppo non me lo posso proprio permettere.
        ma "vada via i ciapp" figlioli...credo si scriva in un altro modo, signore ;)
        non avete piu' i coglioni necessari a mandare a
        remengo sti fioi di buona donna che vi
        vampirizzano
        ??Credo che le gonadi in oggetto sian quelle del signor Galvotti e quindi non le metterei in discussione. Saprà lui quel che intende fare con i suoi cosiddetti. Io, se vuole dar battaglia, sono qui a dargli sostegno MORALE. Soldi da mollare purtroppo non ne ho. Ho fatto 3 mesi di fila in rosso e adesso cerco di prendere le mie contromisure sgobbando. Lei che ha visto tante primavere sa bene cosa questo significhi.Il celodurismo porta spesso ad andare a sbattere con violenza contro la realtà, che spesso invece va guardata con calma. Il che non significa immobilismo. Pensare prima di agire. E magari pensare parlando con l'interessato ;-)Buon versamento e complimenti per la sua iniziativa!
        • Anonimo scrive:
          Re: solidarietà a Galvotti
          :D "celodurismo"Il Tipo lo avevo costantemente presente ai tempi..Lo impiccarono per i piedi (con l'amante..) in piazzale Loreto..Cosa che allora e adesso deploro ...Come deploro impiccagioni ala Saddam Hussein...E come deploro impiccagioni "virtuali" di "pover crist" che hanno pubblicato immagini vietate da leggi del 1941...Ho appena versato al mio avvocato la somma di 50.000 (cinquantamila) Euro per perseguire legalmente e NON gli imbecilli che credono di fare cassa con leggi vetuste e ridicole...Ad onta della mia eta'..al momento CeLoDuro veramente...
          • Anonimo scrive:
            Re: solidarietà a Galvotti
            - Scritto da:
            :D "celodurismo"
            Il Tipo lo avevo costantemente presente ai tempi..
            Lo impiccarono per i piedi (con l'amante..) in
            piazzale
            Loreto..non credo ;-)il celodurismo (per quanto per estensione vedo che lei ha capito perfettamente l'idea) è un vocabolo seguente a UMBERTO BOSSI e non al suo duce ;)
            Cosa che allora e adesso deploro ...
            Come deploro impiccagioni ala Saddam Hussein...ah lei deplora l'impiccagione, non quell'uomo... interessante :)
            E come deploro impiccagioni "virtuali" di "pover
            crist" che hanno pubblicato immagini vietate da
            leggi del
            1941...bene :)
            Ho appena versato al mio avvocato la somma di
            50.000 (cinquantamila) Euro per perseguire
            legalmente e NON gli imbecilli che credono di
            fare cassa con leggi vetuste e
            ridicole...ma è il galvotti o un suo amico?e comunque se NON è il galvotti, i soldi bisogna darli a lui... è lui che è nei casini!
            Ad onta della mia eta'..al momento CeLoDuro
            veramente... buon per lei! si diverta! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: solidarietà a Galvotti
            Uei Balilla... ;)Ho vissuto i giorni del "e meglio un giorno da Leone che cento da Pecora" ad personam...Bossi ?E chi e costui ??Quel che conta e lasciare un mondo libero da "Cretinetti" ai posteri...O vuole la vostra Signoria un prossimo domani (molto prossimo..) lasciarsi implementare un bel Chip ? (e non solo a scopo terapeutico...ti controlleranno anche se non hai pagato le tasse e se scarichi La Gioconda da Internet..) http://www.rfid-weblog.com/50226711/fda_approves_human_chip_implants.php
    • Anonimo scrive:
      Re: solidarietà a Galvotti
      SE E' VERO CHE HANNO MONITORATO IL SITO DELL'AMICO GALVOTTI PER 54 MESI PER POI ARRIVARE A QUASI 5000 EURO DI SANZIONE MI VIENE DA PENSARE CHE IN QUESTO LA SIAE CI, ... COME DIRE... "CI SPECULA", FORSE?PERCHE' I FUNZIONARI DELLA SIAE NON COMUNICAVANO IMMEDIATAMENTE IL PROBLEMA IN MODO DA LIMITARE LA SANZIONE A UNA CIFRA PIU' BASSA??O COME SAREBBE PIU' GIUSTO AVVISARE CHE SI STA VIOLANDO UNA LEGGE E SI INVITA A RIMUOVERE QUEL CHE VA RIMOSSO?MA PORCA TROIA E' MAI POSSIBILE CHE BISOGNA STARE A GUARDARE ED ACCETTARE, COME FOSSIMO PECORE, UNA LEGGE FATTA QUANDO ANCORA INTERNET NON ESISTEVA?PROPONGO DI FIRMARE UNA PETIZIONE ON-LINE PER FAR MODIFICARE QUESTA LEGGE.FORZA GALVOTTI.
      • Anonimo scrive:
        Re: solidarietà a Galvotti
        - Scritto da:
        SE E' VERO CHE HANNO MONITORATO IL SITO
        DELL'AMICO GALVOTTI PER 54 MESI PER POI ARRIVARE
        A QUASI 5000 EURO DI SANZIONE MI VIENE DA
        PENSARE CHE IN QUESTO LA SIAE CI, ... COME
        DIRE... "CI SPECULA",
        FORSE?Il dubbio c'e' ma puo' anche essere che abbiano trovato il sito a dicembre 2006, siano andati a vedere la data d registrazione del dominio e dichiarato 54.
        MA PORCA TROIA E' MAI POSSIBILE CHE BISOGNA STARE
        A GUARDARE ED ACCETTARE, COME FOSSIMO PECORE, UNA
        LEGGE FATTA QUANDO ANCORA INTERNET NON
        ESISTEVA?Si se non hai potere.
        PROPONGO DI FIRMARE UNA PETIZIONE ON-LINE PER FAR
        MODIFICARE QUESTA
        LEGGE.Non ha valore legale. Fai prima a raccogliere i soldi.
        FORZA GALVOTTI.
    • nauseata scrive:
      Re: solidarietà a Galvotti
      Mi unisco ovviamente anch'io ai messaggi di solidarietà per il prof.Galavotti e per tutte le persone che lavorano con Lui al Suo sito.Ormai le parole si sprecano, abbiamo detto (sacrosantissamente) tutti di tutto, è il bello che non è ancora sufficiente!Personalmente, dire che sono ormai scoglionata, nauseata (non a caso come il mio nick in uso) e anche furibonda per l'ennesimo ignobile vergognoso e schifoso esempio di civiltà che si è consumato in queste ore sull'unico strumento che ancora mi illudevo di ritenere finalmente "nostro".. evidentemente mi sbagliavo! Sto Paese è in completo delirio, ovviamente delirio non nostro ma di chi detiene il potere su tutti i livelli di questa Società malata fino al midollo del dio denaro..Da parecchio tempo con le persone a me vicine nel privato, vado sostenendo che siamo in pieno medioevo. Ebbene, devo ricredermi, alla luce degli ultimi fatti: qui è peggio che medioevo, qui siamo al paleolitico!Non è più questione di diritti/doveri del cittadino, non è più solo questione di p2p o altro... qui ragazzi veramente se non troviamo il modo di sovvertire questa catastrofe, tempo pochi mesi ci vedremo togliere anche l'ultima delle libertà sacrosante di ogni individuo: il diritto all'informazione LIBERA (e liberata dalla parilisi di quei meschini subdoli velenosi vermi striscianti insiti nei mass media tradizionali)e diritto alla CREATIVITA' E ALLA LIBERTA' DI OPINIONE ED ESPRESSIONE. Da qui, ovviamente, il diritto e il bisogno umano alla condivisione del sapere e degli intenti.Cazzo quello che hanno fatto a Galavotti ha in sè qualcosa di mostruoso e sadico, e va fermato! Ci fosse un cazzo di telegiornale qualunque, o un quotidiano on line qualsiasi che si sprecasse due parole di menzione per questa vicenda dai contorni inquietanti. Vogliono metterci il tappo, ma io confido che non glielo lasceremo fare, e alla fine spero che tutto questo gli torni indietro come un boomerang! Certo, che cazzarola, tutti impettiti in quel tubo catodico abulico e parassitario a spendere i nostri soldi in cazzate come reality ecc... sempre lì, sempre i soliti personaggi, che continuano a sguazzare nel loro marciume mentale e morale come se niente fosse...E la loro verità è l'unica che conta, palloni gonfiati come sono! Ma la Storia insegna, per fortuna, che non si è ancora vista civiltà che abbia registrato "progresso" con politiche repressive e soffocatorie. Noi saremo anche il popolino, ma non siamo scemi, e se ne accorgeranno quando finalemente ci decideremo tutti in blocco (altrimenti serve a poco :( ) a boicottare pacificamente ma con il pugno duro il loro modello di mercato e Società. Come? In questo caso, per esempio, non spendendo più un centesimo in dischi, dvd ecc e cercando di partecipare il più attivamente possibile a petizioni e iniziative di questo genere. Sbaglierò, ma penso che se sta cosa fosse successa in Francia o in altri Paesi più attenti, a quest'ora sarebbe scoppiato un rebelotto che li avrebbe già costretti a cambiare comportamento...Saluti a tutti e forza Enrico, siamo con te!!
    • Anonimo scrive:
      Re: solidarietà a Galvotti
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      sono capitato su Homolaicus un sacco di volte.
      Per questo volevo (ben poca cosa, me ne rendo
      conto!) tributargli onore per il lavoro davvero
      interessante e porgergli la mia
      solidarietà.

      Ora, chiedo scusa per la durezza, ma dato che
      comunque dovrà pagare (che noi si possa
      aiutarlo o meno), perchè non rimuovere quelle
      foto e proseguire con il comunque eccellente
      lavoro?
      Ma chi caXXo ha detto che dovrà pagare? La raccomandata del pidocchio della SIAE?Si rivolga ad un buon avvocato e li trascini in tribunale fino in Cassazione nel nome della Costituzione Italiana e della LIBERTÀ di espressione.
    • FrancMa scrive:
      Re: solidarietà a Galvotti
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      sono capitato su Homolaicus un sacco di volte.
      Per questo volevo (ben poca cosa, me ne rendo
      conto!) tributargli onore per il lavoro davvero
      interessante e porgergli la mia
      solidarietà.
      Mi unisco anche io al coro di quelli che deplorano profondamente quanto è successo ad Enrico e gli porgo la mia solidarietà.FrancMa
  • Anonimo scrive:
    Domanda: i critici d'arte pagano?
    Come in oggetto, mi domandavo se i critici d'arte pagano (forse saranno pagati :)) quindi se questo nostro amico navigatore poteva essere a modo suo un critico d'arte.CiaoScarlight
  • Anonimo scrive:
    Società Italiana Anonima Estorsori...
    E intanto non vi compro un CD da almeno 6 anni.. e nemmeno i DVD.. E nemmeno prendete i miei soldini sui supporti che compro all'estero.. avete voluto l'europa unita... fa****o!
  • xWolverinex scrive:
    La SIAE quanti €€€ da' ai PITTORI ?
    Allora a sto' punto voglio vedere TYTTE le distinte SIAE e voglio SAPERE CENTESIMO PER CENTESIMO QUANTI SOLDI ABBIA MAI DATO AD ARTISTI DELLA PITTURA MA CHE NON CI PORTI PER IL C@@O !!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La SIAE quanti €€€
      - Scritto da: xWolverinex
      Allora a sto' punto voglio vedere TYTTE le
      distinte SIAE e voglio SAPERE CENTESIMO PER
      CENTESIMO QUANTI SOLDI ABBIA MAI DATO AD
      ARTISTI DELLA
      PITTURA

      MA CHE NON CI PORTI PER IL C@@O
      !!!!! Zitto e paga la Marvel per il tuo avatar!Oops, cioe' paga la siae che poi girera' i soldi alla Marvel. Forse. Ma anche no.
      • Guybrush scrive:
        Re: La SIAE quanti €€€
        - Scritto da:
        [...]
        Zitto e paga la Marvel per il tuo avatar!Quoto.Triste, ma vero.
        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: La SIAE quanti €€€
          - Scritto da: Guybrush

          - Scritto da:


          [...]

          Zitto e paga la Marvel per il tuo avatar!

          Quoto.
          Triste, ma vero.


          GT
          • mikeUS scrive:
            Re: La SIAE quanti €€€

            Ma no, scherzavo! PI e' un sito giornalistico,
            con diritto di cronaca e quindi con facoltà di
            riprodurre gratuitamente anche immagini
            protette.Certo. Se fosse una notizia su Wolverine.Credo che entri nel campo del Fair use. Che purtroppo in italia non esiste.
    • PinguinoMannaro scrive:
      Re: La SIAE quanti €€€ da' ai PITTORI ?
      - Scritto da: xWolverinex
      Allora a sto' punto voglio vedere TYTTE le
      distinte SIAE e voglio SAPERE CENTESIMO PER
      CENTESIMO QUANTI SOLDI ABBIA MAI DATO AD
      ARTISTI DELLA
      PITTURA

      MA CHE NON CI PORTI PER IL C@@O
      !!!!!
      0.00 .... Zero Zero(avevi forse qualche dubbio)
    • Anonimo scrive:
      Re: La SIAE quanti €€€ da' ai PITTORI ?
      e per i pittori morti da meno di 70 anni e senza eredi cosa fa?gli buttano forse i soldi nella tomba? non credo.fossi un artista chiederei alla SIAE un anticipo di quanto guadagneranno dopo la mia morte, visto che spesso ci speculano sopra assieme agli editori (album o libri usciti subito dopo la morte di un artista)
  • drizzt84 scrive:
    la SIAE è merda italiana
    Solo noi abbiamo una porcheria tipo la siae, è il classico "carrozzone romano" tipo l'INPS.Che senso ha dover pagare la siae per un cd/dvd VERGINE? che senso ha dover pagare la siae se si suonano le proprie canzoni? e ora bisogna pure pagare la siae per far vedere foto (in bassa qualità) di opere d'arte?mortadella perché non abolisci la siae? non hai messo abbastanza tasse?
    • Anonimo scrive:
      Re: la SIAE è merda italiana
      - Scritto da: drizzt84
      Solo noi abbiamo una porcheria tipo la siae, è il
      classico "carrozzone romano" tipo
      l'INPS.
      Che senso ha dover pagare la siae per un cd/dvd
      VERGINE? che senso ha dover pagare la siae se si
      suonano le proprie canzoni? e ora bisogna pure
      pagare la siae per far vedere foto (in bassa
      qualità) di opere
      d'arte?
      mortadella perché non abolisci la siae? non hai
      messo abbastanza
      tasse?Forse non la abolisce per via del fatto che ora la UE ha bocciato gli incentivi sul digitale terrestre cosi frettolosamente erogati dal nano a chiunque lo avesse aiutato a vuotare i suoi magazzini.
      • Anonimo scrive:
        Re: la SIAE è merda italiana
        - Scritto da:
        - Scritto da: drizzt84

        Solo noi abbiamo una porcheria tipo la siae, è
        il

        classico "carrozzone romano" tipo

        l'INPS.Su, non fare la tirata contro Roma e l'INPS, che anche all'estero esistono RIAA e soci, anche all'estero pagano tasse sui supporti di dati (ma in minor valore), e l'INPS sconta l'effetto "custode dei maiali": tutti l'additano a paria, ma nessuno sa fare meglio.Tutti a parlarne male, ma nessuno ad ammettere che averne sfruttato per decenni strutture e fondi per ammortizzatori sociali (leciti e non) al posto che per gestire bene il sistema pensionistico, avrebbe messo in ginocchio qualsiasi azienda. Infatti il mondo privato dei fondi pensionistici non decolla, e all'estero ha collezionato più di un tracollo per frodi e cattive gestioni.
  • Anonimo scrive:
    Terrorismo
    non protezione dei diritti questo è terrorismo !
  • avvelenato scrive:
    Fair use?
    Non esiste una normativa che tuteli il fair use?Alla fine se voglio parlare della cocacola mi tocca dire cocacola, che è un marchio registrato. allo stesso modo come faccio a parlare delle mademoiselle d'avignon se non mostro il quadro?Il tipo semplicemente non deve pagare, se poi paga anche multe ingiuste, un po' di colpa è anche sua.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fair use?
      Il fatto che tu ne parli non implica che tu debba usarne un'immagine....
      • Anonimo scrive:
        Re: Fair use?
        - Scritto da:
        Il fatto che tu ne parli non implica che tu debba
        usarne
        un'immagine....ma ti prego, non diciamo assurdità.... allora l'autore del quadro dovrebbe pagare i diritti al proprietario del prato o dell'albero che ha ritratto? In fondo se l'albero è così bello il merito (e il conseguente diritto) è suo!!! Ma per carità!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Fair use?
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Il fatto che tu ne parli non implica che tu
          debba

          usarne

          un'immagine....

          ma ti prego, non diciamo assurdità...Allora stai in silenzio.
          allora
          l'autore del quadro dovrebbe pagare i diritti al
          proprietario del prato o dell'albero che ha
          ritratto?Non sono opere di ingegno.
          In fondo se l'albero è così bello il
          merito (e il conseguente diritto) è suo!!!Non delirare, vai per assurdo ma con scemenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fair use?
            Stai delirando tu.Cos'è che non ti è chiaro nella differenza tra FOTOGRAFIA e QUADRO?Tra FOTOGRAFIA e SCULTURA?Specie se la fotografia magari è in bassa risoluzione per poter essere pubblicata sul Web.In Italia siamo peggio che in Cina!
          • 5ze247940 scrive:
            Re: Fair use?
            Storpiamento del vecchio Francesco SalviAiuta l'arte...Ammazza un rappresentante SIAE...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fair use?
            Hai ragione da vendere, non perdere tempo con quel merdone, forse è solo un dipendente SIAE. 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Fair use?
      - Scritto da: avvelenato
      Non esiste una normativa che tuteli il fair use?
      Alla fine se voglio parlare della cocacola mi
      tocca dire cocacola, che è un marchio registrato.
      allo stesso modo come faccio a parlare delle
      mademoiselle d'avignon se non mostro il
      quadro?
      Il tipo semplicemente non deve pagare, se poi
      paga anche multe ingiuste, un po' di colpa è
      anche
      sua.La tua abissale ignoranza merita solo scherno e un linkhttp://www.homolaicus.com/no-copyright.htmUn estratto te lo incollo qui perche' probabilmente sei anche un pigrone: la legislazione attuale non prevede che un sito non commerciale possa utilizzare liberamente opere di artisti viventi o scomparsi da meno di 70 anni (e qui si cita la vecchia legge n. 633 del 22.4.1941, che, con i suoi aggiornamenti, non farebbe differenza - secondo la Siae - tra sito commerciale e sito culturale, ma semmai tra sito giornalistico, con diritto di cronaca e quindi con facoltà di riprodurre gratuitamente anche immagini protette, e sito non giornalistico, che questo diritto invece se lo deve pagare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fair use?
        Se un fotografo iscritto alla SIAE fotografa una scultura la sua foto è OPERA ARTISTICA protetta e lui è un creativo.Se la stessa cosa la fa un fotografo non iscritto alla SIAE la sua foto è un RIPRODUZIONE dell'opera di qualcun'altro.Delle due l'una: o ogni fotografo, iscritto o meno alla SIAE, paga ogni soggetto inquadrato in una foto ed ogni proprietario di ogni singolo manufatto inquadrato nella foto (casa mia è comunque un oggetto architettonico di cui detengo i diritti perché io committente dell'opera), oppure una fotografia, che non riproduce l'opera, ma come questa appare in un certo istante sotto una certa illuminazione, è solo un fotogramma della realtà. E come tale non coperto da presunti diritti d'autore.Fare una foto dal vero (quindi niente fotomontaggi) ha la stessa valenza artistica di progettare un tosaerba. Si tratta solo di avere le nozioni tecniche e di essere al posto giusto al momento giusto. Non c'è nulla di "creativo", è solo spirito di osservazione. La stessa di Newton quando ha visto cadere una mela dall'albero, o di Pitagora quando ha notato i rapporti delle aree costruite sui lati di un triangolo.Che poi qualunque tentativo di difendere in giudizio la cosa, anche con alta probabilità di successo (vedi recente sentenza della Cassazione su un caso molto più dubbio), gli costerebbe molto di più di 4.600 euro, anche solo in tempo e ore di lavoro perse, e quindi gli convenga far buon viso a cattivo gioco e pagare, questa è un'altra questione.E' una forma di ricatto che questa legislazione favorisce(Urbani dove sei? Carlucci? Centrosinistra che avevi rinunciato all'ostruzione per una promessa di sistemazione, ora che puoi sistemarla tu, dove sei?) che bisogna continaure a fare pressione perché cambi. Nel frattempo, si rimane esposti ai ricatti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fair use?
      - Scritto da: avvelenato
      Non esiste una normativa che tuteli il fair use?
      Alla fine se voglio parlare della cocacola mi
      tocca dire cocacola, che è un marchio registrato.
      allo stesso modo come faccio a parlare delle
      mademoiselle d'avignon se non mostro il
      quadro?
      Il tipo semplicemente non deve pagare, se poi
      paga anche multe ingiuste, un po' di colpa è
      anche
      sua.Coca Cola e la un quadro sono due cose diverse. Il primo è un marchio, il secondo un'opera protetta dal diritto d'autore. Sono due normative distinte.
    • webwizard scrive:
      Re: Fair use?
      Citazione dalla Legge 633 del 22/4/1941:"Art. 70 Il riassunto la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera, per scopi di critica, di discussione ed anche di insegnamento, sono liberi nei limiti giustificati da tali finalità e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera."Mi sembra che ci sia ben più di un appiglio per un ricorso... p)
    • frk scrive:
      Re: Fair use?
      - Scritto da: avvelenato
      Non esiste una normativa che tuteli il fair use?Purtroppo non mi risulta che la legislazione Italiana preveda particolari privilegi al fair use.. anzi, normalmente lo penalizza. Si pensi che fino a qualche tempo fa i privati (i principali interessati al fair use) potevano registare un solo dominio .it, e le società un numero illimitato.La legislazione Italiana non è mai stata concepita da pensatori illuminati che volevano favorire il privato cittadino, come (in passato) è accaduto nei paesi anglosassoni.Noi siamo da millenni mucche da mungere per lo stato... :'(
  • gianpietrone scrive:
    Re:Siae: paghi chi pubblica online....
    IL PARADOSSO DELLA SIAE.Siamo alle solite! La SIAE è unassociazione inventata nel 1860 (circa) da un gruppo di intellettuali dellepoca. Allora il problema era che, dovevano esserci due classi distinte: Potere e Sudditanza, ignoranti e colti. La comunicazione come la conosciamo oggi non esisteva, perché chiaramente il povero il diseredato non doveva conoscere la verità sul fatto che tutti dovevano avere pari dignità. Allora cerano 100.000 persone che lavoravano per un PORCO di ricco, il quale solo lui conosceva ed aveva il diritto di vivere lArte. La SIAE oggi fa gli interessi delle grandi Lobby musicali e contraddittoriamente a quanto dovrebbe avvenire oggi, in un mondo interconnesso, dove tutti dovrebbero avere il diritto di godere dellArte senza restrizioni.La SIAE è una società che ottiene la sua forza (di prepotenza) con le autorità che dovrebbero svolgere altro servizio, al posto di servire i Padroni. Per me la SIAE è il N U L L A !!!Io consiglierei a tutti di ignorarla e di vivere la vera comunicazione che è in atto e che sempre di più renderà anacronistica la SIAE.
  • digknow scrive:
    Arte di tutti ?
    Circa 70 anni fa Benjamin si interrogava su come sarebbe cambiato il modo di fruire l'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica; sebbene con opportune riserve, era arrivato alla conclusione che l'avvento delle nuove tecniche e della nuova arte di massa avrebbero costituito un fenomeno largamente positivo, capace di porre fine ad una concezione aristocratica dell'arte, rendendola finalmente accessibile a tutti.Si sbagliava: ancora oggi l'arte molto spesso è riservata a chi ha notevoli disponibilità economica e robusti strumenti culturali.Ma chi ha redatto e posto in essere le leggi e i regolamenti ora applicati dalla SIAE non fa nulla per migliorare tale situazione;come è giusto salvaguardare i diritti degli autori, è altrettanto giusto salvaguardare la possibilità di educare/orientare alla fruizione delle stesse opere d'arte, quando ciò non vada di fatto a ledere i diritti degli autori.La riproduzione sconsiderata distrugge l'aura dell'opera d'arte? Per alcuni aspetti potrebbe essere vero. Ma se più prosaicamente le riproduzioni non autorizzate potrebbero precludere o ridurre la possibilità di sfruttare economicamente le opere da parte degli aventi diritto, come possiamo paragonare penose (tecnicamente e artisticamente parlando) thumbnail su pagine web a preziose riproduzioni patinate ad opera di editori specializzati?Le immagini sul web possono dare solo una vaga idea di quale sia l'aspetto dell'opera riprodotta, per invogliare a un successivo approfondimento; non possono sicuramente sostituirne la fruizione diretta ne' indiretta o parziale, come forse possono fare talune pregiate stampe ad alta risoluzione. E' quindi inverosimile che la riproduzione su pagine web, entro determinate dimensioni e risoluzioni, possa costituire pregiudizio allo sfruttamento economico da parte di chi è titolare dei diritti. Appare logico che debba pagare chi utilizza le immagini a fine commerciale, ad esempio per campagne pubblicitarie o per vendere stampe/riproduzioni. A chi fa informazione o cultura si possono imporre i dovuti credits, indicazione delle sedi espositive fisiche, link ai siti ufficiali e quant'altro, ma non imporre assurdi balzelli.A cosa servono tante discussioni sull'educazione alla cultura se poi si preclude la possibilità di offrire percorsi, stimoli e dibattito in tale direzione?M.B.
  • rockroll scrive:
    Un sistema antiSIAE ci sarebbe
    Certo che ci sarebbe un sistema infallibile per far morire la SIAE in breve tempo. E' lo stesso che propongo contro TC, DRM e simili cose; tagliare i fondi.Basta smettere di fare acquisti che portrano soldi in certe tasche! Non è una gran rinuncia, ed oltretutto risparmiamo pure.
    • xWolverinex scrive:
      Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
      Il problema e' che (ad esempio) quando acquisti un pc (anche non TC) ingrassi la siae. Quando compri un lettore dvd ingrassi la siae. Quandop compri un videoregistratore ANCHE A CASSETTE ingrassi la siae. Quando vai in un bar a prendere un caffe' ingrassi la siae. Quando sei a spasso per il corso e c'e' l'audiodiffusione comunale ingrassi la siae... per non parlare di quanto la ingrassi comprando i supporti vergini..... qualsiasi supporto dalla audiocassetta al dvd double layer ai dat. E' molto piu' facile a dirsi che a farsi, credimi.
      • ryoga scrive:
        Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
        - Scritto da: xWolverinex
        Il problema e' che (ad esempio) quando acquisti
        un pc (anche non TC) ingrassi la siae. Quando
        compri un lettore dvd ingrassi la siae. Quandop
        compri un videoregistratore ANCHE A CASSETTE
        ingrassi la siae. Quando vai in un bar a prendere
        un caffe' ingrassi la siae. Quando sei a spasso
        per il corso e c'e' l'audiodiffusione comunale
        ingrassi la siae... per non parlare di quanto la
        ingrassi comprando i supporti vergini.....
        qualsiasi supporto dalla audiocassetta al dvd
        double layer ai dat.


        E' molto piu' facile a dirsi che a farsi, credimi.- Necessiti di un pc di ultima generazione ogni anno?- Necessiti di un lettore dvd ogni anno?- Necessiti di un videoregistratore ogni anno?- Non puoi scegliere bar "senza musica"?- Non puoi inviare lettere al comune che indica il tuo disappunto sui finanziamenti alla SIAE?- Non puoi comprare supporti fuori dall'Italia?Il metodo c'e'....siamo un po' pigri di applicare certe regole, ma non diciamo che e' impossibile.P.s. : Non vado al cinema da piu' di 1 anno. Non mi interessa vedere i film "in prima visione". Non compro musica. Non mi interessa ascoltare brani pop o simili. I miei soldi, preferisco conservarli per potermi permettere viaggi e altri svaghi che non vanno a finire nelle tasche dei criminali.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe

          - Scritto da: xWolverinex
          - Non puoi comprare supporti fuori dall'Italia?Io compro spesso da siti Italia, semplicemente perchè fanno prezzi stracciati rispetto ai nostri negozi.CD e DVD vergini si trovano facilmente ad 1/3 dei prezzi dei negozi italiani.Anche i CD audio sono più economici. Mi chiedo tuttavia quanto sia legale ordinare del materiale all'estero. Se ad esempio ordino dei DVD vergini in Germania posso essere tranquillo di poterli usare senza dover niente alla siae (parlo della tassa sul supporto). Sicuramente i DVD sono venduti in regola con le norme tedesche, ma rispettano anche le norme italiane? Penso proprio di no. E gli acquisti sui siti mp3 russi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe

            Se ad esempio ordino dei DVD vergini
            in Germania posso essere tranquillo di poterli
            usare senza dover niente alla siae (parlo della
            tassa sul supporto). Sicuramente i DVD sono
            venduti in regola con le norme tedesche, ma
            rispettano anche le norme italiane? Penso proprio
            di no.e perchè?siamo (Grazie a Dio o chi per Lui) in Unione Europea e c'è il libero movimento di merci e persone!
            E gli acquisti sui siti mp3 russi?tenendo conto che il server è in russia...che leggi violi?nessuna.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
            Se quello che dici tu è vero, ordino subito una copia di Vista dalla Cina! :D Lì la licenza è regolare no? Ok ci saranno tasse doganali, ma vuoi mettere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
            Non è esattamente la stessa cosa. Tra Cina ed EU, come tra Russia ed EU non esiste un trattato di libera circolazione delle persone, delle merci e dei capitali.Quando compri un MP3 in Russia, non è solo questione di IVA e tasse doganali, è anche questione se quel bene sia tra quelli importabili o meno. In un paese con cui la UE ha forti scambi commerciali, è lecito comprare un'arma senza alcuna limitazione, se non la maggiore età. Ma anche se paghi IVA e tasse doganali quell'arma non te la puoi portare a casa (almeno non legalmente). Diverso invece è il caso della Germania (che poi vi state tutti riferendo al Lussemburgo, se leggete meglio i dati societari) dove non solo c'è un trattato di libera circolazione delle merci, ma addirittura è previsto che riscuotano l'IVA per conto del paese dell'acquirente. Infatti se ordini in Lussemburgo dal Lussemburgo paghi il 15% di IVA. Se ordini dall'Italia ti applicano il 20%. Vedi un po' te se non è legale comprare in Lussemburgo dall'Italia.Diverso è il caso del commerciante, perché lui non acquista soltanto, RIVENDE, e quando rivende deve sottostare alle norme del posto da cui vende. Tanto che se un Tedesco acquistasse DVD vergini in Italia pagherebbe l'Iniquo Compenso alla SIAE.Credo che MP3 dalla Russia o Windows Vista dalla Cina rientrino nella fattispecie della cosiddetta "Importazione Parallela", che una direttiva europea, emanata quando gli utenti non avevano ancora capito la portata ma le aziende multinazionali si, vieta. Alla faccia della Globalizzazione, che viene tirata in ballo solo quando fa comodo.Ed anche se fatta da singoli cittadini, credo, almeno in Italia, possano essere assimilati a prodotti contraffatti, che in Italia possono essere sequestrati agli acquirenti privati con aggiunta di forti multe. C'era una puntata di falò (il Report della Svizzera Italiana, http://www.rtsi.ch/falo ) che si concludeva proprio con le guardie di frontiera tra Italia e Francia che fermavano le auto dei villeggianti che avevano comprato imitazioni di borse di stilisti famosi segnalate da agenti in borghese sul posto, sequestrando la merce e appioppando multe. (ed il filmato si concludeva con il presentatore che rassicurava gli Svizzeri che secondo la loro legislazione la loro polizia non poteva fare lo stesso).Peccato TSI si veda solo a ridosso del confine...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
            Ti ringrazio per la bella risposta, decisamente esaustiva.Ci sono 2 cose che non mi tornano: sono stato in Laos qualche mese fa ed alla frontiera c'era l'elenco della merce che NON potevi portare (legalmente) con te. A parte le "solite" armi e droghe, la lista includeva CD, audiovisivi, medicinali ed altro... una simile lista me la sarei aspettata al ritorno in Italia. Ed invece quel che trovi è una lista che proibisce un elevato numero di sigarette, alchool, droghe e via di seguito. Chiaramente nulla sulla musica!Seconda cosa. Se non trovo il prodotto equivalente in Italia, posso sentirmi autorizzato ad acquistarlo all'estero sbattendomene della siae? Es. potrei aver comprato musica laotiana introvabile qui attraverso la normale importazione. Stessa cosa potrebbe valere per la versione cinese di Vista?Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe

          P.s. : Non vado al cinema da piu' di 1 anno. Non
          mi interessa vedere i film "in prima visione".
          Non compro musica. Non mi interessa ascoltare
          brani pop o simili. I miei soldi, preferisco
          conservarli per potermi permettere viaggi e altri
          svaghi che non vanno a finire nelle tasche dei
          criminali.
          Non hai detto se i film e la musica la ascolti, hai detto che non la compri... ma la scarichi?
          • ryoga scrive:
            Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
            - Scritto da:
            Non hai detto se i film e la musica la ascolti,
            hai detto che non la compri... ma la
            scarichi?Non la scarico neppure.La musica di oggi, non mi piace. Mi son fermato ai vecchi Metallica e Iron Maiden e alla musica Pop degli anni 90.Dei dischi fatti dai cantanti di oggi pieni di fuffa e basta non so che farmene.Per quanto riguardano i film, anche qui non vedo nulla di sostanzialmente interessante per "correre al cinema ".Aspetto i tempi giusti e se proprio non posso farne a meno ( es. Manuale d'amore 1 ), lo prendo a noleggio da BlockBuster a 3.Se riesco a far vivere la Siae con i 3 pagati a Blockbuster, pazienza, ma di sicuro non vado a donargli 8 per un ingresso singolo al cinema.
        • xWolverinex scrive:
          Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe

          - Necessiti di un pc di ultima generazione ogni anno?No. Ma quanti pc si vendono ogni giorno ?
          - Necessiti di un lettore dvd ogni anno?No. Ma quanti lettori dvd si vendono ogni giorno?
          - Necessiti di un videoregistratore ogni anno?No. Ma quanti videoregistratori si vendono ogni giorno ?
          - Non puoi scegliere bar "senza musica"?No. Non ne ho trovato uno finora senza musica o senza tv.
          - Non puoi inviare lettere al comune che indica il tuo disappunto sui finanziamenti alla
          SIAE?Si ma intanto il comune paga.
          - Non puoi comprare supporti fuori all'Italia?Si ma solo per scopi domestici. Se lo fa' chi ne acquista in gran quantita' (vedi uffici) passa caXXi
          Il metodo c'e'....siamo un po' pigri di applicare
          certe regole, ma non diciamo che e'
          impossibile.Non e' impossibile. Ti dico che qualsiasi cosa fai la siae si ingrassa. Dimenticavo. Hai l'auto? Paghi il bollo auto? Indovina un po' che fine ha fatto la tassa sull'autoradio....
          P.s. : Non vado al cinema da piu' di 1 anno. Non
          mi interessa vedere i film "in prima visione".
          Non compro musica. Non mi interessa ascoltare
          brani pop o simili. I miei soldi, preferisco
          conservarli per potermi permettere viaggi e altri
          svaghi che non vanno a finire nelle tasche dei
          criminali.Non c'entra nulla. La siae la incicci ugualmente girando in auto anche a radio spenta o senza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
        - Scritto da: xWolverinex
        Il problema e' che (ad esempio) quando acquisti
        un pc (anche non TC) ingrassi la siae. Quando
        compri un lettore dvd ingrassi la siae. Quandop
        compri un videoregistratore ANCHE A CASSETTEqualcuno mi sa dire se sono soldi che usano per fare lobbying?
    • MandarX scrive:
      Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
      - Scritto da: rockroll
      Basta smettere di fare acquisti che portrano
      soldi in certe tasche!ok sono d'accordissimo, ma questo dal lato "client" ovvero dei clienti.dal lato "server" ovvero dei musicisti o fotografi o pittori o programmatori ecc, basterebbe non iscriversi alla siae e tutelarsi da soli.ci sono molti modi uno di questi http://www.costozero.org
      • rockroll scrive:
        Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
        - Scritto da: MandarX
        - Scritto da: rockroll


        Basta smettere di fare acquisti che portrano

        soldi in certe tasche!

        ok sono d'accordissimo, ma questo dal lato
        "client" ovvero dei
        clienti.

        dal lato "server" ovvero dei musicisti o
        fotografi o pittori o programmatori ecc,
        basterebbe non iscriversi alla siae e tutelarsi
        da
        soli.

        ci sono molti modi uno di questi

        http://www.costozero.org
        L'hai detta giusta: per concisione avevo saltato la visione lato server, ma è esatttamente quanto avevo proposto in alti momenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe

      Basta smettere di fare acquisti che portrano
      soldi in certe tasche!quindi vai in un isole sperduta e li rimani...- Vai ad una partita e li ci sono i diritti delle musiche/cori- Compri PC/DVD/Altro e paghi.....- Compri un DVD vuoto per le foto e paghi...L'altro giorno era ad una riunione e si parvala di fare un opera e di raccogliere dei fondi da dare in benerficenza ( ingresso gratuito, al limite con offerta libera ) ......L'opera se usava qualcosa di registrato si sarebbe pagato i diritti alla siae.E' saltato fuori il problema che sulle offerte libere forse bisogna pagare il diritto alla siae ( dico forse, dato che non siera sicuri ).Se qualcuno sa qualcosa......
      • rockroll scrive:
        Re: Un sistema antiSIAE ci sarebbe
        - Scritto da:

        Basta smettere di fare acquisti che portrano

        soldi in certe tasche!

        quindi vai in un isole sperduta e li rimani...

        - Vai ad una partita e li ci sono i diritti delle
        musiche/cori

        - Compri PC/DVD/Altro e paghi.....

        - Compri un DVD vuoto per le foto e paghi...

        L'altro giorno era ad una riunione e si parvala
        di fare un opera e di raccogliere dei fondi da
        dare in benerficenza ( ingresso gratuito, al
        limite con offerta libera )
        ......
        L'opera se usava qualcosa di registrato si
        sarebbe pagato i diritti alla
        siae.
        E' saltato fuori il problema che sulle offerte
        libere forse bisogna pagare il diritto alla siae
        ( dico forse, dato che non siera sicuri
        ).
        Se qualcuno sa qualcosa......Dicevo solo che se tutti rinunciamo a comprare CD e DVD a prezzi di cartello (e di contenuti decisamente a basso livello) e invece di andare al cinema facciamo altro (al giorno d'oggi c'è l'offerta per fare altro...), basta ed avenza per mettere in crisi sti' signori che si credono i padroni del mondo. E chiaro che portare alle estreme conseguenze il discorso equivarrebbe a vivere da eremita in un'isola deserta.Ma ripeto, senza fare l'eremita, conservarsi l'ottimo PC monocore noTC che già abbiamo con un normalissimo XP e appena capaci piazzarci Linux su altro HD, ascoltare, vedere e registrare a piacere da Radio e TV (chiaro, scegliendo canali e programmi), per non parlare di pratiche alternative considerate illegali, significa per noi praticamente non rinunciare a nulla o quasi, ma per loro significa la morte a breve termine! Ma così faccio morire anche gli artisti?No, gli artisti sono gente in gamba, a differenza dei loro sfruttatori che non hanno altre risorse: le loro produzioni le faranno ugualmente e le diffonderanno ancor più facilmente via WEB, e finalmente si chiuderà il cerchio arrivando al rapporto diretto produttore/consumatore, con vantaggio per ambedue le parti, e fine del parassitismo che grava intorno.Per quel che riguarda l'odiosa corresponsione alla SIAE anche per eventi no profit e/o a scopo benefico, anche in caso di accesso gratuito alla manifestazione, l'odiata SIAE si fa avanti, pretende, e se non soddisfatta arriva alla denuncia in tribunale... fatto già successo e riportato anche da P.I. un paio di mesi or sono.Se la SIAE è tanto odiosa e tanto odiata, un motivo ci sarà, no?
  • reXistenZ scrive:
    corriamo rischi anche noi su PI?
    Mettiamo il caso che in un qualche messaggio inserisca, utilizzando i tag a margine, le miniature di tre foto ad altrettante opere d'arte: PI deve pagare? Potrebbe rivalersi su di me?E se tutti gli utenti scegliessero come avatar la miniatura della Gioconda o della Nuda Verità & similari?
    • Anonimo scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      - Scritto da: reXistenZ
      Mettiamo il caso che in un qualche messaggio
      inserisca, utilizzando i tag a margine, le
      miniature di tre foto ad altrettante opere
      d'arte: PI deve pagare?Deve PAGARE.
      Potrebbe rivalersi su di me?Devi PAGARE.
      E se tutti gli utenti scegliessero come avatar la
      miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &
      similari?Devono PAGARE. Cag*te fuori i soldi che la SIAE vi protegge.
      • macmafia scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?
        - Scritto da:
        Devono PAGARE. Cag*te fuori i soldi che la SIAE
        vi
        protegge.Sei cretino o che?la questione posta invece è molto pertinente.. che motivo c'è di pisciare fuori l'orinale come hai fatto tu?Ma "protegge" CHI? Leonardo Da Vinci? O Mirò? Guarda che non è obbligatorio accendere il pc eh..?
      • Anonimo scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?
        - Scritto da:

        - Scritto da: reXistenZ

        Mettiamo il caso che in un qualche messaggio

        inserisca, utilizzando i tag a margine, le

        miniature di tre foto ad altrettante opere

        d'arte: PI deve pagare?

        Deve PAGARE.Un sito giornalistico ha il diritto di cronaca e quindi la facoltà di riprodurre gratuitamente anche immagini protette.PI e' una testata giornalistica regolarmente registrata.
        • reXistenZ scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?

          Un sito giornalistico ha il diritto di cronaca e
          quindi la facoltà di riprodurre gratuitamente
          anche immagini
          protette.
          PI e' una testata giornalistica regolarmente
          registrata. Alla Siae confermano tutto. "Si possono includere nel web fino a 2 immagini tra quelle fornite nella cartella stampa, per diritto di cronaca" - dicono al telefono dalla Siae dopo un continuo rimpallo - "quindi su siti che appartengono a testate registrate. Qualsiasi altro uso è punibile. http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1858783&p=3&r=PIMa che cavolo vuol dire quel "quindi"?
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da: reXistenZ..............
            continuo rimpallo - "quindi su siti che
            appartengono a testate registrate. Qualsiasi
            altro uso è
            punibile.

            http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1858783&p=3&

            Ma che cavolo vuol dire quel "quindi"?Secondo SIAE il diritto di cronaca appartiene esclusivamente alle testate registrate. Si tratta di una visione puramente corporativa e anacronistica che non ha alcuna base legale: il diritto di cronaca appartiene a qualunque soggetto, anche non iscritto all'albo dei giornalisti (ad es. uno scrittore), che voglia raccontare ad altri vicende avvenute e le pubblichi. Non è necessario che che la pubblicazione sia registrata come testata o appartenga alla pubblica amministrazione per l'esercizio di questo diritto. SIAE non concepisce l'esistenza di servizi come i blog esulano da qualsiasi categoria corporativa e che non possono essere inquadrati in alcuna fattispecie istituzionale (le testate registrate o la PA). SIAE si presenta come il tutore dei diritti e vorrebbe applicare alla lettera la legge, ma non conosce i contenuti della legge e tenta malamente di fornire delle interpretazioni irrealistiche della legge.Chi è la SIAE: la SIAE continua ad essere Mauro Masi.
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            e chi è Mauro Masi? così a prima vista non sembra essere un chiaro esempio di lungimiranza e apertura mentale
    • Anonimo scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      - Scritto da: reXistenZ
      Mettiamo il caso che in un qualche messaggio
      inserisca, utilizzando i tag a margine, le
      miniature di tre foto ad altrettante opere
      d'arte: PI deve pagare? Potrebbe rivalersi su di
      me?
      E se tutti gli utenti scegliessero come avatar la
      miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &
      similari?Devi pagare per l'utilizzo di qualsiasi opera il cui autore non sia morto da almeno 70 anni. Lo so è demenziale ma è così. Occhio che se usi una foto di terzi ci sono i diritti anche di questi, per cui potresti dover pagare anche per l'uso di una foto della Gioconda.
      • Anonimo scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?

        Occhio che se usi una
        foto di terzi ci sono i diritti anche di questi,
        per cui potresti dover pagare anche per l'uso di
        una foto della
        Gioconda.in quel caso basta non citare l'autore della foto, visto che ce ne sono milioni uguali a sto mondo di foto della gioconda, figurati se un fotografo riconosce la propria e ti manda la SIAE
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:


          Occhio che se usi una

          foto di terzi ci sono i diritti anche di questi,

          per cui potresti dover pagare anche per l'uso di

          una foto della

          Gioconda.


          in quel caso basta non citare l'autore della
          foto, visto che ce ne sono milioni uguali a sto
          mondo di foto della gioconda, figurati se un
          fotografo riconosce la propria e ti manda la
          SIAEMai sentito parlare di filigrana invisibile all'occhio?
          • Anonimo scrive:
            ahahah
            ahahahti voglio proprio vedere come fai!
          • ciko scrive:
            Re: ahahah
            - Scritto da:
            ahahah


            ti voglio proprio vedere come fai!magari naviga su internet e la ritrova per caso.. a dimostrare che e' la sua basta che ci sia un watermark (informazioni steganografate all'interno dell'immagine, e' una tecnologia alla portata di tutti con gli appositi programmi).
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahah
            - Scritto da: ciko

            - Scritto da:

            ahahah





            ti voglio proprio vedere come fai!

            magari naviga su internet e la ritrova per caso..
            a dimostrare che e' la sua basta che ci sia un
            watermark (informazioni steganografate
            all'interno dell'immagine, e' una tecnologia alla
            portata di tutti con gli appositi
            programmi).Hai voglia, si può fare anche con blender e gimp, non ci vogliono mica chissà quali mezzi!
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahah
            Calma, una cosa è il watermark, un'altra la steganografia, IMHOAchab.
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahah
            e in realtà c'è anche il discorso della foto, la SIAE non parla dei diritti del fotografo nell'ingiunzione, ma di quelli dell'autore dell'opera, che in questo caso (Leonardo) è morto da più di 70 anni e non ci sono (o non dovrebbero esserci, ma siccome quelli della SIAE sono ladri...) più diritti sopra.
      • Anonimo scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?
        - Scritto da:

        - Scritto da: reXistenZ

        Mettiamo il caso che in un qualche messaggio

        inserisca, utilizzando i tag a margine, le

        miniature di tre foto ad altrettante opere

        d'arte: PI deve pagare? Potrebbe rivalersi su di

        me?

        E se tutti gli utenti scegliessero come avatar
        la

        miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &

        similari?


        Devi pagare per l'utilizzo di qualsiasi opera il
        cui autore non sia morto da almeno 70 anni. Lo so
        è demenziale ma è così. Occhio che se usi una
        foto di terzi ci sono i diritti anche di questi,
        per cui potresti dover pagare anche per l'uso di
        una foto della
        Gioconda.e sia chiara una cosa, non osate fare una foto agli alberi del mio campo senza chiedermi prima il consenso, e non provatevi nemmeno di ritrarli tentando magari di modificarli alla Van Gogh!! Li riconoscerei e vi denuncerei immediatamente!! Ridicolo.......
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: reXistenZ


          Mettiamo il caso che in un qualche messaggio


          inserisca, utilizzando i tag a margine, le


          miniature di tre foto ad altrettante opere


          d'arte: PI deve pagare? Potrebbe rivalersi su
          di


          me?


          E se tutti gli utenti scegliessero come avatar

          la


          miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &


          similari?





          Devi pagare per l'utilizzo di qualsiasi opera il

          cui autore non sia morto da almeno 70 anni. Lo
          so

          è demenziale ma è così. Occhio che se usi una

          foto di terzi ci sono i diritti anche di questi,

          per cui potresti dover pagare anche per l'uso di

          una foto della

          Gioconda.

          e sia chiara una cosa, non osate fare una foto
          agli alberi del mio campo senza chiedermi prima
          il consenso, e non provatevi nemmeno di ritrarli
          tentando magari di modificarli alla Van Gogh!! Li
          riconoscerei e vi denuncerei immediatamente!!Gli stupidi alberi del tuo campo non sono opere di ingegno tutelate, fattene una ragione e pensa prima di scrivere.
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?

            Gli stupidi alberi del tuo campo non sono opere
            di ingegno tutelate, fattene una ragione e pensa
            prima di
            scrivere.Dici? Sicuramente hai visto degli alberi in vita tua, ma hai mai visto curarli? Ne ho qualcuno a casa, e solo per il fatto che vengano potati, possono essere considerati alla stregua di sculture! Ghè mica cosa facile far crescere un alberello, ci vuole il legno!Uno nuovo
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            Non solo quello, se io ti dico che il modo in cui li ho piantati rappresenta una nuova forma di arte, la "Scultura vivente" sei tu in grado di dimostrare che non e' vero?Non credo proprio, quindi gli "stupidi alberi" sono un'opera di ingegno e tu devi pagare come una banca.Occhio, occhio, occhio, quando le basi sono fasulle si arriva dove si vuole (parafrasare un autore morto da meno di 70 anni e' peccato?).
    • Anonimo scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      - Scritto da: reXistenZ
      Mettiamo il caso che in un qualche messaggio
      inserisca, utilizzando i tag a margine, le
      miniature di tre foto ad altrettante opere
      d'arte: PI deve pagare? siPotrebbe rivalersi su di
      me?si, e si spera che non debbano pagare prima loro: darebbero direttamente il tuo IP a disposizione, oltre a cassarti il post (mica perchè son cattivi, ma per non aumentarti i giorni di permanenza) tutto imho
      E se tutti gli utenti scegliessero come avatar la
      miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &
      similari?la Gioconda non è sotto copyright. Leonardo è morto da parecchio più di 70 anni;)cià
      • reXistenZ scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?


        d'arte: PI deve pagare?
        si
        la Gioconda non è sotto copyright. Leonardo è
        morto da parecchio più di 70
        anniOvviamente, cazzate da post fatto alle 4 del mattino. Doppia cazzata, dato che anche Klimt è morto più di 70 anni fa.TUTTAVIA: proviamo a fare un censimento di quanti utenti di PI nei loro avatar hanno inserito riproduzioni di opere d'arte o personaggi protetti da copyright (come quelli dei cartoni animati). Io stesso, tanto per fare un esempio, una volta come avatar volevo usare un particolare del quadro Guernica. Anche l'avatar di Wakko mi sa che è sotto la spada di Damocle della Siae.Secondo voi quelli di PI hanno previsto tale situazione?
        • MandarX scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          credo che con gli avatar non ci sia nulla da fare...in ogni caso come fa la sia a sapere se io non ho scaricato il mio avatar dal sito ufficiale dei simpsons o di futurama, dalla sezione temi o wallpaer? se te lo fanno scaricare loro che càzzò vuole la siae?
          • enricox scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da: MandarX
            credo che con gli avatar non ci sia nulla da
            fare...

            in ogni caso come fa la sia a sapere se io non ho
            scaricato il mio avatar dal sito ufficiale dei
            simpsons o di futurama, dalla sezione temi o
            wallpaer? se te lo fanno scaricare loro che càzzò
            vuole la
            siae?
            ... I soldi ? ...
          • gerry scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da: MandarX
            credo che con gli avatar non ci sia nulla da
            fare...

            in ogni caso come fa la sia a sapere se io non ho
            scaricato il mio avatar dal sito ufficiale dei
            simpsons o di futurama, dalla sezione temi o
            wallpaer? se te lo fanno scaricare loro che càzzò
            vuole la
            siae?Alcuni grossi importatori di manga/anime italiano hanno vietato l'uso degli avatar nei loro forum, per problemi di copyright.
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da: gerry
            Alcuni grossi importatori di manga/anime italiano
            hanno vietato l'uso degli avatar nei loro forum,
            per problemi di
            copyright.
            LINK?sarebbe MOLTO interessante in questa discussione.puoi?ciao!
          • gerry scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da:
            LINK?

            sarebbe MOLTO interessante in questa discussione.

            puoi?

            ciao!Here is : http://forum.yamatovideo.com/viewtopic.php?t=195
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da: reXistenZ
          TUTTAVIA: proviamo a fare un censimento di quanti
          utenti di PI nei loro avatar hanno inserito
          riproduzioni di opere d'arte o personaggi
          protetti da copyright (come quelli dei cartoni
          animati). diciamo che lo hai fatto tu e sono tanti, un numero preoccupante, insomma
          Io stesso, tanto per fare un esempio,
          una volta come avatar volevo usare un particolare
          del quadro Guernica. Anche l'avatar di Wakko mi
          sa che è sotto la spada di Damocle della
          Siae.Wakko DEVE essere sotto la spada di Damocle di qualcuno! ;-)
          Secondo voi quelli di PI hanno previsto tale
          situazione?Non credo, ma non ricordo più, quando ho messo l'avatar , che diceva la policy a parte niente fica eccetera. :-|Forse però chiedendolo a loro... una mail... eh? :)Mi pare la cosa migliore :)
      • Anonimo scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?
        Ma poi c'è il trucco: mica la foto l'hai scattata tu alla Gioconda... Se ben ricordo anche i fotografi sono protetti :-)Quindi dovresti trovare una foto di 70 anni fa della gioconda. Poi spera che chi l'ha scansionata non consideri il suo un lavoro d'ingegno (perchè no? dopotutto l'ha ritoccata... ha calibrato lo scanner... ha tagliato l'immagine) se no ti tocca aspettare altri 70 anni!--- bye
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:
          Ma poi c'è il trucco: mica la foto l'hai scattata
          tu alla Gioconda... Se ben ricordo anche i
          fotografi sono protetti
          :-)
          Quindi dovresti trovare una foto di 70 anni fa
          della gioconda. Poi spera che chi l'ha
          scansionata non consideri il suo un lavoro
          d'ingegno (perchè no? dopotutto l'ha ritoccata...
          ha calibrato lo scanner... ha tagliato
          l'immagine) se no ti tocca aspettare altri 70
          anni!

          --- byequalcuno sa se è vietato andare a fare la foto alla gioconda?
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?

            qualcuno sa se è vietato andare a fare la foto
            alla
            gioconda?Nei musei di solito è vietato fare foto con il flash... Talvolta anche senza! Così ti possono vendere le loro! :-)--- bye
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da:

            qualcuno sa se è vietato andare a fare la foto

            alla

            gioconda?
            Nei musei di solito è vietato fare foto con il
            flash... Talvolta anche senza! Così ti possono
            vendere le loro!
            :-)

            --- byeAh ah ah... e le loro son comperte da diritti e così non la finiamo più... ah ah ah!Vedo tutto questo e non sono fumato!
          • Anonimo scrive:
            Re: corriamo rischi anche noi su PI?
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            qualcuno sa se è vietato andare a fare la foto


            alla


            gioconda?

            Nei musei di solito è vietato fare foto con il

            flash... Talvolta anche senza! Così ti possono

            vendere le loro!

            :-)



            --- bye

            Ah ah ah... e le loro son comperte da diritti e
            così non la finiamo più... ah ah
            ah!

            Vedo tutto questo e non sono fumato!No no, devo continuare...dal momento che ormai i diritti d'autore del buon leonardo son belli che finiti, ci sono (per la SIAE) più diritti sulle foto scattate ora che non sulla tela originale, con cui, per quello che glie ne frega a loro, potrei anche pulirmi il bus del cul! :D :DTroppo forti quella di sta SIAE!:D :D :D
    • gerry scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      - Scritto da: reXistenZ
      Mettiamo il caso che in un qualche messaggio
      inserisca, utilizzando i tag a margine, le
      miniature di tre foto ad altrettante opere
      d'arte: PI deve pagare? Potrebbe rivalersi su di
      me?
      E se tutti gli utenti scegliessero come avatar la
      miniatura della Gioconda o della Nuda Verità &
      similari?E tu hai chiesto il permesso al Konungariket Sverige per usare la bandiera? Potrebbe nascerne un caso internazionale... (rotfl)
    • MandarX scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      il tuo avatar è la banidera svedese?sei sicuro che il logo non sia tutelato dalla siae?e allora il mio?è preso da quake 3 arena, che di sicuro è tutelato dalla siae, anche se John Carmack ha rilasciato il codice da tempo e credo anche le risorse
      • Anonimo scrive:
        Re: corriamo rischi anche noi su PI?
        - Scritto da: MandarX
        il tuo avatar è la banidera svedese?

        sei sicuro che il logo non sia tutelato dalla
        siae?

        e allora il mio?

        è preso da quake 3 arena, che di sicuro è
        tutelato dalla siae, anche se John Carmack ha
        rilasciato il codice da tempo e credo anche le
        risorseMa porca mucca, prima di scrivere vi informate??http://www.homolaicus.com/no-copyright.htmUn sito giornalistico gode del diritto di cronaca e quindi ha la facoltà di riprodurre gratuitamente anche immagini protette.E indovina un po'?Punto Informatico è testata giornalistica registrata al Tribunale di Romaal n. 51 del 7.2.1996 - De Andreis Editore S.r.l.
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?

          Un sito giornalistico gode del diritto di cronaca
          e quindi ha la facoltà di riprodurre
          gratuitamente anche immagini
          protette.

          E indovina un po'?

          Punto Informatico è testata giornalistica
          registrata al Tribunale di
          Roma
          al n. 51 del 7.2.1996 - De Andreis Editore S.r.l.
          per la precisione 2(immagini) e non di +quindi nel forum al massimo puoi fare 2 post con lo stesso avtar fatto da un'immagine sotto copyright
        • gerry scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:
          http://www.homolaicus.com/no-copyright.htm

          Un sito giornalistico gode del diritto di cronaca
          e quindi ha la facoltà di riprodurre
          gratuitamente anche immagini
          protette.Solo per diritto di cronaca, l'avatar non serve ne per cronaca ne pre critica...
        • webwizard scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:
          Ma porca mucca, prima di scrivere vi informate??

          http://www.homolaicus.com/no-copyright.htm

          Un sito giornalistico gode del diritto di cronaca
          e quindi ha la facoltà di riprodurre
          gratuitamente anche immagini
          protette.

          E indovina un po'?

          Punto Informatico è testata giornalistica
          registrata al Tribunale di
          Roma
          al n. 51 del 7.2.1996 - De Andreis Editore S.r.l.
          Ma informati tu, prima!Potrebbe anche non fregarcene una fava del sito giornalistico. Parliamo di avatar, roba che va su forum di discussione, mica su Repubblica. In ogni caso, il diritto di cronaca si applica ai contenuti giornalistici, e dubito molto che i commenti alle notizie, con immagini che nulla hanno a che fare col contenuto dell'articolo stesso, rientrerebbero nel diritto di cronaca.
        • Anonimo scrive:
          Re: corriamo rischi anche noi su PI?
          - Scritto da:

          - Scritto da: MandarX

          il tuo avatar è la banidera svedese?



          sei sicuro che il logo non sia tutelato dalla

          siae?



          e allora il mio?



          è preso da quake 3 arena, che di sicuro è

          tutelato dalla siae, anche se John Carmack ha

          rilasciato il codice da tempo e credo anche le

          risorse

          Ma porca mucca, prima di scrivere vi informate??

          http://www.homolaicus.com/no-copyright.htm

          Un sito giornalistico gode del diritto di cronaca
          e quindi ha la facoltà di riprodurre
          gratuitamente anche immagini
          protette.si ma tu leggi gli articoli?FINO AL MASSIMO DI DUE (per autore) ... basta che ci siano due che usano una immagine di Picasso ... e pi deve stare a spulciare. e poi è inutile che fingiate di saper fregare la legge quando è EVIDENTE già logicamente che gli avatar non sono diritto di cronaca.
    • Anonimo scrive:
      Re: corriamo rischi anche noi su PI?
      scusa ma la gioconda non è stata fatta almeno più di 70 anni fa?
  • Anonimo scrive:
    FACCIO DENUNCIA
    Allora, emerge con chiarezza dall'articolo qui su P.I. che moltissimi siti ospitano materiale protetto.Che sia arte o scarabocchio me ne sbatto un belin.Ora faccio una bella denuncia, con tanto di letterina alla SIAE, per ogni sito che becco.Ovviamente dopo la denuncia chi di dovere dovra' per forza di cose procedere agli accertamenti, e quindi scatteranno le sanzioni.Beh... fate come me, denunciate.Una bella denuncia globale, le autorita' non possono ignorarla, perche' andrebbero contro la legge (omissione d'atti d'ufficio ?).In compenso milioni di persone in tutto il mondo (il copyright non ha barriere geografiche) si troverebbero denunciate.Chissa' che cosi' le cose non cambino...?
    • Anonimo scrive:
      Re: FACCIO DENUNCIA
      più che fare denuncia fatti furbo
      • Anonimo scrive:
        Re: FACCIO DENUNCIA
        - Scritto da:
        più che fare denuncia fatti furboFatti furbo = stai rintanato come un topo e fai uso di materiale protetto, tanto figuriamoci se beccano te ?Mi sa che se lo pensi davvero, tra qualche anno avrai GROSSI problemi.Ora internet e' relativamente libera, ma appena i nostri bei politici la riterranno un potente mezzo mediatico, stai certo che in italia i siti li potranno aprire solo "amici di amici" o grandi lobby.La gente non si rende conto che da noi e' quasi come in Cina.
        • Anonimo scrive:
          Re: FACCIO DENUNCIA
          staremo a vedereintanto l'idea delle denunce è ottimacosì si manda in tilt l'intero sistema burocratico...ma come si fa a fare una denuncia?
          • Anonimo scrive:
            Re: FACCIO DENUNCIA
            - Scritto da:
            staremo a vedere


            intanto l'idea delle denunce è ottima
            così si manda in tilt l'intero sistema
            burocratico...Non era questo lo scopo per cui ho fatto la provocazione sopra...Piuttosto si cerca di sensibilizzare l'opinione pubblica.
            ma come si fa a fare una denuncia?Via mail, via raccomandata A/R, o in via personale presentandosi alle autorita' competenti (polizia postale).
  • Anonimo scrive:
    Siamo proprio malati...
    La SIAE è una brutta malattia che andrebbe eliminata.Posso capire che lotti contro la pirateria, che voglia i compensi per i CD e i film ma ora devi stare attento attento a tutto perchè se sgarri ti arrivano a casa multe su multe.Che schifo -_-
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo proprio malati...
      - Scritto da:
      La SIAE è una brutta malattia che andrebbe
      eliminata.
      Posso capire che lotti contro la pirateria, che
      voglia i compensi per i CD e i film ma ora devi
      stare attento attento a tutto perchè se sgarri ti
      arrivano a casa multe su
      multe.
      Che schifo -_-E tu evita di sgarrare e non ti succede nulla... Dove e' il problema?
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo proprio malati...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La SIAE è una brutta malattia che andrebbe

        eliminata.

        Posso capire che lotti contro la pirateria, che

        voglia i compensi per i CD e i film ma ora devi

        stare attento attento a tutto perchè se sgarri
        ti

        arrivano a casa multe su

        multe.

        Che schifo -_-

        E tu evita di sgarrare e non ti succede nulla...
        Dove e' il
        problema?Giusto, se fai uno sgarro alla SIAE devi PAGARE , quindi stacci molto attento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo proprio malati...
          :D..quanto costera' all'erario costruire gattabuie per una quarantina di milioni di italioti che sgarrano continuamente ??..perdinci e perbacco...ho un paio di Gioconde Daliniane sul PC....quelle con il "baffo".....non avendo il grano necessario per pagare il "dazio" passero' il resto della mia vita (ho 82 anni..) dietro le sbarre....o gaudio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo proprio malati...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La SIAE è una brutta malattia che andrebbe

        eliminata.

        Posso capire che lotti contro la pirateria, che

        voglia i compensi per i CD e i film ma ora devi

        stare attento attento a tutto perchè se sgarri
        ti

        arrivano a casa multe su

        multe.

        Che schifo -_-

        E tu evita di sgarrare e non ti succede nulla...
        Dove e' il
        problema?

        E' arrivato il legaiolo.Io invece li voglio sfidare ci metto tutte le immagini che voglio e mi piazzo su un server del Guatemala o del Brunei.Dite che mi beccano lo stesso?Forse si. O forse no.Ma io dico che forse è ora di finirla di chinare sempre la testa e di farsi intimidire da chi si crede di essere il padre eterno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo proprio malati...
          - Scritto da: snip
          Io invece li voglio sfidare ci metto tutte le
          immagini che voglio e mi piazzo su un server del
          Guatemala o del
          Brunei.
          Dite che mi beccano lo stesso?
          Forse si. O forse no.ok server straniero. dominio intestato a te? te tanano in 15 secondi netti. Dominio a un tuo parente? lo tanano in 15 secondi netti.
          Ma io dico che forse è ora di finirla di chinare
          sempre la testa e di farsi intimidire da chi si
          crede di essere il padre eterno.

          soluzioni (imho)- cambiare legge- non comprare loro opere (btw la musica attuale fa' .... e certi quadri recenti beh ecco... )- fare pubblicita' tra gli autori e portarli a conoscere creative commons e altre licenze... in certi casi conviene anche a loro. Ciao
          • MandarX scrive:
            Re: Siamo proprio malati...

            - fare pubblicita' tra gli autori e portarli a
            conoscere creative commons e altre licenze... in
            certi casi conviene anche a loro.


            Ciaoquesta e la cosa piu importante!leggete qui:http://groups.google.it/group/it.comp.giochi.sviluppo/browse_frm/thread/addd4b4c77bf56e3/ce2bb1624273bde3?tvc=1&q=giochi+sviluppo+siae+mandarx&hl=it#ce2bb1624273bde3
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo proprio malati...
        allora mi viene da sgarrare apposta.spero che tu sia un trollazzo sennò c'è da preoccuparsi che ci sia gente come te.e spero che quel povero disgraziato habbia i mezzi per NON PAGARE
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo proprio malati...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La SIAE è una brutta malattia che andrebbe

        eliminata.

        Posso capire che lotti contro la pirateria, che

        voglia i compensi per i CD e i film ma ora devi

        stare attento attento a tutto perchè se sgarri
        ti

        arrivano a casa multe su

        multe.

        Che schifo -_-

        E tu evita di sgarrare e non ti succede nulla...
        Dove e' il
        problema?

        Che sei un segaiolo della SIAE?Ma hai letto la storia del Prof. Enrico? ... dove cazzo ha sgarrato? ha sgarrato perchè non era al corrente di una legge (vattela a guardare è quanto la divina commedia) del 1941 quando ancora internet non esisteva?
    • MandarX scrive:
      Re: Siamo proprio malati...
      comunque, secondo me è impossibile controllare tutti i siti internet e vedere se per ogni immagine (che va riconsciuta) possono o non possono pretendere qualcosa.allora si fiondano su uno a caso e fanno un po di terrorismo chiedendo 4700 europerò attenzione, col trusted computing potrebbero riuscire ad arrivare a chiunque, visto che con i sistemi trusted sarà il "tuo" computer, su cui costruisci il sito, ad essere sotto controllo di siae e major. meditate genteper fovore si astenga di rispondere chi ha provato la beta di vista che non fa niente di tutto questo...
  • Anonimo scrive:
    Quando arrivano queste lettere
    a me verrebbe voglia di andare dal funzionario della siae e dargli 5000 sberle.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando arrivano queste lettere
      - Scritto da:
      a me verrebbe voglia di andare dal funzionario
      della siae e dargli 5000
      sberle.quando vai fammi una telefonata che ti seguo
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando arrivano queste lettere
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        a me verrebbe voglia di andare dal funzionario

        della siae e dargli 5000

        sberle.

        quando vai fammi una telefonata che ti seguo PRESENTE!!! :D
  • .:Kappei:. scrive:
    Un paio di domande?
    Da quello che capisco il discorso non è inerente solo alle opere d'arte, ma a tutte quelle cose che hanno il copyright?Ad esempio molti dei blog che si trovano su Splinder usano una canzone di sottofondo... be allora anche queste persone possono essere perseguitate dalla SIAE, e per cosa per aver messo una musica con il solo scopo di rendere più piacevole la permanenza sul loro blog.Così come mi è capitato di frequentare alcuni forum di manga su forumcommunity. Adesso nella grafica dei forum vengono utilizzate immagini di determinati fumettisti... quindi anche in quel caso si dovrebbe pagare? Per non parlare degli utenti dei forum che sono soliti usare delle immagini nelle firme... alle volte queste immagini vengono elaborate con l'aggiunta di effetti e scritte, quindi oltre alla violazione del copyright c'è veramente anche il rischio del vilipendio??? Ma stiamo scherzando!?! In questo modo la SIAE affossa internet... una rete senza più multimedialità perchè costa troppo? Ma stiamo diventando pazzi? La SIAE è una vera camorra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un paio di domande?

      La SIAE è una vera
      camorra.Non dire cosi' che ti mandano i picciotti a casa per controllare se hai opere protette...E soprattutto d'ora in poi stai attento a che firma e che avatar metti qui su P.I.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un paio di domande?
      - Scritto da: .:Kappei:.
      Da quello che capisco il discorso non e` inerente
      solo alle opere d'arte, ma a tutte quelle cose
      che hanno il copyright?Certo.
      Ad esempio molti dei blog che si trovano su
      Splinder usano una canzone di sottofondo... be
      allora anche queste persone possono essere
      perseguitate dalla SIAE, e per cosa per aver
      messo una musica con il solo scopo di rendere piu`
      piacevole la permanenza sul loro blog.Ma certo! Ti ci puoi gocare una mano. E non sto ironizzando.
      Cosi` come mi e` capitato di frequentare alcuni
      forum di manga su forumcommunity. Adesso nella
      grafica dei forum vengono utilizzate immagini di
      determinati fumettisti... quindi anche in quel
      caso si dovrebbe pagare?Beh, lo dici tu stesso che le immagini sono di altri...
      Per non parlare degli
      utenti dei forum che sono soliti usare delle
      immagini nelle firme... alle volte queste
      immagini vengono elaborate con l'aggiunta di
      effetti e scritte, quindi oltre alla violazione
      del copyright c'e` veramente anche il rischio del
      vilipendio??? Ma stiamo scherzando!?!No purtroppo.
      In questo
      modo la SIAE affossa internet... una rete senza
      piu` multimedialita` perche` costa troppo?Ma che gli frega a loro, non sono incaricati della diffusione di internet.Ma la cosa piu' grottesca e' che l'obolo e' dovuto anche per opere tue...In Italia ci sono leggi orrende pensate per strizzare denari anche dai sassi e tutte a favore della SIAE.
      Ma stiamo
      diventando pazzi? La SIAE e` una vera
      camorra.Non e' cosi'. La camorra la puoi sconfiggere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un paio di domande?


        Ma stiamo

        diventando pazzi? La SIAE e` una vera

        camorra.

        Non e' cosi'. La camorra la puoi sconfiggere.Si, come no...Le serie tv tipo "carabinieri" e "la squadra" ti hanno fatto il lavaggio del cervello, eh ?...La REALTA' da noi e' altra cosa rispetto alle fesserie che danno in tv.La camorra non sono 4 stronzi che fanno gli attentati con i petardi alla glicerina, sono intere associazioni, legalizzate grazie alla politica che a sua volta e' sostenuta finanziariamente... non e' un qualcosa che puoi fermare con le leggi attuali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un paio di domande?

        Ma la cosa piu' grottesca e' che l'obolo e'
        dovuto anche per opere
        tue...Solo se le hai registrate in SIAE...Il problema è che in Italia non ci sono alternative a parte le creative commons, che hanno una regolamentazione molto più permissiva.Ci vorrebbe una via di mezzo, un pò meno permissiva delle CC, che non penalizzi i poveracci o i "pubblicitari a titolo gratuito" (come quello dell'articolo) e perseguiti solo coloro che ci marciano a sbafo. :sEd io continuo a non capire perchè non è disponibile un pubblico registro siae _consultabile_ da tutti... (newbie)Ciao,Davide
  • diboo scrive:
    E' solo colpa nostra
    che supinamente accettiamo tutto ciò.E teniamo presente che la questione SIAE è solo una briciola delle ingiustizie che vengono perpretate nei ns confronti.Se solo avessimo il coraggio di dire basta, con le conseguenze che questo comporta, se solo avessimo la forza di trasformare il picchiettare su una tastiera la nostra indignazione, in un'azione reale, concreta, di massa, bhè ... penso che allora avremmo gettato le basi per diventare un popolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' solo colpa nostra
      Ok, proponi.Dimmi un po' cosa vorresti fare, da domani, per bloccare questi ladroni legalizzati.La legge parla chiaro, c'e' poco da fare.Allora vien da chiedersi : perche' invece di abolire la SIAE, non si cambia la legge ?E la risposta e' : basterebbe un refendum, proposto da qualche associazione dei consumatori o da qualche "Beppe Grillo" mediatico.Nessuno, ne' associazioni, ne' "Beppi Grilli" si fanno avanti, e il motivo e' uno solo : non e' una questione che puo' essere risolta dai cittadini, perche' la SIAE e' di fatto una lobby appoggiata da... ... ... le cose, nel nostro paese, vanno cosi', i cittadini non posso cambiare nulla, anche volendo.
      • diboo scrive:
        Re: E' solo colpa nostra
        Mi spiace ma non sono d'accordo, se come dici tu i cittadini nulla possono, allora come mai in Francia i cittadini hanno fatto ritirare dal Governo la loro "legge Biagi" ?Al contrario qui in Italia, G8 di Genova, è stata permessa la criminalizzazione (con tanto di bastonate) dei gruppi pacifisti che sfilavano.E' qui che ti sbagli, il Popolo (quello con la P maiuscola) è sovrano ed i governanti ne hanno una paura fottuta.Oltretutto sono straconvinto che non occorre la violenza per affermare i nostri diritti (Genova docet) tant'è vero che quei bastardi dei black block hanno avuto carta bianca solo per giustificare l'aggressione ai gruppi pacifisti. La triste verità, a mio modestissimo parere, è che gli itagliani son buoni solo a parlare.Ma dai, abbiamo votato un referendum per privatizzare la RAI, e loro ci aumentano il canone.Abbiamo votato per abolire il finanziamento pubblico ai partiti, e loro se lo aumentano sotto forma di "rimborso spese elettorali".Io non sto parlando di "Grillate" siamo seri, certo è che se una comica come la Litizzetto mi viene a dire in TV che dopo una puntata di Report come minimo ti aspetti la guerra civile, invece il giorno dopo...nulla, bhè allora qualcosa in questo pseudopaese pseudodemocratico non funziona.Molto probabilmente sono i suoi cittadini a non funzionare.Dare empre la colpa al politico di turno, che sia Berlusconi o Prodi o chicchessia è un gran bell'alibi.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' solo colpa nostra
          - Scritto da: diboo
          Mi spiace ma non sono d'accordo, se come dici tu
          i cittadini nulla possono, allora come mai in
          Francia i cittadini hanno fatto ritirare dal
          Governo la loro "legge Biagi" ?I cittadini italiani nulla possono, quelli francesi possono, perche' sono meno divisi.
          Al contrario qui in Italia, G8 di Genova, e` stata
          permessa la criminalizzazione (con tanto di
          bastonate) dei gruppi pacifisti che
          sfilavano.
          E' qui che ti sbagli, il Popolo (quello con la P
          maiuscola) e` sovrano ed i governanti ne hanno una
          paura fottuta.Solo SE si uniscono, ma gli italiani non lo fanno.
          La triste verita`, a mio modestissimo parere, e`
          che gli itagliani son buoni solo a
          parlare.E questo perche' secondo te? Pensa a cosa impedisce a te di fidarti di me se ti propongo di andare in piazza. Se IO ti propongo questo, tu non guardi piu' alla causa in ballo, ma a cominci a soppesare chi sono, perche' lo faccio, che ci guadagno, se sono serio, che interessi ho, e perche' devo essere io il leader e non tu o un altro.
          Ma dai, abbiamo votato un referendum per
          privatizzare la RAI, e loro ci aumentano il
          canone.
          Abbiamo votato per abolire il finanziamento
          pubblico ai partiti, e loro se lo aumentano sotto
          forma di "rimborso spese
          elettorali".E tu cosa hai fatto, e se hai fatto, quanti ti hanno ascoltato?
          Io non sto parlando di "Grillate" siamo seri,
          certo e` che se una comica come la Litizzetto mi
          viene a dire in TV che dopo una puntata di Report
          come minimo ti aspetti la guerra civile, invece
          il giorno dopo...nulla, bhe` allora qualcosa in
          questo pseudopaese pseudodemocratico non
          funziona.Si, tu confronti i francesi con gli italiani, ma gli italiani non esistono. Esitono i piemontesi di sinistra, gli umbri pacifisti, i pugliesi centristi, i burocrati, gli asserviti, i cattolici, i referendisti...Non e' una nazione, ma un grumo di tribu', fazioni e caste, messi insieme come nell'ex Yugoslavia, guidati da capi tribu' rinuti in assemblea che a turno prendono il controllo a brevi intervalli, padroni di leggi severe, articolate da affrontare e spiegare e di stampo repressivo.Con tutte queste forze in campo in lotta tra loro, un appello agli italiani, come faresti ai francesi, non va a segno. Gli italiani sono troppo divisi e questo genera sfiducia nel prossimo, le loro leggi troppo sofisticate per poter essere prese di petto e questo impedisce campagne che catturino.56 milioni di italiani e ciascuno si crede migliore dell'altro. Ma cosa vuoi che li coinvolga in piazza se non il calcio?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' solo colpa nostra
            Non toccare il calcio, rischi molto grosso!!! @^ @^ @^
          • Anonimo scrive:
            Re: E' solo colpa nostra
            - Scritto da:
            Non toccare il calcio, rischi molto grosso!!! @^
            @^
            @^Tranquillo, non tocco mai le cose che mi fanno schifo :D
          • Anonimo scrive:
            Re: E' solo colpa nostra
            - Scritto da:
            - Scritto da: diboo

            Mi spiace ma non sono d'accordo, se come dici tu

            i cittadini nulla possono, allora come mai in

            Francia i cittadini hanno fatto ritirare dal

            Governo la loro "legge Biagi" ?

            I cittadini italiani nulla possono, quelli
            francesi possono, perche' sono meno
            divisi.


            Al contrario qui in Italia, G8 di Genova, e`
            stata

            permessa la criminalizzazione (con tanto di

            bastonate) dei gruppi pacifisti che

            sfilavano.

            E' qui che ti sbagli, il Popolo (quello con la P

            maiuscola) e` sovrano ed i governanti ne hanno
            una

            paura fottuta.

            Solo SE si uniscono, ma gli italiani non lo fanno.


            La triste verita`, a mio modestissimo parere, e`

            che gli itagliani son buoni solo a

            parlare.

            E questo perche' secondo te? Pensa a cosa
            impedisce a te di fidarti di me se ti propongo di
            andare in piazza. Se IO ti propongo questo, tu
            non guardi piu' alla causa in ballo, ma a cominci
            a soppesare chi sono, perche' lo faccio, che ci
            guadagno, se sono serio, che interessi ho, e
            perche' devo essere io il leader e non tu o un
            altro.


            Ma dai, abbiamo votato un referendum per

            privatizzare la RAI, e loro ci aumentano il

            canone.

            Abbiamo votato per abolire il finanziamento

            pubblico ai partiti, e loro se lo aumentano
            sotto

            forma di "rimborso spese

            elettorali".

            E tu cosa hai fatto, e se hai fatto, quanti ti
            hanno
            ascoltato?


            Io non sto parlando di "Grillate" siamo seri,

            certo e` che se una comica come la Litizzetto mi

            viene a dire in TV che dopo una puntata di
            Report

            come minimo ti aspetti la guerra civile, invece

            il giorno dopo...nulla, bhe` allora qualcosa in

            questo pseudopaese pseudodemocratico non

            funziona.

            Si, tu confronti i francesi con gli italiani, ma
            gli italiani non esistono. Esitono i piemontesi
            di sinistra, gli umbri pacifisti, i pugliesi
            centristi, i burocrati, gli asserviti, i
            cattolici, i
            referendisti...
            Non e' una nazione, ma un grumo di tribu',
            fazioni e caste, messi insieme come nell'ex
            Yugoslavia, guidati da capi tribu' rinuti in
            assemblea che a turno prendono il controllo a
            brevi intervalli, padroni di leggi severe,
            articolate da affrontare e spiegare e di stampo
            repressivo.

            Con tutte queste forze in campo in lotta tra
            loro, un appello agli italiani, come faresti ai
            francesi, non va a segno. Gli italiani sono
            troppo divisi e questo genera sfiducia nel
            prossimo, le loro leggi troppo sofisticate per
            poter essere prese di petto e questo impedisce
            campagne che
            catturino.
            56 milioni di italiani e ciascuno si crede
            migliore dell'altro. Ma cosa vuoi che li
            coinvolga in piazza se non il
            calcio?Bella analisi, davvero, e in effetti mi trova concorde : noi come nazione non siamo come la Francia, c'e' poco da fare.Poi va anche detta un'altra verita' sacrosanta : ci sono tante, troppe associazioni dei consumatori e tutela, e ognuna di queste associazioni ha un colore politico, con il quale tira l'acqua al suo mulino.Ci vorrebbe una singola associazione fuori dal coro... ma se non hai appigli politici, non te la fanno metter su.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' solo colpa nostra
          - Scritto da: diboo
          Mi spiace ma non sono d'accordo, se come dici tu [...] CUTChiunque ha messo Off Topic questo post (non sono l'autore) ha fatto un abuso.Il post non e' assolutamente O.T., anzi aggiunge materiale interessante alla discussione.Rimuovete l'O.T. ;)
  • diboo scrive:
    dal blog di beppe grillo
    "Beati i deboli, perché di essi sono le periferie.Beati i deboli, perché saranno consolati da Previti.Beati i deboli, perché erediteranno i debiti dei genitori.Beati i deboli che hanno fame e sete della ingiustizia, perché saranno saziati.Beati i deboli, perché troveranno il pusher sotto casa.Beati i deboli, perché vedranno la televisione di Stato.Beati i deboli, perché saranno chiamati populisti.Beati i deboli a causa della giustizia, perché di essi è il regno di Regina Coeli.Beati voi deboli quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, vi diranno demagoghi per causa mia.Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra funzione sociale: quella di prenderlo nel c..o"
    • Anonimo scrive:
      Re: dal blog di beppe grillo
      Ciao Volevo informarti che il Sig. Beppe Grillo ha depositato i diritti alla siae per questa filastrocca, mi dispiace ma a titolo di risarcimento per la violazione dei diritti dell'ingegno dovrà pagare una sanzione di 2500 euro (e consideri lo sconto di 10).SalutiUn cretino della Siae.
  • Anonimo scrive:
    Abbasso l'arte moderna...
    ... è tutta un magna-magna! :@ O) :D
  • Anonimo scrive:
    A morte gli Autori?
    La SIAE e' degli Autori, e ha un mandato da parte loro di andare a prendere i soldi quando vengono utilizzate le loro opere (musica, film, libri etc,)Punto.Invece di prendervela con la SIAE (che e' come prendersela con un partito o un governo qualunque) perche' non ve la prendete CON GLI AUTORI?Cioe', prendetevela con quelli che FANNO la cultura di cui si STRAPARLA. e che affidano a SIAE o ad altre organizzazioni in giro per il mondo il compito di incassare i soldi.SONO LORO I VERI COLPEVOLI! GLI AUTORI MALEDETTI! SE NON FACESSERO TUTTE QUELLE OPERE,NESSUNO LE METTEREBBE SUL WEB E NON CI SAREBBERO SANZIONI!!!PROPONGO LA PENA DI MORTE PER GLI AUTORI, QUESTI VERMI CHE CI ISTIGANO AL FURTO E A LL?UTILIZZO INDEBITO DELLE LORO OPERE!!!EVVIVA LA CULTURA! CULTURA PER TUTTI!
    • Anonimo scrive:
      Re: A morte gli Autori?

      La SIAE e' degli Autori, e ha un mandato da parte
      loro di andare a prendere i soldi quando vengono
      utilizzate le loro opere (musica, film, libri
      etc,)

      Punto.alla maggior parte degli autori vanno le briciole, sono pochi quelli che prendono soldi, non ti è chiaro cosa è la siae e come opera...senza contare che parlando di autori morti di cui la siae percepisce diritti e soldi il tuo discorso non sta in piedi...e ci sono fiori di autori contrari alla siae, nonchè quelli che pur essendo contrari sono costretti a pagarla per pubblicare un album di loro canzoni...mi ricorda molto l'erario medievale...
      • Anonimo scrive:
        Re: A morte gli Autori?

        alla maggior parte degli autori vanno le
        briciole, sono pochi quelli che prendono soldi,
        non ti è chiaro cosa è la siae e come
        opera...Gli Autori beccano i soldi quando il loro lavoro viene utilizzato. se viene utilizzato poco, ne beccano pochi...

        senza contare che parlando di autori morti di cui
        la siae percepisce diritti e soldi il tuo
        discorso non sta in
        piedi...Quella e' un'altra faccenda, e' un diritto che passa agli eredi, e su questo io non sono mlto d'accordo

        e ci sono fiori di autori contrari alla siae,
        nonchè quelli che pur essendo contrari sono
        costretti a pagarla per pubblicare un album di
        loro
        canzoni...Davvero? fai dei nomi... e perche' sono contrari? vogliono regalare il loro lavoro? padronissimi...CI sono leggi in merito..

        mi ricorda molto l'erario medievale...Veramente e' molto + recente...
        • Anonimo scrive:
          Re: A morte gli Autori?

          Gli Autori beccano i soldi quando il loro lavoro
          viene utilizzato. se viene utilizzato poco, ne
          beccano
          pochi...non sai di cosa parli, fidati!

          e ci sono fiori di autori contrari alla siae,

          nonchè quelli che pur essendo contrari sono

          costretti a pagarla per pubblicare un album di

          loro

          canzoni...

          Davvero? fai dei nomi... e perche' sono contrari?
          vogliono regalare il loro lavoro?
          padronissimi...no non ne sono padroni perchè se vogliono mettere 4 canzoni in un cd devono pagare la siae, se vogliono cantarle in pubblico gratis devono pagare la siae, ecc ecc posso farti esempi a bizzeffe
        • teddybear scrive:
          Re: A morte gli Autori?
          - Scritto da:
          Davvero? fai dei nomi... e perche' sono contrari?
          vogliono regalare il loro lavoro?
          padronissimi...
          CI sono leggi in merito..Si, ci sono delle leggi che ti dicono che anche se vuoi regalare i tuoi CD, anche se non sei iscritto alla SIAE, devi comunque pagare il bollino per pubblicare i tuoi CD.Vuoi un esempio?Prova a chiamre il funzionario SIAE della tua zona e dire che vuoi pubblicare un CD Audio a tuo nome, di brani scritti da te, e che non sei iscritto alla SIAE.Sai che c'è un brano di John Lennon pubblicato su un disco, che non è altro che qualche decina di secondi (se non erro) di puro silenzio. Ogni volta che sei su un palco/in pubblico e fai assoluto silenzio, dovresti pagare la SIAE. Se hai un negozio/posto pubblico e hai un impianto stero, ma che tiene sempre spento, in realtà stai facendo una cover di quel brano. E dovresti pagare....Non ti pare un poco assurdo?
          • Anonimo scrive:
            Re: A morte gli Autori?
            - Scritto da: teddybear
            - Scritto da:


            Davvero? fai dei nomi... e perche' sono
            contrari?

            vogliono regalare il loro lavoro?

            padronissimi...

            CI sono leggi in merito..

            Si, ci sono delle leggi che ti dicono che anche
            se vuoi regalare i tuoi CD, anche se non sei
            iscritto alla SIAE, devi comunque pagare il
            bollino per pubblicare i tuoi
            CD.

            Vuoi un esempio?
            Prova a chiamre il funzionario SIAE della tua
            zona e dire che vuoi pubblicare un CD Audio a tuo
            nome, di brani scritti da te, e che non sei
            iscritto alla
            SIAE.

            Sai che c'è un brano di John Lennon pubblicato su
            un disco, che non è altro che qualche decina di
            secondi (se non erro) di puro silenzio. Ogni
            volta che sei su un palco/in pubblico e fai
            assoluto silenzio, dovresti pagare la SIAE. Se
            hai un negozio/posto pubblico e hai un impianto
            stero, ma che tiene sempre spento, in realtà stai
            facendo una cover di quel brano. E dovresti
            pagare....

            Non ti pare un poco assurdo?Questo è troppo: il diritto d'autore copre l'opera, non l'idea. Quindi se mi faccio una canzone tutta in Sol maggiore e la registro, dopo chi usa il SolM per più di tre giri mi deve pagare? Uè, fermi tutti che l'idea è mia! :D
          • teddybear scrive:
            Re: A morte gli Autori?
            - Scritto da:
            Questo è troppo: il diritto d'autore copre
            l'opera, non l'idea. Quindi se mi faccio una
            canzone tutta in Sol maggiore e la registro, dopo
            chi usa il SolM per più di tre giri mi deve
            pagare? Uè, fermi tutti che l'idea è mia!
            :DBeh... i Beatles (sempre loro!) hanno fatto un intero brano con un solo accordo...
        • The_GEZ scrive:
          Re: A morte gli Autori?
          Ciao Anonimo !
          Davvero? fai dei nomi... e perche' sono contrari?
          vogliono regalare il loro lavoro?
          padronissimi...
          CI sono leggi in merito..Pensavo di averlo postato abbastanza ... ed invece ...Ma come si dice ... Repetita iuvant !http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90082,00.html
    • Anonimo scrive:
      Re: A morte gli Autori?

      La SIAE e' degli AutoriNo e' un ente.
      e ha un mandato da parte
      loro di andare a prendere i soldiNo il mandato e' dello stato.
      Punto.Poverello...
      Invece di prendervela con la SIAE (che e' come
      prendersela con un partito o un governo
      qualunque) perche' non ve la prendete CON GLI
      AUTORI?Come? Li picchiamo?
      SONO LORO I VERI COLPEVOLI!
      GLI AUTORI MALEDETTI!
      SE NON FACESSERO TUTTE QUELLE OPERE,NESSUNO LE
      METTEREBBE SUL WEB E NON CI SAREBBERO
      SANZIONI!!!Adesso non trollare, di provocazioni stupide siamo pieni oltre il necessario...
    • teddybear scrive:
      Re: A morte gli Autori?
      - Scritto da:
      La SIAE e' degli Autori, e ha un mandato da parte loro di andare a prendere i soldi quando vengono utilizzate le loro opere (musica, film, libri etc,)Non è vero. Non hanno il mandato di alcun autore.
      Invece di prendervela con la SIAE (che e' come
      prendersela con un partito o un governo
      qualunque) perche' non ve la prendete CON GLI
      AUTORI?Perchè gli autori non c'entrano.Ti faccio due esempi.Tempo fa ero il "manager/produttore" di un gruppo musicale. In pratica mi occupavo di tutto ciò che non era "suonare/cantare/stare sul palco" e durante le prove a dirigere ed affinare tutto quello che loro scrivevano.I due "Autori" della musica che suonavano erano entrambi scritti alla SIAE. Quando adavamo in giro a suonare, dovevamo pagare la SIAE, per suonare brani nostri (non suonavano mai roba altrui). E di quello che pagavano, teoricamente, una volta tirati fuori i soldi per le spese, per i funzionari o altro, qualcosa avrebbe dovuto tornare, visto che i brani erano nostri. Mai visto un centesimo di euro.Un altro gruppo, con cui ci incontravamo spesso, un giorno ha pubblicato un CD. Registrato "in casa" (si fa per dire). Nessun apporto di persone esterne al gruppo. Cinque persone, nessuna iscritta alla SIAE. Per stampare il CD e venderlo hanno speso esattamente gli stessi soldi (alla SIAE) che abbiamo speso noi per pubblicare i nostri. Eppure loro non erano iscritti alla SIAE e alla SIAE non hanno dato alcun mandato.Ed ovviamente non hanno visto soldi tornare indietro dalla fantomatica Societa Italiana Autori ed Editori.Chi gli ha dato il mandato di cosa? Perchè alla chi da il mandato non vede tornare mai nulla (se non in casi particolari) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: A morte gli Autori?

        Non è vero. Non hanno il mandato di alcun autore.Invece sì: degli autori iscritti alla SIAE. Iscriversi non è obbligatorio, al contrario di quanto ti fanno credere.A tutti gli autori: leggetevi la licenza Creative Commons e abbandonate la SIAE al suo destino!
        • Anonimo scrive:
          Re: A morte gli Autori?

          A tutti gli autori: leggetevi la licenza Creative
          Commons e abbandonate la SIAE al suo
          destino!e cosa cambia la siae i soldi li prende lo stesso anche se non ha nessun iscritto!
  • Anonimo scrive:
    io ho già dovuto pagare quasi 1000 euro
    già, sono una vittima di questa assurda legge dell'epoca regia... e ho dovuto pagare, nonostante le opere raffigurate fossero di mio possesso.ma nessuno si è mai chiesto dove vanno i soldi che si pagano per la siae? sarei tanto curioso di saperlo...
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e
      - Scritto da:
      già, sono una vittima di questa assurda legge
      dell'epoca regia... e ho dovuto pagare,
      nonostante le opere raffigurate fossero di mio
      possesso.
      ma nessuno si è mai chiesto dove vanno i soldi
      che si pagano per la siae? sarei tanto curioso di
      saperlo...meglio non saperlo, preferisco vivere nell'ombra... visto che alla maggior parte degli autori non vanno... mah... forse li bruciano?
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e
      - Scritto da:
      già, sono una vittima di questa assurda legge
      dell'epoca regia... e ho dovuto pagare,
      nonostante le opere raffigurate fossero di mio
      possesso.
      ma nessuno si è mai chiesto dove vanno i soldi
      che si pagano per la siae? sarei tanto curioso di
      saperlo...Basta chiedere:http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90082,00.htmlNOTARE BENE questa indagine è del 2001....
    • MandarX scrive:
      Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e

      ho dovuto pagare nonostante le opere
      raffigurate fossero di mio
      possesso.racconta meglio!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e
        Beh è verosimile quello che ha detto il tipo lì sopra, per mettere opere in un sito web devi pagare una Licenza Multimediale, i cui prezzi cambiano a seconda dei download (chi li conterà poi...). E la cosa divertente è se sei iscritto alla SIAE la devi pagare anche per mettere online i TUOI brani liberamente scaricabili per autopromozione.
        • Anonimo scrive:
          Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e
          ma chi è che paga?ma chi è che da le proprie generalità quando si fa un sito?ma chi è che non si fa hostare su siti stranieri?raga fate così. inculateli voi
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho già dovuto pagare quasi 1000 e
      Ma e' assurdo... cosa avevi riprodotto sul tuo sito? A meno che tu non avessi riprodotto delle fotografie, di cui tu avevi acquistato solo una copia per uso privato, non vedo logica alcuna in tutto cio'... Puoi spiegarmi meglio perfavore? Stefano, Milano
  • HIFI scrive:
    Oggi ho visto...
    ...un tizio che sul cruscotto della sua auto ha incollato la riproduzione in miniatura di una famosa statua di Michelangelo (Scusate se non dico quale ma ho famiglia). Poveraccio.
  • Anonimo scrive:
    La SIAE DEVE sparire!
    Un ente di questo tipo è davvero sempre più anacronistico. Oltre che fastidioso e inverosimilmente odioso.
    • Anonimo scrive:
      Re: La SIAE DEVE sparire!
      - Scritto da:
      Un ente di questo tipo è davvero sempre più
      anacronistico. Oltre che fastidioso e
      inverosimilmente
      odioso.Leggo notizie dove la SIAE si comporta in maniera talmente odiosa e antisociale che sono tentato di credere siano scherzi, notizie inventate per burlarsi di noi o della stampa, oppure che qualcuno stia montando ad arte una diffamazione contro la SIAE (e i suoi rappresentanti che tentano di negare queste assurde minacce legali, ma non vengono ascoltati).Sciogliamo la SIAE, non tra un anno ma tra una settimana. Rifondiamo tutta la tutela degli autori, perché quella attuale puzza di marcio come una cancrena. Davvero.Capirei impedire l'uso commerciale, ma un sito palesemente non a scopo di lucro, che danno poteva procurare? Non mi sembra che le "riproduzioni" fotografiche avessero caratteristiche tecniche (risoluzione, qualità, dimensioni) tali da potersi sostituire all'originale nella fruizione.Quanti miliardi di immagini riprodotte dalle grandi opere (pitture, statue, manufatti artistici in genere) ha mai nuociuto al valore commerciale dell'originale? E al loro autore o eredi?Nella mitologia il Titano Crono (Saturno) divora i propri figli per timore che uno di essi lo detronizzi. Zeus, fatto nascere alfine di nascosto, lo deporrà e farà rinchiudere."Cercasi Zeus disperatamente" potrebbe essere lo slogan per la salvezza della nostra cultura.
      • Anonimo scrive:
        Re: La SIAE DEVE sparire!

        Sciogliamo la SIAE, non tra un anno ma tra una
        settimana. Rifondiamo tutta la tutela degli
        autori, perché quella attuale puzza di marcio
        come una cancrena.
        Davvero.ok dimmi come si fa che inizio, no perchè se non te ne sei accorto tutti vogliono eliminarla (a parte una esigua percentuale di persone) ma nessuno sa da dove iniziare, chi sa come fare fa parte di chi la vuole tenere... i motivi non te li so dire, immaginateli da solo
  • Anonimo scrive:
    Ma la Siae non l'hanno ancora demolita ?
    Ma la sede della Siae non l'hanno ancora demolita ? Quelle persone lì starebbero bene in gatta buia!Ci vorrebbe una class-action contro la Siae !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la Siae non l'hanno ancora demoli
      beh potresti sempre metterti un turbante in testa una cinghia di salsicce e correre dentro un ufficio SIAE urlando "Allah O Akbar".Mi raccomando fatti seguire da un amico con la telecamera e posta su youtube.
  • Anonimo scrive:
    Mondo impazzito
    Con la logica della SIAE espressa in questo articolo di Punto Informatico l'opera d'arte viene a risultare un oggetto che dev'essere tenuto nascosto, segreto, inaccessibile; se lo vuoi vedere, anche solo in formato iconcina, devi pagare, e molto. Ma siamo pazzi? Ma questa è una logica che dev'essere applicata ai film porno, ai cartoni animati violenti, ai reality show, alle telenovele, alla TV spazzatura, ai telequiz, agli spot pubblicitari che esaltano i comportamenti da scemo (avete presente il bambino con il cane che sta a contare uno ad uno le centinaia di soffi profumati?).Al contrario, per le opere d'arte è necessario favorire il massimo della diffusione, bisogna metterle nelle città, al posto dei megacartelloni pubblicitari e degli scarabocchi dei graffitari, sulle magliette, sulle copertine di qualsiasi cosa. Un'opera d'arte riconosciuta come tale dev'essere espropriata ed esposta al pubblico, perché diventa automaticamente patrimonio dell'umanità. Naturalmente con il giusto compenso per l'artista, magari imponendo a tutti i cittadini una tassa per tutto ciò. Invece oggi abbiamo la tassa per la TV, che obbliga i cittadini a pagare per ricevere spazzatura via antenna.Il mondo sta impazzendo: il bene sta diventando un segreto blindato, accessibile solo a chi può pagare profumatamente, mentre il male è diventato un obbligo che tutti dobbiamo per forza assorbire, e per di più sostenendolo con le nostre tasse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mondo impazzito
      - Scritto da:
      Con la logica della SIAE espressa in questo
      articolo di Punto Informatico l'opera d'arte
      viene a risultare un oggetto che dev'essere
      tenuto nascosto, segreto, inaccessibile; se lo
      vuoi vedere, anche solo in formato iconcina, devi
      pagare, e molto. Ma siamo pazzi? Ma questa è una
      logica che dev'essere applicata ai film porno, ai
      cartoni animati violenti,..............etcAridaje, eccone un altro.Amico del MOIGE?(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    assurdo per assurdo...
    = assurdo al quadrato..... e le impression?tutte queste cifre si basano sulla semplice presenza o sul fatto che parecchi utenti guardano le immagini?Cosa succede se nel file ROBOTS.TXT metto un bel Siallow su tutto il sito?Virtualmete (dovrebbe) sparire dai vari motori di ricerca, e diventerebbe l'equivalemte di un'opera che mostro solo a chi invito io (a cui fornisco il link)..... sempre lo stesso dovrei pagare secondo loro?e se dalla strada si vede il mio picasso appeso in soggiorno devo pagare lo stesso? Quanto? In funzione di quanta gente gira per strada?E' un nonsenso dall'ininizio alla fine.Evidentemente la fuga dei cervelli ha riguardato anche i dirigenti della siae.. solo che i loro corpi sono rimasti in Italia!Non si rendono conto che si stanno facendo del male?Una volta ottenuti i 5000 euro dai poveri primi beccati, una volta che hanno fatto sparire tutto dalla rete che introito hanno protetto?Nessuno vede più nulla, e tantomeno pagherà nulla per vedere più nulla...
    • Anonimo scrive:
      Re: assurdo per assurdo...
      -

      Cosa succede se nel file ROBOTS.TXT metto un bel
      Siallow su tutto il
      sito?scusate.. "Disallow" intendevo...
  • Anonimo scrive:
    Lottare per la Cultura LIBERA
    la CULTURA deve rimanere fruibili GRATIS da tutti !!!Solo così si potrà crescere in un grande paese
    • Anonimo scrive:
      Re: Lottare per la Cultura LIBERA
      - Scritto da:
      la CULTURA deve rimanere fruibili GRATIS da tutti
      !!!

      Solo così si potrà crescere in un grande paeseL'Italia non e' piu' un grande Paese da tempo. Speriamo che sia in grado di tornarlo, ma la vedo dura.
  • Anonimo scrive:
    SIAE VERGOGNA
    come da titolo
  • Anonimo scrive:
    Tranquilli governa il centro-sinistra
    Vedrete che ora il centro-sinistra fa una cosa da centro sinistra e riforma la SIAE e il diritto d'autore.Mandiamo una mail ai nostri ministri mostrando questo caso. Specie a quelli che hanno un blog tipo Di Pietro e Gentiloni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
      - Scritto da:
      Vedrete che ora il centro-sinistra fa una cosa da
      centro sinistra e riforma la SIAE e il diritto
      d'autore.

      Mandiamo una mail ai nostri ministri mostrando
      questo caso. Specie a quelli che hanno un blog
      tipo Di Pietro e
      Gentiloni.sei ironico? :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Vedrete che ora il centro-sinistra fa una cosa
        da

        centro sinistra e riforma la SIAE e il diritto

        d'autore.



        Mandiamo una mail ai nostri ministri mostrando

        questo caso. Specie a quelli che hanno un blog

        tipo Di Pietro e

        Gentiloni.

        sei ironico? :(Mah non lo so neanche io, però Gentiloni e Di Pietro mi danno fiducia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Vedrete che ora il centro-sinistra fa una cosa

          da


          centro sinistra e riforma la SIAE e il diritto


          d'autore.





          Mandiamo una mail ai nostri ministri mostrando


          questo caso. Specie a quelli che hanno un blog


          tipo Di Pietro e


          Gentiloni.



          sei ironico? :(

          Mah non lo so neanche io, però Gentiloni e Di
          Pietro mi danno
          fiducia.A te di sicuro....(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            Ma scriviamo una mail, che ci costa?Se poi non servirà a niente si potrà dire: ok mi hanno deluso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tranquilli governa il centro-sinistr


          sei ironico? :(

          Mah non lo so neanche io, però Gentiloni e Di
          Pietro mi danno
          fiducia.per non parlare di Galbani!
        • Anonimo scrive:
          Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
          - Scritto da:

          Mah non lo so neanche io, però Gentiloni e Di
          Pietro mi danno
          fiducia.Di Pietro è quello che ci ha regalato il famosissimo senatore trasformista Di Gregorio.... quindi ha perso ogni briciolo di credibilità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            - Scritto da:
            Di Pietro è quello che ci ha regalato il
            famosissimo senatore trasformista Di Gregorio....
            quindi ha perso ogni briciolo di
            credibilità.Al massimo è Di Gregorio che ha perso credibilità. Mica è colpa di Di Pietro se c'è una maggioranza così risicata al senato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
      hahahah, ma se silvio è più di sinistra di questi che sono su ora...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
        - Scritto da:
        hahahah, ma se silvio è più di sinistra di questi
        che sono su
        ora...E' tutto un magna magna. (anonimo)
        • Anonimo scrive:
          Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
          Non ci sono più le mezze stagioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            - Scritto da:
            Non ci sono più le mezze stagioniSi stava meglio quando si stava peggio, anzi si sta uguale a prima (cioe' uno schifo).
          • diboo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Non ci sono più le mezze stagioni

            Si stava meglio quando si stava peggio, anzi si
            sta uguale a prima (cioe' uno
            schifo).L'avevo detto io
          • Anonimo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            - Scritto da: diboo

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Non ci sono più le mezze stagioni



            Si stava meglio quando si stava peggio, anzi si

            sta uguale a prima (cioe' uno

            schifo).

            L'avevo detto ioNevica e piove governo ladro![img]http://aviation.weathersa.co.za/sigweu12.gif[/img] :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
            - Scritto da:
            Non ci sono più le mezze stagioni.Questo è vero però.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
      - Scritto da:
      Vedrete che ora il centro-sinistra fa una cosa da
      centro sinistraSolo il centro destra può fare qualcosa di centro sinistra e viceversa ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
        è che tra di loro ci sono degli accordi atti a far aderire in bel pezzo di ebano levigato da ben 17" dentro la nostra cavità posteriore
      • Anonimo scrive:
        Re: Tranquilli governa il centro-sinistr

        Solo il centro destra può fare qualcosa di centro
        sinistra e viceversa ;)Purché sia all'opposizione!
      • Anonimo scrive:
        Re: Tranquilli governa il centro-sinistr
        - Scritto da:
        Solo il centro destra può fare qualcosa di centro
        sinistra e viceversa
        ;)Questo governo fa quello che va fatto, sia che sia di centro destra sinistra o altro:http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2007/01_Gennaio/25/cellulari.shtmlE' un governo che lavora nell'interesse dei cittadini. Perché il governo precedente queste cose non le ha fatte?
  • Anonimo scrive:
    Perche' non denunciano Google Immagini?
    Credo perche' sia piu' facile denunciare un pesce piccolo, che non puo' vuole tirare in lungo una causa legale che un pesce grosso che li obbligherebbe a una lunga estenuante bagarre giudiziaria col rischio, non tanto remoto, di venir sconfitti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' non denunciano Google Immagi
      - Scritto da:
      Credo perche' sia piu' facile denunciare un pesce
      piccolo, che non puo' vuole tirare in lungo una
      causa legale che un pesce grosso che li
      obbligherebbe a una lunga estenuante bagarre
      giudiziaria col rischio, non tanto remoto, di
      venir
      sconfitti...
      Hanno paura che a denunciare Google perdono causa e posto di lavoro.Per questo i pidocchi se la fanno coi piccoli che spesso pagano cacandosi sotto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche' non denunciano Google Immagi
        ...paghi perché la causa ti costerebbe di più e difficilmente la vinceresti contro la siae, anche perché si creerebbe un precedente scomodo x le casse dell'ente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perche' non denunciano Google Immagi
          - Scritto da:
          ...paghi perché la causa ti costerebbe di più e
          difficilmente la vinceresti contro la siae, anche
          perché si creerebbe un precedente scomodo x le
          casse
          dell'ente.Quoto, nessuno si "caca sotto" secondo me.Piu' che altro chi viene martirizzato dalla SIAE non ha le risorse economiche per far fronte alle spese legali, e quindi si trova con l'acqua alla gola.Se poi fai caso, non vanno mai a prendere un poveraccio senza lavoro (non avrebbe nulla da dargli ma farebbe gran pubblicita' negativa per l'atto amorale) e non prendono mai i "pesci grossi" come google, cercano sempre delle vittime che sicuramente sceglieranno di pagare senza dibattersi troppo.
  • Anonimo scrive:
    MANDARE AL LASTRICO I PIDOCCHI SIAE
    Hanno stufato questi esseri parassiti pidocchiosi che campano a SBAFO.Hanno stufato le loro continua angherie contro chi ha la sfortuna di capitare tra le loro grinfie anche se non ha fatto nulla per lucrare su ciò che ha fatto.FACCIAMO FALLIRE QUESTI PIDOCCHI e costringiamoli a trovarsi un lavoro degno di questo nome o se ne emigrino a Africa a raddrizzare le banane del calibro Motumbo.
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCCHI S
      [OT e scusate il flame]ma non puoi!semplicemente perché sono così "ammanigliati" che è come combattere contro i mulini a vento!eppoi te la prendi con la SIAE mentre ci sono altri parassiti ben più ladri (e radicati): banche e assicurazioni...poi c'è la RAI,l'ICI,l'ACI,la Telecom,.....
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCC

        [OT e scusate il flame]
        ma non puoi!
        semplicemente perché sono così "ammanigliati" che
        è come combattere contro i mulini a
        vento!se un partito come il partito dei pirati (o altri) nato con l'obiettivo specifico di rivedere tutte le norme sul diritto d'autore riesce a prendere il 5% alle prossime europee (sempre che si presentino) vedrai che l'ammanigliamento di colpo sparisce.I politici hanno in mente una cosa sola mantenere la poltrona. Se nasce un partito che gliela toglie vedrai poi quanti saranno a dire che erano 20 anni che volevano riformare la SIAE ...
        eppoi te la prendi con la SIAE mentre ci sono
        altri parassiti ben più ladri (e radicati):
        banche e
        assicurazioni...
        poi c'è la RAI,l'ICI,l'ACI,la Telecom,.....
        a quelli tocca dopo ...
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT]Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCC
          - Scritto da:



          [OT e scusate il flame]

          ma non puoi!

          semplicemente perché sono così "ammanigliati"
          che

          è come combattere contro i mulini a

          vento!

          se un partito come il partito dei pirati (o
          altri) nato con l'obiettivo specifico di rivedere
          tutte le norme sul diritto d'autore riesce a
          prendere il 5% alle prossime europee (sempre che
          si presentino) vedrai che l'ammanigliamento di
          colpo
          sparisce.

          I politici hanno in mente una cosa sola mantenere
          la poltrona. Se nasce un partito che gliela
          toglie vedrai poi quanti saranno a dire che erano
          20 anni che volevano riformare la SIAE
          ...


          eppoi te la prendi con la SIAE mentre ci sono

          altri parassiti ben più ladri (e radicati):

          banche e

          assicurazioni...

          poi c'è la RAI,l'ICI,l'ACI,la Telecom,.....



          a quelli tocca dopo ...Sono pronto ad aderire al partito dei pirati .... mettiamoli a parcheggiare auto sti bastardi in doppio petto... minchiaaaa..
    • Anonimo scrive:
      Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCCHI SIAE

      FACCIAMO FALLIRE QUESTI PIDOCCHI Come?
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCCHI SIAE
      - Scritto da:
      Hanno stufato questi esseri parassiti pidocchiosi
      che campano a
      SBAFO.
      Hanno stufato le loro continua angherie contro
      chi ha la sfortuna di capitare tra le loro
      grinfie anche se non ha fatto nulla per lucrare
      su ciò che ha
      fatto.

      FACCIAMO FALLIRE QUESTI PIDOCCHI e costringiamoli
      a trovarsi un lavoro degno di questo nome o se ne
      emigrino a Africa a raddrizzare le banane del
      calibro
      Motumbo.interessante. Ma come?
      • Anonimo scrive:
        Re: MANDARE AL LASTRICO I PIDOCCHI SIAE


        FACCIAMO FALLIRE QUESTI PIDOCCHI e
        costringiamoli

        a trovarsi un lavoro degno di questo nome o se
        ne

        emigrino a Africa a raddrizzare le banane del

        calibro

        Motumbo.

        interessante.

        Ma come?Intanto divulgando questi abusi come fa ottimamente PI, poi non comprando nulla che porti loro profitto, quindi ne' CD ne' DVD vergini e non, abolire TV e radio, comprare hardware dall'estero, sostenere chi si batte per l'abolizione dell'iniquo copyright che c'e' al giorno d'oggi.Funz
  • Anonimo scrive:
    La marcia degli idioti
    La SIAE difende il diritto d'autore di gente morta da 70 anni? Capito, questi fanno i soldi su gente morta sostenendo di difendere i diritti di questi ultimi. Neanche gli avvoltoi mangiano da cadaveri vecchi di 70 anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: La marcia degli idioti
      In effetti non mi è chiara la ratio di questa legge. Per quale motivo dopo che l'autore è morto, che è quello che ha lavorato, bisogna pagarlo?
      • Anonimo scrive:
        Re: La marcia degli idioti
        - Scritto da:
        In effetti non mi è chiara la ratio di questa
        legge. Per quale motivo dopo che l'autore è
        morto, che è quello che ha lavorato, bisogna
        pagarlo?Per lo stesso motivo per cui i negozianti di certe citta' pagano il pizzo anche se poi in pratica chi si occupa della riscossione non offre loro alcun servizio utile... :D
        • MandarX scrive:
          Re: La marcia degli idioti
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          In effetti non mi è chiara la ratio di questa

          legge. Per quale motivo dopo che l'autore è

          morto, che è quello che ha lavorato, bisogna

          pagarlo?

          Per lo stesso motivo per cui i negozianti di
          certe citta' pagano il pizzo anche se poi in
          pratica chi si occupa della riscossione non
          offre loro alcun servizio utile...
          :Dno, offre protezionecome la siae!imfatti i soldi non vanno ai famigliari degli autori deceduti, o agli autori in vita, ma vanno alle prime persone in classifica, una buona parte al liscio e il resto lo intascano loro.hanno fatto un bellissimo servizio su preport
    • Anonimo scrive:
      Re: La marcia degli idioti
      - Scritto da:
      La SIAE difende il diritto d'autore di gente
      morta da 70 anni? Capito, questi fanno i soldi su
      gente morta sostenendo di difendere i diritti di
      questi ultimi. Neanche gli avvoltoi mangiano da
      cadaveri vecchi di 70
      anni.e te ne sei accorto solo ora???sono anni che parte degli utenti si sono risvegliati e stanno urlando a gran voce che il diritto VA riformato...
    • Anonimo scrive:
      Re: La marcia degli idioti
      - Scritto da:
      La SIAE difende il diritto d'autore di gente
      morta da 70 anni? Capito, questi fanno i soldi su
      gente morta sostenendo di difendere i diritti di
      questi ultimi. Neanche gli avvoltoi mangiano da
      cadaveri vecchi di 70
      anni.Non gusteresti manicaretti del genere?http://en.wikipedia.org/wiki/Century_egg :| :p :p :p
    • Anonimo scrive:
      Re: La marcia degli idioti
      - Scritto da:
      La SIAE difende il diritto d'autore di gente
      morta da 70 anni?Buongiorno luce del sapere... :(
      Capito, questi fanno i soldi su
      gente morta sostenendo di difendere i diritti di
      questi ultimi.No, la scusante e' tutelare gli interessi degli eredi, ma poi pian piano hanno allungato gli anni ben oltre la vita di eventuali figli dell'autore, coprendo a loro dire, i diritti dei nipoti, ma e' tutto a vantaggio di chi rastrella soldi ovviamente.
      Neanche gli avvoltoi mangiano da
      cadaveri vecchi di 70
      anni.Gli avvoltoi sono animali benemeriti, innocenti e utili, non li insultare paragonandoli alla siae.
      • Anonimo scrive:
        Re: La marcia degli idioti

        Gli avvoltoi sono animali benemeriti, innocenti e
        utili, non li insultare paragonandoli alla
        siae.A scanso di eventuali controversie, mi concedi il diritto d'uso della suddetta frase in quit e firme? :D
Chiudi i commenti