WindowsXP di default in Cina

Quattro dei maggiori produttori di computer nel paese della Grande Muraglia hanno deciso di pre-installare XP sui PC in vendita. Colpo grosso per Microsoft
Quattro dei maggiori produttori di computer nel paese della Grande Muraglia hanno deciso di pre-installare XP sui PC in vendita. Colpo grosso per Microsoft


Shangai (Cina) – Le difficoltà per i software Microsoft sul mercato cinese, un tempo ostile ai software prodotti dalla casa di Redmond, sembrano essere crollate nelle scorse ore. Sono quattro i grandi produttori di personal computer cinesi, infatti, ad aver annunciato l’intenzione di supportare appieno il nuovo sistema operativo della softwarehouse.

In particolare i quattro (Legend, TCL International, Tsinghua Tongafng, Great Wall Cybertech), che controllano il 60 per cento del mercato dei personal computer cinesi, hanno annunciato un accordo con Microsoft per la pre-installazione di WindowsXP sui computer in vendita destinati al mercato consumer.

Per Microsoft il colpo è grosso per due motivi. Il primo, naturalmente, è la possibilità di diffondere molto rapidamente e in modo capillare la propria piattaforma in uno dei mercati PC che più velocemente si vanno espandendo; il secondo perché rappresenta una via in più nella lotta alla pirateria informatica che in Cina tocca vette che non hanno paragoni nel resto del mondo.

Il responsabile dei prodotti originali Microsoft, Kelvin Hou, ha spiegato che l’accordo con i produttori consentirà all’azienda di incrementare nelle cinque principali città cinesi la quota di copie Windows legali rispetto a quelle illecite. Una quota che potrebbe salire al 40 o 50 per cento rispetto all’attuale 30 per cento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 12 2001
Link copiato negli appunti