World of StarCraft, Blizzard dice nì

La software house videoludica ha chiesto la rimozione da YouTube della demo di World of StarCraft, mod di Starcraft II. Il motivo della decisione starebbe nel titolo

Roma – Sulle mod di World of StarCraft Blizzard è stata chiara: tutti gli UGC sono gestiti attivamente dalla software house la quale si riserva il diritto di blindare i contenuti prodotti e messi online dagli utenti. La nuova policy di Blizzard per la gestione degli User Generated Content ha colpito anche Ryan Winzen, la cui demo mashup, che assembla le modifiche apportate su StarCraft II , è stata capace di guadagnarsi una piazza su YouTube ma anche una nota cease and desist da parte del produttore di videogiochi.

Nonostante in circolazione ci siano numerose mod del blockbuster videoludico, molte delle quali direttamente correlate al videogame originale, il video incriminato inciampa in ben due diritti , incluso quello relativo a un prodotto che potrebbe o no essere in produzione. Anche se, infatti, Blizzard avesse intenzione di creare un gioco World of StarCraft , sembra che ritenga importante mantenere il nome del gioco aperto e libero da relazioni con le rivisitazioni fandom.

Sembra che Winzen abbia chiesto alla casa madre l’autorizzazione per continuare a sviluppare il gioco intitolato World of StarCraft , implorando la fiducia di Blizzard: “Se avete problemi con ciò che sto facendo o volete parlarne io sono disponibile. Ma per favore, non speditemi una lettera di minacce legali”.

Tuttavia, la volontà del produttore di StarCraft II di bandire dal Tubo la mod di Winzen non promette nulla di buono per la fantasia degli utenti desiderosi di creare una versione fan del loro gioco favorito. Questi ultimi sembrano essere particolarmente irritati dall’atteggiamento del publisher, il quale si rifiuta di accettare una mod che, secondo i suoi sviluppatori, sarebbe costruita attraverso i tool ufficiali del videogioco. Per provare tale affermazione, Ryan Winzen avrebbe postato sul forum l’avviso di rimozione del video inoltrato da YouTube e il link alla policy di Blizzard relativamente al copyright.

Il modder sostiene di non aver violato nessuna delle condizioni espresse, ma, come segnalano gli osservatori, la questione rilevante per la software house non sarebbe tanto la mod in sé, quanto il suo nome. Se il problema è il titolo, Winzen si dichiara disposto a cambiarlo.

E la risposta di Blizzard non si è fatta attendere. La rimozione del promo dal Tubo sarebbe un’operazione di routine secondo l’azienda. Che rassicura i fan di StarCraft II ribadendo di non avere alcuna intenzione di intralciare lo sviluppo di World of StarCraft : “non è mai stata nostra intenzione bloccare l’evoluzione della mod o scoraggiare la comunità dall’esprimere la propria creatività attraverso Starcraft II”, si legge in una dichiarazione .

Blizzard, inoltre, sarebbe impaziente di vedere la mod completata e avrebbe invitato Winzen presso la propria sede per promuovere un incontro con il team di sviluppatori del gioco originale.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Le fabbriche dei suoi fornitori?
    ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?Cerchiamo di non uscire dal seminato!
    • attonito scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      - Scritto da: ruppolo
      ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?

      Cerchiamo di non uscire dal seminato!Ruppolo, PI dece fare traffico IP, hit e post: se non scatena la cagnara, la gente non posta e gli sponsor non pagano. Dai, e' anni che campano su di noi....
    • Funz scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      - Scritto da: ruppolo
      ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?ma neanche per sogno, chi è che seleziona e controlla i fornitori? Levati le fette di mela e apri gli occhi.
      Cerchiamo di non uscire dal seminato!Seminassi mai qualcosa di buono, tu...
    • Feliciaus scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      In tanti altri campi esiste la tracciabilità a tutela dei consumatori finali. Questo non significa che bisogna scrivere in etichetta chi sono i tuoi fornitori, significa però che ad un controllo degli organi preposti devi essere in grado di documentare ogni singolo pezzo sia uscito dalla tua fabbrica. Visto che oggi l'informatica e l'elettronica in generale producono una quantità abnorme di rifiuti io sarei più che d'accordo su porre regole ferree sia sulla riciclabilità del prodotto finale sia sull'attenzione all'inquinamento e alla sicurezza dei lavoratori in fase di produzione del prodotto stesso.Non credo sia la apple artefice dei nostri mali, però l'articolo offre un buono spunto per riflettere sulla questione.
      • V67 scrive:
        Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
        Infatti quotone, è proprio li la questione, senza contare che l'aria non ha confini, se si inquina in cina la stessa arriverà da noi, ma se ipad contiene materiali tossici quando li dovremmo smaltire a fine vita i costi ricadranno su di noi mica sulla cina!!!
    • disgra scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      infatti...è il discorso della tracciabilità della frutta eo della carne.che ce ne frega di chi l'ha prodotta e come, cosa ha usato...complimenti per il tuo egocentrismo
    • V67 scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      - Scritto da: ruppolo
      ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?

      Cerchiamo di non uscire dal seminato!La tua scemenza è infinita caro ruppolo, pensi che quando le schifezze che hai acquistato arriveranno alla fine e dovranno essere buttate, pensi che finiranno in una discarica cinese?Certamente che no, li dovremmo smaltire noi, i costi ricadranno sulla collettività, solo perchè dei celebro lesi dicono:
      ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?No, sono XXXXX nostri, oggi forse hai imparato una cosa...forse...
    • pippuz scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      - Scritto da: ruppolo
      ma saranno XXXXX dei suoi fornitori?

      Cerchiamo di non uscire dal seminato!Come dire che se un'industria si affida alla camorra e questa sversa i suoi rifiuti nelle campagne campane, sono 'azzi della Camorra e non dell'industria."Annamo bene, proprio bene" (cit.)
    • Findi scrive:
      Re: Le fabbriche dei suoi fornitori?
      che caro...sei innocente come un bimbo!:-)Si vede che non hai mai lavorato per una multinazionale...:-(
  • attonito scrive:
    se i cinesi alzano la testa...
    si fa in fretta: ci si sposta in vietnam/corea del nord/india/africa/sudamerica.... hai voglia gli industriali squali quanti morti di fame trovano disposti a lavorare per un tozzo di pane avvelenato... e' il capitalismo, baby!
  • Findi scrive:
    tutte le aziende che lavorano
    in Cina, oltre che per un beneficio economico diretto (30000 euro annui vs 3000) sui dipendenti (leggasi "costi fissi"), lo fanno anche per una minore propensione ai controlli del regime Cinese...vabbè mi fermo qui.... :-(che poi la Apple sia un'azienda che parla poco si sà....altre invece parlano molto ma "rettificano spesso", sono due modi diversi per non dire nulla....
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: tutte le aziende che lavorano
      - Scritto da: Findi
      in Cina, oltre che per un beneficio economico
      diretto (30000 euro annui vs 3000) sui dipendenti
      (leggasi "costi fissi"), lo fanno anche per una
      minore propensione ai controlli del regime
      Cinese...
      Non sono neanche tanto fissi e con quei XXXXX di cocopro ormai anche da noi
      • Ehgia scrive:
        Re: tutte le aziende che lavorano
        Infatti non sono per nulla fissi, ma lui dice che lo sono.
      • Findi scrive:
        Re: tutte le aziende che lavorano
        bravo, hai centrato il problema, il cocopro è un costo variabile, cerca su internet "return on assets"....e tutto ti apparirà più chiaro....e ti verrà tanta voglia di sbattere la testa contro il muro!:-(
    • Ehgia scrive:
      Re: tutte le aziende che lavorano
      Fermati che è meglio, perché i salari sono tutto meno che costi fissi.
      • Findi scrive:
        Re: tutte le aziende che lavorano
        cerca su internet...http://www.lavoro-blog.com/tag/stipendi-dirigenti/giusto per parlare....oppure chiedi a qualsiasi dirigente: "Dottore, io (impiegato/operario che sia) per l'azienda rappresento un costo fisso o un costo variabile?e senti cosa ti risponde....
      • Findi scrive:
        Re: tutte le aziende che lavorano
        Tratto da Wikipedia,http://it.wikipedia.org/wiki/Costo"Tipici esempi di costi fissi sono i canoni di locazione, lo stipendio dei dipendenti, le assicurazioni."Lo trovi anche a pag.1 di qualsiasi manuale di economia aziendale....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 gennaio 2011 14.23-----------------------------------------------------------
  • MeX scrive:
    FUD...
    fail....
    • formichiere scrive:
      Re: FUD...
      - Scritto da: MeX
      fail....ho anch'io questa impressione.. e siamo gia' a 2 articoli scatena flame in poche ore (questo e quello sulla frammentazione di android)pero' mi scoccia lasciare questo articolo orfano di commenti avvelenati (-.-') quindi provo a scatenare qualcosa dicendo:ahahahah voi macachi che tanto vi godete i vostri materiali piu' cool del resto del pianeta dovete sentirvi macchiati del sangue di innocenti che si spaccano la schiena (e i polmoni) per poter produrre in condizioni di schiavitu' i vostri iAggeggini inutili.. bel modo di essere 'different'
      • rover scrive:
        Re: FUD...
        Comunque il fatto di indurre a cambiare o aggiungere nuovi devices fotocopia alla colelezioni di molti, fosse anche la produzione più ecocompatibile del mondo, è già una forma di inquinamento e spreco delle risorse, che non sono infinite.A proposito: è più infinito il legno del silicio. Le piante si coltivano, il silicio no, ecc ecc.Ovviamente ciò riguarda tutti i brand. Poi semmai Apple ha la coscienza un po' più sXXXXX, ma non è detto.
        • spot scrive:
          Re: FUD...
          - Scritto da: rover
          Comunque il fatto di indurre a cambiare o
          aggiungere nuovi devices fotocopia alla
          colelezioni di molti, fosse anche la produzione
          più ecocompatibile del mondo, è già una forma di
          inquinamento e spreco delle risorse, che non sono
          infinite.
          A proposito: è più infinito il legno del silicio.
          Le piante si coltivano, il silicio no, ecc
          ecc.

          Ovviamente ciò riguarda tutti i brand. Poi semmai
          Apple ha la coscienza un po' più sXXXXX, ma non è
          detto.Niente lava meglio di Dixan..
      • Funz scrive:
        Re: FUD...
        - Scritto da: formichiere
        - Scritto da: MeX

        fail....

        (-.-') quindi provo a scatenare qualcosa dicendo:

        ahahahah voi macachi che tanto vi godete i vostri
        materiali piu' cool del resto del pianeta dovete
        sentirvi macchiati del sangue di innocenti che si
        spaccano la schiena (e i polmoni) per poter
        produrre in condizioni di schiavitu' i vostri
        iAggeggini inutili.. bel modo di essere
        'different'In fondo sono formichine cinesi, cosa vuoi che ce ne importi?L'importante è avere il nuovo giocattolo tecnologico... e non parlo mica solo di Apple visto che tutta o quasi l'elettronica viene da lì. :(
        • Max scrive:
          Re: FUD...
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: formichiere

          - Scritto da: MeX


          fail....



          (-.-') quindi provo a scatenare qualcosa
          dicendo:



          ahahahah voi macachi che tanto vi godete i
          vostri

          materiali piu' cool del resto del pianeta dovete

          sentirvi macchiati del sangue di innocenti che
          si

          spaccano la schiena (e i polmoni) per poter

          produrre in condizioni di schiavitu' i vostri

          iAggeggini inutili.. bel modo di essere

          'different'

          In fondo sono formichine cinesi, cosa vuoi che ce
          ne
          importi?
          L'importante è avere il nuovo giocattolo
          tecnologico... e non parlo mica solo di Apple
          visto che tutta o quasi l'elettronica viene da
          lì.
          :(ce la faranno pagare con gli interessi...
      • p2p scrive:
        Re: FUD...
        barbone.. hey pezzente potresti spostarti npò che mi aliti lo schermo l'ifono nuovo e non so se gli schizzetti di sangue che fai quando tossisci si possono pulire
      • formichiere scrive:
        Re: FUD...
        - Scritto da: attonito

        che ne dite, e' venuto bene?muahahahahah :)
        • attonito scrive:
          Re: FUD...
          - Scritto da: formichiere
          - Scritto da: attonito





          che ne dite, e' venuto bene?


          muahahahahah :)il post trolloso non me lo hanno cancellato, al contrario di quello dive accuso PI di fare attivita' pro-trillismo.... meditate....
Chiudi i commenti