Yahoo!, milioni per il marchio

Il portale viola, non più tanto search engine, punta 100 milioni sul proprio brand. Parole d'ordine: personalizzazione, social networking e semplicità d'uso

Roma – Lo scoglio delle inchieste antitrust non può dirsi ancora superato del tutto, ma già Yahoo! proietta le sue attenzioni su quelle che d’ora in poi saranno le sue priorità aziendali . Superato l’impatto iniziale dell’ accordo con Microsoft sulla ricerca e l’advertising online, la storica net company lancia una campagna pubblicitaria da 100 milioni di dollari nel tentativo di riacquistare l’appeal perduto presso gli utenti.

Tutti questi denari verranno sostanzialmente spesi per promuovere le modifiche già implementate nei vari servizi offerti da Yahoo! a cominciare dalla home. La campagna sottolineerà con adeguata enfasi la possibilità di personalizzare la “Yahoo! experience” dei singoli netizen attraverso la selezione specifica degli interessi e delle fonti, la modifica delle appliance da utilizzare nel proprio spazio personale anche per mezzo di codice di terze parti, e via elencando.

La vocazione di Yahoo! (così come impone la vulgata dei tempi di Twitter e Facebook) è sempre più social, ma al centro degli interessi dell’azienda continuano a esserci l’utente e le sue esigenze . “It’s Y!ou” recitano ossessivamente le slide pubblicitarie photoshoppate che nel prossimo periodo (a settembre negli States, a ottobre in UK e India e nel 2010 nel resto del mondo) prevedibilmente invaderanno i mezzi di comunicazione vecchi e nuovi.

“La nostra vision è essere al centro della vita online delle persone, nel posto in cui il loro mondo incontra un mondo più ampio” dice il vicepresidente e Chief Marketing Officer di Yahoo! Elisa Steele nella press release, descrivendo un nuovo branding “focalizzato sulle persone, per venire incontro alle potenzialità e alle aspettative di ognuno di voi”.

“Questa è molto più di una campagna pubblicitaria” continua Steele, “è la dimostrazione di come Yahoo! offra al mercato le promesse della propria vision in qualsiasi cosa faccia. La nostra brand strategy mostra il nostro impegno per creare esperienze online rilevanti e personalizzate”.

È insomma finito il tempo in cui Yahoo! lanciava nuovi siti in continuazione senza preoccuparsi molto del resto, conferma Rich Riley della divisione europea della corporation, e almeno in quest’occasione dietro gli strilli pubblicitari dovrebbe esserci il lavoro di sviluppatori impegnati a migliorare un prodotto che ha una disperata necessità di guadagnare punti (di share ma soprattutto di appeal) nei confronti dell’agguerrita concorrenza.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aname scrive:
    BigG gioca sXXXXX
    Già prima, con la famigerata google toolbar, che come un maledetto worm si attacca ad IE e a firefox rendendoli pesanti e malfunzionanti, ora, anche un cavallo di XXXXX... se google toolbar è davvero così bello, perchè non se lo piazzo sul loro chrome? Ah no, su Chrome solo la barra degli indirizzi e nient'altro!!!Mi chiedo a cosa servono gli antivirus se permetto ad un sistema di essere attaccato da qusti malware
  • Nome e cognome scrive:
    chrome non va
    ciao a tutti usavo chrome poi mi sono stufato.quando i tab aperti sono un po'(una 15ina per intenderci)e il browser e' aperto da qualche ora, chrome 3 si impastava riducendo drasticamente le prestazioni non tanto nell'apertura delle pagine in se ma nello switchare tra un tab e l'altro era veramente penoso impastava il pc e l'unica soluzione accettabile era ctrl-alt-canc e kill chrome.!
    • quota scrive:
      Re: chrome non va
      - Scritto da: Nome e cognome
      ciao a tutti usavo chrome poi mi sono stufato.
      quando i tab aperti sono un po'(una 15ina per
      intenderci)e il browser e' aperto da qualche ora,
      chrome 3 si impastava riducendo drasticamente le
      prestazioni non tanto nell'apertura delle pagine
      in se ma nello switchare tra un tab e l'altro era
      veramente penoso impastava il pc e l'unica
      soluzione accettabile era ctrl-alt-canc e kill
      chrome.!ciao a tutti usavo Windows poi mi sono stufato.quando le finestre aperte sono un po'(una perintenderci)e il browser e' aperto da qualche secondo,Windows si impastava riducendo drasticamente leprestazioni non tanto nell'apertura delle applicazioniin se ma nello switchare tra un applicazione e l'altro eraveramente penoso impastava il pc e l'unicasoluzione accettabile era ctrl-alt-canc e killwindows.!:)))))))))))
  • stika scrive:
    instillare


    Instillando il suo browser all'interno del navigatore Microsoft Io non ho mai Instillato nulla .. sinceramente non credevo si potesse Instillare qualcosa ...su debian dovrebbe essere qlcs tipo apt-get instill .debse da sorgente .../cinfiguremikemike instillsu windows ci dovrebbe essere un' "Instiller" per l' instillazione.L' instiller di solito si chiama setip.exe e si preoccupa di instillare i vari compinenti dell' ipplicazione.:D
    • lroby scrive:
      Re: instillare
      - Scritto da: stika


      Instillando il suo browser all'interno del[CUT]LOL :D
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: instillare
      - Scritto da: stika


      Instillando il suo browser all'interno del
      navigatore Microsoft


      Io non ho mai Instillato nulla .. sinceramente
      non credevo si potesse Instillare qualcosa
      ...

      su debian dovrebbe essere qlcs tipo apt-get
      instill
      .deb

      se da sorgente ..
      ./cinfigure
      mike
      mike instill

      su windows ci dovrebbe essere un' "Instiller" per
      l'
      instillazione.
      L' instiller di solito si chiama setip.exe e si
      preoccupa di instillare i vari compinenti dell'
      ipplicazione.

      :DMA LOL
  • ruppolo scrive:
    Il disegno di Google va ben oltre...
    ...l'erodere IE dall'interno.Seguite questo semplice ragionamento:1) Il peggior nemico di Vista e di Windows 7 è XP, dal quale, oltre un nutrito gruppo di utenti consumer, l'utenza business non si vuole schiodare;2) I nemici del mio nemico sono amici miei, quindi...3) Rendere IE 6 compatibile, tramite questo plugin, alle più recenti tecnologie web significa dare lunga vita e prosperità a Windows XP, al quale IE 6 è legato.La strategia è quindi affossare MS favorendo l'utilizzo di XP.
    • emboss scrive:
      Re: Il disegno di Google va ben oltre...
      mi piace la tua tesi, direi che ci può anche stare..- Scritto da: ruppolo
      ...l'erodere IE dall'interno.

      Seguite questo semplice ragionamento:
      1) Il peggior nemico di Vista e di Windows 7 è
      XP, dal quale, oltre un nutrito gruppo di utenti
      consumer, l'utenza business non si vuole
      schiodare;
      2) I nemici del mio nemico sono amici miei,
      quindi...
      3) Rendere IE 6 compatibile, tramite questo
      plugin, alle più recenti tecnologie web significa
      dare lunga vita e prosperità a Windows XP, al
      quale IE 6 è
      legato.

      La strategia è quindi affossare MS favorendo
      l'utilizzo di
      XP.
    • Funz scrive:
      Re: Il disegno di Google va ben oltre...
      - Scritto da: ruppolo
      ...l'erodere IE dall'interno.mi sembra ovvio
      Seguite questo semplice ragionamento:
      1) Il peggior nemico di Vista e di Windows 7 è
      XP, dal quale, oltre un nutrito gruppo di utenti
      consumer, l'utenza business non si vuole
      schiodare;vero, e non vedo proprio quale ragione ci sia per correre dietro all'ultima versione di win, a parte le DX10/11 per i giochi.
      2) I nemici del mio nemico sono amici miei,
      quindi...
      3) Rendere IE 6 compatibile, tramite questo
      plugin, alle più recenti tecnologie web significa
      dare lunga vita e prosperità a Windows XP, al
      quale IE 6 è
      legato.Ma, solo a me si è installato IE8 con gli aggiornamenti automatici di XP?Solo questo non quadra nel tuo discorso.
      La strategia è quindi affossare MS favorendo
      l'utilizzo di
      XP.Mi sembra corretto. Io aggiungerei un punto di vista diverso:se Microsoft vuole ammazzare XP, e obbligare tutti a passare a 7, è giusto lasciarglielo fare?Per me sarebbe cosa buona e giusta *obbligarli* a abbandonare XP sotto licenza open, cosicché lo sviluppo e la sicurezza possano continuare ad essere garantiti da altri (e vaffancu*o alla "libertà" di imporre quello che gli pare ai clienti).Dopotutto ogni brevetto scade, il copyright scade, e tutto ala fine diventa patrimonio comune. Perchè non il software?
      • angros scrive:
        Re: Il disegno di Google va ben oltre...
        Ma se non hanno mollato nemmeno windows 9x, o 3.1, o perfino il DOS.Anche quando scadono i copyright, non ti danno i sorgenti, al massimo diventa di pubblico dominio l' eseguibile. Questo è uno dei motivi che mi ha portato a ODIARE il software proprietario: quando un programma funziona, il produttore non lo tocca più, lo lascia diventare obsoleto e ne fa uno nuovo, e chi vuole quello vecchio è nei guai, legali (problema dell' abandonware) e tecnici.
      • ruppolo scrive:
        Re: Il disegno di Google va ben oltre...
        - Scritto da: Funz
        Ma, solo a me si è installato IE8 con gli
        aggiornamenti automatici di
        XP?
        Solo questo non quadra nel tuo discorso.Non ho conoscenza approfondita dell'argomento, ma credo che molte applicazioni sviluppate ad hoc nelle aziende non funzionano se si esce dal binomio XP-IE6. Altrimenti non si spiegherebbe il rimanere fermi su XP, che non è certo la prima versione di Windows entrata nelle aziende.
        Io aggiungerei un punto di
        vista
        diverso:
        se Microsoft vuole ammazzare XP, e obbligare
        tutti a passare a 7, è giusto lasciarglielo
        fare?Diciamo che sarebbe logico, l'informatica mica può fermarsi di punto in bianco. Ovviamente il passaggio non deve essere traumatico, come invece lo sarà quello da XP a 7, dato che non è previsto un upgrade a livello pratico.
        Per me sarebbe cosa buona e giusta *obbligarli* a
        abbandonare XP sotto licenza open, cosicché lo
        sviluppo e la sicurezza possano continuare ad
        essere garantiti da altri (e vaffancu*o alla
        "libertà" di imporre quello che gli pare ai
        clienti).Non è escluso che in nome dell'interesse nazionale possa accadere proprio questo. Del resto se MS fa "flop", senza continui aggiornamenti sulla sicurezza i sistemi andranno in XXXXX nel giro di qualche mese, con conseguenze che oserei definire apocalittiche.
        • krane scrive:
          Re: Il disegno di Google va ben oltre...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Funz

          Ma, solo a me si è installato IE8 con gli

          aggiornamenti automatici di

          XP?

          Solo questo non quadra nel tuo discorso.
          Non ho conoscenza approfondita dell'argomento, ma
          credo che molte applicazioni sviluppate ad hoc
          nelle aziende non funzionano se si esce dal
          binomio XP-IE6. Altrimenti non si spiegherebbe il
          rimanere fermi su XP, che non è certo la prima
          versione di Windows entrata nelle aziende.Dopo NT, in pratica un sistema stabile che fa il suo lavoro, alle aziende cosa serve d'altro ? Finestre sbrilluccicose in 3D ?

          Io aggiungerei un punto di

          vista
          diverso:

          se Microsoft vuole ammazzare XP, e obbligare

          tutti a passare a 7, è giusto lasciarglielo

          fare?
          Diciamo che sarebbe logico, l'informatica mica
          può fermarsi di punto in bianco. Ovviamente il
          passaggio non deve essere traumatico, come invece
          lo sarà quello da XP a 7, dato che non è previsto
          un upgrade a livello pratico.Quindi 7 dovrebbe integrarsi bene nelle reti aziendali attuali, cosa che non fa.

          Per me sarebbe cosa buona e giusta *obbligarli*

          a abbandonare XP sotto licenza open, cosicché lo

          sviluppo e la sicurezza possano continuare ad

          essere garantiti da altri (e vaffancu*o alla

          "libertà" di imporre quello che gli pare ai

          clienti).
          Non è escluso che in nome dell'interesse
          nazionale possa accadere proprio questo. Del
          resto se MS fa "flop", senza continui
          aggiornamenti sulla sicurezza i sistemi andranno
          in XXXXX nel giro di qualche mese, con
          conseguenze che oserei definire apocalittiche.
    • FinalCut scrive:
      Re: Il disegno di Google va ben oltre...
      - Scritto da: ruppolo

      La strategia è quindi affossare MS favorendo
      l'utilizzo di
      XP.Ottima analisi, io non ci avevo ancora pensato. Senza contare il fatto che un'azienda a suo agio con Chrome e Webkit possa pensare di passare a Google OS e Android in un futuro non molto lontano.(linux)(apple)
  • Uno scrive:
    E' Giusto?
    Lo avesse fatto microsoft, con safari cosa si direbbe adesso?..... Io ho molta più paura di Google che di Microsoft...... Io ho paura di un IT a forma di google........
  • Spock scrive:
    Google Chrome è una schifezza.E scusate.
    Scusate, non voglio trollare. E se volete lapidatemi.Ma come cacchio si fa? Per tre volte l'ho scaricato ed installato. Non funzionano la metà dei siti. Addirittura l'rss del televideo Rai! Non riesco a farci le operazioni con la banca e tutto quello che di solito mi serve. Non funzionano bene i certificati client. Si installano ma non vengono riconosciuti. E tanto altro...Esasperante.Ma a voi funziona?Fatemi sapere.
    • Ludo scrive:
      Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
      A me non da' proprio nessun problema, lo uso come main browser su Windows e mi trovo decisamente bene, specie per la rapidità all'avvio. Ogni tanto soffre di instabilità specie con Facebook, ma sono proprio eventi rari...
    • Andrea Giammarchi scrive:
      Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
      Interessante notare come la gente abbia veramente capito poco di come funziona il Web.C'e' una pagina in un server che viene richiamata da un programma, qualunque esso sia.Se questa pagina e' scritta male, il programma puo' tentare di caXXXXX o non essere in grado di utilizzarla.Come mettere un gioco per la Wii nella Playstation 3 e lamentarsi che la Playstation 3 non funziona ... capisci che non ha senso?Ci sono bravi sviluppatori Web e pessimi sviluppatori Web.I bravi scrivono solitamente Web compatibile con tutti i browsers, i pessimi non rispettano gli standard ne forniscono pagine alternative capaci di farlo.Questo a prescindere dalla compagnia dietro, che sia banca, moda, ferramenta della collina, o altro.Dire che un browser non funziona perche' l'home banking non va significa dire che gli sviluppatori di quell'home banking non hanno interesse a supportare quel browser o semplicemente che non hanno sufficienti competenze per farlo, dove le competenze in questo caso sono gli standard Web, quelli che qualunque professionista di settore dovrebbe conoscere e rispettare, per poi aggiustare eventualmente poi le mancanze di Internet Explorer e mai il contrario.Cordiali Saluti
      • RealENNECI scrive:
        Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
        - Scritto da: Andrea Giammarchi
        Interessante notare come la gente abbia veramente
        capito poco di come funziona il
        Web.
        C'e' una pagina in un server che viene richiamata
        da un programma, qualunque esso
        sia.
        Se questa pagina e' scritta male, il programma
        puo' tentare di caXXXXX o non essere in grado di
        utilizzarla.
        Come mettere un gioco per la Wii nella
        Playstation 3 e lamentarsi che la Playstation 3
        non funziona ... capisci che non ha
        senso?
        Ci sono bravi sviluppatori Web e pessimi
        sviluppatori
        Web.
        I bravi scrivono solitamente Web compatibile con
        tutti i browsers, i pessimi non rispettano gli
        standard ne forniscono pagine alternative capaci
        di
        farlo.
        Questo a prescindere dalla compagnia dietro, che
        sia banca, moda, ferramenta della collina, o
        altro.

        Dire che un browser non funziona perche' l'home
        banking non va significa dire che gli
        sviluppatori di quell'home banking non hanno
        interesse a supportare quel browser o
        semplicemente che non hanno sufficienti
        competenze per farlo, dove le competenze in
        questo caso sono gli standard Web, quelli che
        qualunque professionista di settore dovrebbe
        conoscere e rispettare, per poi aggiustare
        eventualmente poi le mancanze di Internet
        Explorer e mai il
        contrario.

        Cordiali SalutiQuoto, è palloso, si perde un sacco di tempo... ma si fa così...Sviluppo su firefox (con firebug) -
        fixo x IE 6-7-8Grazie Microsoft, grazie per il business del caxxo che hai creato..
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
          si firefox funziona ma chrome??? hai provato sempre tutto anche su chrome?
          • RealENNECI scrive:
            Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
            - Scritto da: Nome e cognome
            si firefox funziona ma chrome??? hai provato
            sempre tutto anche su
            chrome?Si, mi è capitato una votla che c'era un problema su chrome, allora analizzando bene era stata una mia dimenticanza, quando ho fixato è andato ok anche su chrome mantenendo intatto firefox...L'unico m-e-r-d-a browser che richiede sempre, e dico sempre css separato è IE... per poi fixare le solite XXXXXXXte come margin e padding...
        • assasass scrive:
          Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
          Dovevi dirlo quando nel mercato c'erano solo Ms e Netscape. QUando il w3c dormiva, e pensavano loro ad aggiungere tag su tag per aumentare le funzionalità offerte dell'html. Quando il web ha preso piede, Ie è l'unuico browser che visualizza correttamente anche i siti vecchi, e questo è un male. L'importante è andare avanti. E non mi pare Ms non cerca di migliorare man mano il proprio browser. Infatti Ie8 è innegabile che non sia migliore del 7 come interpretazione corretta dei formati dettati dal w3c.
          • pippuz scrive:
            Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
            - Scritto da: assasass
            Dovevi dirlo quando nel mercato c'erano solo Ms e
            Netscape. QUando il w3c dormiva, il W3C ha i suoi tempi, come l'IETF o qualsiasi organizzazione seria che si occupi di standard. A meno che non si voglia standard progettati male, che funzionano male e non raggiungono lo scopo prefissato.
            e pensavano loro
            ad aggiungere tag su tag per aumentare le
            funzionalità offerte dell'html.rendendo di fatto fuori standard qualsiasi pagina web, inutilizzabile con tutti e due i browser. Come dire: faccio il router 802.11n-draft, poi se non funziona con tutte le schede wireless "n", dò la colpa all'ente standardizzatore, non a me che ho implementato (ovviamente ogni produttore per conto suo la mia versione dello standard). Con il paradosso che degli enti standardizzatori fanno parte i produttori stessi dei router e delle schede. Così come MS e Netscape partecipavano ai lavori del W3C.
            Infatti Ie8 è innegabile che non sia
            migliore del 7 come interpretazione corretta dei
            formati dettati dal
            w3c.ci mancherebbe! doveva rispettare peggio gli standard, per di più raggiungendo un risultato equiparabile ai browser della concorrenza tre anni più vecchi?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
        io sono uno sviluppatore web e ho notato che chrome non vede l'attributo title nei tag di una inoltre non riconosce nemmeno gli eventi sempre associati alle (tutte cose documentate nel W3C).... firefox riconosce il tutto perfettamente. poi a google possono dire quello che vogliono ma la mia esperienza e' che gli standard almeno su questo campo non sono rispettati
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
          alla fine ho dovuto usare i div per fare una semplicissima perdendo un sacco di tempo per rendere il funzionamento e la grafica identici grazie chrome e grazie IE(con ie 6 ancora non va perche' ovviamente le sono sempre in primo piano ma questo e' un bug stravecchio)
          • Andrea Giammarchi scrive:
            Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
            Per entrambi, la select e' uno dei bug piu' noti dal team Chromium. Se comincio ad elencarvi problemi e bugs di IE, dal 6 all'attuale 8, non bastano i caratteri di questa area.Chrome, almeno qui da noi, e' testato quotidianamente per ogni web/intranet application sviluppata.Cordiali Saluti
      • qwa aqw scrive:
        Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
        Concordo, ed aggiungo:se i professionisti dell'home banking scrivono così il codice delle loro pagine web, come scrivono il codice che gestisce i miei soldi?Se si preoccupano così poco di come io possa accedere da casa alla mia banca, quanto si preoccuperanno che l'acXXXXX sia sicuro?
        • Malware scrive:
          Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
          Quoto, per maggiori informazioni leggete qui:http://www.guizzardi.net/"Rubare o impossessarsi (cè differenza!) di numeri di carte di credito e dei relativi dati di scadenza e proprietà è una cosa alquanto semplice ..."
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
      ciao a tutti usavo chrome poi mi sono stufato.quando i tab aperti sono un po'(una 15ina per intenderci)e il browser e' aperto da qualche ora, chrome 3 si impastava riducendo drasticamente le prestazioni non tanto nell'apertura delle pagine in se ma nello switchare tra un tab e l'altro era veramente penoso impastava il pc e l'unica soluzione accettabile era ctrl-alt-canc e kill chrome.!- Scritto da: Spock
      Scusate, non voglio trollare. E se volete
      lapidatemi.
      Ma come cacchio si fa? Per tre volte l'ho
      scaricato ed installato. Non funzionano la metà
      dei siti. Addirittura l'rss del televideo Rai!
      Non riesco a farci le operazioni con la banca e
      tutto quello che di solito mi serve. Non
      funzionano bene i certificati client. Si
      installano ma non vengono riconosciuti. E tanto
      altro...
      Esasperante.
      Ma a voi funziona?
      Fatemi sapere.
      • Andrea Giammarchi scrive:
        Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
        se tieni aperto IE per 3 ore con 15 tabs, bene che va rimarrai senza ram per colpa dei numerosi memory leaks tipici del suddetto browser.Ancora, stai dicendo che preferisci 100% di "lentezza" sempre e per ogni sessione online piuttosto che qualche piccolo inconveniente dopo ore di sessione e numerosi tab aperti?Chrome a differenza di IE si aggiorna molto piu' di frequente, rispetta 3 volte gli standards di IE, ed e' da 10 a 100 volte piu' veloce per tutto quello che e' il Web oggi.Fortunatamente abbiamo scelta, grazie a Safari, Firefox, ed Opera.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
          ho reinstallato chrome ho aperto 3 tab gmail virgilio mail e google, e per switchare tra un tab e l'altro e' lentissimo. ho aperto anche firefox con una 20 di tab comunque reagisce velocissimoho aperto anche IE 6 (senza tab ma con una diecina di finestre aperte) e riesco a passare da una finestra all'altra senza troppi problemiho aperto tutti e 3 i browser contemporaneamente stamattina quando ho scritot il primo post lamentandomi di chrome e questa e' la situazione attuale!
          • quota scrive:
            Re: Google Chrome è una schifezza.E scusate.
            - Scritto da: Nome e cognome
            ho aperto tutti e 3 i browser contemporaneamente
            stamattina quando ho scritot il primo post
            lamentandomi di chrome e questa e' la situazione
            attuale!Quanto hai ragione, io ho aperto chrome e pensa... ie è andato in crash.. allora ho aperto firefox e... incredibile ie è andato in crash...allora ho aperto ie e... è andato in crashPoi insomma ho chiuso ie, ms e ho aperto linux... è andato in crash ie anche li... A questo punto ho aperto il mac e mentre toglievo la scheda madre... ie è andato in crash...esasperato ho usato il pinguino delonghi e tutto funziona alla grande navigo ad una velocità straordinaria e tra l'altro ho anche casa fresca e pulita
  • Graziano scrive:
    Fantastico
    Fantastico .. IE sembra essere velocissimo , ma sotto c'è il cuore di chrome. La più bella idea che sia uscita da anni.
  • gianiaz scrive:
    E che palle, ogni occasione è buona...
    Comincio premettendo che sono un felicissimo utente linux, e lavorando nell'ambito web odio internet explorer, però:La notizia parla di browser non di sistemi operativi, è mai possibile che di qualsiasi cosa si parli su questo forum c'è qualcuno che comincia a parlare di windows e linux? Ora capisco il motivo per cui ogni volta che c'è la possibilità gli utenti windows trovano il modo di saltare alla gola degli utenti linux.Si parla di internet explorer e google chrome, di standard web ecc. Ora ditemi che razzo c'entrano windows e linux.
  • auz scrive:
    secondo me
    è inutile per il mercato casalingo, chi è talmente arretrato da continuare a usare ie (magari il 6) ai giorni nostri non penserà mai di installarsi un "plagghin", oltre a non esserne probabilmente neppure in grado
    • gianiaz scrive:
      Re: secondo me
      Bhe ma non è che te lo inventi, il programmatore web farà in modo che venga mostrato un messaggio che consigli l'installazione, come accade per flash.
      • Elf scrive:
        Re: secondo me
        - Scritto da: gianiaz
        Bhe ma non è che te lo inventi, il programmatore
        web farà in modo che venga mostrato un messaggio
        che consigli l'installazione, come accade per
        flash.Oppure appena entri in YouTube te lo installa a tradimento :D
        • gianiaz scrive:
          Re: secondo me
          eheheh, no dai, perfortuna non possono farlo anche se poi la maggiorparte degli utenti preme ok su qualsiasi messaggio, anche se c'è scritto che gli distrugge il computer... :P
          • Elf scrive:
            Re: secondo me
            Eheh vero! Immagino uscirà una di quelle barrette che ti dice che è stato rilevato un controllo ActiveX e ti chiede se vuoi installarlo.
          • Spock scrive:
            Re: secondo me
            Ok.- Scritto da: gianiaz
            eheheh, no dai, perfortuna non possono farlo
            anche se poi la maggiorparte degli utenti preme
            ok su qualsiasi messaggio, anche se c'è scritto
            che gli distrugge il computer...
            :P
    • emboss scrive:
      Re: secondo me
      non preoccuparti, appena atterrerai sulla pagina di ricerca di google (pensa a quelle poche centinaia di MILIONI di utenti che hanno google come homepage...) con IE ti verrà proposto di cambiare "vita" e passare a chrome frame senza perdere nulla di quello che già hai.... ma guadagnando molto!
  • SardinianBoy scrive:
    Linux,min. Brunetta,P.A.
    IL problema è che le Pubbliche amministrazioni sono sorde,sanno perfettamente che potrebbero utlizzare altri sistemi,per es. Linux,ma siccome hanno personale che ci lavora mezzo secolo ( o giù di lì) abituati alla macchina da scrivere e alla carta carbone..figuriamoci se sarà mai possibile fare un discorso di OPen source e free software!Potresti mai farlo?Io si,se mi pagassero!Io utlizzo Linux da tempo ormai e,non mi sono mai pentito di questa scelta,e come alternativa ad IExx stò utilizzando-raramente- il Galeon Web Browser,il quale è una versione derivata da MOzilla e si usa solo con Linux.Il Galeon va bene e,non va in crash ed è molto veloce e leggero.Altrimenti ci sarebbero ovviamente Mozilla - Epiphany - Opera - Chromium(google chrome per linux).Io personalmente,per una certa questione mi sono installato anche "ies4linux" ovvero internet explorer per linux.Io spero che il min. Brunetta,visto che si parla anche di Pubbliche Amministrazioni,abbia la cortezza e la capacità di rinnovare la tecnologia all'interno di esse.Quindi,caro ministro Brunetta,visto che stai facendo tanto da quando ci sei,e continua così perchè ti ammiro(!!)..e perchè sei anceh min. dell'Innovazione,ti prego di portare INNOVAZIONE con il sistema informatico italiano.Ciao grazie :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 settembre 2009 21.42-----------------------------------------------------------
    • PI ormai sta perdendo utenti scrive:
      Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
      Pssss,Mozilla non e' un browser, quello si chiama Firefox,Mozilla e' nu organizzazione open, che "gestisce" lo sviluppo di cose come:Firefox, Thunderbird,...
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
        pssssss...amico so bene cose è mozilla e firefox e via dicendo.Io scritto le parole solo per rimarcare che c'è bisogno di innovazione,cosa che non stà avvenendo.Mi pare!
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
        - Scritto da: PI ormai sta perdendo utenti
        Pssss,
        Mozilla non e' un browser, quello si chiama
        Firefox,In realtà Firefox è nato da "Mozilla".Perché una volta, il nome del browser Mozilla, era proprio "Mozilla"!http://en.wikipedia.org/wiki/Mozilla_Application_Suite"The Mozilla Application Suite originally known as Mozilla"....ora quel Mozilla lì, si chiama SeaMonkey. "Mozilla" invece si è trasformato dal nome di un programma, al nome di una organizzazione... (è stato riciclato!)... E il nuovo browser derivato dai sorgenti dall'ex-Mozilla è stato chiamato FireFox.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
      Chissà perchè la gente non ha cognizione di fatto del lavoro informatico. Linux, Microsoft, non è quello assolutamente il costo. Anche un server da 20000 euro è un costo irrisorio per qualsiasi PA. I costi sono le persone. Un programmatore o un analista possono costare 3000/4000 euro al mese. Confrontate i tempi di sviluppo e manutenzione e moltiplicateli per i giorni/uomo necessari e poi valutate.Il problema è che le decisioni vengono prese da avvocati, economi, letterati e statisti, le figure più comuni nelle classi dirigenziali, mai da ingegneri ed informatici con più di 15 anni di "vero" lavoro informatico. Ci sono dirigenti che parlano di Linux e Windows senza neanche saper mettere in rete una stampante, quindi figuriamoci quanto possono essere raggirati dalle aziende che propongono migrazioni windows e linux come se stessimo cambiando le tende di casa
      • pippopluto scrive:
        Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
        - Scritto da: Anonimo
        Chissà perchè la gente non ha cognizione di fatto
        del lavoro informatico. Linux, Microsoft, non è
        quello assolutamente il costo. Anche un server da
        20000 euro è un costo irrisorio per qualsiasi PA.

        I costi sono le persone. Un programmatore o un
        analista possono costare 3000/4000 euro al mese.
        Confrontate i tempi di sviluppo e manutenzione e
        moltiplicateli per i giorni/uomo necessari e poi
        valutate.
        Il problema è che le decisioni vengono prese da
        avvocati, economi, letterati e statisti, le
        figure più comuni nelle classi dirigenziali, mai
        da ingegneri ed informatici con più di 15 anni di
        "vero" lavoro informatico.

        Ci sono dirigenti che parlano di Linux e Windows
        senza neanche saper mettere in rete una
        stampante, quindi figuriamoci quanto possono
        essere raggirati dalle aziende che propongono
        migrazioni windows e linux come se stessimo
        cambiando le tende di
        casaNon solo, mi chiedo come mai la PA continui a foraggiare una multinazionale di un' altra nazione che imposta protocolli proprietari ,invece che foraggiare italiche imprese.Ora non dico di fare un porting di tutto su sistemi aperti , ma almeno i nuovi applicativi.
        • pinguino scrive:
          Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
          inoltre,visto che si parla di italiche imprese potrebbero utilzzare anche Hymera lInux che non ha nulla da invidiare a Linux.La hymera è stata creata in Italia..non aggiungo altro
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
        ahahahhahahaha un programmatore o analista 3000/4000 al mese???? si lordi forse ma poi ci devi pagare le tasse... il programmatore costa un calcio nel sedere. sono le varie società di outsourcing(accenture ibm eng etc) che chiedono dai 500-1000 euro al giorno per fornire un programmatore pagato 40 euro al giorno su cui mangiano una mezza dozzina di subappaltatori folli!!!!!
    • Martin scrive:
      Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
      L' unica innovazione del Brunetta è il suo doppio stipendio.
    • sylvaticus scrive:
      Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
      ho fatto l'obiettore in segreteria studenti.. circa 4-5 anni fa...Bè.. sai cosa usavano per fare i calcoli delle medie degli studenti per la laurea? calcolatrice con lo scontrino!
    • xxx scrive:
      Re: Linux,min. Brunetta,P.A.
      Modificato dall' autore il 23 settembre 2009 21.42
      --------------------------------------------------
  • Il Profeta scrive:
    Secondo me...
    ... il Winzozzone sucXXXXXre di Stt (sempre che nel frattempo M$ non si dedichi alla pastorizia) sara senza I, perchè:- I web-developers lo odiano- Tutti quelli che hanno provato un'alternativa lo odiano- La UE lo odia- La potenza di Google è una garanzia- La sempre maggiore diffusione di FF è un'altra garanzia- La sempre maggiore diffusione del Mac è un'altra garanzia ancoraAvanti così... mattoncino dopo mattoncino il castello crolla!!
    • pinco pallino scrive:
      Re: Secondo me...
      - Scritto da: Il Profeta
      ... il Winzozzone sucXXXXXre di Stt (sempre che
      nel frattempo M$ non si dedichi alla pastorizia)
      sara senza I,
      perchè:

      - I web-developers lo odiano
      - Tutti quelli che hanno provato un'alternativa
      lo
      odiano
      - La UE lo odia
      - La potenza di Google è una garanzia
      - La sempre maggiore diffusione di FF è un'altra
      garanzia
      - La sempre maggiore diffusione del Mac è
      un'altra garanzia
      ancora

      Avanti così... mattoncino dopo mattoncino il
      castello
      crolla!!forse non hai capito che molti software usati nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese funzionano *SOLO* con internet explorer.Per cui solo a livello casalingo puoi permetterti si usare *SOLO* altri browser.
      • PI ormai sta perdendo utenti scrive:
        Re: Secondo me...
        Purtroppo hai ragine, ho lavorato con "web interfaces" che funzionavano solo per IE6, successivamente con degli hack anche su IE7, ma senza il vantaggio dei Tabs.
      • FinalCut scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: pinco pallino

        forse non hai capito che molti software usati
        nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese
        funzionano *SOLO* con internet
        explorer.ed è proprio a questo punto che entra in scena Google Chrome Frame....una bella idea, speriamo prenda piede in molte corporation.(linux)(apple)
      • ruppolo scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: pinco pallino
        forse non hai capito che molti software usati
        nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese
        funzionano *SOLO* con internet
        explorer.Questo grazie alle mazzette date al ministero della pubblica istruzione, che ha sfornato una generazione di tecnici IT Microsoft-dipendenti.
        • alexjenn scrive:
          Re: Secondo me...
          OT.Ti ricordi, ruppolo, cosa scrivevano i winari quando si diceva che Apple "obbligasse" all'installazione di Safari attraverso il software di aggiornamento dei programmi Apple?Adesso plaudono invece un plugin che si infila in un altro programma e decide per conto suo.Mah.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: alexjenn
            OT.

            Ti ricordi, ruppolo, cosa scrivevano i winari
            quando si diceva che Apple "obbligasse"
            all'installazione di Safari attraverso il
            software di aggiornamento dei programmi
            Apple?le virgolette le puoi togliere

            Adesso plaudono invece un plugin che si infila in
            un altro programma e decide per conto
            suo.non "si infila", qualcuno ce lo deve "infilare"
          • alexjenn scrive:
            Re: Secondo me...
            Per caso ti veniva Jobs a casa tua con una pistola carica puntata sulla tua fronte?No?Allora spiegami come "obbligava" Apple.
          • assasass scrive:
            Re: Secondo me...
            - Scritto da: alexjenn
            Per caso ti veniva Jobs a casa tua con una
            pistola carica puntata sulla tua
            fronte?

            No?

            Allora spiegami come "obbligava" Apple.Fno ad ora , in informatica nessuno ha obbligato nessuno a fare niente. C'è da dire però che l'updater di Apple er amalandrino. Spiegami perchè, quando aggiornavo Itunes, l'updater Apple mi portava tra gli aggiornamenti "installazione di Safari". L'updater non deve segnalare un software diverso da quello ke si vuole aggiornare. Safari se lo tengano, forse speravano di diffonderlo presso tutti quegli utenti che aggiornano andando sempre avanti.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Secondo me...
            Guarda che non ti obbligava la apple a metterti safari su windows se avevi iTunes. Se la gente non è capace di leggere....
          • alexjenn scrive:
            Re: Secondo me...
            Lo so, ma si è gridato lo stesso allo scandalo.Se la gente no è capace di leggere, hai detto bene.Questo è il problema dell'informatica domestica.
          • assasass scrive:
            Re: Secondo me...
            Se io devo aggiornare Itunes, perchè mi proponi di installare Safari? Domanda da 1000.000 di dollari per un macaco. Riuscirà mai a dire: Apple vuole approfittarsi degli utenti sprovvisti , inculcando quella ciofeca di Safari.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Secondo me...
          contenuto non disponibile
      • asd scrive:
        Re: Secondo me...
        perche' esistono webmaster incapaci..........
      • Funz scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: pinco pallino
        forse non hai capito che molti software usati
        nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese
        funzionano *SOLO* con internet
        explorer.Vorrà dire che ai poveri tapini che per lavoro saranno ancora obbligati ad usare quei SW, verrà data una workstation opportunamente configurata.Magari un vecchio catorcio riattato (tanto, se serve solo per IE6...), oppure un terminale con windows virtualizzato.
      • Il Profeta scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: pinco pallino
        forse non hai capito che molti software usati
        nelle pubbliche amministrazioni e nelle imprese
        funzionano *SOLO* con internet
        explorer.
        E poi ci chiediamo perchè le aziende vanno a rotoli... Scherzi a parte le aziende con un buon reparto IT non hanno di questi problemi. Per gli altri c'è sempre la virtualizzazione, Citrix e questa soluzione di Google.
        Per cui solo a livello casalingo puoi permetterti
        si usare *SOLO* altri
        browser.
    • BLah scrive:
      Re: Secondo me...
      - Scritto da: Il Profeta
      ... il Winzozzone sucXXXXXre di Stt Si parla di browser... Cosa c'entra Windows?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Secondo me...
        - Scritto da: BLah
        - Scritto da: Il Profeta

        ... il Winzozzone sucXXXXXre di Stt

        Si parla di browser... Cosa c'entra Windows?probabilmente intende dire che il browser IE, è preinstallato su quell'OS
      • Alessandrox scrive:
        Re: Secondo me...
        C' entra C' entra.... non c' entra se si parla i SO in generale ma seesi parla di Win in particlare c' entra eccome visto che ne e' parte integrante.
Chiudi i commenti