Yahoo! vacilla, è un periodo difficile

Dopo le indiscrezioni circa la possibilità di un'acquisizione da parte di AOL, il motore di ricerca in viola va offline per qualche ora

Roma – Nella giornata di ieri, verso le undici di sera (ora italiana), l’homepage di Yahoo! è stata offline per poco meno di un’ora: campeggiava al suo posto solo il messaggio “Server Hangup”.

Nelle ore successive, una volta tornato online, Yahoo! registrava ancora rallentamenti e restituiva alle volte il messaggio Connessione Scaduta o altri tipi di errore.

Da parte di Yahoo! nessuna spiegazione sulle cause, ma solo un comunicato in cui si rende noto del breve periodo offline e si afferma che “il problema è stato individuato e si sta lavorando per correggerlo immediatamente”.

Il fatto che fossero funzionanti le sezioni Sport, News e Finanza della piattaforma, così come la mail, Yahoo! Answers e Games ha mostrato che ad essere down erano solo l’homepage e il motore di ricerca. Questo indizio ha spinto alcuni ad ipotizzare che l’episodio fosse collegato al recente annuncio di rinnovamento del motore in viola verso le tecnologie di ricerca Bing: in particolare si tratterebbe di un errore causato dall’inserimento di nuovo codice.

Il fatto, poi, che l’incidente sia coinciso con l’annuncio di un possibile interessamento di AOL a Yahoo! ha tuttavia contribuito a complicare tutta la vicenda.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • desrocchi scrive:
    Quindi Ceglia dice la verità?
    Si attaccano alle sue vicende passate e non smontano il contratto... Possibile che lo facciano perché in realtà il contratto è vero?
    • Urukay scrive:
      Re: Quindi Ceglia dice la verità?
      Già, anch'io ho qualche dubbio...
    • Nessuno scrive:
      Re: Quindi Ceglia dice la verità?
      Si, questa cosa ha un nome: SCREDITARE
    • pippuz scrive:
      Re: Quindi Ceglia dice la verità?
      - Scritto da: desrocchi
      Si attaccano alle sue vicende passate e non
      smontano il contratto... Possibile che lo
      facciano perché in realtà il contratto è
      vero?Della serie: succede solo su PI.Ricapitoliamo: un truffatore con un presunto contratto si ricorda per caso dopo sette anni di avere l'84% di una società che vale miliardi. Eh, verosimile. E voi date ragione a lui. Ora, non ho la certezza che abbia torto, ma di sicuro la parola di un truffatore in cerca di facili danari è come minimo sospetta...
      • Solo_di_pas saggio scrive:
        Re: Quindi Ceglia dice la verità?
        Vero, la parola di un truffatore è sospetta. Ma se so di non avergli mai firmato un contratto simile insisterò sul fatto che non ho fimrato alcun contratto e sosterrò che qualsiasi pezzo di carta abbia in mano sia un falso.Non mi metterò a dire "Ehi ma quello ha un passato da aldro... e poi si ricorda solo adesso del contratto che ha in mano?".
Chiudi i commenti