YouTube Music: switch istantaneo tra audio e video

Switch istantaneo fra lo streaming audio e quello video per milioni di brani del catalogo YouTube Music, senza alcuna pausa né interruzione.
Switch istantaneo fra lo streaming audio e quello video per milioni di brani del catalogo YouTube Music, senza alcuna pausa né interruzione.

La forza di un servizio come YouTube Music, uno dei suoi principali valori aggiunti, è costituito dal catalogo di filmati e clip ufficiali presenti sulla piattaforma, caricati e condivisi con il pubblico direttamente dagli artisti o dalle loro etichette. Il team di Mountain View ha tutte le intenzioni di farlo fruttare, come testimonia oggi l’introduzione di una funzionalità inedita e assente sull’offerta della concorrenza (Spotify e Apple Music su tutti): la possibilità di effettuare uno switch istantaneo tra audio e video o viceversa.

YouTube Music: streaming audio e video

L’animazione allegata qui sotto mostra in modo piuttosto chiaro come fare: durante l’ascolto di una canzone in streaming è sufficiente toccare i pulsanti “Brano” o “Video” visualizzati nella parte superiore dell’interfaccia per passare immediatamente dall’una all’altra modalità. Il blog ufficiale di YouTube afferma che il passaggio avviene senza alcuna interruzione.

Abbiamo messo alla prova la funzionalità, proprio con il pezzo “Happier” di Marshmello usato da YouTube come esempio, ma dobbiamo segnalare che lo switch non avviene esattamente senza alcuno stop: c’è una piccola pausa, qualche decimo di secondo. Un gap che potrebbe comunque essere eliminato con i futuri aggiornamenti.

YouTube Music: switch istantaneo tra audio e video

Il post di annuncio afferma che lo switch on the fly è disponibile per gli abbonati che dispongono di un account a pagamento YouTube Premium o YouTube Music Premium e che per ora interessa un totale pari a circa 5 milioni di brani tra quelli in streaming sulla piattaforma. Il numero è senza dubbio destinato ad aumentare in futuro. Garantito il supporto sia all’applicazione Android sia a quella per iOS.

Presumiamo che un giorno non troppo lontano YouTube Music arrivi a rimpiazzare il più datato (ma sempre valido) servizio Google Play Musica, lanciato dal gruppo di Mountain View nell’ormai lontano 2011 e disponibile nella sua versione in abbonamento anche nel nostro paese a partire dal 2013.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti