0100101110110101.ORG rinuncia al dominio

Uno dei più interessanti gruppi creativi nel mondo della net-art annuncia e spiega perché intende cedere la propria... dimora. Sue alcune delle più illuminanti azioni di net-artivism
Uno dei più interessanti gruppi creativi nel mondo della net-art annuncia e spiega perché intende cedere la propria... dimora. Sue alcune delle più illuminanti azioni di net-artivism


Roma – UPDATE (in calce) – Con le loro iniziative si sono imposti nel tempo all’attenzione della stampa, anche di quella non specializzata, e grazie al loro impegno nella net-art e nel net-activism hanno contribuito non poco allo sviluppo di una intelligenza critica, e curiosa, sul mondo di internet e delle tecnologie. Ora però, stando ad una lettera diffusa in rete, le menti dietro 0100101110110101.ORG hanno deciso una nuova strada.

Autori di iniziative come un virus nella Biennale , di attività di anticensura creativa e del celeberrimo progetto di Life-Sharing , ora i creativi di 0100101110110101.ORG hanno annunciato che “a partire da oggi, 0100101110110101.ORG rinuncia al controllo del proprio dominio internet, del relativo sito web e dell’indirizzo e-mail associato”.

www.0100101110110101.org ora punta a una pagina pubblicitaria di un internet domain reseller, dove il dominio dell’organizzazione può essere acquistato al prezzo di 10.000 Euro.

0100101110110101.ORG, che ha sempre operato utilizzando questa URL, ha spiegato che non appena il dominio sarà venduto, l’organizzazione cesserà di esistere e con questo avrà fine la sua politica artistica di azioni mediatiche. “Gli indirizzi E-mail di 0100101110110101.org saranno aperti – affermano – e i nuovi proprietari potranno decidere liberamente che uso farne. Le persone che ci vorranno contattare personalmente, riceveranno una copia di questo testo”.

Perché tutto questo?
Da un lato 0100101110110101.org rivendica i successi di azioni che hanno “minato la solidità e la legittimità delle istituzioni, contribuendo a mettere in discussione le convinzioni e le appartenenze precostituite di chiunque”; dall’altro sottolinea che “c’è stato però un tentativo, interno ed esterno, di assimilare l’attività di 0100101110110101.org alla logica di mercato del sistema dell’arte. Oggi 0100101110110101.org vuole dare credito e porre fine a questo status quo mettendo in vendita il proprio dominio”.

Ancora una volta, dunque, un “contro” creativo al grido di: WE WANT BUSINESS WITH YOU. RECUPERATE US . 0100101110110101.org

UPDATE: Il gruppo di net-artist ha smentito la notizia spiegando che si tratta di un fake diramato ad arte sfruttando un vecchio dominio del tutto simile al proprio: 0100101110101101.org/ . Una smentita che apprezza evidentemente lo spirito del fake, che ha creato un caos creativo nell’informazione ripresa anche da PI.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 10 2003
Link copiato negli appunti