20 milioni di Pentium 4 per il 2001

Intel vuole accelerare a tutti i costi la penetrazione del Pentium 4 sul mercato di massa e lo farà aumentando la produzione e abbassando i prezzi. Il chipmaker prevede di rilasciare 20 milioni di P4 quest'anno: sogni di gloria?


Santa Clara (USA) – Intel sembra volersi muovere in fretta e far decollare il suo ultimo chip, il Pentium 4, il prima possibile. L’azienda ha fatto sapere che a partire da quest’anno incrementerà la produzione inseguendo l’obiettivo di rilasciare sul mercato, entro la fine del 2001, 20 milioni di P4.

Una meta ambiziosa, soprattutto pensando alle difficoltà che Intel dovrà superare per raggiungere questo traguardo. Gli analisti sembrano comunque concordi nello stimare che il colosso di Santa Clara quest’anno riuscirà a vendere all’incirca 15 milioni di P4.

Gli ostacoli che Intel incontrerà sulla sua strada saranno legati principalmente alla stagnazione del mercato dei PC – di cui è prevista una leggera ripresa solo a partire dalla seconda metà dell’anno – e ai problemi produttivi legati alle cospicue dimensioni del chip: il P4 ha infatti una dimensione circa doppia rispetto ad un PIII, un fattore questo che riduce il numero chip ottenibili da un wafer e incrementa il margine di errore aumentando la quantità di scarti.

Il calo della domanda sul mercato dei PC ha indotto Intel a fare una scelta importante: concentrarsi maggiormente sulla produzione di P4 rimandando, conseguentemente, lo sviluppo della famiglia PIII che, dalla scorsa estate, è rimasta ferma ad 1 GHz di clock. Se ne deduce che il P4 sarà prematuramente destinato a divenire un prodotto di massa, anche spinto dalla battaglia sui prezzi che Intel sta portando avanti con AMD.

Per quanto riguarda la sfida a colpi di GHz, Intel prevede di rilasciare un modello di P4 a 2 GHz durante il terzo trimestre di quest’anno, mentre AMD spingerà l’Athlon a 1,5 GHz nel prossimo trimestre.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Freno a mano tirato sulla tecnologia
    Speriamo che questa "scellerata" decisione rimanga confinata in Francia poiché la ritengo una misura che porterà ad un forte rallentamento della Francia nei confronti della tecnologia.Tutti comprerebbero più CD, DVD se i prezzi fossero più bassi!!!! Sono sicuro che ci guadagnerebbero sia i consumatori che gli artisti!!!
  • Anonimo scrive:
    e' GIUSTO cosi'.
    e' giusto che ogni emerito idiota approviogni tassa, sempre piu' stupida pero'.Ho pagato la tassa per il motore a scoppio.Spero che la confederazione dei manovali mipermetta di usarlo.Respiro aria ... questa ancora non e' tassata(spero)E' il caso di dire che la mamma dei MONGOLIDIe' sempre in cinta..
  • Anonimo scrive:
    Ora diventa lecito (se non doveroso) copiare!!!!
    quindi inviterei anche le aziende di scaricare dinotte tutti gli album di canzoni e tutto quello che si riesce a scaricare, visto che devo pagare tasse per un servizio perchè non usufruirlo???ah, ma aspetta, scaricare mp3 non è illegale?ma come mi tassi perchè potrei scaricare mp3 che è illegale'??boh. e poi la str***ata nel dire che non ci sarà più musica è abissale1° tutte le band che suonano di tasca loro (ne conosco a migliaia tra cui mio cugino) e spesso suonono senza fini di lucro o al massimo per pagarsi una serata.2° ne abbiamo ormai di canzoni che ce ne rimangono...3° finalmente si eliminirebbero un pò di buffoni che si spacciano per cantantiCIAO
  • Anonimo scrive:
    Perche' non tassano le Fotocopiatrici, allora ?
    Salve,se tassano masterizzatori, hard-disk e altro hardware perche' "si puo' usare per copiare",allo stesso modo dovrebbero tassare anche lefotocopiatrici, no ??Ehi, e gli scanner ? Con gli scanner puoi duplicare una vera opera d'arte !Ehi, e le macchine fotografiche ??(gli esempi potrebbero essere tanti)-.-.-.-E' come se tassassero i coltelli da cucina,perche' si possono usare per un omicidio !!!!Roba da pazzi...
  • Anonimo scrive:
    Hanno già fatto marcia indietro!
    Ieri, durante il telegiornale della sera di France2, è stata diffusa la notizia che i ministri competenti hanno deciso di non dar seguito all'iniziativa...Meno male... tra un po' ci tasseranno all'uscita del cinema per i ricordi che il film ci ha lasciato!!!
  • Anonimo scrive:
    a me potrebbe andare bene
    se paghiamo (t)royalties preventive, poi non devono piu' rompere se la gente copia a tutta birra ( seeee sogna.... )
  • Anonimo scrive:
    basta che finiscono di boicottare le memorie
    Questa vaccata della tassa su tutte posso pure accettarla, ma ad una condizione: che i vari gruppi smettano di boicottare le memorie di massa. Che sia di fatto in atto, lo si vede dalle memorie riscrivibili: quelle di maggior capacita' universali sono rimasti i floppy da 1.44Mbyte contro dischi rigidi di svariati gigabyte. Mi riesce inverosimile credere che in questo maxi ritardo non centrino i siano i cappi di questi maxigruppi.A gia', scrivendo questa lettera, implicitamente mi prendo la responsabilita' delle mie idee. E' tempo che i vari gruppi industriali comincino a considerare le responsabilita' delle loro scelte.
  • Anonimo scrive:
    ladri e basta
    da quando lo stato crea opere d'arte??per di + digitaliqueste sono solo scuse per incassare + soldi con il lavoro degli altri perche tra un quadro,un artista che suona e dall'altra parte un hardisk o un CD ci vedo un bel po di differenza. tra un po ci chiederanno dei soldi anche per respirare...e portare un bollino sul nasoleggete il trafiletto "punto di vista" sulla destra appena entrate nella pagina di PI
  • Anonimo scrive:
    tagliamo la testa al toro
    letto sul sito di France2: La ministre de la Culture Catherine Tasca a déclaré mardi après-midi à l'Assemblée, que le gouvernement n'avait pas l'intention d'imposer une taxe sur les ordinateursha questo punto altre disquisizioni sembrano inutili
    • Anonimo scrive:
      Re: tagliamo la testa al toro
      ha senza h...- Scritto da: france
      letto sul sito di France2:

      La ministre de la Culture Catherine Tasca a
      déclaré mardi après-midi à l'Assemblée, que
      le gouvernement n'avait pas l'intention
      d'imposer une taxe sur les ordinateurs

      ha questo punto altre disquisizioni sembrano
      inutili
  • Anonimo scrive:
    Non la vedo tanto male
    .. se anche da noi si decidesse di tassare CD, masterizzatori, etc, etc,etc.......e si depennasse X sempre il bollino SIAE, saremmo a cavallo!!!DOVE devo firmare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non la vedo tanto male
      - Scritto da: TMB
      .. se anche da noi si decidesse di tassare
      CD, masterizzatori, etc, etc,etc.....
      ..e si depennasse X sempre il bollino SIAE,
      saremmo a cavallo!!!
      DOVE devo firmare?Io sono un'iscritto SIAE, e vorrei sapere perchè a me non arriva mai una lira di tutti 'sti bollini, anzi, ogni anno devo pagare io la SIAE per rimanere iscritto....mah....è così che tutelano i "diritti di autore"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non la vedo tanto male
        Io sono iscritto SIAE, non prendo una lira ma mi sono trombato la segretaria dello sportello... discreta gnocca...Posso ritenermi soddisfatto...- Scritto da: nick


        - Scritto da: TMB

        .. se anche da noi si decidesse di tassare

        CD, masterizzatori, etc, etc,etc.....

        ..e si depennasse X sempre il bollino
        SIAE,

        saremmo a cavallo!!!

        DOVE devo firmare?

        Io sono un'iscritto SIAE, e vorrei sapere
        perchè a me non arriva mai una lira di tutti
        'sti bollini, anzi, ogni anno devo pagare io
        la SIAE per rimanere iscritto....mah....è
        così che tutelano i "diritti di autore"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non la vedo tanto male
        SIAE: Sicuri Indennizzi (Autori Esclusi)
  • Anonimo scrive:
    NON È VERO
    ho ascoltato le notizie direttamente da Europe1 e il governo francese non ha nessuna intenzione di mettere tasse in questo senso
    • Anonimo scrive:
      Re: NON È VERO
      - Scritto da: france
      ho ascoltato le notizie direttamente da
      Europe1 e il governo francese non ha nessuna
      intenzione di mettere tasse in questo sensostava sul figaro pero'. io ho letto anche la reuters con le dichiarazioni della taschina.
  • Anonimo scrive:
    MENO MALE !!!
    COSI' A FRONTE DI 20.000 IN PIU' POTREMMO AVERE L'ALIBI DI SCARICARE LEGALMENTE TUTTO QUELLO CHE VOGLIAMO DALLA RETE E NON CI POTRANNO PIU' DIRE CHE CI SONO I PIRATI ........ , POI VEDRETE CHE IL MESE DOPO GLI AUMENTI SARANNO VELOCEMENTE ASSORBITI DAL MERCATO P.S. IL COSTO INDUSTRIALE DEI MASTERIZZATORE E 30 $ PER CUI C'E SPAZIO .....
  • Anonimo scrive:
    come le sigarette?
    andrà a finire come le sigarette? cioè dovremo andare dai contrabbandieri anche per comprarci i cd vergini?
  • Anonimo scrive:
    Eh chissà che pretendevate dai francesi
    Secondo me il 90% dei francesi sono cazzoni bastardi. Mi dispiace dirlo perchè di solito non faccio discriminazioni ma visto il campione da me sondato non posso affermare il contrario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eh chissà che pretendevate dai francesi
      .. diciamola come sta : le casse dello stato hanno bisogno di soldi ed i sudditi vengono puntualmente munti ....questa e' la sinistra ...
  • Anonimo scrive:
    Accadra' anche da noi
    Le tasse sono tasse e servono a tutti i governi. La Francia si adegua cosi' ad un clima assurdo che gira attorno al copirait in questo periodo, e ci aggiunge un pizzico di terroreAccadra' anche danoi, aspettiamocelo tutti, e quandoaccadra' ci verra' detto che e' normale, che hanno fatto coi masterizzatori quello che facevano con i registratori.Scusate il pessimismo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Accadra' anche da noi
      E' ovvio ragazzi che tra breve anche noi subiremo questo sopruso... Ma d'altronde non sarebbe la prima volta! E' già successo con i famosi CD Vergini "Per Audio" che costano almeno 1000-1500 lire in più e che sono esattamente IDENTICI a quelli classici, solo che costano di più perchè si presume che saranno usati per copiarci musica e quindi quelle 1000 lire che costano in più lo sapete dove vanno a finire? Alla SIAE!Non si rendono conto che l'mp3 e Napster sono solo l'inizio... Appena le connessioni a banda larga saranno alla portata di tutti altro che mp3 sharing... Ci scambieremo pure i film in DivX!Meditate gente, meditate...TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Accadra' anche da noi

        i famosi CD Vergini "Per Audio" che costano
        almeno 1000-1500 lire in più e che sono
        esattamente IDENTICI a quelli classici, peccato che con un registratore di CD audio non riesci a scrivere sui CD da 650M fatti per masterizzatori CD semplicemente non ti scrive sopra non so come funzia ma e cosi mio pa' ne ha uno a casa con un PC che disco usi e lo stesso se compri un audio ti fai fregare
    • Anonimo scrive:
      Re: Accadra' anche da noi
      No, no nsono d'accordo. Da noi non puo' accadere perche' se accade facciamo una rivoluzione, altro che rivoluzione francese!!!!- Scritto da: Stefano
      Le tasse sono tasse e servono a tutti i
      governi. La Francia si adegua cosi' ad un
      clima assurdo che gira attorno al copirait
      in questo periodo, e ci aggiunge un pizzico
      di terrore
      Accadra' anche danoi, aspettiamocelo tutti,
      e quandoaccadra' ci verra' detto che e'
      normale, che hanno fatto coi masterizzatori
      quello che facevano con i registratori.
      Scusate il pessimismo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Accadra' anche da noi
        - Scritto da: --
        No, no nsono d'accordo. Da noi non puo'
        accadere perche' se accade facciamo una
        rivoluzione, altro che rivoluzione
        francese!!!!Ma fammi il piacere. E chi la farebbe questa rivoluzione?Nessuno ha fatto la rivoluzione per la tassa di successione (che e' un balzello feudale) o per cose piu' gravi e vuoi che si smuova qualcuno perche' ti tassano l'hard disk ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Accadra' anche da noi

        No, no nsono d'accordo. Da noi non puo'
        accadere perche' se accade facciamo una
        rivoluzione, altro che rivoluzione
        francese!!!!si,come no.Come ogni volta che aumenta la benzina,l'irpef,l'irpeg....ma quanti anni hai ?20 ? 18 ?eh,si vede.
      • Anonimo scrive:
        Re: Accadra' anche da noi
        - Scritto da: --
        No, no nsono d'accordo. Da noi non puo'
        accadere perche' se accade facciamo una
        rivoluzione, altro che rivoluzione
        francese!!!!



        - Scritto da: Stefano

        Le tasse sono tasse e servono a tutti i

        governi. La Francia si adegua cosi' ad un

        clima assurdo che gira attorno al copirait

        in questo periodo, e ci aggiunge un
        pizzico

        di terrore

        Accadra' anche danoi, aspettiamocelo
        tutti,

        e quandoaccadra' ci verra' detto che e'

        normale, che hanno fatto coi
        masterizzatori

        quello che facevano con i registratori.

        Scusate il pessimismo.E'gia' accaduto.....la SIAE sta " bollando tutto"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Accadra' anche da noi
        - Scritto da: --
        No, no nsono d'accordo. Da noi non puo'
        accadere perche' se accade facciamo una
        rivoluzione, altro che rivoluzione
        francese!!!!Ma per piacere, che rivoluzione e rivoluzione, devo andare a casa a mangiare e poi domenica c'è la partita della Giuventus, macchè scherziamo?Chiaramente provocatorio e satirico, spero che capirai!Keper
        • Anonimo scrive:
          Re: Accadra' anche da noi
          - Scritto da: Keper

          Ma per piacere, che rivoluzione e
          rivoluzione, devo andare a casa a mangiare e
          poi domenica c'è la partita della Giuventus,
          macchè scherziamo?

          Chiaramente provocatorio e satirico, spero
          che capirai!

          KeperIl problema è che l'italiano medio pensa proprioquesto... :-((((
  • Anonimo scrive:
    Ma è allucinante!!!!!!!!!!!!!!
    Qui si dice non che bisogna dare dei soldi a chi fa delle opere (artisti produttori ecc), qui si dice: ti compri un hard disk? Paga più tasse, a noi non interessa quello che ci fai ma dobbiamo dare da mangiare all'industria discografica (o a quella del cinema o che ne os)-Sono totalmente impazziti--------IL PROBLEMA E' : CHI CI GARANTISCE CHE NON ACCADA ANCHE IN ITALIA?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è allucinante!!!!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: incredulo@allibiti.com
      Qui si dice non che bisogna dare dei soldi a
      chi fa delle opere (artisti produttori ecc),
      qui si dice: ti compri un hard disk? Paga
      più tasse, a noi non interessa quello che ci
      fai ma dobbiamo dare da mangiare
      all'industria discografica (o a quella del
      cinema o che ne os)-
      Sono totalmente impazziti--------IL PROBLEMA
      E' : CHI CI GARANTISCE CHE NON ACCADA ANCHE
      IN ITALIA?....beh, da noi si da i soldi alle POSTE E TELECOMUNICAZIONI con una tassa sul cellulare,abbiamo tasse sui frigoriferi nei bar, sugli accendini, pensa, siamo gli unici al mondo ad avere AIR PORT ( il sistema di rete senza fili di APPLE 9 piu' caro per via della tassa delle PT...Anche noi non siamo messi male
  • Anonimo scrive:
    bravo ( pronunciato ovviamente alla francese)
    In primis stendiamo un velo pietoso sull'essenza stessa della notizia.Sinceramente ogni commento mi sembra superfluo.Io personalmente accentrerei il discorso piu' sulla grande capacita' grafica e sopratutto satirica della persona che nello staff di PI si occupa dei disegni che accompagnanolenotizie.Conoscendo io molto bene i Francesi mi sono letteralmente sganassato dal ridere a vedere l'immagine allegata a questa notizia.Grafico sei un mito Bravo ( sempre pronunciato alla francese)
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo ( pronunciato ovviamente alla francese)
      - Scritto da: fred
      Io personalmente accentrerei il discorso
      piu' sulla grande capacita' grafica e
      sopratutto satirica della persona che nello
      staff di PI si occupa dei disegni che
      accompagnanolenotizie.grazie !Luca Schiavoni
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo ( pronunciato ovviamente alla francese)

      Io personalmente accentrerei il discorso
      piu' sulla grande capacita' grafica e
      sopratutto satirica della persona che nello
      staff di PI si occupa dei disegni che
      accompagnanolenotizie.Mi associo, fin dagli inizi mi sono sempre chiesto come faccia a sfornare ogni giorno tutte queste immaginine e sempre molto carine e azzeccate.Sei proprio bravo.
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo ( pronunciato ovviamente alla francese)

      Io personalmente accentrerei il discorso
      piu' sulla grande capacita' grafica e
      sopratutto satirica della persona che nello
      staff di PI si occupa dei disegni che
      accompagnanolenotizie.Concordo anche io in pieno!!!Bravo (sempre alla franscese) anche da parte mia...
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo ( pronunciato ovviamente alla francese)
      Bisogna dirlo...PI graficamente e' veramente azzeccato!Poi queste immaginette sono la cigliegina sulla torta....BRAVI!!
Chiudi i commenti