3 criptovalute da tenere d'occhio questa settimana

3 criptovalute da tenere d'occhio questa settimana

Venti di guerra, tensioni e incertezza, stanno penalizzando molte criptovalute, ma quali sono quelle da tenere d'occhio questa settimana? Scopriamolo.
Venti di guerra, tensioni e incertezza, stanno penalizzando molte criptovalute, ma quali sono quelle da tenere d'occhio questa settimana? Scopriamolo.

Ancora una volta è Bloomberg Intelligence ad aver definito quali potrebbero essere i risultati di alcune criptovalute nelle prossime settimane. Prima fra tutte Bitcoin che potrebbe essere obbligata ad affrontare una settimana difficile. Tuttavia, il 60% della sua fornitura non è ancora stato utilizzato in nessuna transazione per almeno un anno. Tutto questo rivela che gli holder long term non stanno ancora scaricando le loro posizioni nel trend ribassista. Oltre a BTC altre crypto sembrano promettere una ripresa impopolare. Scopriamo quali sono da tenere d’occhio durante questa settimana.

Bitcoin, MANA e LEO: attenzione a queste 3 criptovalute

Quindi, le criptovalute da osservare attentamente questa settimana fondamentalmente sono 3. Stiamo parlando di Bitcoin, MANA e LEO. Secondo gli analisti potrebbero riprendersi, ma solo se riescono a superare le resistenze che in questi giorni potrebbero spingerle ulteriormente in basso.

In questi casi gli analisti fanno affidamento ad alcuni indicatori che, se superati o al contrario subiti, potrebbero portare le criptovalute rispettivamente a una crescita o a un calo. La quotazione di queste 3 criptovalute potrebbe così sorprenderci durante la settimana.

Bitcoin

Partiamo da Bitcoin. La regina delle criptovalute attualmente è scambiata di poco sotto i 39.000 dollari (al momento della scrittura), supporto che gli acquirenti non sono stati capaci di difendere. Perciò, la spinta dei rialzisti dovrebbe tradursi col mantenere BTC nella zona di supporto che gli analisti hanno attualmente individuato tra i 35.500 e i 36.200 dollari circa.

Se il prezzo si manterrà a lungo al di sotto dei 39.600 dollari, sarà facile che la regina delle criptovalute continui il suo movimento al ribasso. Al contrario, i rialzisti potranno spingere il prezzo e permettere a Bitcoin di superare i 45.800 dollari, l’ostacolo che segnerà l’inizio di una nuova mossa al rialzo.

Decentraland MANA

Continuiamo con MANA, il token di Decentraland che può essere utilizzato per acquistare terreni virtuali, oltre a beni e servizi reali. Rifiutando la linea di downtrend del 16 febbraio, rispetto ad altre criptovalute, ha confermato il suo sentiment ribassista. Ciò nonostante, se i rialzisti dovessero riuscire a spingere di nuovo la coppia sulla linea di downtrend potrebbero innescare un nuovo rialzo.

Il segnale che indicherà quando i rialzisti staranno cercando di rimontare la quotazione di MANA dovrebbe arrivare da una rottura e una chiusura sopra la 20 EMA. Attualmente MANA di Decentraland è scambiata a 2,853 dollari, segnando un trend leggermente positivo a livello +5,30% (al momento della scrittura).

LEO: una forza tra le criptovalute

Concludiamo con LEO. Questa, rispetto alle altre criptovalute, ha dovuto affrontare una correzione quando è riuscita a raggiungere il suo nuovo massimo storico. Stiamo parlando dell’8 febbraio 2022 il cui valore era salito a 8,14 dollari. Attualmente il prezzo di scambio è pari a 5,766 dollari (al momento della scrittura). Nonostante i ribassisti abbiamo tentato di portare sotto il livello di ritracciamento di Fibonacci del 50% a 5,74 dollari, i rialzisti non mollano la presa difendendo a denti stretti l’EMA 20 posto ai 5,45 dollari.

Questi dati rivelano che i rialzisti, rispetto ai ribassisti, hanno un certo vantaggio. Se gli acquirenti dovessero spingere il prezzo oltre i 6,24 dollari, allora LEO potrebbe ricominciare il suo trend verso l’alto che tradotto significa raggiungere i 7 dollari di quotazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 feb 2022
Link copiato negli appunti