730 precompilato, da oggi le modifiche (ma non funziona)

730 precompilato, da oggi le modifiche (ma non funziona)

Da oggi si può in teoria inviare la propria dichiarazione dei redditi tramite 730 precompilato, ma al momento il servizio non è ancora disponibile.
Da oggi si può in teoria inviare la propria dichiarazione dei redditi tramite 730 precompilato, ma al momento il servizio non è ancora disponibile.

I messaggi hanno tutti la medesima caratura: “Tutta la mattina che provo a modificare/inviare il 730 precompilato ma niente da fare, non te lo permette“. Sono in molti a lamentare medesimo problema su Twitter, mettendo uno dopo l’altro i problemi riscontrati ed aggregandoli sotto l’hashtag #730precompilato. Ma cosa sta succedendo?

Aggiornamento (31/05/2022, 18.47): ora tutto funziona correttamente, è possibile eseguire la modifica e l’invio del documento.

Al momento non sono disponibili spiegazioni ufficiali e dunque non è possibile sapere esattamente quando la matassa potrà essere sbrogliata. Per capire perché proprio oggi il problema sia diventato evidente, però, bisogna risalire alle comunicazioni iniziali con cui l’Agenzia delle Entrate aveva notificato le scadenze della precompilata 2022. Lunedì 23 maggio è stato il giorno dell’esordio, quando le precompilate sono state rese pubbliche; il 31 maggio è invece il giorno nel quale in teoria si sarebbero potute inserire le dovute modifiche per poi inviare il documento al Fisco. Ma qualcosa non sta funzionando.

Così l’Agenzia delle Entrate:

Da martedì 31 maggio sarà possibile inviare la dichiarazione, accettandola così com’è oppure procedendo alle opportune modifiche e integrazioni. I cittadini potranno consultare il proprio modello accedendo nell’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate con Spid, Carta d’identità elettronica o Carta nazionale dei servizi. Da quest’anno sarà inoltre possibile affidare a un familiare o un’altra persona di fiducia l’invio della propria dichiarazione: una novità introdotta per agevolare tutti quei contribuenti che non possono gestire direttamente l’adempimento.

Così come accaduto nel giorno dell’avvio del servizio, sembra esserci semplicemente un problema di comunicazione. “Dal 31 maggio” ha lasciato in molti la percezione per cui fin dalla prima mattina sarebbe stato possibile agire sulla propria precompilata per modifiche e chiusura della pratica, invece a metà giornata ancora non si riesce ad accedere.

Nessun problema tecnico segnalato e tutto sembra ricalcare quanto accaduto nei giorni scorsi alla presentazione del modello: l’invio del 730 precompilato sarà semplicemente disponibile tra alcune ore e ci sarà quindi tutto il tempo utile per effettuare le modifiche propedeutiche alla consegna. Per 4,5 milioni di italiani (questo il numero dei cittadini che con ogni probabilità accederanno a questo servizio) non resta che attendere, insomma, e spendere un pizzico di pazienza prima di procedere con l’annuale consegna della dichiarazione dei redditi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 31 mag 2022
Link copiato negli appunti