80 anni di BBC online per tutti

Ci sarà una pagina web per ogni episodio di ogni singolo programma. Sarà una piattaforma che ricostruirà 81 anni di storia mettendo a disposizione dei netizen i contenuti, ovunque si trovino in rete

Roma – Una mole impressionante di materiale riversato online, dalle epifanie televisive di un etereo David Bowie ai documentari televisivi di David Attenborough . Tutto l’archivio BBC sarà messo a disposizione dei netizen: una pagina web per ogni singolo episodio di ogni singolo programma, decenni di storia, di cultura e di costume documentati dall’emittente pubblica britannica, letti attraverso la lente della Beeb.

Logo BBC L’iniziativa della BBC è stata messa in moto lo scorso anno , con una sperimentazione che ha coinvolto 20mila utenti britannici. L’esperimento è parte del percorso a strattoni che BBC sta battendo per proiettarsi nell’era digitale e Jana Bennett, dirigente di BBC Vision, ne ha presentato sviluppi ed orizzonti sul palco canadese del Banff television festival .

Gli 81 anni di storia documentati dalla BBC verranno catalogati in rete e saranno a disposizione dei netizen , corredati da informazioni, link, riferimenti. Una pagina per ogni programma trasmesso si andrà ad aggiungere alle 160mila pagine dedicate ai programmi trasmessi attualmente. Ma oltre alle informazioni relative agli show, ai cittadini della rete sarà consentito esplorare l’archivio , ricordare momenti della propria vita attraverso le immagini della Beeb, ripercorrere vicende storiche in prospettiva: potranno accedere ai programmi veri e propri attraverso iPlayer , attraverso la piattaforma di video on demand Kangaroo attesa da BBC entro il 2008, o attraverso un archivio online approntato per l’occasione, all’interno del quale sarà possibile effettuare ricerche. Tutte le pagine punteranno al file del programma, ovunque esso risieda, iTunes o YouTube compresi.

Nulla è stato ancora rivelato riguardo al modello di business che sosterrà l’archivio di BBC: non è noto se si tratterà di un’offerta a pagamento e se i programmi in archivio verranno resi disponibili solo entro i confini del Regno Unito o saranno rilasciati a favore di tutti i cittadini della rete. Non è altresì noto il budget previsto dall’emittente per foraggiare lo sviluppo dell’iniziativa: è certo però che si attingerà ai 36 milioni di sterline che BBC mette in campo per i progetti di digitalizzazione.

La Beeb ritiene però che l’iniziativa si rivelerà proficua: l’ obiettivo è consolidare l’immagine di BBC e dare visibilità ai programmi che produce, l’ambizione è quella di solleticare l’interesse di emittenti interessate a format e prodotti confezionati made in BBC , intrattenimento e informazione da vendere in tutto il mondo.

Esitazioni tecniche e nella gestione dei diritti sembrano essere stati lasciati alle spalle, sfumanti nel successo delle piattaforma iPlayer, 90 milioni di programmi distribuiti in streaming o in download. Un ulteriore incoraggiamento ai progetti di BBC sembra venire dall’ accordo negoziato e siglato con EMI : le performance messe in onda dalle radio e dalle emittenti TV BBC potranno andare a rimpinguare le discografie di artisti come Pink Floyd e Paul McCartney, e potranno contemporaneamente catalizzare l’interesse dei netizen verso l’archivio che BBC medita di rendere disponibile online. Un’occasione in più per ingolfare i servizi di connettività offerti dai provider del Regno Unito.

Gaia Bottà

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giovanni guarino scrive:
    disdetta abbonamento tv
    La rai 1, rai 2, e rai 3 non c'è niene pertanto vogliamo abolire questa rai perchè ormai sono tanti anni che non fanno mai cose belle film calcio ed ecc......
  • utelit scrive:
    Tutti in Piazza a Roma il 25.settembre
    Altro cheTutti in piazza a Roma il 25 settembre alla manifestazione " la tua televisione" ;Con quale coraggio pensono di legare il canone alla bolletta Enel.Pensassero a fare meno sprechi.Firmate in massa la petizione popolare Abroghiamo il Canone Rai.www.utelit.it
  • giancarlo giesa scrive:
    grillo
    a dire il vero l' abolizione del canone è materiale del V-day 3 di Beppe Grillo...
  • Giuseppe S scrive:
    Canone, non tassa!
    Se non paghi il telefono...lo tagliano...Se non paghi la luce...al buio!Ora non capisco perchè la rai non si è mai attrezzata con un semplicissimo decoder...Se paghi vedi, se non paghi non vedi.Personalmente non pagherei neanche un centesimo vista l'indecente qualità dei programmi rai, e la quantità (tutt'altro che limitata) improponibile di pubblicità che ci propinano ogni giorno.Ah aspetta...Forse ho capito...Non hanno mai fatto la scelta del decoder perchè cosi non potrebbero COSTRINGERCI a pagare il canone, spacciandolo per un imposta.Capito capito.Paura della concorrenza?Mh.Allora facciamo cosi.Domani smonto il ricevitore dal televisore, do fuoco all'antenna e mando tutto alla rai in un grazioso pacco spedito con ricevuta di ritorno. oggetto:"disdetta pizz...ehm canone rai"
  • Claudio scrive:
    Rai spettacolo = porcheria
    E' una vera vergogna che si debba pagare per una televisione brutta, con programma infimi.Per non parlare di rai 3 che la notte fa film russi di 70 anni fa e sottotitolati.Pagate il canone ma in conpenso non avete pubblicità dicevano. Oggi invece ne fanno quasi piu' di Mediaset, rai che vergogna
    • 0verture scrive:
      Re: Rai spettacolo = porcheria
      Guarda che il valore aggiunto di quei film è la lingua dei sottotitoli spesso non solo non italiana ma neppure di derivazione latina
  • Ugo Baggins scrive:
    Il piano
    1. cancellazione canone rai2. privatizzazione rai3. contributi pubblici per tutte le tv (come per i giornali)4. ???5. profitto!!
  • Ponzio Pilato scrive:
    Non lo tolgono perché ci perde Mafiaset
    Da chi è stata acquistata recentemente Aran Endemol?Da Mafiaset!Chi è che produce l'80% dei programmi RAI?Aran Endemol = Mafiaset!A chi va quindi una grossa fetta del canone RAI?Italioti, svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
  • non lopagate scrive:
    canone rai
    la rai fa un apubblicità tale come le tv private e li no si paga il canone inoltre in RAI VI SONO 55.000 DIPENDENTI E ORA DI MANDARLI A CASA?
  • Carla V scrive:
    pagherei se...
    Io trovo che sarebbe giusto pagarlo se non ci fossero pubblicità e programmi quali x-factor o l'isola dei famosi. Se venisse offerto un palinsesto che permettesse di avere una lingua italiana CORRETTA e non infetta da regionalismi, un palinsesto con programmi CULTURALI, allora sarei disposta a pagare il canone. Ora come ora, non compro la tv e vivo bene.
  • puci boy scrive:
    canone
    questo canone rai deve essere abolito ci ah rotto i coglioni come mai mediaset riesce a vivere senza canone e rai no? ci sono troppe persone che non fanno un cazzo in questa azienda e pretendono che noi italiani manteniamo questi fanulloni tutti a casa come fanno le grandi aziende quando vedono che non ci sono risultati per poi riaprire con nuovi elementi validi la rai non e tutta fufa ma se la deve cavare come fa mediaset perche' devo pagare un canone quando i canali rai li vedo raramente e tutti questi soldi dove vanno? e poi signori tanto x fare un esempio stupido ormai sono anni che fanno vedere la f1 sulla rai e una noia pazzesca ci sono 2 commentatori che fanno dormire quando vedevo f1 su mediaset era molto piu divertente e gratis e questo e un esempio su un mare di programmi che fanno vedere in tv su la rai e sono penosi e io devo pagare sti str... ma andate a cagare
  • lellykelly scrive:
    giusto pagarlo, ma
    io proporrei alcune clause al pagamanto:- che sia solo per la RAI e per il suo mantenimento, e che sia chiaro questo.- che a fronte di questo pagamento io abbia in cambio programmi adeguati e non puttanate immani.- oppure pagarlo in base alle reti che si vuole guardare: rai1 e rai2 secondo me fanno 80% schifezze, rai3 è gia più "colta", quindi, se fosse possibile guardare solo una o 2 o tutte e 3 le reti? ci sono quelli che quardano solo i pacchi e domenica in, il resto non lo capiscono, non ha senso che lo guardino, e quindi che lo paghino.- che non sia obbligatorio, ma per esempio tramite smart card, così la rai è criptata e se la voglio la pago.- è da dire però che rai1 la vedono tramite satellite all'estero e non si può criptare.- che tutti la paghino, il canone deve essere inserito assieme ad altre tasse fisse non trascurabili, e a quel punto ridotto notevolmente: poco ma tutti.IMHO
  • eheheh scrive:
    Abolire canone Rai No ICI
    bisogna abolire il canone RAI, non l'ICIin questo modo anche chi non possiede una casa di proprietà avrebbe un beneficiocredo che il costo sarebbe simile
  • uomo comune scrive:
    tre canali... due partiti !
    Qualcosa DEVE cambiare... c'è un canale di troppo che diffonde le idee "pluraliste" di un partito che non esiste più. E' ora di entrare nel duemila (con qualche anno di ritardo...), la RAI deve cambiare radicalmente a partire dal canone, ma anche dai programmi e dai personaggi. Basta raccomandati e "figli di", servono le persona giuste e una struttura più vicina a quella della concorrenza privata (leggi: meno personale ma più idee).
    • anonimo pasticcere scrive:
      Re: tre canali... due partiti !
      SERVE LIBERTA'in un PAESE CIVILE ,nn è possibile che CHIUDANO TRASMISSIONI AD ALTO ASCOLTOcome quelle di Luttazzi e Sabina Guzzanti ...SOLO PERCHE' DICONO VERITA' SCOMODE !!!e il politico da 90 chiama il direttore del canale , anche privato come La7 e gli impone chinadosi a 90 gradi di chiudere il programma.mi sa che i prossimi sono quelli di Report ...che paese di M....
      • uomo comune scrive:
        Re: tre canali... due partiti !
        E' una risposta a quello ho affermato ?O gridi al vento su un commento a caso ?Mi sa la seconda che ho detto...
  • mkrun scrive:
    canone Rai
    Si parla tanto di ripresa dei consumi in questomomento , sono molto favorevole all'eliminazionedel canone rai. Quei 100 euro sarebbero spesi o messi da parte? in questo momento dove non si arriva alle metà del mese sarebbero considerati come oro.Oggi con le tecnologie digitali niente gira come una volta, i costi della troppa gente in rai (garantista di voti) per il centro sx , infatti proposta che viene da dxo meglio da gente che usa il cervello per la gente e non sfrutta la gente per....Speriamo che sia almeno ridotta , io in questo momento con il petrolio e la speculazione della future's economy la toglierei.
    • anonimo pasticcere scrive:
      Re: canone Rai
      - Scritto da: mkrun
      Si parla tanto di ripresa dei consumi in questo
      momento , sono molto favorevole all'eliminazione
      del canone rai. Quei 100 euro sarebbero spesi
      o messi da parte? in questo momento dove non si
      arriva

      alle metà del mese sarebbero considerati come oro.Fin qui Quoto
      Oggi con le tecnologie digitali niente gira come
      una volta, i costi della troppa gente in rai
      (garantista di voti) per il centro sx , infatti
      proposta che viene da
      dx
      o meglio da gente che usa il cervello per la
      gente e non sfrutta la gente
      per....
      Speriamo che sia almeno ridotta , io in questo
      momento

      con il petrolio e la speculazione della future's
      economy la
      toglierei.Queste Sono una montagna di stronzate la RAI è LOTTIZZATA DAI POLITICI DA SEMPREma che dici CAZX....e VESPA ?????e i vari Leghisti che non vedevano l'ora di rientrare al governo per piazzare un po di nipoti e parentivoi FORZAITALIOTI non vedete oltre il VOSTRO NASOvedrete che questa sparata è una di quelle tipo quella del nuclearesparata per alzare una CORTINA FUMOGENAmentre con la vaselina stanno preparando un attacco a sorpresa nelle zone intime degli ITALIANI TUTTIaltro che comunisti e fescisti PECOTRE DA TOSARE appalti inutili da distribuire tanto ...è colpa del governo precedentenon ci sono più le mezze stagionibisogna convivere con la mafia mangano è un eroeecc. ecc. ecc.
  • lol scrive:
    e il nipote di piero angela...
    dove lo mettiamo
    • .... scrive:
      Re: e il nipote di piero angela...
      hai scelto l'esempio sbagliato la famiglia "angela" ha fatto vedere i migliori documentari sulla natura e sulla scienza di tutte le tv italiane messe insieme, poi non lamentiamoci se ci rimane solo voyager
  • lpierluigi scrive:
    rai: canone e piano industriale
    abolire il canone a carico di tutti i cittadini si può ma non conviene a chi deve mangiare e arricchirsi a spese del contribuente italiano. sarebbe sufficiente ridimensionare l'offerta ad un solo canale in chiaro (es. rai1) "all news" ed "educational" e trasferire gli altri due canali, come già fatto con i vari canali rai-sat su una piattaforma satellitare pay (tipo sky)... per esempio rai2 potrebbe occuparsi di intrattenimento (varietà, cartoons e cinema) e rai3 di sport e musica... le possibilità sono infinite ma tutte percorribili, basterebbe solo usare l'intelligenza non solo per scopi personali... salutipierluigi luceri, galatina
  • God bless America scrive:
    il PD è contrario....
    e ci credo! con tutti i picciotti che ha infilato in RAI (Fazio, Santoro etc etc)...Mi ritorna alla mente la scritta (in italiano) trovata anni fa a Lione: "I comunisti amano tanto i poveri che li creano"... meditate gente, meditate...
    • Michele scrive:
      Re: il PD è contrario....
      Hai perfettamente ragione, infatti limitare l'ingresso di denaro alla RAI equivale ad una grossa perdita di potere per i comunisti. Infatti almeno 2 canali su 3 sono sotto il totale dominio rosso ed il terzo (o meglio il primo ^^) lo è ma meno marcatamente.Alla fine la sua abolizione è un dovere di uno stato democratico, io pago se voglio vedere se non sono interessato ne faccio a meno!!!
    • anonimo pasticcere scrive:
      Re: il PD è contrario....
      - Scritto da: God bless America
      e ci credo! con tutti i picciotti che ha infilato
      in RAI (Fazio, Santoro etc
      etc)...
      Mi ritorna alla mente la scritta (in italiano)
      trovata anni fa a Lione: "I comunisti amano tanto
      i poveri che li creano"... meditate gente,
      meditate...Si si comunisti comunisti comunisti comunistialla fine tutti quelli che non sono daccordo con il vostroDUCETTO MAFIOSETTO SILVIETTO sono comunistiil CDA RAI e controllato da SACCA quello che raccomanda le veline di Silvio in cambio di senatori dell-opposizionePetruccioli ex CDA rai e` quello che ha cacciato Sabina Guzzanti dalla Rai comunista pure lei , come luttazzi come biagitutti comunistianche Travagliocomunisti comunisti comunisti comunisti che la RAI faccia SCHIFO non ci PIOVE ma che sia un covo di comunistiin realta` e` un covo di leccacuxxe penso che tu ci staresti molto bene come dipendenteprova a chiedere a silvio chiama qualche suo amico,un posto come velina te lo trovaROTFL
    • Luca scrive:
      Re: il PD è contrario....
      Mamma mia, sei a dir poco ridicolo!!! Ma poi Il PD di Veltroni sarebbe comunista??? Ma da dove arrivi, dalle montagne di Haidi (o come si scrive)???
  • Bruno scrive:
    Throw away your television
    ... come dicono i Red Hot Chili Peppers.La televisione, soprattutto in italia, è un potente e malefico strumento di controllo delle masse. La televisione viene usata male e sarebbe meglio per tutti se tutti smettessimo di guardarla. La rai, in quanto produttrice di programmi televisivi, non è esente dalla colpa di agire per plagiare gli spettatori. La televisione di stato, come tutte le altre, andrebbe chiusa e cancellata (assieme alla giusta e inevitabile tassa che serve per sostenere ogni servizio statale).
    • Polemik scrive:
      Re: Throw away your television
      Con lo stesso ragionamento si dovrebbero chiudere tutte le radio? Anche i giornali? Aboliamo già che ci siamo anche i libri, che influenzano e manipolano le idee dei lettori... :|
      • Luca Bergonzi scrive:
        Re: Throw away your television
        Bruno è stato molto drastico, ma in effetti la televisione generalista soffre di un appiattimento in quanto ad offerta, che dire penosa è poco.Tra i mezzi d'informazione citati da te, ci sono scelte possibili: quotidiani di diversi tipo, settimanali, ecc. E anche rivista dalla bassa tiratura ma dedicata ad un pubblico di nicchia. Insomma delle scappatoie per chi non vuole uniformarsi. Stesso dicasi per i libri e la radio, tutti mezzi d'informazione con una certa pluralità.La televisione, con sei reti a visione nazionale, non gode della stessa pluralità e rischia di atrofizzare il cervello delle persone che ne fanno largo uso. Sono nate le TV a pagamento, via satellite, che offrono una scelta più ricca. Queste possono essere un'opzione valida invece che "buttar via la TV". Anche se, purtroppo la qualità (o diversità che di si voglia) ha un prezzo.La TV più degli altri mezzi di comunicazione, ha un potere di controllo sulle masse, poichè ha strumenti (immagini, suoni e mix di questi) che altri non hanno (parlo di riviste, libri, ecc.), non dimenticarlo.Ciao!
      • Bruno scrive:
        Re: Throw away your television
        già Luca ha chiarito il fatto che c'è una grande differenza tra il potere di un libro e quello della televisione. La possibilità di fruire di maggior qualità pagandola maggiormente (sky) non la ritengo di poco conto, ma osservo che (in misura decisamente inferiore) anche sky fa pubblicità. Al limite sono d'accordo con chi parla di riformare completamente il servizio, mettendo una ragionevole tassa proporzionale al reddito e creando un servizio nuovo, senza pubblicità, ma la ritengo comunque la strada più lunga per risolvere il problema del disservizio rai. Personalmente opto per la soluzione drastica del problema perchè mi rispondo negativamente alla domanda "abbiamo davvero bisogno della televisione? [e di conseguenza di una televisione di qualità?]"
  • Andrea scrive:
    Il canone è un pizzo...
    In Italia la dittatura viene nascosta al cittadino facendo credere al popolo che siamo in democrazia.In base agli avvenimenti che succedono spesso tipo censure televisive, immunità parlamentare, legge elettorale anticostituzionale ecc... in Italia c'è la dittatura nascosta.I signori che stanno in Parlamento invece di farsi dare gli ordini dal popolo in quando il POPOLO E' SOVRANO (Art. 1), fanno leggi e leggine per i loro interessi Es: Legge immunità parlamentare, legge sui rimborsi elettorali, legge elettorale anticostituzionale, legge Gasparri ecc... tutte queste cose violano la Costituzione Italiana.Art. 21. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Questo articolo è totalmente violato in quando i mezzi di informazione, specialmente quelli televisivi sono soggette a censure, l' informazione secondo l' articolo 21 deve essere trasparente al 100%e non deve essere sottoposta a censure per nascondere molto spesso anzi sempre la verità sui Signori del Parlamento.Appena un qualsiasi giornalista in tv dice cose che possono danneggiare un politico non per aver falsificato la notizia anzi per aver detto la verità sul quel politico viene subito denunciato o esplulso dalla tv pubblica, impedendo al giornalista stesso di diffondere la verità a 360°.Il caso Travaglio, Annozero, Luttazzi, Enzo Biagi sono l' esempio di una censura.La tv cioè la Rai deve essere pubblica al 100% e non deve essere controllata dai partiti, la Rai a parte che è finanziata dalla pubblicità e finanziata dai cittadini con il canone Rai. Io mi domando ma perchè pagare un canone anzi perchè finanziare una tv che dovrebbe essere pubblica ma in realtà non lo è ?Perchè pagare un canone quando la stessa Rai si finanzia con la pubblicità ?Quindi il canone è un pizzo è basta, il canone sarebbe giusto pagarlo quando:La Rai è pubblica veramente.La Rai non è manipolata dai partiti ma indipendente.La Rai è priva di pubblicità.Quindi siccome non ci sono queste 3 punti nella Rai quindi il canone è illegittimo, il canone se lo paghino i partiti.Bisogna opporsi a questa cosa finchè l' informazione non sarà e dico non sarà libera.Il cittadino ha diritto ripeto ha diritto di sapere tutto, sapere ciò che fanno i politici e se c'è qualcosa che danneggi il cittadino, il cittadino deve avere il potere di cacciarlo.Il popolo è sovrano è deve esserlo, i politici devono essere solamente i nostri operai e noi i datori di lavoro, solo così l' Italia potrebbe avere la speranza di rifiorire.www.noprivilegipolitici.it
  • spa scrive:
    1 rete a testa
    Togliere il canone è sbagliato, ridurlo drasticamente quanto basta a supportare una SOLA rete RAI, fatta di sola INFORMAZIONE, la vedo cosa buona e giusta.Questo ovviamente vuol dire che NESSUN editore privato dovrà possedere più in una TV, per evitare distorzioni nel mercato pubblicitario.W l'italia
  • Testazza scrive:
    Criptata e a Pagamento
    Senno' Gratis, visto che i vari Bonolis e Ventura, li pagano lautamente con le pubblicità.
  • stefano scrive:
    Pagare in base al reddito?Ma scherziamo?
    Cosi' dovrei pagare il canone RAI il triplo del mio dentista... Che e' quello che succedera' in seguito all'abolizione dell'ICI con in conseguente aumento dell'addizionale comunale!
    • Sba scrive:
      Re: Pagare in base al reddito?Ma scherziamo?
      Ma non hai capito proprio niente, è l'esatto contrario, il tuo dentista pagherà il triplo di te xè tu guadagni un terzo di lui.Sempre che in realtà tu non sia una persona altamente benestante e questa tua frase significa "xè io che guadagno il triplo del dentista devo pagare il triplo il canone". In questo caso mi faresti una gran pena devo dire.Ma visto che sicuramente non è così allora vorrei capire xè devi pensare male, primo, e perchè non hai capito qualcosa che è altamente elementare. Dire "si paga in base al reddito" è = a dire "si paga in PROPORZIONE al reddito", cioè chi ha di + paga di +. Su qeusto non si può discutere o avere opinioni discordanti, l'italiano è una lingua unica con significati unici, nn ci sn caxxi :)
      • Professore scrive:
        Re: Pagare in base al reddito?Ma scherziamo?
        Credo intendesse dire che il suo dentista guadagna di più ma dichiara meno...
      • Mauro scrive:
        Re: Pagare in base al reddito?Ma scherziamo?
        In realtà ha capito benissimo.Ricordi la vicenda delle dichirazioni dei redditi on-line?Tutti i giornali hanno fatto le pulci ad impreditori e liberi professionisti.Molti di loro dichiarano redditi molto bassi, uguali se non inferiori a molti lavoratori dipendenti.I professionisti hanno diversi "appigli" perfettamente legali per ridurre il reddito dichiarato.Quindi si può facilmente arrivare allo scenario che a pagare saranno ancora i soliti noti.Il canone va abolito.
        • Michele scrive:
          Re: Pagare in base al reddito?Ma scherziamo?
          Ok sul fatto che il canone vada abolito ma comunque anche la storia che gli imprenditori possano dichiarare di meno grazie a delle "scorciatoie" è da chiarire, in stati liberi e democratici anche le multe automobilistiche sono calcolate in base al reddito (infatti non è possibile che un operaio che peercepisce 1000 euro mensili se supera di 20Km/h il limite paghi quanto uno che guadagna 3000 euro al mese...) quindi il principio è corretto e democratico (una sanzione maggiore per una persona che ha un guadagno più alto ha un maggiore effetto deterrente) sono solo da evitare le scappatoie legali...
  • ninjaverde scrive:
    Abolizione
    Il Canone obbligatorio va abolito.Se poi la RAI è un servizio pubblico si può scegliere un canale pubblico (di pubblico dominio) tipo RAI1 ovviamente gratuito poichè è un pubblico servizio.Altri canali digitali via etere o cavo potranno essere a pagamento, quindi se i programmi piacciono si pagano altrimenti no.Soluzione troppo semplice?
    • Malcolm scrive:
      Re: Abolizione
      - Scritto da: ninjaverde
      Il Canone obbligatorio va abolito.
      Se poi la RAI è un servizio pubblico si può
      scegliere un canale pubblico (di pubblico
      dominio) tipo RAI1 ovviamente gratuito poichè è
      un pubblico
      servizio.Scusa ma hai le idee un pò confuse. "Pubblico" non vuol dire "gratis" ma "pagato con i soldi pubblici". Quindi un canone deve esistere. Se non sarà un canone sarà una parte delle nostre tasse, ma un servizio pubblico viene ovviamente pagato dalla comunità.
      • mkrun scrive:
        Re: Abolizione
        e allora già lo paghiamo
      • ninjaverde scrive:
        Re: Abolizione
        Se ben ricordo quando la RAI è in crisi interviene il governo. Quindi paghi il canone e ogni tanti tutti appianano i conti. Visto che questo è inevitabile, sicuramente un solo canale con spese pubblica limitata è giustificata da: "SERVIZIO PUBBLICO". Quindi programmi utili e non di solo intrattenimento, giustificano una spesa pubblica. Le CAVOLATE NON giustificano la spesa pubblica come normalmente avviene oggi.
  • linux boy scrive:
    abolizione canone rai.La cosa più saggia
    Una televisione che non ha contenuti, che nessuno vuole vedere a pagamento, che è sotto i controllo dei partitinon interessa a nessunoChe venga messo come sky, a pagamento.. chi lo ritiene utile se lo pagaLa rai non è uno strumento superpartes ma una pubblicità per i partiti, un meccanismo di controllo per le masse.. quindiAboliamo pure il canone rai e se serve oscuriamola...
    • Malcolm scrive:
      Re: abolizione canone rai.La cosa più saggia
      - Scritto da: linux boy
      Una televisione che non ha contenuti, che nessuno
      vuole vedere a pagamento, che è sotto i controllo
      dei
      partiti


      non interessa a nessuno


      Che venga messo come sky, a pagamento.. chi lo
      ritiene utile se lo
      paga

      La rai non è uno strumento superpartes ma una
      pubblicità per i partiti, un meccanismo di
      controllo per le masse..
      quindi

      Aboliamo pure il canone rai e se serve
      oscuriamola...1. I partiti sono la base della democrazia. Quindi devono avere risonanza in una tv pubblica. Non confondere i partiti con la corruzione dei politici. Se la corruzione oggi non è reato, non puoi certo pretendere che i partiti siano composti di gente onesta. Prova a vedere cosa accade in altri paesi europei.2. La RAI non ha contenuti? Ma l'hai mai guardata? Ne dubito.3. Sky è una televisione commerciale. La RAI è un servizio pubblico. Quindi, se permetti, io la voglio vedere. E se ciò comporta un canone, lo pagherò. E come me, tanti altri. Se poi le cose non funzionano come dovrebbero, quello è un altro discorso, a cui si può porre rimedio. Allora perchè non chiudiamo tutti gli ospedali visto che ci sono episodi di malasanità?
  • longinous scrive:
    tetti di pubblicità
    "per la la tv pubblica esistono precisi e molto limitati tetti di pubblicità che le tv commerciali non hanno"limitati e limitanti sono due parole diverse!i tetti sono in effetti molto limitati: c'ammazzano di pubblicità, 'st'infamissimi!
  • flymax scrive:
    Io non guardo la Rai ma devo pagarla
    Finalmente.Fosse ora che togliamo questo inutile foraggiamento ai partiti (che oramai la Rai è tutta politicizzata).Siamo forse l'unico stato europeo che ha un tale balzello.Che è iniquo (tutti lo pagano a quota piena), inutile (la pubblicità c'è lo stesso e la qualità dei programmi è pessima, reality in primis, che non dovrebbero sussistere in una televisione di stato) e insignificante (se la Rai ha bisogno di soldi, si metta nella finanziaria un contributo fisso alla Rai, senza chiedere un'ulteriore tassa ai cittadini e i soldi si facciano arrivare in altri modi). Si possono anche pagare di meno quelli che lavorano in Rai, invece di certi ingaggi milionari che l'Italia e gli Italiani non si possono più permettere.Una televisione di stato dovrebbe avere altri valori, trasmissioni più culturali ed un'informazione libera. Ma visto che non si rispetta nulla di questo, non vedo perchè foraggiarla. Senza contare che uno dovrebbe essere anche libero di non guardarla e quindi di non pagare il canone.
    • aisalord scrive:
      Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla
      - Scritto da: flymax
      Siamo forse l'unico stato europeo che ha un tale
      balzello.Non è vero, è presente anche in inghilterra, francia, germania e penso anche spagna. E tra parentesi, l'inghilterra è quella che ha il canone più alto in assoluto.
      Che è iniquo (tutti lo pagano a quota piena),
      inutile (la pubblicità c'è lo stesso e la qualità
      dei programmi è pessima, reality in primis, che
      non dovrebbero sussistere in una televisione di
      stato) e insignificante Quoto.
      Una televisione di stato dovrebbe avere altri
      valori, trasmissioni più culturali ed
      un'informazione libera. Straquoto.
      Senza contare che uno dovrebbe
      essere anche libero di non guardarla e quindi di
      non pagare il canone.Ma perché non vi informate e parlate a vanvera? Il cosidetto "canone rai" in realtà non è nemmeno un imposta come indicato nell'articolo, bensì una TASSA di possesso sul televisore. Se ce l'hai, "dovresti" pagare il canone, altrimenti no. Non è un canone per vedere o meno la rai.
      • Michele scrive:
        Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla
        Eggià infatti questo balzello garantisce alla RAI il poter sopravvivere anche con prodotti di scarsa qualità.Vorrei ricordarvi che hanno preferito investire nei vari reality spazzatura che in documentari etc. senza parlare del fatto che per i mondiali 2010 verranno trasmesse solo le partite dell'Italia oltre le più importanti, per seguirlo tutto uno deve avere Sky e pagare un altro canone.... -_-
        • Polemik scrive:
          Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla
          Scusa, che differenza c'è fra un reality spazzatura ed una partita di calcio? Il livello culturale cambia? :D
      • Tuanonna scrive:
        Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla

        Ma perché non vi informate e parlate a vanvera?
        Il cosidetto "canone rai" in realtà non è nemmeno
        un imposta come indicato nell'articolo, bensì una
        TASSA di possesso sul televisore. Se ce l'hai,
        "dovresti" pagare il canone, altrimenti no. Non è
        un canone per vedere o meno la
        rai.Paradossalmente sarei più propenso a pagare questa tassa se sapessi che il gettito generato va allo Stato, piuttosto che a finanziare tre reti scadenti ed inutili (mediaset fa schifo ugualmente ma almeno si finanzia da sola). Preferisco di gran lunga pagare 30 al mese e poter guardare sky, che è un altro pianeta.
      • Pablo scrive:
        Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla
        - Scritto da: aisalord
        - Scritto da: flymax


        Siamo forse l'unico stato europeo che ha un tale

        balzello.

        Non è vero, è presente anche in inghilterra,
        francia, germania e penso anche spagna. E tra
        parentesi, l'inghilterra è quella che ha il
        canone più alto in
        assoluto.


        Che è iniquo (tutti lo pagano a quota piena),

        inutile (la pubblicità c'è lo stesso e la
        qualità

        dei programmi è pessima, reality in primis, che

        non dovrebbero sussistere in una televisione di

        stato) e insignificante

        Quoto.


        Una televisione di stato dovrebbe avere altri

        valori, trasmissioni più culturali ed

        un'informazione libera.

        Straquoto.


        Senza contare che uno dovrebbe

        essere anche libero di non guardarla e quindi di

        non pagare il canone.

        Ma perché non vi informate e parlate a vanvera?
        Il cosidetto "canone rai" in realtà non è nemmeno
        un imposta come indicato nell'articolo, bensì una
        TASSA di possesso sul televisore. Se ce l'hai,
        "dovresti" pagare il canone, altrimenti no. Non è
        un canone per vedere o meno la
        rai.
      • Appelina scrive:
        Re: Io non guardo la Rai ma devo pagarla
        "Non è un canone per vedere o meno la rai."però intanto è la rai che si piglia i soldi...
  • Khrenek scrive:
    ZANDA VEDE UNA RAI TUTTA SUA
    Tetti pubblicitari limitati? Ma se fanno quasi più pubblicità di Mediaset!!!!!Senza contare poi che, tra programmi lacrimogeni (soprattutto per chi vorrebbe evitare di esserne sommerso), reality (che tra l'altro ci costano cifre che fanno invidia al pil di un emirato arabo) e riedizioni infinite delle varie signore in giallo di turno, non si è ancora capito perchè farsdi tartassare tutti gli anni da questi signori.Bisognerebbe mandar loro la fotocopia del canone dell'anno prima (replichiamo anche noi!!!)
    • QuiQuoQua scrive:
      Re: ZANDA VEDE UNA RAI TUTTA SUA
      e aggiungo: Zanda dice che è "necessario garantire il servizio pubblico".QUALE SERVIZIO PUBBLICO ????Non ho la TV da 2 anni, e sinceramente di questo servizio pubblico non he ho mai sentito la necessità. Anzi, nemmeno so cosa sia.
  • Ocram scrive:
    Silvio e Pier
    Sicuramente il Governo Berlusconi farà una riforma del sistema radiotelevisivo moderna e proiettata nel futuro.Il futuro di Piersilvio, è chiaro.
    • Aniello Sansone scrive:
      Re: Silvio e Pier
      Scusa ma dove questa chiarezza???io vedo solo che finalmente qualcuno ha deciso di muversi per togliere una tassa inutile ed ingiusta.E' una legge di mercato, se la rai vuole sopravvivere lavori come tutte le reti televisive del mondo, non come parassita sulle spalle dei contribuenti, propinando programmi di infima qualità, o trasmettendo film di quarta scelta.
  • Enzo scrive:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Television_
    http://en.wikipedia.org/wiki/Television_licencegiusto per leggere prima di parlare.
    • OverSoul scrive:
      Re: http://en.wikipedia.org/wiki/Television_
      - Scritto da: Enzo
      http://en.wikipedia.org/wiki/Television_licence

      giusto per leggere prima di parlare.Neanche a me piace il canone rai però parliamo con cognizione di causa e non buttando la solita frase "Siamo gli unici al mondo che lo paghiamo" (l'inghilterra paga 10 volte tanto....)Bravo Enzo.UP
  • interceptor scrive:
    "A pensar male...
    ...si fa peccato, ma il più delle volte ci si prende"Quindi penso male:L'attuale capo del governo è il proprietario di tre TV commerciali.Il suo governo vuole togliere fondi alla TV pubblica in modo che i programmi, buoni o cattivi che siano, non abbiano più i fondi per venire allestiti.Al che la TV pubblica dovrebbe iniziare a battagliare su un campo dove la TV privata macina utili pazzeschi da anni: la raccolta pubblicitaria (Mediaset raccoglie una percentuale di pubblicità da elezioni bulgare)Lo scontro sarebbe impari.Ma pensiamo ancora più male:Non so a voi, ma me ultimamente sembra che il panorama televisivo e la scelta di programmi (soprattutto per quello che riguarda prime TV di film e telefim) si sia molto ridotto soprattutto per quello che riguarda Mediaset.Di contro sono nati tanti nuovi canali sul digitale, targati mediaset, a pagamento.La mia ipostesi, è che la tendenza sarà quella che le reti in chiaro e gratuite trasmetteranno solo roba vecchia trita e ritrita, e se qualcuno vuole vedere le novità deve pagare. (Sky o Mediaset che sia)Qualcuno riesce a pensare bene?Saluti
  • DeMoN3 scrive:
    Soldi?Basterebbero se...
    I soldi dei contribuenti basterebbero,anche con canoni inferiori,se:-la smettessero di comprare format televisivi all'estero: basterebbe creare noi i format(e non penso che la fantasia ci manchi)e,addirittura,RIVENDERLI(e guadagnarci)all'estero,un pò come fa la Endemol che vende format a praticamente tutti i canali dell'analogico-la smettessero di pagare presentatori e ospiti fior fiore di migliaia di :ma perchè uno,solamente perchè ha una faccia sorridente,deve prendere stipendi milionari per presentare un paio di ore una trasmissione e un qualsiasi operaio(o anche un grado più alto),per portare a casa lo stipendio,deve lavorare 5 giorni la settimana con orari molto più lunghi?-eliminassero trasmissioni-spazzatura come l'isola dei famosi,dove quei 4 barboni(si,se vai lì non sei più un famoso,magari lo eri,ora sei un barbone che ti "svendi" per contiunare a fare la vita che facevi prima),dove i partecipanti guadagnano somme allucinanti...queste trasmissioni,se vogliono,le fanno le reti private,con i loro bei soldini,non quelle pubbliche con i nostri!!!!-giochi a premi?si,ok,sono d'accordo,hai la possibilità di prendere qualche migliaio di ...ma che siano giochi di capacità,non giochi di fortuna...altrimenti è un cazzotto in un occhio per me,contribuente,vedere quello che per un colpo di c...fortuna si porta a casa ANCHE i miei soldi...e i premi + alti non devono sfiorare cifre folli...
  • Nicuzzo scrive:
    Cos'è il canone RAI?
    Cos'è qualcosa che si mangia?
  • VE LO DICO IO scrive:
    Non c'è problema...
    Ora che l'UE ha dato il via libera al tetto di 65 ore a settimana di lavoro... chi ci rimane più a casa? Il canone lo pagherà il mio datore che dovrà darmi una TV ed un letto nella sua azienda per dormire...
    • ba1782 scrive:
      Re: Non c'è problema...
      13 ore di lavoro al giorno? Non è una follia?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Non c'è problema...
        - Scritto da: ba1782
        13 ore di lavoro al giorno? Non è una follia?Dipende da quanti giorni alla settimana si lavora.65/6 fa quasi 11...E poi se leggete la norma le 65 sono per i lavori tipo i medici di guardia che hanno turni lunghi ma ore "morte"...di certo un operaio in catena di montaggio non potrebbe reggere a lungo certi ritmi, senza pause.
        • ba1782 scrive:
          Re: Non c'è problema...
          Eh appunto! E comunque io ho considerato 5 i giorni lavorativi, proprio in visione "operaio" :)
  • alieno scrive:
    se lo tolgono....
    se zio Silvio riesce dove tutti i suoi predecessori hanno fallito, propongo la sua nomina a Presidente della Repubblica :d
  • Ricky scrive:
    Se posso dire la mia...
    Un servizio come "dovrebbe essere" la RAI implica alcune scelte di campo importanti.La qualita' si PAGA , quindi da qualche parte i soldi devono uscire.E' abbastanza chiaro pero' che i soldi non possono confluire su TRE RETI e per foraggiare 4 pirla che si fanno le ville dopo qualche mese di "scemenze" , prodotti solitamente ad appannaggio delle reti private e GRATUTE(infarcite, oltre ogni limite anche imposto,di pubblicita') e che entrano in RAI solo per contrastare lo SHARE delle private.La RAI non deve essere un multicanale atto a CONTRASTARE ma semmai un unico canale virtuoso che contenga tutto cio che di buono la rai ha da offrire per la CRESCITA dell'italiano.Un SERVIZIO degno di questo nome.Oggi la tv e' veramente disarmante...la quantita di boiate che trasmette sommerge quelle poche perle che ogni tanto sbucano fuori.Non voglio perdere programmi tipo REPORT,ANNOZERO,QUARK, BALLARO',CHI L'HA VISTO,MI MANDA RAI TRE e via dicendo...per chi vuole ALTRO ci sono le reti private con tutta la loro stupenda pubblicita' anche MENTRE guardi il programma.Se per avere una RAI,rete unica e virtuosa, devo pagare un canone ok ma con un paletto:VOGLIO SAPERE I MIEI SOLDI COME VENGONO SPESI!Sono soldi nostri, la rai e' nostra,si deve pretedere la trasparenza che un servizio pubblico per il pubblico DEVE AVERE.
    • linux boy scrive:
      Re: Se posso dire la mia...
      visto come i responsabili rai si scandalizzano per i contenuti di ANNOZERO... a mio parere la RAI non si merita Santoro, Non si merita Travaglio, Non si merita la Gabanelli, Non si merita la Guzzanti ...sono ormai pochissimi i giornalisti "veri" che hanno voglia di dire la verità e non "lecchinano" per avere i propri spazi...Ma noi dobbiamo pagare personaggi come:Giletti, Fazio, Riotta, Tutto lo staff di Domenica In, ecc. ecc.
      • Ricky scrive:
        Re: Se posso dire la mia...
        Infatti...i nostri soldi utilizzati per mantenere degli esseri per lo piu' inutili e senza capacita' artistiche.Questo carrozzone deve finire...basta sprecare soldi per vaccate, ne abbiamo talmente tante piu' importanti da seguire che proprio non ci possiamo permettere "distrazioni"
      • uomo comune scrive:
        Re: Se posso dire la mia...
        Io salverei solo la Gabbanelli... gli altri possono passare a La7 (se li vuole).
  • aaaaa scrive:
    CHE SIA ORA!!!!!
    Visto che il rapporto qualità/prezzo E' BASSO!!! BASTA con certi programma cacca!!! Ci sono POCHI programmi buoni!!! Il resto fà C@GARE!!!! :@
  • me stesso scrive:
    LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
    Su satellite! Se c'è una partita e non si ha l'abbonamento SKY, la rai... PUFF, schermo nero!E allora a che cacchio serve l'abbonamento rai, se la rai non la posso vedere?Posto che il canone l'ho sempre pagato da quando che ho l'antenna!Se il servizio è completo, allora che completo sia.Perchè devono ascorare una sorgente!Se usano le frequeze sky, che paghino sky per far vedere le partite comunque a chi paga il canone e magari non è raggiunto in maniera decente dai ponti terrestri, come nel mio caso.Oppure si potenzino in modo decente i ponti rai, con i soldi dei cittadini!
    • monossido scrive:
      Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
      Mai avuto problemi di oscuramento della rai sul satellite.Tempo fa succedeva con mediaset ma ormai anche in quei canali non oscurano più niente.
    • Appelina scrive:
      Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
      "Su satellite! Se c'è una partita e non si ha l'abbonamento SKY, la rai... PUFF, schermo nero!"--già e chi come me abita in una zona in cui l'antenna terrestre non prende e si è obbligati a fare l'abbonamento a sky, è abbastanza incavolato... Pago il canone, pago sky e non posso vedere certe trasmissioni sui canali in teoria liberi?? E che mi dite di quando addirittura criptano i TG?
    • asgfdasfdas scrive:
      Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
      - Scritto da: me stesso
      Su satellite! Se c'è una partita e non si ha
      l'abbonamento SKY, la rai... PUFF, schermo
      nero!
      Non ci vuole molto a capirlo, per le partite di calcio, la formula 1 e altre cose devono oscurare perché non hanno i diritti internazionali per trasmettere.
      • Sba scrive:
        Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
        Si il cavolo, il segnale rai nella mia zona fa SCHIFO, rai uno si vede malissimo e ogni evento sportivo l oguardo sul satellite, su rai 1, xè altrimenti non si vede NULLA.La formula 1 la si vede anche su sky con il canale 101, quindi rai uno, oltre che ovviamente sky sport 2. Quindi l'oscuramento sulla F1 non c'è. Ma nemmeno per le partite dell'europeo di calcio.Il discorso del diritto internazionale non ha proprio senso di esistere, visto che sky italia trasmette solo in italia, quindi tu con il tuo decoder in francia non vedi nulla, ergo la trasmissione è solo nazionale e per questo, oggi, a mia esperienza, non viene oscurato quasi nulla.
        • MenteNera scrive:
          Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
          Ragazzi, la RAI non ha i diritti per trasmettere all'estero alcune trasmissioni (soprattutto eventi sportivi).Se si e' abbonati a SKY, si possono vedere tali trasmissioni (il decoder sky decodifica il segnale); altrimenti no (ad esempio, usando un ricevitore free-to-air).Quindi SOLO chi ha un abbonamento a SKY sottoscrivibile in italia puo' vedere tali trasmissioni; io vivo a Sofia (Bulgaria), via cavo ricevo i tre canali RAI, ma le partite dell'europeo sono 'oscurate' per il motivo gia' spiegato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 giugno 2008 14.42-----------------------------------------------------------
        • aisalord scrive:
          Re: LA RAI E' SPESSO OSCURATA!
          - Scritto da: Sba
          Il discorso del diritto internazionale non ha
          proprio senso di esistere, visto che sky italia
          trasmette solo in italia, quindi tu con il tuo
          decoder in francia non vedi nulla, Sei proprio sicuro di quello che dici? Se prendo il mio skyfo box e bello bello me ne vado in francia o in germania e l'attacco ad una parabola puntata sui 13°E non ricevo nulla? Secondo me non hai la più pallida idea di cosa stai parlando.
          ergo la
          trasmissione è solo nazionale e per questo, oggi,
          a mia esperienza, non viene oscurato quasi
          nulla.Il canale rai che è compreso nel bouquet sky è già criptato dalla stessa sky e tu lo vedi grazie al fatto che sei abbonato a loro. No abbonamento, no visione.Tant'è che il canale rai che vedi normalmente sul satellite (no sky) in occasione di eventi di cui non hanno i diritti di trasmissione internazionali lo criptano in seca, quello che è nel pacco canali sky in nds.
  • Pasquale Cacazza scrive:
    ma perche si paga??
    E' una cosa nuova sto canone rai??
  • E. Purator scrive:
    Il canone foraggia i politici
    Il vero problema della RAI è che in mano a Berlusconi e ai partiti politici.Allora la vera domanda da farsi è: è giusto pagare una tassa per una tv che, di fatto, quando dà le notizie le dà solo se comodano a Berlusconi ed ai partiti politici (di destra e di sinistra)??Altra domanda da farsi: è giusto pagare la "tassa RAI" sapendo che dentro Berlusconi ci tiene le sue donnine raccomandate??La risposta ad entrambe è ovviamente: NO!!!Il canone sarebbe giusto se la RAI fosse LIBERA, se i giornalisti fossero DAVVERO liberi nel dare lo notizie di interesse pubblico...allora sì che pagherei anche 200 all'anno!!!!! Ma così non è giusto, è solo una truffa!! Se la pagasse Berlusconi o i partiti la RAI!
    • ogni tanto scrive:
      Re: Il canone foraggia i politici
      accendere anche il tuo di cervello e spegnere la tv? prova un poco.. magari scopri di ragionare senza binari pre-confezionati.
  • trikketrakk e scrive:
    Se privatizzano la RAI ...
    iniziera a vendere spazi pubblicitari come Mediaset, per finanziarsi senza canone..facendo crollare i prezzi perche l offerta di spazi aumentera e questo e male per Mediaset (che in borsa tracolla)
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Se privatizzano la RAI ...
      - Scritto da: trikketrakk e
      iniziera a vendere spazi pubblicitari come
      Mediaset, per finanziarsi senza canone..facendo
      crollare i prezzi perche l offerta di spazi
      aumentera e questo e male per Mediaset (che in
      borsa
      tracolla)esiste gia' una concessionaria pubblicitaria "rai" , che si spartisce in duopolio il mercato pubblicitario televisivo. Faresti bene ad informarti ;) o ti sei spiegato male quigia' esiste un "cartello" pubblicitario, denunciato da piu parti da anni.comunque... ;) la privatizzazione della Rai fu decisa dagli italiani in un referendum, che fu votato con quorum sufficiente.ma dimenticato :/vedo :(LucaS
  • lufo88 scrive:
    assurdo
    "per la la tv pubblica esistono precisi e molto limitati tetti di pubblicità che le tv commerciali non hanno"Ok, sono d'accordo su questa frase.Tralasciando che Raiuno a volte sfora questi limiti, se io NON voglio vedere la RAI perché non mi interessa, perché devo pagarlo lo stesso?Mettiamo che abbia acquistato la televisione per vedere la7!Ci vuole tanto a fornire un apparecchio che si occupi di decrittare il segnale RAI e chi non ce l'ha non la vede e quindi non paga il canone?P.S. comunque ci vuole anche una bella faccia tosta a muoversi per il canone, ma non cacciare rete4 sul satellite come previsto da Consiglio di stato, Corte costituzionale e corte di giustizia europea. Meglio pagare la multa.
    • Appelina scrive:
      Re: assurdo
      "Meglio pagare la multa."--veramente la corte di giustizia non ha stabilito nessuna multa per ora... ha emesso solo una sentenza pregiudiziale di interpretazione....
  • Giuseppe Re scrive:
    Canone Rai
    ma l'Italia non è forse il paese dei furbi e degli imbecilli?
  • Bluedeath scrive:
    Solita storia
    Il "canone" se non viene abolito deve essere onestamente rimnominato tassa di possesso del televisore.Se la RAI vuole che la gente paghi per i suoi programmi (uno o due decenti su tre reti al massimo) che faccia criptare il segnale poi vediamo quante persone si comprano il decoder per vedere i canali RAI. Sia ben inteso le reti private fanno schifo uguale, ma i dirigenti rai sanno che se fanno criptare il segnale se riescono a vendere (a esser buoni) 1000 schede in tutta italia e già un miracolo.Vorrei chapire perchè devo pagare il canone se ho solo un lettore DVD che è collegato alla TV priva di connessione all antenna! Il canone è per definizione qualcosa che si paga per avere un servizio. Un servizio se lo si richiede (eventualmente anche se non lo si usa) si paga ma non può essere imposto!
    • Appelina scrive:
      Re: Solita storia
      "Se la RAI vuole che la gente paghi per i suoi programmi (uno o due decenti su tre reti al massimo) che faccia criptare il segnale poi vediamo quante persone si comprano il decoder per vedere i canali RAI."--musica per le mie orecchie :)
  • ba1782 scrive:
    Un po' OT ma voglio risposte...
    Il governo Berlusconi sta facendo delle riforme sicuramente a favore del cittadino... abolito l'ICI, ora vuole togliere il canone RAI...Ma qualcuno mi spiega come fa lo stato a reintegrare i soldi persi in questo modo? Con la lotta all'evasione fiscale?Sono un po' preoccupato...
    • Homo Dubitans scrive:
      Re: Un po' OT ma voglio risposte...
      - Scritto da: ba1782
      Il governo Berlusconi sta facendo delle riforme
      sicuramente a favore del cittadino... abolito
      l'ICI, ora vuole togliere il canone
      RAI...
      Ma qualcuno mi spiega come fa lo stato a
      reintegrare i soldi persi in questo modo? Con la
      lotta all'evasione
      fiscale?
      Sono un po' preoccupato...Ovviamente Berlusconi non ha nessun interesse ad indebolire la RAI... I telespettatori persi dalla TV di Stato che non potrebbe più mantenere i programmi "di grido" si sparpaglierebbero tra le decine e decine di diverse televisioni private nazionali italiane e Mediaset non ne trarrebbe nessun vantaggio diretto...I soldi dell'ICI sono statitolti ai comuni, non allo Stato. I quali comuni li reintegreranno aumentando le addizionali IRPEF (il cittadino paga e basta).L'unica cosa che Berlusconi può fare per il cittadino è costituirsi....
      • ba1782 scrive:
        Re: Un po' OT ma voglio risposte...
        Capito grazie :)
      • non confermo ne smentisco scrive:
        Re: Un po' OT ma voglio risposte...
        - Scritto da: Homo Dubitans
        - Scritto da: ba1782

        Il governo Berlusconi sta facendo delle riforme

        sicuramente a favore del cittadino... abolito

        l'ICI, ora vuole togliere il canone

        RAI...

        Ma qualcuno mi spiega come fa lo stato a

        reintegrare i soldi persi in questo modo? Con la

        lotta all'evasione

        fiscale?

        Sono un po' preoccupato...

        Ovviamente Berlusconi non ha nessun interesse ad
        indebolire la RAI...
        magari...
        I telespettatori persi dalla TV di Stato che non
        potrebbe più mantenere i programmi "di grido" si
        sparpaglierebbero tra le decine e decine di
        diverse televisioni private nazionali italiane e
        Mediaset non ne trarrebbe nessun vantaggio
        diretto...

        I soldi dell'ICI sono statitolti ai comuni, non
        allo Stato. I quali comuni li reintegreranno
        aumentando le addizionali IRPEF (il cittadino
        paga e
        basta).

        L'unica cosa che Berlusconi può fare per il
        cittadino è
        costituirsi....
    • Appelina scrive:
      Re: Un po' OT ma voglio risposte...
      "Ma qualcuno mi spiega come fa lo stato a reintegrare i soldi persi in questo modo? Con la lotta all'evasione fiscale?Sono un po' preoccupato..."--Se lo stato gestisse meglio i soldi e tagliasse DAVVERO gli sprechi i soldi non mancherebbero. Attenzione però, perchè lo Stato non è solo. Anche i dirigenti delle varie PA, della sanità e di tutti quegli enti che erogano pubblici servizi (dal più grande al più piccolo) sono responsabili: quanti di loro si intascano loffiamente un sacco di soldi per poi piangere il morto e far alzare le tasse? Quanti sprechi abbiamo in italia tra ospedali, carceri e strade iniziate e mai finite? Per me è tempo di un bel colpo di spugna. Grandi pulizie, via i rami secchi e ricominciamo da capo.
      • ba1782 scrive:
        Re: Un po' OT ma voglio risposte...
        E su questo sono daccordo, ma dubito che il governo Berlusconi(come qualunque altro) abbia il reale interesse nel tagliare questa parte di "spesa pubblica"..!
      • linux boy scrive:
        Re: Un po' OT ma voglio risposte...
        Ma sei convinto di quello che dici? I soldi dei dirigenti servono perchè solo le tangenti che i partiti pagano per avere il loro controllogli sprechi non spariranno mai.. Hai visto cosa hanno fatto fare ad Alitalia? alle ferrovie dello stato? E vedrai cosa succederà a Telecom Italia a breveLa politica in Italia è marcia, è un virus che sta uccidendo tutti come un epidemia
        • Sba scrive:
          Re: Un po' OT ma voglio risposte...
          Almeno Berlusconi il suo stipendio da premier lo devolve interamente in beneficienza e viaggia pochissimo in auto blu, è uno dei pochi politici che potendosi permettere di vivere senza stipendio pubblico e senza molti privilegi evita di approfittarne. Tantissimi (tutti?) altri politici pur potendo se ne fottono. E non bisogna essere il terzo uomo + ricco d'Italia per potersi permettere di non prendere soldi in meno, xè lo yatch d'Alema se l'è comprato anche con i suoi pochi soldini, che pochi evidentemente non sono...
  • spettatore scrive:
    Se non la guardasse nessuno...
    Se non la guardasse nessuno avrebbe gia chiuso. Io non guardo mai la televisione. Sono pochi i programmi interessanti. Fra questi: Report, Chi l'ha visto, Mi manda RaiTre e qualche documentario. Stranamente tutti programmi di RaiTre.Propongo di privatizzare RaiUno e RaiDue, e di mantenere pubblica RaiTre facendo solo programmi di pubblica utilità.Sarei ben contento di contribuire al canone pubblico (ridotto ad 1/3 o anche meno) di questa rete.Purtroppo so già come andra a finire. Siccome non sanno più giustificare questo odioso canone allora lo ingloberanno nel costo di qualche altra cosa che dobbiamo pagare per forza (per esempio la benzina o la bolletta dell'enel, o la tassa dei rifiuti) e ce la faranno pagare lo stesso.Dobbiamo ribellarci a questo stato di cose: siamo stanchi di essere presi per il c...o dalla classe politica, qualunque essa sia.
    • ba1782 scrive:
      Re: Se non la guardasse nessuno...
      "Qualcuno era comunista... perchè guardava solo RaiTre"(cit. :P )Comunque ti quoto in toto :) Blob non lo scambierei per nulla al mondo!!!
  • pippo scrive:
    Re: Buttare via la TV

    E' uno strumento obsoleto.Già fatto ;)
  • TLH scrive:
    MediaCenter: il futuro
    Il futuro saranno i mediacenter.. ognuno registrerà i programmi che vuole o programmerà il client p2p per scaricarli da internet o lo riempirà con dvd acquistati regolarmente, musica, video di ogni genere, o lo collegherà direttamente a internet per fruire dei canali già presenti.. la televisione cosi come oggi la intendiamo sarà morta e la rai e mediaset diventeranno come la radio oggi.
  • coprogrammatore scrive:
    PBS
    Fare come la PBS americana no?Il "canone", se così lo si vuole chiamare, lo paga chi vuole se può!Così o fanno programmi di qualità, o scompaiono!Come i leggendario programma per bambini "Sesame Street", o come il documentario "Citizen Berlusconi", mai trasmesso in Italia, ovviamente.
  • anonimo pasticcere scrive:
    Conigliera RAI
    i dipendenti RAI si accoppiano come conigli e i fili e i nipoti RESTANO IN RAIhttp://www.beppegrillo.it/2006/09/conigliera_rai.htmlaggiungiamo i RACCOMANDATI DI PARTITO che cambiano a rotazione ,dipende da chi governa ....abbiamo un bel quadretto il problema RAI è IL PROBLEMA ITALIANOmafie mafiette mafiole ,sindacati clero Ma questi politici decrepiti non schiattano mai ??Sai che terremoto in rai quando schiatteranno gli ottantenni !!Andreotti ad esempioIl problema è che verranno sostituiti da settantenni come SilvioSeguiranno i loro portaborse come Dalema e Finischifo diarrea e vomitoA Voi che dite che è colpa della SinistraA Voi che dite che è colpa della DestraIPOCRITIAndate tutti affancxx
    • ninjaverde scrive:
      Re: Conigliera RAI

      il problema RAI è IL PROBLEMA ITALIANO

      mafie mafiette mafiole ,sindacati clero

      Ma questi politici decrepiti non schiattano mai ??Il problema è che si riproducono!!!! :D
      • Conte Mascetti scrive:
        Re: Conigliera RAI
        - Scritto da: ninjaverde

        il problema RAI è IL PROBLEMA ITALIANO



        mafie mafiette mafiole ,sindacati clero



        Ma questi politici decrepiti non schiattano mai
        ??

        Il problema è che si riproducono!!!! :D[img]http://i70.twenga.com/7/tp/77/62/49207762.png[/img]
    • 0verture scrive:
      Re: Conigliera RAI
      Andreotti era tra noi durante il Congresso di Vienna.E' stato presente alla Breccia Porta Pia.Ha visto il Regno.Ha fondato la Repubblica.Ed un giorno vedrà tornare il Regno.Altro che Duncan MC Loud
  • Daniele scrive:
    Baudo, Bonolis, Ventura & C
    Smettessero di dare MILIARDI a ste pagliacci...e il canone non servirebbe più!Basterebbe la pubblicità...
  • Silvio B. scrive:
    Ma secondo voi
    Ma secondo voi è giusto che a decidere su questo argomento sia un governo presieduto dal proprietario del network concorrente?
    • lufo88 scrive:
      Re: Ma secondo voi
      la risposta è ovviamente NO.Ma se nessuno vuole fare una legge sui conflitti di interessi in Italia può succedere anche questo.è come se Bush avesse, a suo tempo, posseduto la CNN..........
    • Foobar scrive:
      Re: Ma secondo voi
      ovviamente no.Ma naturalmente lo fara' lui se nessun altro ha avuto il buon senso di affrontare prima il problema. A questo porta l'immobilismo della sinistra...
      • non confermo ne smentisco scrive:
        Re: Ma secondo voi
        Questo dalle mie parti non si chiama buon senso ma tirare l'acqua al proprio mulino...
    • ninjaverde scrive:
      Re: Ma secondo voi
      Il governo precedente ci ha forse pensato?No!Forse per Prodi e compagni andava bene così....
    • rabbia scrive:
      Re: Ma secondo voi
      lui nn è il proprietario del network concorrente! quante volte ve lo si deve dire??? Ha lasciato le redini dell'azienda al fratello!!! Ecchediavolo! :D :D :D
    • Professore scrive:
      Re: Ma secondo voi
      Qualcuno deve pur decidere in merito, e se il Governo precedente non l'ha fatto è proprio per darti l'occasione, oggi, di pensar male di Berlusconi.Se il Governo Prodi avesse risolto il problema del conflitto di interessi, oggi nessuno potrebbe rimproverare a Berlusconi di occuparsi di questioni che lo riguardano personalmente.Allo stesso modo questo Governo lascerà altre scomode eredità al successivo, così da avere argomenti per criticarlo....e avanti così...
  • anonimo pasticcere scrive:
    Conflitto di interessi
    Silvio e Sacca'http://it.youtube.com/watch?v=_zWFKDPX6l4Silvio parla di Mangano L'eroe http://it.youtube.com/watch?v=5m9B64ogpbMeditto bulgaro luttazzi,santtoro,biagi, seguti poi da Sabina GuzzantiLA RAI è una Merdx ...ogni tanto ravanando ci trovi qualche cosa di interessante come Report e AnnoZero un po pochino per 100 euro l'anno di canoneSE rimettono Luttazzi e Guzzanti , forse li pagherei volentieri.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Conflitto di interessi
      - Scritto da: anonimo pasticcere
      LA RAI è una Merdx ...
      ogni tanto ravanando ci trovi qualche cosa di
      interessante


      come Report e AnnoZero
      un po pochino per 100 euro l'anno di canoneQuindi "qualcosa di interessante" = "contumelie a chi non la pensa come te, cammuffate da satira quando si viene citati in tribunale"?Francamente con quello che pago di canone vorrei vedere informazione seria (quindi toglierei santoro e mi piacerebbe un Report un po' meno ideologico), teatro, documentari e meno reality, meno Ventura, meno Domenica in..., meno sceneggiati franco-crucco-ispanici, MENO SANREMO!!! .
      • naa scrive:
        Re: Conflitto di interessi

        Francamente con quello che pago di canone vorrei
        vedere informazione seria (quindi toglierei
        santoro e mi piacerebbe un Report un po' meno
        ideologicoInformazione seria è anche pluralità di vedute. Perche' togliere Santoro? Non abbiamo bisogno di meno fonti, abbiamo bisogno di piu' fonti e che siano in grado di essere "scomode" per *quello* che raccontano, e non per *come* lo raccontano.
      • anonimo pasticcere scrive:
        Re: Conflitto di interessi
        tu hai TUTTI I Giorni PORTA A PORTAdovresti essere soddifatto le mappe di Silvioi Plastici di Cogne quella si che è informazione non faziosaROTFL
  • judas scrive:
    Il figlio il fratello l'amante e l'amico
    Dove andranno a lavorare tutti questi senza il canone?È proprio brutto pensare di togliere i privilegi a questa grande famiglia che è la rai.
  • N3m3s1s scrive:
    Pubblicità MODERATA ePROGRAMMI DI QUALIT
    Ma stiamo scherzando? Ma che faccia di c......o, vecchi, rinsecchiti, antiquati.....certo che sarebbe una bella manna per le tasche dei cittadini. Addirittura FERMI AMMINISTRATIVI, per una tassa che non ha testa ne coda.....bahh!!! VAAII! FORZA!!! che è la volta buona!! Speriamo
  • Doppiogioco scrive:
    Una domanda per tutti
    Scusate,ma (tanto per romper le scatole) già che ci siamo , non potrebbero ridurre anche i compensi miliardari (milionari)se è una televisione pubblica ? almeno si potrebbe anche ridurre non so se chiamarlo canone,tassa, perchè a volte con certe trasmissioni mi sembrerebbe di fare il biglietto per un film che ne vale un decimo.
  • Nexso scrive:
    Abolizione
    Se si abolisse davvero il canone Rai, allora potrei iniziare a pensare ad un Paese desideroso di democrazia.
  • asgfdasfdas scrive:
    Re: Buttare via la TV
    - Scritto da: emmeesse
    E' uno strumento obsoleto.

    Tutte le teche rai (pagate con soldi pubblici, e
    quindi di proprieta' degli italiani) devono
    essere disponibili gratuitamente con licenza
    CC

    Tutte le nuove produzioni rai devono essere
    sostenute con un canone (volontario) di tipo "pay
    per realize" (non "pay per
    view")

    Adoro il teatro? Vado a teatro? Bene.
    Quando vado a teatro pago un biglietto.
    Se nella quota del biglietto vi e' una piccola
    sovra spesa per pagare il cameraman rai che
    riprende lo spettacolo e dopo x tempo lo include
    nelle teche, ho visto una cosa bella e
    contribuito a diffondere questa cosa bella anche
    a chi non puo' permettersi tale
    sCon i soldi del biglietto non ci paghi il cameraman visto che un sacco di teatri campano con le sovvenzioni statali.
  • rotfl scrive:
    Ipocriti
    Vi lamentate tanto del canone, che non si sa quali sono gli apparecchi per cui si deve pagare, e poi magari siete anche i primi a non pagarlo pur continuando a vedere la tv.Siete degli ipocriti!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • rockroll scrive:
      Re: Ipocriti
      Tutti siamo un po' ipocriti, e non solo in questo campo (pensa al P2P). E' un po' un malvezzo italiano. Tuttavia smetteremmo di colpo di essere ipocritri se la controparte Mamma Rai (piuttosto che SIAE a simili associazioni all'estorsione legalizzata) applicasse corrette disposizioni e facesse realmente srvizio pubblico: da quanto risulta da tutte le risposte, il canone trasformato in equa tassazione a fronte di valido servizio realmente "pubblico" tutti lo accetteremmo, ipocriti e non ipocriti. Spesso la nostra "ipocrisia" è un vizio indotto, una reazione alla ben più gave prevaricazione di chi ci opprime.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 giugno 2008 02.47-----------------------------------------------------------
      • rotfl scrive:
        Re: Ipocriti
        Modificato dall' autore il 12 giugno 2008 02.47
        --------------------------------------------------Quante parole per giustificare l'evasione di una tassa... (rotfl)
    • qwerty scrive:
      Re: Ipocriti
      - Scritto da: rotfl
      Vi lamentate tanto del canone, che non si sa
      quali sono gli apparecchi per cui si deve pagare,
      e poi magari siete anche i primi a non pagarlo
      pur continuando a vedere la
      tv.
      Siete degli ipocriti!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)I sinistri sono da sempre ipocriti, e su PI a gudicare dai commenti pare che ce ne siano in abbondanza.
    • alfredo ricciotti scrive:
      Re: Ipocriti
      Guarda, caro fanciullo, che io la televisione non ce l'ho (il pC ovviamente si) ma mamma RAI continua a chiedermi soldi che non gli voglio dare. Le storie qui sono due:1) chi deve pagare il canone?2) Una volta trovato chi lo deve pagare, e' giusto che lo paghi?Non e' semplicemente ammissibile che un ente pubblico estorca denaro senza spiegazioni ne' norme precise.N.B. svegliati un po', a volte conviene.
    • asd scrive:
      Re: Ipocriti
      asd, infatti io non la guardo la tv...... mi basta internetec mq si parla di canone rai, mediaset e derivate non c'entrano nulla
  • sergio scrive:
    io pago solo sky
    ciao, io pago solo sky!!!!!Sono soldi spesi bene!!!!aboliamo il canone!!!!
    • asgfdasfdas scrive:
      Re: io pago solo sky
      - Scritto da: sergio
      ciao, io pago solo sky!!!!!
      Sono soldi spesi bene!!!!Ed è legale?
      aboliamo il canone!!!!Che ti frega di abolirlo se non lo paghi...
    • TLH scrive:
      Re: io pago solo sky
      Io ho sky da poco.. anche quello è pieno di pubblicità e se non compri "prima fila" i programmi interessanti sono davvero pochi e di scarsa qualità..
    • Enzo scrive:
      Re: io pago solo sky
      pirla (nel senso buono) ti sei fegato da solo, sky manda la lista degli abbonati alla rai per fare le verifiche incrociate.
    • Akiro scrive:
      Re: io pago solo sky

      Sono soldi spesi bene!!!!contento te
    • lellykelly scrive:
      Re: io pago solo sky
      sky, che io ho, fa ancora più ridere perchè oltre all'abbonamento, hai la pubblicità. secondo me non è tanto diverso, tranne sul fatto che qualcosa di guardabile lo trovi...quando sono rimasto senza sky per un mese, la tv era spenta...
  • Cesare scrive:
    Accetteri di pagare il canone se...
    ... la qualità dei programmi RAI fossè un po' più altra e soprattutto non si facessero tutte pubblicità durante film e telefilm. Se esiste il canone per la sovvenzione della TV statale, perchè poi devo sorbirmi anche 3 interruzioni pubblicitarie o forse di più, esattamente come nei canali commerciali?
    • daniele . scrive:
      Re: Accetteri di pagare il canone se...
      ben detto! accetterei di buon grado di pagare un poco ma a queste condizioni:-20-30 euro l'anno non 110 che aumentano di anno in anno-nessuna pubblicità o quasi-via i politici dal cda e dalla possibilità di nominare i capoccioni RAI-programmi di informazione cultura e spettacolo sensato al posto dell'avanspettacolo da circo, soldi regalati a fiumi ogni sera (in programmi truccati)...-via vespa-libertà di vedere in streaming ogni programma pure su internet-possibilità via web di accedere a tutti i contenuti degli anni precedenti-licenziamento dei migliaia di dipendenti raccomandati nullafacenti
  • C.F. scrive:
    RAI TV DI PROPAGANDA!!
    Ormai la rai nn è piu un servizio pubblico ma ai partiti..se sentite le notizie del tg1 tg2 e tutti i programmi di approfondimento( salverei annozero) e cercate la stessa notizia sui blog o su internet si notano le BALLE DI PROPAGANDA!! i politici usano la rai per diffondere il verbo..il governo fa tutto bene e gli altri dicono caxxate..la rai è peggio del tg4..e ce ne vuole eh!! e se un giornalista prova a fare fino in fondo a fare il proprio dovere viene caccaito e insultato(vedi travaglio per schifani)!! per una tv pubblica cosi bhe..se la paghino i parititi!!
    • Gauss scrive:
      Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
      Quindi fammi capire, Silvio che vuole cacciare Travaglio dalla tv pubblica (Travaglio il cantastorie non fa propaganda....) permette a un suo senatore di depositare una proposta che potrebbe togliere il potere politico (ossia Silvio in questo momento) dalla tv pubblica? Proprio ora dopo 2 anni di tv pubblica in mano a Romano...non ti seguo!
      • lapiga scrive:
        Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
        Importa poco, che lo mantenga qualcun' altro ( non io ) il travaglio
        • Franco scrive:
          Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
          - Scritto da: lapiga
          Importa poco, che lo mantenga qualcun' altro (
          non io ) il
          travaglioComplimenti stolto!molto meglio mantere "affari tuoi","ballando sotto le stelle" etc etc...Oppure preferisci pagare lo stipendio ai leccac##o dei vertici RAI?Travaglio è una delle cose migliori che la Rai poteva offrire,il fatto che tu non sia politicamente affine a lui non giustifica il volerlo cacciare.O forse vorresti il campo libero per far diventare la Rai come rete4?Mi fate pena voi berluscones..
          • lapiga scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            Ribadisco niente in contrario alla presenza di travaglio in tv, basta che lo paghi tu e non io; la tattica di dire che i berluscones fanno pena è miseramente fallita alle ultime elezioni ed anche alle penultime non è andata benissimo, quando la cambierete..la tua pena è ampiamente ricambiata.
          • linux boy scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            lo so che non aprirai gli occhi ma...http://it.youtube.com/watch?v=5m9B64ogpbMhttp://it.youtube.com/watch?v=ul9FBrdPBcshttp://it.youtube.com/watch?v=lb8G6zQFdCMci tenevo a dirti che sono d'accordo con te in tutto e per tutto con prodi ma che questo non giustifica certe scelte che vanno contro ogni logicaTravaglio è un soldato, è uno coraggioso e non è di sinistra. Condivido ogni suo pensiero, non ho mai avuto modo di pensare "Che ca##o dice questo?"http://www.youtube.com/watch?v=IdTGfBquxV4http://it.youtube.com/watch?v=KKD6JeG_zW4&feature=user
          • lapiga scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            Ribadisco niente in contrario al soldatino in televisione se lo mantieni tu e non io.
          • ciappo scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            travaglio fa tanto schifo quanto e.fidoma come al solito solo i mastini rabbiosi della propria parte politica sono eroi paladini della libertà
          • Sus Scrofa scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            - Scritto da: ciappo
            travaglio fa tanto schifo quanto e.fido

            ma come al solito solo i mastini rabbiosi della
            propria parte politica sono eroi paladini della
            libertàNel mondo dei berluscoglioni un leccaculo che dice la sua durante il tg4 è uguale ad un giornalista che riporta rigorosamente dei fatti che nessun'altro dice.E' bello il mondo dei berluscoglioni. Non c'è criterio di autorità, non ci sono criteri di validazione della realtà.
          • Darth Vader scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            - Scritto da: Franco
            Travaglio è una delle cose migliori che la Rai
            poteva offrire,il fatto che tu non sia
            politicamente affine a lui non giustifica il
            volerlo
            cacciare.Ah, andiamo bene. Se Travaglio è il meglio che si poteva offire era meglio tenere un monoscopio fisso.E non si tratta di essere politicamente affine. Travaglio è un insopportabile cacasentenze abituato a distorcere i fatti raccontandone solo una parte per potersi nutrire dell'indignazione di chi ascolta, vera linfa vitale per i suoi libri e le sue comparsate TV.Guarda, c'è un altro genere che assomiglia a Travaglio. e' la pornografia: realtà distorta per soddisfare i nostri istinti più bassi.
      • Beppaski Laraski scrive:
        Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
        Eccolo la...il berluschino fresco fresco delle 8.30 :-)Solo due o tre precisazioni caro, cosi' magari aggiorni la "Guida del perfetto forzaitaliota 2008" e la prossima volta eviti di fare figure di guano.1) Nei due (?) anni di governo Prodi i vertici RAI sono rimasti gli stessi piazzati li dal precedente governo e infatti si è continuato a vedere il "panino" nei TG esattamente come nel quinquennio 2001-2005.2) Silvio non ha bisogno di fare alcuna leggina per influire politicamente in RAI. Se vuole fare tacere qualcuno (quel gran comunista di Biagi nel 2001) o piazzare in TV qualche sua amichetta velina (eehhh...queste intercettazion) gli basta alzare la cornetta del telefono3) Travaglio non fa il cantastorie nè propaganda visto che non ha mai risparmiato nessuno a "destra" come a "sinistra" (come se queste parole avessero ancora un senso ormai),ma ha sempre parlato/scritto basandosi su fatti ampiamente documentati. Infatti, per ora, ha vinto tutte le cause per diffamazione intentate contro di lui dal politico di turno.Cmq capisco che la vostra distorta concezione di libertà preveda solo giornalisti compiacenti e paraculoDetto questo, adesso torna pure a dire una preghierina per quell' altro povero perseguitato dalla giustizia che era lo stalliere del tuo ducetto e non ti preoccupare, questa volta, con questa opposizione, non vi fermerà nessuno...
        • Darem scrive:
          Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
          - Scritto da: Beppaski Laraski
          3) Travaglio non fa il cantastorie nè propaganda
          visto che non ha mai risparmiato nessuno a
          "destra" come a "sinistra" (come se queste parole
          avessero ancora un senso ormai),ma ha sempre
          parlato/scritto basandosi su fatti ampiamente
          documentati. Infatti, per ora, ha vinto tutte le
          cause per diffamazione intentate contro di lui
          dal politico di
          turno.
          Cmq capisco che la vostra distorta concezione di
          libertà preveda solo giornalisti compiacenti e
          paraculo
          Comunque pure Travaglio è stato condannato recentementeper diffamazione, anche se solo in primo grado.http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo408945.shtmlhttp://www.marcotravaglio.it/Con tutto il rispetto che ho per lui, ne correggerei un difetto che è quello di ironizzare forse un pò troppo sulle persone di cui parla. Io mi atterrei scrupolosamente ai fatti denunciati. Biagi non lo avrebbe fatto e forse per questo rimarrà sempre un grande della storia del giornalismo italiano.
          • TLH scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            E' stato condannato solo nella causa contro Previti per aver poi anticipato dei fatti che alla fine, come è noto, si sono rivelati veritieri poichè Previti è stato arrestato. Quindi pensa un pò che condanna.
        • non confermo ne smentisco scrive:
          Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
          - Scritto da: Beppaski Laraski
          Eccolo la...il berluschino fresco fresco delle
          8.30
          :-)
          Solo due o tre precisazioni caro, cosi' magari
          aggiorni la "Guida del perfetto forzaitaliota
          2008" e la prossima volta eviti di fare figure di
          guano.

          1) Nei due (?) anni di governo Prodi i vertici
          RAI sono rimasti gli stessi piazzati li dal
          precedente governo e infatti si è continuato a
          vedere il "panino" nei TG esattamente come nel
          quinquennio
          2001-2005.

          2) Silvio non ha bisogno di fare alcuna leggina
          per influire politicamente in RAI. Se vuole fare
          tacere qualcuno (quel gran comunista di Biagi nel
          2001) o piazzare in TV qualche sua amichetta
          velina (eehhh...queste intercettazion) gli basta
          alzare la cornetta del
          telefono

          3) Travaglio non fa il cantastorie nè propaganda
          visto che non ha mai risparmiato nessuno a
          "destra" come a "sinistra" (come se queste parole
          avessero ancora un senso ormai),ma ha sempre
          parlato/scritto basandosi su fatti ampiamente
          documentati. Infatti, per ora, ha vinto tutte le
          cause per diffamazione intentate contro di lui
          dal politico di
          turno.
          Cmq capisco che la vostra distorta concezione di
          libertà preveda solo giornalisti compiacenti e
          paraculo

          Detto questo, adesso torna pure a dire una
          preghierina per quell' altro povero perseguitato
          dalla giustizia che era lo stalliere del tuo
          ducetto e non ti preoccupare, questa volta, con
          questa opposizione, non vi fermerà
          nessuno...sante parole
        • Darth Vader scrive:
          Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
          - Scritto da: Beppaski Laraski
          Eccolo la...il berluschino fresco fresco delle
          8.30
          :-)
          Solo due o tre precisazioni caro, cosi' magari
          aggiorni la "Guida del perfetto forzaitaliota
          2008" e la prossima volta eviti di fare figure di
          guano.

          1) Nei due (?) anni di governo Prodi i vertici
          RAI sono rimasti gli stessi piazzati li dal
          precedente governo e infatti si è continuato a
          vedere il "panino" nei TG esattamente come nel
          quinquennio
          2001-2005.Il panino è merito di quella merda chiamata "Par Condicio" voluta dal governo Scalfaro nel 2000 per tentare inutilmente di arginare il supporto dell'elettorato a Berlusconi (per la serie "se la realtà non segue le nostre idee, tanto peggio per la realtà").

          2) Silvio non ha bisogno di fare alcuna leggina
          per influire politicamente in RAI. Se vuole fare
          tacere qualcuno (quel gran comunista di Biagi nel
          2001)Ha fatto bene: Biagi aveva fatto una stronzata antidemocratica essendo pagato dai soldi anche miei che non la pensavo come lui. o piazzare in TV qualche sua amichetta
          velina (eehhh...queste intercettazion) gli basta
          alzare la cornetta del
          telefonoSe mai era qualche amichetta di qualche senatore di centrosinistra... ehhhh, queste intercettazioni male interpretate.

          3) Travaglio non fa il cantastorie nè propaganda
          visto che non ha mai risparmiato nessuno a
          "destra" come a "sinistra" (come se queste parole
          avessero ancora un senso ormai),ma ha sempre
          parlato/scritto basandosi su fatti ampiamente
          documentati. Infatti, per ora, ha vinto tutte le
          cause per diffamazione intentate contro di lui
          dal politico di
          turno.Travaglio è un insopportabile cacasentenze abituato a distorcere i fatti raccontandone solo una parte allo scopo di creare indignazione nell'ascoltatore, che è la linfa vitale per i suoi libri e le sue comparsate. E infatti non sai nemmeno che ha dovuto più volte pagare per le querele che ha perso.Aspetto con impazienza il momento in cui il suo stesso giochetto gli si ritorcerà contro. Con la storia delle vacanze pagategli da un mafioso ci erano quasi riusciti.
          Cmq capisco che la vostra distorta concezione di
          libertà preveda solo giornalisti compiacenti e
          paraculoGuarda che anche Travaglio è compiacente e paraculo. E' compiacente con l'onda antipolitica e paraculo perché la cavalca facendoci dei soldi.
          • Darem scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            - Scritto da: Darth Vader
            Il panino è merito di quella merda chiamata "Par
            Condicio" voluta dal governo Scalfaro nel 2000
            per tentare inutilmente di arginare il supporto
            dell'elettorato a Berlusconi (per la serie "se la
            realtà non segue le nostre idee, tanto peggio per
            la realtà").
            La par condicio esiste in tutti i Paesi civili, Usa in testa. Ti ricordo che Berlusconi non ha voluto fare un confronto Tv con Veltroni. In Usa ne vedrai a iosa tra Mc Cain e Obama quest'anno.



            Ha fatto bene: Biagi aveva fatto una stronzata
            antidemocratica essendo pagato dai soldi anche
            miei che non la pensavo come
            lui.
            Antidemocratico è silurare chi la pensa diversamente da te.





            Travaglio è un insopportabile cacasentenze
            abituato a distorcere i fatti raccontandone solo
            una parte allo scopo di creare indignazione
            nell'ascoltatore, che è la linfa vitale per i
            suoi libri e le sue comparsate. E infatti non sai
            nemmeno che ha dovuto più volte pagare per le
            querele che ha
            perso.
            Solo alcune volte. Sono i rischi del mestiere di qualsasi giornalista
            Aspetto con impazienza il momento in cui il suo
            stesso giochetto gli si ritorcerà contro. Con la
            storia delle vacanze pagategli da un mafioso ci
            erano quasi
            riusciti.
            Cosa non provata, però. Quando sbaglierà alla grande ne pagherà le conseguenze anche lui, non dubitare.

            Guarda che anche Travaglio è compiacente e
            paraculo. E' compiacente con l'onda antipolitica
            e paraculo perché la cavalca facendoci dei
            soldi.Sei liberissimo di non comprare nulla di lui e avere lo stesso le informazioni su quanto scrive: dipietro.it; beppegrillo.it; marcotravaglio.it; voglioscendere.it.Ti può sembrare compiacente, ma questa normalmente si ha nei confronti dei forti e non mi pare che B. sia un debole al momento.Poi sul suo libro "Se li conosci li eviti" ci sono politici, pochi in assoluto in verità, tra i virtuosi che appartengono anche allo schieramento di destra.
          • Darth Vader scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            - Scritto da: Darem
            - Scritto da: Darth Vader
            La par condicio esiste in tutti i Paesi civili,
            Usa in testa. Ti ricordo che Berlusconi non ha
            voluto fare un confronto Tv con Veltroni. In Usa
            ne vedrai a iosa tra Mc Cain e Obama
            quest'anno.Negli USA si possono fare gli spot in Italia no. Inoltre da nessuna parte al mondo un candidato può impedire all'altro di andare in TV cancellando una PROPRIA partecipazione, cosa che invece Veltroni ha fatto nell'ultima campagna elettorale.







            Ha fatto bene: Biagi aveva fatto una stronzata

            antidemocratica essendo pagato dai soldi anche

            miei che non la pensavo come

            lui.


            Antidemocratico è silurare chi la pensa
            diversamente da
            te.Chi pensa che sia democratico usare la TV pagata da tutti per fare una propria campagna elettorale in barba alle regole (Biagi aveva invitato Benigni a sparlare di Berlusconi nel giorno di silenzio elettorale) si trovi un suo spazio su internet o si fondi un giornale o una TV e lo faccia senza usare i soldi pubblici.

            Solo alcune volte. Sono i rischi del mestiere di
            qualsasi
            giornalistaSono i rischi di qualsiasi giornalista distorca la realtà.
          • Darem scrive:
            Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
            - Scritto da: Darth Vader
            Negli USA si possono fare gli spot in Italia no.
            Inoltre da nessuna parte al mondo un candidato
            può impedire all'altro di andare in TV
            cancellando una PROPRIA partecipazione,
            cosa che invece Veltroni ha fatto nell'ultima
            campagna
            elettorale.
            Se si facessero gli spot B. stravincerebbe con le tv che controlla. E poi Fede su Rete 4 li faceva lo stesso.






            Chi pensa che sia democratico usare la TV pagata
            da tutti per fare una propria campagna elettorale
            in barba alle regole (Biagi aveva invitato
            Benigni a sparlare di Berlusconi nel giorno di
            silenzio elettorale) si trovi un suo spazio su
            internet o si fondi un giornale o una TV e lo
            faccia senza usare i soldi
            pubblici.
            Non so se hai riferimenti specifici su quello che dici, ma il punto è che la posizione di B. sulle TV non esiste in nessun altro Paese.Vedi, se hai un pò di tempo:http://www.youtube.com/watch?v=LhOJc1JBpKI



            Solo alcune volte. Sono i rischi del mestiere di

            qualsasi

            giornalista

            Sono i rischi di qualsiasi giornalista distorca
            la
            realtà.La realtà come la vorrebbe Berlusconi , intendi. Ti capisco.
      • Riccardo scrive:
        Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
        "2 anni di tv pubblica in mano a Romano"? E da quando? Ma se c'erano e ci sono tuttora sempre gli stessi (RAI1=Del Noce (Forza Italia) e RAI2=Marano (Lega)). Che film hai visto???
    • Loky scrive:
      Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
      Inoltre gli argomenti di cui si occupa la rai sono RISIBILI.In UK, BBC si occupa di tutt'altro !!In italia le notizie sono legate a beghe insulse e farneticanti .... mentre tutt'attorno il mondo si muove!Ciò risponde ad un ben preciso stratagemma "Clamore ad oriente, attacco ad occidente" ... riempire gli occhi degli italiani fessi di argomenti insignificanti per distoglierli dalle cose veramente importanti ....
      • Athlon64 scrive:
        Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
        - Scritto da: Loky
        Inoltre gli argomenti di cui si occupa la rai
        sono
        RISIBILI.
        In UK, BBC si occupa di tutt'altro !!

        In italia le notizie sono legate a beghe insulse
        e farneticanti .... mentre tutt'attorno il mondo
        si
        muove!Hai mai visto Report su Rai Tre? Non pensare che la BBC sia tutta reportage e servizi che svelano gli altarini di politica e potentati vari... anche lì ci sono alcune (poche) trasmissioni che fanno giornalismo serio come "Report". BBC è anche, da sempre, intrattentimento (Benny Hill, i Monty Python, Top of the Pops...)

        Ciò risponde ad un ben preciso stratagemma
        "Clamore ad oriente, attacco ad occidente" ...
        riempire gli occhi degli italiani fessi di
        argomenti insignificanti per distoglierli dalle
        cose veramente importanti
        ....
    • 0verture scrive:
      Re: RAI TV DI PROPAGANDA!!
      Io non salverei neanche annozero perchè fino a quando Santoro sa di avere il culo parato in quanto in Parlamento comandano gli amici suoi si scatena, mentre diversamente cala un po'.
  • anonimo scrive:
    Servizio pubblico ?
    Se è un servizio pubblico si finanzi con il bilancio dello Stato, l'Irpef e Ires devono bastare per tutti i servizi pubblici.Non concepisco neanche il fatto che anche per consultare le leggi si debba pagare, La Gazzetta ufficiale deve essere di libera consultazione in internet per tutte le pubblicazioni e non solo per 15 giorni.Forse si paga la Polizia o i Vigili del Fuoco a intervento ?L'Esercito lo paghiamo ad esercitazione?occorre stipulare un abbonamento annuale?Paghiamo un abbonamento specifico per asfaltare le strade o per costruire ospedali?Ciò che non è servizio pubblico lo paghi chi interessa usufruirlo ed è giusto anche criptare le trasmissioni in modo che le veda solo chi ha pagato.
    • rockroll scrive:
      Re: Servizio pubblico ?
      @anonimoStavolta ti quoto!
    • Athlon64 scrive:
      Re: Servizio pubblico ?
      - Scritto da: anonimo
      Se è un servizio pubblico si finanzi con il
      bilancio dello Stato, l'Irpef e Ires devono
      bastare per tutti i servizi
      pubblici.Quoto.
      Non concepisco neanche il fatto che anche per
      consultare le leggi si debba pagare, La Gazzetta
      ufficiale deve essere di libera consultazione in
      internet per tutte le pubblicazioni e non solo
      per 15
      giorni.Straquoto!!! Una volta che la Gazzetta Ufficiale era esclusivamente cartacea aveva un senso (per via del costo)... ma ora che c'è Internet...
      Forse si paga la Polizia o i Vigili del Fuoco a
      intervento?Se ti tiri dietro la porta e resti chiuso fuori casa l'intervento dei Vigili del Fuoco lo paghi, e ci mancherebbe...
      Ciò che non è servizio pubblico lo paghi chi
      interessa usufruirlo ed è giusto anche criptare
      le trasmissioni in modo che le veda solo chi ha
      pagato.La difficoltà però è stabilire cosa è pubblico e cosa non lo è. Però per i tanti anziani con la pensione minima, anche lo spettacolo e l'intrattenimento della RAI andrebbero mantenuti gratuiti, almeno quello intelligente.
      • Stefano scrive:
        Re: Servizio pubblico ?
        - Scritto da: Athlon64


        Forse si paga la Polizia o i Vigili del Fuoco a

        intervento?

        Se ti tiri dietro la porta e resti chiuso fuori
        casa l'intervento dei Vigili del Fuoco lo paghi,
        e ci
        mancherebbe...
        Sbagliato: anni fa mi è capitato appunto di dimenticare le chiavi e tirarmi la porta dietro... i VVFF non mi hanno fatto pagare nulla perché è incluso nelle tasse che già paghiamo. Per questo... pagare meno ma pagare tutti!!!
  • chattambulo scrive:
    Si tassa cosa?
    Nessuno sa cosa sia di preciso il canone RAI, un abbonamento? una tassa sulla TV? una tassa sulla possibilità di ricevere i canali RAI? (così mi è stato risposto una volta). E se io volessi solo vedere italia1 e basta? Devo pagare il canone RAI. Fatto sta che bisogna pagare, cosa non si sa, ma bisogna pagare... e per di più per vedere la stessa pubblicità delle reti private...Il canone andrebbe semplicemente abolito... che facciano una rete a pagamento sul digitale con gli stessi servizi (e pubblicità) e la RAI fallirebbe nel giro di pochi mesi...
    • rabbia scrive:
      Re: Si tassa cosa?
      Più che altro il perchè bisogna pagare nn si sa.La legislazione del canone è a dir poco obsoleta e solo per questo andrebbe eliminata.Non te la cavi nemmeno se muori perchè vanno a ricercare un parente vivo che si deve sobbarcare l'onere di pagare, provate a dare un'occhio al sito www.abbonamenti.rai.it, cercate il modo per cessare il pagamento, provate a vedere se ci sono moduli da scaricare, leggete e ridete (o piangete)Patetici.
      • non confermo ne smentisco scrive:
        Re: Si tassa cosa?
        In realtà è facilissimo,conosco gente che ha inviato il modulo "divertente" e nonostante continuino ad arrivare i bollettini non ha più pagato.Pensi che qualcuno sia mai andato (sono anni ormai) a verificare o esigere soldi?E non vive nel Burundi ma a Varese...
        • rabbia scrive:
          Re: Si tassa cosa?
          Conosco gente che ha fatto cosi ed ha funzionato a quanto pare, io ho fatto le cose in regola come cè scritto e tempo fa mi è arrivato un spiacevole avviso che mi intimava a pagare altrimenti mi avrebbero addirittura bloccato l'auto, mandando ovviamente forze dell'ordine
        • Tuanonna scrive:
          Re: Si tassa cosa?
          Io continuo a ridere ogni volta che mi arriva una minaccia rai, me ne arrivano tre o quattro l'anno, ma non viene mai nessuno, che non farei comunque entrare. E non vivo nel Burundi nemmeno io...- Scritto da: non confermo ne smentisco
          In realtà è facilissimo,conosco gente che ha
          inviato il modulo "divertente" e nonostante
          continuino ad arrivare i bollettini non ha più
          pagato.Pensi che qualcuno sia mai andato (sono
          anni ormai) a verificare o esigere soldi?E non
          vive nel Burundi ma a
          Varese...
  • Anonimo scrive:
    La soluzione
    Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv di stato, roba da paesi comunisti!
    • bontakun88 scrive:
      Re: La soluzione
      è la soluzione migliore, cosa aspettano???
    • George scrive:
      Re: La soluzione
      Ehi Gino!Guarda che la TV pubblica esiste anche negli USA o in Francia o in Uk o in Germania o in praticamente tutte le nazioni occidentali. Esci dal tuo cortile (almeno con la mente) e scopri che là fuori c'è un mondo diverso da quello che ti hanno raccontato alcuni.Cerea!
    • mario rossi scrive:
      Re: La soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!
      E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv
      di stato, roba da paesi
      comunisti!Già, vallo a spiegare a quei coglioni dei comunisti, per loro le tasse sono una cosa bellissima! (rotfl)
      • anonimo scrive:
        Re: La soluzione
        - Scritto da: mario rossi
        - Scritto da: Anonimo

        Privatizzare la RAI, altro che abolire il
        canone!

        E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv

        di stato, roba da paesi

        comunisti!

        Già, vallo a spiegare a quei coglioni dei
        comunisti, per loro le tasse sono una cosa
        bellissima!
        (rotfl)vero :D fortuna che adesso non sono più al parlamento, come è giusto che sia
      • xcnrfghdfgh n scrive:
        Re: La soluzione
        - Scritto da: mario rossi
        - Scritto da: Anonimo

        Privatizzare la RAI, altro che abolire il
        canone!

        E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv

        di stato, roba da paesi

        comunisti!

        Già, vallo a spiegare a quei coglioni dei
        comunisti, per loro le tasse sono una cosa
        bellissima!
        (rotfl)i comunisti (che non esistono, cosi' come non esiste alcuno schieramento politico) cosi' come qualsiasi schieramento politico ti fan pagare le tasse per restituire a banche, istituti creditizi e di assicurazione tutte le banconote che questi stampano e prestano allo stato italiano (che oltre a pagare la carta straccia deve restituirci sopra anche il 2,5% di interesse); la maggior parte di tutti i soldi che versiamo attraverso le tasse serve a questo, le restanti spese dello stato coprono una frazione del totale.
        • asd scrive:
          Re: La soluzione
          - Scritto da: xcnrfghdfgh n
          i comunisti (che non esistono, cosi' come non
          esiste alcuno schieramento politico) cosi' come
          qualsiasi schieramento politicoWow, sei riuscito a contraddirti un una sola frase: prima dici che gli schieramenti politici non esistono e subito dopo affermi che esistono.Direi che dopo questa frase la tua argomentazione perde di ogni validità.Impara a discutere! (rotfl)
          • Toshiro Mifune scrive:
            Re: La soluzione
            - Scritto da: asd
            - Scritto da: xcnrfghdfgh n

            i comunisti (che non esistono, cosi' come non

            esiste alcuno schieramento politico) cosi' come

            qualsiasi schieramento politico

            Wow, sei riuscito a contraddirti un una sola
            frase: prima dici che gli schieramenti politici
            non esistono e subito dopo affermi che
            esistono.
            Direi che dopo questa frase la tua argomentazione
            perde di ogni
            validità.
            Impara a discutere! (rotfl)ma hai due anni?
          • cvbfghdrdtb szdfb scrive:
            Re: La soluzione
            - Scritto da: asd
            - Scritto da: xcnrfghdfgh n

            i comunisti (che non esistono, cosi' come non

            esiste alcuno schieramento politico) cosi' come

            qualsiasi schieramento politico

            Wow, sei riuscito a contraddirti un una sola
            frase: prima dici che gli schieramenti politici
            non esistono e subito dopo affermi che
            esistono.
            Direi che dopo questa frase la tua argomentazione
            perde di ogni
            validità.
            Impara a discutere! (rotfl)credo che con "non esiste" intendesse a livello ideologico e non a livello fisico; impara tu a discutere invece di prendere tutto alla lettera come un bambino di 5 anni
        • qwerty scrive:
          Re: La soluzione
          - Scritto da: xcnrfghdfgh n
          - Scritto da: mario rossi

          - Scritto da: Anonimo


          Privatizzare la RAI, altro che abolire il

          canone!


          E' assurdo che ancora oggi debba esistere la
          tv


          di stato, roba da paesi


          comunisti!



          Già, vallo a spiegare a quei coglioni dei

          comunisti, per loro le tasse sono una cosa

          bellissima!

          (rotfl)

          i comunisti (che non esistono, cosi' come non
          esiste alcuno schieramento politico) cosi' come
          qualsiasi schieramento politico ti fan pagare le
          tasse per restituire a banche, istituti creditizi
          e di assicurazione tutte le banconote che questi
          stampano e prestano allo stato italiano (che
          oltre a pagare la carta straccia deve restituirci
          sopra anche il 2,5% di interesse); la maggior
          parte di tutti i soldi che versiamo attraverso le
          tasse serve a questo, le restanti spese dello
          stato coprono una frazione del
          totale.Le tasse sono un furto.
          • Beppaski Laraski scrive:
            Re: La soluzione
            Giusto! Le tasse sono un furto!Aboliamo le tasse, oppure facciamo come negli USA: tassazione al minimo e previdenza e sanità in mano alle assicurazioni private. Anzi meglio, torniamo al medioevo, ripristiniamo direttamente la servitù della gleba, che ben si adatta ad una massa di pecoroni lobotomizzati dalla TV e dal calcio come voi.P.s.Per il nipotino della De Filippi che ha asserisce che le TV sono roba da paesi comunisti (un altro illuminato sulla via di Arcore evidentemente)1) In quasi tutti i paesi avanzati esistono TV generaliste finanziate e gestita indirettamente o direttamente dallo stato.2) Il problema vero non è l'esistenza della RAI o l' iniquità o meno del canone, ma la politicizzazione della stessa per mano dei partiti di turno unita ad un' enorme, marchiana anomalia del tutto italiana: ad oggi TUTTO il sistema televisivo e pubblicitario ad esso connesso è direttamente o indirettamente (o influenzabile) nelle mani di una sola persona.E i risultati si vedono
      • Akiro scrive:
        Re: La soluzione

        Già, vallo a spiegare a quei coglioni dei
        comunisti, per loro le tasse sono una cosa
        bellissima!
        (rotfl)senza tasse vivrebbero solo i ricchi sfruttatori del lavoro altrui dato che nonci sarebbero più i servizi pubblici.ma è ovvio che per i fascisti la cosa sia perfetta.
    • asd scrive:
      Re: La soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!
      E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv
      di stato, roba da paesi
      comunisti!Quoto.
      • cADC scrive:
        Re: La soluzione
        allora non hai proprio capito...La tv di stato, così come esiste negli altri stati industrializzati, deve continuare ad esistere, perchè, dovrebbe e ripeto dovrebbe, garantire un'informazione apolitica e apartitica, priva di ogni direzionamento dall'alto, come invece sarebbe facile nelle tv private..
    • Athlon64 scrive:
      Re: La soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!
      E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv
      di stato, roba da paesi
      comunisti!Io sono da sempre anticomunista... ma sono al 100% in disaccordo con te.La televisione pubblica vuol dire informazione e cultura, televisione di servizio, ma anche sport internazionale (olimpiadi, mondiali di calcio ecc.) e intrattenimento di qualità.
    • DeMoN3 scrive:
      Re: La soluzione
      - Scritto da: Anonimo
      Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!
      E' assurdo che ancora oggi debba esistere la tv
      di stato, roba da paesi
      comunisti!Giusto!!!!Lasciamo che le uniche tv accessibili da tutti(e quindi escludo il satellitare)siano in mano ad un privato...magari ad uno solo!!!!Così addio tv di stato e benvenuta tv di regime!!!
    • Andonio scrive:
      Re: La soluzione
      Non credo: in Inghilterra c'e' la BBC da 80 anni e li' non sono comunisti. Si paga un canone elevato, ma quello che la BBC dice durante un telegiornale non e' dettato dal ministro di turno ed e' rispettabile. Cioe' il servizio e' veramente di qualita' e pubblico.In Italia tutto cio' che e' pubblico e' considerato da saccheggiare e di proprieta' del governo di turno. Non per niente vengono cambiati i dirigenti della RAI ad ogni cambio di governo: vengono infatti messi solo i leccaculo piu' servili amici del pres del cons di turno.Io soldi per quese istituzioni non vorrei pagarne.Ma quasto mi fa anche pensare che in Italia tutte le istituzioni pubbliche siano profondamente marce e siano solo delle macchine costruite per mangiare i soldi di quegli scemi che pagano le tasse.Che poi Berlusconi voglia togliere il canone alla RAI e' comprensibile: forse ha qualche interesse anche lui nello stesso campo e si psiega anche perche' ne il cdx ne il csx abbiano dato ad Europa7 le frequenze cui ha diritto
    • Akiro scrive:
      Re: La soluzione

      Privatizzare la RAI, altro che abolire il canone!si dai, facciamola comprare a Berlusconi! pardon, lui non può... ad uno dei figli allora!
    • lellykelly scrive:
      Re: La soluzione
      secondo me no, il pubblico deve esistere e deve essere di qualità, se a pagamento a maggior ragione.purtroppo l'italia non è un paese fatto da gente seria, di conseguanza quando qualcosa va bene è un miracolo ed è molto dubbiosa. imho
  • ITA scrive:
    Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
    Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo tipo di proposta contro la mentalità aberrata comunista.Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai cittadini.Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è concorrenza sleale nei confronti delle altre emittenti...o no?In realtà il canone, è solo un'altro modo di pagare una tassa in più, se governava ancora la sinistra a quest'ora avrebbero riesumato tasse medioevali come il pontaggio.
    • Luther Blisseth scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per la rai serve alla televisione di stato per garantire qualita' di programmi -anche intellettuali e che non portano soldi subito- a tutti i cittadini. Le televisioni mediaset sfornano solo programmi di terza scelta. E via con le veline, che di sicuro interessano a tutti.
      • bontakun88 scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.mi sembra che qualche hanno fa su raidue facessero la talpa, poi hanno fatto diverse edizioni dell'isola dei famosi e adesso cecchi paone con quello stupido programma.Programmi di qualità?? :
        • demi scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          chi dirige rai2?
          • bontakun88 scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: demi
            chi dirige rai2?(newbie) non lo so perchè non mi interessa più di tanto, la rai non la vedo quasi mai
          • Akiro scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

            (newbie) non lo so perchè non mi interessa più di
            tanto, la rai non la vedo quasi
            maianch'io a 15 anni ero un seguace di merdaset, poi ho aperto un po' gli occhi grazie a dio.non è tutto oro quello che luccica
          • bontakun88 scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: Akiro

            (newbie) non lo so perchè non mi interessa più
            di

            tanto, la rai non la vedo quasi

            mai


            anch'io a 15 anni ero un seguace di merdaset, poi
            ho aperto un po' gli occhi grazie a
            dio.
            non è tutto oro quello che luccicanon ritengo affatto mediaset oro, ne fa tante di stronzate!i motivi per cui non la vedevo era anche perchè non avendo antenna centralizzata ma quella da interno la rai non mi si vedeva mai, adesso ho un tv digitale e riesco finalmente a vederla, i programmi che mi interessano sono porta a porta e mi manda raitre
        • carobeppe scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          Certa gente che mi paragona l'ICI (tassa COMUNALE) con il canone RAI (che definirei abbonamento obbligatorio ad un servizio scadente ma imposto a chiunque possieda un televisore) probabilmente non ha molto la concezione del mondo in cui vive. Vorrò vedere fra 10 anni i comuni, senza più ICI, dove troveranno i soldi per offrire i servizi ai cittadini. Non parlo dei comuni grandi come Roma o Milano, che vivono di parcheggi a pagamento, ecopass e diavolerie varie. Parlo di comuni come il mio, 2100 persone in 9 frazioni, dove l'ICI è il grosso delle entrate, visto che la politica dei governi di centro destra è quella di abolire i trasferimenti statali. Ebbene, questi comuni, dove prenderanno i soldi per mantenere il decoro urbano, i servizi pubblici e qualsiasi altro servizio di cui le persone che hanno votato a destra si lamenteranno quando verrà meno?
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe
            ...
            Parlo di comuni come il mio, 2100 persone
            in 9 frazioni
            ...I Comuni sotto i 5000 ma anche 10000 abitanti dovrebbero essere accorpati con un comune confinante, con i risparmi servono meno imposte e tasseeliminiamo anche le province e vediamo quanti canoni RAI avanzano
          • carobeppe scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

            I Comuni sotto i 5000 ma anche 10000 abitanti
            dovrebbero essere accorpati con un comune
            confinante, con i risparmi servono meno imposte e
            tasseSull'accorpamento dei comuni sono d'accordo, non solo nella mia zona (Toscana) ma soprattutto nel Nord dove vi sono quintali di comuni e comunetti senza frazioni (per quel che conosco un po' nella realtà delle zone di Cremona e Bergamo).Per le provincie andrei cauto, visto che quando poi si tratta di fare un lavoro che interessa zone vaste (nuove strade, ferrovie ecc ecc), poi son dolori se nessuno coordina. Ad ogni modo mi pare che il governo attuale abbia proposto di abolire l'ICI senza nemmeno proporre una modifica alla normativa vigente sui comuni per quanto riguarda l'accorpamento (che ricordo non può essere effettuato tanto facilmente!)
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe
            Per le provincie andrei cauto, visto che quando
            poi si tratta di fare un lavoro che interessa
            zone vaste (nuove strade, ferrovie ecc ecc), poi
            son dolori se nessuno coordina.C'è la Regione , Comuni grandi come le attuali province - Regioni - Stato nazionale (ma non sono tanto convinto) - Unione Europea in futuro Euromediterranea
            Ad ogni modo mi
            pare che il governo attuale abbia proposto di
            abolire l'ICI senza nemmeno proporre una modifica
            alla normativa vigente sui comuni per quanto
            riguarda l'accorpamento (che ricordo non può
            essere effettuato tanto
            facilmente!)In realtà non ha abolito l'ICI ma a spostato il pagamento per la prima casa dal proprietario allo Stato infatti i Comuni riceveranno gli stessi soldi che sono però stati tolti da altri stanziamenti dello StatoAbolendo le Province viene meno anche la percentuale sulle assicurazioni auto e la tassa sui passaggi di proprietà che incamerano Ci vorrebbe una legge che stabilisce quale è il numero minimo di abitanti sotto il quale scatta l'obbligo di accorpamento con un Comune confinante.
          • carobeppe scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

            Ci vorrebbe una legge che stabilisce quale è il
            numero minimo di abitanti sotto il quale scatta
            l'obbligo di accorpamento con un Comune
            confinante.Occhio però a non andare contro al D. lgs 18 agosto 2000, n. 267 articolo 15!Comunque la barzelletta dei trasferimenti statali fa ridere: se così fosse vorrebbe dire che i soldi che non versi più al comune in qualche modo li devi versare allo stato (quindi alla fine non li hai in tasca lo stesso). E non mi dire che lo stato è così ricco da poter permettersi di regalare i trasferimenti ai comuni senza ricadute sulla popolazione (barzelletta numero 2).
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe

            Ci vorrebbe una legge che stabilisce quale è il

            numero minimo di abitanti sotto il quale scatta

            l'obbligo di accorpamento con un Comune

            confinante.

            Occhio però a non andare contro al D. lgs 18
            agosto 2000, n. 267 articolo
            15!Se si fa una legge si prevedono anche le altre leggi da abolire o modificare nel testo della legge stessa.
            Comunque la barzelletta dei trasferimenti statali
            fa ridere: se così fosse vorrebbe dire che i
            soldi che non versi più al comune in qualche modo
            li devi versare allo stato (quindi alla fine non
            li hai in tasca lo stesso). E non mi dire che lo
            stato è così ricco da poter permettersi di
            regalare i trasferimenti ai comuni senza ricadute
            sulla popolazione (barzelletta numero
            2).Infatti ai Comuni quest'anno danno gli stessi soldi di come se avessero pagato tutti ma quei soldi sono stati tolti da altri investimenti e se quelle cose che non sono state finanziate servono si dovranno prendere soldi dai cittadini in un altro modo.Bisogna ridurre le spese inutili e far pagare chi non paga!
          • carobeppe scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

            Infatti ai Comuni quest'anno danno gli stessi
            soldi di come se avessero pagato tutti ma quei
            soldi sono stati tolti da altri investimenti e se
            quelle cose che non sono state finanziate servono
            si dovranno prendere soldi dai cittadini in un
            altro
            modo.Beh è chiaro, tagli alla sanità, tagli alle infrastrutture, tagli alla ricerca... nell'immediato è tutto bello, si paga tutti meno... fra 20 anni quando il burundi avrà università migliori delle nostre e per fare una radiografia si aspetteranno tre anni ne riparleremo. La politica si fa a 30 anni, non a 3 mesi.
            Bisogna ridurre le spese inutiliGiusto! Ma allora, tanto per restare in topic, perché sono stati sovvenzionati con soldi PUBBLICI i decoder digitali terrestri? Non è una spesa inutile? Che me ne frega a me, che TUTTORA non sono coperto dal DVB-T dei contribuiti per farti comprare a TE il decoder? Perché io devo regalare a te il decoder? Non è una spesa inutile? e far pagare chi
            non
            paga!Giusto anche questo, la destra ha scoperto l'acqua calda... mi chiedo però quanti industriali che votano PDL, fra lavoro nero e conti in Svizzera, appoggeranno questa scelta di Silvio! Comunque non ci sono problemi, c'è sempre il condono... Ovvìa, caro il mio Anonimo, vò a nanna perché 'un ce la fo' più... bonanotte!
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe

            Bisogna ridurre le spese inutili
            Giusto! Ma allora, tanto per restare in topic,
            perché sono stati sovvenzionati con soldi
            PUBBLICI i decoder digitali terrestri? Non è una
            spesa inutile? Che me ne frega a me, che TUTTORA
            non sono coperto dal DVB-T dei contribuiti per
            farti comprare a TE il decoder? Perché io devo
            regalare a te il decoder? Non è una spesa
            inutile?Esatto, dovevano semplicemente dire che entro una certa data le trasmissioni analogiche sarebbero terminate e che non si potevano più vendere dispositivi non compatibili con lo standard DVB-T ecc e il mercato avrebbe fatto il restoinvece i prezzi dei decoder sono aumentati esattamente del contributo statale, finito il contributo i decoder costano meno di quanto si sono pagati con il contributo.

            e far pagare chi

            non

            paga!

            Giusto anche questo, la destra ha scoperto
            l'acqua calda... mi chiedo però quanti
            industriali che votano PDL, fra lavoro nero e
            conti in Svizzera, appoggeranno questa scelta di
            Silvio! Comunque non ci sono problemi, c'è sempre
            il condono...Speriamo che la smettano con i condoni ... ci vorrebbe una direttiva europea ...


            Ovvìa, caro il mio Anonimo, vò a nanna perché 'un
            ce la fo' più...
            bonanotte!Buonanotte
          • ciaociciu scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            w i condoni, w meno tasse!importante è pagare di meno, abolire tasse inutili!voglio piu' soldi in tasca! quindi voto destra. yeah!
          • anonimo scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            meno tasse , più servizi,meno problemi burocratici, imposte pagate da tutti
          • Metal scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: ciaociciu
            w i condoni, w meno tasse!
            importante è pagare di meno, abolire tasse
            inutili!
            voglio piu' soldi in tasca! quindi voto destra.
            yeah!Ommadonna, mi è scappato un'altra volta dall'asilo...
          • aaaaa scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe
            Certa gente che mi paragona l'ICI (tassa
            COMUNALE) con il canone RAI (che definirei
            abbonamento obbligatorio ad un servizio scadente
            ma imposto a chiunque possieda un televisore)
            probabilmente non ha molto la concezione del
            mondo in cui vive. Vorrò vedere fra 10 anni i
            comuni, senza più ICI, dove troveranno i soldi
            per offrire i servizi ai cittadini. Non parlo dei
            comuni grandi come Roma o Milano, che vivono di
            parcheggi a pagamento, ecopass e diavolerie
            varie. Parlo di comuni come il mio, 2100 persone
            in 9 frazioni, dove l'ICI è il grosso delle
            entrate, visto che la politica dei governi di
            centro destra è quella di abolire i trasferimenti
            statali. Ebbene, questi comuni, dove prenderanno
            i soldi per mantenere il decoro urbano, i servizi
            pubblici e qualsiasi altro servizio di cui le
            persone che hanno votato a destra si lamenteranno
            quando verrà
            meno?Riducessero GETTONI DI PRESENZA, STIPENDI E PRIVILEGI a consiglieri ed assessori in primis E RIDUCESSERO SPRECHI INUTILI!!!
          • carobeppe scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: aaaaa
            - Scritto da: carobeppe

            Certa gente che mi paragona l'ICI (tassa

            COMUNALE) con il canone RAI (che definirei

            abbonamento obbligatorio ad un servizio scadente

            ma imposto a chiunque possieda un televisore)

            probabilmente non ha molto la concezione del

            mondo in cui vive. Vorrò vedere fra 10 anni i

            comuni, senza più ICI, dove troveranno i soldi

            per offrire i servizi ai cittadini. Non parlo
            dei

            comuni grandi come Roma o Milano, che vivono di

            parcheggi a pagamento, ecopass e diavolerie

            varie. Parlo di comuni come il mio, 2100 persone

            in 9 frazioni, dove l'ICI è il grosso delle

            entrate, visto che la politica dei governi di

            centro destra è quella di abolire i
            trasferimenti

            statali. Ebbene, questi comuni, dove prenderanno

            i soldi per mantenere il decoro urbano, i
            servizi

            pubblici e qualsiasi altro servizio di cui le

            persone che hanno votato a destra si
            lamenteranno

            quando verrà

            meno?

            Riducessero GETTONI DI PRESENZA, STIPENDI E
            PRIVILEGI a consiglieri ed assessori in primis E
            RIDUCESSERO SPRECHI
            INUTILI!!!Si. Poi ci va Gesù Cristo ad amministrare un comune. Già adesso fare il sindaco equivale ad assumersi quintali di rogne prendendo una autentica miseria, riduciamo pure i gettoni di presenza. Per gli sprechi inutili sono d'accordo: Linux ed Openoffice su tutti i PC della PA.
          • aaaaa scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: carobeppe
            - Scritto da: aaaaa

            - Scritto da: carobeppe


            Certa gente che mi paragona l'ICI (tassa


            COMUNALE) con il canone RAI (che definirei


            abbonamento obbligatorio ad un servizio
            scadente


            ma imposto a chiunque possieda un televisore)


            probabilmente non ha molto la concezione del


            mondo in cui vive. Vorrò vedere fra 10 anni i


            comuni, senza più ICI, dove troveranno i soldi


            per offrire i servizi ai cittadini. Non parlo

            dei


            comuni grandi come Roma o Milano, che vivono
            di


            parcheggi a pagamento, ecopass e diavolerie


            varie. Parlo di comuni come il mio, 2100
            persone


            in 9 frazioni, dove l'ICI è il grosso delle


            entrate, visto che la politica dei governi di


            centro destra è quella di abolire i

            trasferimenti


            statali. Ebbene, questi comuni, dove
            prenderanno


            i soldi per mantenere il decoro urbano, i

            servizi


            pubblici e qualsiasi altro servizio di cui le


            persone che hanno votato a destra si

            lamenteranno


            quando verrà


            meno?



            Riducessero GETTONI DI PRESENZA, STIPENDI E

            PRIVILEGI a consiglieri ed assessori in primis E

            RIDUCESSERO SPRECHI

            INUTILI!!!

            Si. Poi ci va Gesù Cristo ad amministrare un
            comune. Già adesso fare il sindaco equivale ad
            assumersi quintali di rogne prendendo una
            autentica miseria, riduciamo pure i gettoni di
            presenza. Per gli sprechi inutili sono d'accordo:
            Linux ed Openoffice su tutti i PC della
            PA.Infatti a NAPOLI (E NON SOLO!!!) qualcuno amministra AGGRATIS e non sà risolvere I PROBLEMI (TRA CUI MUNNEZZA)!!!!
          • flymax scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            Forse la smetteranno di spendere denaro in giornalini del comune, forse la smetteranno di assumere persone fancazziste come nel mio municipio, dove sono tutti parenti, non c'è mai un concorso, è ci sono le signorine che escono alle 10.00 a fare la spesa, in orario di lavoro.Forse è il caso di introdurre la meritocrazia nei posti statali, chi lavora ha, chi non lavora rimane a casa.I soldi pubblici non vanno buttati, prima di tutto.Io vedo solo che l'ICI serviva ad ingrassare le casse, ad ingrassare stipendi, ad ingrassare le consulenze del cavolo per sapere se i criceti del mio comune copulano a sufficienza ed altre stronzate.Invece di chiedere ai cittadini di risparmiare per pagare l'ici, è ora di chiedere ai sindaci di non buttare i soldi dalla finestra.
          • carobeppe scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            - Scritto da: flymax
            Forse la smetteranno di spendere denaro in
            giornalini del comune, forse la smetteranno di
            assumere persone fancazziste come nel mio
            municipio, dove sono tutti parenti, non c'è mai
            un concorso, è ci sono le signorine che escono
            alle 10.00 a fare la spesa, in orario di
            lavoro.
            Forse è il caso di introdurre la meritocrazia nei
            posti statali, chi lavora ha, chi non lavora
            rimane a
            casa.
            I soldi pubblici non vanno buttati, prima di
            tutto.
            Io vedo solo che l'ICI serviva ad ingrassare le
            casse, ad ingrassare stipendi, ad ingrassare le
            consulenze del cavolo per sapere se i criceti del
            mio comune copulano a sufficienza ed altre
            stronzate.
            Invece di chiedere ai cittadini di risparmiare
            per pagare l'ici, è ora di chiedere ai sindaci di
            non buttare i soldi dalla
            finestra.Mi piacerebbe vedere i bilanci dei comuni dove vivono tutte le persone che fanno questi discorsi per capire dove effettivamente vi siano tutti questi sprechi...
          • 0verture scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            ad ingrassare le
            consulenze del cavolo per sapere se i criceti del
            mio comune copulano a sufficienza ed altre
            stronzate.Ma soprattutto i criceti... lo fanno a missionario, si cavalcano o fanno il trenino con la topina ?Credo che al tuo comune serviranno altre tre utilissime consulenze...
          • 0verture scrive:
            Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
            Nel medioevo diceva lo stesso il vescovo quando il nobile voleva far togliere la decima alla Chiesa...
      • nome e cognome scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.Non lo capisci che scrive apposta così? Ormai è uno stile di trollaggio vecchissimo da queste parti. Allora abbiamo tutto:-il troll-quello che lo prende sul serio e abbocca-quello che gli spiega che è un trollora mancano:-quello che dice: "Per me queste cose le pensa veramente"+ una battuta- Uno che scrive ROTFL alla battuta-L'ultimo che dà un suggerimento ormai inutile: "Don't feed the troll"-Infine il luchetto al thread del moderatoreAllora quando cominciamo?Cmq si scrive Blissett
        • amedeo scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          hai dimenticato quello che quota tutto il messaggio e poi aggiunge al fondo il laconico 'quoto' !
        • zizzania per il tuo prato scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: Luther Blisseth

          Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al
          comune

          per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per

          la rai serve alla televisione di stato per

          garantire qualita' di programmi -anche

          intellettuali e che non portano soldi subito- a

          tutti i cittadini. Le televisioni mediaset

          sfornano solo programmi di terza scelta. E via

          con le veline, che di sicuro interessano a

          tutti.

          Non lo capisci che scrive apposta così? Ormai è
          uno stile di trollaggio vecchissimo da queste
          parti.


          Allora abbiamo tutto:
          -il troll
          -quello che lo prende sul serio e abbocca
          -quello che gli spiega che è un troll
          ora mancano:
          -quello che dice: "Per me queste cose le pensa
          veramente"+ una
          battuta
          - Uno che scrive ROTFL alla battuta
          -L'ultimo che dà un suggerimento ormai inutile:
          "Don't feed the
          troll"
          -Infine il luchetto al thread del moderatore

          Allora quando cominciamo?

          Cmq si scrive Blissettcuoto
      • chattambulo scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.Mi sa che si droga qualcun'altro... programmi di qualità??? Si, forse qualcuno alle 3 del mattino...
      • rockroll scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.Se tu fossi stato oggettivo ti si sarebbbe anche potuto dare credito.La tassa ICI? Ma come facevamo prima...? Al pari di altre tasse distribuite, il "canone" rai come i bolli di dircolazione, l'ICI stessa, e quant'altro, vanno a confluire nelle casse delle istituzioni statali, che poi le si voglia far apparire come entrate dei comuni piuttosto che dell'istituzione RAI piuttosto che dell'istituzione "motorizzazione civile" piuttosto che altre forme di assurdo frazionamente di simili associazione a sanguisugare spesso mangiasoldi ad uso e consumo della parte "furba" di noi Italioti, cosa caspita cambia, sempre nostri esborsi a favore di dubbie istituzioni sono. Il raffronto di qualità RAI-Mediaset? Le differenze le vedi solo tu... Se mai qualche differenze c'è, e tu non la menzioni, nella tipologia dei programmi, rivolti più a noioso mantenimento di italiche tradizioni per la RAI e più ad intrattenimento generalizzato (film in particolare) per Mediaset, ma per l'abuso di cattiva qualità (essenzialmente autopubblicità e spettacoli del cavolo) e di mortiferi inserti commerciali (per altro nel caso di RAI assolutamente ingiustificati), ambedue si equivalgono ampiamente.
      • pippopluto scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

        E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.no, meglio il ritorno della carra'.... pagatelo voi il canone, la rai potete anche staccarmela, non mi interessa. Saro' libero di nn usufruire di un servizio e di non pagarlo? La rai e' come uno di quei servizi via sms costosissimi attivati senza richiesta
      • me stesso scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        Almeno striscia fa vedere le vere c.....e che succedono nel mondo e protegge qualche povero vecchietto dalle truffe.La rai è buona solo di fare c....e su c....e.Dimenticavo... Una cosa buona ce l'ha: la F1. Se perde quella... può pure chiudere i battenti! E il mondo sta solo che meglio.Mediaset dal canto suo fa c....e molto più grosse! Pure con quella cosa che a pronunciarla mi fa venire il vomito il grande fratello per cervelli piccoli piccoli... Che se mettessero un documentario sull'accoppiamento delle formiche quando sono in letargo, sarebbe meglio!
        • MegaJock scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          - Scritto da: me stesso
          Che se mettessero un
          documentario sull'accoppiamento delle formiche
          quando sono in letargo, sarebbe
          meglio!Ecco, le solite manie di protagonismo. Perchè dovremmo voler vedere un documentario sulle tue attività quotidiane? :D
      • aaaaa scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, Sapessi QUANTI SPRECHI DI SOLDI CI SONO NEI COMUNI!!!!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        contenuto non disponibile
      • W BeOS scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. ma svegliatiiiii !!!!!!
        L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, ho lavoro in un comune oer una e ti posso GARANTIRE che quei soldi non vanno assolutaomente per la realizzazione di opera coumnali, quindi visto che se li mangiano meglio in tasca mia che in tasca loro. Il comune ha comunque sufficenti entrate per svolgere le proprie attivita'
        cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Allora mi devi spiegare perche' oltre al fiume di soldi che viene dal canopne la RAI fa tanta pubblicita' come mediaset sfornando programmi orrendi.
        Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.Ma certo che di cazzate ne dici per fortuna che i tuoi "compagni" sono finalmente fuori dai coglioni.
        • Tuanonna scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

          ho lavoro in un comune oer una e ti posso
          GARANTIRE che quei soldi non vanno assolutaomente
          per la realizzazione di opera coumnali, quindi
          visto che se li mangiano meglio in tasca mia che
          in tasca loro. Il comune ha comunque sufficenti
          entrate per svolgere le proprie
          attivita'Fammi capire, hai lavorato in comune, in amministrazione immagino visto che avevi accesso da insider ai dati usati per formare il bilancio, e hai visto con i tuoi occhi che l'ICI (ma solo l'ICI) viene utilizzata per alimentare gli sprechi, mentre le altre entrate sono sufficienti per svolgere onestamente le altre attività comunali?Mi sa tanto di ca**ata.
      • Akiro scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti.comunista! ;P
      • Darth Vader scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: Luther Blisseth
        Ti droghi. L'ici e' una tassa che serve al comune
        per svolgere dei lavori, cosi' come la tassa per
        la rai serve alla televisione di stato per
        garantire qualita' di programmi -anche
        intellettuali e che non portano soldi subito- a
        tutti i cittadini. Le televisioni mediaset
        sfornano solo programmi di terza scelta. E via
        con le veline, che di sicuro interessano a
        tutti. EEEEEEEHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH? Programmi intellettuali? Ma ti stai riguardando le videocassette degli anni ottanta, dì la verità.Mi piacerebbe sapere quali sono questi "programmi intellettuali". Forse quelli che trasmettono dalle 3 alle 6 di mattina.
      • lellykelly scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        domenica in, xfactor, l'isola dei famosi, le robe della deusanio, ecc. intendevi quelle come intellettuali???????
    • fred scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o no?no perche' Rai ha una grande quantita' di rele e limiti da seguire e tutta una serie di obblighi di servizi da fornire che per l'emittente rappresentano solo perdite ma per i cittadini sono un servizio come quello degli uffici dello stato, e si tratta di servizi che ritengo importanti.Non esiste e no nesistera' mai un livello di informazione equivalente nel privato dove prevale la logica del profitto, o della sopravvivenza per i piccoli.
      • rockroll scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: fred

        Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è

        concorrenza sleale nei confronti delle altre

        emittenti...o no?

        no perche' Rai ha una grande quantita' di rele e
        limiti da seguire e tutta una serie di obblighi
        di servizi da fornire che per l'emittente
        rappresentano solo perdite ma per i cittadini
        sono un servizio come quello degli uffici dello
        stato, e si tratta di servizi che ritengo
        importanti.
        Non esiste e no nesistera' mai un livello di
        informazione equivalente nel privato dove prevale
        la logica del profitto, o della sopravvivenza per
        i
        piccoli.Tu stai parlando di come la RAI dovrebbe essere, non certo di come è...Anche a te, come ai FanBoy di Win Vista, devo dire: è sforzo inutile difendere l'indifendibile.
    • George scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      è vero che la scuola è finita però è tardi! è meglio che tu vada a dormire a lasci parlare i grandi piuttosto che tirare fuori una massa di luoghi comuni messi insieme con modalità da bar...'notte
    • anonimo scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      - Scritto da: ITA
      Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo
      tipo di proposta contro la mentalità aberrata
      comunista.
      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.
      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?
      In realtà il canone, è solo un'altro modo di
      pagare una tassa in più, se governava ancora la
      sinistra a quest'ora avrebbero riesumato tasse
      medioevali come il
      pontaggio.Quoto.VIVA SILVIO! (geek)
    • MircoM scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.comodo per lo stato togliere una imposta i cui ricavi vanno ai comuni.a questo punto il comune può cercare di rimpiazzare quei ricavi in altro modo, oppure può tagliare i servizi.il mio comune funziona bene, sprechi non ce ne sono (o sono pochi) le strade comunali sono ben mantanute, il trasporto pubblico esiste, la biblioteca comunale esiste, i prezzi della piscina comunale sono bassi, etc... tutto questo era sovvenzionato dall'ICI. adesso staremo a vedere...
      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?no, per i limiti imposti sulla raccolta pubblicitaria, e per gli obblighi di servizio pubblico delle reti rai.comunque se ne può discutere. io sarei perfettamente favorevole alla ulteriore diminuzione della raccolta pubblicitaria, eventualmente alla chiusura di una delle reti pubbliche, e alla sostituzione del fumoso canone con una bella TASSA (sì, ho scritto tassa, e non è una parolaccia) dall'importo minore, non facilmente evadibile come il canone. il tutto vincolato all'eliminazione dei programmi idioti, e al rafforzamento dei programmi di interesse pubblico. in sostanza, eliminare il canone senza fare altro significa far contare la RAI solo sulla pubblicità. a quasto punto è solo un altra televisione commerciale, e non ha senso di esistere.io onvece sarei favorevole a eliminare la pubblicità dalla rai, e trasformarla definitivamente in un servizio pubblico. e come tutti i servizi pubblici (istruzione, sanità) verrebbe sovvenzionata dalle tasse.
      • rockroll scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        @MircoMBuona la seconda parte (tassa irpef contenuta a fronte di servizio "pubblioc" RAI), male la prima (mantenimento ICI: ma come facevamo prima? informati...).
        • MircoM scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          ok, mi informo...mi dai anche qualche puntatore o devo fare tutto da solo :)
    • Pier scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      A volte penso che chi è contro l'abolizione dell'Ici, sta in affitto...
      • amedeo scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        qualcuno potrebbe anche essere proprietario come me ma che grazie alle discriminazioni sulle classi catastali continuera' a pagare l'ICI per un alloggio di 60MQ oltre a quello che verra' fuori dai comuni per racimolare qualcosa al suo posto. Sapendo poi che i signori politici a Roma non la pagano piu' per alloggi principeschi in cui vivono, mi sembra comprensibile il disappunto per questa ulteriore trovata all'italiana.
    • Daniele scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      - Scritto da: ITA
      Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo
      tipo di proposta contro la mentalità aberrata
      comunista.
      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.
      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?
      In realtà il canone, è solo un'altro modo di
      pagare una tassa in più, se governava ancora la
      sinistra a quest'ora avrebbero riesumato tasse
      medioevali come il
      pontaggio.Quante cazzate riesci a scrivere in poche righe ... l'ICI: è ovvio che i soldi che entravano da una parte ai comuni dovranno arrivare da qualche altra parte, pena l'abbattimento dei servizi (asili nido, pulizia strade, ecc.). La sinistra ha governato fino al mese scorso e non mi pare abbia ripristinato tasse medievali ....Il punto è piuttosto che la RAI non è un servizio pubblico, ma un carrozzone (in gran parte) di gentaglia raccomandata, che vive non solo sul canone ma anche sulla pubblicità (e quindi non si capisce perché percepisca il canone).Dall'altra parte, 3 reti dello stesso individuo che è capo del governo, neanche in Rwanda succede ... tra l'altro con una rete abusiva (Rete 4) con condanne della corte costituzionale, del consiglio di stato e della corte di giustizia europea.Visto il panorama, comprendo perché scrivi cazzate a ripetizione: ti hanno lavato il cervello per anni e ora credi alle barzellette che ti raccontano e le ripeti parola per parola .... i ocmunisti - ma dove sono i comunisti ?! L'ultimo comunista è Bondi ...
      • rockroll scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        Non sarai mica un pochino di sinistra?
        • Lemon scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          - Scritto da: rockroll
          Non sarai mica un pochino di sinistra?Non si può essere obbiettivi ogni tanto? non so, dimmi tu cosa ne pensi di rete 4, in Europa hanno torto? è una congiura?
    • qwerty scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      - Scritto da: ITA
      Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo
      tipo di proposta contro la mentalità aberrata
      comunista.
      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.
      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?
      In realtà il canone, è solo un'altro modo di
      pagare una tassa in più, se governava ancora la
      sinistra a quest'ora avrebbero riesumato tasse
      medioevali come il
      pontaggio.Quoto, i comunisti (e i sinistri in generale) sono la peggior razza di persone che possa esistere.
      • Tuanonna scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

        Quoto, i comunisti (e i sinistri in generale)
        sono la peggior #razza# di persone che possa
        esistere.La tua scelta di vocaboli la dice lunga sul tuo modo di pensare... Sarebbe bello poter mettere tutti i comunisti (e i sinistri in generale) in un paio di bei campi di lavoro eh? Ma tornatene a marciare.
    • Lemon scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      - Scritto da: ITA
      Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo
      tipo di proposta contro la mentalità aberrata
      comunista.
      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.
      Quando il tuo comune non ti darà più servizi (porterai i bambini a scuola con la tua auto, ti ritroverai i drogati per strada, non ci saranno le case popolari, non avrai più la biblioteca...) potrai sempre stare davanti la TV a guardarti rete4, canale 5 e italia 1.Complimenti!Riguardo il canone RAI si dovrebbero prima eliminare tutti i magna magna che fanno e poi rivedere il costo, abolirlo non mi pare il caso.
      • Appelina scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        "Quando il tuo comune non ti darà più servizi (porterai i bambini a scuola con la tua auto, ti ritroverai i drogati per strada, non ci saranno le case popolari, non avrai più la biblioteca...) potrai sempre stare davanti la TV a guardarti rete4, canale 5 e italia 1"E chi li ha mai visti sti servizi? :PNonstante ici, canoni e mille altre tasse le case mancano, i nidi mancano, gli asili mancano, i parchi fanno schifo, i drogati abbondano, gli extracomunitari abbondano, gli zingari abbondano, i furti si impennano.... Per me l'ICI non ha senso di esistere in quanto l'abitazione non è fonte di reddito, ma è un diritto fondamentale. Che i comuni si ingegnino a usare meglio le loro risorse (non pensate che l'ici sia così determinante... di soldi ne girano e se non è così evidentemente quel comune deve essere soppresso, punto e basta). Il canone rai è una tassa di possesso mascherata da canone di abbonamento. Intanto nessuno può obbligarmi ad abbonarmi ad alcun chè, ma poi se è una tassa di possesso, almeno l'onestà di chiamarla tale potrebbero averla no?Anyway, io sono per l'abolizione in quanto la RAI è già una tv commerciale come mediaset, solo che fa più schifo. E' faziosa come mediaset, solo per l'altra parte politica (il che mi sta anche bene, una volta che lo so la cosa non mi scandalizza). Usa i nostri soldi per pagare milioni e milioni di euro a gente (presentatori et similia) che per anni non fa un tubo. Ci ammazza di spot e televendite inutili.... Eliminiamola direttamente per l'amor di dio... Che ci sia uno scontro ad armi pari! Inoltre non menatemela con Rete4: la sua frequenza è stata data a Europa7 solo per fare un dispetto a Berlusconi, dato che Rete4 nel 98/99 operava già da un pezzo. Ma per fare dispetto a silvio che han deciso? Di fregarsene. Chissenefrega se quel canale trasmetteva già da anni e chissenefrega del lavoro che dava a tot persone... Inoltre se è chiaro e palese che un canale supporta un determinato schieramento politico, mi sembra che nessuno ci ordini di guardarlo no? Basta usare il telecomando e sicuramente sulla rai si trova qualcuno che osanni i comunisti o veltroni o quel che passa il convento veh....
        • Appelina scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          Ho scritto: "Anyway, io sono per l'abolizione in quanto la RAI è già una..."Intendevo passare di palo in frasca dal discorso ici alla rai... ma mi sono persa un pezzetto.. .scusate :P E' l'arterio precoce!!
        • DeMoN3 scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
          - Scritto da: AppelinaInoltre non menatemela con Rete4: la
          sua frequenza è stata data a Europa7 solo per
          fare un dispetto a Berlusconi, dato che Rete4 nel
          98/99 operava già da un pezzo. Ma per fare
          dispetto a silvio che han deciso? Di fregarsene.Ma si,Povero silvio(detto piangendo come quel comico di zelig,cornacchione mi pare si chiamasse)...Peccato che da quel che ne so esista una leggina piccola piccola che decreta che sulla rete analogica possono esistere max 2 canali per ogni proprietario...e perchè il Povero Silvio a cui tutti fanno i dispetti(magistrati compresi),può averne 3?
        • Akiro scrive:
          Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

          Inoltre non menatemela con Rete4: la
          sua frequenza è stata data a Europa7 solo per
          fare un dispetto a Berlusconi, dato che Rete4 nel
          98/99 operava già da un pezzo. Ma per fare
          dispetto a silvio che han deciso? Di fregarsene.forse dovresti informati meglio...http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/1926236.htmlse ci sono delle sentenze (notare il plurale) che dicono che deve lasciar libere le frequenze ci sarà un motivo.
    • xsxsax scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      vero.. ma non dirmi che il PD è VERAMENTE di sinistra...non ha nulla a che fare con il termine storico di _sinistra_ sono tutti paraculi, affaristi, arricchiti catto-leccaculi - Scritto da: ITA
      Sinistra=tasse. Solo il Pdl poteva fare questo
      tipo di proposta contro la mentalità aberrata
      comunista.
      Un pò come succede con l'ICI nel mio comune: dopo
      l'abolizione, il comune (comunista) sta cercando
      dei stratagemmi per prendere comunque soldi dai
      cittadini.
      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?
      In realtà il canone, è solo un'altro modo di
      pagare una tassa in più, se governava ancora la
      sinistra a quest'ora avrebbero riesumato tasse
      medioevali come il
      pontaggio.
      • Tuanonna scrive:
        Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
        - Scritto da: xsxsax
        vero.. ma non dirmi che il PD è VERAMENTE di
        sinistra...
        non ha nulla a che fare con il termine storico di
        _sinistra_

        sono tutti paraculi, affaristi, arricchiti
        catto-leccaculiMi sembra che tu dia un giudizio piuttosto generalizzato su centinaia di migliaia di iscritti al PD, me compreso. E perdonami ma non mi sento ne un paraculo, ne un affarista, ne un arrichito, e per carità ne catto ne leccaculo.Il PD rappresenta quella parte della sinistra che ha obiettivi realizzabili nel concreto e si muove per raggiungerli, senza il guinzaglio della sinistra radicale che, per troppo a lungo, a frenato l'evoluzione del Paese in nome di testardi principi, totalmente anacronistici nel mondo moderno.E dopo la disfatta totale cosa ha deciso di fare la sinistra radicale? Tornare ai vecchi simboli! Falce e martello! Invece di cercare di evolversi, torna al passato, e torna a rappresentare quella fetta sempre più piccola di vetero-comunisti, mentre il berlusca e la lega ci sottraggono gli operai da sotto il naso con promesse di facili risparmi.E' ora che la sinistra si svegli.
    • An Onimo scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      Infatti solo uno pi-di-ellino poteva scrivere "un'altro" e "un pò".
    • Homo Dubitans scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare

      Se la Rai ha il canone e la publicità, allora è
      concorrenza sleale nei confronti delle altre
      emittenti...o
      no?E occupare abusivamente due reti nazionali (Canale 5 prima e Rete 4 poi), facendosele legalizzare dopo con una tangente da 21 miliardi a Craxi, che cos'è? Alta imprenditoria?Gli altri gruppi editoriali che nel 1985 si stavano lanciando nel servizio televisivo e che sono stati spazzati via o relegati alle frequenze locali perchè hanno giocato pulito rispettando le regole cosa sono? Incapaci?Ah, ma chi dice queste cose è un comunista anticristiano senza Dio che muore d'invidia e vuole colpire il Grande Benefattore dell'Umanità...Vabbè.Ogni popolo ha il governo che merita.E il nostro merita Bossi, Fini, Prodi, Veltroni e Berlusconi.
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      Beh certo viva la destra che tassa i petrolieri... secondo te la tassa poi su chi ricade? Uguale con l'ICI....Se la Lega la smettesse di far parte di quella fogna di PDL, avrebbe il mio voto...
    • Senbee scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      Ti droghi.L'ICI di giugno è stata abbassata DA PRODI.C'è stato un taglio complessivo del 40% dell'ICI (cosicché chi guadagna poco ha avuto un taglio del 100%, chi è ricco la paga tutta), che parte appunto da giugno. È stata finanziata completamente con fondi statali, in modo da non gravare sui Comuni.Il programma del PDL è di usare altri eventuali fondi (se ci saranno) per togliere anche il resto dell'ICI, quello che pagano i ricchi. Il PD invece voleva destinare quei fondi a chi deve pagare l'affitto ma guadagna pochissimo.Ovviamente Berlusconi si sta prendendo il merito del taglio dell'ICI. E tu ci caschi.
    • giuseppe scrive:
      Re: Giusto. Solo il PDL lo poteva fare
      io lo pago per quieto vivere ( non credo che i delinquenti lo paghino visto che non hanno nulla da perdere e di certo non mandano nessuno a chiedere soldi a mafiosi ed altro ),quello che dico è ma se vogliono soldi facessero come sky che ti manda la smart card ( chi lo vuol vedere si abbona ), no che minacciano repressioni contro le famiglie per papparsi milioni di euro e ingrassare persone che a noi sono sconosciute ed inutili con i problemi che attualmente affliggono CHI LAVORA!!!!!.
  • Pino La Lavatrice scrive:
    Basterebbe...
    Basterebbe dar modo a chi non vuole usufruire dei "prodotti" RAI, di poterlo fare. Ovviamente in quel caso il canone diventerebbe non dovuto.Col digitale tutto questo dovrebbe divenire attuabile in maniera immediata e a costo 0. ma dubito ce ne sia la volontà.
    • bontakun88 scrive:
      Re: Basterebbe...
      in realtà su internet da qualche parte avevo letto di questa intenzione da parte della rai
    • carobeppe scrive:
      Re: Basterebbe...
      - Scritto da: Pino La Lavatrice
      Basterebbe dar modo a chi non vuole usufruire dei
      "prodotti" RAI, di poterlo fare. Ovviamente in
      quel caso il canone diventerebbe non
      dovuto.

      Col digitale tutto questo dovrebbe divenire
      attuabile in maniera immediata e a costo 0. ma
      dubito ce ne sia la
      volontà.Dajela con sto digitale... ma l'avete ancora capito che la copertura del digitale terrestre fa ridere i polli? E che se ho 3 televisori in casa non li cambio per passare al digitale? Innanzi compro 3 decoder DVB-S FTA che sono una tecnologia sicuramente meno obsoleta e mi offrono non 10 ma 1000 canali.
      • anonimo scrive:
        Re: Basterebbe...
        - Scritto da: carobeppe
        Dajela con sto digitale... ma l'avete ancora
        capito che la copertura del digitale terrestre fa
        ridere i polli? E che se ho 3 televisori in casa
        non li cambio per passare al digitale? Innanzi
        compro 3 decoder DVB-S FTA che sono una
        tecnologia sicuramente meno obsoleta e mi offrono
        non 10 ma 1000
        canali.Compra un decoder DVB-S+T o meglio uno DVB-S+T+IP Se alla WII aggiungono un decoder TV è il massimo
        • carobeppe scrive:
          Re: Basterebbe...

          Compra un decoder DVB-S+T o meglio uno DVB-S+T+IP

          Se alla WII aggiungono un decoder TV è il massimoRagazzo, ma sai leggere? Prima ti parlo di copertura scarsa e tu mi proponi un decoder terrestre+satellitare+IP quando è da tre mesi che sono in "broadband" con una connessione hiperlan a 512 da 29 euro + iva al mese e mediaset in analogico si vede a malapena. Il mondo è anche al di fuori delle grandi città, lo vogliamo capire?
          • anonimo scrive:
            Re: Basterebbe...
            - Scritto da: carobeppe

            Compra un decoder DVB-S+T o meglio uno
            DVB-S+T+IP




            Se alla WII aggiungono un decoder TV è il
            massimo

            Ragazzo, ma sai leggere? Prima ti parlo di
            copertura scarsa e tu mi proponi un decoder
            terrestre+satellitare+IP quando è da tre mesi che
            sono in "broadband" con una connessione hiperlan
            a 512 da 29 euro + iva al mese e mediaset in
            analogico si vede a malapena. Il mondo è anche al
            di fuori delle grandi città, lo vogliamo
            capire?Era una battuta, se devi comperare un decoder allora comprati quello che ti offre tutti i tipi di connessione se il prezzo non è esagerato. Per chi fa decoder offrire i tre tipi di connessione costa uguale.Per quanto riguarda la copertura in banda larga l'infrastruttura per l'ultimo miglio dovrebbe essere pubblica , così come il Comune pensa alle fognature deve pensare anche al cablaggio cittadino. Oppure si obbliga il distributore di energia elettrica a portarti in parallelo anche il cavo per la banda larga che gli operatori affitteranno da loro e non da Telecom Italia.
          • carobeppe scrive:
            Re: Basterebbe...

            Per quanto riguarda la copertura in banda larga
            l'infrastruttura per l'ultimo miglio dovrebbe
            essere pubblica , così come il Comune pensa alle
            fognature deve pensare anche al cablaggio
            cittadino. Oppure si obbliga il distributore di
            energia elettrica a portarti in parallelo anche
            il cavo per la banda larga che gli operatori
            affitteranno da loro e non da Telecom
            Italia.Ti do ragione al 100%. Però abbiamo voluto la privatizzazione della SIP negli anni 90, ora non ci sta più bene? Secondo te in un governo liberista come questo (o meglio, come questi ultimi) sarebbe possibile? E poi, te l'assicuro, non è neanche un problema di ultimo miglio, dammi retta! Io ho il mio bel doppino telefonico collegato in centrale, alla quale centrale non arriva un bit di banda. Il problema è oltre il semplice doppino! Non per nulla attualmente il mio ISP prende la banda (di una normale ADSL) da un comune a 13 km da casa mia, la porta via hiperlan al comune di fronte al mio (3 km) e me la fornisce ad onde radio... 16 km dal doppino a banda larga più vicino, non male eh! E ti assicuro che è una manna dal cielo!!!
          • anonimo scrive:
            Re: Basterebbe...
            - Scritto da: carobeppe
            Ti do ragione al 100%. Però abbiamo voluto la
            privatizzazione della SIP negli anni 90, ora non
            ci sta più bene? Secondo te in un governo
            liberista come questo (o meglio, come questi
            ultimi) sarebbe possibile?E' stata privatizzata male , l'ultimo miglio doveva passare ai Comuni. E poi, te l'assicuro,
            non è neanche un problema di ultimo miglio, dammi
            retta! Io ho il mio bel doppino telefonico
            collegato in centrale, alla quale centrale non
            arriva un bit di banda. Il problema è oltre il
            semplice doppino! Non per nulla attualmente il
            mio ISP prende la banda (di una normale ADSL) da
            un comune a 13 km da casa mia, la porta via
            hiperlan al comune di fronte al mio (3 km) e me
            la fornisce ad onde radio... 16 km dal doppino a
            banda larga più vicino, non male eh! E ti
            assicuro che è una manna dal
            cielo!!!Oltre al costo dell'affitto del doppino o della futura fibra ottica per gli operatori c'è il costo dello spazio dell'armadio presso la sede Telecom Italia di zona e questo costo è spaventosamente alto e quindi se non si hanno tantissimi clienti in zona e antieconomico.Vodafone con la soluzione della scatola che si collega sia ad adsl che umts dovrebbe essere vincente, acquisisce nuovi clienti in nuove zone ma legando la scatola ad un numero fisso può continuare a diversificare i prezzi tra l'uso del telefonino e quello di una chimata da casa. Realizzare una infrastruttura di ultimo miglio radio costa meno che realizzarla in cavi ma posso far pagare di più i clienti. Vedremo che succede con il wi-max dove la cosa difficile e trovare le torri o i siti in generale dove piazzare le antenne e ne servono tante perchè se ne metto poche si satura presto la banda disponibile.
          • linaro scrive:
            Re: Basterebbe...
            sì già l'umts... leggo sul sito 5 euro al giorno!Ma siamo matti? se la tengano...
    • me stesso scrive:
      Re: Basterebbe...
      E perchè dovrebbe farlo, la rai? Solo per perdere ciò che fa mangiare i dirigenti, senza fare nulla?No, no... non lo faranno mai! E' come se il vostro capo vi promette che vi triplica lo stipendio se lavorate mezz'ora in più per 4 anni. Ovviamente dopo che sono finiti i 4 anni.Alla fine del 4 anno, troverà il modo per dirvi che non siete più necessari.E' una grossa utopia che la rai voglia consentire di non pagare il canone!
  • iononlopago scrive:
    non sono d'accordo
    una sola rete pubblica e senza pubblicità. il canone va mantenuto.
    • AVVE scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.QUOTO
      • The FoX scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: AVVE
        - Scritto da: iononlopago

        una sola rete pubblica e senza pubblicità. il

        canone va

        mantenuto.

        QUOTOIo invece non quoto!!!!Il Canone e' solo una grande truffa.La Rai vuole sperperare soldi.Spenda quelli della pubblicita'.Deve fare servizio pubblico.Allora spenda quelli che lo Stato gli passera' dalle tasse generaliste, che appunto servono a pagare i servizi pubblici. E che pesano sui singoli in proporzione alla capacita' contributiva. E non su chiunque abbia un videocitofono...Ed una rete (Rai3) senza pubblicita'.
        • claudio scrive:
          Re: non sono d'accordo
          le tasse generaliste non vanno alla RAI, essa prende una parte dal canone e molto dalla pubblicità, ma questo vuol dire fare una programmazione che punta all'odiens e non alla cultura e alla informazione.Quindi giusto il canone per una sola tv pubblica senza neanche un briciolo di pubblicità
          • Athlon64 scrive:
            Re: non sono d'accordo
            - Scritto da: claudio
            questo vuol dire fare una
            programmazione che punta all'odiensOdiens? Era una trasmissione di diversi anni fa della Mediaset se non sbaglio.Forse forse intendevi "audience"?
          • pippo scrive:
            Re: non sono d'accordo
            - Scritto da: claudio
            le tasse generaliste non vanno alla RAI, essa
            prende una parte dal canone e molto dalla
            pubblicità, ma questo vuol dire fare una
            programmazione che punta all'odiens e non alla
            cultura e alla
            informazione.le tasse generaliste non vanno alla RAI, ma niente impedisce che la Rai ne riceva una quota, come niente obbliga la RAI a fare pubblicità
            Quindi giusto il canone per una sola tv pubblica
            senza neanche un briciolo di
            pubblicitàquindi giusto una tv che fornisca solo un servizio pubblico a carico della sola fiscalità generale.P.S. Se il "canone" è il corrispettivo di un servizio esso deve essere pagato solo da chi ne fruisce (paga il biglietto del bus solo chi lo usa); se è una tassa di possesso si definisca l'oggetto da tassare e lo si moltiplichi per il numero degli oggetti posseduti (due televisori due canoni).In questa seconda ipotesi credo sia difficile associare l'oggetto al proprietario (occorrerebbe un registro degli oggetti a similitudine del registro degli immobili (sic!)); forse è più praticabile una tassa una tantum da applicare al momento dell'acquisto.Ovviamente io penso che il canone debba essere il corrispettivo di un servizio, il cui costo non deve però essere "pareggiato" mediante il canone ma attraverso la fiscalità generale, in quanto detto servizio pubblico di informazione (dovuto per rispondere ad un diritto dell'informazione dei cittadini) viene fornito e potenzialmente viene fruito da tutti i cittadini.
          • Senbee scrive:
            Re: non sono d'accordo
            I servizi pubblici possono benissimo essere a spese di tutti ma riservati solo a chi ne usufruisce.La sanità, per esempio: tutti pagano, ma ne usufruiscono solo gli ammalati.Siccome la RAI dovrebbe essere cultura e informazione, non si può pensare che un cittadino possa scegliere se usufruire o meno di cultura e informazione: come l'istruzione, come la salute, come l'acqua, sono beni indisponibili e imprescindibili.Giusto quindi far pagare una tassa A TUTTI (molto piccola) e magari abbassare altre tasse inutili in modo da mantenere uguale il prelievo fiscale, da dirottare a UN solo canale televisivo di Stato, NON LOTTIZZATO, slegato dall'Auditel, senza pubblicità, che faccia solo informazione, e cultura (da Report a Passepartout, da Ulisse a Neapolis, da Gargantua a Fuori Orario... ma anche satira, teatro, musica classica, eccetera...)Fra parentesi, questo è il sistema della BBC.
          • lellykelly scrive:
            Re: non sono d'accordo
            però se uno non ha la tv mica deve pagare ugualmente? se si, dovremmo essere tutti intellettualmente "avanti", secondo me se non ho la tv col tubo che pago il canone, a meno che fin da piccolo io abbia ricevuto la giusta educazione per, una volta grande, pensare a tutti e non solo a me.come con la differenziata, c'è qualcuno che si ostina a non farla e se ne sbatte.
          • Senbee scrive:
            Re: non sono d'accordo
            La RAI non è solo TV. È radio, è internet, è digitalizzazione di tutti i contenuti della storia della TV e della radio italiana, a disposizione (o almeno così dovrebbe essere) su internet.È una parte iestimabile della cultura del nostro paese, che deve continuare a esistere, ma non com'è adesso. Se diventa quello che dovrebbe essere, è giusto che tutti paghino le tasse per tenerla su.Sarebbe come far pagare le tasse sulle belle arti solo a chi va al museo. Sarebbe sbagliatissimo.
      • Stefano scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Io sinceramente trovo giusto un canone se fosse una tassa "CORRETTA" cioè una tassa veramente su dei canali "senza" pubblicità (e invece di pubblicità ce ne...) e con programmi corretti e non le schifezze se vediamo.....addirittura lo STATO l'ha chiamata tassa sul possesso del televisore...perchè non ha mantenuto il nome corretto???? lo sanno pure loro che non possono fare pagare un servizio che qualitativamente fa pena, cosi' hanno raggirato la tassa in questo modo meschino. Poi è corretta se TUTTI la pagano....non che i "soliti" imbecilli la pagano e il resto dell'italia no, quindi a mio parere la devono tirare via per correttezza...tanto inventeranno un'altra tassa all'"italiana" per recuperare i soldi.
      • vac scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Se facesse realmente un servizio di pubblica utilità...
        • visionx scrive:
          Re: non sono d'accordo
          la pubblica utilità esiste : trasmisisoni come "la storia siamo noi" ne è la riprova.sono cmq d'accordo sul fatto che quello che viene fatto vedere in fascie orarie umane e' ++++++ analoga a quella del diretto concorrente.però a quel punto se non ci fosse la detta ++++++ non ci sarebbero gli introiti pubblicitari, senza introiti pubblicitari non ci sono nemmeno i fondi per fare le trasmissioni utili.purtroppo e' un circolo vizioso
          • Bruno scrive:
            Re: non sono d'accordo
            circolo vizioso un bel corno: i soldi per le trasmissioni decenti si possono prendere come tutte le altre tasse normali, in base al reddito di ogni cittadino. La pubblicità televisiva non solo non è indispensabile, ma è anche la più grande macchina mai creata per plagiare le persone. e funziona benissimo.
    • molok scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Io sono per una soluzione "mista": mantenere le tre reti, che hanno senso d'esistere, mantenere il canone e mantenere la pubblicità (magari in maniera minore), ma soprattutto abbandonare programmi idioti che magari costano pure una cifra e svoltare bruscamente verso il giornalismo vero, d'inchiesta e programmi di approfondimento; i quali tra l'altro costano molto meno che (ad esempio) San Remo o altre cazzate del genere.Togliere il canone vuol dire far diventare una tv commerciale e sinceramente non ne sento il bisogno.
      • fred scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Sottoscrivo; no nesistono servizi equivalenti ne' sviluppo nel privato, purtroppo chi non si informa fatica ad accorgersene.
    • Real_Enneci scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Io penso che siete i soliti perbenisti del cavolo, grazie per questi interventi, con la gente del vostro calibro non cambierà mai un cavolo!Ancora complimenti!
      • molok scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Perbenisti?Puoi cercare di esprimere meglio il tuo pensiero? C'è qualcosa che mi sfugge.
        • pippopluto scrive:
          Re: non sono d'accordo
          - Scritto da: molok
          Perbenisti?
          Puoi cercare di esprimere meglio il tuo pensiero?
          C'è qualcosa che mi
          sfugge.probabilemnte perche' sei troppo parruccone per vedere piu' in la' del tuo naso... La rai e' GIA' una tv commerciale, con i programmi fuffa, le coscie al vento a qualsiasi ora e zeppa di pubblicita'. Con la differenza che gli regaliamo pure dei soldi. Ditemi voi se si deve andare avanti cosi'...In italia + soldi si danno + ne vengono mangiati, tanto vale diminuire la pressione fiscale cominciando da queste cose, fortunatamente qno l'ha capito. altri non ci arrivano. Ma scommetto che sono gli stessi che "votano contro" e stavolta hanno preso pan per focaccia :)
          • molok scrive:
            Re: non sono d'accordo
            Ma sono d'accordo che allo stato attuale fa PENA, ma secondo me bisogna riformare la RAI, non affondarla togliendogli il canone. Ricordo che nel Regno Unito c'è la BBC che vive con il canone dei cittadini (che per inciso è il triplo di quello italiano) ed è comunque un network che qualcosa di decente ogni tanto lo tira fuori.Meno Cucuzza e più Gabanelli.
          • Real_Enneci scrive:
            Re: non sono d'accordo
            - Scritto da: molok
            Ma sono d'accordo che allo stato attuale fa PENA,
            ma secondo me bisogna riformare la RAI, non
            affondarla togliendogli il canone. Ricordo che
            nel Regno Unito c'è la BBC che vive con il canone
            dei cittadini (che per inciso è il triplo di
            quello italiano) ed è comunque un network che
            qualcosa di decente ogni tanto lo tira
            fuori.

            Meno Cucuzza e più Gabanelli.Affonarla togliendo il canone? cazzo spari!!??Secondo te gli spot li fanno a titolo gratuito? parliamo di milioni e milioni di euro!!!!Se te vuoi regalare i soldi in giro per ottenere ZERO fai pure, a me sinceramente anche se andasse in fallimento la RAI non me ne potrebbe fregare de meno, tanto non la guardo mai...
      • carobeppe scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: Real_Enneci
        Io penso che siete i soliti perbenisti del
        cavolo, grazie per questi interventi, con la
        gente del vostro calibro non cambierà mai un
        cavolo!

        Ancora complimenti!Bravo, mi hai proprio convinto! Tu si che sai argomentare le tue tesi!!!
    • Paolino scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Contrarissimo. Io non lo pago, se lo tolgono i soldi per compensare, li prenderanno da qualche altra parte e c'è il rischio che li prendano anche a me.Scherzi a parte, il problema non è il canone, ma i programmi offerti e in generale come vengono usati quei soldi.
    • Vega scrive:
      Re: non sono d'accordo
      per me invece dovrebbero equiparare la tele pubblica alla privata e prendere soldi dalla pubblicità... che, anche se negano, è agli stessi livelli.
      • a n o n i m o scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: Vega
        per me invece dovrebbero equiparare la tele
        pubblica alla privata e prendere soldi dalla
        pubblicità... che, anche se negano, è agli stessi
        livelli.si ma indovina chi gliela venda la pubblicità alla RAI ? ;)
        • Vega scrive:
          Re: non sono d'accordo
          chi gliela vende?
          • claudio scrive:
            Re: non sono d'accordo
            Pubblitalia 80 di Berlusconi, che ha in mano il 90% della pubblicita della televisione nazionale RAI, Mediaset e La7
          • Vega scrive:
            Re: non sono d'accordo
            se la rai non si sveglia sono cacchi loro
          • miao scrive:
            Re: non sono d'accordo
            E siccome la rai teoricamente e' dello Stato e lo stato (sempre teoricamente) siamo noi, sono cacchi nostri.In pratica la rai e' dei partiti per farci clientelarismo e propaganda e dei dirigenti della rai per farci carriera.Io la televisione non ce l'ho e il canone non lo pago.
      • claudio scrive:
        Re: non sono d'accordo
        se tolgono il canone la pubblicità raddoppierà e pagheremo attarverso i prodotti pubblicizzati molto di più di quanto oggi paghiamo con il canone
      • Akiro scrive:
        Re: non sono d'accordo

        che, anche se negano, è agli stessi
        livelli.per me no.spot, televendite, etc... sono molto più diffuse sulle tv private
    • Anonimo scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Abolire il canone, senza se e senza ma.Il canone è stato introdotto in una epoca in cui il televisore era un bene di lusso quindi era comprensibile una tassa su un bene di lusso.Oggi il televisore non può certo essere considerato un bene di lusso, quindi è scandaloso far pagare una tassa per il semplice possesso del televisore.Tanto più che è una palese ed enorme violazione della concorrenza dal momento che c'è una azienda che incassa soldi grazie ad una legge dello stato mentre le altre aziende i soldi se li devono guadagnare con la pubblicità e si trovano a dover competere con una azienda che ogni anno riceve centinaia di milioni di euro da una tassa pagata dai cittadini.Il canone non va abbassato, va abolito.E siccome pare che ci sia chi è felice e contento di pagarlo si potrebbe lasciare la possibilità a queste persone di continuare a pagarlo.
      • anonimo scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Pensa ai risparmi di soldi e tempo per non dover più incassare una tassa con molti evasori e con tutta quella carta che si consuma per convincere chi non paga e anche chi non ha il televisore a pagarlaPoste e Tabaccai gli unici a rimpiangere questo balzello
    • rockroll scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Per me le reti possono essere anche tre come le attuali, ma DEVONO essere servizio sociale istituzionale a carico dello Stato, che farà fronte alle relative spese prelevandole dalle entrate (tasse), che tutti paghiamo o dovremmo pagere in funzione dell'imponibile raggiunto. E' chiaro cha a questo punto non ci deve essere alcuna forma di pubblicità, concordo pienamente, e che i programmi messi in onda, tutti, dal primo all'ultimo, devono rivestire interesse SOCIALE generale. Quindi molte trasmissioni informative, scientifiche, culturali, di attualità, di pubblica utilità, ..., e nessuna concessione alle varie forme di TV spazzatura che per pietà non sto a riportare; e sondaggi per "aggiustare il tiro" sulle esigenze degli spettatori, visto che sono spettatori paganti ed hanno diritto a dire la loro su come i loro soldi vengono spesi, e non solo ad avere passivamente quel ridicolo "posto in prima fila".
      • rockroll scrive:
        Re: non sono d'accordo
        Chiedo scusa, ho detto la mia di getto appena letto il primo intervento, senza avvedermi che altri proponevano argomenti simili al quanto da me proposto.
        • Magoma scrive:
          Re: non sono d'accordo
          Io potrei essere d'accordo a pagare se in italia ci fosse una Bbc, non dimentichiamoco che anche in altri paesi europei si paga il canone televisivo.Comunque pagare e avere magari una rete ad uso esclusivamente sociale, basta pagare per dare i soldi a pippo baudo, la pensione se le fatta con i nostri contributi a mamma rai!
      • xcnrfghdfgh n scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: rockroll
        - Scritto da: iononlopago

        una sola rete pubblica e senza pubblicità. il

        canone va

        mantenuto.
        Per me le reti possono essere anche tre come le
        attuali, ma DEVONO essere servizio sociale
        istituzionale a carico dello Stato, che farà
        fronte alle relative spese prelevandole dalle
        entrate (tasse), che tutti paghiamo o dovremmo
        pagere in funzione dell'imponibile raggiunto.a me non interessa la televisione, non ne posseggo e non vedo perche' dovrei pagare il canone se ho dei pc senza scheda tv; e no, la televisione non e' uno di quei servizi pubblici necessari, non e' la sanita', non sono le strade o qualsiasi altro servizio che ha senso venga fornito dallo stato e pagato con le tasse di noi cittadini; e' solo intrattenimento (l'informazione ormai e' accessibile da internet in maniera migliore sia in quantita' che in qualita') ed e' inaccettabile che l'intrattenimento sia un servizio di stato (panem et circenses)
    • xcnrfghdfgh n scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.a me non interessa la televisione, non ne posseggo e non vedo perche' dovrei pagare il canone se ho dei pc senza scheda tv; e no, la televisione non e' uno di quei servizi pubblici necessari, non e' la sanita', non sono le strade o qualsiasi altro servizio che ha senso venga fornito dallo stato e pagato con le tasse di noi cittadini; e' solo intrattenimento (l'informazione ormai e' accessibile da internet in maniera migliore sia in quantita' che in qualita') ed e' inaccettabile che l'intrattenimento sia un servizio di stato (panem et circenses)
      • Anonimo scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: xcnrfghdfgh n
        - Scritto da: iononlopago

        una sola rete pubblica e senza pubblicità. il

        canone va

        mantenuto.

        a me non interessa la televisione, non ne
        posseggo e non vedo perche' dovrei pagare il
        canone se ho dei pc senza scheda tv; e no, la
        televisione non e' uno di quei servizi pubblici
        necessari, non e' la sanita', non sono le strade
        o qualsiasi altro servizio che ha senso venga
        fornito dallo stato e pagato con le tasse di noi
        cittadini; e' solo intrattenimento
        (l'informazione ormai e' accessibile da internet
        in maniera migliore sia in quantita' che in
        qualita') ed e' inaccettabile che
        l'intrattenimento sia un servizio di stato (panem
        et
        circenses)QUOTO
        • koteko scrive:
          Re: non sono d'accordo
          Dimentichi che siamo in italia, lo dimenticano in molti purtroppo.Gli ultraquarantenni sono svariati milioni di persone, e quanti di loro usano internet? molto pochi, purtroppo.E anche tra i ragazzi (quelli della mia generazione, classe '87, per esperienza diretta) c'e' pochissima consapevolezza delle manipolazioni della realta' tramite omissioni piu' o meno evidenti, trucchi linguistici e persuasione; raro, se non a volte rarissimo, non dico tanto l'interesse, ma la "tensione", la curiosita' di scoprire se quello che ho letto sul giornale X o sentito al tg Y e' vero, corrisponde a realta', o si andra' semplicemente a sommare al mondo parallelo della propria personale realta' percepita.Tutto questo per dire:La televisione e', ahime', ancora un canale importantissimo, strategico: per chi ne tiene le fila, per controllare le opinioni e far ingoiare docilmente pillole amare; per noi comuni mortali, come campo di "battaglia" per pretendere, da chi votiamo, modalita' piu' trasparenti e oneste nelle trasmissioni.a prima vista, vorremmo tutti smettere di pagare il canone, cosi' come l'ici, il bollo auto, etc. personalmente, mi piacerebbe smettere di pagare anche la carta igienica, i pan di stelle e la birra.pero' una televisione statale le cui uniche entrate sono le pubblicita'....si ridurrebbe, come in parte gia' e', nella visione di spot con piccole interruzioni di programmi da due soldi, messi li solo per assecondare la capronaggine delle "masse", e, in molti casi, aumentarla.Cosa che non vorrei da una tv di Stato come si deve.Dopo un po', verrebbe meno il senso di quest'accrocchio statale, che perderebbe la sua funzione molto utopistica di informatore oggettivo e oltre ogni controversia e legge di mercato, e poiche' lo Stato e' un cattivo imprenditore, verrebbe sicuramente privatizzata.Prima che questo accada, quindi, sarebbe utile una riorganizzazione seria e coerente della Rai, nonche' una seria "cura" all'intero mercato televisivo italiano, liberalizzando e creando effettiva concorrenza e qualita'.A quel punto, la rai si potrebbe anche mettere in discussione...non finirebbe in pasto ai lupi, come IMHO finira' in qualsiasi caso, durante questa legislatura, perche' dubito che quanto detto prima succedera' mai.buona notte :S
      • Alex scrive:
        Re: non sono d'accordo
        - Scritto da: xcnrfghdfgh n
        a me non interessa la televisione, non ne
        posseggo e non vedo perche' dovrei pagare il
        canone se ho dei pc senza scheda tv; e no, la
        televisione non e' uno di quei servizi pubblici
        necessari, non e' la sanita', non sono le strade
        o qualsiasi altro servizio che ha senso venga
        fornito dallo stato e pagato con le tasse di noi
        cittadini; e' solo intrattenimento
        (l'informazione ormai e' accessibile da internet
        in maniera migliore sia in quantita' che in
        qualita') ed e' inaccettabile che
        l'intrattenimento sia un servizio di stato (panem
        et circenses)Sry questo è un ragionamento molto ottuso ed egoista. Internet non è il maggior veicolo informativo in italia, la televisione si e lo stato DEVE mantenere un servizio pubblico di informazione. Perchè accada ciò che dici te prima di tutto si dovrebbe privatizzare la rete internet in italia, separarla dai servizi e garantirne l'accesso in tutto il paese (Cosa che la TV FA), in secondo luogo dovrebbe avere la stessa facilià di accesso di "pigiare un pulsante, posare il culo, ascoltare".
    • Manuel88 scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.lol che mega trollata con tanto di abbocconi
    • beebox scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Forse. Ma allora diventa una tassa, che deve andare in base al reddito e rientrare nella fiscalità generale. E più che mai deve essere chiaro per quali apparecchi si paga, e per quali no.
    • takedown2000 scrive:
      Re: non sono d'accordo
      AMEN !!ma nn pagato con bollettino . si fanno pagare con le tasse e direi che con 20 Eu x 1 canale di informazione e qualche documentario sono + che sufficienti. Le puttanate delle trasmissioni con le scatole e i reality li mandiamo all'inceneritore dei rifiuti che è l'unico posto degno !- Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.
    • 1977 scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Non quoto.Va bene la rete pubblica, ma che la pagassero tutti. Prendiamo una % delle tasse di tutti gli italiani e sovvenzioniamo la RAI. Ma non che lo paghi sempre e solo uno su 10.
    • issue scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Se fosse per me non solo andrebbe mantenuto, come le tre reti e la denominazione (= canone RAI), ma sarei disposto a pagarlo anche 150. A patto che ci fosse una reale varietà di programmi, le repliche, che iniziassero puntualmente, i titoli di testa e coda completi.
    • Athlon64 scrive:
      Re: non sono d'accordo
      - Scritto da: iononlopago
      una sola rete pubblica e senza pubblicità. il
      canone va
      mantenuto.Non sono d'accordo. Quale rete deve restare pubblica? In base a quali criteri? Con quale trasmissioni? Ci servono due nuove reti commerciali?Secondo me il canone andrebbe abolito, la RAI finanziata con le normali tasse proporzionate al reddito, mantendendo una programmazione generalista (la tradizione di spettacolo e varietà di qualità della RAI è antica quanto la televisione stessa...) eliminando al limite trasmissioni discutibili come "L'isola dei famosi" e le varie "Vita in diretta"...
    • Chazer scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Basta che non debba pagare il canone per andare su internet però, e che possa comunque avere una televisione per giocare coi videogiochi o i DVD. A me della Rai non me ne frega niente.
    • uranux scrive:
      Re: non sono d'accordo
      ALLORA PAGATEVELO VOI !Noi non vogliamo pagare proprio nulla.Tyson ospite di Bonolis e' servizio pubblico !?!?!?Vedere la Venier ogni settimana in televisione a fare i giochini spastici e' servizio pubblico ?E soprattutto perche' dovrei considerare informazione faziosa un servizio pubblico ?!!??!Non esiste. Rai come tutti gli altri ... pubblicità e liberalizzazione.Ah dimenticavo.Per quale motivo persino chi ha solo un computer e per di più senza scheda tv, deve pagare il canone ?Andiamo possiamo fare tutta la filosofia che si vuole, ma tanto la verità è una sola: L'introito fa gola.
    • ciccio scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Ma ci pensateche con i nostri soldi ci pagano MASSIMO GILETTI!!!!!Porcapu....
    • Lucianino scrive:
      Re: non sono d'accordo
      Senza pubblicità ? Ma dove vivi ?
Chiudi i commenti