Acer, trimestrale in perdita

Risultati negativi per il produttore taiwanese di personal computer. Acer riduce le scorte di magazzino e dice che sarà "impossibile" tornare al profitto nel corso del 2011
Risultati negativi per il produttore taiwanese di personal computer. Acer riduce le scorte di magazzino e dice che sarà "impossibile" tornare al profitto nel corso del 2011

Il mercato dei PC è stabile con tendenza negativa , le prospettive dei tablet oltre il pascolo recintato di Apple iPad ancora incerte , e così Acer si trova costretta a rendere nota la sua prima trimestrale in perdita degli ultimi 10 anni.

Il secondo trimestre dell’anno fiscale si è concluso con una perdita netta di 234 milioni di dollari, dice il colosso taiwanese dei PC portatili e dei netbook, a fronte di ricavi che nel 2010 ammontavano a 3,6 miliardi di dollari. Negative le vendite, con un meno 23 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Dopo l’ abbandono del CEO italiano Gianfranco Lanci per divergenze con il consiglio di amministrazione sulle decisioni strategiche da prendere per il futuro, Acer risente della stagnazione nel mercato PC in conseguenza alla depressione delle economie dei mercati USA e UE.

Effetto iPad sulle vendite di sistemi Acer? Il presidente J.T. Wang minimizza l’impatto del gadget Apple sul mercato dei PC propriamente detti parlando di una “febbre da tablet” in discesa e di un crescente interesse dei consumatori nei confronti dei notebook . Ciò detto, per la prima volta in un periodo di tempo molto lungo Acer dice che sarà “impossibile” raggiungere il profitto entro l’anno fiscale.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 08 2011
Link copiato negli appunti