Adobe scaglia Marte contro MS XPS

L'azienda risponde al lancio Microsoft di un formato rivale a PDF e infarcisce di XML il suo celebre standard dando vita ad un formato, Mars, più flessibile e amico delle applicazioni web-based

Roma – I concorrenti di Microsoft hanno ormai imparato a non sottovalutare le mosse del gigante di Redmond, nemmeno quando queste appaiono tardive. È il caso di Adobe , che pur dominando il mercato della gestione documentale, ha deciso di rispondere prontamente al lancio del nuovo formato XPS di Microsoft.

Descritto da più parti come l’anti-PDF , XPS è un formato basato su XML che mima molte delle funzionalità di PDF e PostScript: permette di visualizzare e stampare i documenti così come sono stati salvati e in modo indipendente dalla piattaforma. Microsoft si è già attivata per rendere XPS uno standard industriale e per spingerlo sulle stampanti , inoltre ne ha fatto uno dei formati nativi di Windows Vista (per Office 2007 esiste invece un plug-in gratuito ).

Conscia di tutto ciò, Adobe si prepara a lanciare una controffensiva a XPS che porta il nome in codice Mars . Si tratta di un formato che rappresenta i documenti PDF utilizzando il linguaggio standard XML . Mars utilizza come container un file zippato e può incorporare oggetti in formato SVG, PNG, JPG, JPG2000, OpenType e Xpath.

Secondo Adobe, l’accoppiata PDF/XML permette alle aziende di estrarre e manipolare con più facilità le informazioni contenute nei file PDF, e di integrare al meglio questo formato nelle applicazioni di terze parti, in specie quelle web-based. Al di là del fatto di avere un differente suffisso, Adobe afferma che l’utente non vedrà alcuna differenza tra un documento Mars ed uno PDF.

Il formato Mars può già essere utilizzato con le versioni 8 di Adobe Acrobat e Adobe Reader grazie ad un plug-in gratuito scaricabile da qui per Mac OS X e Windows. L’azienda sottolinea però che la tecnologia Mars è ancora in fase di sviluppo, e che i documenti creati con l’attuale versione del plug-in potrebbero non essere compatibili con le future release.

Adobe ha dedicato al suo nuovo formato questo wiki contenente, tra le altre cose, FAQ, documentazione ed esempi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Dima Arnautov scrive:
    culo
    vaffanqulo
  • Dima Arnautov scrive:
    la vecchia
    Ei tu vecchia non crederti di essere intelligente!!!! Hai capito?
  • Dima Arnautov scrive:
    macchina
    Ciao come stai?
  • Dima Arnautov scrive:
    cosa
    :)ciao
  • Anonimo scrive:
    Alcune note su OO macro, modelli ...
    http://www.elart.it/openoffice/
  • pippo75 scrive:
    Precaricamento O2003
    Ho fatto una prova:Riavvio Windows, taskmanager mi dice 191MB ( considerando che al momento ho caricato anche altri programmi all'avvio ).Installo la versione di prova di O2003, all'avvio Taskmanager mi segnala 200MB di memoria occupara.3 possibilita':a: Office precarica programmi per 9MBb: Office ha aggiornato delle librerie in comune, con altre un po' piu' grasse.c: tutte e due.Se qualcuno ha notizie piu' dettagliate.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Precaricamento O2003
      - Scritto da: pippo75
      Ho fatto una prova:

      Riavvio Windows, taskmanager mi dice 191MB (
      considerando che al momento ho caricato anche
      altri programmi all'avvio
      ).

      Installo la versione di prova di O2003, all'avvio
      Taskmanager mi segnala 200MB di memoria
      occupara.alla faccia di chi diceva che Office 2003 si precarica tutto in memoria!
  • Anonimo scrive:
    problemi di OO
    - migliorata l'esportazione in htmlcreate due tabelle ( una dentro l'altra ) e una sparisce ( vengono inglobate assieme).- il bug delle linee di quota oramai rimarra' li in eterno ( pace all'anima sua ).
  • Anonimo scrive:
    In Italiano c'è
    http://it.openoffice.org/download/2.1.0/download210.htmlJust my 2 cents
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione - Versione Italiana
    La versione italiana è già disponibile, non come si legge nell'articolo fra alcune settimanehttp://it.openoffice.org/download/2.1.0/download210.htmlmark_century_2000
  • Anonimo scrive:
    35 GB DI INUTILITA'
    le clip art sono un retaggio del passato....tutti i software professionali cercano di abolirle mentre open office ancorato a schemi vecchi e logori decide addirittura di aumentarne il numero.Ormai esiste internet e msn image per cecare le foto che servono. Delle supide pcx monocromatiche non servono piu' a nessuno.Linari sempre piu' in difficolta' (anonimo)
    • mythsmith scrive:
      Re: 35 GB DI INUTILITA'
      Monocromatiche???Comunque a me piace avere una raccolta di clipart tra cui scegliere, senza stare a cercare su internet. Ci vuole troppo tempo, se cerchi più immagini per lo stesso documento otterrai al 99% un risultato altamente disomogeneo (stili, qualità diversi...).Invece le raccolte di clipart offrono collezioni di immagini stilisticamente omogenee suddivise per categorie. Comodissime a mio parere.
      • Anonimo scrive:
        Re: 35 GB DI INUTILITA'
        - Scritto da: mythsmith
        Monocromatiche???

        Comunque a me piace avere una raccolta di clipart
        tra cui scegliere, senza stare a cercare su
        internet. Ci vuole troppo tempo, se cerchi più
        immagini per lo stesso documento otterrai al 99%
        un risultato altamente disomogeneo (stili,
        qualità
        diversi...).
        Invece le raccolte di clipart offrono collezioni
        di immagini stilisticamente omogenee suddivise
        per categorie. Comodissime a mio
        parere.COme volavasi dimostrare: dopo anni che MS Office REGALA clipart a tutti, ecco che il piumato di turno si dimentica volutamente di tutto ciò, sbandierando la news come una novità assoluta di cui il mondo non può faarne a meno.W il parmacotto !!!
        • mythsmith scrive:
          Re: 35 GB DI INUTILITA'

          COme volavasi dimostrare: dopo anni che MS Office
          REGALA clipart a tutti, ecco che il piumato di
          turno si dimentica volutamente di tutto ciò,
          sbandierando la news come una novità assoluta di
          cui il mondo non può faarne a
          meno.

          W il parmacotto !!!Dillo a quelli di PI. Io non ho mica dato la notizia. Ho solo spiegato perché le uso.
    • Anonimo scrive:
      Re: 35 GB DI INUTILITA'
      - Scritto da:
      le clip art sono un retaggio del passato....tutti
      i software professionali cercano di abolirle
      mentre open office ancorato a schemi vecchi e
      logori decide addirittura di aumentarne il
      numero.

      Ormai esiste internet e msn image per cecare le
      foto che servono. Delle supide pcx monocromatiche
      non servono piu' a
      nessuno.

      Linari sempre piu' in difficolta' (anonimo)Faccio prima a cercare quel che mi serve con Google images...
      • Anonimo scrive:
        Re: 35 GB DI INUTILITA'
        - Scritto da:

        le clip art sono un retaggio del
        passato....tutti

        i software professionali cercano di abolirle

        mentre open office ancorato a schemi vecchi e

        logori decide addirittura di aumentarne il

        numero.



        Ormai esiste internet e msn image per cecare le

        foto che servono. Delle supide pcx
        monocromatiche

        non servono piu' a

        nessuno.



        Linari sempre piu' in difficolta' (anonimo)
        Faccio prima a cercare quel che mi serve con
        Google images...Guarda che hai la polizia alla porta che vogliono sapere da dove hai preso le immagini che hai mandato in giro con i tuoi documenti...
      • citrullo scrive:
        Re: 35 GB DI INUTILITA'
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        le clip art sono un retaggio del
        passato....tutti

        i software professionali cercano di abolirle

        mentre open office ancorato a schemi vecchi e

        logori decide addirittura di aumentarne il

        numero.



        Ormai esiste internet e msn image per cecare le

        foto che servono. Delle supide pcx
        monocromatiche

        non servono piu' a

        nessuno.



        Linari sempre piu' in difficolta' (anonimo)
        Faccio prima a cercare quel che mi serve con
        Google
        images...Spera che la connessione non vada giù quando ti serve di cercare la clip art.Quello che si può fare in locale è sempre meglio e più veloce.Considerati i problemi di navigazione degli ultimi giorni me lo immagino se M$ riusciva a fare Office che si apre da Internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: 35 GB DI INUTILITA'
      Ma col copyright come la mettiamo?Il team di OOo sta facendo di tutto insieme con i disegnatori di clipart a inserire solo clipart libere.Cercare su Internet e riutilizzare può andar bene solo su documenti che resteranno privati altrimenti bisognerà dimostrare di avere comprato ed avere i diritti d'uso di quelle foto/clipart.
    • Anonimo scrive:
      Re: 35 GB DI INUTILITA'
      - Scritto da:
      le clip art sono un retaggio del passato....tutti
      i software professionali cercano di abolirle
      mentre open office ancorato a schemi vecchi e
      logori decide addirittura di aumentarne il
      numero.

      Ormai esiste internet e msn image per cecare le
      foto che servono. Delle supide pcx monocromatiche
      non servono piu' a
      nessuno.

      Linari sempre piu' in difficolta' (anonimo)uahaahahauahauahaua!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ahauauaauauauaueueueauaueehhhh!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Manca sempre il supporto alle Macro...
    Il vero e unico (per quanto mi riquarda problema) di OO è il ancora mancato supporto alle macro di MS Office.Non riesco a capire perchè non sia stato ancora integrato un interprete !!!Nel momento in cui verrà aggiunta questa feature penso che in molti potranno abbandonare MS Office !Si potrebbe poi discutere sul fatto che base è ancora ben lontano dal riuscire ad aprire un file mdb fatto in Access con qualche maschera e un paio di report...Comunque per molti degli usi tipici d'ufficio va più che bene.Saxman
    • Anonimo scrive:
      Re: Manca sempre il supporto alle Macro.
      http://news.com.com/Novell+to+support+Microsoft+Office+documents/2100-7344_3-6140441.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

      Il vero e unico (per quanto mi riquarda problema)
      di OO è il ancora mancato supporto alle macro di
      MS
      Office.
      Non riesco a capire perchè non sia stato ancora
      integrato un interprete
      !!!Io non ne sento la mancanza anzi, secondo me è un bene. Non ho mai capito perchè in un documento debba esser possibile integrare il browser internet, il lettore multimediale o scrivere un intero software per fare chissà quali idiozie.
      Nel momento in cui verrà aggiunta questa feature
      penso che in molti potranno abbandonare MS Office
      !Io l'ho cassato già da molto tempo.
      Si potrebbe poi discutere sul fatto che base è
      ancora ben lontano dal riuscire ad aprire un file
      mdb fatto in Access con qualche maschera e un
      paio di
      report...Spero che continui così...
      Comunque per molti degli usi tipici d'ufficio va
      più che
      bene.Io lo uso soprattutto per la redazione di manuali e testi complessi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

        Io non ne sento la mancanza anzi, secondo me è un
        bene. Non ho mai capito perchè in un documento
        debba esser possibile integrare il browser
        internet, il lettore multimediale o scrivere un
        intero software per fare chissà quali
        idiozie.Perche' non hai mai fatto niente di serio.
        Io lo uso soprattutto per la redazione di manuali
        e testi
        complessi.Appunto, niente di serio, un normale editor di testo va benissimo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

          Perche' non hai mai fatto niente di serio.Fermi tutti, è arrivato il professionista!Scommetto che tu con Excel calcoli le orbite dei satelliti, tramite power point trasformi i calcoli in proiezioni 3D che vanno ad agganciarsi alle tue relazioni scritte in Word, conosciute in tutto il mondo e che ti faranno conseguire il 15 nobel in astrofisica.
          Appunto, niente di serio, un normale editor di
          testo va
          benissimo...Ah, un manuale non è un'elaborato di testo complesso...
          • reXistenZ scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.


            Perche' non hai mai fatto niente di serio.
            Fermi tutti, è arrivato il professionista!
            Scommetto che tu con Excel calcoli le orbite dei
            satelliti, tramite power point trasformi i
            calcoli in proiezioni 3D che vanno ad agganciarsi
            alle tue relazioni scritte in Word, conosciute in
            tutto il mondo e che ti faranno conseguire il 15
            nobel in
            astrofisica.Forse sei tu il professionista che fai calcoli di una complessità unica.Le macro più semplici, quelle per esempio create tramite il registratore di macro, servono per ripetere sequenze di operazioni comuni evitando di reiterarle manualmente ogni volta. Possono servire principlamente per il tuo archivio clienti, lo scadenziario delle banche, il prospetto di gestione delle scorte, e in tanti altre comuni situazioni.Ma evidentemente tu da professionista non te ne rendi conto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

            Forse sei tu il professionista che fai calcoli di
            una complessità
            unica.
            Le macro più semplici, quelle per esempio create
            tramite il registratore di macro, servono per
            ripetere sequenze di operazioni comuni evitando
            di reiterarle manualmente ogni volta.

            Possono servire principlamente per il tuo
            archivio clienti, lo scadenziario delle banche,
            il prospetto di gestione delle scorte, e in tanti
            altre comuni
            situazioni.
            Ma evidentemente tu da professionista non te ne
            rendi
            conto.Esatto perchè io, da professionista, non uso un word processor per tenere l'elenco dei clienti, un foglio elettronico per lo scadenziario delle banche o il presunto dbms access per il prospetto delle scorte ma un software specifico che passa sotto il nome di gestionale di magazzino e/o gestionale clienti che se permetti curano tutti gli aspetti del problema e sono molto più efficienti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.
            Clap Clap, uno che capisce qualcosa finalmente ... che un editor di testo continui a fare l' editor di testa ... trovo anche io insulto che in un file di testo possa essere inserito del codice eseguibile !
          • reXistenZ scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

            Esatto perchè io, da professionista, non uso un
            word processor per tenere l'elenco dei clienti,
            un foglio elettronico per lo scadenziario delle
            banche o il presunto dbms access per il prospetto
            delle scorte ma un software specifico che passa
            sotto il nome di gestionale di magazzino e/o
            gestionale clienti che se permetti curano tutti
            gli aspetti del problema e sono molto più
            efficienti.Già, e OO lo usi per sfizio allora? Falli tu degli esempi allora. Vediamo se le macro occorrono per fare calcoli astronomici o terra terra.E comunque, in tutte le aziende che ho visitato i dati vengono esportati dal gestionale per fare elaborazioni specifiche e personalizzate su foglio di calcolo.Forse la realtà dove vivi tu è diversa, ma non per questo le situazioni che ho descritto perdono importanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

            Già, e OO lo usi per sfizio allora? No, lo uso per quello che serve.Il writer lo uso per redigere i documenti, il foglio elettronico per il calcolo delle ore di lavoro giusto per non farlo a mano, il database è inutile infatti l'ho rimosso, il designer per le presentazioni fa la stessa fine del database.In tutto questo le macro e il codice script è inutile. Inserendoli obblighi coloro che dovranno visualizzare il documento ad avere il viewer x o la suite y. Io i documenti word, ad esempio, li scarto a priori, curriculum dei candidati compresi.
            Falli tu degli esempi allora. Vediamo se le macro
            occorrono per fare calcoli astronomici o terra
            terra.Non ti faccio nessun esempio proprio perchè io sostengo che le macro non servono a nulla. Certo che prima di usare un PC dovreste imparare a leggere perchè io non ho mai detto che le macro servono a fare conti astronimici, bensì ho risposto ironicamente ad un post che mi accusava di non aver mai fatto nulla di serio.
            E comunque, in tutte le aziende che ho visitato i
            dati vengono esportati dal gestionale per fare
            elaborazioni specifiche e personalizzate su
            foglio di
            calcolo.Evidentemente le aziende che hai visitato sono piccole realtà oppure hanno acquistato software scadente. Nelle grandi realtà, i software producono delle cose chiamate "reports" che sono il frutto di elaborazioni complesse su dati presenti in enormi database relazionali. Quei calcoli li deve fare il software che genera il report altrimenti avrai una persona che perde una giornata a mettere i dati in relazione sul foglio di calcolo e finirà quando ormai non saranno più significativi
            Forse la realtà dove vivi tu è diversa, ma non
            per questo le situazioni che ho descritto perdono
            importanza.Le situazioni che hai esposto sono importanti, è il modo con cui hai deciso di affrontarle che secondo me è totalmente sbagliato.
          • reXistenZ scrive:
            Re: Manca sempre il supporto alle Macro.


            Non è vero. Le macro servano a chi i documenti
            li

            elabora, non a chi poi li

            visualizza.
            Ma i problemi li hanno chi poi i documenti deve
            visualizzarli. Fare un documento che non si
            visualizza facilmente e senza problemi è, a mio
            parere, equivalente a non
            farlo.Non è vero ciò che dici. Un documento che contiene una macro può essere letto senza nessun problema. Opentext non so cosa sia, neanche facendomi aiutare da google. Le macro di OO non sono compatibili con MSO, quindi la tua spiegazione non spiega nulla. A questo punto mi chiedo se sai cosa sono le macro in MSO e in OO.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 dicembre 2006 17.59-----------------------------------------------------------
    • reXistenZ scrive:
      Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

      Il vero e unico (per quanto mi riquarda problema)
      di OO è il ancora mancato supporto alle macro di
      MS
      Office.Io ho provato il registratore di macro di OO2 con risultati disastrosi. Non sto parlando di chissà quali routine, ma della semplice registrazione di comandi/operazioni per la loro successiva esecuzione. :|
      • danieleMM scrive:
        Re: Manca sempre il supporto alle Macro.
        risultati disastrosi tipo?non può essere un'errore tuo?è solo una domanda..se posti un piccolo esempio di quello che dici aver produtto risultati disastrosi è possibile che ti spieghino il perché...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 16.35-----------------------------------------------------------
        • reXistenZ scrive:
          Re: Manca sempre il supporto alle Macro.

          risultati disastrosi tipo?
          non può essere un'errore tuo?

          è solo una domanda..
          se posti un piccolo esempio di quello che dici
          aver produtto risultati disastrosi è possibile
          che ti spieghino il
          perché...Figurati, sono ben contento che qualcuno mi stia ad ascoltare, anzi, ti ringrazio.http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1784611&m_rid=1809847Spero di rileggerti presto.
    • danieleMM scrive:
      Re: Manca sempre il supporto alle Macro.
      vuoi le macro vbe su oo?eccole..http://www.linux.com/article.pl?sid=06/11/08/1726205
    • Anonimo scrive:
      Re: Manca sempre il supporto alle Macro.
      Che bello non vedo l' ora di avere i macrovirus di MSOffice anche su OpenOffice ...
  • Anonimo scrive:
    Sì, però...
    ...a quando un'interfaccia grafica figa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?Stanno studiandola .. Stile Firefox ovvero per skin.Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?meglio quella di adesso, chiara e senza fronzoli
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, però...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...a quando un'interfaccia grafica figa?

        meglio quella di adesso, chiara e senza fronzolise si può scegliere, chi vuole quella fancy la sceglierà, chi quella spartana sceglierà quellano? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?è anche troppo "figa"
    • citrullo scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?Personalmente quella che ha mi va benone.Quella di Office 2007 mi disorienta e fa un po' schifino.A sto punto la migliore per me è quella di Office 2003 e quella di OO somiglia molto a quella di Office 2003.Considera poi che io uso il tema classic di Xp non quella porcheria di Luna.A me il SO deve dare servizi, non lucine da albero di natale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, però...
        (rotfl), mi sembra di essere tornati aitempi dei motorini modificati che facevanopiù "sborrone" i proprietari, così staavvenendo con le interfacce grafichedi Windows Vista e Office 2007 AHAHAH
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?Adesso che MS gli ha dato qualcosa di nuovo da copiare ci metteranno pochissimo.
    • pippo75 scrive:
      Re: Sì, però...
      - Scritto da:
      ...a quando un'interfaccia grafica figa?li va a gusti, personalmente preferisco quella di openoffice 1.1.5, la trovo molto piu' pratica ( sara' anche per abitudine, uso OO1 da tempo ).Non dico che sia piu' bella, dico che la preferisco, gusti personali.
  • Anonimo scrive:
    64bit
    La cosa più importante per me è che ora posso usare OO a 64bit. Era ora.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: 64bit
      - Scritto da:
      La cosa più importante per me è che ora posso
      usare OO a 64bit. Era
      ora.OO a 32 bit funziona normalmente, però dalla paginahttp://development.openoffice.org/releases/2.1.0.htmlnon si capisce bene se hanno fatto una versione nativa a 64 bit... C'è scritto solo "the TestTool Environment is able to detect NetBSD, Linux 64 bit", cioè riconosce il processore a 64 bit...Sarebbe anche ora cmq...TAD - Running ubuntu AMD64
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        La cosa più importante per me è che ora posso

        usare OO a 64bit. Era

        ora.

        OO a 32 bit funziona normalmente, però dalla
        pagina

        http://development.openoffice.org/releases/2.1.0.h

        non si capisce bene se hanno fatto una versione
        nativa a 64 bit... C'è scritto solo "the TestTool
        Environment is able to detect NetBSD, Linux 64
        bit", cioè riconosce il processore a 64
        bit...

        Sarebbe anche ora cmq...

        TAD - Running ubuntu AMD64Si, è indipendente e nativa !Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da:

        La cosa più importante per me è che ora posso

        usare OO a 64bit. Era

        ora.

        OO a 32 bit funziona normalmente, però dalla
        pagina

        http://development.openoffice.org/releases/2.1.0.h

        non si capisce bene se hanno fatto una versione
        nativa a 64 bit... C'è scritto solo "the TestTool
        Environment is able to detect NetBSD, Linux 64
        bit", cioè riconosce il processore a 64
        bit...

        Sarebbe anche ora cmq...

        TAD - Running ubuntu AMD64avevo notato che openoffice su ubuntu 64 richiedeva roba strana a 32 bit (quasi tutte le lib32). funzia bene lo stesso dai
        • TADsince1995 scrive:
          Re: 64bit

          avevo notato che openoffice su ubuntu 64
          richiedeva roba strana a 32 bit (quasi tutte le
          lib32). funzia bene lo stesso
          daiSì infatti e poi le ho dovute installare ugualmente per far funzionare il plugin flash per firefox a 64 bit tramite il wrapper. Oltre che per gli altri (pochi per fortuna) software closed per linux.TAD
    • illegalinstruct scrive:
      debian rulez
      - Scritto da:
      La cosa più importante per me è che ora posso
      usare OO a 64bit. Era
      ora.chi aveva la debian 4 (testing) lo poteva fare gia' da ottobre ... sono stati i primi a fare un porting decente.
    • Anonimo scrive:
      Re: 64bit
      Si infatti ora ci si può blagare nei forum di avere OO a 64 bit. Non vedevo proprio l'ora.
    • pippo75 scrive:
      Re: 64bit
      - Scritto da:
      La cosa più importante per me è che ora posso
      usare OO a 64bit. Era
      ora.personalmente bastano, avanzano e crescono i 32bit.......Mi piacerebbe sapere a cosa serve tuttq eusta memoria?Con una gestione ben fatta della memoria, anche un documenti di 1000 pagine pieni di immagini credo che possa essere gestito bene a 32 bit ( caricando/scaricando quello che serve) senza la minima perdita di tempo.... ( sempre secondo me ).
      • danieleMM scrive:
        Re: 64bit
        - Scritto da: pippo75
        personalmente bastano, avanzano e crescono i
        32bit.......

        Mi piacerebbe sapere a cosa serve tuttq eusta
        memoria?gentilmente mi spieghi cosa centra l'architettura a 64 bit con la memoria?
        • pippo75 scrive:
          Re: 64bit
          - Scritto da: danieleMM
          - Scritto da: pippo75

          personalmente bastano, avanzano e crescono i

          32bit.......



          Mi piacerebbe sapere a cosa serve tuttq eusta

          memoria?

          gentilmente mi spieghi cosa centra
          l'architettura a 64 bit con la
          memoria?Se devi gestire fino a 4GB vanno bene anche i 32bit. Se devi avere piu' di 4GB di ram, sevono piu' bit di indirizzamento.Si e' passati dai 20bit del 8086 ( 16+4) che ti permettevano 1MB di ram a 32 bit del 386 e fratelli anche per i problemi di memoria.....ciao
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit
            - Scritto da: pippo75
            Se devi gestire fino a 4GB vanno bene anche i
            32bit. Se devi avere piu' di 4GB di ram, sevono
            piu' bit di
            indirizzamento.ah ok ora ho capito cosa intendevi :Dio mi farei un'altra domanda...oggi i gigabyte di ram sono quasi "normali"..4 gb di ram iniziano a stare stretti come limite superiore.. aspettare l'ultimo momento non è una buona ideasoprattutto perché il passaggio 32bit -
            64bit non è indolore (tutte le applicazioni vanno riconvertite per la nuova architettura)inoltre dimentichi il mappaggio di grossi file (+ di 4 gb) sempre più diffusi.confrontare invece 64bit con 32bit come prestazioni non ha senso..i 64bit hanno prestazioni maggiori in applicazioni che lavorano su strutture dati di grandi dimensioni (database?)anzi alcune applicazioni compilate per 64 bit possono richiedere un maggior utilizzo di memoria (i puntatori raddoppiano) con i relativi problemi..ciò nonostante su una macchina con processore X si possono valutare prestazioni migliori con software compilato e ottimizzato per tale macchina..concludendo: quindi chi ha un processore a 64bit gradisce che gli vengano fornite applicazioni compilate a 64bit, perché sono + efficienti.. (sulla sua macchina)oh già dimenticavo.. se qualcuno si installa tutto l'so e vari altri programmi a 64bit è un po' fastidioso doveri installare tutte le librerie a 32bit per far funzionare un programma specifico..considerato che in futuro i 64bit dovrebbero diventare sempre + diffusi è meglio che i software si adeguino...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 18.17-----------------------------------------------------------
          • pippo75 scrive:
            Re: 64bit


            oggi i gigabyte di ram sono quasi "normali"..
            4 gb di ram iniziano a stare stretti come
            limite superiore.. aspettare l'ultimo momento
            non è una buona ideaStanno stretti perche':- i programmi ti sono sempre piu' pesanti e non sempre per motivi validi, vedi alcuni lettori dicodumenti che occupano uno sproposito, ma potrei fare decine di esempi.- perche' hai veramente delle esigenze che richiedono questo?

            inoltre dimentichi il mappaggio di grossi file
            (+ di 4 gb) sempre più diffusi.e caricarsi in memoria spezzoni di file per volta?
            i 64bit hanno prestazioni maggiori in
            applicazioni che lavorano su strutture dati di
            grandi dimensioni (database?)ma quando dici grandi, dici proprio grandi e cono un numero di richieste conteporanee sbalorditivo ?

            anzi alcune applicazioni compilate per 64 bit
            possono richiedere un maggior utilizzo di
            memoria (i puntatori raddoppiano) con i
            relativi problemi..Credo che la dimensione dei puntatori debba essere condiserata inifluente rispetto alla memoria che viene allocata.Il senso e': Non uso puntatori per allocare pochi byte...
            concludendo: quindi chi ha un processore a
            64bit gradisce che gli vengano fornite
            applicazioni compilate a 64bit, perché sono +
            efficienti.. (sulla sua macchina)N.O. dipende tutto dall'applicazione, se devo gestire piccole quantita' di dati, diciamo fino 1 GB di memoria, non vedo dove i 64bit mi danno vantaggi.Se mi parli invece del fatto che la nuova CPU- e' stata ottimizzata qualcosa in piu'- ha nuove istruzioni- ha piu mhz.....Meglio un "sort veloce" a 16 bit che un "sort a bolle" a 64 bit......
            considerato che in futuro i 64bit dovrebbero
            diventare sempre + diffusi è meglio che i
            software si
            adeguino...Visione utopistiche:- meglio che i software siano ottimizzati- meglio che le persone guardino le reali esigenze ( cosa che il mercato non vuole, bisogna vendere ).
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit
            - Scritto da: pippo75
            Stanno stretti perche':

            - i programmi ti sono sempre piu' pesanti e non
            sempre per motivi validi, vedi alcuni lettori
            dicodumenti che occupano uno sproposito, ma
            potrei fare decine di
            esempi.certo è vero
            - perche' hai veramente delle esigenze che
            richiedono
            questo?io? sinceramente non ho esigenze che fanno oltre i 2 GB.. ma dipende da quel che fai..ora è presto.. ma fra qualche anno?essendo un passaggio lungo e dispendioso meglio prendersela comoda no?
            e caricarsi in memoria spezzoni di file per volta?queste cose si chiamano "work around".. non sono vere e proprie soluzioni.. ;)
            ma quando dici grandi, dici proprio grandi e cono
            un numero di richieste conteporanee sbalorditivo
            ?sisidi certo non il tuo pc di casa :D
            Credo che la dimensione dei puntatori debba
            essere condiserata inifluente rispetto alla
            memoria che viene
            allocata.dipende di cosa parliamo... se si parla di cache del processore inizia ad avere un peso.. la cache del processore è molto importante.. è poca.. e costa taaaanto
            Il senso e': Non uso puntatori per allocare pochi
            byte...oh si che li usi.. anche quando non sembra
            N.O.
            dipende tutto dall'applicazione, se devo gestire
            piccole quantita' di dati, diciamo fino 1 GB di
            memoria, non vedo dove i 64bit mi danno
            vantaggi.:)sono d'accordo con te.. ma in futuro i limiti attuali saranno sempre + stretti a mio parere.. nuova potenza = nuove possibilità..potranno andarci anni, ma arriverà il giorno in cui si vorrà andare oltre i 4 gb.. se ci pensi 10 anni fa si parlava di megabyte e ci sembrava tanto avere 32 megabyte di ram... :D
            Se mi parli invece del fatto che la nuova CPU
            - e' stata ottimizzata qualcosa in piu'
            - ha nuove istruzioni
            - ha piu mhz.....

            Meglio un "sort veloce" a 16 bit che un "sort a
            bolle" a 64
            bit......questa tua conclusione, permettimi, è un po' "leggera"..parlare di cosa è meglio ha poco senso.. perché dipende da cosa sta macinando il processorediciamo che un processore a 64bit è concettualmente più performante per applicazioni multimediali.. se viene sfruttatonei programmi attuali non vengono sfruttate queste cose, non ancora.
            Visione utopistiche:

            - meglio che i software siano ottimizzatiperché utopistiche? sul mio sistema è tutto compilato con ottimizzazioni per il mio sistema :)
            - meglio che le persone guardino le reali
            esigenze ( cosa che il mercato non vuole, bisogna
            vendere
            ).haahah... su questo sono d'accordo.. se vuoi ti presento un po' di gente che cambia il computer solo per avercelo più potente..e anche se gli fai notare che lo usa per giocare a solitario, navigare e mandare le e-mail ti dicono che vogliono stare al passo con gli altri.. mah!!
          • pippo75 scrive:
            Re: 64bit



            e caricarsi in memoria spezzoni di file per

            volta?

            queste cose si chiamano "work around".. non
            sono vere e proprie soluzioni.. ;)al contrario, solo soluzioni efficenti....Se devi avvitare una vite, e' inutile prendere tutti gli atrezzi.Se ti servono dei dati, non e' detto che devi caricarli tutti in memoria.

            Credo che la dimensione dei puntatori debba

            essere condiserata inifluente rispetto alla

            memoria che viene

            allocata.

            dipende di cosa parliamo... se si parla di
            cache del processore inizia ad avere un peso..
            la cache del processore è molto importante.. è
            poca.. e costa taaaantocosa c'entra la cache con i puntatori?
            sono d'accordo con te.. ma in futuro i limiti
            attuali saranno sempre + stretti a mio
            parere.. nuova potenza = nuove
            possibilità..e' possibile, in tal caso, in quei casi si passera' ai 64bit.Non e' che se ad un serve tanto, allora tutti....



            - meglio che i software siano ottimizzati

            perché utopistiche? sul mio sistema è tutto
            compilato con ottimizzazioni per il mio
            sistema :)otimizzazione compilare con i parametri corretti.Ottimizzare = creare il programma seguendo certi criteri, cercando algoritmi di un certo tipo.......
            presento un po' di gente che cambia il
            computer solo per avercelo più
            potente..li conosco anche io.
            a solitario, navigare e mandare le e-mail ti
            dicono che vogliono stare al passo con gli
            altri..
            mah!!e' questo che dico, e non solo nei PC....
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit
            - Scritto da: pippo75
            cosa c'entra la cache con i puntatori?nella cache del processore ci memorizzi quello che può servirti più avanti.. gli indirizzi sono una delle cose che si possono memorizzare nella cache
            e' possibile, in tal caso, in quei casi si
            passera' ai
            64bit.
            Non e' che se ad un serve tanto, allora tutti....secondo me meglio farlo per tempo che quando lo devi fare in fretta e male
            Ottimizzare = creare il programma seguendo certi
            criteri, cercando algoritmi di un certo
            tipo.......ahhhhh beh.. ovviamente questo è tutt'altro discorso.... ma se scegli un certo tipo di programmi poi non puoi lamentarti di questo :D
          • lulla scrive:
            Re: 64bit
            aaaaaaa
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit
          - Scritto da: danieleMM
          - Scritto da: pippo75

          personalmente bastano, avanzano e crescono i

          32bit.......



          Mi piacerebbe sapere a cosa serve tuttq eusta

          memoria?

          gentilmente mi spieghi cosa centra l'architettura
          a 64 bit con la
          memoria?daniele,l'indirizzamento a 64bit dei processori permette di creare processi che superano la soglia dei 4GB di memoria.Credo che sia piu' utile per Database,Cam e quant'altro.... ma non per cose come FF o OO.Insomma si rischia di incasinare le cose solo per il gusto di avere l'esensione a 64bit.Gli Unix su RISC hanno funzionato per anni con kernel a 64bit e userland miste senza il minimo problema di compatibilita' e retrocompatibilita'......Fa schifo a certa gente correggere bachi anziche' introdurre novita' francamente discutibili?
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit
            hai ragione sotto molti punti di vista..leggiti l'altro mio post...il punto cruciale è che i 4 gb di limite sulla memoria verranno presto sorpassati..ci si può chiedere se a qualcuno servano più di 4 gb di memoria, o se non sia più sensato invece migliorare alcuni software in circolazione..si può intavolare un discorso su questopersonalmente ritengo che nuove potenze di calcolo si traducano in nuove possibilità..per questo bloccarsi a 4 gigabyte non è una buona idea.. (640 KB saranno abbastanza per qualunque esigenza)il discorso è complesso comunque..ma ritengo che il passaggio a 64bit sia d'obbligo, non urgente ma d'obbligo..e chi ha un sistema tutto a 64bit vorrebbe non doversene installare un secondo a 32bit per far funzionare alcune applicazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: 64bit
      Perche' tu pensi che una suite office faccia un uso massiccio e continuato di calcolo intensivo tanto da rendere necessario l' uso dei 64bit ? probabilmente se fosse compilato con codice base 386 le performances sarebbe le medesime che a 64bit ...
      • danieleMM scrive:
        Re: 64bit
        si ma io non mi dovrei installare un mare di librerie a 32 bit e far varie altre peripezie per far funzionare il software a 32bitinoltre ricorda che sempre e comunque un codice compilato e ottimizzato per il tuo processore è più veloce di qualunque altro.. non di molto.. ma lo è!
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit
          dipende come viene strutturata ed organizzata la userland.su unix non ci sono mai stati problemi.su linux...beh....che si dedichino a rendersi compatibili con gli standard (vedi in primis LSB) piuttosto che "trollare" con i 64bit che manco sanno quanto e dove sono utili.
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit
          - Scritto da: danieleMM
          si ma io non mi dovrei installare un mare di
          librerie a 32 bit e far varie altre peripezie per
          far funzionare il software a
          32bit

          inoltre ricorda che sempre e comunque un codice
          compilato e ottimizzato per il tuo processore è
          più veloce di qualunque altro.. non di molto..
          ma lo è!Dopo aver installato Gentoo completamente ricompilata ti posso dire che : Si, e' molto piu' veloce, la differenza si vede a occhio...Ci sono rimasto, e che prima usavo slackwae, che e' gia una delle piu' veloci.
          • Anonimo scrive:
            Re: 64bit
            Bah dipende cosa e quanto ricompili.Kernel,Glibc e Binutlis ti cambiano la macchina indipendentemente dalla distribuzione.Questo era vero da linux 1.2 ad oggi.Era vero con la RH,la Slack oppure altre.Cmq il GCC rimane pur sempre un compilatore molto limitato.Non a caso CPU RISC non ottengono grossi incrementi dalla ricompilazione,nonostante abbiano un assembler molto sensibile all'ottimizzazione e molto piu' legato all'HW.La nostra rovina e' ancora l'uso generico del codice x86 che non sfrutta minimamente le caratteristiche avanzate degli attuali processori.x64 sta' fornendo l'occasione per "rompere" questa assurda retrocompatibilita'.
          • Anonimo scrive:
            Re: 64bit
            - Scritto da:
            Bah dipende cosa e quanto ricompili. Kernel,
            Glibc e Binutlis ti cambiano la macchina
            indipendentemente dalla distribuzione.Certo, cito gentoo perche' normalmente gentoo ricompila tutto in automatico, mediamente gli untenti delle altre distribuzioni di solito si tengono le glibc gia' compilate per generico 586 (o peggio 386).
            Questo era vero da linux 1.2 ad oggi. Era
            vero con la RH,la Slack oppure altre.Cmq
            il GCC rimane pur sempre un compilatore
            molto limitato. Non a caso CPU RISC non
            ottengono grossi incrementi dalla
            ricompilazione, nonostante abbiano un
            assembler molto sensibile all'ottimizzazione
            e molto piu' legato all'HW. La nostra
            rovina e' ancora l'uso generico del
            codice x86 che non sfrutta minimamente le
            caratteristiche avanzate degli attuali
            processori .x64 sta' fornendo l'occasione
            per "rompere" questa assurda
            retrocompatibilita'.Per il resto quoto... Nonostante le grandi soddisfazioni ho abbandonato gentoo perche' solo per installarla ci si mette 3 giorni.Specificatamente sotto linux pero' si potrebbe aumentare l'efficenza facendo si che nei repository ci siano 1 versione per processore e l'installe vada a pescare quelli ottimizzati per te dopo aver esaminato la macchina; ovviamente questo porta ad altri problemi come lo spazio nei repository e il non potersci scambiare il cd con la distro.
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit
            ottimizzare per il processore.. :) ci sono diversi livelli di ottimizzazione anche qui..sui repositori non possono metterli tutti... :Dio son su gentoo in questo momento, è vero ci si mette 2/3 giorni ad installare tutto.. si è più veloce.. però non si nota così tanto secondo me
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit
          Non so se ti rendi conto che OpenOffice almeno per Linux fornisce binari statici e non richiede nessuna dipendenza per andare su e girare.
          • danieleMM scrive:
            Re: 64bit

            Non so se ti rendi conto che OpenOffice almeno
            per Linux fornisce binari statici e non richiede
            nessuna dipendenza per andare su e
            girare.http://gentoo-wiki.com/HOWTO_AMD_64#OpenOffice-bin_.2832_bits.29forse non ti sei mai accorto ma sono necessarie le librerie a 32 bit per farlo funzionare
  • reXistenZ scrive:
    ok la fuffa, il resto manca
    Perdonate il tono provocatorio, ma continuo a rimanere deluso da OO, soprattutto da calc che è quello di cui avrei più bisogno.Il registratore di macro è talmente indecente che sarebbe meglio eliminarlo del tutto, e le opzioni dei grafici non sono neanche lontanamente paraganabili a quelle di Excel. Prorpio non ce la faccio a consolarmi con le clip-art. Sigh. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: ok la fuffa, il resto manca
      Hai, ragione, aui grafici sstanno però provvedendo riscrivendo completamente il modulo, speriamo che sia pronto entro la versioen 2.2
    • Anonimo scrive:
      Re: ok la fuffa, il resto manca
      - Scritto da: reXistenZ
      le opzioni
      dei grafici non sono neanche lontanamente
      paraganabili a quelle di Excel.http://www.linux.com/article.pl?sid=06/09/22/1423230
      • reXistenZ scrive:
        Re: ok la fuffa, il resto manca

        http://www.linux.com/article.pl?sid=06/09/22/14232Grazie per la segnalazione. E' un peccato non avere trovato nelle nuove implementazioni descritte quelle di cui ho più bisogno:1) possibilità di piazzare il grafico come nuovo foglio (tabella);2) possibilità di scegliere un'immagine per lo sfondo per grafico;3) possibilità di scegliere un immagine per riempire gli istogrammi;4) possibilità di inserire le barre di errore, anche nei grafici a dispersione;La prima in particolare mi sembra così banale che non capisco perché non sia mai stata presa in considerazione fino a oggi.Vedrò comunque di scrivere al team di sviluppo.
    • scribble scrive:
      concordo, ma il word processor è meglio
      almeno, io che scrivo tanto lo preferisco a MS Word.Anche se continuo ad usare Excel (mischiare non fa danno)
    • danieleMM scrive:
      Re: ok la fuffa, il resto manca
      - Scritto da: reXistenZ
      Perdonate il tono provocatorio, ma continuo a
      rimanere deluso da OO, soprattutto da calc che è
      quello di cui avrei più
      bisogno.capisco il tuo punto di vista, considera solo che è un software in crescita e probabilmente presto avrà tutto quello di cui hai bisogno...se ne sei in grado / ne hai il tempo puoi sempre chiedere di poter contribuire a sviluppare quel che ti serve..o puoi aiutare facendo del debugging dei prodotti sperimentali
      Il registratore di macro è talmente indecente che
      sarebbe meglio eliminarlo del tutto, e le opzioni
      dei grafici non sono neanche lontanamente
      paraganabili a quelle di Excel.prova questo:http://www.gnome.org/projects/gnumeric/qui il download x windowshttp://www.gnome.org/gnome-office/win32/ho sentito dire che è migliore di excel..non te lo posso confermare.. mi dirai tu se lo provix i word processor abiword è un ottima alternativa
      • reXistenZ scrive:
        Re: ok la fuffa, il resto manca

        prova questo:
        http://www.gnome.org/projects/gnumeric/

        qui il download x windows
        http://www.gnome.org/gnome-office/win32/

        ho sentito dire che è migliore di excel..
        non te lo posso confermare.. mi dirai tu se lo
        proviDammi un po' di tempo e lo provo senz'altro. Grazie della segnalazione, spero sia buona. ;)
      • reXistenZ scrive:
        Re: ok la fuffa, il resto manca

        prova questo:
        http://www.gnome.org/projects/gnumeric/

        qui il download x windows
        http://www.gnome.org/gnome-office/win32/

        ho sentito dire che è migliore di excel..
        non te lo posso confermare.. mi dirai tu se lo
        proviGuarda, ti rispondo a tempo di record perché mi hai incuriosito.Il motore dei grafici è decisamente migliore di quello di OO. Mi dispiace solo che non permetta di posizionare i grafici come nuovi fogli, per il resto ha tutte le funzioni di Excel che uso.Ora mi fiondo sulle macro.
        • reXistenZ scrive:
          Re: ok la fuffa, il resto manca

          Ora mi fiondo sulle macro.Che purtroppo mi sembra manchino del tutto. :( Per i grafici comunque è molto buono.
          • danieleMM scrive:
            Re: ok la fuffa, il resto manca
            - Scritto da: reXistenZ

            Ora mi fiondo sulle macro.

            Che purtroppo mi sembra manchino del tutto. :( hum...questo dai developer di gnomerik: Nowhere. We haven't gotten to creating that yet.You can create plugins (in C, or perhaps Python -- not sure)that do all the things you need, though. That is a very powerful,but admittedly not very convenient way. è in fase di sviluppo.. io credo che le inseriranno.. non so dirti quando però... il progetto è comunque molto promettentese sei interessato alla parte "plugin python" pare che qui:http://davyd.livejournal.com/193851.htmlci sia una guida in proposito
  • Anonimo scrive:
    Anche OPENOFFICE precarica...
    ...adesso come la mettiamo?? L'idea di MS allora non era tanto sbagliata...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche OPENOFFICE precarica...
      - Scritto da:
      ...adesso come la mettiamo?? L'idea di MS allora
      non era tanto
      sbagliata...Si ma OpenOffice ti fa scegliere se precaricarlo o meno, MS-Office (così come IE) no, precarica tutto e la RAM va a farsi benedire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche OPENOFFICE precarica...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...adesso come la mettiamo?? L'idea di MS allora

        non era tanto

        sbagliata...

        Si ma OpenOffice ti fa scegliere se precaricarlo
        o meno, MS-Office (così come IE) no, precarica
        tutto e la RAM va a farsi
        benedire.Il cervello va a farsi benedire da quel che si legge su questi forum. Se non si creassero buffer software non funzionerebbe praticamente nulla, perchè le cache in hardware sono molto limitate sul 98% dei PC specie per uso casalingo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche OPENOFFICE precarica...
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...adesso come la mettiamo?? L'idea di MS
          allora


          non era tanto


          sbagliata...



          Si ma OpenOffice ti fa scegliere se precaricarlo

          o meno, MS-Office (così come IE) no, precarica

          tutto e la RAM va a farsi

          benedire.

          Il cervello va a farsi benedire da quel che si
          legge su questi forum.

          Se non si creassero buffer software non
          funzionerebbe praticamente nulla, perchè le cache
          in hardware sono molto limitate sul 98% dei PC
          specie per uso
          casalingo.La cache è un'altra cosa. Precaricare parti di software che magari non userò per tutta la sessione di lavoro (può capitare, se ad esempio scelgo di usare altro software per le medesime funzioni) è uno spreco di memoria. Memoria che per altro verrà sottratta anche al normale uso di caching. Comunque si, il tuo cervello è andato a farsi benedire, da quel che ho letto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da:
            Precaricare parti di
            software che magari non userò per tutta la
            sessione di lavoro (può capitare, se ad esempio
            scelgo di usare altro software per le medesime
            funzioni) è uno spreco di memoria. Sai almeno come funziona la memoria virtuale e la cache? A giudicare alle minc. che dici, non sembra proprio
        • mythsmith scrive:
          Re: Anche OPENOFFICE precarica...
          Si ma generalmente mica ti precarica 60MB di soffice.bin in memoria...!Su linux puoi scegliere se precaricarne una buona parte oppure se lasciar fare la kernel. Nel primo caso ti parte in un lampo quando apri un documento; nel secondo dipende da quante cose hai fatto dall'ultima volta che lo hai aperto, ovvero quanto dell'eseguibile è stato tenuto in memoria.Su win ti precarica a manetta punto e basta. Così poi l'utonto medio dice "Wow! Ke ficata! Ve' com'è veloce... altro che quel pakiderma di OpenOffice...", non rendendosi conto che per far andare più veloce office vanno più lente altre applicazioni che magari usa più spesso e che potrebbero essere precaricate al posto di Office, se avesse la libertà di scelta che linux offre.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 dicembre 2006 00.27-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da: mythsmith
            Si ma generalmente mica ti precarica 60MB di
            soffice.bin in
            memoria...!
            Su linux puoi scegliere se precaricarne una buona
            parte oppure se lasciar fare la kernel. Nel primo
            caso ti parte in un lampo quando apri un
            documento; nel secondo dipende da quante cose hai
            fatto dall'ultima volta che lo hai aperto, ovvero
            quanto dell'eseguibile è stato tenuto in
            memoria.

            Su win ti precarica a manetta punto e basta. Così
            poi l'utonto medio dice "Wow! Ke ficata! Ve'
            com'è veloce... altro che quel pakiderma di
            OpenOffice...", non rendendosi conto che per far
            andare più veloce office vanno più lente altre
            applicazioni che magari usa più spesso e che
            potrebbero essere precaricate al posto di Office,
            se avesse la libertà di scelta che linux
            offre.
            Giusto.Tenete anche conto delle API fantasma (cercate su Google), ovvero delle API che solo la MS conosce e mette nei sui programmi.Tenete anche conto delle librerie che possono essere usate solo dai programmi di MS (per altri programmi vietati) che sono precaricati all'avvio di Windows, es.: MS-Office usa la visualizzazione di Internet Explorer.Tenete anche conto dei indici di Windows che modificati permettono di rendere più veloce i programmi di MS contro la concorrenza es.: notate che un programma la seconda volta che l'aprite è più veloce la sua apertura, ecco è un particolare indice che si svuota ad ogni spegnimento salvo la lista dei programmi MS.Concorrenza sleale ???Bye
          • pippo75 scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...

            Giusto.
            Tenete anche conto delle API fantasma (cercate
            su Google), ovvero delle API che solo la MS
            conosce e mette nei sui programmi.Vero, esistono, anche ai tempi del DOS c'era funzioni non documentate ( che in realta' si conoscevano benissimo, ralph brown), unico problema: MS non garantiva che poi l'uso di questi non avrebbe dato problemi in futuro ( leggi mancanza di compatibilita' ).
            Tenete anche conto delle librerie che possono
            essere usate solo dai programmi di MS (per
            altri programmi vietati) Programmi vietati? Cosa vuole dire?
            di Windows, es.: MS-Office usa la
            visualizzazione di Internet Explorer.ci sono tanti programmi che si appoggiano a IE.
            Tenete anche conto dei indici di Windows che
            modificati permettono di rendere più veloce i
            programmi di MS contro la concorrenza es.:
            notate che un programma la seconda volta che
            l'aprite è più veloce la sua apertura, ecco è
            un particolare indice Questo succede con tutti i prorgammi, sembra che windows non liberi subito tutte le risorse e che tenga traccia degli ultimi programmi aperti...
            Concorrenza sleale ???Nociao
          • PinguinoMannaro scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...


            Su win ti precarica a manetta punto e basta. Così
            poi l'utonto medio dice "Wow! Ke ficata! Ve'
            com'è veloce... altro che quel pakiderma di
            OpenOffice...", non rendendosi conto che per far
            andare più veloce office vanno più lente altre
            applicazioni che magari usa più spesso e che
            potrebbero essere precaricate al posto di Office,
            se avesse la libertà di scelta che linux
            offre.
            In parole povere se rimuovo tutti i soft MS (ie office mediaplayer outlook .... ) il login diveta molto piu rapido.
          • mythsmith scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Oh no, il login non credo. E' già tirato al massimo, sempre per fare scena.Non so se hai notato ma solitamente windows "parte", e poi per diversi minuti va lentissimo oppure proprio non ti lascia fare nulla. Uno dice "è partito, guarda com'è veloce! altro che linux...", ma in realtà sotto sta caricando in memoria tonnellate di roba inutile.A redmond sono fini psicologi...Io preferisco accendere il computer, prendere una boccata d'aria alla finestra e dopo un paio di minuti tornare che è tutto pronto per lavorare alla massima efficienza. Senza farmi piglia' per i fondelli dagli strizzapsicoballisti.
          • PinguinoMannaro scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Fa parte comunque della fase di login.E dura troppo sono più di 2min di computer inutilizzabile.Comunque da quando ho disinstallato outlook le cose vanno un po meglio.
          • The_GEZ scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Ciao Anonimo !
            in tutti i casi del mondo (informatica compresa)
            la libertà di scelta significa utilizzo di tempo
            per capire : non tutti hanno questo tempo eQuanto è vero.PENSARE ... CAPIRE, questa è la vera piaga del genere umano.Ma tranquillo ci sarà sempre chi pensa al posto tuo, non te fare un gruccio ...
            dopo un po', mentre lavoro, a me questa roba
            secca parecchio: con le altre applicazioni eseguo
            la roba mentre la penso. Non devo
            aspettare.???????????????????Stai scherzando, vero ?Cioè non se le cosa "vanno" perchè pensare di farle andare meglio, vanno e basta ?Per caso se quello che tutte le volte che c'è un articolo su Linux scrive nel foro che ha provato a fare migrare i suoi 50 PC aziendali da Win a Linux ed ha avuto problemi ... bla ... bla ...
        • apo scrive:
          Re: Anche OPENOFFICE precarica...
          - Scritto da:
          Il cervello va a farsi benedire da quel che si
          legge su questi forum.

          Se non si creassero buffer software non
          funzionerebbe praticamente nulla, perchè le cache
          in hardware sono molto limitate sul 98% dei PC
          specie per uso
          casalingo.Buffer software non funzionerebbe praticamente nulla, perchè le cache in hardware sono molto limitate sul 98% dei PC specie per uso casalingo?Scusa ma questa frase è un groviglio di parole tecniche copiate da qualche volantino pubblicitario ed incollate insieme alla bene meglio in un italiano in stile "google translate".Allora, facciamo un attimo chiarezza:Memoria ram: costo Mbyte elevato, alta velocitàMemoria di massa (HDD): costo Mbyte basso, bassa velocità (almeno 3 ordini di grandezza più lenta della ram)Ne risulta che quando devi caricare un'applicazione dal disco rigido in ram, obbligatorio per poterla eseguire, questa viene caricata con tempi molto lenti.Qualunque sistema operativo implementa quindi dei meccanismi di caching in modo che porzioni di dati registrati sul disco contengano una copia perfettamente aggiornata in una parte di ram dedicata esclusivamente a ciò. In questo modo l'accesso a questi dati è molto più rapido.Orbene, tornando al discorso OpenOffice e precaricamento, l'idea è quella di mantenere in esecuzione un piccolo processo che carica in memoria alcune porzioni del programma in modo che quando questo verrà caricato da disco non sarà necessario caricarlo per intero, ma solo nelle parti mancanti.Questo non c'entra nulla con il meccanismo di caching, sfrutta solo il fatto che il sistema operativo ha già caricato in memoria parti del programma in quanto è in esecuzione questo piccolo programmino (che essendo tale, puoi fermare, uccidere, far ripartire... quando e come vuoi, e soprattutto puoi decidere di non avviare mai).In Office della MS quello che succede è che qualcosa, ora ditemi voi se è windows stesso con qualche api di quelle che solo MS sa, o con un programmino nascosto che l'utente non può vedere, almeno con il normale task manager, all'avvio di windows praticamente vengono precaricate tutte le applicazioni MS installate sul PC (IE, Outlook, Office,...)Quando poi vai ad eseguire l'eseguibile IEXPLORE.EXE è di meno di un Mb. Carica giusto una interfaccia grafica con 4 bottoni che fa partire un activex di una DLL già precaricata all'avvio, e parte in un attimo.Questa ragazzo mio, io la chiamo concorrenza sleale, perchè è un modo subdolo per far sembrare il tuo programma molto più performante di quanto non sia, inoltre fa si che il tuo programma appesantisca il tuo sistema indipendentemente dal fatto che tu usi sempre o solo a volte questo dato programma.Questa è la dimostrazione che MS quando sviluppa una applicazione per windows, non parte con l'idea di creare una applicazione in se, quanto piuttsto una estensione al sistema operativo che essendo comunque MS ritiene di sua proprietà.Questo anche nel momento in cui sviluppando solo un programma (e non ad esempio un driver di periferica) dovresti essere al servizio del sistema operativo e non in simbiosi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da: apo
            In Office della MS quello che succede è che
            qualcosa, ora ditemi voi se è windows stesso con
            qualche api di quelle che solo MS sa, o con un
            programmino nascosto che l'utente non può vedere,
            almeno con il normale task managersei sicuro delle str. che ha detto?Toh, nel menu di avvio vedo la voce "Avvio rapido" di Office. Ed è quindi molto visibile da tutti, e se vuoi lo puoi togliere con un click
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da:
            - Scritto da: apo

            In Office della MS quello che succede è che

            qualcosa, ora ditemi voi se è windows stesso

            con qualche api di quelle che solo MS sa, o

            con un programmino nascosto che l'utente non

            può vedere, almeno con il normale task

            manager
            sei sicuro delle str. che ha detto?
            Toh, nel menu di avvio vedo la voce "Avvio
            rapido" di Office. Ed è quindi molto visibile da
            tutti, e se vuoi lo puoi togliere con un clickSE guardi i processi in memoria con un buon task manager, quello di sistema non ti da' molti dettagli dei processi; con e senza quell'avvio rapido noterai che la sua influenza e' minima sulle dll di office caricate in fase di avvio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da:
            SE guardi i processi in memoria con un buon task
            manager, quello di sistema non ti da' molti
            dettagli dei processi; con e senza quell'avvio
            rapido noterai che la sua influenza e' minima
            sulle dll di office caricate in fase di
            avvio.da quant'è che non usi office?Non parlare di ciò che non conosci, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            SE guardi i processi in memoria con un buon

            task manager, quello di sistema non ti da'

            molti dettagli dei processi; con e senza

            quell'avvio rapido noterai che la sua

            influenza e' minima sulle dll di office

            caricate in fase di avvio.
            da quant'è che non usi office?Stamattina, e tu da quant'e' che non usi un buon task manager ?
            Non parlare di ciò che non conosci, grazie.Se tu conosci parla, risposte sibilline del genere non servono a niente.
          • apo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Io sta voce Avvio Rapido non l'ho mai vista (ricorda qualcosa sotto Win95, ma dubito che parliate di questo).Che versione di Office avete? Io ho la 2002.Ora, senza nemmeno andare a cercare quali DLL usa, quali vengono precaricate e quali no, usiamo questo metodo che è più semplice:saturate la RAM con un programma qualsiasi che non sia MS in modo che tutto ciò che sta in ram e che non serve al momento venga paginato su disco: ora fate partire Office, internet Explorer o un qualsiasi altro programma, e noterete che ci metterà altro che il solito secondo o due. Fate la stessa cosa con OpenOffice e vedrete che non ci metterà più del solito.Quale è secondo voi il motivo?La mia opinione è che il sistema operativo, a corto di ram, è stato costretto a scaricare ciò che non serviva (es. le DLL di office) nella memoria virtuale, e quindi su disco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...

            saturate la RAM con un programma qualsiasi che
            non sia MS in modo che tutto ciò che sta in ram e
            che non serve al momento venga paginato su disco:
            ora fate partire Office, internet Explorer o un
            qualsiasi altro programma, e noterete che ci
            metterà altro che il solito secondo o due. Fate
            la stessa cosa con OpenOffice e vedrete che non
            ci metterà più del
            solito.
            Quale è secondo voi il motivo?Che office e' talmente lento a partire che il tempo di swap out è trascurabile rispetto al tempo di caricamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...

            Stamattina, e tu da quant'e' che non usi un buon
            task manager
            ?Quali informazioni non trovi sul task manager di windows?
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            - Scritto da:


            Stamattina, e tu da quant'e' che non usi un

            buon task manager ?
            Quali informazioni non trovi sul task manager di
            windows?Le dll caricate in memorie e a da che processo vengono richiamate.Con SoftIce, o anche solo con il task manager di visual studio puoi verificare l'intera struttura di oggetti lanciati da un eseguibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Tutto giusto, ma nulla di segreto...Il pre-fetch di .dll o .exe è automatico e tale lista è generata in base a cosa va in esecuzione nei primi minuti di ogni sessione di windows... cerca prefetch.inf (o .ini) e trovi tutte le info, documentate da microsoft... "nulla di segreto"grazie comunque x il tuo interventociaoDavide- Scritto da: apo

            - Scritto da:

            Il cervello va a farsi benedire da quel che si

            legge su questi forum.



            Se non si creassero buffer software non

            funzionerebbe praticamente nulla, perchè le
            cache

            in hardware sono molto limitate sul 98% dei PC

            specie per uso

            casalingo.

            Buffer software non funzionerebbe praticamente
            nulla, perchè le cache in hardware sono molto
            limitate sul 98% dei PC specie per uso
            casalingo?
            Scusa ma questa frase è un groviglio di parole
            tecniche copiate da qualche volantino
            pubblicitario ed incollate insieme alla bene
            meglio in un italiano in stile "google
            translate".

            Allora, facciamo un attimo chiarezza:
            Memoria ram: costo Mbyte elevato, alta velocità
            Memoria di massa (HDD): costo Mbyte basso, bassa
            velocità (almeno 3 ordini di grandezza più lenta
            della
            ram)

            Ne risulta che quando devi caricare
            un'applicazione dal disco rigido in ram,
            obbligatorio per poterla eseguire, questa viene
            caricata con tempi molto
            lenti.
            Qualunque sistema operativo implementa quindi dei
            meccanismi di caching in modo che porzioni di
            dati registrati sul disco contengano una copia
            perfettamente aggiornata in una parte di ram
            dedicata esclusivamente a ciò. In questo modo
            l'accesso a questi dati è molto più
            rapido.

            Orbene, tornando al discorso OpenOffice e
            precaricamento, l'idea è quella di mantenere in
            esecuzione un piccolo processo che carica in
            memoria alcune porzioni del programma in modo che
            quando questo verrà caricato da disco non sarà
            necessario caricarlo per intero, ma solo nelle
            parti
            mancanti.
            Questo non c'entra nulla con il meccanismo di
            caching, sfrutta solo il fatto che il sistema
            operativo ha già caricato in memoria parti del
            programma in quanto è in esecuzione questo
            piccolo programmino (che essendo tale, puoi
            fermare, uccidere, far ripartire... quando e come
            vuoi, e soprattutto puoi decidere di non avviare
            mai).
            In Office della MS quello che succede è che
            qualcosa, ora ditemi voi se è windows stesso con
            qualche api di quelle che solo MS sa, o con un
            programmino nascosto che l'utente non può vedere,
            almeno con il normale task manager, all'avvio di
            windows praticamente vengono precaricate tutte le
            applicazioni MS installate sul PC (IE, Outlook,
            Office,...)
            Quando poi vai ad eseguire l'eseguibile
            IEXPLORE.EXE è di meno di un Mb. Carica giusto
            una interfaccia grafica con 4 bottoni che fa
            partire un activex di una DLL già precaricata
            all'avvio, e parte in un
            attimo.
            Questa ragazzo mio, io la chiamo concorrenza
            sleale, perchè è un modo subdolo per far sembrare
            il tuo programma molto più performante di quanto
            non sia, inoltre fa si che il tuo programma
            appesantisca il tuo sistema indipendentemente dal
            fatto che tu usi sempre o solo a volte questo
            dato
            programma.
            Questa è la dimostrazione che MS quando sviluppa
            una applicazione per windows, non parte con
            l'idea di creare una applicazione in se, quanto
            piuttsto una estensione al sistema operativo che
            essendo comunque MS ritiene di sua
            proprietà.
            Questo anche nel momento in cui sviluppando solo
            un programma (e non ad esempio un driver di
            periferica) dovresti essere al servizio del
            sistema operativo e non in
            simbiosi.
          • apo scrive:
            Re: Anche OPENOFFICE precarica...
            Ammetto di non essere un guru windows, e mi son detto: toh, va, cerchiamo sto "prefetch.inf" su google. 0 risultatiAh, magari intendevi "prefetch.ini" (come hai scritto), 2 pagine in totale di scarsa rilevanza.O ti sei sbagliato sul nome (e in questo caso mi piacerebbe saperlo, mi sembra una funzione che se è come l'hai descritta sembra interessante), o il "nulla di segreto" non mi pare corretto.- Scritto da:
            Tutto giusto, ma nulla di segreto...

            Il pre-fetch di .dll o .exe è automatico e tale
            lista è generata in base a cosa va in esecuzione
            nei primi minuti di ogni sessione di windows...
            cerca prefetch.inf (o .ini) e trovi tutte le
            info, documentate da microsoft... "nulla di
            segreto"
Chiudi i commenti