ADSL senza tutela?

Breve intenso sfogo di un consumatore che si sente tutelato contro i cibi scadenti, ma non contro le depressioni da ADSL
Breve intenso sfogo di un consumatore che si sente tutelato contro i cibi scadenti, ma non contro le depressioni da ADSL

Roma – Scrive Francesco P.: “I Carabinieri NAS tutelano noi consumatori italiani dai cibi scadenti. Ma chi ci tutela dalle ADSL scadenti, ovvero le ADSL vendute senza banda minima garantita?

Secondo quali garanzie per il consumatore, può essere autorizzata la vendita, anche sul mercato wholesale, di un prodotto spacciato per larga banda, ma che molto probabilmente andrà come una modesta connessione dial-up?

Sarebbe come dire: tu puoi vendere delle uova con la dicitura “uova fresche”, però puoi metterci dentro anche quelle vecchie.

Siamo al paradosso, uno dei tanti paradossi di questa nostra Italia, dove le Autorità sembrano occuparsi solo della forma, delle sensibilizzazioni, piuttosto che dell’applicazione delle regole, nella vigilanza del loro
rispetto, in definitiva, nella reale difesa e tutela degli utenti consumatori”.

Probabilmente qualcuno ti risponderà che se prendi un’ADSL senza banda minima garantita e ti aspetti qualcosa comunque allora sei un allocco. In fondo ha ragione: si può salvare solo chi sa informarsi, e si salvano davvero solo i più fortunati. E non è una bella cosa.
Lamberto (Lamb)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 01 2007
Link copiato negli appunti