AdWords permette violazioni di copyright?

Lo sostiene un tribunale statunitense: acquistare parole-chiave associate a brand altrui per pubblicizzare il proprio sito può costituire violazione della proprietà intellettuale


Saint Paul (USA) – Un giudice dello stato del Minnesota ha accettato la denuncia per violazione di proprietà intellettuale inoltrata dall’agenzia immobiliare Edina Realty nei confronti di un concorrente, accusato di aver acquistato la parola chiave Edina Realty per avere più visibilità attraverso il programma AdWords di Google .

Il tribunale ha così avviato l’istruttoria del processo, convinto che l’ acquisto di parole chiave di proprietà altrui, utilizzate a fini autopromozionali, possa effettivamente costituire un reato contro il copyright.

Secondo l’esperto di diritto Eric Goldman il caso costituisce “un precedente importante”, che può mettere nei guai Google. Il motore di ricerca californiano, a differenza del competitor Yahoo , permette l’acquisto di parole chiave senza controllarne l’effettiva paternità intellettuale. “Legalmente rischiosissimo”, sottolinea Goldman.

In questo modo, un’azienda può utilizzare il brand di un avversario per creare “una campagna promozionale scorretta”, sostiene l’esperto. “Il risultato di questo processo potrà indurre una contrazione nel mercato della pubblicità testuale basata su parole chiave”, conclude in un intervento sul suo blog.

Google controlla mediamente oltre la metà del mercato internazionale del marketing testuale online negli USA, secondo un recente studio di WebSideStory . BigG ha già dovuto fronteggiare un’accusa di violazione del copyright tramite AdWords , risoltasi senza condanne ma con un accordo mutuale ed un risarcimento danni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    total information awareness
    Dal patrioct act in poi il controllo della net economy (impedire all'icann di diventare organismo realmente internazionale è solo un esempio poi ci si stupisce se i cinese costruiscono una loro rete... perchè sono comunisti e cattivi... no, perchè non vogliono sottostare allo zio sam) e il controllo dei dati personali e individuali su internet è diventato di fondamentale importanza. (secondo alcuni lo è da molto tempo,si aspettava semplicemente il momento adatto per attuare ufficialmente programmi simili).Esistono già programmi molto potenti in grado di costruire le reti sociali di un individuo connesso in rete,spiare quello che legge e i suoi gusti,conoscere i suoi affetti... nel momento in cui tutto passa tramite internet questi programmi sono utilissimi per un controllo orwelliano della società.Internet come ogni tecnologia presenta i due lati della medaglia...conoscenza a portata di click e capacità da parte di istituzioni e potenti di spiare gli utenti... attenzione si stanno mostrando i vari e veri volti di internet
    • Anonimo scrive:
      Re: total information awareness
      Il motto del TIA è:Scientia Est Potentia.Knowledge Is Power.La Conoscenza E' Potere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Forza Rocco!!!
    ti ricordo che lo spot di Rocco è stato censurato!
    • awerellwv scrive:
      Re: Forza Rocco!!!
      - Scritto da: Anonimo
      ti ricordo che lo spot di Rocco è stato censurato!so che siamo OT, ma effettivamente quello da censurare non era quello di Rocco, ma quello del campari, se un bambino lo vede non capisce piu' la differenza tra uomo e donna...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Forza Rocco!!!
        Evidentemente il Campari allunga una bella mazzata alla Munizzi.... "• SPOT: PATATINA ‘AMICA CHIPS, UNA NUOVA VITTORIA DEL MOIGE Un altro successo per il Moige. La pubblicità della “Patatine AmicaChips” (quella con l’attore porno Rocco Siffredi), è stata ritiratadalle reti televisive. Lo spot, ritenuto eccessivamente volgare, è statobloccato dall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (Iap) secondo cui“viola gli articoli 1 (lealtà pubblicitaria), 9 (Violenza, volgarità,indecenza) e 10 (Convinzioni morali, civili, religiose e dignità dellapersona) del codice di Autodisciplina Pubblicitaria e pertanto il Giurìne dispone la cessazione”.“Una nuova vittoria contro la volgarità – commenta Elisabetta Scala,responsabile dell’Osservatorio Tv del Moige - che dimostra in modochiaro come uno degli scopi del Moige sia battersi contro la violenza ela volgarità, soprattutto quando può recare danno ai minori, senza alcunpregiudizio”. Se credete che la nostra azione sia stata giustificata edesiderate far sentire il vostro plauso vi invitiamo a scrivereall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria all’indirizzo iap@iap.it . La strada è ancora lunga; il vostro aiuto esostegno è prezioso."
  • Anonimo scrive:
    Se tolgono il porno e il P2P
    che fanno il 70 per cento del traffico e danno da lavorare a tanta gente ( in California ce una intera industria dell hard)si ferma tutto..d 'altronde anche sui celllulari l unica cosa che va bene sono le donnine nude
    • awerellwv scrive:
      Re: Se tolgono il porno e il P2P
      - Scritto da: Anonimo
      che fanno il 70 per cento del traffico e danno da
      lavorare a tanta gente ( in California ce una
      intera industria dell hard)
      si ferma tutto..d 'altronde anche sui celllulari
      l unica cosa che va bene sono le donnine nudebeh, sai come dice il proverbio: "tira di piu'.... "
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tolgono il porno e il P2P

      che fanno il 70 per cento del traffico e danno da
      lavorare a tanta gente ( in California ce una
      intera industria dell hard)
      si ferma tutto..d 'altronde anche sui celllulari
      l unica cosa che va bene sono le donnine nudeCitando il grandissimo doc Cox di Scrubs :"Se togliessero tutto il porno da internet rimarrebbe solo un sito chiamato www.ridateilporno.com" :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma con tutti i problemi che ci sono.
    La parola d'ordine è CONTROLLO!CONTROLLO su tuttoCONTROLLO su tuttiCONTROLLO più ce ne è e meglio è!Che mondo di merda!
    • emiliano_tomei scrive:
      Re: Ma con tutti i problemi che ci sono.
      secondo me...qualcuno si e' svegliato è ha capito di aver completamente perso il controllo del giocattolino che ha inventato...e adesso dopo circa 40 anni ha deciso di iniziare a riprendersi questo suo bel giocattolo, in fin dei conti è sempre stato un "test": lo hanno inventato, lo hanno reso pubblico, hanno visto come cresceva da solo senza il minimo intervento, e adesso che è finito il periodo di test...bhe lo rivogliono indietro.dai su, come dicevano in independence day "...non crederai mica che una tavoletta del cesso costa 50mila dollari e uno spazzolone 25mila!"potrei aggiungere...quando Dio creo il tutto, Andreotti era il suo braccio destro, Berslusconi era il segretario...ma dietro il trono c'e' sempre stato lo ZIO SAM e bisbigliare i consigli!!!
  • Anonimo scrive:
    Bravi Usa continuate cosi....
    Bravi Usa continuate cosi: a forza di criticare l'Italia mi pare che le peggio porcate le stiano facendo loro e se continuano cosi ci raggiungono nella classifica degli ultimi nella libertà d'espressione ! @^
  • Alessandrox scrive:
    Ma con tutti i problemi che ci sono....
    Se la prendono con un manipolo di allupati sbavanti.....Bah.... L' unico vero filtro sono i Genitori, O altrimenti facciano come Telecom Italia: diano il filtro parentale come OPZIONE da attivare o disattivare.E' tanto difficile? Ci sono tante indagini da fare?Vabbe' che quello di TI e' una mezza trappola: una volta mi provai ad attivarlo sulla linea di una famiglia che pero' per un non precisato disguido tecnico rimase senza ADSL per quasi UN MESE.... ahahah bel filtro eh?Ma e' il principio che conta.... Che glie ne frega se un adulto ha voglia di guardarsi i pornazzi?Secondo me son piu' GUARDONI loro.....senno' come si chiama chi ha cosi' tanta voglia di guardare negli affari privati dlle persone?GUARDONI! E ipocriti.
  • Anonimo scrive:
    Forza Rocco!!!
    Insieme alle patatine (La patatina tira) sconfiggeremo Washington :D
Chiudi i commenti