Agenzia delle Entrate, ecco la proroga causata dal black-out

Agenzia delle Entrate, ecco la proroga causata dal black-out

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato i termini della proroga nel rispetto delle scadenze previste per le ore in cui i server Sogei bloccavano il Fisco.
L'Agenzia delle Entrate ha comunicato i termini della proroga nel rispetto delle scadenze previste per le ore in cui i server Sogei bloccavano il Fisco.

Il black-out ai server Sogei che ha portato al blocco dei servizi dell’Agenzia delle Entrate rappresenta un fattore esterno che ha impedito l’espletamento di pratiche ed il rispetto di scadenze predeterminate. Come da protocolli interni, però, in questi casi viene emesso un provvedimento che formalizza i termini dell’interruzione e stabilisce rinvii nelle scadenze tali per cui non ci siano problemi di sorta per i contribuenti. Così è stato fatto.

Proroga di 10 giorni dal 1 aprile

Il provvedimento prevede la proroga delle scadenze in corso secondo quanto così determinato:

[…] nei casi in cui gli uffici finanziari non siano in grado di funzionare regolarmente a causa di eventi di carattere eccezionale, non riconducibili a disfunzioni organizzative dell’Amministrazione finanziaria stessa, i termini di prescrizione e di decadenza nonché quelli di adempimento di obbligazioni e di formalità previsti dalle norme riguardanti le imposte e le tasse a favore dell’erario, scadenti durante il periodo di mancato o irregolare funzionamento, sono prorogati fino al decimo giorno successivo alla data in cui viene pubblicato il provvedimento di irregolare funzionamento.

Viene inoltre precisato quanto segue in merito alle comunicazioni relative ai bonus edilizi:

Si precisa che i crediti emergenti dalle comunicazioni delle opzioni – cessioni e sconti – relative ai bonus edilizi (provvedimento del direttore dell’Agenzia del 3 febbraio 2022, punto 4), inviate entro il 5 aprile 2022, saranno comunque caricati entro il 10 aprile 2022 sulla Piattaforma cessione crediti, a disposizione dei fornitori che hanno praticato gli sconti e dei cessionari, al pari dei crediti emergenti dalle comunicazioni inviate entro il 31 marzo 2022.

Sebbene il problema tecnico sia improvvisamente deflagrato portando all’interruzione dei servizi erogati, i protocolli erano già pronti per accogliere una circostanza simile ed è stato così possibile reagire prontamente sulla base di indicazioni precise e predeterminate. Non vi sarà pertanto nessun disservizio ulteriore in conseguenza di quanto accaduto a Sogei.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 apr 2022
Link copiato negli appunti