AIemanno cinguetta, ed è bufera su Twitter

Gli utenti non distinguono il fake dall'originale. Mandando su tutte le furie il sindaco di Roma. Che, nel pieno dell'emergenza neve, trova il tempo di polemizzare anche sull'ironia della Rete

Roma – Nell’emergenza neve che ha investito Roma in questi giorni, un’altra bufera ha visto protagonista il sindaco della Capitale Gianni Alemanno: quella relativa ad un account Twitter fasullo che “sfruttava” il suo nome per fare ironia dei disagi causati dal maltempo. E che ha spinto il Primo Cittadino a depositare una denuncia contro ignoti .

A prima vista la differenza di @aIemannoTW dall’account ufficiale, che nel nome del sindaco sostituiva la “l” con una “i” maiuscola, non era particolarmente chiara, anche se l’ironico esordio “Emergenza neve, abbandonate la città, io sono già a Milano” lasciava spazio a davvero pochi dubbi: nonostante ciò alcuni utenti hanno provato a contattarlo su Twitter per ricevere soccorso. A partire dalla risposta ricevuta da Rita Dalla Chiesa che si è trovata davanti al cinguettio “Emergenza neve: pregherei @er_paletta di sgombrare il viaggetto di @ritadallachiesta per cortesia”, post a cui la conduttrice ha risposto chiedendo piuttosto aiuto per i romani in situazioni di bisogno degenerando poi in polemica con il fake.

Poi il fiume di ironia e irriverenza ha fatto guadagnare al fake più di 5mila follower, ma anche l’ attenzione ostile del Sindaco di Roma: “Non mangiate la neve gialla ripeto non mangiate la neve gialla. #romaneve #nomaloveszappa”, recita uno dei tweet ; “Ringrazio l’esercito per i mezzi (avrei preferito degli interi) ma avevo detto SPALARE, NON SPARARE. Mo’ er il colosseo chi m’oo ripara eh?!”; “Neve: SPALATA. Inter: SPALATA. LAZZIE: SPALATA. Magnato: PAJATA. ahò lavorare è duro, ma mo’ potemo tornà a fà gnente come al solito”, ironizza facendo un parallelismo tra gli eventi sportivi non fermati dalle condizioni atmosferiche avverse e l’appello con cui Alemanno ha chiamato i cittadini della Capitale alle armi pale, rimboccandosi le maniche per aiutare a liberare le strade innevate. Lo stesso Alemanno, quello vero, è stato immortalato d’altronde in alcune foto che hanno rimpinguato la presidiatissima presenza online del primo cittadino durante l’emergenza.

Tanto la storia è andata avanti che nel pieno dell’emergenza neve il Sindaco è intervenuto (attraverso l’altro social network Facebook ) dichiarando di aver depositato una denuncia contro ignoti per sottrazione di identità e accusando il finto account di “aggravare la situazione creando confusione e diffondendo notizie false”.

Alla fine @AiemannoTW, nonostante abbia rivendicato il fatto che la differenza con un account ufficiale fosse lapalissiana, ha lasciato dando l’addio ai suoi seguaci: “Addio er follow, grazzie a tutti e se vedemo alla prossima neve. A PRESTO!”

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Paesi arretrati
    La Corea del Sud è tanto avanti nell'industria e nelle telecomunicazioni, ma come diritti civili sono quarant'anni indietro, anche e soprattutto per colpa della palla al piede rappresentata dal vicino e dai suoi cannoni e missili puntati su Seul.Noi comunque abbiamo poco diritto di criticare gli altri, visto che anzichè andare avanti nel proXXXXX di civilizzazione, stiamo tornando indietro a rotta di collo. :(
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Paesi arretrati
      - Scritto da: Funz
      La Corea del Sud è tanto avanti nell'industria e
      nelle telecomunicazioni, ma come diritti civili
      sono quarant'anni indietro, anche e soprattutto
      per colpa della palla al piede rappresentata dal
      vicino e dai suoi cannoni e missili puntati su
      Seul.
      <b
      Noi comunque abbiamo poco diritto di criticare
      gli altri </b
      , visto che anzichè andare avanti nel
      proXXXXX di civilizzazione, stiamo tornando
      indietro a rotta di collo.
      :(invece sì.Io ho tutto il diritto di dire che secondo me la Corea del Sud è uno stato fascista, ben sapendo di vivere io stesso in uno stato fascista, mafioso e partitocratico.La libertà ed altri diritti civili sono universali, non negoziabili, e non sono materiali: se qualcuno è "sazio" di diritti civili, non li toglie dalla bocca ad altri; non vale il discorso che mi facevano da bambino quando non volevo mangiare "mangia perché ci sono bambini nel mondo che muoiono di fame". Accontentarmi della situazione della nostra democrazia perché "in Uganda stanno peggio" non fa stare meglio me, né gli ugandesi, ma solo chi il potere lo detiene in quel momento.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 febbraio 2012 09.08-----------------------------------------------------------
      • Funz scrive:
        Re: Paesi arretrati
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: Funz

        La Corea del Sud è tanto avanti
        nell'industria
        e

        nelle telecomunicazioni, ma come diritti
        civili

        sono quarant'anni indietro, anche e
        soprattutto

        per colpa della palla al piede rappresentata
        dal

        vicino e dai suoi cannoni e missili puntati
        su

        Seul.

        <b
        Noi comunque abbiamo poco diritto
        di
        criticare

        gli altri </b
        , visto che anzichè
        andare avanti
        nel

        proXXXXX di civilizzazione, stiamo tornando

        indietro a rotta di collo.

        :(

        invece sì.
        Io ho tutto il diritto di dire che secondo me la
        Corea del Sud è uno stato fascista, ben sapendo
        di vivere io stesso in uno stato fascista,
        mafioso e
        partitocratico.
        La libertà ed altri diritti civili sono
        universali, non negoziabili, e non sono
        materiali: se qualcuno è "sazio" di diritti
        civili, non li toglie dalla bocca ad altri; non
        vale il discorso che mi facevano da bambino
        quando non volevo mangiare "mangia perché ci sono
        bambini nel mondo che muoiono di fame".
        Accontentarmi della situazione della nostra
        democrazia perché "in Uganda stanno peggio" non
        fa stare meglio me, né gli ugandesi, ma solo chi
        il potere lo detiene in quel
        momento.Sono d'accordo, ma qualunque critica che possiamo fare a quei Paesi ci ritornerebbe indietro allegata a un bel "guardate un prima a casa vostra", e a ragione :(
  • Francesco scrive:
    Poco furbi
    Invece di metterlo in prigione a fare il martire, potevano mandarlo al nord in vacanza premio di tre mesi senza possibilità di ritorno anticipato.bye
  • johnny il fenomeno scrive:
    Che
    Che sciocco autogol.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Che
      - Scritto da: johnny il fenomeno
      Che sciocco autogol.Più che altro sembra una legge italiota...Io credo che dopo un caso simile, l'abrogazione sia l'unica via.
Chiudi i commenti