Al MIX arriva Seeweb, società di hosting

Annuncio


Milano – MIX (Milan Internet Exchange), il principale punto di interscambio dell’Internet italiana, ha annunciato l’adesione di Seeweb , il primo operatore che fornisce servizi di hosting che entra così a far parte dei clienti di MIX.

“Fino all’anno scorso – sottolinea una nota del MIX – solo gli Internet Service Provider e cioè gli operatori che forniscono servizi di accesso ad Internet erano qualificati per aderire a MIX ed usufruire dei servizi di interscambio di traffico (peering) su tutto il territorio. L’ingresso di Seeweb rappresenta per MIX il primo passo verso una liberalizzazione delle regolamentazioni ed un ampliamento dei servizi offerti, pur rimanendo coerente con la propria missione di abilitare il mercato dei servizi Internet in Italia e facilitare la fruizione di tali servizi per tutta l’utenza”.

“Alla base di questa decisione ? ha dichiarato Joy Marino, Presidente di MIX ? è la maturazione del mercato dei servizi Internet che abbiamo registrato negli ultimi tempi. Siamo lieti di annunciare l’adesione di Seeweb con cui abbiamo avuto nel tempo un rapporto di aperto confronto, e ci auguriamo che inauguri un nuovo filone di collaborazione con operatori che forniscono contenuti e servizi di hosting”.

“Sono soddisfatto della svolta compiuta da MIX e apprezzo l’impegno personale di Joy Marino che ha capito con lungimiranza il significato dell’ampliamento dei servizi di MIX anche a nuovi soggetti ? ha affermato Antonio Baldassarra, presidente di Seeweb – Il nostro obiettivo è di migliorare e razionalizzare la nostra infrastruttura di rete attraverso la presenza nei punti di interscambio neutrali come MIX. Riteniamo che questo consentirà una fruizione ottimale ed immediata dei contenuti da parte dell’utenza internet indipendentemente dall’ISP che si occupa di fornire l’infrastruttura di accesso”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    chi prende la mazzetta?
    Chi prende la mazzetta?Le università quali studenti faranno lavorare al posto del povero professore vecchio e stanco che a 70 non va in pensione perchè gode nel "lavorare" così "duramente"?per fare ricerca in Italia si devono prima eliminare tutti i vecchi baroni e poi far fuori i commerciali di certe aziende...
  • Anonimo scrive:
    WHAHWHAHWHAHWHHAHWHAH
    "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi aziende dell'high-tech in partnership con 90 piccole e medie imprese nazionali"noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i soldiWHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH
    • Anonimo scrive:
      Re: WHAHWHAHWHAHWHHAHWHAH
      - Scritto da: Anonimo

      "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi
      aziende dell'high-tech in partnership con 90
      piccole e medie imprese nazionali"

      noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i
      soldi
      WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAHvoi muli dell'open source?
      • Alessandrox scrive:
        Re: WHAHWHAHWHAHWHHAHWHAH
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più
        grandi

        aziende dell'high-tech in partnership con 90

        piccole e medie imprese nazionali"



        noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i

        soldi

        WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAH

        voi muli dell'open source?Guarda... non so se te ne rendi conto ma OPen o meno, 90 piccole e medie aziende insieme a 64 Grandi aziende multinazionali sono MULI per definizione.
    • Alessandrox scrive:
      Re: WHAHWHAHWHAHWHHAHWHAH
      - Scritto da: Anonimo
      "Nel progetto sono coinvolte 64 tra le più grandi
      aziende dell'high-tech in partnership con 90
      piccole e medie imprese nazionali"
      noi lavoriamo e loro brevettano e ci fottono i
      soldi
      WHWHAHWHAHWHAHWHAAWHAHAHWHWAHDa cui si capisce che quelle 64 grandi aziende NON sono nazionali....daccordo che il nazionalismo alla francese sara' pure esagerato ma questi "poli dell'alta tecnologia" sono come le mazzate di Tafazzi.....
Chiudi i commenti