Allarme vishing: criminali informatici usano uno scherzo su TikTok per rubare denaro

Allarme vishing: criminali informatici usano uno scherzo su TikTok per rubare denaro

Cosa sono gli attacchi di tipo vishing, come funzionano e perché questi traggono spunto da uno scherzo virale su TikTok?
Cosa sono gli attacchi di tipo vishing, come funzionano e perché questi traggono spunto da uno scherzo virale su TikTok?

Si chiama vishing (voice phishing) ed è una pratica fraudolenta che si sta diffondendo rapidamente online.

I criminali informatici che la utilizzano cercano di convincere gli utenti a rivelare informazioni personali attraverso messaggi vocali o comunque per via telefonica.

Tramite un’email, l’ignara vittima viene spinta a chiamare urgentemente un numero di assistenza clienti per ricevere una cospicua somma di denaro sul proprio conto corrente. Questa chiamata verso un numero sconosciuto, in realtà spalanca le porte del dispositivo in uso agli hacker.

Il tutto assume contorni ancora più particolari tenendo conto che, questo tipo di pratica, prende spunto da uno scherzo piuttosto popolare su TikTok. In questo, le voci camuffate, non spingono verso nessun tranello, limitandosi a una semplice burla.

Che si tratti di una vera e propria truffa o di un semplice gioco, la prudenza risulta fondamentale per tutelare i propri device elettronici. In tal senso, una buona VPN può di sicuro fare la differenza.

La diffusione degli attacchi vishing è sempre più ampia

Kaspersky ha fornito dati piuttosto allarmanti rispetto a questa forma di attacco.

Negli ultimi quattro mesi, ovvero da marzo a giugno, gli esperti hanno rilevato quasi 350.000 email di vishing nelle quali veniva richiesto alle vittime di chiamare un determinato numero. Nel solo mese di giugno, il numero di email è aumentato arrivando a circa 100.000.

Ciò ha spinto i ricercatori di Kaspersky a stimare che la crescita di attacchi di questo tipo, avrà un trend in crescendo per i prossimi mesi, diventando un problema sempre più concreto. In questo contesto, uno strumento come KasperskyVPN Secure Connection può davvero fare la differenza.

Si tratta di una VPN con sistemi di sicurezza avanzati che, tra le altre cose, agisce per proteggere i dati dell’utente rispetto a cybercriminali ma anche agenzie pubblicitarie ed enti governativi.

Tenendo che un singolo account può proteggere fino a 5 dispositivi, con un abbonamento annuale da appena 29,99 euro, è facile intuire perché questo strumento sia così apprezzato.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 11 lug 2022
Link copiato negli appunti