All'iMac è cresciuto il display

Apple ha presentato un nuovo modello di iMac con display LCD maggiorato e un nuovo Power Mac bi-processore con un prezzo maggiormente accessibile. Oggi si apre il Mac Expo londinese

San Francisco (USA) – Anticipando le due maggiori novità che verranno mostrate oggi e domani presso il Mac Expo 2003 di Londra, martedì Apple ha presentato un nuovo iMac con schermo “monster” da 20 pollici e un nuovo modello di Power Mac G5 a doppio processore.

Il nuovo personal computer all-in-one vanta uno schermo LCD panoramico da 20 pollici con una risoluzione nominale di 1.680 x 1.050 pixel (per un totale di 1,7 milioni di pixel). Come il precedente modello con schermo da 17 pollici, il nuovo iMac adotta un processore G4 a 1,25 GHz, una scheda grafica Nvidia GeForce FX 5200 Ultra, 256 MB di memoria DDR333, un’unità DVD-R/CD-RW SuperDrive, un hard disk ATA/100 da 80 GB, porte FireWire 400 e USB 2.0 e moduli wireless opzionali per 802.11g e Bluetooth.

Gli schermi degli iMac a confronto Apple ha spiegato che il nuovo schermo panoramico offre un’area di visualizzazione del 124% superiore a quella della versione da 15 pollici (1.024 x 768 pixel) e del 36% superiore a quella della recente versione a 17 pollici (1.440 x 900 pixel). La casa della Mela afferma che il suo nuovo iMac da 20 pollici è particolarmente indicato per “montare filmati, mostrare foto digitali, giocare ai videogame di ultima generazione, navigare in Internet oppure semplicemente scrivere messaggi e lettere”.

Il prezzo del nuovo iMac è di 2.499 euro, mentre quello dei precedenti modelli è scivolato a 1.999 euro per il 17 pollici e a 1.399 euro per il 15 pollici.

Apple ha introdotto anche un nuovo modello di Power Mac G5 con due processori a 1,8 GHz che va a rimpiazzare l’equivalente modello a singolo processore. Il computerone, che adotta un case a torre, integra un bus di sistema a 900 MHz per processore, 512 MB di memoria DDR400, scheda grafica GeForce FX 5200 Ultra, un’unità SuperDrive, un hard disk SATA da 160 GB, 3 slot di espansione PCI-X e le tradizionali porte Firewire 800 e USB 2.0.

Power Mac G5 Apple sostiene che in una serie di test basati su Photoshop il suo nuovo G5 bi-processore ha fornito il 76% in più di prestazioni rispetto a un sistema con Pentium 4 a 3,2 GHz e il 68% in più rispetto ad un sistema con due processori Xeon a 3,2 GHz.

Il nuovo G5 dual-processor, che ha un prezzo di listino di 2.758 euro, va ad affiancarsi al modello con doppia CPU a 2 GHz, il cui prezzo, rimasto invariato, è di 3.358 euro. Il modello entry-level con singolo processore a 1,6 GHz è invece sceso a 2.038 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • canonita scrive:
    Rekall in italiano?
    Qualcuno ha idea se esiste e dove comprare una versione di rekall in italiano?
  • Anonimo scrive:
    Viva access...


    Si, ma tra "esiste un'interfaccia grafica" e
    "sia fatta bene ome quelal di access" c' è
    una certa differenzaUno dei punti di forza di access e' la possibilita' di utilizzare un linguaggio di scripting per personalizzarlo meglio.Uno degli enormi svantaggi e' il limitato supporto per la multiutenza, daltronde essendo un desktop database non viene richiesta.Mysql o meglio postgresql hanno enormi potenzialita' rispetto ad access ma sono meno... "accessibili" :DInoltre se ci fosse un interfaccia grafica come quella di access, che semplifica enormemente le operazioni di routine s sarebbe fantastica, magari estendibile con un linguaggio basato sugli oggetti come il python.Ci sono interi programmi di contabilta' che si appoggiano su access.Stiamo a vedere cosa riescono a fare, e teniamo le dita incrociate.
  • MemoRemigi scrive:
    Non è in portage !!!!
    Ma come ????Non ci credo !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è in portage !!!!
      - Scritto da: MemoRemigi

      Ma come ????
      Non ci credo !!!no, però è in squorp!Ma che stai a di'? è Klingon?
      • MemoRemigi scrive:
        Re: Non è in portage !!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: MemoRemigi



        Ma come ????

        Non ci credo !!!

        no, però è in squorp!

        Ma che stai a di'? è Klingon?Chiedo venia, portage è il repository di tutti i programmi disponibili per la distribuzione Linux chiamata Gentoo (http://www.gentoo.org).In genere c'è dentro TUTTO, ma proprio TUTTO, quindi è per questo che mi pareva strano non ci fosse !Ciao
  • Anonimo scrive:
    Strano
    Come mai nessuno si scandalizza che questa software-house abbia dichiaratamente scopiazzato da altri? In altri post mi sembra che i flame non manchino, soprattutto se è MS a copiare...Dall'articolo:"Sebbene Rekall non sia l'unica applicazione open source che si rifà a prodotti come Access, Paradox o FileMaker, è opinione comune che questo programma rappresenti l'alternativa per Linux che meglio riesce a mimare le funzionalità e la facilità d'uso dei software appena menzionati, primo fra tutti quello di Microsoft, a cui Rekall si ispira in modo particolare."
    • MemoRemigi scrive:
      Re: Strano
      - Scritto da: Anonimo
      Come mai nessuno si scandalizza che questa
      software-house abbia dichiaratamente
      scopiazzato da altri? In altri post mi
      sembra che i flame non manchino, soprattutto
      se è MS a copiare...Quando uno copia e lo fa bene e rilasica gratuitamente il frutto del suo lavoro non penso che sia molto saggio dargli contro.Al contrario quando uno copia spudoratamente non solo le idee ma anche il codice, lo spaccia per grande ed esaltante novità (anche se è roba vecchia e stravecchia), lo modifica profondamente, lo rende instabile e inaffidabile, non rilascia i cambiamenti a nessuno e infine lo fa pagare un sacco di soldi... magari qualcuno si incazza anche no ?Strano, ma l'ultimo descritto mi sembra proprio il tipico comportamento di micro$oft !Mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Strano
      - Scritto da: Anonimo
      Come mai nessuno si scandalizza che questa
      software-house abbia dichiaratamente
      scopiazzato da altri? In altri post mi
      sembra che i flame non manchino, soprattutto
      se è MS a copiare...niente di strano in ciò: in effetti MS è ridicola quando si dichiara paladina dell'innovazione ma poi si butta a scopiazzare qualcosa che c'è già.Si noti che Microsofgt detiene il 90 % del mercato PC-desktop e quindi ci si aspetta MOLTO in termini di innovazione. Invece quello che fa solitamente è ben altro: business su ciò che già ESISTE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Strano
      - Scritto da: Anonimo
      Come mai nessuno si scandalizza che questa
      software-house abbia dichiaratamente
      scopiazzato da altri? In altri post mi
      sembra che i flame non manchino, soprattutto
      se è MS a copiare...Dichiaratamente nel senso che 'Punto Informatico' dichiara ?Le differenze sono veramente tante, in piu' ha il fatto che il linguaggio usato e' infinitamente superiore di VBScript e affini, in meno ha il designer (nel senso che nella vecchia versione non c'era, ora nemmeno credo... ma boh !)BTW, credo che sia dovuto al fatto che non viene spacciato un 'frontend' per database come 'incredibile innovazione': naturale che se l'avessero fatto avrebbero fatto la figura dei cioccolatai :)Nicholas W.
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno è riuscito a compilarlo?
    Dopo una giornata di porchi di qua e porchi di la mi dice che non trova Python.h in fase di compilazione... mahhh:@Il ./configure non riconosce la versione del Python presente sulla SuSE 8.0: ottenendo la sottorelease come data di rilascio va in panne, forzandolo a riconoscere la 2.2 (è effettivamente una 2.2!!!) va in errore il make dicendo di non potere fare l'include di Python.h che in effetti non c'è!!!! :@:@:@Se qulcuno è riuscito a farlo girare.... i miei complimenti:)
    • Giambo scrive:
      Re: Qualcuno è riuscito a compilarlo?
      - Scritto da: Anonimo
      va in errore il make dicendo di non potere fare l'include di
      Python.h che in effetti non c'è!!!! Se non c'e', prova ad installare il pacchetto "python-dev" o qualcosa del genere (Dovrebbe contenere gli headerfiles).
    • KrecKer scrive:
      Re: Qualcuno è riuscito a compilarlo?
      Probabilmente non hai il pacchetto python2.2-devCiao
  • SiN scrive:
    Se le cose stanno così...
    FInalmente potrei cestinare definitivamente Office
    • Anonimo scrive:
      Re: Se le cose stanno così...
      Mah, lo sto provando su una macchina NT su un db postgresql, ma mi crasha spesso e volentieri! La pagina di composizione delle query mi lascia un po' perplesso (preferisco quella di openoffice), il resto non riesco ad usarlo a causa dei crash di cui sopra. :-(Altra "brutta" sorpresa è che il plugin per l'uso degli odbc è a pagamento (vabbè, costa intorno ai 30 euri). Con la versione free gpl ci si può "solo" collegare a mysql, postgres e xbase/xbsql.Boh, se c'è qualcuno che è riuscito ad usarlo con più successo di me... :-)
  • Bruco scrive:
    alternative open source a Access
    qualcuno me le sa elencare, grazie.Ah, per Windows :$
    • Anonimo scrive:
      Re: alternative open source a Access
      Eccoti qua la risposta ;)http://articles.linmagau.org/modules.php?op=modload&name=Sections&file=index&req=viewarticle&artid=230&page=1- Scritto da: Bruco
      qualcuno me le sa elencare, grazie.
      Ah, per Windows :$
    • Anonimo scrive:
      Re: alternative open source a Access
      - Scritto da: Bruco
      qualcuno me le sa elencare, grazie.
      Ah, per Windows :$Ma c'è scritto: La versione 2.1 del prodotto, disponibile sia per Linux che per Windows, può invece essere acquistata on-line al prezzo di circa 70 dollari.Poi ora che c'è il sorgente stai tranquillo che la versione gratis per windows la troverai
    • Anonimo scrive:
      Re: alternative open source a Access
      MySql, molto semplicemente.
      • Parliamone scrive:
        Re: alternative open source a Access
        - Scritto da: Anonimo
        MySql, molto semplicemente.Ottimo DBMS desktop, ma "nudo e crudo".Access ha il suo punto di forza nell'interfaccia
        • Anonimo scrive:
          Re: alternative open source a Access
          - Scritto da: Parliamone
          - Scritto da: Anonimo

          MySql, molto semplicemente.
          Ottimo DBMS desktop, ma "nudo e crudo".
          Access ha il suo punto di forza
          nell'interfacciainfatti con openoffice.org puoi interfacciare mysql ed utilizzarlo da interfaccia grafica...c'e' qualche how-to in rete... chi cerca trova
          • SiN scrive:
            Re: alternative open source a Access
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Parliamone

            - Scritto da: Anonimo


            MySql, molto semplicemente.

            Ottimo DBMS desktop, ma "nudo e crudo".

            Access ha il suo punto di forza

            nell'interfaccia

            infatti con openoffice.org puoi
            interfacciare mysql ed utilizzarlo da
            interfaccia grafica...c'e' qualche how-to in
            rete... chi cerca trovaSi, ma tra "esiste un'interfaccia grafica" e "sia fatta bene ome quelal di access" c' è una certa differenza
          • Anonimo scrive:
            Re: alternative open source a Access
            L'hai vista quella di OO? :?
          • SiN scrive:
            Re: alternative open source a Access
            - Scritto da: Anonimo
            L'hai vista quella di OO? :?ben perchè l'ho vista,che lo dico.E, inciso, a me piace OO
        • Anonimo scrive:
          Re: alternative open source a Access

          Ottimo DBMS desktop, ma "nudo e crudo".Beh, ottimo mi sembra esagerato, direi che fa il suo lavoro, gli ottimi server Sql sono altri:Oracle e PostgreSql.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: alternative open source a Access
      http://www.filemaker.comAh, Filemaker è una società della Apple e non è opensource, sorry.Personalmente aborro sia Filemaker che Access... non è che siano un gran che come database, ma se ti serve sprero di esserti stato utile.
  • Anonimo scrive:
    ROTFLMAO
    concomitanza con il rilascio della nuova versione 2.1 del proprio front-end per database Rekall, theKompany.com, nota e dinamica società del panorama open source, ha rilasciato buona parte del codice sorgente della versione 2.2 beta di questo software sotto licenza GPL. ---Nota e dinamica societa' del panorama OpenSource ?Ma Lollissimo :DTheKompany non solo ha contribuito molto poco all'opensource rilasciando mai o quasi i sorgenti dei suoi prodotti (che ricordi io solo Kivio, ma magari anche qualcos'altro), anche questo Rekall e' stato rilasciato sotto GPL dai suoi autori, e *non* da TheKompany, che puo' ben poco, essendo in bancarotta sparata :)Informarsi mai eh ?
  • Anonimo scrive:
    Rekall si appoggia a Python? Ottimo

    Similmente ad Access, Rekall integra una sezione di
    programmazione che, in questo caso, si appoggia al noto
    linguaggio interpretato Python.Questa e` la notizia veramente piu' importante. La features che lo rende potenzialmente superiore ad ACCESS. Staremo a vedere.
Chiudi i commenti