Alluminio e grafite per le batterie del futuro?

I ricercatori della Stanford University hanno individuato una formulazione per batterie di flessibili, efficienti e rapidissime: per ora potrebbero sostituire le pile da 1,5V, ma i margini di miglioramento non mancano

Roma – Dalla Stanford University arriva la notizia di un nuovo tipo di batteria ricaricabile, una tecnologia estremamente sicura rispetto a quella attuale, che per di più si ricarica in tempi molto rapidi. Una possibile soluzione a (quasi) tutti i problemi causati dagli accumulatori energetici oggi presenti in ogni tipo di gadget hi-tech.

La nuova batteria usa un anodo di alluminio e un catodo di grafite, entrambi sospesi all’interno di una soluzione liquida ionizzata che funge da elettrolito. Il setup è flessibile, letteralmente, e i ricercatori hanno immagazzinato i tre elementi dell’accumulatore all’interno di una sacchetta di polimero che si piega senza influenzare negativamente le qualità della batteria.

Il prototipo realizzato dagli esperti californiani è in grado di ricaricarsi completamente in pochi minuti a temperatura ambiente, ed è quindi una tecnologia estremamente sicura e performante non soggetta a rischi di esplosioni o incendi. I cicli di carica supportati prima del degrado della batteria? Più di sette volte superiori rispetto a quelli attuali (7500 contro 1000).

Le batterie di alluminio e grafite sono veloci, sicure e promettenti sotto l’aspetto energetico, ma prima di rappresentare un’alternativa valida per gli accumulatori agli ioni di litio occorrerà continuare con le ricerche : la nuova tecnologia produce una tensione di 2V, più che sufficiente a sostituire le pile alcaline da 1,5V attuali tipo AA e AAA ma solo la metà di quella delle batterie li-ion. Elon Musk, che intorno alle batterie sta costruendo diversi tipi di business, invita il mondo a contenere i facili entusiasmi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    "servizio" certamente odioso, MA..
    ricordiamoci che era essenzialmente questo : His website allowed people to submit nude photos of their ex-partnersmainly womenaccompanied by the victim's name, age, and a Facebook profile link.The photos were uploaded without the consent of the victimsCioe senza submitter che erano XXXXXXXti & co contro il partner (in genere donna), sul sito ci sarebbero state solo le foto di peppa pig......Quindi 18 anni sono una cifra mostruosamente alta.... e l'assenza di legnate ai submitter PARECCHIO ingiusta......
    • Leguleio scrive:
      Re: "servizio" certamente odioso, MA..

      ricordiamoci che era essenzialmente questo : His
      website allowed people to submit nude photos of
      their ex-partnersmainly womenaccompanied by the
      victim's name, age, and a Facebook profile
      link.

      The photos were uploaded without the consent of
      the
      victims


      Cioe senza submitter che erano XXXXXXXti & co
      contro il partner (in genere donna), sul sito ci
      sarebbero state solo le foto di peppa
      pig......

      Quindi 18 anni sono una cifra mostruosamente
      alta.... e l'assenza di legnate ai submitter
      PARECCHIO
      ingiusta......Sono più di uno, le foto appartenevano a diverse persone, ma il proXXXXX si svolge a parte.
      • bubba scrive:
        Re: "servizio" certamente odioso, MA..
        - Scritto da: Leguleio

        ricordiamoci che era essenzialmente questo :
        His

        website allowed people to submit nude photos
        of

        their ex-partnersmainly womenaccompanied
        by
        the

        victim's name, age, and a Facebook profile

        link.



        The photos were uploaded without the consent
        of

        the

        victims





        Cioe senza submitter che erano XXXXXXXti & co

        contro il partner (in genere donna), sul
        sito
        ci

        sarebbero state solo le foto di peppa

        pig......



        Quindi 18 anni sono una cifra mostruosamente

        alta.... e l'assenza di legnate ai submitter

        PARECCHIO

        ingiusta......

        Sono più di uno, le foto appartenevano a diverse
        persone, ma il proXXXXX si svolge a
        parte.hun? vuoi dire che nel sito non c'erano foto di un SOLO soggetto? :D (ma che davero davero stai contestando 'submitter' al singolare ? :) Cmq per curiosita', chi/quanti sono i submitters che stanno processando?
        • Leguleio scrive:
          Re: "servizio" certamente odioso, MA..



          Cioe senza submitter che erano XXXXXXXti &
          co


          contro il partner (in genere donna), sul

          sito

          ci


          sarebbero state solo le foto di peppa


          pig......





          Quindi 18 anni sono una cifra
          mostruosamente


          alta.... e l'assenza di legnate ai
          submitter


          PARECCHIO


          ingiusta......



          Sono più di uno, le foto appartenevano a diverse

          persone, ma il proXXXXX si svolge a

          parte.
          hun? vuoi dire che nel sito non c'erano foto di
          un SOLO soggetto? :D (ma che davero davero stai
          contestando 'submitter' al singolare ? :)
          Cmq per curiosita', chi/quanti sono i submitters
          che stanno
          processando?Ah, vai a saperlo. I giornali hanno parlato solo del responsabile del sito, e hanno intervistato tre vittime, ma sulle loro rispettive cause verso gli ex non si pronunciano. È anche logico, il reato di estorsione si giudica a parte rispetto alla pubblicazione non autorizzata di foto. Di cause ce ne sono state, anche in assenza di una legge precisa:http://www.nytimes.com/2013/09/24/us/victims-push-laws-to-end-online-revenge-posts.html?_r=0
        • vcbxcvbxcbb vc scrive:
          Re: "servizio" certamente odioso, MA..
          - Scritto da: bubba
          (ma che davero davero stai
          contestando 'submitter' al singolare ? :)in italiano le parole straniere non si pluralizzano.
    • Hop scrive:
      Re: "servizio" certamente odioso, MA..
      - Scritto da: bubba
      ricordiamoci che era essenzialmente questo : His
      website allowed people to submit nude photos of
      their ex-partnersmainly womenaccompanied by the
      victim's name, age, and a Facebook profile
      link.

      The photos were uploaded without the consent of
      the
      victims


      Cioe senza submitter che erano XXXXXXXti & co
      contro il partner (in genere donna), sul sito ci
      sarebbero state solo le foto di peppa
      pig......

      Quindi 18 anni sono una cifra mostruosamente
      alta.... e l'assenza di legnate ai submitter
      PARECCHIO
      ingiusta......La parte in cui si faceva pagare per toglierle ti è sfuggita?
      • bubba scrive:
        Re: "servizio" certamente odioso, MA..
        - Scritto da: Hop
        - Scritto da: bubba

        ricordiamoci che era essenzialmente questo :
        His

        website allowed people to submit nude photos
        of

        their ex-partnersmainly womenaccompanied
        by
        the

        victim's name, age, and a Facebook profile

        link.



        The photos were uploaded without the consent
        of

        the

        victims





        Cioe senza submitter che erano XXXXXXXti & co

        contro il partner (in genere donna), sul
        sito
        ci

        sarebbero state solo le foto di peppa

        pig......



        Quindi 18 anni sono una cifra mostruosamente

        alta.... e l'assenza di legnate ai submitter

        PARECCHIO

        ingiusta......
        La parte in cui si faceva pagare per toglierle ti
        è
        sfuggita?no. ma sono siti diversi. E, aime', i siti reputational sono astrattamente e normalmente legali (io in genere li prenderei a calci tutti).Cmq fa fede l'intestazione 'servizio certamente odioso' e tutto quel che ne consegue. Restano le altre considerazioni (ultraesagerati i 18 anni, assenza degli haters)
  • ... scrive:
    facebook e google fanno lo stesso
    " <i
    Le immagini venivano condivise da cracker e da netizen capaci di guadagnarsi la fiducia di partner disposti a regalare le proprie nudità in un consesso privato, poi rese pubbliche sul sito </i
    "Su youtube da sempre si usavano i nickname in modo che le identità fossero protette.Quando google introdusse G+, <i
    dove minacciò di annullare gli account degli utenti con nomi falsi </i
    , chi lo abilitò si trovò ANCHE NEI VECCHI VIDEO, NEI VECCHI CANALI E NEI VECCHI COMMENTI, il vero nome (preso dall'account G+ connesso al profilo YT) che loro OVVIAMENTE non avevano mai avuto intenzione di mostrare (altrimenti non avrebbero usato un nickname).Su Facebook nemmeno vale la pena di scrivere, in un mondo normale i gestori sarebbero tutti in galera da un pezzo.
    • Gibbuti scrive:
      Re: facebook e google fanno lo stesso
      - Scritto da: ...
      " <i
      Le immagini venivano condivise da
      cracker e da netizen capaci di guadagnarsi la
      fiducia di partner disposti a regalare le proprie
      nudità in un consesso privato, poi rese pubbliche
      sul sito </i

      "

      Su youtube da sempre si usavano i nickname in
      modo che le identità fossero
      protette.
      Quando google introdusse G+, <i
      dove
      minacciò di annullare gli account degli utenti
      con nomi falsi </i
      , chi lo abilitò si
      trovò ANCHE NEI VECCHI VIDEO, NEI VECCHI CANALI E
      NEI VECCHI COMMENTI, il vero nome (preso
      dall'account G+ connesso al profilo YT) che loro
      OVVIAMENTE non avevano mai avuto intenzione di
      mostrare (altrimenti non avrebbero usato un
      nickname).Guarda che su YT puoi scegliere se mostrare nei commenti il nome o un nick name, se la gente clicca a caso quando gli compare davanti una finestra con una scelta, non è mica colpa di google.
      • ... scrive:
        Re: facebook e google fanno lo stesso
        - Scritto da: Gibbuti
        Guarda che su YT puoi scegliere se mostrare nei
        commenti il nome o un nick nameNo, mi spiace, su queste cose conta solo <b
        l'opzione di default </b
        che fu utilizzata quando introdussero G+ ed io vidi tutti i commenti ai miei video coi nomi veri e propriE in ogni caso anche se fosse stato come dici tu, la gente VA DIFESA.Dire 'FESSA LA GENTE' è contemporaneamente ingenuo e supponente.
        • Hop scrive:
          Re: facebook e google fanno lo stesso
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: Gibbuti


          Guarda che su YT puoi scegliere se mostrare
          nei

          commenti il nome o un nick name

          No, mi spiace, su queste cose conta solo
          <b
          l'opzione di default </b
          che fu
          utilizzata quando introdussero G+ ed io vidi
          tutti i commenti ai miei video coi nomi veri e
          propri

          E in ogni caso anche se fosse stato come dici tu,
          la gente VA
          DIFESA.
          Dire 'FESSA LA GENTE' è contemporaneamente
          ingenuo e
          supponente.Se non vuoi che nessuno veda i TUOI video mentre sei ubriaco è semplice:NON pubblicarli!!!
          • panda rossa scrive:
            Re: facebook e google fanno lo stesso
            - Scritto da: Hop
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Gibbuti




            Guarda che su YT puoi scegliere se
            mostrare

            nei


            commenti il nome o un nick name



            No, mi spiace, su queste cose conta solo

            <b
            l'opzione di default </b

            che
            fu

            utilizzata quando introdussero G+ ed io vidi

            tutti i commenti ai miei video coi nomi veri
            e

            propri



            E in ogni caso anche se fosse stato come
            dici
            tu,

            la gente VA

            DIFESA.

            Dire 'FESSA LA GENTE' è contemporaneamente

            ingenuo e

            supponente.
            Se non vuoi che nessuno veda i TUOI video mentre
            sei ubriaco è
            semplice:
            NON pubblicarli!!!Consiglio sbagliato.Il consiglio giusto e' NON filmarti mentre sei ubriaco.
  • panda rossa scrive:
    Gli e' andata bene!
    Se le vittime lo avessero invece accusato di violazione del diritto d'autore, sarebbe stato invece condannato a morte.
    • bubba scrive:
      Re: Gli e' andata bene!
      - Scritto da: panda rossa
      Se le vittime lo avessero invece accusato di
      violazione del diritto d'autore, sarebbe stato
      invece condannato a
      morte.e' probabile. centinaia di foto in violazione del copyright...... brrrr... je annata bene...
      • ... scrive:
        Re: Gli e' andata bene!
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: panda rossa

        Se le vittime lo avessero invece accusato di

        violazione del diritto d'autore, sarebbe
        stato

        invece condannato a

        morte.
        e' probabile. centinaia di foto in violazione del
        copyright...... brrrr... je annata
        bene...gia mi vedevo truppe di avvocati con occhi inniettati di sangue, bava alla bocca, che urlando "soldi soldi soldi", davano l'assalto al tribunale martellando le porte con le loor 24 ore per essere i primi a depositare le varie cause, irretiti dalle vagonate di dollari che sarebbero entetrati nelle loro tasche.(astenersi legulei e teste di cactus varie che smarronano sul "ma la causa non si depone in tribunale gne gne gne perepe' perepa'": possono andare a mettere il loro scroto sui binari per poi aspettare il primo convoglio)
Chiudi i commenti