AM1 è il socket economico di AMD

Sunnyvale presenta una nuova piattaforma desktop basata su APU. Aggiornabile e particolarmente indicata per realizzare PC a basso costo

Roma – Nuova piattaforma desktop in arrivo da AMD, il secondo maggior produttore di CPU x86 al mondo che oramai appare concentrato quasi esclusivamente sul settore a basso costo del mercato. E AM1 – questo il nome della nuova tecnologia – si rivolge appunto agli assemblatori di PC (domestici o professionisti) con budget particolarmente ridotto.

lo schema del nuovo socket AM1 di AMD

AM1 si caratterizza sostanzialmente per il suo essere un sistema SoC dotato di socket FS1b, una piattaforma dedicata all’utilizzo delle APU AMD Kabini – sin qui usate per i laptop economici – che offre però la possibilità di aggiornare il sistema sostituendo il processore centrale, e con esso buona parte dei componenti “pensanti” del PC. La piattaforma AM1 verrà implementata nelle motherboard prodotte da ASRock, ASUS, Gigabyte, MSI e altri, mentre le prime APU Kabini a essa dedicate saranno equipaggiate di una CPU dual o quad-core Jaguar, più una componente GPU basata su architettura Graphics Core Next.

Trattandosi a tutti gli effetti di un processore SoC ( System-on-a-Chip ), Kabini include tutta la circuiteria necessaria a supportare schede PCIe, 2 canali SATA a 6 Gbps, 2 porte USB 3.0 (8 USB 2.0), collegamenti video DisplayPort, HDMI e VGA.

L’idea di AMD è quella di stabilire il socket FS1b come nuovo standard per i PC a basso e bassissimo costo , sistemi il cui l’accoppiata CPU/MotherBoard costi circa 60 dollari e che dovrebbe avere una maggiora attrattiva nei mercati consumer meno ricchi del pianeta come America Latina, India e altri. L’offerta di Intel (Atom “Baytrail”) per questo particolare settore, sostiene AMD, non regge il confronto, e non ha un socket che permetta l’aggiornamento del sistema.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • scuriatti scrive:
    Microsoft
    Credo che il percorso che stanno seguendo è quello giusto, ricominciano a lavorare, acquisire aziende e fondere tecnologie. Dopo tanti anni a vivere di rendita con prodotti scadenti forse ritornano sul mercato con prodotti che le persone sceglieranno e non che si troveranno in una suite.
    • krane scrive:
      Re: Microsoft
      - Scritto da: scuriatti
      Credo che il percorso che stanno seguendo è
      quello giusto, ricominciano a lavorare, acquisire
      aziende e fondere tecnologie. Dopo tanti anni a
      vivere di rendita con prodotti scadenti forse
      ritornano sul mercato con prodotti che le persone
      sceglieranno e non che si troveranno in una
      suite.Lo dici come se ci fosse stato un periodo in cui non abbiamo fatto cosi'...
Chiudi i commenti