Amazon, effetto Kindle

La trimestrale segna ancora guadagni in calo, ma supera le aspettative, viene premiata in Borsa e vede Kindle Fire ritagliarsi un'ampia fetta di mercato
La trimestrale segna ancora guadagni in calo, ma supera le aspettative, viene premiata in Borsa e vede Kindle Fire ritagliarsi un'ampia fetta di mercato

Il primo trimestre del 2012 si è chiuso per Amazon con un guadagno di 130 milioni di dollari (28 centesimi ad azione) e un fatturato pari a 13,18 miliardi di dollari, che rappresenta un più 34 per cento rispetto all’anno precedente.

Le vendite hanno generato 11,25 miliardi di dollari, mentre il resto degli introiti deriva dai servizi. Il guadagno è in calo del 35 per cento rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso, fattore legato sopratutto alle spese crescenti . Ma il risultato finale è comunque molto superiore alle aspettative, tanto da esser visto positivamente dai mercati.

Anche la precedente trimestrale aveva rappresentato per Amazon un calo degli introiti legato soprattutto ai bassi margini di profitto sulla vendita dei suoi Kindle.

La strategia di prezzo legata all’ereader sembra tuttavia alla fine pagare : Kindle Fire secondo alcune statistiche è arrivato a rappresentare la metà dei tablet Android in circolazione ( avrebbe rosicchiato terreno soprattutto sulla linea Galaxy Tab passata in poco meno di un trimestre dal 23,8 per cento del market share al 15,4). Anche in conseguenza di ciò, dunque, Amazon risulta essere il secondo fornitore di contenuti dopo Apple , che ha il vantaggio di registrare un fatturato triplo.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti