Amazon testa un tool IA che risponde alle domande

Amazon testa un tool IA che risponde alle domande

Amazon ha avviato i test per un tool che permette agli utenti di ottenere risposte sui prodotti, sfruttando l'intelligenza artificiale generativa.
Amazon testa un tool IA che risponde alle domande
Amazon ha avviato i test per un tool che permette agli utenti di ottenere risposte sui prodotti, sfruttando l'intelligenza artificiale generativa.

Amazon ha avviato i test per una nuova funzionalità IA nelle app Android e iOS che consente agli utenti di chiedere informazioni sui prodotti. Il chatbot non può essere usato per una conversazione completa, come ChatGPT, Bard o Copilot, ma può rispondere in modo divertente alle domande.

Chatbot per informazioni sui prodotti

Nelle pagine dei prodotti è presente il box “Cerchi informazioni specifiche?“, prima delle recensioni. La funzionalità permette di cercare sia nelle domande che nelle recensioni pubblicate dagli utenti. Il tool IA sviluppato da Amazon viene sfruttato proprio per questo scopo nelle app Android e iOS. Alcuni utenti statunitensi hanno notato la presenza del chatbot.

In generale, le risposte sono derivate dalle recensioni e dalla descrizione del prodotto, ma il chatbot può rispondere anche a domande più “creative”. Ad esempio può scrivere una battuta sui lettori di flash card o inventare una favola della buonanotte sui dischi rigidi. Amazon ha implementato alcuni filtri per evitare risposte non consentite, come quelle sulle persone. Inoltre, il tool non effettua confronti tra prodotti, non mostra la cronologia dei prezzi e non può aggiungere il prodotto al carrello.

Una portavoce dell’azienda ha dichiarato:

Stiamo attualmente testando una nuova funzionalità basata sull’intelligenza artificiale generativa per migliorare gli acquisti su Amazon, aiutando i clienti ad ottenere risposte alle domande più frequenti sui prodotti.

Amazon ha introdotto diverse funzionalità che sfruttano l’IA generativa (solo negli Stati Uniti), tra cui i riassunti delle recensioni. I venditori di terze parti possono usare tool specifici per ottenere le descrizioni dei prodotti (con risultati non proprio ottimali). L’intelligenza artificiale viene usata inoltre per scoprire le recensioni false.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 18 gen 2024
Link copiato negli appunti