AMD accusa: Intel distrugge prove

Problemi nelle procedure burocratiche avrebbero causato lo smarrimento o l'eliminazione di email e documenti. Da Sunnyvale nessun commento ufficiale, ma AMD è furiosa

Santa Clara – Si arricchisce di un nuovo capitolo la ormai pluriennale disputa legale tra AMD e Intel presso la Corte Distrettuale Federale del Delaware: questa volta la casa di Santa Clara è accusata di aver smarrito una serie di documenti utili allo svolgimento del processo.

La denuncia di AMD arriva in seguito ad una lettera di Intel al Giudice Joseph J. Farnan Jr., nella quale l’azienda ammetteva come alcuni dei documenti richiesti per il dibattimento, risultassero attualmente non disponibili a causa delle policy di manutenzione del proprio sistema informatico.

Al centro della vicenda c’è la lista dei Custodi , vale a dire l’elenco (stilato in accordo da entrambe le parti) del personale incaricato di conservare e custodire il materiale inerente alla causa . Poiché il mantenimento in archivio dell’intero database interno di una corporation da 100.000 dipendenti sarebbe risultato troppo complesso, le due aziende si erano accordate nel maggio 2006 per la designazione di 1.027 Custodi tra gli impiegati coinvolti. Compito di Intel avrebbe dovuto essere di comunicare tale incarico agli interessati , assieme alla lista delle operazioni necessarie all’ottemperanza della disposizione.

A causa di frequenti modifiche della lista, causate da questioni di natura legale, una parte degli incaricati non avrebbe mai ricevuto le opportune istruzioni , mentre ad una parte del personale non coinvolto sarebbe stata erroneamente richiesta copia del proprio archivio di posta.

A questo punto la vicenda diviene paradossale: la colpa dello smarrimento starebbe nei meccanismi di archiviazione di Microsoft Outlook. La procedura di clicca-e-trascina dalla propria casella all’archivio provvede a salvare soltanto le email selezionate: le eventuali risposte non possono venire incluse automaticamente ma devono essere salvate con una procedura apposita. E, per alleggerire il carico sull’infrastruttura interna, Intel elimina automaticamente le email non archiviate dopo un tempo variabile (secondo AMD 35 giorni per i dipendenti, circa 2 mesi per i dirigenti). Il backup viene eseguito su nastri magnetici, che tuttavia vengono riutilizzati periodicamente cancellandone il contenuto precedente.

AMD accusa Intel di negligenza , per aver trascurato di avvisare molti degli impiegati coinvolti, causando la perdita di materiale utile alle indagini stimata nel 50-70% del totale . In particolare la sede di Intel a Monaco di Baviera sarebbe stata teatro di alcune cancellazioni accidentali ritenute sospette dal suo competitor.

Da parte sua Intel minimizza la questione : l’entità del materiale smarrito sarebbe trascurabile, e sarebbero in corso operazioni atte al recupero della maggior parte dei documenti richiesti.

Nessun commento ufficiale è stato rilasciato da AMD. Intel ricorda attraverso il suo portavoce Chuck Maloy , l’enorme sforzo operato dall’azienda negli ultimi 20 mesi per la ricerca e la conservazione di tutto il materiale richiesto dalla Corte.

Non accennano a diminuire le frizioni tra i due colossi americani. A gennaio , intervenendo in una conferenza presso l’Università di Berkeley, il vicepresidente per gli Affari legali di AMD Tom McCoy aveva riacceso la polemica affermando che il Governo Federale è troppo morbido nell’affrontare le questioni legate all’antitrust.

È di pochi giorni fa una nuova disputa inerente ai benchmark presentati da Intel ad una conferenza di analisti finanziari, mentre si attendono novità anche sul fronte della procedura antitrust in corso in Giappone .

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ARMANDO RELLA scrive:
    CERCO LAVORO ALL'ESTERO
    CERCO LAVORO IN GERMANIA O ROMANIA NEL CAMPO INFORMATION TECHNOLOGY, SONO LAUREATO IN INFORMATICA, MA ORMAI IN ITALIA SONO POCHISSIME LE POSSIBILITA' DI RIINSERIMENTO PER UNA PERSONA CHE HA SUPERATO I 40 ANNI.LE MIE MAGGIORI ESPERIENZE SONO NELL'AMBITO DEI DATA BASE RELAZIONALI E ASSISTENZA ON SITE A CLIENTI NELL'AMBITO DELLA PUBBICA AMMINISTRAZIONE. QUALUNQUE AZIENDA TEDESCA O RUMENA INTERESSATA PUO' CONTATTARMI.LA MIA EMAIL E': myage_2000@yahoo.comGrazie
  • Dario Iuliano scrive:
    non è tutto oro...
    Salve, anche io vivo in romania dal 2006. Devo dire che condivido quanto detto dall'amico italiano ma devo aggiungere, per onor di cronaca, che non è tuto oro quello che luccica. Non condivido il "non facendoci mancare niente"... Sinceramente, il livello di vita è molto scadente, i servizi sono quasi inesistenti, il degrado è alle stelle. Potrei continuare per due pagine, quindi credo che convenga farsi mancare qualcosa in Italia ma con quel poco vivere dignitosamnete e vicilmente. In questa nazione ancora non è possibile vivere civilmente.....Grazie ed un saluto a tutti.
  • Paolo scrive:
    info
    Ciao mi puoi dire per caso il sito internet che ti sei iscritto li in romania me lo luoi mandare sulla mia posta eletttronica che è latino985@tiscali.itgrazie mille
  • Luca Cerubini scrive:
    COMPLIMENTI SEI UN GRANDE
    non capisco il motivo per cui certe persone si permettano di offendere una persona che, a differenza di altri, CHE SI ARROGANO IL DIRITTO DI GIUDICARE, ha afferrato il coraggio a due mani e si è dato da fare. sicuramente chi si permette certe affermazioni vive nella più totale ignoranza e parla solo ed esclusivamente per "SENTITO DIRE", non avendo nulla di suo per potersi esprimere. personalmente ammiro quello che hai fatto e ti auguro davvero di stare sempre meglio. Ad essere sincero sto cercando anch'io un'occasione simile, mia moglie è rumena e sopravviviamo in Italia con il mio stipendio di "soli" 2000 euro al mese che, pagato l'affitto, le bollette, le rate della carta di credito e quant'altro, non ci danno la possibilità di andare a mangiare una pizza al mese. Mi chiedo: quanto XXXXX dovrei guadagnare per poter vivere decentemente in Italia? purtroppo non ho un titolo di studio che mi dia le tue stesse ppossibilità ma non dispero. Ai "poveretti" che vorranno insultarmi per questa risposta dico solo una cosa :"POVERI IGNORANTI OTTUSI".
  • franco burrometo scrive:
    informazioni
    Ciao, mi voglio transferire in romania, insieme ala mia ragaza e sarei intresato a un posto di lavoro, se qualcuno mi puo aiutare o dare un lavoro i sarei molto grato, possiedo diploma, esperienze di lavoro come ragioniere, magaziniere ,adetto ale vendite, muletista, coriere,etc. il mio recapito tel. e 3274523688, sono disponibile da subito per qualsiasi tipo di lavoro in romania, che sia serio in quanto mi voglio costruire una famiglia con la mia ragaza in romania, Grazie e aspetto notizie da qualcuno che mi puo aiutare! Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Scherzi a parte...
    In Romania c'e' un sacco di gnocca. E la mollano.A voglia a inzuooare l'agnello, e la birra costa una ciulata.(love)
  • Anonimo scrive:
    Re: Colloqui tecnici, unica vera differe
    "dove anche un Ingegnere Elettronico deve ovviamente formarsi come autodidatta e non è detto sia qualitativamednte migliore di un lavoratore con esperienza pluriennale e attestato da terza media."ti fai un master o un corso alla CEPU. L'ingegnere elettronico non deve saper fare un sito, idem un ingegnere informatico. Se vuoi avere più qualifiche ti prendi più pezzi di carta o vai in quei Paesi dove c'è più richiesta. L' "informatico" non esiste, e di gente che vuole lavorare nell'IT, senza sapere nulla, l'Italia è piena
    • Anonimo scrive:
      Re: Colloqui tecnici, unica vera differe

      ti fai un master o un corso alla CEPU.
      L'ingegnere elettronico non deve saper fare un
      sito, idem un ingegnere informatico. Se vuoi
      avere più qualifiche ti prendi più pezzi di carta
      o vai in quei Paesi dove c'è più richiesta. L'
      "informatico" non esiste, e di gente che vuole
      lavorare nell'IT, senza sapere nulla, l'Italia è
      pienaesattamente quello che ho detto io, infatti i colloqui tecnici non li fa nessuno ed i risultati li hai sotto gli occhi.All'estero non investono su dipendenti che a 35 anni "sono ancora da formare", fanno colloqui tecnici e se non sai niente vai tranquillo hce torni a casa, questo l'Italia non mi risulta l'abbia mai fatto sul settore IT.
  • Alessandrox scrive:
    Cercasi neolaureati
    https://accenture.taleo.net/servlets/CareerSection?art_ip_action=FlowDispatcher&flowTypeNo=13&pageSeq=2&reqNo=27429&art_servlet_language=it&csNo=10140&JServSessionIdaccenture=2d5xv1lmqe4harnt1.RJS278754Pero' se avete piu' di 28 anni siete tagliati fuori, nisba... dovevate laurearvi prima lavativi!Oh e' roba ACCENTURE eh... quindi siete avvisati.Queste sono le proposte che vanno per la maggiore in italia? Boh io pero' di annunci come questi ne vedo parecchi.Accattatevi'illo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 19.58-----------------------------------------------------------
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Cercasi neolaureati
      - Scritto da: Alessandrox
      https://accenture.taleo.net/servlets/CareerSection

      Pero' se avete piu' di 28 anni siete tagliati
      fuori, nisba... dovevate laurearvi prima
      lavativi!Bellissima anche la frase: " Laurea preferibilmente di primo livello ", perchè? Perchè se no sei troppo qualificato e ti devono pagare di più?Ma è possibile che la gente sia così disperata da rispondere a degli annunci talmente palesemente vessatori?TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: Cercasi neolaureati
        - Scritto da: TADsince1995

        Bellissima anche la frase: " Laurea
        preferibilmente di primo livello ", perchè?
        Perchè se no sei troppo qualificato e ti devono
        pagare di
        più?

        Ma è possibile che la gente sia così disperata da
        rispondere a degli annunci talmente palesemente
        vessatori?

        TADNon sono d'accordoSecondo me il programmatore di oggi è l'impiegato di concetto di ieri. Io sono un laureato in Ingegneria, ho iniziato come programmatore poi mi sono stufato di fare codice e ho cercato (e trovato) altre strade cambiando impresa.Il che dal punto di vista aziendale non è certo auspicabile.Se vuoi un programmatore, che ti rimanga a fare il programmatore, e sia contento di fare il programmatore (non l'analista, o l'ingegnere di sistema, o il project manager), è giustissimo cercare un laureato triennale.Anche un diplomato bravo va bene.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Cercasi neolaureati
      meno di 28... così ti inquadrano come apprendista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cercasi neolaureati
      Ma che roba sarebbe Accenture ?Un'altra abody rental ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Colloqui tecnici, unica vera differe
    ma basta con queste cazzate !
  • Anonimo scrive:
    Globalizzazione
    In un mondo globalizzato un euro è un euro, ovunque.Se uno guadagna 800 euro in un posto di poveri, è povero.Semplicemente perchè non è libero di acquistare la maggior parte dei beni "Occidentali", ovunquie si trovi.Non parliamo poi della sua impossibilità di viaggiare o curarsi all'estero ecc..
  • Anonimo scrive:
    Se non avessi legami affettivi...
    ... a vivere all'estero ci andrei subito con moglie e figli!Vivo in Italia, percepisco circa 1.100 Euro al mese, mia moglie 1.000 tondi tondi.Non ho il suv, né lo desidero: sono praticamente obbligato ad avere due auto di media cilindrata, una per me ed una per mia moglie indispensabili ed usate quasi esclusivamente per andare avanti e indietro dal lavoro e per prendere i bambini a scuola, circa 40-50 km al giorno in tutto.Mi costano solo di benzina circa 230 Euro al mese (esclusi bolli, assicurazioni, revisioni e manutenzioni).Ho un mutuo (520 Euro) + le spese condominiali e le tasse comunali, ho due figli da mantenere e vestire + spese scolastiche + mensa scolasticaLa spesa alimentare mensile ammonta (quando va bene) a circa 500 Euro.E già qui il mio stipendio è abbondantemente andato.Con lo stipendio di mia moglie copriamo le spese di acqua, luce, gas, telefono, farmaci e/o spese mediche, imprevisti.Non credo di essere uno sconsiderato, ma semmai di rappresentare la fascia media degli italiani oggi: capacità/possibilità di risparmio = Z-E-R-OAnzi, se devo essere sincero, da tempo stiamo dando fondo anche ai risparmi per arrivare a fine mese.Come dicevo all'inizio quello che "frega" sono i legami affettivi, le radici non sono facili da abbandonare, se non con una buona dose di menefreghismo e/o egoismo.Salut!Ale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non avessi legami affettivi...
      Quando non si hanno abbastanza quattrini, non si dovrebbero fare figli o al massimo farne uno.In questo modo se ti accade qualunque cosa imprevista (finanziariamente parlando) prega che qualcuno ti possa aiutare altrimenti son dolori per te e per come cresceranno i tuoi figli.Il pianeta, tra l'altro, te ne sarebbe molto grato visto che sta morendo sotto il peso schiacciante e demenziale di 6 miliardi di individui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non avessi legami affettivi...
        - Scritto da:
        Quando non si hanno abbastanza quattrini, non si
        dovrebbero fare figli o al massimo farne
        uno.

        In questo modo se ti accade qualunque cosa
        imprevista (finanziariamente parlando) prega che
        qualcuno ti possa aiutare altrimenti son dolori
        per te e per come cresceranno i tuoi
        figli.

        Il pianeta, tra l'altro, te ne sarebbe molto
        grato visto che sta morendo sotto il peso
        schiacciante e demenziale di 6 miliardi di
        individui.ha dertto 2 figli... non ha detto 3 o 4 ... poi lavorano in 2 prendendo uno stipendio che rispecchia direi abbondantemente i stipendi standard... Vogliamo toglierci anche il desiderio di crearci una famiglia come la vogliamo??? ma stiamo scherzando? Ma dove siamo arrivati??? . Che schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non avessi legami affettivi...
        In effetti anche 5.999.999.999 di individui sarebbero bastati, nevvero? Mancavi tu per fare la differenza!Ribadisco la mia opinione: il fattore egoismo nelle scelte professionali "troppo" radicali ricopre un ruolo importante.Personalmente ritengo che i figli siano un dono prezioso, un privilegio: spesso nella loro semplicità pongono domande disarmanti, capaci di far riflettere, di far ridimensionare e rivalutare ogni priorità e progetto.Sempre che non si abbiano il cuore e la mente così induriti da non riuscire nemmeno a fermarsi per ascoltare.Ti pari dietro la questione quattrini... magari sei (o sarai) anche un papà... sono questi i "valori" che intendi trasmettere ai tuoi figli?Vuoi offrir loro una concezione dei valori limitata a quelli monetari, ovvero vali quanto guadagni? Complimenti, sei candidato a crescere degli eterni insoddisfatti. Dal tuo punto di vista non si può che dire "se non hai quattrini, non fare figli".Salut!Ale- Scritto da:
        Quando non si hanno abbastanza quattrini, non si
        dovrebbero fare figli o al massimo farne
        uno.

        In questo modo se ti accade qualunque cosa
        imprevista (finanziariamente parlando) prega che
        qualcuno ti possa aiutare altrimenti son dolori
        per te e per come cresceranno i tuoi
        figli.

        Il pianeta, tra l'altro, te ne sarebbe molto
        grato visto che sta morendo sotto il peso
        schiacciante e demenziale di 6 miliardi di
        individui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se non avessi legami affettivi...
        C'è chi sostiene che l'uomo sia una sorta di virus del pianeta e che presto o tardi questi porterà alla distruzione il proprio stesso habitat.Non ho mai considerato seriamente questa teoria. Fino ad oggi, almeno.Fino ad aver letto il tuo miope contributo.
        Il pianeta, tra l'altro, te ne sarebbe molto
        grato visto che sta morendo sotto il peso
        schiacciante e demenziale di 6 miliardi di
        individui.
  • Anonimo scrive:
    Lo stipendio è una equazione!
    Forse ancora non è chiaro che il valore assoluto dello stipendio non serve a niente.Lo stipendio va calcolato facendo le proporzioni.Es.Stipendio italia:costo casa italia=x:costo casa cinese/rumena/altroLa x è lo stipendio che dovrebbe essere nel paese non italiano per essere considerato simile a quello italiano.Alla fine ci troveremo 1000 in italia e 300 in bulgaria, per vivere con lo stesso tenore di vita.Quindi se io guadagno 10 miliardi di euro al secondo ma una zucchina costa 70mila milioni di euro posso definirmi ricco?Se viceversa guadagno 10 euro al mese e una casa mi costa 3 allora vivo molto meglio con 10 euro al mese.Lo stipendio rumeno, in rapporto al costo della vita, E' PIU' ALTO di quello italiano.Ci vuole uno dottore in economia e matematica per capire ste cose? Non capisco perchè, quando si parla con qualcuno, sembra non sia scontato che sia così!!Michele
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo stipendio è una equazione!
      Corretto. Non è solo una questione di case: il punto è che i terreni edificabili sono in quantità limitata, ed il loro prezzo si ripercuote su tutta l'economia. Prova a costruire una fabbrica (un blocco di uffici, un negozio commerciale) in Italia, e confronta il prezzo della stessa in Romania. Lo svantaggio di emigrare in Romania è la difficoltà ad accumulare risparmi da far valere in Italia: del resto, i rumeni meno qualificati preferiscono immigrare in Italia e mandare soldi alla famiglia, oppure tornare dopo pochi anni ed aprirsi un'attività.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo stipendio è una equazione!
        Certo, hai ragione.Mi ero limitato a fare qualche esempio per far capire. Ovviamente è molto più complesso ma il concetto è quello.Ciao ;)
  • Alessandrox scrive:
    Ma allora come mai...
    C'e' un flusso costante di rumeni che vengono in Italia a cercarsi un lavoro?
    • MicRenda scrive:
      Re: Ma allora come mai...
      Non credo che nella lettera ci sia scritto: venite in Romania che tutto e' bello.E soltanto un'esperienza raccontata
      • Lopippo scrive:
        Re: Ma allora come mai...
        forse il flusso continuo di rumeni che vengono a lavorare in Italia non è composto esclusivamente di informatici...
      • Alessandrox scrive:
        Re: Ma allora come mai...
        - Scritto da: MicRenda
        Non credo che nella lettera ci sia scritto:
        venite in Romania che tutto e'
        bello.

        E soltanto un'esperienza raccontataSi ma lui parla di una situazione generalizzata, da una valutazione su una questione strutturale quindi complessiva che non riguarda solo il suo lavoro ma la societa' nel suo complesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora come mai...
      Mmmm...Forse perchè riescono a vivacchiare in Italia portando denaro alle loro famiglie?
    • Marlenus scrive:
      Re: Ma allora come mai...
      - Scritto da: Alessandrox
      C'e' un flusso costante di rumeni che vengono in
      Italia a cercarsi un
      lavoro?Prova a confrontare il background culturale.Ti parla, se non ho capito male, un ingegnere elettronico, piuttosto comune in Italia e normalmente considerato qui' come "commodity" che si sposta in un paese dove tali figure professionali non sono poi cosi' diffuse. Tu lo confronti con i rumeni che vengono qui', spesso, con scarse capacita' professionali che competono per i lavori dequalificati (praticamente tutti, in Italia).Quindi confronti un lavoratore d'elite in un paese in crescita con lavoratori di fascia bassa (non me ne vogliano, e' solo una constatazione senza giudizi di alcun tipo) in un paese in rapido declino.Poi ti stupisci dei risultati del confronto?Il punto chiave e' che la storia economica insegna come il progresso economico sia fatto da persone eccezionali e sopra la media che, ovviamente, si guadagnano il loro tenore di vita sopra la media creando nuova ricchezza (se per coltivare una mela ci volevano sei mesi-uomo di lavoro e trovo un metodo per metterci tre-mesi uomo, globalmente il sistema ha guadagnato una mela in piu', oppure tre-mesi uomo da usare per altro (magari per stare con la famiglia, e' sempre un guadagno) oppure una composizione dei due) e prendendo tutto o una parte del beneficio creato. All'inizio. Poi gli effetti della magggiore efficienza si distribuiscono nel sistema (altri imparano) e la percentuale di beneficio che rimane alle persone eccezionali diminuisce (perche' non e' piu' eccezionale quello che fanno, e tendono alla nuova media maggiorata del loro contributo, dall'alto, mentre la maggioranza tende alla nuova media dal basso).E' chiaro che se metti in comunicazione due sistemi con due medie diverse (e quindi due distribuzioni gaussiane del reddito diverse) il processo di miscelazione che portera' ad una nuova media comune favorisce nella parte bassa chi si trasferisce dal luogo sfavorito a quello favorevole (un operaio sta meglio in Italia, e mi tremano i polsi a dirlo, che in ROmania, quindi e' meglio per un rumeno spostarsi qui, e nel farlo, tendenzialmente, abbassera' la media degli operai italiani).Al contrario, chi ha capacita' superiori alla media del paese sfavorito, ma nella media o inferiori alla media nel paese piu' ricco, non potra' che star meglio spostandosi inversamente (dall'italia alla romania) perche' andra' a far parte della parte della societa' relativamente piu' avanzata e quindi godra' di tutti quei prodotti/servizi il cui prezzo e' relativo e non assoluto (produrre un bene ha un prezzo, tendenzialmente, assoluto: dipende solo dai fattori economici coinvolti mentre altri beni (come la casa) hanno un valore piu' relativo, che dipende di piu' dal contesto sociale, cioe' dalla tua posizione sociale relativa).Sto semplificando molto, ma in sostanza e' meglio far parte del primo quintile in un paese mediamente povero che del terzo o quarto in un paese ricco. Il racconto dimostra proprio questo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 13.28-----------------------------------------------------------
      • Alessandrox scrive:
        Re: Ma allora come mai...
        - Scritto da: Marlenus
        - Scritto da: Alessandrox

        C'e' un flusso costante di rumeni che vengono in

        Italia a cercarsi un

        lavoro?

        Prova a confrontare il background culturale.
        Ti parla, se non ho capito male, un ingegnere
        elettronico, piuttosto comune in Italia e
        normalmente considerato qui' come "commodity" che
        si sposta in un paese dove tali figure
        professionali non sono poi cosi' diffuse.

        Tu lo confronti con i rumeni che vengono qui',
        spesso, con scarse capacita' professionali che
        competono per i lavori dequalificati
        (praticamente tutti, in
        Italia).

        Quindi confronti un lavoratore d'elite in un
        paese in crescita con lavoratori di fascia bassa
        (non me ne vogliano, e' solo una constatazione
        senza giudizi di alcun tipo) in un paese in
        rapido
        declino.

        Poi ti stupisci dei risultati del confronto?Giusta osservazione.IO non mi stipisco affatto, in effetti la mia domanda era un po' retorica ma volevo proprio arrovare a questo punto:Se la il trend economico (e sociale) e' in crescita e qua' ristagna e' anche vero che pure il trend dei laureati rumeni e' in crescita, sempre piu' rumeni, anche di fascie di reddito basse, studiano o si specializzano in settori ad alto valore aggiunto; molta gente che viene a lavorare qua' in realta' lo fa per sostenere gli studi dei figli. Se questo trend continua allora il risultato e' che ben presto assisteremo ad un inversione di tendenza: a molti rumeni con un certo grado di istruzione e con delle capacita' e delel conoscenze tecniche solide converra' rimanere nel proprio paese perche' le nostre aziende esternalizzeranno la' il lavoro essendo il costo della vita minore, permettendo di dare ai dipendenti paghe minori, senza per queesto intaccare piu' di tanto il loro potere d' acquisto. Cio' che conta NON e' la retribuzione assoluta ma questa in rapporto al costo della vita.Quindi i nodi centrali sono: 1)diffusione della cultura e dell' istruzione2) Costo medio della vitain Romania il fattore 1 e' in crescita mentre il 2 pare stabile.Non e' detto che prima o poi con la diffusione del benessere (e della quantita' dei lavoratori qualificati) non aumenti progressivamente anche la speculazione e quindi il costo di beni e servizi come qua' da noi, cosa che ci metterebbe piu' o meno sullo stesso piano ma farebbe perdere loro di competitivita'... tutto dipende dalla politica economica e sociale che riusciranno ad adottare.Sta di fatto che da noi lo stesso lavoro qualificato costa di piu' e viene retribuito meno, a fronte di un costo della vita nettamente superiore. Questo e' per ora il dato di fatto.Un' altra differenza da tenere conto e' che la le istituzioni economico-finanziarie sono piu' giovani che da noi, hanno meno esperienza speculativa, non conoscono tutti i trucchi per "sfruttare la situazione", sono meno scaltre delle nostre (anche se non vuol dire necessariamente meno efficenti)... quindi e' tutto da vedere se questa tendenza permarra' e' si modifichera'. Nel primo caso per noi sarebbe la disfatta definitiva.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma allora come mai...

          Non e' detto che prima o poi con la diffusione
          del benessere (e della quantita' dei lavoratori
          qualificati) non aumenti progressivamente anche
          la speculazione e quindi il costo di beni e
          servizi come qua' da noi, cosa che ci metterebbe
          piu' o meno sullo stesso piano ma farebbe perdere
          loro di competitivita'...Mai sentito parlare di rendita fondiaria e rent-seeking? La speculazione c'entra una cippa.
    • deltree scrive:
      Re: Ma allora come mai...
      Ragiona: con uno stipendio regolare li ci vivi decentemente. Venendo in Italia, lavorando in nero in settori che gli italiani schifano, non pagando tasse, magari coabitanto e sacrificandoti per qualche anno è probabile che guadagni diverse decine di anni di stipendi rumeni in appena 4-5. Torni li, ti compri una casa e ti apri un negozio o un'attività tua. Regolare, anche.Peccato che per loro i tempi belli dureranno poco, in pochi anni l'economia rumena sarà allineata al resto d'europa e ci troveremo (come comunità europea) con un sacco di nuovi poveri, come è accaduto nelle nazioni più civilizzate (come l'Italia) che non sono state in grado di prevedere o di arginare le speculazioni sul cambio di valuta.- Scritto da: Alessandrox
      C'e' un flusso costante di rumeni che vengono in
      Italia a cercarsi un
      lavoro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma allora come mai...
        - Scritto da: deltree
        Ragiona: con uno stipendio regolare li ci vivi
        decentemente. Venendo in Italia, lavorando in
        nero in settori che gli italiani schifano, non
        pagando tasse, magari coabitanto e sacrificandoti
        per qualche anno è probabile che guadagni diverse
        decine di anni di stipendi rumeni in appena 4-5.


        Torni li, ti compri una casa e ti apri un negozio
        o un'attività tua. Regolare,
        anche.

        Peccato che per loro i tempi belli dureranno
        poco, in pochi anni l'economia rumena sarà
        allineata al resto d'europa e ci troveremo (come
        comunità europea) con un sacco di nuovi poveri,Ricchezza e poverta' e' un concetto relativo.Un ceto medio di oggi e' immensamente piu' ricco (come accesso a beni e servizi, a partire da quelli medici o alla capacita' di spostarsi, alla qualita' della casa, del cibo, e cosi' via) di molti "ricchi" del medioevo.Quindi non possono esserci nuovi poveri in assenza di qualcuno che gli abbia tolto qualcosa. Comunque per loro si tratta di un miglioramento, misurato dal loro punto di partenza, e non coi nostri standard.La tragicita' e' che lo hanno conseguito a scapito di qualcun altro, se non c'e' stato un miglioramento tecnologico (ma nei loro paesi arriva la tecnologia avanzata (doppio senso!!) e quindi anche questo punto e' discutibile).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora come mai...
      - Scritto da: Alessandrox
      C'e' un flusso costante di rumeni che vengono in
      Italia a cercarsi un
      lavoro?La feccia viene qui a rubare, la brava gente resta la', perche' le galere la' ti fanno passare la voglia di essere nato, in Italia invece le galere a confronto sono lo sheraton.
  • Anonimo scrive:
    Tira più....
    Tira più un pelo di figxa che un carro di buoi!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Beh, divertiti, sono certo che alla lunga sarà un'ottima scelta.
  • Anonimo scrive:
    Il ragazzo ha scommesso...
    ...sul carro di buoi, ma temo che stia perdendo clamorosamente.......vaiavaiavaia... spero sia discreta davvero questa per trascinarti a vivere in un paese del 3° mondo...
  • XPManager scrive:
    Autodidatta-laureato in Ing. Elettronic?
    Come è possibile che il nostro amico sia autodidatta nei linguaggiu di programmazione!!!!!!!!!!ad ing elettronica si studiano vari linguaggi, Java e C++ di sicuro in tutte le facoltà d'Italia!!! Ragà attenti che il ragazzo dice solo fesseria, non è laureato in ing elettronica e questo è sicuro!!!Poi ha imparato il VBA??? ma stiamo scherzando!!! una cavolata da programmatore senza sbocchi professionali!! un ing elettronico che per lavorare impara il VBA???State attenti che è un troll
    • MicRenda scrive:
      Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
      - Scritto da: XPManager
      Come è possibile che il nostro amico sia
      autodidatta nei linguaggiu di
      programmazione!!!!!!!!!!ad ing elettronica si
      studiano vari linguaggi, Java e C++ di sicuro in
      tutte le facoltà d'Italia!!! Ragà attenti che il
      ragazzo dice solo fesseria, non è laureato in ing
      elettronica e questo è
      sicuro!!!
      Poi ha imparato il VBA??? ma stiamo scherzando!!!
      una cavolata da programmatore senza sbocchi
      professionali!! un ing elettronico che per
      lavorare impara il
      VBA???
      State attenti che è un trollNon puo essere che sia tu un troll?
      • XPManager scrive:
        Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
        - Scritto da: MicRenda

        - Scritto da: XPManager

        Come è possibile che il nostro amico sia

        autodidatta nei linguaggiu di

        programmazione!!!!!!!!!!ad ing elettronica si

        studiano vari linguaggi, Java e C++ di sicuro in

        tutte le facoltà d'Italia!!! Ragà attenti che il

        ragazzo dice solo fesseria, non è laureato in
        ing

        elettronica e questo è

        sicuro!!!

        Poi ha imparato il VBA??? ma stiamo
        scherzando!!!

        una cavolata da programmatore senza sbocchi

        professionali!! un ing elettronico che per

        lavorare impara il

        VBA???

        State attenti che è un troll


        Non puo essere che sia tu un troll?No,perchè possiamo discutere di ogni cosa dove e quando vuoi.
        • MicRenda scrive:
          Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
          Ok allora la discuto.Sono l'autore della lettera.Tu mi hai dato del troll solo per il fatto che nella lettera non ho scritto che ho studiato il Java e il C++.Allora: nella mia universita il C++ e stato sostituito con il Java.Nella lettera ho scritto solo del VBA e del PHP solo per non essere preso come uno spara cavolate e perche sono stato assunto in questa ditta solo per il primo (anche se di tanto in tanto mi tocca usare il secondo).Ma se devo essere sincero, conosco BENE il Java (non limitato ai programmi testuali che ti fanno fare a Ing), il Borland C++ Builder, e il Visual Basic (anche se ora con .Net non sono piu sicuro di conoscerlo bene).La laurea di cui mi riferisco era quella di 3 anni. Sei ancora convinto che non mi sono laureato in Ingegneria?Adesso se hai un po di dignita chiedi scusa.
          • XPManager scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: MicRenda
            Ok allora la discuto.
            Sono l'autore della lettera.
            Tu mi hai dato del troll solo per il fatto che
            nella lettera non ho scritto che ho studiato il
            Java e il
            C++.

            Allora: nella mia universita il C++ e stato
            sostituito con il
            Java.
            Nella lettera ho scritto solo del VBA e del PHP
            solo per non essere preso come uno spara cavolate
            e perche sono stato assunto in questa ditta solo
            per il primo (anche se di tanto in tanto mi tocca
            usare il
            secondo).
            Ma se devo essere sincero, conosco BENE il Java
            (non limitato ai programmi testuali che ti fanno
            fare a Ing), il Borland C++ Builder, e il Visual
            Basic (anche se ora con .Net non sono piu sicuro
            di conoscerlo
            bene).

            La laurea di cui mi riferisco era quella di 3
            anni. Sei ancora convinto che non mi sono
            laureato in
            Ingegneria?

            Adesso se hai un po di dignita chiedi scusa.
            Sarai pure laureato in Ing ma vedo che non ti è servita a niente se per trovare lavoro hai docuto emigrare in upaese del terzo mondo! Se hai la conoscenza di Java e C++ non vedo perchè devi fare l'autodidatta imparandoti il VBA!!! e dico il VBA per lavorare!! una tecnologia degli anni ottanta!! Due sono le cose : 1) O la romania non è più un paese del terzo mondo2) Tu hai studiato ingegneria giusto per prenderti una laurea senza capire niente di ingnegneria.PS : Io sono Ing Informatico VO e posso dirti che c'è parecchi richiesta di ing elettronici in italia...basta che ti iscrivi su monster e lo verificherai da solo
          • MicRenda scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro in Italia?Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non ce lavoro, ma perche non mi interessava.2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che ho imparato e non l'ho imparato per lavoro di sicuro.Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio lo butto?Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci sono divertito. Solo che non mi va di fare l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso pure buoni voti.Cosa ci vedi di cosi brutto?
          • Ics-pi scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: MicRenda
            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro in
            Italia?

            Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non ce
            lavoro, ma perche non mi
            interessava.

            2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che ho
            imparato e non l'ho imparato per lavoro di
            sicuro.

            Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio lo
            butto?

            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci
            sono divertito. Solo che non mi va di fare
            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso
            pure buoni
            voti.

            Cosa ci vedi di cosi brutto?La mia ragazza che è Romena e vive in Italia fa gli stessi errori, hai già iniziato la deitalianizzazione? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            a parte che per IMPARARE il VBA non ci vuole poi tanto ti crei una macro poi vai in modifica ed il codice in pratica te lo scrive Office! cmq se sai solo il VBA e non il VB puoi fare ben poco visto che con il VBA applicazioni stand-alone non le puoi creare! al massimo puoi automatizzare operazioni di office!
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da:
            a parte che per IMPARARE il VBA non ci vuole poi
            tanto ti crei una macro poi vai in modifica ed il
            codice in pratica te lo scrive Office! cmq se sai
            solo il VBA e non il VB puoi fare ben poco visto
            che con il VBA applicazioni stand-alone non le
            puoi creare! al massimo puoi automatizzare
            operazioni di
            office!quoto! :p---Pennino---
          • XPManager scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: MicRenda
            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro in
            Italia?

            Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non ce
            lavoro, ma perche non mi
            interessava.

            2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che ho
            imparato e non l'ho imparato per lavoro di
            sicuro.

            Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio lo
            butto?

            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci
            sono divertito. Solo che non mi va di fare
            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso
            pure buoni
            voti.

            Cosa ci vedi di cosi brutto?Non ci vedo niente di brutto, trovo solo molta tristezza nella tua storia e te lo dico da collega ingegnere. Emigrare nel terzo mondo per lavorare nell'ambito dell'ingegneria, se fossi in te, sceglierei il nord europa o la svizzera se proprio vuoi emigrare. Se poi hai dei motivi personali per andare nel terzo mondo non dico altro.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: XPManager

            - Scritto da: MicRenda

            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro in

            Italia?



            Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non ce

            lavoro, ma perche non mi

            interessava.



            2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che
            ho

            imparato e non l'ho imparato per lavoro di

            sicuro.



            Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio lo

            butto?



            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci

            sono divertito. Solo che non mi va di fare

            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso

            pure buoni

            voti.



            Cosa ci vedi di cosi brutto?
            Non ci vedo niente di brutto, trovo solo molta
            tristezza nella tua storia e te lo dico da
            collega ingegnere. Emigrare nel terzo mondo per
            lavorare nell'ambito dell'ingegneria, se fossi in
            te, sceglierei il nord europa o la svizzera se
            proprio vuoi emigrare. Se poi hai dei motivi
            personali per andare nel terzo mondo non dico
            altro.La svizzera sarà ricca ma è un paese di merdaccioni, non ci andrei per 100000 euro al mese. E poi non ci sono i parcheggi, in Romania parcheggiano pure sui marciapiedi (rotfl)
          • XPManager scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: Ics-pi

            - Scritto da: XPManager



            - Scritto da: MicRenda


            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro
            in


            Italia?





            Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non
            ce


            lavoro, ma perche non mi


            interessava.





            2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che

            ho


            imparato e non l'ho imparato per lavoro di


            sicuro.





            Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio
            lo


            butto?





            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi
            ci


            sono divertito. Solo che non mi va di fare


            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso


            pure buoni


            voti.





            Cosa ci vedi di cosi brutto?

            Non ci vedo niente di brutto, trovo solo molta

            tristezza nella tua storia e te lo dico da

            collega ingegnere. Emigrare nel terzo mondo per

            lavorare nell'ambito dell'ingegneria, se fossi
            in

            te, sceglierei il nord europa o la svizzera se

            proprio vuoi emigrare. Se poi hai dei motivi

            personali per andare nel terzo mondo non dico

            altro.

            La svizzera sarà ricca ma è un paese di
            merdaccioni, non ci andrei per 100000 euro al
            mese. E poi non ci sono i parcheggi, in Romania
            parcheggiano pure sui marciapiedi
            (rotfl)Guarda che in Svizzera a te non ti farebbero nemmeno entrare! altro che non hanno i parcheggi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            io a lugano ci vado spesso per svago e sul fatto dei parcheggi non concordo ci sono e sono interrati (autosilo) certo sono a pagamento ma in alcune città italiane vedi parma trovare un parcheggio non a pagamento vicino al centro è quasi impossibile! il costo dei parcheggi non è tanto + alto che da noi paragonando sempre lugano a parma un ora di parcheggio costa circa 1 euro e 30 mentre a parma 1 euro e 40 in alcuni posti!sul fatto del carissima posso anche concordare il corriere ad esempio la costa 1 euro e 20 e ad esempio il caffè 1 euro e 40 però ad esempio sull'abbigliamento qualcosa si risparmia! sta di fatto che loro hanno stipendi ben più alti dei nostri una mia amica commessa al manor (una specie di auchan) prende 3000 franchi (1800 euro) qui in italia se ti va bene per lo stesso genere di mansione arrivi a 850 euro! e cmq 3000 franchi di sptipendio in ticino sono pochi! quindi figuratevi! le case invece hanno prezzi assurdi per i nostri standard esempio una casetta di 90 mentri quadrati costa la bellezza di 900 euro al mese!
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            si può anche aggiungere che l'iva è al 7.60% la benzina costa 0.99 euro al litro mentre il diesel come da noi le auto costamo meno, le città sono molto più putlite rispetto alle nostre. cetro alberghi e ristoranti ti spennano se paragonati con i nostri pero gli stipendi la sono adeguati!
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            ...gli svizzeri quando stai per attraversare la strada sulle strisce si fermano...gli italiani accelerano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            Dici che la Romania è nel terzo mondo (...) senza accorgerti che a livello culturale tu sei nel 6° mondo.
          • MicRenda scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: XPManager

            - Scritto da: MicRenda

            Ma chi ti ha detto che non ho trovato lavoro in

            Italia?



            Non ci ho nemmeno provato, ma non perche non ce

            lavoro, ma perche non mi

            interessava.



            2. Il VBA e stato solo il primo linguaggio che
            ho

            imparato e non l'ho imparato per lavoro di

            sicuro.



            Ma una volta che me lo ritrovo ... che faccio lo

            butto?



            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci

            sono divertito. Solo che non mi va di fare

            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso

            pure buoni

            voti.



            Cosa ci vedi di cosi brutto?
            Non ci vedo niente di brutto, trovo solo molta
            tristezza nella tua storia e te lo dico da
            collega ingegnere. Emigrare nel terzo mondo per
            lavorare nell'ambito dell'ingegneria, se fossi in
            te, sceglierei il nord europa o la svizzera se
            proprio vuoi emigrare. Se poi hai dei motivi
            personali per andare nel terzo mondo non dico
            altro.Se avrei voluto guadagnare avrei fatto l'idraulico che l'ingegnere.Io mi trovo bene, mi posso divertire, mi posso permettere di prendere un taxi senza essere spennato ma pagando il giusto.E poi chi ti dice che la Romania e nel terzo mondo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

            E poi chi ti dice che la Romania e nel terzo
            mondo?ce lo dice:- sono sempre piu' i rumeni che scappano dalla propria patria...un motivo ci sara'- ti sei trasferito solo ed esclusivamente per amore di una (probabile) bellissima fanciulla...mai sentito di uno che sia emigrato volontariamente in una nazione dove TUTTI cercano di scappare.le rumene la danno via come il pane...forse questo sarebbe l'unico motivo che mi spingerebbe ad andarci ;) ;) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

            - sono sempre piu' i rumeni che scappano dalla
            propria patria...un motivo ci
            sara'
            Attento. Dalla romania esce molta manovalanza.GLi specializzati e i qualificati tendono a restare nel proprio paese. Il contrario della tendenza italiana, dove c'è benessere diffuso ma poco spazio per le eccellenze. Dimmi tu chi è più terzo mondo.
            le rumene la danno via come il pane...forse
            questo sarebbe l'unico motivo che mi spingerebbe
            ad andarci ;) ;)
            ;)Luoghi comuni. le italiane la danno via uguale, sono solo più frustrate e più rompib+++e.
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

            Se avrei voluto guadagnare avrei fatto
            l'idraulico che
            l'ingegnere.si è già integrato bene infatti sta dimenticando anche come si scrive in italiano! :p :p :pSe avessi voluto guadagnare tanto avrei fatto l'idraulico puittosto che l'ingegnere---Dizionario della CRUSCA---
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

            Se avrei voluto guadagnare avrei fatto
            l'idraulico che
            l'ingegnere.Confermo ciò che ho scritto prima, è un peccato che a ingegneria non ci sia nemmeno un esame di lingua italiana.
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

            Io ho fatto ingneria perche mi piaceva. E mi ci
            sono divertito. Solo che non mi va di fare
            l'elettronico. Anche se in quei esami ho preso
            pure buoni
            voti.

            Cosa ci vedi di cosi brutto?Che magari anche studiare un po' di grammatica non ti faceva male.
          • ryoga scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: XPManager
            Sarai pure laureato in Ing ma vedo che non ti è
            servita a niente se per trovare lavoro hai docuto
            emigrare in upaese del terzo mondo! Scusa....ma tu non sai di vivere in un paese del terzo mondo?Spegni la tv se pensi che l'Italia conti ancora come negli anni 80.l'Italia resta in Europa ( nell'EURO) non certo per la sua economia e/o il suo peso politico, ma solo per pochi vantaggi collaterali che ci hanno permesso di restarci fino ad oggi.Appena questi vantaggi spariranno, vedrai come verremo sostituiti da altri paesi che tu ritieni "da terzo mondo".
            PS : Io sono Ing Informatico VO e posso dirti che
            c'è parecchi richiesta di ing elettronici in
            italia...basta che ti iscrivi su monster e lo
            verificherai da
            soloA quanto? e per quante ore settimanali?
          • Anonimo scrive:
            Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
            - Scritto da: ryoga
            Scusa....ma tu non sai di vivere in un paese del
            terzo mondo?Basta dargli corda, io ho smesso da una settimana quando se la suonava e se la cantava con quell'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

      ad ing elettronica si
      studiano vari linguaggi, Java e C++ di sicuro in
      tutte le facoltà d'Italia!!!Ho fatto ing. informatica (e non elettronica) e Java l'hanno cominciato ad ACCENNARLO circa 3 anni fa, prima non lo facevano neanche.Pertanto ritengo plausibile che il tizio non abbia fatto Java.
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
        Sono un ing elettronico VO, e nel mio piano di studi i lignuaggi di programmazione sono solo degli accenni. Conosciamo la differenza tra imperativo procedurali e linguaggi a oggetti, so fare un po' di C++, java e C, ma nessuno di questi viene approfondito al punto di permetterti di lavorare. Io lavoro nella programmazione embedded solo perché ho approfondito il C durante la tesi. A meno che non si debbano sviluppare particolari algoritmi, il lavoro del programmatore è di bassa manovalanza. Ed infatti gli stipendi sono quelli di un operaio... In ing elettronica è più facile saper contare quanti siano gli elettroni in un cmq di silicio, che saper realizzare un buon codice.Cheers ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro

        Ho fatto ing. informatica (e non elettronica) e
        Java l'hanno cominciato ad ACCENNARLO circa 3
        anni fa, prima non lo facevano
        neanche.Stupefacente o forse che penaanch' io ho fatto ing. inf. e cominciai a studiare java nel 99, non era li primo anno che lo facevano.Meno male che le università sono tutte uguali
      • XPManager scrive:
        Re: Autodidatta-laureato in Ing. Elettro
        - Scritto da:

        ad ing elettronica si

        studiano vari linguaggi, Java e C++ di sicuro in

        tutte le facoltà d'Italia!!!

        Ho fatto ing. informatica (e non elettronica) e
        Java l'hanno cominciato ad ACCENNARLO circa 3
        anni fa, prima non lo facevano
        neanche.

        Pertanto ritengo plausibile che il tizio non
        abbia fatto
        Java.Io mi sono laureato nel 2001 in Ing. Informatica e Java l'ho iniziato a studiare in fondamenti d'informatica 1 nel 1996, anche se il linguaggio principale del corso era Modula 2.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 15.54-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    "Ho imparato PHP e VBA..."
    E con questo, secondo te, puoi definirti un informatico o un professionista dell'IT?Personalmente, con quello skill penso tu abbia un profilo tecnico relativamente basso, e non possa pretendere di essere assunto dalla prima azienda che trovi.
    • XPManager scrive:
      Re: "Ho imparato PHP e VBA..."
      - Scritto da:
      E con questo, secondo te, puoi definirti un
      informatico o un professionista
      dell'IT?

      Personalmente, con quello skill penso tu abbia un
      profilo tecnico relativamente basso, e non possa
      pretendere di essere assunto dalla prima azienda
      che
      trovi.Non capisco, il ragazzo è laureato in ing elettronica e non conosceva linguaggi di programmazione??? ahahah secondo me PI ormai sta proprio esagerando!! Nel corso di laura in ing elettronica
    • MicRenda scrive:
      Re: "Ho imparato PHP e VBA..."
      - Scritto da:
      E con questo, secondo te, puoi definirti un
      informatico o un professionista
      dell'IT?

      Personalmente, con quello skill penso tu abbia un
      profilo tecnico relativamente basso, e non possa
      pretendere di essere assunto dalla prima azienda
      che
      trovi.Chi ti ha detto che questo ragazzo conosca solo il PHP e il VBA?Che skill hai tu?
  • Anonimo scrive:
    Quanto guadagni in Romania ?
    Nella lettera si dice solo che questo ragazzo in Romani "guadagna meno che in Italia". Ma non si dice quanto prende. Quando prende in Romania ?
  • Anonimo scrive:
    Povero perdente....
    Povero perdente...... che perde la testa per la bionda dell'est.... che si trasferisce lui in Romania.... che accetta il ruolo di extracomunitario sottopagato.Infine, che non si rende ancora conto che li sarà per sempre uno straniero. Loro sono meno tolleranti di noi e questo prchè non sono abituati a contaminazioni culturali.In bocca al lupo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero perdente....
      - Scritto da:
      Povero perdente...

      ... che perde la testa per la bionda dell'est.

      ... che si trasferisce lui in Romania.

      ... che accetta il ruolo di extracomunitario
      sottopagato.

      Infine, che non si rende ancora conto che li sarà
      per sempre uno straniero.


      Loro sono meno tolleranti di noi e questo prchè
      non sono abituati a contaminazioni
      culturali.

      In bocca al lupo.

      Sari curioso di vedere quanto sei vincente tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero perdente....
      - Scritto da:
      Povero perdente...Che giudizio profondo, complimenti.
      ... che perde la testa per la bionda dell'est.Certo, perché no? Basta che nella propria scala di valori il denaro non occupi il primo posto.Piuttosto, che bello, lo invidio :)
      ... che si trasferisce lui in Romania.Cioè scusa? Doveva trasferirsi lei? E' questo il problema?E' incredibile come si possa essere tanto ignoranti, sessisti e, in definitiva, stronzi...
      ... che accetta il ruolo di extracomunitario
      sottopagato.Guarda, extracomunitario proprio no, visto che, per tua informazione, da quest'anno la Romania è parte dell'Unione Europea.Sul sottopagato possiamo discuterne, ma come è stato detto più volte, rapportando il costo della vita allo stipendio, forse si vive meglio in Romania che in Italia.
      Infine, che non si rende ancora conto che li sarà
      per sempre uno straniero.E quindi? Guarda che non tutti sono dei paurosi razzisti, ci sono molte persone a cui piace confrontarsi con persone e usanze di altri Paesi. Dal confronto ci si arricchisce sempre, basta avere una mentalità sufficientemente aperta da superare i pregiudizi.
      Loro sono meno tolleranti di noi e questo prchè
      non sono abituati a contaminazioni
      culturali.Questo immagino te l'abbia detto tuo cuGGino.La tua tolleranza la si evince dalle tue parole, ed è dimostrata dal tuo senso di superiorità!"Ma mi facci il piacere", diceva il principe De Curtis!
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero perdente....
      - Scritto da:
      Povero perdente...

      ... che perde la testa per la bionda dell'est.

      ... che si trasferisce lui in Romania.

      ... che accetta il ruolo di extracomunitario
      sottopagato.

      Infine, che non si rende ancora conto che li sarà
      per sempre uno straniero.


      Loro sono meno tolleranti di noi e questo prchè
      non sono abituati a contaminazioni
      culturali.

      In bocca al lupo.

      oltre che stronzo, razzista demmerda, ignorante e pure rincojonito ti vanti di essere Italiano?no perchè se è così preferisco essere albanese/coreano/quelcavolochetipare piuttosto che essere tuo connazzionale.ed ora redazione, Xate pure questo post, ne avete tutte le ragioni, ma prima mi levo una soddisfazione:lurido fascista(ma dei peggiori), SEI UNA MERDA DI UOMO, FANCULO TE E IL TUO PARTIMONIO GENETICO che genera altro che merde.ho detto, xate ora.
    • ryoga scrive:
      Re: Povero perdente....
      - Scritto da:
      Povero perdente...
      ... che perde la testa per la bionda dell'est.
      ... che si trasferisce lui in Romania.
      ... che accetta il ruolo di extracomunitario
      sottopagato.Razzista fino al midollo.Ao spegnite che fai piu' bella figura.Ma cchittecredi d'esse?Sei solo uno sfigato "italiano" (per nascita) che viene sottopagato e con un'aborto di donna ( se l'hai trovata ) che ti sta vicino solo perche' le sembri "tosto".Amico fidate, togli i paraocchi altrimenti nella vita te prendi solo tranvate.
      Loro sono meno tolleranti di noi e questo prchè
      non sono abituati a contaminazioni
      culturali.MA ROTFL!Sono meno tolleranti di noi ( cioe' me e _TE_? )E' tornato in vita Hitler? (rotfl)Guarda...con tutto il cuore : non farti di pugnette....
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero perdente....
      Complimenti a P.I. che censura interventi molto più intelligenti di questo !Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Nun te preoccupa'
    Nun te preoccupà...che si stanno svegliando pure la'.Mio padre, quasi in pensione, lavora in officina come metalmeccanico; con lui lavora un rumeno ed ha detto che nel giro di tre anni, in Romania, le case sono raddoppiate di prezzo.Con il benessere arriva anche la speculazione.
  • Anonimo scrive:
    BASTA STRONZATE
    Sono andato all'estero nella culla della tecnologia SINGAPORE.Si la città è avanzata hanno tanta tecnologia a partire dagli ascensori all'autovelox e atutto i lresto.Poi mi imbatto in una statua del tipo che ha scoperto Singapore 200 anni fa!!!sisisi 200 non 2000 anni fa!!!ora 200 anni di storia non sono nulla mantenere una citta creata 200 anni fa è moooolto piu semplice di una di 2000.Mi spiego meglio.Le loro linee internet sono veloci e affidabili.Sfido io se scavano per mettere giu un cavo di fibra non trovano mica un reperto romano del 400!! e anche se lo troano non gliene frega niente.Ristrutturare è piu difficile che Creare!!!e che dire dei dipendenti se fanno una cosa che so il sistemista scordatevi che facciano un armadio rack o cablino!!qui in italia invece un sistemista racka cabla pulisce e fa il sistemista.Fatelo la provate!!vi mandano a cagare o se lo fanno fanno danni.Sapete com'è la storia?oggi gli imprenditori non si accontentano e vorrebbero pagarti poco senza tasse e guadagnare tanto senza tasse.Questo in uan citta senza costi di manutenzione è possibile ma se ho costi per piste ciclabili,ristrutturazione di dipinti ,strade,ecc non si puo fine e non è possibile che gli iimprenditori mi diano come idea emigra che ti pago il doppio senza tasse!!!Non emigrate!!!!se emigrate fate il loro gioco e l'avrete ancora vinta
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA STRONZATE
      Piano... vorresti forse dire che TUTTI i soldi che vengono versati hanno forse uno scopo? frottole... basta andare in certi luoghi famosi per reperti (recentemente per me vicino Grosseto) e sono lasciati lì, senza nessuna protezione, senza nulla per mancanza di FONDI... però in compenso c'è uno sperpero assurdo per altre cose di cui non si vuole fare saper nulla... io pagherei + che volentieri le tasse... se avessi qualcosa in cambio... - sanità (no comment) minimo 3 mesi per avere una visita- pensione... ma chi la vedrà mai??? io non ci credo proprio...- strade (omioddio lasciamo perdere...)- servizi al cittadino ?? (tutti sotto marca da bollo da 20 e passa euro se non erro)... e allora le mie tasse dove vanno?- reperti? già detto... boh... dimmi tu...
  • The_GEZ scrive:
    Sono un Pelandrone II : La Vendemmia ...
    Ciao a Tutti !Senza nulla togliere all' autore della lettera, mi auto quoto un messaggio che postai qualche tempo fa :http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1907264&m_id=1907848Anche questo qui a 23 si è già :Diplomato -
    Laureato -
    Lavorato -
    Imparato VBA ecc.. -
    Trasferito -
    Ri-Lavorato ...Quando le fanno tutte 'ste cose ? Solo io faccio le cose una per volta ?Sono io che continuo a commettere sempre lo stesso errore di calcolo (23-19=4 ormai è la mia bestia nera !) ... o è il mio calendario che strutturato in modo differente o c'è qualche cosa che non va !Ah, anche questo non dice quanto prende.Io sono tanto per un breve periodo in Romania per lavoro, a Bacau ... e devo dire che li non mi ci trasferirei neppure sotto la minaccia delle armi, ma qui siamo ne "de gustibus" ...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 09.22-----------------------------------------------------------
    • MicRenda scrive:
      Re: Sono un Pelandrone II : La Vendemmia
      Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 09.22
      --------------------------------------------------
  • Ics-pi scrive:
    Ecco l'Italia
    Attuale "Titolone" del giorno.it : CHAMPIONS LEAGUELa Roma vola ai quarti con TottiL'Inter dice addio all'EuropaMaxi rissa nel finale a Valencia Con tutto quello che succede (tipo l'aereo caduto, il governo in piedi con la cicca, migliaia di morti in giro per il mondo e altre cose varie), abbiamo una bella notizia Italiota in prima pagina.E poi succede, tra l'altro, pure questo: LA SENTENZA Molestò la figlianel sonno, assolto perchè sonnambulo Italia = 4 mondo
    • Ics-pi scrive:
      Re: Ecco l'Italia

      Non ho capito cosa vorrebbe dire. Bisogna per
      forza mettere in primo piano le tragedie per non
      essere un paese
      "rispettabile"?No, sapere quanti peli sul culo ha la nuova fidanzata di Totti è molto più interessante, va bene cosi'... (geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco l'Italia
        - Scritto da: Ics-pi
        No, sapere quanti peli sul culo ha la nuova
        fidanzata di Totti è molto più interessante, va
        bene cosi'...
        (geek)Ecco un altro che fa parte della schiera dei perbenisti! (geek)
        • Ics-pi scrive:
          Re: Ecco l'Italia
          - Scritto da:

          - Scritto da: Ics-pi

          No, sapere quanti peli sul culo ha la nuova

          fidanzata di Totti è molto più interessante, va

          bene cosi'...

          (geek)

          Ecco un altro che fa parte della schiera dei
          perbenisti!
          (geek)Hai ragione, molto meglio il grande fratello con la pubblicità di suonerie e loghi...che sbadato! (rotfl)
      • Uby scrive:
        Re: Ecco l'Italia

        No, sapere quanti peli sul culo ha la nuova
        fidanzata di Totti è molto più interessante, va
        bene cosi'...
        (geek)Mi sembrano moralisimi inutili. Non servono a nulla IMHO.
        • Ics-pi scrive:
          Re: Ecco l'Italia
          - Scritto da: Uby


          No, sapere quanti peli sul culo ha la nuova

          fidanzata di Totti è molto più interessante, va

          bene cosi'...

          (geek)

          Mi sembrano moralisimi inutili. Non servono a
          nulla
          IMHO.E' un tuo diritto ottenebrarti il cervello con informazioni futili, sfruttalo!
          • Uby scrive:
            Re: Ecco l'Italia

            E' un tuo diritto ottenebrarti il cervello con
            informazioni futili,
            sfruttalo!1. Hai detto bene, decido io cosa leggere e cosa no. Non puoi arrogarti il diritto di definire "futili" le notizie sportive.2. La notizia in questione tratta di calcio, che (come è ormai noto a tutti) non è più uno sport, ma un business. E con tutti i dindini che ci girano attorno vale la prima pagina.A questo punto potrei dirti la stessa cosa. È un tuo diritto ottenebrarti il cervello con futili moralismi, sfruttalo! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecco l'Italia
            Povero De Cubertain. Il fatto che il calcio sia ormai un business lo nobilita da che punto di vista? Era ben piu' nobile prima, semmai... visto che per il business tutto e' lecito, per lo Sport NO. Ma forse non parlavi di Sport... ma di spettacolo e vallette al seguito.Moralismo: non mi pare che dare un giudizio (e' lecito sai?) sull'interesse ridicolo suscitato dai follicoli piliferi del deretano di un personaggio televisivo sia "fare la morale"...solo che ti sei sentito punto sul vivo perché ha toccato la tua passione... o sbaglio?Paolo
  • The Raptus scrive:
    In Italia costi 260, non 200
    .. Mi hanno fatto i calcoli quando mi hanno offerto 1.200 euro/ mese. Anno 2003.N.B.: 38 anni, 12 di esperienza nel settore, lavoravo per un suo cliente e mi ha fatto 4 ore di colloquio tecnico (con 3 capi reparto).Poi l'assunzione, dopo un anno di 'sta vita a 1800 (promesse ...)Ho rifiutato.Il vero problema è che non dovremmo emigrare!Se Io la ragazza ce l'ho in Italia (oppure ho i genitori vecchi e malati)?certo è che tempo fa ci impaurivaco ocn minacce di ordi di indiani (o stranieri in genere) che si sarebbero trasferiti in massa qui da noi perchè la paga era migliore.Non è avvenuto!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 08.49-----------------------------------------------------------
    • longinous scrive:
      Re: In Italia costi 260, non 200
      - Scritto da: The Raptus
      .. Mi hanno fatto i calcoli quando mi hanno
      offerto 1.200 euro/ mese. Anno
      2003.

      N.B.: 38 anni, 12 di esperienza nel settore,
      lavoravo per un suo cliente e mi ha fatto 4 ore
      di colloquio tecnico (con 3 capi
      reparto).

      Poi l'assunzione, dopo un anno di 'sta vita a
      1800 (promesse
      ...)

      Ho rifiutato.cercano ancora qualcuno? ;)
    • ryoga scrive:
      Re: In Italia costi 260, non 200
      - Scritto da: The Raptus
      .. Mi hanno fatto i calcoli quando mi hanno
      offerto 1.200 euro/ mese. Anno
      2003.Perche'?Semplice.Dobbiamo mantenere :- 1 classe politica che e' quello che e'- 1 schiera di baby-pensionati- 1 schiera di falsi invalidie tanta altra gente che "lavora" nelle pubbliche istituzioni :D
      Poi l'assunzione, dopo un anno di 'sta vita a
      1800 (promesse
      ...)

      Ho rifiutato.Se guadagnavi piu' di 1200 euro al mese, e' normale che si rifiuta.Se non guadagnavi piu' di 1200 non so quanto ti sia convenuto...
      Il vero problema è che non dovremmo emigrare!
      Se Io la ragazza ce l'ho in Italia (oppure ho i
      genitori vecchi e
      malati)?Perche'? Per amor di patria? Per senso del dovere?I nostro bisnonni, sono emigrati un secolo fa ( anche meno ) per cercar fortuna.Alcuni ce l'hanno fatta e _CREDIMI_ non si sono mai pentiti della loro scelta.Io sto combattendo da anni ( lavorando ) e mi ritrovo con 10 anni di esperienza, stipendio uguale a quello di 5 anni fa e con tantissimi soldi in mano alle mie ex-aziende che non m'hanno pagato ( Con l'aiuto dello STATO che le protegge giuridicamente portando all'infinito ed oltre i tempi di attesa per una causa ).
      certo è che tempo fa ci impaurivaco ocn minacce
      di ordi di indiani (o stranieri in genere) che si
      sarebbero trasferiti in massa qui da noi perchè
      la paga era
      migliore.

      Non è avvenuto!E' avvenuto in maniera molto silenziosa.Le grandi corporation portano il lavoro in India perche' piu' conveniente per loro.Gli indiani, lavorano a distanza ( nella loro terra di origine ), dove un "Signor stipendio" da quelle parti è NOTEVOLMENTE inferiore ad un misero stipendio dalle nostre.
      • The Raptus scrive:
        Re: In Italia costi 260, non 200
        Forse non mi sono spiegato ben, ma hai detto le mie stesse cose.Faccio parte di una famiglia di emigranti:Zii diretti e prozii in Australia, a fare una vita da fame (allora: adesso stanno molto bene .. i loro figli e nipoti!), Argentina, Francia. So bene di cosa paerli... Per la classe politica etc concordo e quoto. Ma non credo, come dicono molti che è la classe dirigente che ci meritiamo.Sulle orde di Indiani io parlavo di persone che vengono in Italia.Là conviene che ci andiamo noi: avremmo uno stipendio (in base al reddito medio) migliore di qui!ciao.
  • Anonimo scrive:
    Uau!
    Il 90% dei rumeni se potesse se andrebbe via da quel paese ormai morto di fame, e mi tocca leggere di un ragazzo italiano di 23 anni che fa i bagaglie se ne va in romania a lavorare. Mah. Eppure labadante rumena di mia nonna, quando si mette a raccontare di come sono le cose in romania, di come vivono e del clima "sociale" in generale, mifa pensare che e' bene che io rimanga con il miobel sedere in italia.Fai una cosa, dato che ci sei, passa a trovare Rocco Siffredi che dovrebbe vivere da quelle parti. Casomai riusciss ad avere una comparsa in qualche suo film, sarebbe ancora meglio.Senza dire che un laureato triennale in ingegneria elettronica che si mette a studiare il php, secondo me e' veramente messo male.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uau!
      - Scritto da:
      Il 90% dei rumeni se potesse se andrebbe via da
      quel paese ormai morto di fame, e mi tocca
      leggere di un ragazzo italiano di 23 anni che fa
      i
      bagagli
      e se ne va in romania a lavorare. Mah. Eppure la
      badante rumena di mia nonna, quando si mette a
      raccontare di come sono le cose in romania, di
      come vivono e del clima "sociale" in generale,
      mi
      fa pensare che e' bene che io rimanga con il mio
      bel sedere in italia.
      Fai una cosa, dato che ci sei, passa a trovare
      Rocco Siffredi che dovrebbe vivere da quelle
      parti. Casomai riusciss ad avere una comparsa in
      qualche suo film, sarebbe ancora
      meglio.Ci ha provato ma non puo' perche' e' impegnato con tua sorella

      Senza dire che un laureato triennale in
      ingegneria elettronica che si mette a studiare il
      php, secondo me e' veramente messo
      male.E si. Se uno si studa qualche cosa per i fatti suoi e davvero messo male.
  • Anonimo scrive:
    Storia simile
    Ciao!!Anche io sto lavorando in una azienda di Outsourcing IT, nella vicina Moldova.Siamo una divisione di un'azienda italiana. La mia paga non è quella classica italiana, ma mi permette di vivere decisamente bene. Calcolando che qui tutto costa 4-5 volte meno che in italia, rapportando il potere d'acquisto, è come se prendessi 3500 euro in italia.Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5 per 2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2 uova??
    • Ics-pi scrive:
      Re: Storia simile
      - Scritto da:
      Ciao!!
      Anche io sto lavorando in una azienda di
      Outsourcing IT, nella vicina
      Moldova.
      Siamo una divisione di un'azienda italiana. La
      mia paga non è quella classica italiana, ma mi
      permette di vivere decisamente bene. Calcolando
      che qui tutto costa 4-5 volte meno che in italia,
      rapportando il potere d'acquisto, è come se
      prendessi 3500 euro in
      italia.
      Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5 per
      2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2
      uova??Certo, compra un barattolo di un litro di Aloe Vera. In Italia costa 6-8 euro, fino a 30 quella di marca, in Romania 120 Euro...per non parlare degli stipendi degli operai che sono circa 1/6 di quelli Italiani, mi chiedo come facciano a vivere li. Tantochè conviene venire in Italia a fare un lavoro di sfruttamento (badante, colf) piuttosto che vivere li con un lavoro normale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Storia simile
        - Scritto da: Ics-pi

        - Scritto da:

        Ciao!!

        Anche io sto lavorando in una azienda di

        Outsourcing IT, nella vicina

        Moldova.

        Siamo una divisione di un'azienda italiana. La

        mia paga non è quella classica italiana, ma mi

        permette di vivere decisamente bene. Calcolando

        che qui tutto costa 4-5 volte meno che in
        italia,

        rapportando il potere d'acquisto, è come se

        prendessi 3500 euro in

        italia.

        Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5 per

        2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2

        uova??

        Certo, compra un barattolo di un litro di Aloe
        Vera. In Italia costa 6-8 euro, fino a 30 quella
        di marca, in Romania 120 Euro...per non parlare
        degli stipendi degli operai che sono circa 1/6 di
        quelli Italiani, mi chiedo come facciano a vivere
        li. Tantochè conviene venire in Italia a fare un
        lavoro di sfruttamento (badante, colf) piuttosto
        che vivere li con un lavoro
        normale....ma con due uova mi ci faccio una frittata, cosa te ne fai di un litro di aloe vera? Te la bevi???Il paragone non calza!
        • Ics-pi scrive:
          Re: Storia simile
          - Scritto da:

          - Scritto da: Ics-pi



          - Scritto da:


          Ciao!!


          Anche io sto lavorando in una azienda di


          Outsourcing IT, nella vicina


          Moldova.


          Siamo una divisione di un'azienda italiana. La


          mia paga non è quella classica italiana, ma mi


          permette di vivere decisamente bene.
          Calcolando


          che qui tutto costa 4-5 volte meno che in

          italia,


          rapportando il potere d'acquisto, è come se


          prendessi 3500 euro in


          italia.


          Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5
          per


          2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2


          uova??



          Certo, compra un barattolo di un litro di Aloe

          Vera. In Italia costa 6-8 euro, fino a 30 quella

          di marca, in Romania 120 Euro...per non parlare

          degli stipendi degli operai che sono circa 1/6
          di

          quelli Italiani, mi chiedo come facciano a
          vivere

          li. Tantochè conviene venire in Italia a fare un

          lavoro di sfruttamento (badante, colf) piuttosto

          che vivere li con un lavoro

          normale.

          ...ma con due uova mi ci faccio una frittata,
          cosa te ne fai di un litro di aloe vera? Te la
          bevi???
          Il paragone non calza!E' un depurativo, la bevi infatti.Non calza finchè non devi comprare qualcosa la. Io ci sono andato a fine del 2005 e volevo comprarmi un cellulare ma ho scoperto che costavano il 10%-15% in piu' di qui, parlando di negozi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Storia simile
            Io con 5 euro all'ora, che equivalgono a 840-880 euro al mese qui sto bene...sicuramente meglio che in italia con 1200 al mese.Che ci siano persone che purtroppo hanno stipendi miseri è la realtà, ma ci sono anche persone che invece hanno stipendi buoni, o moolto buoni.Il divario generazionale qui è impressionante: negli uffici trovi solo persone dai 30-35 anni in giu.Chi si è formato con la vecchia scuola fa effettivamente fatica a trovare lavoro...Sarò egoista, ma nn posso pensare a tutti...
          • Ics-pi scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da:
            Io con 5 euro all'ora, che equivalgono a 840-880
            euro al mese qui sto bene...sicuramente meglio
            che in italia con 1200 al
            mese.
            Che ci siano persone che purtroppo hanno stipendi
            miseri è la realtà, ma ci sono anche persone che
            invece hanno stipendi buoni, o moolto
            buoni.
            Il divario generazionale qui è impressionante:
            negli uffici trovi solo persone dai 30-35 anni in
            giu.
            Chi si è formato con la vecchia scuola fa
            effettivamente fatica a trovare
            lavoro...
            Sarò egoista, ma nn posso pensare a tutti...A me pare che la vita sia cara anche li, ma probabilmente dipende da città a città... in ogni caso in Italia con 1200 euro al mese, se non hai il SUV, non ci stai proprio male. Poi se hai come modello i calciatori che "sputtanazzano" nei locali IN, allora è ovvio che 1200 sono pochini... (rotfl)
          • ryoga scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: Ics-pi
            A me pare che la vita sia cara anche li, ma
            probabilmente dipende da città a città... in ogni
            caso in Italia con 1200 euro al mese, se non hai
            il SUV, non ci stai proprio male. Poi se hai come
            modello i calciatori che "sputtanazzano" nei
            locali IN, allora è ovvio che 1200 sono
            pochini...
            (rotfl)Oggi sembri piu' un TROLL che altro.Non voglio offenderti.Ma trovo assurdo affermazioni del tipo "Con 1200 euro al mese se non hai un SUV non stai male".Io con 1200 euro al mese, se dovessi pagar il fitto, arriverei ad aver disponibile circa 300/400 euro per "mangiare & vivere".Quindi, smettiamola di sparar ca**ate pls.Vuoi bendarti gli occhi e pensi che l'Italia sia la culla del benessere?BRAVO!Forse perche' vivi nel benessere, ma chi guadagna solo 1000 euro al mese e deve portar avanti la famiglia, dovrebbero assumerlo come ministro dell'economia.Saluti
          • Ics-pi scrive:
            Re: Storia simile

            Io con 1200 euro al mese, se dovessi pagar il
            fitto, arriverei ad aver disponibile circa
            300/400 euro per "mangiare &
            vivere".Cioè paghi 800 euro di affitto/spese?
            Forse perche' vivi nel benessere, ma chi guadagna
            solo 1000 euro al mese e deve portar avanti la
            famiglia, dovrebbero assumerlo come ministro
            dell'economia.La mia ragazza vive con 1000 euro al mese ed ha pure un figlio, cosa facciamo? :D
          • ryoga scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: Ics-pi

            Io con 1200 euro al mese, se dovessi pagar il

            fitto, arriverei ad aver disponibile circa

            300/400 euro per "mangiare &

            vivere".

            Cioè paghi 800 euro di affitto/spese?Attualmente vivo a casa dei miei con mia moglie e mia figlia.Non posso permettermi un fitto di un appartamento perche' uno composto da 2 vani ( quindi stanza per me e stanza per mia figlia...mangiando...dove? ) viene a costare sui 550 euro.Se voglio un trilocale costa circa 800euro al mese.Ne guadagno 1000.Come li spendo gli altri 200?Acqua,Luce,Gas,Telefono o cibo?e la scuola? Noo faccio lavorare mia figlia come in cina, cosi anticipo gli altri italioti.
            La mia ragazza vive con 1000 euro al mese ed ha
            pure un figlio, cosa facciamo?
            :DHa casa di proprietà o è in affitto? Quanto paga di affitto? Le bollette? La spesa la fa? il figlio a scuola lo manda? Ha l'auto? Paga l'assicurazione auto? Paga la Rai?Mi sa che con 1000 euro riesce a fare poco o nulla ( a meno che on si appoggia a qualcuno )
          • Ics-pi scrive:
            Re: Storia simile

            Attualmente vivo a casa dei miei con mia moglie e
            mia
            figlia.La moglie non lavora?
            Non posso permettermi un fitto di un appartamento
            perche' uno composto da 2 vani ( quindi stanza
            per me e stanza per mia
            figlia...mangiando...dove? ) viene a costare sui
            550
            euro.Io ho abitato in 2 appartamenti bilo, i prezzi sono quelli, pero' uno era gigante e l'altro invece nuovo...
            Se voglio un trilocale costa circa 800euro al
            mese.
            Ne guadagno 1000.

            Come li spendo gli altri 200?
            Acqua,Luce,Gas,Telefono o cibo?
            e la scuola? Noo faccio lavorare mia figlia come
            in cina, cosi anticipo gli altri
            italioti.Io non intendevo 1200/3 ma 1200/1, ovviamente i costi salgono se hai famiglia.
            Ha casa di proprietà o è in affitto? Affitto.
            Quanto paga di affitto? 500Le bollette?
            100 euro di Telecom, 70 gas, 35 acqua, 50 elettricità, circa.
            La spesa la fa? Si.
            il figlio a scuola lo manda? Certo.
            Ha l'auto? Una twingo col servosterzo malfunzionante
            Paga l'assicurazione auto? Certo, è obbligatoria.
            Paga la Rai?No.
            Mi sa che con 1000 euro riesce a fare poco o
            nulla ( a meno che on si appoggia a qualcuno
            )Il comune da dei contributi una-tantum (calcolano la differenza tra il tuo stipendio reale e circa 600 eurox persona che dovresti guadagnare per arrivare alla soglia minima di sostentamento) per le famiglie "disagiate", inoltre le sconta le tasse della spazzatura e alcune di quelle scolastiche.
          • ryoga scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: Ics-pi

            Attualmente vivo a casa dei miei con mia moglie
            e

            mia

            figlia.

            La moglie non lavora?Mia moglie è straniera e non lavora perche' non c'e' lavoro "decente" ( inteso con 8 ore lavorative con una paga base di 500 euro ).
            Io non intendevo 1200/3 ma 1200/1, ovviamente i
            costi salgono se hai
            famiglia.Quindi, come vedi, con 1200 euro non ce la si fa.500 di fitto + 100 Telefono + 70 gas + 35 acqua + 50 elettricità = 755 euro ( su un fitto di un bilocale abbiamo detto ).Restano dei 1000 euro = 245 euro. Una 30na di euro va al condominio?215 euro.Mettiamo che l'assicurazione auto costa sui 600 euro l'anno? (io pago il doppio dato che Napoli è Napoli ) sono altri 50 euro al mese da togliere : Restano 165 euro.Benzina la si fa? 50 euro mensili bastano?Restano 115 euro.La scuola di un ragazzo alle elementari costa circa 1000 euro l'anno ( tra libri, retta... )Restano 15 euro.Bisogna far la spesa.Mangiamo verdura ogni giorno?Ho omesso qualche entrata? ( Ce ne sono altre di uscite ma non volevo farla + nera della notte )
          • staza scrive:
            Re: Storia simile
            quoto quel che dici, io vado sui 1200 netti mese (un po meno) ma con 2 lavori part time...vivo coi miei, macchina mia...solo per mantenere un auto ci vado stretto (si fa per dire eh)-benzina 50/60 euro settimana-assicurazione 600 anno-gomme inverno ed estate (non tutti gli anni, ma ogni due)-bollo-tagliando (revisione 4anni+ ogni due poi)-spese (im)previste (luci, pastiglie freni etc etc...)ho la fidanzata, disoccupata, non riesce a trovare lavoro!se dovessimo vivere assieme, faremo la fame, letteralmente!se pure lei lavorasse (almeno part time) con quei soldi avremmo il cibo ed il vestiario...se avessimo figli... non lo oso immaginare...cmq, se la casa fosse di proprietà. le spese sarebbero praticamente uguali, ici, tasse vaire, spese condomio, manutenzioni ordinarie e straordinarie della casa, mobibilio, rifacimento stanze in caso di...ahhh, sono precario, mi scadono in contratti il 31.08.07.... fin'ora ho sempre lavorato, ma arrivo sempre alla fine di agosto con l'ansia...volevo andare a vivere per conto mio, ma già un appartamento costa sui 500 di affitto (non dico città), ma ho preferito stare in casa, metter da parte piu soldi che posso per il futuro... in pratica investirli in casa mia, o in quella della morosa nel caso ci si trasferisse da una parte o dall'altra... poi comunque si vedrà su questo punto... ma resta il fatto che i soldi sono pochi, se fossero sui 1500 mese netti sarebbe un altra cosa + magari 700/800 mese della compagna... si vivrebbe bene
          • Anonimo scrive:
            Re: Storia simile
            Dipende... Con 1200 euro non ci stai male se hai una casa di proprietà. Altrimenti, pagato l'affitto, ti rimane ben poco per vivere, anche senza SUV
          • Ics-pi scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da:
            Dipende... Con 1200 euro non ci stai male se hai
            una casa di proprietà. Altrimenti, pagato
            l'affitto, ti rimane ben poco per vivere, anche
            senza
            SUVVuoi dirmi che 700 euro al mese non ti bastano per vivere (con 500 euro al mese affitti un bilocale nuovo fuori padova o fuori milano, per esperienza)? Forse siete voi che siete abituati al lusso...
          • ryoga scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: Ics-pi

            - Scritto da:

            Dipende... Con 1200 euro non ci stai male se hai

            una casa di proprietà. Altrimenti, pagato

            l'affitto, ti rimane ben poco per vivere, anche

            senza

            SUV

            Vuoi dirmi che 700 euro al mese non ti bastano
            per vivere (con 500 euro al mese affitti un
            bilocale nuovo fuori padova o fuori milano, per
            esperienza)? Forse siete voi che siete abituati
            al
            lusso...Forse ti sto confondendo con qualcun altro, perche' oggi mi sai di TROLL lontano un miglio.Spiega : Riesci a far la spesa per MANGIARE per un mese con solo 200 euro?Ma una sola persona un solo pasto al giorno?O andando solo al discount e comprando solo i prodotti in offerta?No...perche' con 200euro al mese per vivere ce la si fa....ma in Cina, in Polonia, in Africa. NON IN ITALIA.
          • Ics-pi scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: ryoga
            - Scritto da: Ics-pi



            - Scritto da:


            Dipende... Con 1200 euro non ci stai male se
            hai


            una casa di proprietà. Altrimenti, pagato


            l'affitto, ti rimane ben poco per vivere,
            anche


            senza


            SUV



            Vuoi dirmi che 700 euro al mese non ti bastano

            per vivere (con 500 euro al mese affitti un

            bilocale nuovo fuori padova o fuori milano, per

            esperienza)? Forse siete voi che siete abituati

            al

            lusso...

            Forse ti sto confondendo con qualcun altro,
            perche' oggi mi sai di TROLL lontano un
            miglio.

            Spiega :
            Riesci a far la spesa per MANGIARE per un mese
            con solo 200
            euro?
            Ma una sola persona un solo pasto al giorno?
            O andando solo al discount e comprando solo i
            prodotti in
            offerta?

            No...perche' con 200euro al mese per vivere ce la
            si fa....ma in Cina, in Polonia, in Africa. NON
            IN
            ITALIA.
            Il fatto è che tu parli di una famiglia, io di una persona. Qui non si stava parlando di mantenere un nucleo familiare, ma solo un di un lavoratore...ovviamente se siete in 10 ed hai solo uno stipendio, la vita che fai non puo' essere quella del nababbo, si capisce!
          • ryoga scrive:
            Re: Storia simile
            - Scritto da: Ics-pi
            Il fatto è che tu parli di una famiglia, io di
            una persona. Qui non si stava parlando di
            mantenere un nucleo familiare, ma solo un di un
            lavoratore...ovviamente se siete in 10 ed hai
            solo uno stipendio, la vita che fai non puo'
            essere quella del nababbo, si
            capisce!Il tipo dell'articolo ha detto che riesce a mantenere casa & ragazza e far una vita abbastanza normale senza farsi mancar nulla.Non parlava di una vita da single.Un single riesce a vivere anche con 300 euro al mese se sta con i genitori e non ha "voglia di spendere".Ma se misuriamo il costo della vita su queste situazioni, di sicuro non si fa che peggiorare la realtà economica degli Italiani
      • Anonimo scrive:
        Re: Storia simile
        Aloe vera? Caspita... Come ho fatto a vivere senza fino ad oggi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia simile
      - Scritto da:
      Ciao!!
      Anche io sto lavorando in una azienda di
      Outsourcing IT, nella vicina
      Moldova.
      Siamo una divisione di un'azienda italiana. La
      mia paga non è quella classica italiana, ma mi
      permette di vivere decisamente bene. Calcolando
      che qui tutto costa 4-5 volte meno che in italia,
      rapportando il potere d'acquisto, è come se
      prendessi 3500 euro in
      italia.
      Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5 per
      2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2
      uova??Prova a vederla in modo diverso:i contributi per la pensione vengono versati oppure no? In che misura? In Italia o Romania? Hai/avrai una pensione integrativa? Cosa farai da grande (vecchio)? Pensa che domani potrebbero delocalizzare ancora piu` a Est perche` piu` conveniente...Metti tutto sulla bilancia e valuta. All'azienda conviene non so se a te pure.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Storia simile
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Ciao!!

        Anche io sto lavorando in una azienda di

        Outsourcing IT, nella vicina

        Moldova.

        Siamo una divisione di un'azienda italiana. La

        mia paga non è quella classica italiana, ma mi

        permette di vivere decisamente bene. Calcolando

        che qui tutto costa 4-5 volte meno che in
        italia,

        rapportando il potere d'acquisto, è come se

        prendessi 3500 euro in

        italia.

        Si è più ricchi avendo 12 euro e pagandone 5 per

        2 uova o avendone 8 e pagandone 2 per 2

        uova??
        Prova a vederla in modo diverso:
        i contributi per la pensione vengono versati
        oppure no? In che misura? In Italia o Romania?
        Hai/avrai una pensione integrativa? Cosa farai da
        grande (vecchio)? Pensa che domani potrebbero
        delocalizzare ancora piu` a Est perche` piu`
        conveniente...Metti tutto sulla bilancia e
        valuta. All'azienda conviene non so se a te
        pure.
        CiaoE non solo..e l'assistenza sanitaria? E' compresa? E se si a che livello?Poi magari se ti ammali allora torni in Italia a farti curare a spese nostre...Ed intanto magari la tua azienda ruba commesse ad aziende italiane.. e tu sei contento perchè con la miseria che ti danno là ti senti ricco.. Bravo!!
        • MicRenda scrive:
          Re: Storia simile
          Puo darsi che in Romania se lavori hai l'assistenza pubblica come in Italia e che sia anche livelli buoni.Puo darsi che la ditta ti paghi in aggiunta anche una clinica privata.Puo darsi che le pensioni qui si basino sull'ultima paga e non come in Italia su quanto hai versato.Puo darsi, puo darsi... ma non sarebbe meglio informarsi prima di parlare?
      • ryoga scrive:
        Re: Storia simile
        - Scritto da:
        Prova a vederla in modo diverso:
        i contributi per la pensione vengono versati
        oppure no? In che misura? In Italia o Romania?
        Hai/avrai una pensione integrativa? Cosa farai da
        grande (vecchio)? Chi mi dice che tra 20 anni non se ne usciranno ( lo Stato e l'INPS ) con qualche altra bravata? ( la pensione verrà retribuita al 30% dell'ultima mensilità ricevuta...o giu' di li... )Come fai oggi a farti una pensione integrativa se con 1000 euro devi pagarne 600-800 di fitto/mutuo? L'assicurazione la paghi? Le tasse? L'energia elettrica? Il telefono? Il gas? L'acqua?
        Pensa che domani potrebbero
        delocalizzare ancora piu` a Est perche` piu`
        conveniente...Metti tutto sulla bilancia e
        valuta. All'azienda conviene non so se a te
        pure.
        CiaoLui valuterà il suo caso.Ad oggi si trova a poter viver con 1 stipendio e a mantenere casa e famiglia senza farsi mancar nulla.Di cosa si dovrebbe lamentare? Del nostro paese che fa schifo?Ci sono troppe "pecore" che si fanno "tosare" in silenzio qui... che speranza c'e' per il nostro bel paese? :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: Storia simile
          - Scritto da: ryoga
          Chi mi dice che tra 20 anni non se ne usciranno (
          lo Stato e l'INPS ) con qualche altra bravata? (
          la pensione verrà retribuita al 30% dell'ultima
          mensilità ricevuta...o giu' di li...
          )
          Come fai oggi a farti una pensione integrativa se
          con 1000 euro devi pagarne 600-800 di
          fitto/mutuo? L'assicurazione la paghi? Le tasse?
          L'energia elettrica? Il telefono? Il gas?
          L'acqua?


          Lui valuterà il suo caso.
          Ad oggi si trova a poter viver con 1 stipendio e
          a mantenere casa e famiglia senza farsi mancar
          nulla.
          Di cosa si dovrebbe lamentare? Del nostro paese
          che fa
          schifo?Guarda io non gli sto dicendo che stia facendo una cosa sbagliato, semplicemente che la scelta della sua azienda avra` un impatto pesante nel suo futuro.
          Ci sono troppe "pecore" che si fanno "tosare" in
          silenzio qui... che speranza c'e' per il nostro
          bel paese?Mi pare che lo stiano "tosando" molto di piu` dove e` adesso, ma lo capisco perche` tutti (o almeno tanti me compreso) hanno bisogno di lavorare per se o per la famiglia.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Come è possibile che noi
    abbiamo fondato oltre 2000 anni fà un impero che ha esportato la cultura greco e romana fondando la civiltà occidentale ed essendo un modello di serietà e disciplina nel mondo antico.Il mondo era Roma, Roma era il mondo!Cosa è successo in questi circa 1500 anni dalla caduta di quell'impero, perchè la culla di quell'impero stesso ha perso serietà e competitività?Chissà cosa penserebbero di noi quegli antenati che si fregiavano di Augusto, Cesare, Marco Aurelio .... e noi di Prodi, Berlusconi, Rutelli, Fassino, Mastella; senza contare i furbetti arricchiti e presuntuosi vari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come è possibile che noi

      perchè la culla di
      quell'impero stesso ha perso serietà e
      competitività?perchè i soldi non si stampano più a Roma
    • Anonimo scrive:
      Re: Come è possibile che noi
      - Scritto da:
      abbiamo fondato oltre 2000 anni fà un impero che
      ha esportato la cultura greco e romana fondando
      la civiltà occidentale ed essendo un modello di
      serietà e disciplina nel mondo antico.
      Il mondo era Roma, Roma era il mondo!Si se PROPRIO vuoi dimenticare l'impero cinese... vai con l'apologia dell'impero romano!
      Cosa è successo in questi circa 1500 anni dalla
      caduta di quell'impero, perchè la culla di
      quell'impero stesso ha perso serietà e
      competitività?http://it.wikipedia.org/wiki/Armi,_acciaio_e_malattie
      Chissà cosa penserebbero di noi quegli antenati
      che si fregiavano di Augusto, Cesare, Marco
      Aurelio .... e noi di Prodi, Berlusconi, Rutelli,
      Fassino, Mastella; senza contare i furbetti
      arricchiti e presuntuosi
      vari.Ecco un altro che crede che nel passato non ci fossero i furbetti arricchiti e presuntuosi vari...
      • Ics-pi scrive:
        Re: Come è possibile che noi

        Ecco un altro che crede che nel passato non ci
        fossero i furbetti arricchiti e presuntuosi
        vari...Ci sono sempre stati. Ma una volta almeno si dominava, adesso ci facciamo costruire la base a Vicenza e siamo ridicoli agli occhi dei cuggini europei e degli uomini d'affari col sigarone d'oltreoceano...
        • Anonimo scrive:
          Re: Come è possibile che noi
          - Scritto da: Ics-pi

          Ci sono sempre stati. Ma una volta almeno si
          dominava, adesso ci facciamo costruire la base a
          Vicenza e siamo ridicoli agli occhi dei cuggini
          europei e degli uomini d'affari col sigarone
          d'oltreoceano...Certo, l'importante è non essere dominati! Essere i padroni del mondo fa decisamente più fiQo! :-o
          • Ics-pi scrive:
            Re: Come è possibile che noi
            - Scritto da:

            - Scritto da: Ics-pi



            Ci sono sempre stati. Ma una volta almeno si

            dominava, adesso ci facciamo costruire la base a

            Vicenza e siamo ridicoli agli occhi dei cuggini

            europei e degli uomini d'affari col sigarone

            d'oltreoceano...

            Certo, l'importante è non essere dominati! Essere
            i padroni del mondo fa decisamente più
            fiQo!

            :-oBeh tra prenderlo e metterlo, diciamo che la seconda ipotesi è quella che mi spiace meno. Anche se starei nel mio pratino, a farmi i fatti miei, potendo.... ma non è sempre possibile :D
    • Ics-pi scrive:
      Re: Come è possibile che noi
      Chiamasi DECADENZA... basta andare in Grecia per vedere la stessa situazione (se non peggio), altro che Alessandro Magno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come è possibile che noi

      Il mondo era Roma, Roma era il mondo!

      Cosa è successo in questi circa 1500 anni dalla
      caduta di quell'impero, perchè la culla di
      quell'impero stesso ha perso serietà e
      competitività?Oggi l'impero romano sono gli USA, semplice. L'impero c'è, solo si è spostato. :D
    • Alucard scrive:
      Re: Come è possibile che noi
      - Scritto da:
      abbiamo fondato oltre 2000 anni fà un impero che
      ha esportato la cultura greco e romana fondando
      la civiltà occidentale ed essendo un modello di
      serietà e disciplina nel mondo
      antico.
      Il mondo era Roma, Roma era il mondo!

      Cosa è successo in questi circa 1500 anni dalla
      caduta di quell'impero, perchè la culla di
      quell'impero stesso ha perso serietà e
      competitività?
      Chissà cosa penserebbero di noi quegli antenati
      che si fregiavano di Augusto, Cesare, Marco
      Aurelio .... e noi di Prodi, Berlusconi, Rutelli,
      Fassino, Mastella; senza contare i furbetti
      arricchiti e presuntuosi
      vari.Quell'impero che esportò la cultura greco-romana così come gli usa esportano la democrazia.Il fatto che sia stato romano non cambia le cose.
    • MeX scrive:
      Re: Come è possibile che noi
      - Scritto da:
      abbiamo fondato oltre 2000 anni fà un impero che
      ha esportato la cultura greco e romana fondando
      la civiltà occidentale ed essendo un modello di
      serietà e disciplina nel mondo
      antico.
      Il mondo era Roma, Roma era il mondo!

      Cosa è successo in questi circa 1500 anni dalla
      caduta di quell'impero, perchè la culla di
      quell'impero stesso ha perso serietà e
      competitività?
      Chissà cosa penserebbero di noi quegli antenati
      che si fregiavano di Augusto, Cesare, Marco
      Aurelio .... e noi di Prodi, Berlusconi, Rutelli,
      Fassino, Mastella; senza contare i furbetti
      arricchiti e presuntuosi
      vari.il cattolicesimo!Il vaticano è il fardello italiano
    • gigi marzulo scrive:
      Re: Come è possibile che noi
      pche'? adesso non andiamo ancora a cavalo , se puoi permetterai puoi pranzare a Bucarest e cenare a Roma e poi andare dove ti pare, magari a fan XXXX?
  • Anonimo scrive:
    Ma possibile che....
    ...conoscete una tipa e traslocate? (rotfl)Un laureato in Italia trova posto anche in Marocco, è normale. Preatoni, insieme a tanti altri, è stato cacciato dall'Italia e se n'è andato nell'Est a far soldi, perchè tutto costa meno ed è normale mantenersi anche senza i miliardi (che magari fai dopo). Mo il figlio viene in Italia e fa lo splendido O)Ma non è che per una f**a devi cambiare nazione e accontentarti di 4 soldi e una casetta che non sai manco se è a norma. Fuori ci si accontenta e in Italia no? Sulle rive del titicaca ti sta bene tutto e in Italia devi avere almeno 100mq e SUV a 30 anni??Viziati
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma possibile che....
      - Scritto da:
      ...conoscete una tipa e traslocate? (rotfl)

      Un laureato in Italia trova posto anche in
      Marocco, è normale. Preatoni, insieme a tanti
      altri, è stato cacciato dall'Italia e se n'è
      andato nell'Est a far soldi, perchè tutto costa
      meno ed è normale mantenersi anche senza i
      miliardi (che magari fai dopo). Mo il figlio
      viene in Italia e fa lo splendido
      O)

      Ma non è che per una f**a devi cambiare nazione e
      accontentarti di 4 soldi e una casetta che non
      sai manco se è a norma. Fuori ci si accontenta e
      in Italia no? Sulle rive del titicaca ti sta bene
      tutto e in Italia devi avere almeno 100mq e SUV a
      30
      anni??

      ViziatiMa credi che la Romania sia un paese del 3 mondo ? Più povera (sembra l'Italia del 1970) ma sempre un paese di 1 mondo !!!Vai e vedi con i tuoi occhi !ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma possibile che....

      ...conoscete una tipa e traslocate? (rotfl)Si, tu invece preferiresti perderla? Peferisci i ca***?
      Un laureato in Italia trova posto anche in
      Marocco, e` normale.Infatti la notizia non e' che ha trovato lavoro, ma che il precariato non e' la norma.
      Ma non e` che per una f**a devi cambiare nazioneScelte, casi, necessita', voglia, concorrono tante cose, mica solo una f***
      accontentarti di 4 soldi e una casetta che non
      sai manco se e` a norma.Perche' credi che la vita fuori dall'Italia sia tanto malvagia?Perche' non ci hai mai vissuto evidentemente.E' spesso migliore per molti profili, ciascuno ha i propri ovviamente.Pensare che sia solo peggiore e' da stupidi.
      Fuori ci si accontenta e
      in Italia no?Ci si deve accontentare anche in Italia, tu non lo fai mai? E magari senza f***, in una casa FORSE a norma, di certo carissima.
      ViziatiTu stesso trovi illogico che in Italia non ci si accontenti e all'estero si, quindi evidentemente le cose non stanno in questi termini.Oppure sei davvero ottuso e credi a quello che dici.Per curare la tua ottusita', fatti un giro nel pianeta, forse non capirai uguale, ma chissa' che non ti trovi una f*** e dei motivi per fermarti all'estero, sai mai la vita...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma possibile che....

        Tu stesso trovi illogico che in Italia non ci si
        accontenti e all'estero si, quindi evidentemente
        le cose non stanno in questi
        termini.
        Oppure sei davvero ottuso e credi a quello che
        dici.
        Per curare la tua ottusita', fatti un giro nel
        pianeta, forse non capirai uguale, ma chissa' che
        non ti trovi una f*** e dei motivi per fermarti
        all'estero, sai mai la
        vita...Io il mondo l'ho girato e concordo...ste grandi differenze tra l'Italia e altri Paesi europei non c'è. Ci sono le piccole differenze, si, ma queste favoriscono l'Italia.Chi non ama il proprio Paese fa bene a sloggiare, ma che eviti di straparlare. In Romania è molto più semplice licenziare, come lo è in molti altri Paesi...ti ci pulisci il culetto con un contratto "normale"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma possibile che....
      Pensi che fare i milioni di euro all estero sia facile? Bene, dimostralo :-)Facile criticare stando al sicuro, dove i parenti ti trovano il lavoro. Piu difficile prendere l iniziativa e i rischi, e farsi una carriera per meriti e non per raccomandazioni.Lavoro all estero da cinque anni, guadagno in un mese quello che voi in Italia guadagnare in un anno. Ma prima mi sono fatto due 00 cosi a far gavetta.Certo che se vengo in Italia faccio lo splendido, perche tanti fannulloni sono rimasti dove erano, mentro io mi sono spaccato la schiena e ho raggiunto risultati. Sono anni luce da raggiungere quelli di Preatoni, ma sono anche di molto piu giovane.Il mondo e grande, l Italia e bella ma non e il mondo. Se hai spirito d iniziativa, lavora sodo e raggiungi i tuoi obiettivi. Se vuoi fare quello arrabbiato col mondo e limitarti a stare in Italia a lamentarti, o se l Italia ti piace cosi come e (cosa che e possibile, molte persone intelligenti la pensano), benone: resta dove sei!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma possibile che....
        Se lavori nell'est ci sono solo 3 lavori che ti fanno guadagnare in un mese quello che un informatico guadagna in un anno in Italia, nessuno dei 3 è legale. Auguri (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma possibile che....
          Prima dicevate che fare i soldi all est e facile, adesso dite che tali guadagni sono illegali... Misteri! O)
  • Anonimo scrive:
    Secondo me........
    ....e' la stessa persona che spacca le balle da tre settimane pubblicando queste storie molto realistiche ma inventate un paio di mesi fa'. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me........
      E' semplicemente gente che racconta le proprie esperienze. Cosa c'e' di male nel renderle pubbliche?
      • Anonimo scrive:
        Re: Secondo me........
        - Scritto da:
        E' semplicemente gente che racconta le proprie
        esperienze. Cosa c'e' di male nel renderle
        pubbliche?mmmmm.....stavo scherzando.....non si capiva? Relax please
    • MicRenda scrive:
      Re: Secondo me........
      - Scritto da:
      ....e' la stessa persona che spacca le balle da
      tre settimane pubblicando queste storie molto
      realistiche ma inventate un paio di mesi fa'.
      :DCerto che, per, ne ha di fantasia ....
  • picchiatello scrive:
    Non riesco a capire.....
    Come mai quando ci sono situazione "idilliache" con stipendi buoni e buoni contratti non c'e il nome della ditta o delle mutinazionali...., la privacy viene in secondo piano di fronte ad una buona pubblicità...in questo caso maggiore visto che e' una ditta rumena; magari qualcuno ha la necesità di emigrare in Romania per il suo futuro ....;-) :@
    • MicRenda scrive:
      Re: Non riesco a capire.....
      Semplice, perche chi scrive non ha chiesto il permesso della ditta, e non gli e sembrato il caso di mettere il nome.
  • Anonimo scrive:
    RUMENI AL TAPPETO
    Siamo appetibili persino dai datori di lavoro rumeni!!Informatici rumeni tremate, arrivano un botto di italiani a lavorare per 800 euro e a fregarvi la donna e il lavoro @^
    • Anonimo scrive:
      Re: RUMENI AL TAPPETO
      - Scritto da:
      Siamo appetibili persino dai datori di lavoro
      rumeni!!

      Informatici rumeni tremate, arrivano un botto di
      italiani a lavorare per 800 euro e a fregarvi la
      donna e il lavoro
      @^Sara' ma per quello che conosco i rumeni sono mediamente piu' capaci di noi spaghettari.
  • Anonimo scrive:
    Gia che ci sei potevi andare in polonia
    anche in polonia si sta bene ho trovato appartamenti al centro per pochi spiccie poi se cerchi divertimenti goderecci ci sono dei puttanoni per le strade che te la danno pure gratis basta che dici che sei italiano.unica cosa in questi posti è il tasso di criminalità,Napoli in confronto è l'eden e l'assenza di garanzie sul lavoro per non parlaredello stipendio ridicolo 300 400 al mese se ti va bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
      non è vero, la criminalità non è alta, non più che a milano. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
        - Scritto da:
        non è vero, la criminalità non è alta, non più
        che a milano.
        :)Si vede che non sei mai stato a piazza logganao il mercato di potwlawa se ti sgamano che sei straniero esci col culo rotto e senza vestiti.la polizia se ne fotte degli stranieri anzi vengono ricattati....
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          non è vero, la criminalità non è alta, non più

          che a milano.

          :)

          Si vede che non sei mai stato a piazza loggana
          o il mercato di potwlawa se ti sgamano che sei
          straniero esci col culo rotto e senza
          vestiti.
          la polizia se ne fotte degli stranieri anzi
          vengono
          ricattati....io in polonia non sono straniero :Dcome ovunque, ci sono zone e zone, *nella media* ritengo non sia assolutamente più pericolosa dell'italia ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia che ci sei potevi andare in polo

            io in polonia non sono straniero :Dti presenti direttamente senza vestiti e fai il puttanone ?(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
      - Scritto da:
      anche in polonia si sta bene
      ho trovato appartamenti al centro per pochi spicci
      e poi se cerchi divertimenti goderecci ci sono
      dei puttanoni per le strade che te la danno pure
      gratis basta che dici che sei
      italiano.
      unica cosa in questi posti è il tasso di
      criminalità,Napoli in confronto è l'eden e
      l'assenza di garanzie sul lavoro per non
      parlare
      dello stipendio ridicolo 300 400 al mese se ti va
      bene.*ironico mode on*eh pero con 400 eurI tengo casa e puttanone! Dici niente! Che stupidi i polacchi e i rumeni che rischiano anche la pelle per arrivare in questo cesso di Paese
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
        Appartamento?O Stanza?facciamo una media di 350zl per un appartamento...se non di più.Mangiare?uhm...300zl al mese?Hai l'auto?Spero di no visto che la benzina son circa 4 zl/l.Senza contare poi altre cose...Per viver bene in Polonia (da solo,perchè se in due già cambia) lo stipendio deve esser almeno di 600.Pa pa
        • ryoga scrive:
          Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
          - Scritto da:
          Appartamento?O Stanza?
          facciamo una media di 350zl per un
          appartamento...se non di
          più.
          Mangiare?uhm...300zl al mese?
          Hai l'auto?Spero di no visto che la benzina son
          circa 4
          zl/l.
          Senza contare poi altre cose...Per viver bene in
          Polonia (da solo,perchè se in due già cambia) lo
          stipendio deve esser almeno di
          600.

          Pa paPensa che in Italia devi guadagnare 2.5 volte tanto per quello che hai presupposto di avere.E NON LO GUADAGNI neanche facendo il puttanone aziendale....o forse si :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia che ci sei potevi andare in polo
          - Scritto da:
          Appartamento?O Stanza?
          facciamo una media di 350zl per un
          appartamento...se non di
          più.
          Mangiare?uhm...300zl al mese?
          Hai l'auto?Spero di no visto che la benzina son
          circa 4
          zl/l.
          Senza contare poi altre cose...Per viver bene in
          Polonia (da solo,perchè se in due già cambia) lo
          stipendio deve esser almeno di
          600.

          Pa palavoro tra milano, vienna e berlino per un'azienda polacca (i clienti stanno lì), e lo stipendio è di tutto rispetto anche per i canoni "europei occidentali"Ciao :)
  • Anonimo scrive:
    ITALIA AL TAPPETO
    Come da titolo @^
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIA AL TAPPETO
      - Scritto da:
      Come da titolo @^Se vuoi di chiamo qualche decina di girotondini cosi' lo facciamo vedere bene al mondo intero...
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIA AL TAPPETO
      Fatti un pippone invece di scrivere in ogni post "al tappeto", ci guadagni tu e ci guadagnamo noi
  • Anonimo scrive:
    No non costi 200 come in Italia
    E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo stipendio netto piu' le tasse) come in romania?Bene, la differenza si chiamano contributi, per malattia (che in romania quindi ti scordi), infortunio, sanita', e soprattutto pensioni. Aggiungi queste voci in un paese come la Romania, che probabilmente le reputa ancora non irrinunciabili nei diritti dei lavoratori, e vedrai che anche da loro un dipendente iniziera' a costare il doppio. Vuoi che la cosa valga anche in Italia?Tieni, fattene un idea coi soldi contanti di cosa stiamo parlandohttp://www.cassaedilerimini.com/moduli/imprese/tariffe/costo_orario_01_2007.pdfMi dici tu poi a cosa saresti disposto a rinunciare di queste voci.
    • Anonimo scrive:
      Re: No non costi 200 come in Italia
      - Scritto da:
      E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto
      perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al
      datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo
      stipendio netto piu' le tasse) come in
      romania?Tutto giusto, allora però perchè chi ha contratto a progetto viene pagato di meno, quando costa di meno? Un cocopro costa su 1000 euro 1200, non 2000.Eppure vengono pagati meno degli assunti
      • Anonimo scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia

        Tutto giusto, allora però perchè chi ha contratto
        a progetto viene pagato di meno, quando costa di
        meno? Un cocopro costa su 1000 euro 1200, non
        2000.

        Eppure vengono pagati meno degli assuntiLa risposta la sai, assumere un cocopro nel 90% dei casi e' propedeutico per l'utile dell'imprenditore che lo assume, risparmiando svariati costi per l'appunto. Infatti il cocopro si scorda ferie malattia pensione ecc ecc.
        • Anonimo scrive:
          Re: No non costi 200 come in Italia
          - Scritto da:
          La risposta la sai, assumere un cocopro nel 90%
          dei casi e' propedeutico per l'utile
          dell'imprenditore che lo assume, risparmiando
          svariati costi per l'appunto. Infatti il cocopro
          si scorda ferie malattia pensione ecc
          ecc.E allora basta con queste cazzate sull'articolo 18 che frena l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, tanto i giovani nel mondo del lavoro sono visti solo come muli da far sgobbare a poco prezzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: No non costi 200 come in Italia
            -
            tanto i giovani nel mondo del lavoro sono
            visti solo come muli da far sgobbare a poco
            prezzo.Perchè, che altro sono?
          • longinous scrive:
            Re: No non costi 200 come in Italia
            - Scritto da:

            -

            tanto i giovani nel mondo del lavoro sono

            visti solo come muli da far sgobbare a poco

            prezzo.

            Perchè, che altro sono?aspetta...hummm...questa la so...ah si!sono PERSONE!scusa se è poco, eh!
    • Anonimo scrive:
      Re: No non costi 200 come in Italia
      - Scritto da:
      E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto
      perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al
      datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo
      stipendio netto piu' le tasse) come in
      romania?
      Bene, la differenza si chiamano contributi, per
      malattia (che in romania quindi ti scordi),
      infortunio, sanita', e soprattutto pensioni.I co.co.pro danno questi diritti al lavoratore?Perché nella lettera parlava di assunzione a tempo determinato.
      • Anonimo scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia


        infortunio, sanita', e soprattutto pensioni.

        I co.co.pro danno questi diritti al lavoratore?
        Perché nella lettera parlava di assunzione a
        tempo
        determinato.Cosa c'entra l'assunzione a tempo determinato con i co.co.pro., che sono un altro tipo di contratto?
    • Anonimo scrive:
      Re: No non costi 200 come in Italia
      - Scritto da:
      E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto
      perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al
      datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo
      stipendio netto piu' le tasse) come in
      romania?
      Bene, la differenza si chiamano contributi, per
      malattia (che in romania quindi ti scordi),
      infortunio, sanita', e soprattutto pensioni.
      Aggiungi queste voci in un paese come la Romania,
      che probabilmente le reputa ancora non
      irrinunciabili nei diritti dei lavoratori, e
      vedrai che anche da loro un dipendente iniziera'
      a costare il doppio.Spiacente ma in Romania per il dipendente SPENDI : Infortunio, sanità, e soprattutto pensioni.In India è totalmente diverso !Informati prima di sparare !Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: No non costi 200 come in Italia
      - Scritto da:
      E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto
      perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al
      datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo
      stipendio netto piu' le tasse) come in
      romania?
      Bene, la differenza si chiamano contributi, per
      malattia (che in romania quindi ti scordi),
      infortunio, sanita', e soprattutto pensioni.
      Aggiungi queste voci in un paese come la Romania,
      che probabilmente le reputa ancora non
      irrinunciabili nei diritti dei lavoratori, e
      vedrai che anche da loro un dipendente iniziera'
      a costare il doppio.

      Vuoi che la cosa valga anche in Italia?

      Tieni, fattene un idea coi soldi contanti di cosa
      stiamo
      parlando
      http://www.cassaedilerimini.com/moduli/imprese/tar

      Mi dici tu poi a cosa saresti disposto a
      rinunciare di queste
      voci.Eh magari fosse solo quello! Vogliamo parlare di quei quattro cialtroni mantenuti di montecitorio che fanno di tutto anziche' lavorare? A loro si che andrebbero bene CONTRATTI A PROGETTO.Paga molto modesta,risultati chiari e rinnovo se si e' lavorato bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: No non costi 200 come in Italia
      - Scritto da:
      E il motivo e' semplice, ti sei mai chiesto
      perche' se prendi 1000, in Italia costi 2000 al
      datore di lavoro? E non magari 1300 (quindi tuo
      stipendio netto piu' le tasse) come in
      romania?
      Bene, la differenza si chiamano contributi, per
      malattia (che in romania quindi ti scordi),
      infortunio, sanita', e soprattutto pensioni.
      Aggiungi queste voci in un paese come la Romania,
      che probabilmente le reputa ancora non
      irrinunciabili nei diritti dei lavoratori, e
      vedrai che anche da loro un dipendente iniziera'
      a costare il doppio.

      Vuoi che la cosa valga anche in Italia?

      Tieni, fattene un idea coi soldi contanti di cosa
      stiamo
      parlando
      http://www.cassaedilerimini.com/moduli/imprese/tar

      Mi dici tu poi a cosa saresti disposto a
      rinunciare di queste
      voci.A questo forse posso rispondere io, visto che vivo e lavoro in Germania.Nella mia busta paga ci sono anche altre voci che non ci sono in quella italiana. Per esempio, assicurazione contro la perdita del lavoro (continuo a percepire lo stipendio) oppure assicurazione nel caso trovassi un lavoro meno remunerativo di quello attuale, per cui il mio stipendio e' solo destinato a crescere.Non so se queste voci sono standard per tutti i contratti tedeschi. Nella mia busta paga ci sono.E' vero, non e' compresa la sanita' (che in Italia si paga attraverso le tasse, mentre in Germania si paga separatamente attraverso una assicurazione pubblica): e' pero' vero che il sistema tedesco sembra piu' efficiente di quello italiano.A conti fatti, un dipendente tedesco prende piu' soldi di quello italiano e costa meno. Inoltre ha piu' tutele.Purtroppo in Italia si paga la grandissima inefficienza delle istituzioni...Ora stanno cercando di far credere alla gente che tutelare il lavoratore sia un peso impossibile da sostenere, per le aziende. In realta' il peso e' da un'altra parte
      • rockroll scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia
        A questo forse posso rispondere io, visto che vivo e lavoro in Germania.Nella mia busta paga ci sono anche altre voci che non ci sono in quella italiana. Per esempio, assicurazione contro la perdita del lavoro (continuo a percepire lo stipendio) oppure assicurazione nel caso trovassi un lavoro meno remunerativo di quello attuale, per cui il mio stipendio e' solo destinato a crescere.Non so se queste voci sono standard per tutti i contratti tedeschi. Nella mia busta paga ci sono.E' vero, non e' compresa la sanita' (che in Italia si paga attraverso le tasse, mentre in Germania si paga separatamente attraverso una assicurazione pubblica): e' pero' vero che il sistema tedesco sembra piu' efficiente di quello italiano.A conti fatti, un dipendente tedesco prende piu' soldi di quello italiano e costa meno. Inoltre ha piu' tutele.Purtroppo in Italia si paga la grandissima inefficienza delle istituzioni...Ora stanno cercando di far credere alla gente che tutelare il lavoratore sia un peso impossibile da sostenere, per le aziende. In realta' il peso e' da un'altra parte Credo a tutto quello che dici, anche perchè non sei l'unico che lo afferma, e purtroppo ancora una volta devo vergognarmi di questa mia povera Italietta, di cui mai sono andato fiero!
        • Anonimo scrive:
          Re: No non costi 200 come in Italia
          - Scritto da: rockroll
          Credo a tutto quello che dici, anche perchè non
          sei l'unico che lo afferma, e purtroppo ancora
          una volta devo vergognarmi di questa mia povera
          Italietta, di cui mai sono andato
          fiero!Purtroppo non abbiamo nemmeno la possibilita' di far molto.Anche se non vedo l'Italia da anni, mi e' sempre vicina e non me ne vergogno affatto. Potrai dire che e' la solita nostalgia degli emigrati, che "vedono" un paese che non esiste...Cmq io penso che l'unica vera, grande cosa che si possa fare e' cercare di arrabbiarsi ed indignarsi, soprattutto contro il tipico lassismo italico.Nei servizi pubblici, per esempio: nel resto d'Europa la persona dall'altra parte dello sportello e' al tuo servizio, e' tenuto ad essere gentile. In Italia sei tu al suo servizio.Occorre inca..rsi con queste cose!Secondo me occorre partire da qui, e' l'unico aggancio disponibile. Non si puo' pretendere di cambiare il sistema prendendo a calci nel c.lo chi effettivamente lo meriterebbe. Ci si deve arrivare, ma un po' alla volta....
          • Anonimo scrive:
            Re: No non costi 200 come in Italia

            cambiare il sistema prendendo a calci nel c.lo
            chi effettivamente lo meriterebbe. Ci si deve
            arrivare, ma un po' alla
            volta....Io sono 20 anni che mi incazzo e mi indigno, ma non è cambiato nulla, chi lavora nelle istituzioni si sente una specie di eletto che fa qualcosa per te, se gli va, fra un caffè e una chiacchierata col collega.Secondo me non cambieranno mai le cose in Italia, sai perchè? Perchè la gente, per la maggior parte, E' COSI' alla base, e quindi tutta la nazione è lo specchio del suo popolo.Io ho fatto l'operaio in una fabbrica per diversi anni, sgobbavo, ma avevo la paga fissa, le ferie, e tutto il resto. Da 10 anni sono libero professionista, guadagno quasi come prima (fatte le dovute proporzioni) ma lavoro molto di più, nei weekend e non so mai se chiudo l'anno successivo... di quel che guadagno mi rimane poco niente dopo aver pagato TUTTE le tasse, se mi ammalo o vado in ferie non ho alcun tipo di guadagno. Sono veramente demoralizzato e rassegnato...I sindacati hanno il potere di bloccare qualsiasi iniziativa, i politici sono tutti collusi con il sistema becero, tutti parlano bene ma poi sono tutti daccordo sottobanco.. Spendono 45 milioni di euro per fare un sito web zoppicante, e io PAGO. A volte penso che ci vuole l'avvento di un dittatore o un colpo di stato per cambiare alla base la situazione...A.M.
          • Anonimo scrive:
            Re: No non costi 200 come in Italia
            - Scritto da:


            cambiare il sistema prendendo a calci nel c.lo

            chi effettivamente lo meriterebbe. Ci si deve

            arrivare, ma un po' alla

            volta....


            Io sono 20 anni che mi incazzo e mi indigno, ma
            non è cambiato nulla, chi lavora nelle
            istituzioni si sente una specie di eletto che fa
            qualcosa per te, se gli va, fra un caffè e una
            chiacchierata col
            collega.i dipendenti pubblici sono piu numerosi di quelli della parte privata. Secondo voi chi è che mantiene in piedi l'Italia, visto che i 'pubblici' vengono pagati con le tasse pagate dai 'privati'?
      • Anonimo scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia

        A questo forse posso rispondere io, visto che
        vivo e lavoro in
        Germania.perdona la franchezza ma come fai a lavorare in mezzo ai crucchi?io non ce la farei neanche per 3000 euro al mese....poi sapendo quello che mangiano mi viene il vomito ed un ultimo in germania il mare e le figone te lo scordi ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia

        A questo forse posso rispondere io, visto che
        vivo e lavoro in
        Germania.ciao, io lavoro in Belgio e la mia situazione è abbastanza simile alla tua
        Nella mia busta paga ci sono anche altre voci che
        non ci sono in quella italiana. Per esempio,
        assicurazione contro la perdita del lavoro
        (continuo a percepire lo stipendio) oppure
        assicurazione nel caso trovassi un lavoro meno
        remunerativo di quello attuale, per cui il mio
        stipendio e' solo destinato a
        crescere.anche io ho una voce simile in busta paga, anche se non sono sicurissimo che tutti i lavoratori belgi abbiamo lo stesso "benefit". Se mi licenziano, mi devono pagare un anno di stipendio entro 20 giorni dal licenziamento. Questo non solo per darmi il tempo necessario a trovare un nuovo lavoro, ma durante un anno dopo il licenziamento, posso frequentare corsi universitari GRATIS, questo per aiutare le persone a riconvertirsi se necessario...
        Non so se queste voci sono standard per tutti i
        contratti tedeschi. Nella mia busta paga ci
        sono.
        E' vero, non e' compresa la sanita' (che in
        Italia si paga attraverso le tasse, mentre in
        Germania si paga separatamente attraverso una
        assicurazione pubblica): e' pero' vero che il
        sistema tedesco sembra piu' efficiente di quello
        italiano.idem qui in Belgio. Spesso i miei famigliari dicono che in Italia è meglio perchè la sanità è gratis, ma in realtà non è vero perchè la si paga direttamente con le tasse. In Belgio è come in Germania, si paga un'assicurazione pubblica (anche se ovviamente una buona parte delle tasse sono destinante alla sanità-previdenza sociale...).
        A conti fatti, un dipendente tedesco prende piu'
        soldi di quello italiano e costa meno. Inoltre ha
        piu'
        tutele.
        idem. Qui in Belgio non esiste un articolo 18, il tuo datore di lavoro puo' licenziarti da un giorno all'altro. Ma deve pagare molto caro un licenziamento: la conseguenza è che ci pensano due volte prima di licenziare qualcuno. In alcuni casi (vedi mio cognato) il licenziamento è stato un "regalo dal cielo": 6 mesi di stipendio (operaio metalmeccanico non specializzato, 23 anni) e lui ha trovato lavoro 2 settimane dopo, quindi si è comprato la macchina nuova senza nessuno sforzo. Inoltre, nel nuovo lavoro guadagna un pochetto di più :DOvviamente non è sempre cosi', ma preferisco una tutela economica REALE che un articolo di legge che puo' essere aggirato facilmente: quando ero in Italia, una ditta per non licenziarci (appunto, articolo 18), ci ha trasferito tutti alla sede di Palermo! Risultato: abbiamo tutti dato le dimissioni. :@ :@ :@
        Purtroppo in Italia si paga la grandissima
        inefficienza delle
        istituzioni...
        Ora stanno cercando di far credere alla gente che
        tutelare il lavoratore sia un peso impossibile da
        sostenere, per le aziende. In realta' il peso e'
        da un'altra
        parteSTRAQUOTO!!!in bocca al lupo per tutto und bis Bald :D
        • Ics-pi scrive:
          Re: No non costi 200 come in Italia
          Ad un mio amico che fa il guardiano notturno in alcune importanti aziende del milanese hanno detto:o ti fai licenziare e riassumere con uno stipendio minore oppure ti mandiamo tutte le notti nelle sedi piu' sperdute (tipo 60 km di distanza da casa sua, contro 6 km di quella abituale [e poi ce ne sono altrettanti per tornare dopo oltre 10 ore di lavoro]).Cosa fareste voi? :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: No non costi 200 come in Italia

          Ovviamente non è sempre cosi', ma preferisco una
          tutela economica REALE che un articolo di legge
          che puo' essere aggirato facilmente: quando ero
          in Italia, una ditta per non licenziarci
          (appunto, articolo 18), ci ha trasferito tutti
          alla sede di Palermo! Risultato: abbiamo tutti
          dato le dimissioni. :@ :@
          :@Però... Se mi avessero trasferito da Milano a Palermo, con lo stesso stipendio, ci sarei andato subito... Clima migliore, no smog, no nebbia, bella città, mare, sole, costo della vita circa la metà...
          • Ics-pi scrive:
            Re: No non costi 200 come in Italia
            - Scritto da:


            Ovviamente non è sempre cosi', ma preferisco una

            tutela economica REALE che un articolo di legge

            che puo' essere aggirato facilmente: quando ero

            in Italia, una ditta per non licenziarci

            (appunto, articolo 18), ci ha trasferito tutti

            alla sede di Palermo! Risultato: abbiamo tutti

            dato le dimissioni. :@ :@

            :@

            Però... Se mi avessero trasferito da Milano a
            Palermo, con lo stesso stipendio, ci sarei andato
            subito... Clima migliore, no smog, no nebbia,
            bella città, mare, sole, costo della vita circa
            la metà...
            Sanità che va alla grande (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: No non costi 200 come in Italia
        Sono d'accordo. C'e' un fattore che in Italia manca pesantemente rispetto alla Germania o ad altri paesi: l'onesta'.Vivo in Olanda, studente con lavoro part time (32 ore al MESE): salario (340E mensili) + 250E mensili dallo stato perche' studente-lavoratore, trasporti gratuiti in tutto il paese e altri 230E mensili se dimostri di non avere un reddito familiare alto (max 30000E l'anno). Sarebbe bello averlo in Italia, aiuterebbe i giovani, l'inserimento in azienda ecc...il problema e' che nel giro di una settimana TUTTI avrebbero un "contratto di lavoro", senza avere un lavoro e senza andare all'universita'. Ovvio dunque che la bella idea casca.saluti
  • Anonimo scrive:
    La lettera del solito imprenditore..
    ..sfruttatore!Adesso abbiamo capito la nuova strategia imprenditoriale degli italiani. Emigrare nei paesi "terzo mondisti" per pagare la mano d'opera a prezzi ridicoli, magari attirando gli stessi italiani, che credono di aver fatto l'affare della loro vita, mentre in realtà stanno solo arricchendo un altro italiota leggermente più furbo.Stranamente le ultime lettere parlano sempre di stipendi soddisfacenti,situazioni meravigliosi in multinazionali da 100000 dipendenti, consigliano in maniera indiritta i lettori che per emergere bisogna farsi fare il culo (vedi lettera del ventenne che lavora 23 ore al giorno , e nell'altra ora cerca di laurearsi e si prende le certificazioni).Ma la vogliamo finire di pubblicare lettere fasulle create ad arte dagli imprenditori?BASTA!
    • Anonimo scrive:
      Re: La lettera del solito imprenditore..
      - Scritto da:
      ..sfruttatore!
      Adesso abbiamo capito la nuova strategia
      imprenditoriale degli italiani.Non hai capito niente.Questo se n'e' andato in Romania per la ragazza. La strategia imprenditoriale non c'entra un tubo.
      Emigrare nei
      paesi "terzo mondisti"La Romania non e' un paese terzomondista, viggia sciocco.
      Ma la vogliamo finire di pubblicare lettere
      fasulle create ad arte dagli
      imprenditori?
      BASTA!Esci di casa sciocco.Non solo non conosci il mondo, non conosci nemmeno l'Italia e gli italiani se pensi che siano tutte cose false. E per giustificare la tua ignoranza, cosa ti inventi? Il complotto degli imprenditori sfruttatori che scrivono su PI!!!Ma sei proprio INTELLIGENTISSIMO!!!:D
    • Anonimo scrive:
      Re: La lettera del solito imprenditore..
      - Scritto da:
      ..sfruttatore!
      Adesso abbiamo capito la nuova strategia
      imprenditoriale degli italiani. Emigrare nei
      paesi "terzo mondisti" per pagare la mano d'operaVeramente la Romania è piena di programmatori nostrani (rotfl)(rotfl)(rotfl)Pio la Romania non è un paese del 3 mondo, semmai sembra l'Italia del 1970 !(rotfl)(rotfl)
      a prezzi ridicoli, magari attirando gli stessi
      italiani, che credono di aver fatto l'affare
      della loro vita, mentre in realtà stanno solo
      arricchendo un altro italiota leggermente più
      furbo.Fatti furbo !(rotfl)(rotfl)

      Stranamente le ultime lettere parlano sempre di
      stipendi soddisfacenti,situazioni meravigliosi in
      multinazionali da 100000 dipendenti, Stipendi soddisfacenti perché le cose costano in proporzione. Molti Italiani vanno in Romania con la valigia vuota e tornano con la valigia piena di vestiti e altro !consigliano
      in maniera indiritta i lettori che per emergere
      bisogna farsi fare il culo (vedi lettera del
      ventenne che lavora 23 ore al giorno , e
      nell'altra ora cerca di laurearsi e si prende le
      certificazioni).Anche in Italia bisogna farsi lo stesso culo però per niente !(rotfl)(rotfl)

      Ma la vogliamo finire di pubblicare lettere
      fasulle create ad arte dagli
      imprenditori?
      BASTA!Ma quale falso, fatti un viagetto da quelle parti, io mi sono innamorato della Romania per svariati motivi ! ;)NDR: Non sono io lo scrittore dell'articolo.Ciao
      • Ziliox scrive:
        Re: La lettera del solito imprenditore..

        Ma quale falso, fatti un viagetto da quelle
        parti, io mi sono innamorato della Romania per
        svariati motivi
        !
        ;)

        NDR: Non sono io lo scrittore dell'articolo. Non e' che per caso sei Rocco Siffredi, come scrivevano poco sopra.... :DCerto che se tutti si firmassero prima di rispondere le risposte e i commenti sarebbero piu' chiari e distinguibili (e' solo una considerazione mia, senza nessuna vena polemica, sia chiaro).
        Ciao
        Ciao anche a te
    • Anonimo scrive:
      Re: La lettera del solito imprenditore..
      Paranoia!
    • Anonimo scrive:
      Re: La lettera del solito imprenditore..
      - Scritto da:
      ..sfruttatore!
      Adesso abbiamo capito la nuova strategia [snip]
      Ma la vogliamo finire di pubblicare lettere
      fasulle create ad arte dagli
      imprenditori?
      BASTA!Figlio della 'bamabagia' smetti di leggere topolino o di vedere dragon bal, alza le chiappe e mostra che sai sporcarti le mani che non hai bisogno della mamma o del papa. Non fissarti con l'IT, non è per tutti e non certo per chi vuole timbrare solo il cartellino.
    • Anonimo scrive:
      Re: La lettera del solito imprenditore..

      Ma la vogliamo finire di pubblicare lettere
      fasulle create ad arte dagli
      imprenditori?
      BASTA!Eh... ormai ho capito da tempo che almeno un paio di queste letterine sono d'imprenditori imboscati- gli stessi che mettono gli annunci con conoscenze fantascentifiche e stipendi da commesso.
      • MicRenda scrive:
        Re: La lettera del solito imprenditore..
        che bello ... sono imprenditore adesso :)
        • Anonimo scrive:
          Re: La lettera del solito imprenditore..
          - Scritto da: MicRenda
          che bello ... sono imprenditore adesso :)sfruttatore, come il post iniziale?
  • Anonimo scrive:
    Perchè non lavorare nel BURUNDI?
    Nel BURUNDI si campa con pochi Euro al mese.Però non hai il SUV.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non lavorare nel BURUNDI?
      e che differenza ci sarebbe rispetto all'italia?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non lavorare nel BURUNDI?
        - Scritto da:
        e che differenza ci sarebbe rispetto all'italia?Nel Burundi non ci sono la De Filippi, Berlusconi, Rutelli, Sanremo e la SIAE. Però si muore di fame. Ci sono pro e contro, come vedete...
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non lavorare nel BURUNDI?

          Nel Burundi non ci sono la De Filippi,
          Berlusconi, Rutelli, Sanremo e la SIAE.

          Fosse solo per questi ancora varrebbe la pena restare qua'. Ma c'e' di peggio... quello che hai citato e' la rappresentazione del popolo italiano.
  • Anonimo scrive:
    mmmmmmm
    Se ti sei trasferito per motivi personali che non sono il lavoro allora ok... ma se sei andato in romania solo per lavoro.. visto che hai 23 anni guarda... mi fa schifo solo a leggerlo... In italia è vero, non è rose e fiori ma bisogna pur farsi il mazzo!!! Non per essere razzista ma prima di stabilirmi in romania io tenterei anche l'impossdibile. Cari italiani, anzi... cari giovani italiani... il futuro dell'italia siamo noi, è vero bisogna pur mangiare... ma bisogna in tutti i modi cercare di investire e crescere in italia, per poter dare uno slancio professionale/economico al nostro paese. Poi tu hai solo 23 anni... ma che ti lamenti.Bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      meglio abbandonare la nave prima che affondiil ragazzo è solo furbo. ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        - Scritto da:
        meglio abbandonare la nave prima che affondi
        il ragazzo è solo furbo. ;)Se la nave affonda vuol dire che hanno preferito tuffarsi in mare aperto ancora prima di tentare di salvarla.
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          - Scritto da:
          Se la nave affonda vuol dire che hanno preferito
          tuffarsi in mare aperto ancora prima di tentare
          di
          salvarla.Non c'è marinaio che possa salvare la nave se il capitano è incapace.La nostra classe dirigente è fatta da furbi arrichiti e opportunisti, non da gente dinamica che crea nuovo sviluppo.Non c'è da aspettarsi che la nave tenga a galla per molto. Il ragazzo fa bene ad emigrare anche se dovendo emigrare forse non proverei proprio la romania....
          • Anonimo scrive:
            Re: mmmmmmm
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Se la nave affonda vuol dire che hanno preferito

            tuffarsi in mare aperto ancora prima di tentare

            di

            salvarla.

            Non c'è marinaio che possa salvare la nave se il
            capitano è
            incapace.

            La nostra classe dirigente è fatta da furbi
            arrichiti e opportunisti, non da gente dinamica
            che crea nuovo
            sviluppo.

            Non c'è da aspettarsi che la nave tenga a galla
            per molto. Il ragazzo fa bene ad emigrare anche
            se dovendo emigrare forse non proverei proprio la
            romania....a già ho capito... meglio andarsi a prostituire nei paesi del terzo mondo.
          • ryoga scrive:
            Re: mmmmmmm
            - Scritto da:

            a già ho capito... meglio andarsi a prostituire
            nei paesi del terzo
            mondo.Lavorare =
            Prostituirsi?Meglio Prostituirsi all'estero che sotto casa.Almeno non ti conoscono.
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          meglio abbandonare la nave prima che affondi

          il ragazzo è solo furbo. ;)


          Se la nave affonda vuol dire che hanno preferito
          tuffarsi in mare aperto ancora prima di tentare
          di
          salvarla.mi spieghi, cosa dovrebbe fregarmi di salvarla??? merita di affondare!PUNTO
          • Anonimo scrive:
            Re: mmmmmmm
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            meglio abbandonare la nave prima che affondi


            il ragazzo è solo furbo. ;)

            ...
            mi spieghi, cosa dovrebbe fregarmi di salvarla???
            merita di
            affondare!
            PUNTO... come l'Alitalia. Che fallisca e mandi a casa gli esosi!
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        - Scritto da:
        meglio abbandonare la nave prima che affondi
        il ragazzo è solo furbo. ;)oppure ha la morosa rumena... "motivi personali" ha detto, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      - Scritto da:
      Non per essere razzista ma
      prima di stabilirmi in romania io tenterei anche
      l'impossdibile. "Razzista" ?? Accidenti, che ignorante. Tra TUTTI i paesi d'Europa, la Romania è proprio quella che ha più legami, anche *etnici* con l'Italia...vatti a leggere un po' della loro lingua, e domandati perchè è relativamente comprensibile per noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        - Scritto da:
        - Scritto da:


        Non per essere razzista ma

        prima di stabilirmi in romania io tenterei anche

        l'impossdibile.

        "Razzista" ?? Accidenti, che ignorante. Tra TUTTI
        i paesi d'Europa, la Romania è proprio quella che
        ha più legami, anche *etnici* con
        l'Italia...vatti a leggere un po' della loro
        lingua, e domandati perchè è relativamente
        comprensibile per
        noi.sono rumeni, non italiani. un altra razza.
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          Mai sentito parlare di quella che i Romani chiamavano Dacia?Chiediti perchè in seguito si è chiamata Romania!
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          - Scritto da:
          sono rumeni, non italiani. un altra razza.beh dai... cosi esageri...avremo qualcosa di positivo anche noi italiani, no? (newbie)
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          Un altra nazione, volevi forse dire? Esiste solo una razza, quella umana.
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      - Scritto da:
      Cari italiani, anzi... cari
      giovani italiani... il futuro dell'italia siamo
      noi, La maggior parte dei giovani di italiani è troppo impegnata a cantare il famoso slogan "Siamo noi, i campioni dell'italia siamo noi"...mentre i giovani francesi si sono rivoltavano contro una legge che avrebbe istituzionalizzato il lavoro precario...
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      - Scritto da:
      Se ti sei trasferito per motivi personali che non
      sono il lavoro allora ok... ma se sei andato in
      romania solo per lavoro.. visto che hai 23 anni
      guarda... mi fa schifo solo a leggerlo...e perche' uno non deve essere libero di emigrare?
      In
      italia è vero, non è rose e fiori ma bisogna pur
      farsi il mazzo!!! In italia come dici non e' rose e fiori anzi merda su merda. E se io ritenessi che non vale la pena farsi il mazzo qua?
      Non per essere razzista ma
      prima di stabilirmi in romania io tenterei anche
      l'impossdibile.Per farmi prendere in giro qua'?
      Cari italiani, anzi... cari
      giovani italiani... il futuro dell'italia siamo
      noi, A me non frega nulla dell'italia ... sarei piu' orgoglioso di una cittadinanza albanese (con tutto il rispetto per gli albanesi)!
      è vero bisogna pur mangiare... ma bisogna in
      tutti i modi cercare di investire e crescere in
      italia, per poter dare uno slancio
      professionale/economico al nostro paese.Il nostro paese non merita nulla allo stato attuale.*Non* sono l'autore della lettera dell'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      Tra l'altro la romania non è proprio il 3° mondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmmmmm
      farsi il mazzo? I viziatucci italici? Giammai!Meglio 3 giorni di sciopero che 1 ora di lavoro. Meglio lamentarsi che iniziare a lavorare umilmente. Tutti figli di contesse e marchesi
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        no, ma da certi punti di vista Romania e' migliore dell'Italia.. Non sono razzista, m a l'ignoranza e' universale!
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        - Scritto da:
        farsi il mazzo? I viziatucci italici? Giammai!
        Meglio 3 giorni di sciopero che 1 ora di lavoro.
        Meglio lamentarsi che iniziare a lavorare
        umilmente. Tutti figli di contesse e
        marchesiOk ma sii civile e onesto con le pretese, non usare stelle a cinque punte, non usare molotov, non farti prima di discutere/combattere con la controparte ...
    • longinous scrive:
      Re: mmmmmmm
      - Scritto da:
      Se ti sei trasferito per motivi personali che non
      sono il lavoro allora ok... ma se sei andato in
      romania solo per lavoro.. visto che hai 23 anni
      guarda... mi fa schifo solo a leggerlo...E perché?Prima si va via da un posto che non ti piace e meglio è, no?
      In
      italia è vero, non è rose e fiori ma bisogna pur
      farsi il mazzo!!!E dopo che te lo fai e resti cmq nella merda?resti perchè in fondo l'italia è l'italia?
      Non per essere razzista ma
      prima di stabilirmi in romania io tenterei anche
      l'impossdibile.primo cosa centra il razzismo.secondo non tutti sono così attaccati a un paese di merda come lo sei tu.che poi sia di merda forse è un cosa soggettiva, ma resta il fatto che qui, qualunque cosa tu faccia, te la fanno pagare il quadruplo per poter pagare i conti pubblici tra cui figurano:la barca di d'alemail suo appartamentino da non so quanti mq in centro a roma a 200 al mesei vari portaborse dei parlamentari (dx e sx no fa differenza)le paghe principescamente faraoniche dei parlamentari stessile loro pensioni dopo due anni e 1/2 di fancazzismoe via dicendo
      Cari italiani, anzi... cari
      giovani italiani... il futuro dell'italia siamo
      noi,il patriottismo non fa più leva da mò.non siamo gli USA.
      è vero bisogna pur mangiare...ah, lo sai?no, perché non sembrava.
      ma bisogna in
      tutti i modi cercare di investire e crescere in
      italia, per poter dare uno slancio
      professionale/economico al nostro paese. Poi tu
      hai solo 23 anni... ma che ti
      lamenti.
      Bye.credo, e guarda bene, ho detto credo, si lamenti del fatto che là a 23 anni può permettersi una casa e di vivere con la morosa senza tirare a campare, mentre qua è già tanto se arrivi a fine mese da solo abitando coi tuoi!se per te questo non vuol dire niente bè... lo rispetto, per carità. non tuitti siamo fatti uguali, per fortuna, ma rispetta anche tu chi fa scelte fuori dai tuoi canoni di patriottismo solo perchè la vita vuole viverla e non trascinarsela.cordialmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        Concordo al 100% con la tua risposta.
        • Anonimo scrive:
          Re: mmmmmmm
          bè HAI convinto anche me. ( l'autore del topic).
          • longinous scrive:
            Re: mmmmmmm
            - Scritto da:
            bè HAI convinto anche me. ( l'autore del topic).Guardate che non volevo convincere nessuno di niente, solo proporre il mio punto di vista rispetto alle tue critiche (per certi versi costruttive, ma purtroppo poco recepibili qui e adesso)
    • ryoga scrive:
      Re: mmmmmmm
      - Scritto da:
      ma se sei andato in
      romania solo per lavoro.. visto che hai 23 anni
      guarda... mi fa schifo solo a leggerlo... In
      italia è vero, non è rose e fiori ma bisogna pur
      farsi il mazzo!!!Cioe' ti fa schifo che qualcuno se ne va via dall'Italia a "lavorare" e non a "farsi il mazzo"?Se sei masochista che vuoi lavorare e farti il mazzo per arrivare a fine mese con 20 euro ( risparmiando eh! ), allora problemi tuoi.C'e' gente che lavora per vivere e non il contrario.
      Non per essere razzista ma
      prima di stabilirmi in romania io tenterei anche
      l'impossdibile. Io prima di farmi sfruttare da qualche "stro***" di imprenditore che si mette a lucrare non solo sul mio operato ma anche sul mio stipendio, tenterei l'impossibile ( anche espatriare su Marte ).
      Cari italiani, anzi... cari
      giovani italiani... il futuro dell'italia siamo
      noi, Noi chi? Siamo noi che legiferiamo? Siamo noi che tuteliamo i diritti? Siamo noi che abbiamo una qualche forma di potere?NO.Quindi il futuro dell'Italia non dipende da noi.Anzi...dipende solo da un punto di vista schiavistico.Se gli schiavi emigrano altrove, i dirigenti dovranno farsi il mazzo per ottenere i privilegi di oggi.
      è vero bisogna pur mangiare... ma bisogna in
      tutti i modi cercare di investire e crescere in
      italia, per poter dare uno slancio
      professionale/economico al nostro paese. Un Paese che ti chiede qualcosa come 40.000 euro non appena vieni al mondo, un Paese che ti porta via circa il 40% della tua busta paga. Un Paese che quando sarai vecchio ( a 70 anni ) ti darà si e no il 40% della tua ultima retribuzione.GRAZIE, ma io scendo alla prossima.
      Poi tu
      hai solo 23 anni... ma che ti
      lamenti.
      Bye.Mi sembri tanto il figlio dell'Agnelli.....pronto a difendere la nostra itaglietta giusto per difendere i tuoi "guadagni".Su va a lavorare, che noi, proviamo altre vie.
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmmmmm
        io sto già lavorando. per 900 euro al mese. E pur di imparare ( per poi avere la possibilità di pre4sentarmi altrove come un senior) mi va anche bene. Mi sto facendo il mazzo lo so ... e poi io non dicevo di non emigrare.. dicevo almeno di non scegliersi un paese povero.
        • longinous scrive:
          Re: mmmmmmm
          - Scritto da:
          io sto già lavorando. per 900 euro al mese. E pur
          di imparare ( per poi avere la possibilità di
          pre4sentarmi altrove come un senior) mi va anche
          bene. Mi sto facendo il mazzo lo so ... e poi io
          non dicevo di non emigrare.. dicevo almeno di non
          scegliersi un paese
          povero.Mi ricorda la battuta di Ale e Franz:- E' andato a cercare fortuna in Burundi(o paese povero simile, fate voi, non ricordo).- In Burundi?- Eh, gliel'ho detto anch'io e mi fa 'se no che fortuna è?'"p.s.900?Dove? che vengo anch'io!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 20.13-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: mmmmmmm
            900 più i buoni pasto. Non so se posso scrivere il nome dell'azienda,ma sei di roma? Possiamo metterci in contatto per email e ti do il sito.
          • longinous scrive:
            Re: mmmmmmm
            - Scritto da:
            900 più i buoni pasto. Non so se posso scrivere
            il nome dell'azienda,ma sei di roma? Possiamo
            metterci in contatto per email e ti do il
            sito.No vabbè.Era uno scherzo semiserio.Grazie comunque per l'offerta e no, non credo tu possa inserire il nome delll'azienda sul forum pubblico.Comunque non sono di Roma, peccato.Sto quasi in Svizzera!Anzi, ora che ci penso, quasi quasi...(newbie)Comunque davvero, grazie per il pensiero.
          • Anonimo scrive:
            Re: mmmmmmm
            Prego. Finche ci possiamo aiutare. ;)
    • gigi marzulo scrive:
      Re: mmmmmmm
      posso ridere? parlate prima di capire una XXXX voi... e chiaro? si può vivere dovunque non solo in Italia. E perché no anche meglio . Voi siete mesi malissimo e non credete che la vostra direzione e nel senso giusto a seguire America. la vita occidentale e una XXXXX e lo sai pure tu. penso che basta.
  • shevathas scrive:
    avrei solo una curiosità
    riguardo ai licenziamenti, com'è che funziona in romania ? c'è anche li un qualcosa di simile all'articolo 18 oppure no ?
    • Anonimo scrive:
      Re: avrei solo una curiosità
      Probabilmente no, altrimenti non l'avrebbero mai assunto. Chi é quel ganzo che assume un giovane 23enne vita natural durante. E' questo articolo che impedisce l'entrata dei giovani nel mondo del lavoro...
      • Anonimo scrive:
        Re: avrei solo una curiosità
        - Scritto da:
        Probabilmente no, altrimenti non l'avrebbero mai
        assunto. Chi é quel ganzo che assume un giovane
        23enne vita natural durante. E' questo articolo
        che impedisce l'entrata dei giovani nel mondo del
        lavoro...Cazzate, allora perchè per uno che va in pensione qualche cocopro non viene assunto a TI?La verità è che la classe imprenditoriale italiana ha trovato nei contratti a tempo l'albero della cuccagna, adesso farli scendere è difficile.
        • Anonimo scrive:
          Re: avrei solo una curiosità


          Cazzate, allora perchè per uno che va in pensione
          qualche cocopro non viene assunto a
          TI?Preché un TI é come un matrimonio senza possibilita di divorzio, mentre tutti gli altri rapporti di lavoro possono essere paragonati alla convivenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: avrei solo una curiosità
            - Scritto da:
            Preché un TI é come un matrimonio senza
            possibilita di divorzio, mentre tutti gli altri
            rapporti di lavoro possono essere paragonati alla
            convivenza.Diciamo che è paragonabile piuttosto allo sfruttamento della prostituzione...
          • Anonimo scrive:
            Re: avrei solo una curiosità

            Diciamo che è paragonabile piuttosto allo
            sfruttamento della
            prostituzione...Al massimo addescamento di minori. Lo sfruttato, se non obbligato con la forza, si mette lui a 90 gradi, quindi poi non pianga se fa male
          • Anonimo scrive:
            Re: avrei solo una curiosità
            - Scritto da:


            Diciamo che è paragonabile piuttosto allo

            sfruttamento della

            prostituzione...

            Al massimo addescamento di minori. Lo sfruttato,
            se non obbligato con la forza, si mette lui a 90
            gradi, quindi poi non pianga se fa
            maleAvendo la necessita' di mangiare, per molti la forza e' ben presente.
      • shevathas scrive:
        Re: avrei solo una curiosità
        - Scritto da:
        Probabilmente no, altrimenti non l'avrebbero mai
        assunto. Chi é quel ganzo che assume un giovane
        23enne vita natural durante. E' questo articolo
        che impedisce l'entrata dei giovani nel mondo del
        lavoro...sarebbe interessante fare una comparazione completa sia dal punto di vista della retribuzione, sia in assoluto sia in proporzione al costo medio della vita e delle condizioni contrattuali, comprese quelle legate a malattia, diritti sindacali, dimissioni e licenziamento.Altrimenti ognuno vede nella parte che gli interessa solamente i propri vantaggi.
      • ryoga scrive:
        Re: avrei solo una curiosità
        - Scritto da:
        Probabilmente no, altrimenti non l'avrebbero mai
        assunto. Chi é quel ganzo che assume un giovane
        23enne vita natural durante. E' questo articolo
        che impedisce l'entrata dei giovani nel mondo del
        lavoro...Poi c'era la marmotta che confezionava la marmellata, gli asini volavano e tutti vissero felici e contenti....Ma per favore!I CoCoPro hanno rovinato interi settori.Le aziende le usano a loro piacimento per diventare tutte "agenzia di servizi" dove rivendono prodotti eseguiti da personale qualificato assunto "a progetto".Dove per un progetto da 200 milioni di euro, ne pagano massimo 400 mila euro in stipendio ai cocopro ed il resto se lo intascano senza colpo ferire.Dove lo Stato guadagna su questi cocopro inserendo delle addizionali sulle tasse aziendali perche' ha persone in cocopro e non a tempo indeterminato.Dove aziende e stato hanno quindi un ritorno economico indifferente e l'unico a prenderla nel di dietro e' il lavoratore che NON SOLO non avrà mai la pensione ( l'INPS quanto garantisce a chi va in pensione tra 30 anni? ) ma non avrà neanche un posto di lavoro adeguato per poter vivere una vecchiaia serena.In tutto questo contesto, ringraziamo la nostra generazione precedente (non tutti....c'e' molta gente che s'e' fatta il **** in 4 ), che ha distrutto il nostro Paese per prendersi tutte le risorse possibili ed immaginabili ( immaginiamo i baby-pensionati, i pensionati (da 3000 ) che continuano a lavorare....W L'ITAGLIA!
    • picchiatello scrive:
      Re: avrei solo una curiosità
      - Scritto da: shevathas
      riguardo ai licenziamenti, com'è che funziona in
      romania ? c'è anche li un qualcosa di simile
      all'articolo 18 oppure no
      ?precario in un paese straniero da poco entrato nell'unione europea...con la promessa di un lavoro ....dove l'ho gia' sentita questa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: avrei solo una curiosità
      - Scritto da: shevathas
      riguardo ai licenziamenti, com'è che funziona in
      romania ? c'è anche li un qualcosa di simile
      all'articolo 18 oppure no
      ?Sono Un Italiano che dirige lavoro IT in Romania e avrei diretto aziende in Romania.Esistono protezioni per i dipendenti come in Italia, anche se in modo diverso. Poi che siano maggiori o minori è tutto da discutere.Ciao
      • Ics-pi scrive:
        Re: avrei solo una curiosità
        - Scritto da:

        - Scritto da: shevathas

        riguardo ai licenziamenti, com'è che funziona in

        romania ? c'è anche li un qualcosa di simile

        all'articolo 18 oppure no

        ?

        Sono Un Italiano che dirige lavoro IT in Romania
        e avrei diretto aziende in
        Romania.

        Esistono protezioni per i dipendenti come in
        Italia, anche se in modo diverso. Poi che siano
        maggiori o minori è tutto da
        discutere.

        Ciao
        Perchè usi il condizionale?
    • Anonimo scrive:
      Re: avrei solo una curiosità
      Avrei pure io una curiosità: tu sai che cosa dice l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori? :)
Chiudi i commenti