AMD, codice a barre contro i falsari

Per proteggere i propri chip dalle contraffazioni AMD ha deciso di aggiungere ai propri processori uno speciale codice a barre in grado di identificarli in modo univoco. Basterà?


Sunnyvale (USA) – Con l’intenzione di fronteggiare nuove ondate di chip contraffatti, AMD ha deciso di aggiungere ai processori Athlon un piccolo codice a barre identificativo.

Il codice è formato da una matrice di punti della dimensione di 3 x 3 millimetri in cui vengono codificate informazioni quali il numero di modello, la data di produzione e la frequenza di clock.

A differenza dei numeri identificativi che già si trovano stampati sulle proprie CPU, AMD afferma che il nuovo codice a barre è assai più difficile da falsificare e aiuterà fornitori e negozianti a distinguere in modo più affidabile i chip originali da quelli modificati.

Gli Athlon abusivamente rimarchiati provengono soprattutto dall’Asia, dalla Russia e da alcuni paesi dell’Europa dell’Est. Qui vengono overcloccati in alcuni laboratori e, dopo averne contraffatto l’etichetta stampata, vengono rivenduti come fossero chip più costosi e potenti: sebbene i margini di guadagno sui singoli processori siano bassissimi, la contraffazione di intere partite di chip può generare introiti consistenti .

Anche gli Stati Uniti non sono esenti dal problema: proprio poche settimane fa AMD ha avvisato i rivenditori della presenza sul mercato americano di modelli di Athlon XP 2800+ rimarchiati come 3000+.

I processori rimarchiati causano ai chipmaker un danno economico ma, soprattutto, d’immagine, perché spesso, proprio a causa del fatto che ne è stata elevata la frequenza di clock e il voltaggio, questi chip risultano instabili e meno longevi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    M$ non si arrende !!!
    "Negli scorsi giorni alcune fonti avevano avanzato l'ipotesi che dietro all'investimento di BayStar si potesse celare Microsoft, ..., Il big di Redmond ha tuttavia negato qualsiasi coinvolgimento nell'affare".Solo ipotesi ? Figuriamoci ...
  • Anonimo scrive:
    Linuxite
    Preso dal Web, ma rende molto bene l' idea"I sintomi: inizierai ad odiare Bill Gates e a inveire contro di lui come seti avesse fatto un torto personale e, anche se lui non sa nemmeno che esisti,senti che è la causa di tutti i tuoi problemi:la benzina costa tanto per colpa suati hanno forzato il bauletto dello scooter e fregato il casco per colpa suail tuo cellulare dentro la sala seminterrata del Warner Village non prende per colpa sua???.. anche se hai un Motorola 8200 annata 95, con l?antenna mordicchiata e la batteria attaccata con lo scotch.ti è finita la pila dell'orologio del bagno per colpa sua.La malattia vera e propria: arriverà il giorno, il grande giorno, oramai sei deciso? dapprima sarà una cosa graduale, installerai Linux solo su una partizione, ma sarà allora che rinascerai a nuova vita, Linux è quel quid che ti mancava, e questa mancanza aveva reso la tua vita squallidamente borghese, piatta, priva di emozioni. Il processo è irreversibile e inarrestabile e purtroppo oramai avviato. Formatterai tutto l?Hard Disk e non contento pulirai ogni singolo cluster con il Glassex e ammoniaca per essere sicuro che nessun residuo di Windows possa rimanere latente pronto a contaminare nuovamente il tuo pc. Linux diventerà il tuo solo e unico Sistema Operativo.Riderai per 24 ore quando ti faranno vedere la foto della nuova tastieraottimizzata per Windows fatta di 3 soli tasti Control Alt Canc, dopodiché lastamperai in mille copie e ci tappezzerai casa, pavimenti e soffittocompresi. Con le rimanenti farai volantinaggio nelle maggiori piazze italiane ogni prima domenica del mese. Inizierai a comprarti decine di peluche a forma di pinguino, a collezionare le carte dei Kinder Pinguì, che sarà diventato la tua unica fonte di nutrimento, e ad andare in giro con un cappello rosso.Ti lascerai con la tua ragazza perché lei proprio non vuole capire che scrivere $ chmod u+rwx,go-rwx gsg.tex# cpio -i --make-directories < file.cpioè molto più comodo che cliccare semplicemente "Add to Zip". Un tipo così ottuso non fa per te.Ma finalmente sarai orgoglioso di te stesso, perché potrai chiamare Windows---
    Winzozz,e scrivere Microsoft così: Micro$oft. E, diciamo la verità, sono quelle piccole soddisfazioni che rendono la vita di un ingegnere informatico degna di essere vissuta!"
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite
      - Scritto da: Anonimo
      $ chmod u+rwx,go-rwx gsg.tex
      # cpio -i --make-directories < file.cpiomi spiace ma chmod non fa cambiare il prompt da $ a # e cpio non è equivalente di "Add to Zip" ...... :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuxite
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        # cpio -i --make-directories < file.cpio

        ... e cpio non è equivalente di "Add to
        Zip" ...... :D :D :D ... tanto meno "cpio -i" :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuxite
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        $ chmod u+rwx,go-rwx gsg.tex

        # cpio -i --make-directories < file.cpio

        mi spiace ma chmod non fa cambiare il prompt
        da $ a # e cpio non è equivalente di "Add to
        Zip" ...... :D :D :D
        Infatti chi scrive e' la ragazza che' stata lasciata perche' non capisce... :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite
      è tutta invidia per chi è riuscito a creare qualcosa di grande in vita sua... lo si capisce anche dal fatto che il vostro odio lo esprimete nei confronti di berlusconi, bush e qualche altro mega dirigente....insomma, non è solo una questione di sistema operativo, la vostra è fobia pura con sindrome da comunismo acuta e vi porterà (prima o poi) dritto dritto dallo psicologo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuxite
        - Scritto da: Anonimo

        è tutta invidia per chi è riuscito a creare
        qualcosa di grande in vita sua... lo si
        capisce anche dal fatto che il vostro odio
        lo esprimete nei confronti di berlusconi,
        bush e qualche altro mega dirigente....

        insomma, non è solo una questione di sistema
        operativo, la vostra è fobia pura con
        sindrome da comunismo acuta e vi porterà
        (prima o poi) dritto dritto dallo
        psicologo...Mi sa che per oggi hai sniffato troppa colla.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Linuxite
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          è tutta invidia per chi è riuscito a
          creare

          qualcosa di grande in vita sua... lo si

          capisce anche dal fatto che il vostro odio

          lo esprimete nei confronti di berlusconi,

          bush e qualche altro mega dirigente....



          insomma, non è solo una questione di
          sistema

          operativo, la vostra è fobia pura con

          sindrome da comunismo acuta e vi porterà

          (prima o poi) dritto dritto dallo

          psicologo...

          Mi sa che per oggi hai sniffato troppa
          colla.....meglio di te che ti sta andando il cervello in fumo... in erba, in ascisc, ecc..
          • Anonimo scrive:
            Re: Linuxite
            - Scritto da: Anonimo
            .....

            Mi sa che per oggi hai sniffato troppa

            colla.....

            meglio di te che ti sta andando il cervello
            in fumo... in erba, in ascisc, ecc..E vero.... scusami.... mi sono sbagliato....oggi non hai sniffato più colla degli altri giorni.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite
      - Scritto da: Anonimo....
      Poi la produttività causava un miglior
      servizio per me e un prezzo più basso sul
      prodotto/servizio finale.E poi risparmi pure 5 centesimi a transazione XML......
    • Mechano scrive:
      Re: Linuxite
      - Scritto da: Anonimo
      Sei un furbone non ci avevo pensato!
      io ingenuamente pensavo che con un
      elaboratore elettronico riuscissero ad
      essere più produttivi allo stesso prezzo di
      gestione, ad esempio non assumendo altro
      personale o pagando affitti per stanze
      dedicate solo all'archiviazione cartacea.
      Poi la produttività causava un miglior
      servizio per me e un prezzo più basso sul
      prodotto/servizio finale.
      Mamma mia mi hai illuminato, è da 50 anni
      che investiamo ininformatica solo per far
      arricchire Bill Gates, grazie, grazie di
      cuore.Ok, facciamo un esempio.Sistema Operativo: Linux e Windows, entrambi usabili con i loro pro e contro. Ma Linux costa poco o nulla, ci fai da server e da client.Database: PostgreSQL, MySQL contro Oracle, DB2 e altro DB a pagamento. Tutti buoni per tenere dentro tutti i tuoi dati e tuoi clienti. Ma i primi 2 sono gratuiti e opensource.Programma di contabilita' non importa dove giri, puo' usare PostgreSQL come Oracle, un server Linux come Win, quello lo dovrai pagare e ci dovrai pagare l'assistenza ad una ditta italiana che lo produce, perche' solo una ditta italiana (non sempre e' la regola ma di solito e' cosi') ti produce un programma per la contabilita' secondo le leggi italiane...Programi generici? Mail, browser, word processor, e altre utilities? Confronta anche qui MS Office con OpenOffice, winzip con gli equivalenti opensource e che girano su Linux.Dunque con entrambi i sistemi si puo:
      essere più produttivi allo stesso prezzo di
      gestione, ad esempio non assumendo altro
      personale o pagando affitti per stanze
      dedicate solo all'archiviazione cartacea.
      Poi la produttività causava un miglior
      servizio per me e un prezzo più basso sul
      prodotto/servizio finale.Sono parole tue le copio e le incollo.Con una differenza pero'...I soldi che non hai speso con Linux e l'opensource dove ti sono rimasti?Non tiriamo fuori discorsi TCO, formare personale ecc. Una segretaria usa openoffice come msoffice come l'interfaccia del programma di contabilita' come un browser e un mailer allo stesso modo su entrambi i sistemi...I problemi sono sempre causati da Micro$oft e dalla dipendenza psicologica e nozionistica dei loro prodotti. Una volta disintossicati si ridiventa padroni di se stessi e della propria azienda. Con tutti i vantaggi dell'opensource--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite
      - Scritto da: Anonimo
      Mamma mia mi hai illuminato, è da 50 anni
      che investiamo ininformatica solo per far
      arricchire Bill Gates, grazie, grazie di
      cuore.microsoft esiste, come forza economica, da manco vent'anni, e poi guarda che non è solo bill che si è arricchito... ma anche quelli che si stanno divertendo a sfruttare il tuo caro pinguino (vedi IBM e C.)e comunque devi dire grazie a bill se oggi c'è tutta questa informatizzazione e così tanta gente che lavora nel settore IT... e siate obbiettivi e meno comunisti una volta nella vita
      • Anonimo scrive:
        Re: Linuxite
        - Scritto da: Anonimo.....
        microsoft esiste, come forza economica, da
        manco vent'anni, e poi guarda che non è solo
        bill che si è arricchito... ma anche quelli
        che si stanno divertendo a sfruttare il tuo
        caro pinguino (vedi IBM e C.)
        e comunque devi dire grazie a bill se oggi
        c'è tutta questa informatizzazione e così
        tanta gente che lavora nel settore IT... e
        siate obbiettivi e meno comunisti una volta
        nella vitaFrancamente con questa tua approssimazione e con questi tuoi luoighi comuni dimostri solo la tua superficialità.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite = Windowsite
      - Scritto da: Anonimo
      Preso dal Web, ma rende molto bene l' ideaognuno consola come può le proprie frustrazioni. Tu hai scelto questo modo

      "I sintomi: inizierai ad odiare Bill Gates e
      a inveire contro di lui come se
      ti avesse fatto un torto personaleAHAHAH in pratica è il comportamento di tutti gli utenti di Microsoft non direttamente sovvenzionati
    • Anonimo scrive:
      Re: Linuxite

      "I sintomi: inizierai ad odiare Bill Gates e
      a inveire contro di lui come se
      ti avesse fatto un torto personale e, anche
      se lui non sa nemmeno che esisti,
      senti che è la causa di tutti i tuoi
      problemi:Non credo che il caro Bill abbia mai scritto una riga di codicedi win, pero' e' vero... ad ogni schermata blu vedo la sua Faccia.

      la benzina costa tanto per colpa suaSe la distribuissero con windows allora si :-Dmagari senza dover pagare il doppio al litro per via delle tasse.
      ti hanno forzato il bauletto dello scooter e
      fregato il casco per colpa suaEhi! ce' windows anche li? minchia ho un windowscooter.
      il tuo cellulare dentro la sala seminterrata
      del Warner Village non prende per colpa
      sua???.. anche se hai un Motorola 8200
      annata 95, con l?antenna mordicchiata e la
      batteria attaccata con lo scotch.Il mio e' cosi' ma prende bene.
      ti è finita la pila dell'orologio del bagno
      per colpa sua.Azzo!! a me e' finita la pila del pda con wince nel bagno, anzi nel water...
      La malattia vera e propria: arriverà il
      giorno, il grande giorno, oramai sei deciso?
      dapprima sarà una cosa graduale, installerai
      Linux solo su una partizione, Senza swap?
      ma sarà allora
      che rinascerai a nuova vita, Linux è quel
      quid che ti mancava, e questa mancanza aveva
      reso la tua vita squallidamente borghese,
      piatta, priva di emozioni. No, no con win le emozioni c'erano eccome!!!Se li che installi... andra' o non andra'? ed al 99%DANGL'applicazione ha generato un errorr...#@@!!$$%%@@!!!!
      Il processo è
      irreversibile e inarrestabile e purtroppo
      oramai avviato.
      Formatterai tutto l?Hard Disk Un operazione ormai consolidata dato l'uso di windows per qualche hanno.
      e non contento pulirai ogni singolo
      cluster con il Glassex e ammoniaca per
      essere sicuro che nessun residuo di Windows
      possa rimanere latente pronto a contaminare
      nuovamente il tuo pc. HA! ma non serve solo per rimouvere i virus? :-|
      Linux diventerà il tuo
      solo e unico Sistema Operativo.Ma non era Bill Gates, che disceso dal mote disse..."Non avrai altro sistema operativo al difuori di questo"
      Riderai per 24 ore quando ti faranno vedere
      la foto della nuova tastiera
      ottimizzata per Windows fatta di 3 soli
      tasti Control Alt Canc, dopodiché laA me non ha fatto ridere anzi ha fatto piagere, ce' gente che quei tasti gli ha consumati a forza di usarli sai.?
      stamperai in mille copie e ci tappezzerai
      casa, pavimenti e soffitto
      compresi. Con le rimanenti farai
      volantinaggio nelle maggiori piazze italiane
      ogni prima domenica del mese. Si e poi ci incotriamo io e te al manicomio.
      Inizierai a comprarti decine di peluche a
      forma di pinguinoAzzo!! avete visto quanto costano?Ma sono pazzi!!!
      a collezionare le carte
      dei Kinder Pinguì, che sarà diventato la tua
      unica fonte di nutrimento, e ad andare in
      giro con un cappello rosso.
      Ti lascerai con la tua ragazza perché lei
      proprio non vuole capire che scrivere

      $ chmod u+rwx,go-rwx gsg.tex
      # cpio -i --make-directories < file.cpioprova con tar -zcvf archivio.tar.gz /home/iome l'ha insegnato la mia ragazza. :-D
      è molto più comodo che cliccare
      semplicemente "Add to Zip". Un tipo così
      ottuso non fa per te.Guarda che se hai kde o gnome archivi comunque con un click.

      Ma finalmente sarai orgoglioso di te stesso,
      perché potrai chiamare Windows---
      Winzozz,
      e scrivere Microsoft così: Micro$oft. Ehh!! ma anche cosi' M$, windoze, exploder ecc... ma questi soprannomi non gli hanno inventati gli utenti di Linux perche' a questi non importa windows.
      E, diciamo la verità, sono quelle piccole
      soddisfazioni che rendono la vita di un
      ingegnere informatico degna di essere
      vissuta!"Ingegnere informatico... per utilizzare Linux?Vabbhe!! datti alla play station che vai traquillo, ci sono solo due tasti e, se ti impegni abbastanza, non puoi sbagliare :-D
  • Anonimo scrive:
    [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bill
    http://webnews.html.it/news/1637.htmehehehcome godo
    • Anonimo scrive:
      Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bil
      - Scritto da: LordCasco
      http://webnews.html.it/news/1637.htm

      eheheh
      come godoTi capisco ma non sono d'accordo.Mai godere delle sconfitte altrui, ma lavorare per le proprie vittorie.grunch
    • Anonimo scrive:
      Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bil
      Vecchissimaletta qui prima dell'estate
      • Anonimo scrive:
        Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bil
        - Scritto da: Anonimo
        Vecchissima
        letta qui prima dell'estatesarà vecchia ma vi brucia ancora...
        • Anonimo scrive:
          Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bil
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Vecchissima

          letta qui prima dell'estate

          sarà vecchia ma vi brucia ancora...
          E tu sei un coglione
    • dotnet scrive:
      Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bill
      - Scritto da: LordCasco
      http://webnews.html.it/news/1637.htm

      eheheh
      come godosarà... ma da quello che si legge e dal punto di vista economico, non mi pare che il massachussets abbia fatto un grosso affare (non credete mica che i governatori USA diventino i paladini dell'open source... nell'era della globalizzazione ?)...io la definirei "la febbre dell'open", un po' come la freelosophi... la realtà è molto diversa dalle utopie dello stallmanimho, bisogna scegliere sui fattori più disparati, anziché farsi abbindolare dalla presunta gratuità o dalla teoria della gpl...con questo non voglio presentarmi come avvocato MS, ma voglio spezzare una lancia a favore di tutte quelle aziende closed che lavorano con serietà e impegno
      • Anonimo scrive:
        Re: [quasi OT] Per i nipotini di Zio Bill
        Oltre alla serietà e l'impegno ti sei scordato "prezzi da ladri" e una volta che avranno fatto fuori la concorrenza come è successo a Netscape e altri " ora la Ms fa Joypad,Videogames, Mouse, Tastiere ,e console per chi non s ene fosse accorto", allora potranno fare uscire la versione 7, 8, 9 di Internet Explorer a 50 100 200 ? euri ?Spero altre nazioni seguano l'esempio di tutte quelle che pur non facendo una guerra aperta a Microsoft perchè come ha fatto notare qualcuno obbiettivamente molte persone lavorano per Microsoft e affini, si stanno muovendo per tenere viva un alternativa ai software di zio bill.
  • Anonimo scrive:
    Questo dimostra quanto seriamente...
    a "quancuno" linux faccia paura anzi terrore puro e quel "qualcuno" non sia poi' cosi' convinto che i propri prodotti siano talmente ben fatti e superiori da convicere il mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo dimostra quanto seriamente...
      - Scritto da: Anonimo
      a "quancuno" linux faccia paura anzi terrore
      puro e quel "qualcuno" non sia poi' cosi'
      convinto che i propri prodotti siano
      talmente ben fatti e superiori da convicere
      il mercato.Intendi quel "qualcuno" che batte stabilmente la concorrenza 95 a 1?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo dimostra quanto seriamente...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        a "quancuno" linux faccia paura anzi
        terrore

        puro e quel "qualcuno" non sia poi' cosi'

        convinto che i propri prodotti siano

        talmente ben fatti e superiori da
        convicere

        il mercato.

        Intendi quel "qualcuno" che batte
        stabilmente la concorrenza 95 a 1?Si, quello da 95 patch al minuto..... proprio lui .....
        • Anonimo scrive:
          Re: Questo dimostra quanto seriamente...
          Si lo stesso che pur martellando con pubblicità a tamburo battente a tutti i livelli, pur gettando fango attraverso fantasmagoriche operazioni legali sugli altri, pur avendo in cassa molti più soldi di quanti ne abbiano diverse nazioni del terzo mondo messe assieme, pur essendo stato condannato molteplici volte per concorrenza sleale, monopolio e altre nefandezze perde ancora 60 a 40 in un mercato cruciale come quello dei web server e non riesce ancora a sfornare un SO che possa garantire un barlume di sicurezza e affidabilità...Hai indovinato al volo... proprio lui
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo dimostra quanto seriamente...

            Hai indovinato al volo... proprio luiahahahahaadesso i soldi si fanno con i servercome dire che maserati e' famosa nel mondo per i suoi trattoriahahahhahanon c'e' proprio limite alla stupidita
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo dimostra quanto seriamente...
            - Scritto da: Anonimo
            pur essendo stato
            condannato molteplici volte per concorrenza
            sleale, monopolio e altre nefandezze perde
            ancora 60 a 40 in un mercato cruciale come
            quello dei web server e non riesce ancora a
            sfornare un SO che possa garantire un
            barlume di sicurezza e affidabilità...
            Hai indovinato al volo... proprio luiMi dispiace contraddirti ma hai detto una inesattezza...per l'esattezza perde 64.61 a 23.46 (costantemente in calo mese dopo mese).Quindi non esagerare con le percentuali che sei stato fin troppo generoso :-)
          • Mechano scrive:
            Re: Questo dimostra quanto seriamente...
            - Scritto da: Anonimo

            sfornare un SO che possa garantire un

            barlume di sicurezza e affidabilità...

            Hai indovinato al volo... proprio lui

            Mi dispiace contraddirti ma hai detto una
            inesattezza...

            per l'esattezza perde 64.61 a 23.46
            (costantemente in calo mese dopo mese).

            Quindi non esagerare con le percentuali che
            sei stato fin troppo generoso :-)Neanche coi servizi di base di Internet ci riesce. Il caso netcraft e IIS che gira su Linux...E' da un po' che cerco di spiegarlo... Il problema non sono stati i server di servizi al pubblico (http, sql, asp ecc.), sono stati quei server dell'infrastruttura di rete, ossia i server dei servizi di rete (DNS, bind, ecc.). Micro$oft non e' certo poveraccia, ha denaro e risorse per costruire da se qualsiasi cosa, ma non in tempi brevi e non con cio' che possiede. Cosa possiede M$? Un paio di sistemi operativi uno derivato dal DOS con sopra una GUI simil mac e un derivato OS/2 rubato durante un accordo con IBM dove lo sviluppavano insieme e dove Bill Gate$ ha rotto l'accordo fottendosi e rivendendosi per conto suo quanto ne e' venuto fuori. Quello che e' cresciuto a dismisura pezza su pezza, anabolizzato di sterodi-bit reincarnatosi in NT, 2000, XP, 2003, che pretende di poter fare tutto ma poi fa tutto approssimativamente. Nessuno dei prodotti Micro$oft e' scalabile verso il basso (a parte WinCE ma che in questa situazione non centra). M$ non aveva nessuna possibilita' di applicare Winzozz come pilastro di una infrastruttura di rete distribuita per contrastare attacchi ddos. Lo ha dovuto dare in appalto all'esterno ad un'altra azienda che guarda caso cosa ha usato? L'OS scalabile per eccellenza Linux. Solo che purtroppo e' quell'OS che sta tanto antipatico a M$ stessa, che combatte con ogni mezzo e che vorrebbe vedere morto, ma che gli tiene in piedi la sua infrastruttura di rete, o meglio il servizio piu' importante, il DNS. M$ odia il mondo opensource e Linux, per contro pero' non ha nulla che gli somigli e non riuscirebbe a difendere se stessa se non ci fosse il mondo dell'opensource (Linux e BSD in testa) a reggere Internet. Cosa significa agli occhi attenti tutto cio'? Che questo e' un comportamento che dimostra assoluta mancanza di coerenza. Io lo paragonerei al bimbo che piange mentre s'allatta. O allo stolto che ti chiede cosa mangi, e che dopo la risposta prima dice che schifo e poi ne vuole assaggiare un po'. Tutto cio' dimostra anche che Internet non lo ha inventato M$, non avrebbe potuto con i suoi strumenti, e che Internet puo' fare a meno di M$. -- Ciao. Mr. Mechano mechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Questo dimostra quanto seriamente...
            Non parliamo poi di cosa si poteva arrivare a fare oggi con linux se avessero investito i soldi che so stati investiti sui vari windows o quelli che hanno fruttato....
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra che andiamo male
    Ho apprezzato i siti che mi avete proposto, ma francamente intendevo un'altro tipo di aziende.Quando chiedevo aziende italiane linux, non intendevo "Aziende che parlano solo in italiano (tutti i siti indicatii sono solo in italiano) e che guadagnano esclusivamente sull' Italia".Per farmi capire, non credo che un giapponese o un americano trovino alcun interesse nelle aziende elencate nei commenti.Di contro tutto il mondo trova molto interesse la azienda Mandrake (francese) o Knoppix (tedeschi) e molte altre ce ne sono, ma non mi risulta che ce ne siano di analoghe in italia.Parlo di aziende in crado di creare profitto e lavoro insieme.Grazie e auguroni a tuttiPippoBill
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra che andiamo male
      - Scritto da: Anonimo
      Quando chiedevo aziende italiane linux, non
      intendevo "Aziende che parlano solo in
      italiano (tutti i siti indicatii sono solo
      in italiano) e che guadagnano esclusivamente
      sull' Italia".Scusa, ma dacci tempo... guarda che in Italia un'azienda che cerca di emergere e internazionalizzarsi ha molti più problemi da risolvere che in altri paesi: specie se si parla di settori come l'informatica e le nuove tecnologie. E specie se fai qualcosa che fanno in pochi e che in pochi capiscono. E in questo grazie IBM, perché se vai da un cliente a parlare di Linux almeno può dire "l'ho sentito in TV".Jean - by linuz.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sembra che andiamo male
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Quando chiedevo aziende italiane linux,
        non

        intendevo "Aziende che parlano solo in

        italiano (tutti i siti indicatii sono solo

        in italiano) e che guadagnano
        esclusivamente

        sull' Italia".

        Scusa, ma dacci tempo... guarda che in
        Italia un'azienda che cerca di emergere e
        internazionalizzarsi ha molti più problemi
        da risolvere che in altri paesi: specie se
        si parla di settori come l'informatica e le
        nuove tecnologie. E specie se fai qualcosa
        che fanno in pochi e che in pochi capiscono.

        Non credo ci sia tanto tempo a disposizone vista la crociata del mondo closed verso il mondo open. Ma questo e' un altro discorso.Comunque, non capisco perche' sia cosi' difficile offrire anche all' estero, almeno quando si parla di servizi online e prodotti informatici.Non basta scrivere il sito in inglese, tradurre i software, e rispondere alle email estere in inglese ? Questo quantomeno mi sembra il primo passo, e non mi sembra sia tanto compilcato da fare.Se la Mandrake o la Knoppix facessero i loro siti e i loro software solo in francese o in tedesco non sarebbero diventate quello che sono.Se volete vi do una mano :-)
        E in questo grazie IBM, perché se vai da un
        cliente a parlare di Linux almeno può dire
        "l'ho sentito in TV".
        Un giorno mi piacerebbe vedere la pubblicita' di linuz.it su canale 5 in prima serata, con un bel pinguinone grasso in primo piano (IBM il pinguino non lo ha mai fatto vedere).Che faccio, aspetto ?
        Jean - by linuz.itCiaoPippoBill
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sembra che andiamo male

          Non credo ci sia tanto tempo a disposizone
          vista la crociata del mondo closed verso il
          mondo open. Ma questo e' un altro discorso.Invece questo è un momento florido. Se anche qualcuno riuscisse ad allungare la sua manina su Linux quanto tempo pensi che ci metteremmo a tirare su HURD? O a migrare tutto a BSD?
          Comunque, non capisco perche' sia cosi'
          difficile offrire anche all' estero, almeno
          quando si parla di servizi online e prodotti
          informatici.Parliamo di pubblicità, di immagine all'estero, di costi legati alla nazionalizzazione (tutti i tecnici di supporto dovrebbero parlare + lingue e sai che è difficile che un informatico parli qualcosa oltre all'italiano e a un po' di inglese), di costi di spedizione delle macchine, della gestione FISCALE E LEGISLATIVA dei contratti di vendita. E quando vai a proporre un prodotto all'estero il viaggio del commerciale chi lo paga?Insomma bisogna essere già grandini per potersi permettere di internazionalizzare un'azienda.
          Non basta scrivere il sito in inglese,
          tradurre i software, e rispondere alle email
          estere in inglese ? Questo quantomeno mi
          sembra il primo passo, e non mi sembra sia
          tanto compilcato da fare.No. Non basta. I nostri programmi sono già in inglese ("per darsi un tono" di professionalità :-) ). Le mail in inglese le evadiamo tranquillamente. Il sito in inglese, bè - quello vecchio era anche in inglese, quello nuovo lo stiamo traducendo e lo metteremo in linea a novembre.

          Se volete vi do una mano :-)Volentieri ! :-)
          Un giorno mi piacerebbe vedere la
          pubblicita' di linuz.it su canale 5 in prima
          serata, con un bel pinguinone grasso in
          primo piano (IBM il pinguino non lo ha mai
          fatto vedere).Guarda se un giorno dovessimo arrivarci ti prenoto come protagonista del video - io invece mi travesto da Tux!
          Che faccio, aspetto ?Io inizio ad accendere un cero alla Madonna, poi si vedrà!
          Ciao
          PippoBillCiao Jean - by linuz.it
  • Anonimo scrive:
    Re: aziende linux in italia ?

    Siccome nel tempo libero sto imparando linux
    e sto diventando abbastanza bravino, mi
    chiedevo dove (e come) potrei poi impiegare
    quello che sto imparando.Io ho iniziato per hobby, qualche anno fa (ho iniziato con red-hat 5.2), poi ne ho fatto una professione (web programmer con php e delphi per quanto riguarda windows). Due anni fa ho vinto un concorso per una pubblica amministrazione (come programmatore), grazie anche a Linux (molte domande erano attinenti agli unix in generale).Adesso ho chiesto il part-time così ho il mio lavoro fisso, ed in più mi diverto a fare programmi per altre aziende.Che dire.....linux, per esperienza personale, mi è stato di grande aiuto.Ciao
  • lorenzaccio scrive:
    Re: aziende linux in italia ?

    Siccome nel tempo libero sto imparando linux
    e sto diventando abbastanza bravino, mi
    chiedevo dove (e come) potrei poi impiegareIo uso Linux sistematicamente, non sono bravino e ho i miei problemi (specie nel Networkink). Comunque sempre meglio di M$.Comunque per gli aggiornamenti, scarichi di update etc.. fo sempre capo al server francese di Mandrake.ciaoLorenzaccio
  • Anonimo scrive:
    chi non sviluppa....
    Le chiacchere stanno a zero!Gli unici che sostengono M$ sono quelli che non sviluppano e si limitano ai click!http://www.eweek.com/article2/0,4149,1354390,00.asp :D
    • Anonimo scrive:
      Re: chi non sviluppa....
      - Scritto da: Anonimo
      Le chiacchere stanno a zero!
      Gli unici che sostengono M$ sono quelli che
      non sviluppano e si limitano ai click!
      http://www.eweek.com/article2/0,4149,1354390,cioe' la maggioranza(sviluppo software dai tempi del c64 anche su windows)
    • Anonimo scrive:
      Re: chi non sviluppa....
      - Scritto da: Anonimo
      Le chiacchere stanno a zero!
      Gli unici che sostengono M$ sono quelli che
      non sviluppano e si limitano ai click!
      http://www.eweek.com/article2/0,4149,1354390,infatti adobe e macromedia non vedono l'ora di fallire con quel pinguino denutrito...ma fammi il piacere...
  • Anonimo scrive:
    Intanto redhat ha dismesso linux gratis
    E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima versione linux redhat, dopodiche se vorraicontinuare a usare un prodotto simile o cambi distribuzione o ti prendi quellacagata di fedora che sarebbe redhat free di serie B insomma....mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che dovra' sborsare$376 a macchina per avere una distribuzione linux supportatahahahahhahhaaa sto punto windows server 2003 costa di meno :)
    • Mechano scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
      - Scritto da: Anonimo
      E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima
      versione linux redhat, dopodiche se vorrai
      continuare a usare un prodotto simile
      o cambi distribuzione o ti prendi quella
      cagata di fedora che sarebbe redhat free di
      serie B insomma....
      mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che
      dovra' sborsare
      $376 a macchina per avere una distribuzioneMa che stupidaggini dici?Il progetto Fedora anche se non molto diffuso qua da noi, ma in USA sicuramente molto di piu', aveva brillantemente risolto il problema del formato rpm e dell'aggiornamento dei pacchetti e del sistema.E' stato preso e importanto su RedHat e quindi sul formato rpm il concetto di apt-get della Debian. Ma c'e' anche di piu', e' stato associato un altro tool lo "yum" che ha funzioni similari all'emerge della Gentoo.Il progetto mira a migliorare e rendere eccezionale la RedHat, con i nuovi sistemi di pacchettizzazione con un funzionamento simile a quello di altre distribuzioni come Mandrake (urpmi), Debian (apt-get), Gentoo (emerge).Il fatto che sia gratuita non puo' che fare piacere...Di questo sistema di aggiornamento ne gioveranno anche le versioni Enterprise, ma solo in un secondo momento. Su quei sistemi si tende maggiormente a mantenere stabili e collaudate le versioni dei programmi aggiornando solo in caso di gravi falle.Documentati please!Winuser tutto chiacchere e finestre... :-)--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
        - Scritto da: Mechano
        Ma che stupidaggini dici?
        Il progetto Fedora anche se non molto
        diffuso qua da noi, ma in USA sicuramente
        molto di piu', aveva brillantemente risolto
        il problema del formato rpm e
        dell'aggiornamento dei pacchetti e del
        sistema.no le cazzate le stai sparando tu fedora è stato comprato dalla redhat e li ci sviluppanole versioni successive alla 9.0 se vai sul sito redhat.com puoi solo comprare le loro versionienterprise col supporto del redhatnetwork.fedore invece è si free e tutto quello che ti pare ma ha 4 release all'anno vuol dire che in un anno la redhat 9.0è obsoleta e i geni della redhat potranno dismettere il supporto per quest'ultima.bello no :) ricapitolandoutenti desktop: "alla larga scaricatevi il giocattolo (fedora docet ) e non rompete i maroni"utenti piccoli medi grandi che hanno i server: "se voleteun sistema operativo che mantenga i bug fix faccia gli upgrade e con un ciclo di release fissato a 1,2 anni be alloracacciate i soldi 376$ e passa la paura :)"
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Mechano

          Ma che stupidaggini dici?

          Il progetto Fedora anche se non molto

          diffuso qua da noi, ma in USA sicuramente

          molto di piu', aveva brillantemente
          risolto

          il problema del formato rpm e

          dell'aggiornamento dei pacchetti e del

          sistema.

          no le cazzate le stai sparando tu
          fedora è stato comprato dalla redhat e li ci
          sviluppano
          le versioni successive alla 9.0
          se vai sul sito redhat.com puoi solo
          comprare le loro versioni
          enterprise col supporto del redhatnetwork.
          fedore invece è si free e tutto quello che
          ti pare ma ha
          4 release all'anno vuol dire che in un anno
          la redhat 9.0
          è obsoleta e i geni della redhat potranno
          dismettere il supporto per quest'ultima.
          bello no :)
          ricapitolando
          utenti desktop: "alla larga scaricatevi il
          giocattolo (fedora docet ) e non rompete i
          maroni"
          utenti piccoli medi grandi che hanno i
          server: "se volete
          un sistema operativo che mantenga i bug fix
          faccia gli upgrade e con un ciclo di release
          fissato a 1,2 anni be allora
          cacciate i soldi 376$ e passa la paura :)"1) distro professionali ce ne sono tante (ad es Suse) con tanto di update e la paura passa con molti meno dollari!2) la paura passa pagando comunque 1 e 1 sola volta! (non 1 per ogni macchina) 3) il software gnu rimane gnu (e aperto comunque) a differenza delle tue finestre del piffero!4) i sorgenti sono tali e ti permettono di lavorare come le tue finestre non potranno mai fare5) GNU non significa (da nessuna parte e in nessun modo) gratis!e' ora che tu e i tuoi amici finestrati ve lo mettiate bene in testa! :D


          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra

            2) la paura passa pagando comunque 1 e 1
            sola volta! (non 1 per ogni macchina) Seee ancora con questa storia! loro vendono l'assistenza, perché essendo ridistributori non possono venderti il SO.Prova a telefonargli e digli che hai bisogno del supporto tecnico enterprise che hai pagato una sola volta su 5-6000 macchine e vedi come ti ridono in faccia se la licenza è una sola... LOL
            3) il software gnu rimane gnu (e aperto
            comunque) a differenza delle tue finestre
            del piffero!Si, solo quando vi fa comodo però. Io continuo a domandarmi: compreresti solo il supporto tecnico di RH diciamo anche a 250 euro invece di 378 con linux? Io penso di no. Loro quindi dicono di non vendere linux ma di fatto lo vendono (violazione GPL, loro sono ridistributori e non possono accampare diritti sul software sviluppato da altri, solo chiedere guadagni sulle spese di distribuzione fisica). Non a caso si chiamano DIstribuzioni perché quasi 10 anni fa costavano poco più di un CD masterizzato (che allora era sulle 10-20 mila lire). Di questa filosofia solo Slack e Debian sono rimasti.
            4) i sorgenti sono tali e ti permettono di
            lavorare come le tue finestre non potranno
            mai fareSi si guarda i sorgenti. Si vede che sei un hacker e non un ingegnere del software. Capiresti subito che tra il dire il fare (specie senza documentazione e con supporto tecnico nullo e source maldocumentati) c'è di mezzo il mare...Al massimo ti scrivi il modulo del kernel o fai qualche modifichetta al volo ma da qui a farci quello che vuoi ce ne passa. Certo se hai un annetto per studiarti Mozilla in tutta tranquillità e qualcuno ti mantiene ne potresti tirare fuori un ottimo fork, ma il mondo dell'informatica è fatto di gente che usa il pc come utensile e non si diverte per nulla a scavare nei suorce per avere quello che vuole. Tanto meno quando dall'altra parte c'è un mondo molto più omogeneo e consolidato che batte, anche solo come numero di progetti freeware disponibili in rete, la totalità dei progetti (compreso l'80% di quelli morti che stanno li solo per far salire le stat di sourceforge) open in circolazione.
            5) GNU non significa (da nessuna parte e in
            nessun modo) gratis!
            e' ora che tu e i tuoi amici finestrati ve
            lo mettiate bene in testa! :DNo infatti significa che se sei il proprietario del codice te lo vendi se sei il redistributor puoi solo cavarci il costo per il trasferimento fisico. Secondo te perché si chiamano "Distribuzioni"? Poi qualcuno si è inventato la genialata di chiedere soldi per Linux vendendoci insieme del ferro o una hot-line ma comunque sempre ai limiti della licenza sono...
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
          - Scritto da: Anonimo
          utenti desktop: "alla larga scaricatevi il
          giocattolo (fedora docet ) e non rompete i
          maroni"
          utenti piccoli medi grandi che hanno i
          server: "se volete
          un sistema operativo che mantenga i bug fix
          faccia gli upgrade e con un ciclo di release
          fissato a 1,2 anni be allora
          cacciate i soldi 376$ e passa la paura :)"Mi dispiace contraddirti ma non è cosi' (ps. sono un altro che risponde...) Se uno vuole, con Fedora(tm), puoi sempre sottoscrivere il contratto di assistenza aggiornamento pacchetti su Red Hat Network come avveniva in passato per le vecchie serie di RedHat. Quello che stai dicendo tu è che Fedora non verrà venduta nei negozzi come lo era RedHat in passato, ma potrai averla scaricando l'iso da internet o nele riviste, e se poi sottoscrivi (pagando, giustamente) il contratto con il RHN allora ti scaricherai in automatico pure le errata updates.Leggi pleasehttp://fedora.redhat.com/about/faq/Dietro Fedora(tm) Project c'è dietro una comunità, con un planning mirato e preciso, gestito da delle ottime line guide da specifici coordinatori di progetto (molti sono dipendenti RedHat). Adesso più che mai, lo sviluppo del Core verrà portato avanti dal contributo delle comunity, e stai tranquillo che ne gioveranno tutti di questa politica di gestione.IMHO è un notevole miglioramento quello apportato al cambiamento di politica distributiva della Red Hat.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
            ascolta nel tuo post hai detto delle cose giustefedora probabilmente sara' un ottimo progetto e soppianterale successive versioni di redhat base alla grande.pero non mi convince molto il fatto delle release.....se loro fanno un rilascio ogni 4 mesi, allora vuoldire che il prodotto fedora non è per i server di produzione perche per tali macchine il rilascio deve avvenire in un arco di tempo maggiore senno addio consolidamento TCO ecc.per me come molti altri penso sarebbe un problema perchese ho un parco macchine ben carrozzate cui ci sta installatoredhat8.0 perche come un mammocchio ho abboccato alla loro falsa politica dove avevo un sistema operativo garantito dalla casa madre come stabile a gratis, adessoper avere il sistema operativo linux garantito stabile firmatoredhat devo sborsare 368$ il che mi scoccia assai :) intendiamoci non è nulla di insormontabile faccio subito a buttare redhat e piazzarci sopra la debian pero sono pronto a scommettere che per molti altri cio non sia fattibileprendi ad esempio i server di marca tipo HP DELL IBM questi supportano linux redhat o suse secondo te la genteche ha comprato questi server sperando di risparmiare in TCO perche avevano redhat supportato senza pagarloadesso che fanno :) ? ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
            - Scritto da: Anonimo
            a buttare redhat e piazzarci sopra la debian
            pero sono
            pronto a scommettere che per molti altri cio
            non sia fattibile
            prendi ad esempio i server di marca tipo HP
            DELL IBM
            questi supportano linux redhat o suse
            secondo te la gente
            che ha comprato questi server sperando di
            risparmiare in TCO perche avevano redhat
            supportato senza pagarlo
            adesso che fanno :) ? Riciao :)dunque, imho non è come dici tu, in realtà di TCO ne risparmi eccome. Il fatto è che, proprio per i motivi che ti spaventano, la Red Hat ha fatto questa mossa, proprio per il mercato enterprise.Il fatto che uscisse una release di Red Hat ogni 6 mesi creava problemi per il mercato aziendale.Adesso il release cicle è molto più lento ma affidabuile per ciò che concerne la serie Enterprise di RedHat, le aziende vogliono affidabilità senza la necessità dell'ultima release di ogni cosa immaginabile? Ecco, questa è la soluzione.Se poi per TCO intendi 0 costi di licenza (aka aggratisse), beh, puoi iniziare ad usare tranquillamente Fedora che altro non è che la RedHat con altro nome (sviluppata dalle solite persone di sempre con i più una comunità dietro, e quindi un prodotto migliore).Se invece vuoi un prodotto affidabile per la tua azienda, il cui costo sia nettamente competitivo rispetto a quello di altri produttori di sistemi operativi, e una assistenza professionale dietro al prodotto da te acquistato allora Red Hat Enterprise fa al caso tuo (lunghi release cicle, test di affidabilità, updates patch garantiti etc...)Cmq, che tu ci creda o no, non è cambiato nulla rispetto a prima, se non in meglio.Prendi per buoni questi due esempi:1- Aziende (RedHat Enterprise)2- Privati (Fedora Core) o Aziende con sottoscritto il contratto RHN per gli errataSe poi sei un bravo sistemista e alla tua azienda vuoi far usare linux a gratis (come dici tu), ti installi Fedora e con i vari repository free sparsi per la rete aggiorni con difficoltà '0', tutte le workstation della tua ditta. Se invece non vuoi prenderti questa responsabilità compri RedHat Enterprise e paghi, 'come hai fatto fino ad ora' l'assistenza RedHat.Sono stato sicuramente deleterio e me ne scuso.CIao
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
            riciao :) un po col tuo post mi hai schiarito le idee in effetti è come dici tu
            1- Aziende (RedHat Enterprise)
            2- Privati (Fedora Core) o Aziende con
            sottoscritto il contratto RHN per gli erratavuol dire che si puo utilizzare il RHN anche se sullemacchine installo fedora ? be se è cosi gia è molto meglio
            CIaociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
            - Scritto da: Anonimo
            vuol dire che si puo utilizzare il RHN anche
            se sulle
            macchine installo fedora ?
            be se è cosi gia è molto meglio Si, è questo il bello :-)anche io appena letto del cambio di politica mi ero preoccupato per questo aspetto, ma non appena ho letto che se vuoi (nel senso che non è fornito di serie con Fedora, in fondo è 100% free) puoi acquistare il supporto errata a parte per le patch di Fedora (i pacchetti sono i soliti, quindi è automatico).Ciao alla prox
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra

            Si, è questo il bello :-)
            anche io appena letto del cambio di politica
            mi ero preoccupato per questo aspetto, ma
            non appena ho letto che se vuoi (nel senso
            che non è fornito di serie con Fedora, in
            fondo è 100% free) puoi acquistare il
            supporto errata a parte per le patch di
            Fedora (i pacchetti sono i soliti, quindi è
            automatico).sono contento che non ero l'unico ad avere queste perplessita,sai non è che mi convinceva molto questo fatto poi dato che in inglese non sono una cimaho tradotto alla meglio e ho pensato male adesso finalmente ho 2 distribuzioni linux preferitedebian e fedora (linux)
            Ciao alla proxciao :)
        • Mechano scrive:
          Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
          - Scritto da: Anonimo
          enterprise col supporto del redhatnetwork.
          fedore invece è si free e tutto quello che
          ti pare ma ha
          4 release all'anno vuol dire che in un anno
          la redhat 9.0
          è obsoleta e i geni della redhat potranno
          dismettere il supporto per quest'ultima.
          bello no :)
          ricapitolando
          utenti desktop: "alla larga scaricatevi il
          giocattolo (fedora docet ) e non rompete i
          maroni"
          utenti piccoli medi grandi che hanno i
          server: "se volete
          un sistema operativo che mantenga i bug fix
          faccia gli upgrade e con un ciclo di release
          fissato a 1,2 anni be allora
          cacciate i soldi 376$ e passa la paura :)"E che cambia nel discorso?Fedora gratis e download libero. Ottimo sistema di aggiornamento dei pacchetti, rilasciato lo sviluppo e il mantenimento alla community come per Debian e Gentoo.Possono non darti assistenza, fartela pagare, non darti o farti pagare sistemi di download e installazione di software aggiornato, la GPL comunque non viene lesa. Il loro Linux resta libero, possono fare soldi in vari altri modi...Uscire 4 release l'anno? Di Debian e Slack ne escono anche meno...E poi se questa distro entra in una community di maintainer invece che un'azienda molto probabilmente ci saranno aggiornamenti dei pacchetti e nuovi rpm con cadenza rapidissima come avviene ora per Mandrake, Suse, Yoper, Gentoo.E poi non ti andasse la politica di RedHat, il bello di Linux e' la liberta' di scelta.Mi pare che vuoi far vedere problemi dove non ne esistono.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gratis
      - Scritto da: Anonimo
      E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima
      versione linux redhat, dopodiche se vorrai
      continuare a usare un prodotto simile
      o cambi distribuzione o ti prendi quella
      cagata di fedora che sarebbe redhat free di
      serie B insomma....
      mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che
      dovra' sborsare
      $376 a macchina per avere una distribuzione
      linux supportata
      hahahahhahhaa
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) ma va a cagheeeeerrrrr
    • BlueSky scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra

      E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima
      versione linux redhat, dopodiche se vorrai
      continuare a usare un prodotto simile
      o cambi distribuzione o ti prendi quella
      cagata di fedora che sarebbe redhat free di
      serie B insomma....
      mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che
      dovra' sborsare
      $376 a macchina per avere una distribuzione
      linux supportata
      hahahahhahhaa
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) La scelta di un sistema operativo non dipende solo dal costo di acuisto della licenza. Il fatto che GNU/Linux sia gratis (almeno gran parte delle distribuzioni) è un vantaggio in più, tutto qui. Un'azienda grossa è disposta a pagare caro un server di qualità ed un buon servizio di assistenza.IBM, tanto per fare un esempio, lo sa bene, visto che vende macchine da centinaia di migliaia di euro e chiede alcune decine di migliaia di euro all'anno per l'assistenza (di cui si ha raramente bisogno).In ogni caso sempre meglio avere l'alternativa gratis, o no?E comunque si può sempre campiare distribuzione, non è una tragedia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra

      $376 a macchina per avere una distribuzione
      linux supportata
      hahahahhahhaa
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) Tu ovviamente hai la versione piratata perchè il prezzo di windows 2003 è quasi 3 volte quello di Red-Hat ent.http://www.trovaprezzi.it/categoria.aspx?id=11&libera=windows+2003Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gratis
      - Scritto da: Anonimo
      E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima
      versione linux redhat, dopodiche se vorrai
      continuare a usare un prodotto simile
      o cambi distribuzione o ti prendi quella
      cagata di fedora che sarebbe redhat free di
      serie B insomma....
      mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che
      dovra' sborsare
      $376 a macchina per avere una distribuzione
      linux supportata
      hahahahhahhaa
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) anche se fosse sarei ben contento di spendere quei soldi per una redhat piuttosto che per un m3rdosissimo winzozz
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
      - Scritto da: Anonimo
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) ..se non fosse che esiste ALTRO oltre a red-hathttp://www.linuxiso.orgbuona SCELTA
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
      - Scritto da: Anonimo
      E si cari miei adesso la 9.0 sara' l'ultima
      versione linux redhat, dopodiche se vorrai
      continuare a usare un prodotto simile
      o cambi distribuzione o ti prendi quella
      cagata di fedora che sarebbe redhat free di
      serie B insomma....
      mi immagino a gente che ha 7 8 10 server che
      dovra' sborsare
      $376 a macchina per avere una distribuzione
      linux supportata
      hahahahhahhaa
      a sto punto windows server 2003 costa di
      meno :) Che pa@@e.Ancora con questa storia che linux si fa largo solo per il fatto che costa poco.Personalmente ho comprato tutto il software che ho in casa e sono passato a linux solamente perché lo reputo migliore di win.Tutto qui.Avere il codice libero non significa averlo gratis e, tanto per chiarire fino in fondo, non c'è una sola riga sulla GPL che affermi il contrario.Avere il codice chiuso e solamente una maniera per legare il cliente e spillargli più soldi possibile.Quanta gente vorrebbe cambiare il proprio gestionale, per esempio, e non può farlo per l'impossibilità di trasportare i dati sotto un altro formato.Se il movimento OS decide di far pagare il sorgente di linux, ok lo pago come ora pago ogni anno la quota di iscrizione al club mandrake.Tutto qui.Il resto è solamente fumo.grunch
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto redhat ha dismesso linux gra
        - Scritto da: Anonimo
        Che pa@@e.
        Ancora con questa storia che linux si fa
        largo solo per il fatto che costa poco.che pa@@e un ca@@o :) io utilizzo indistintamente piu distribuzioni linux e non mi sono mai preoccupato del prezzo quello è l'ultimo dei miei pensieri quando comprouna distribuzione mandrake o suse o redhat.quello che voleva dire l'anonimo sopra è che forsela redhat vantando una vasta installazione di prodottisu macchine server ha deciso di punto in bianco di mandare a puttane il supporto delle release 7.0 9.x,delegandolo ad un gruppo la "fedora" che è una mandriadi droni open source :).ora che succede succede che se prima 20 server linux redhat supportati ti costavano 178$ ora ti costa 6000 e passa dollaroni con tanto di in culo al TCO :)e ora tu mi dirai : "certo come no ci sta fedora che è open source e trallala :) " no non è cosi.... quella distribuzione non è supportata dalla red hat, certo puoi sempre scaricartile errata e buxfix dal rhn, ma vallo un po a spiegare al miocapo che di punto in bianco un OS sun per 20 macchinecosta di meno del tanto decantato linux enterprise :).la verita quindi , è che la RedHat l'ha messa nel culo a tutti quanti con buona pace dei modelli di business GPL.
  • Anonimo scrive:
    Bravi bravi
    Anziche' investire soldi in ricerca e sviluppo buttatevi sull'affossamento dei concorrenti.Tanto oramai chi vi dice piu' niente, fate del software da quattro soldi e costringete la gente a perdere tempo a disinstallarlo dai PC (o a tenerselo per ignoranza).Propongo di nominare Mr.Gates faccia di palta dell'anno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravi bravi
      - Scritto da: Anonimo
      Anziche' investire soldi in ricerca e
      sviluppo buttatevi sull'affossamento dei
      concorrenti.
      Tanto oramai chi vi dice piu' niente, fate
      del software da quattro soldi e costringete
      la gente a perdere tempo a disinstallarlo
      dai PC (o a tenerselo per ignoranza).
      Propongo di nominare Mr.Gates faccia di
      palta dell'anno.Ed io proporrei di nominare Linus Torvald faccia di palta dell' anno
  • Anonimo scrive:
    Volpata
    "50 milioni di dollari, una somma investita dalla capital venture BayStar Capital in cambio del 17,5% delle azioni in circolazione dell'azienda capitanata da Darl McBride."Io la chiamerei una volpata.Ha ottenuto azioni senza comprarle realmente.La BayStar s'e' fatta dei conti in tasca, ma cio' denota che in fondo SCO o vinca o perda gli dara' una bella cifra.La BayStar e' riuscita ad avere oltre il 17% della SCO, che molto probabilmente sara' acqusita da IBM o altro. Che gli frutteranno una bella cifra oltre i 50 milioni.Il 17% di azioni che nell'ultimo periodo sono passate da 1 a 17-18 dollari.Secondo me non e' un segno che SCO vincera' ma al contrario che sara' acquisita e si smembrera' e questo fruttera' parecchio a tutti coloro hanno posizioni di privilegio nell'azienda e a livello azionistico.O alla BayStar non hanno idea dell'immensita' del fenomeno opensource e dell'impossibilita' per SCO di far male alle mosche col fuscello, o e' solo un'operazione economica proveniente da uno studio attento dei costi benefici...
  • Anonimo scrive:
    CVD bis
    - Scritto da: Blake Stowell (portavoce SCO)
    "Tutti quelli là fuori che dubitavano del fatto che noi
    avessimo i fondi necessari per finanziare l'azione legale
    (contro IBM, N.d.R.) possono ora mettersi il cuore in pace",In pratica ha ammesso ke senza 'sta manna dal cielo sarebbero stati nella merda.Complimentoni.I fatti son 2 (non mutualmente escludenti):1- e' un pirla;2- non gline frega nulla di svolgere seriamente il proprio lavoro x' sa benissimo ke SCO e' solo un' azienda a perdere (e quidni sarebbe solo una perdita di tempo).
  • Mechano scrive:
    Re: aziende linux in italia ?
    - Scritto da: Anonimo
    Siccome nel tempo libero sto imparando linux
    e sto diventando abbastanza bravino, mi
    chiedevo dove (e come) potrei poi impiegare
    quello che sto imparando. Lo studio perche'
    mi piace, ma non vedo molta disponibilita'
    da parte delle aziende italiane a prendere
    in considerazione linux.Se ti va tra qualche tempo mettero' su un sito che vuole vagliare progetti per software opensource per la Pubblica Amministrazione della Sanità.Voglio partire con un'anagrafe canina e qualcosa per la gestione di invalidi civili e visite fiscali...--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Anonimo scrive:
      Re: aziende linux in italia ?
      - Scritto da: Mechano

      Se ti va tra qualche tempo mettero' su un
      sito che vuole vagliare progetti per
      software opensource per la Pubblica
      Amministrazione della Sanità.
      Voglio partire con un'anagrafe canina e
      qualcosa per la gestione di invalidi civili
      e visite fiscali...
      puoi fare anche un sito per la mia ditta ? ...Gratis ovviamente...
      • Anonimo scrive:
        Re: aziende linux in italia ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Mechano



        Se ti va tra qualche tempo mettero' su un

        sito che vuole vagliare progetti per

        software opensource per la Pubblica

        Amministrazione della Sanità.

        Voglio partire con un'anagrafe canina e

        qualcosa per la gestione di invalidi
        civili

        e visite fiscali...



        puoi fare anche un sito per la mia ditta ?
        ...Gratis ovviamente...diciamo che in cambio posso soddisfare (finalmente) le voglie di tua moglie (che non vede l'ora!)
  • Anonimo scrive:
    e focalizzarsi sui clienti?
    "SCO possiede [...] e un aggressivo e maturo team dirigenziale focalizzato nel far crescere i profitti".e focalizzarsi nel soddisfare i clienti, essere onesti intellettualmente e con i dipendenti ?schifo?
    • ldsandon scrive:
      Re: e focalizzarsi sui clienti?
      Un'azienda deve generare profitto, ma troppi manager pensano che si debba fare "spremendo il limone", quando il limone non dà più succo si butta via (il limone sono clienti, dipendenti, alcuni fornitori) e se ne compra un altro.Nelle società che vanno a rotoli tanto il managment raramente paga: è il primo a saperlo e si premunisce.E chissà come mai trovano sempre un'altra società, altri clienti e altri fornitori da spremere. Mah!Probabilmente si riuscirebbe a fare profitti anche con un approccio diverso, ma occorrerebbe gente con un cervello, non solo pelo sullo stomaco.
  • Anonimo scrive:
    cara sco...
    ... fino a oggi hai prodotto solo qualche rigadi codice SBAGLIATA che avresti voluto spacciare come prova...ps : ai winari incalliti : guradate che PORCHERIE è capace di fare il VOSTRO capo (BG) quando ha il fuocherello sotto il deretano...
  • Anonimo scrive:
    prove per sco che combatte linux
    a quando? ne hanno bisogno...
    • Anonimo scrive:
      Re: prove per sco che combatte linux
      No non ne hanno bisogno.Il punto è proprio questo: lo scopo della crociata di SCO finanziata coi soldi di Microsoft è solo quello di gettare fumo negli occhi dei possibili simpatizzanti del Pinguino nei prossimi anni.Vincere o perdere la causa non fa nessuna differenza per SCO.Se perdono perdono e tanto ha pagato tutto Microsoft, se vincono invece tutte le righe di codice incriminate verrebbero riscritte nel giro di un mese e quindi loro non beccherebbero un soldo.
      • Anonimo scrive:
        Re: prove per sco che combatte linux
        - Scritto da: Anonimo
        No non ne hanno bisogno.
        Il punto è proprio questo: lo scopo della
        crociata di SCO finanziata coi soldi di
        Microsoft è solo quello di gettare fumo
        negli occhi dei possibili simpatizzanti del
        Pinguino nei prossimi anni.

        Vincere o perdere la causa non fa nessuna
        differenza per SCO.
        Se perdono perdono e tanto ha pagato tutto
        Microsoft, se vincono invece tutte le righe
        di codice incriminate verrebbero riscritte
        nel giro di un mese e quindi loro non
        beccherebbero un soldo.Ti sei dimenticato del fattore tempo.Se riescono a ritardare il raggiungimento della massa critica al concorrente quel tanto che basta per imporre la TCPA (usando come cavallo di troia il mercato office), il concorrente è morto (o quantomeno ributtato nella nicchia).Non sottovalutare il Cancelli. Ha già dimostrato di saperci fare.
        • Anonimo scrive:
          Sante parole le vostre
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          No non ne hanno bisogno.

          Il punto è proprio questo: lo scopo della

          crociata di SCO finanziata coi soldi di

          Microsoft è solo quello di gettare fumo

          negli occhi dei possibili simpatizzanti
          del

          Pinguino nei prossimi anni.



          Vincere o perdere la causa non fa nessuna

          differenza per SCO.

          Se perdono perdono e tanto ha pagato tutto

          Microsoft, se vincono invece tutte le
          righe

          di codice incriminate verrebbero riscritte

          nel giro di un mese e quindi loro non

          beccherebbero un soldo.

          Ti sei dimenticato del fattore tempo.
          Se riescono a ritardare il raggiungimento
          della massa critica al concorrente quel
          tanto che basta per imporre la TCPA (usando
          come cavallo di troia il mercato office), il
          concorrente è morto (o quantomeno ributtato
          nella nicchia).
          Non sottovalutare il Cancelli. Ha già
          dimostrato di saperci fare.
          Avete tutti una gran ragione.Ma quando finira' l' attacco al pinguino ?Come possiamo fare per supportare la crociata contro il demonio ?Vado a comprarmi 18 distro linux con cofanetto ??? Mando i soldi a torvalds ??? a Stallman (che a vederlo sembra ne abbia bisogno) ???Oppure non si puo' fare niente ??? Se poi pero' succede una tragedia non me lo perdonerei...Aiutiamo il pinguino, ma come ??Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Sante parole le vostre

            Avete tutti una gran ragione.
            Ma quando finira' l' attacco al pinguino ?
            Come possiamo fare per supportare la
            crociata contro il demonio ?
            Vado a comprarmi 18 distro linux con
            cofanetto ??? Mando i soldi a torvalds ??? a
            Stallman (che a vederlo sembra ne abbia
            bisogno) ???
            Oppure non si puo' fare niente ??? Se poi
            pero' succede una tragedia non me lo
            perdonerei...
            Aiutiamo il pinguino, ma come ??
            CiaoVuoi aiutare il piguino?Usalo, approfondisci la conoscenza e parlane con chi ti è vicino.Solamente diffondendo la conoscenza se ne esce fuori.Le persone più sanno e meno sono influenzabili.Stallman non ha bisogno di nessun contributo.Ogni conferenza che fa viene ospitato e pagato, non sarà miliardario ma non se la passa male.grunch
      • Anonimo scrive:
        Re: prove per sco che combatte linux
        - Scritto da: Anonimo
        No non ne hanno bisogno.
        Il punto è proprio questo: lo scopo della
        crociata di SCO finanziata coi soldi di
        Microsoft è solo quello di gettare fumo
        negli occhi dei possibili simpatizzanti del
        Pinguino nei prossimi anni.[cut]Vero, verissimo. Il fine di tutta l'operazione è solo quello di alzare una cortina fumogena di FUD contro Linux e, specularmente, spingere le aziende verso Windows 2003 server. Incertezza e timori in fatto di licenze: niente di meglio per mandare in paranoia molti IT manager d'oltreoceano. Non per niente il processo è stato fissato ad una data molto distante. A Microsoft interessa essenzialmente bloccare o ritardare la migrazione delle aziende verso Linux almeno fino al 2005, data entro la quale la pressione congiunta hardware-software del trustworthy computer e delle firme digitali ( la cui standardship passerà per il c.d. Palladium) fidelizzeranno definitivamente la stragrande maggioranza delle aziende a Microsoft. D'altronde Microsoft *deve* arrivare al 2005 senza perdere terreno, sfruttando finché puo' l'appoggio governativo.In un paese civile, vista l'importanza della causa, si sarebbe cercato di definire subito la questione: qui si fissa una data lontanissima per la prima udienza. Chiara conferma che la magistratura USA, per le cause di questo rilievo, è sotto il controllo del governo. Ma questo si sapeva.D'altronde le statistiche mostrano il sostanziale successo dell'operazione SCO-kamikaze dato che si è registrato un netto calo della crescita di Linux ed una piccola ma significativa percentuale di casi di server Linux passati a Windows. E' gioco sporco, signori, ma se non ve ne siete accorti è quello che fa la Microsoft da anni.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Bisogna vedere...

    "Tutti quelli là fuori che dubitavano del fatto che noi avessimo i fondi necessari per finanziare l'azione legale (contro IBM, N.d.R.) possono ora mettersi il cuore in pace", ha dichiarato il portavoce di SCO Blake Stowell.Bisogna vedere se ('sti 50 milioni di dollari, ndr) vi basteranno per pagare i danni quando la perderete, quest'azione legale, geni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna vedere...

      Bisogna vedere se ('sti 50 milioni di
      dollari, ndr) vi basteranno per pagare i
      danni quando la perderete, quest'azione
      legale, geni!Microsoft può permettersi questo ed altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna vedere...
        - Scritto da: Anonimo

        Bisogna vedere se ('sti 50 milioni di

        dollari, ndr) vi basteranno per pagare i

        danni quando la perderete, quest'azione

        legale, geni!

        Microsoft può permettersi questo ed altro.ma a quanto pare non può permettersi di mettere su un sistema operativo decente. ne vogliamo parlare??
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna vedere...
        - Scritto da: Anonimo

        Bisogna vedere se ('sti 50 milioni di

        dollari, ndr) vi basteranno per pagare i

        danni quando la perderete, quest'azione

        legale, geni!

        Microsoft può permettersi questo ed altro.Mi sta bene fino a che non si sfocia nella corruzione o nella concorrenza sleale. Dopo diventa criminale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna vedere...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Bisogna vedere se ('sti 50 milioni di


          dollari, ndr) vi basteranno per pagare
          i


          danni quando la perderete, quest'azione


          legale, geni!



          Microsoft può permettersi questo ed altro.

          Mi sta bene fino a che non si sfocia nella
          corruzione o nella concorrenza sleale. Dopo
          diventa criminale.
          Un avvocato USA ti risponderebbe che il concetto di concorrenza sleale è relativo. Microsoft e' sotto "vigilanza" da parte dell'antitrust, ma serenissimamente ha comprato la societa' che sviluppava RAV antivirus per annunciare poco dopo la dismissione di tale software per Linux, quando i numeri mostravano chiaramente che RAV antivirus per Linux era l'attività di gran lunga più remunerativa (parlo di server di posta) per la società in questione. E' leale o sleale comportarsi cosi'? Negli USA e' leale. Punto.Non sono antiamericano per punto preso, ma bisogna ammettere che in pochi paesi il dominio del denaro è più saldo che negli USA. Di fatto Microsoft può fare quello che vuole. Dopo aver strangolato Netscape e BeOS (le prove ci sono) abusando della propria posizione dominante quali provvedimenti sono stati presi? Le è stato impedito di accrescere il Media Player integrato in Windows?Di fatto nulla è cambiato.SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna vedere...
            Scusa ma da quando in qua è illegale abbattere una casa dopo che l'hai regolarmente comprata?Il discorso è lo stesso. MS ha fatto un'offerta, i dirigenti, che nel 99.9% dei casi non aspettavano altro, hanno accettato. Se l'azienda e i dipendenti sono andati panza all'aria non è certo colpa di MS ma di una dirigenza orientata al guadagno subito (come tutte le aziende che nascono sfruttando l'open ai limiti della legalità). Tanto se non la faceva MS l'avrebbe prima o poi fatta IBM, magari il progetto sarebbe rimasto aperto ma mi ci gioco che tra riqualificazione, aggiornamento delle infrastrutture e cazzatelle varie i dipendenti di RAV sarebbero comunque finiti a panza all'aria, magari sostituito da uno staff di volenterosi hobbysti senza obblighi contrattuali nei diretti confronti di IBM (come lo staff di Eclipse o Netbeans per fare dei nomi).
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna vedere...
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa ma da quando in qua è illegale
            abbattere una casa dopo che l'hai
            regolarmente comprata?[cut]Evidentemente non conosci il concetto di vigilanza antitrust:una società non può semplicemente fare quello che vuole, soprattutto nel caso delle acquisizioni di altre aziende. Non per niente quando venne annunciata la fusione tra HP e Compaq (o l'acquisizione di Compaq da parte di HP) l'annuncio ufficiale diceva chiaramente che il tutto era condizionato al via libera dell'apposito ufficio governativo. La stessa cosa venne precisata nel caso dell'acquisizione del settore storage di quantum da parte di Maxtor. E' prassi comune. A maggior ragione questo vale per una azienda appena condannata per abuso di posizione dominante e sotto "vigilanza" in tal senso.Il fatto poi che qualcun altro avrebbe comunque acquistato la RAV, mi sembra pura illazione: su quale base lo dici? Non risulta da nessuna parte che RAV fosse in crisi; anzi, i dati che ho letto in quel periodo parlavano di fatturato e ricavi in crescita (e proprio dal settore Linux).SalutiProspero
  • Giambo scrive:
    Re: aziende linux in italia ?
    - Scritto da: Anonimo
    ma in italia non esistono quelle che in usa
    chiamano 'linux company' ?http://prosa.it/
  • Anonimo scrive:
    Re: aziende linux in italia ?
    Si, qui in piemonte (Torino ma anche la provincia di cuneo) ci sono aziende che basano il proprio businness su Linux e/o in generale l'open-source.Conosco una ditta in provincia di Cuneo che si occupa di consulenze per farmacie che lavora solo su Suse. A Torino cito il caso linuz.it (che non conosco, ma l'ho trovato via web), anche se mi sembrano più una ditta di smanettoni post-politecnico......
    • Anonimo scrive:
      Re: aziende linux in italia ?
      - Scritto da: Anonimo
      A Torino cito il caso
      linuz.it (che non conosco, ma l'ho trovato
      via web), anche se mi sembrano più una ditta
      di smanettoni post-politecnico......Grazie per averci trovati e citati. A onor del vero, però, abbiamo già 80 aziende medio-grandi che utilizzano i nostri prodotti linux-based tutti i giorni trovandoli affidabilissimi e aiutandoci facendo pubblicità col passa-parola. Che poi siamo degli smanettoni post-politecnico... ci hai preso!!!! :-)Jean - by linuz.it
      • Anonimo scrive:
        Re: aziende linux in italia ?

        Che poi siamo degli smanettoni
        post-politecnico... ci hai preso!!!! :-)

        Jean - by linuz.itChe cosa posso fare con il vostro prodotto che non si possa fare gia' con linux squid mtgr iptables?
        • Anonimo scrive:
          Re: aziende linux in italia ?

          Che cosa posso fare con il vostro prodotto
          che non si possa fare gia' con linux squid
          mtgr iptables?be' francamente niente... ma se sei un'azienda risparmi il tempo di metterli su, e hai un'assistenza "business to business". insomma ti do un PRODOTTO già pronto, non una ricetta. e le aziende vogliono un'assistenza superqualificata e tempestiva. linux può sbranare il mercato dei server aziendali solo se TUTTI noi linuxari capiamo che bisogna combattere sull'ASSISTENZA. la parola da far capire ai clienti è "quando gli altri ti dicono
          noi ti diciamo
          ". i clienti questo lo capiscono (da quando l'ho detto al Linux Day, Torino è diventata una piazza un po' più "morbida" per il pinguino). Jean - by linuz.it
      • Anonimo scrive:
        Re: aziende linux in italia ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A Torino cito il caso

        linuz.it (che non conosco, ma l'ho trovato

        via web), anche se mi sembrano più una
        ditta

        di smanettoni post-politecnico......
        Konqueror dice:Operation timed out when attempting to contact linuz.itPero' un'ora fa funzionava.E' bastato un link su PI per essere abbattuto ??Ciao
  • Anonimo scrive:
    Incredibile !!!
    Direi proprio che Microsoft ha esplicitamente indicato che cosa vuole fare, e si sono svelati completamente gli accorsi fra SCO e MICROSOFT.Billy non perde l' abitudine di cercare di "ammazzare" gli avversari più bravi di lui a fare software ( e possiamo citarne tanti, da Borland a FoxPro...... ).Direi che ora, molto più di prima, è meglio fare quadrato intorno a chi NON usa o produce software di billy ......
    • Anonimo scrive:
      Re: Incredibile !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Billy non perde l' abitudine di cercare di
      "ammazzare" gli avversari più bravi di lui a
      fare software ( e possiamo citarne tanti, da
      Borland a FoxPro...... ).Veramente FoxPro Microsoft lo comprò negli anni 80E direi che siccome è ancora vivo e vegeto la cosaha giovato a FoxPro. Basta vedere quel che è capitato a tutti i concorrenti di FoxPro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Incredibile !!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Billy non perde l' abitudine di cercare di

        "ammazzare" gli avversari più bravi di
        lui a

        fare software ( e possiamo citarne tanti,
        da

        Borland a FoxPro...... ).

        Veramente FoxPro Microsoft lo comprò negli
        anni 80
        E direi che siccome è ancora vivo e vegeto
        la cosa
        ha giovato a FoxPro. Basta vedere quel che è
        capitato a tutti i concorrenti di FoxPro.Veramente l'acquisto è degli anni 90 ( 95, per l' esattezza ), e M$ comprò FoxPro perchè non riusciva assolutamente a vendere quel cesso di ACCESS. E la politica conseguente è stato di affossare un prodotto che negli anni 80 e inizio 90 aveva letteralmente STRACCIATO gli avversari, tanto che solo PARADOX, della Borland, riusciva a stargli dietro ( ma a fatica ....), sopratutto nella velocità di ricerca .....
        • Anonimo scrive:
          Re: Incredibile !!!
          Vabbè ma a questo punto possiamo anche parlare delle feature di Office copiate su OpenOffice!O delle features che Mac e Windows e i WM linux si rubano a vicenda. Le features non sono codice.Sono d'accordo con te che WP era un ottimo prodotto (specie la versione DOS che era una sckeggia anche su PC antichi) ma cmq aveva anche grosse lacune (tra cui un WYSIWYG risibile).
  • Anonimo scrive:
    Re: aziende linux in italia ?
    www.madeinlinux.com
    • Anonimo scrive:
      Re: attendere prego!
      - Scritto da: Anonimo
      www.madeinlinux.comguarda che è ancora tutto in allestimento
      • Anonimo scrive:
        Re: attendere prego!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        www.madeinlinux.com

        guarda che è ancora tutto in allestimentoA dire il vero MadeInLinux esiste da cira 3 anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: attendere prego!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          www.madeinlinux.com



          guarda che è ancora tutto in allestimento

          A dire il vero MadeInLinux esiste da cira 3
          anni.e ancora tutto per aria? :|
  • Anonimo scrive:
    E la Cina...
    che ha adottato in toto il DragonLinux ?Se SCO la facesse franca (cosa che non credo) i cinesi pagherebbero la licenza per usare Linux?Mi sa tanto di no.
    • Anonimo scrive:
      Re: E la Cina...
      - Scritto da: Anonimo
      che ha adottato in toto il DragonLinux ?
      Se SCO la facesse franca (cosa che non
      credo) i cinesi pagherebbero la licenza per
      usare Linux?
      Mi sa tanto di no.
      Non rispettano i brevetti degl'altri paesi del WTO vuoi che si filino SCO ?
      • Anonimo scrive:
        Re: E la Cina...
        - Scritto da: Anonimo
        Non rispettano i brevetti degl'altri paesi
        del WTO vuoi che si filino SCO ?Stesso discorso x la Corea (non ricordo quale): han fatto delle loro ver di LAME & FAAC senza nemmeno rilasciarne i sorgenti (!!!).
    • jclark scrive:
      Re: E la Cina...
      - Scritto da: Anonimo
      che ha adottato in toto il DragonLinux ?
      Se SCO la facesse franca (cosa che non
      credo) i cinesi pagherebbero la licenza per
      usare Linux?
      Mi sa tanto di no.sarei veramente curioso di vederla questa giuro :)inoltre da quello che si dice e sono voci sempre piu' ricorrenti pare che Torvalds stia mettendo mano al nuovo kernel per eliminare qualsiasi possibilita' di "attaccarsi" agli specchi (personalmente li manderei ad attaccarsi al tram).quello che comunque continuo a non capire e' l'aria da crociata linux vs windows e windows vs linux.sono 2 strumenti diversi che hanno performance diverse, usie utilizzi diversi.li uso tutti e due tranquillamente ognuno per quello che meglio rende non mi cambia la vita dire che uno e' meglio dell'altro, me la cambia professionalemente conoscerli al meglio ambedue.
      • Anonimo scrive:
        Re: E la Cina...
        - Scritto da: jclark
        quello che comunque continuo a non capire
        e' l'aria da crociata linux vs windows e
        windows vs linux.Non capisci perche` credi che si stia parlando diinformatica quando in realta` si sta discutendodi politica.
        sono 2 strumenti diversi Vedi? sei fuori strada!
      • Anonimo scrive:
        Re: E la Cina...

        sono 2 strumenti diversi che hanno
        performance diverse, usie utilizzi diversi.Esatto... Linux è un SO vero mentre Windows è un SO prodotto da esigenze di marketing
    • Anonimo scrive:
      Re: E la Cina...

      che ha adottato in toto il DragonLinux ?
      Se SCO la facesse franca (cosa che non
      credo) i cinesi pagherebbero la licenza per
      usare Linux?
      Mi sa tanto di no.La Cina non è come il resto del mondo. Da quelle parti Microsoft non può attuare i suoi piani di conquista...Da noi invece basta rifare le icone di Windows lasciandolo bacato così com'è... poi tra una decina di anni grazie all'insoddisfazione causata da Virus e "Hackers" promuovere a suon di milioni tecnologie come TCPA e il gioco è fatto.
  • Anonimo scrive:
    CVD

    [...] propria unità SCOsource, la stessa che ha il compito di
    difendere il copyright di Unix e portare avanti la battaglia
    legale contro IBM.Come se non si fosse ancora capito ke non hanno nulla da vendere e ke sperano di tirare avante a suon di cause legali (perse in partenza).Ke aborto d' azienda.
Chiudi i commenti