AMD lancia nuovi Opteron low voltage

Il chipmaker di Sunnyvale ha annunciato l'introduzione di nuovi Opteron a basso consumo, con TDP di 55 watt, indirizzati a server blade e rack

Sunnyvale (USA) – AMD ha introdotto nella sua famiglia di processori Opteron a basso consumo cinque nuovi modelli con thermal design power (TDP) di 55 watt, una valore sensibilmente inferiore a quello delle versioni standard, compreso tra 75 e 105 watt.

I nuovi chip, identificati dal suffisso HE (High Efficiency), si rivolgono in modo particolare ai server blade e ai server rack con profilo 1U. Tre di questi processori appartengono alla serie 2300, indirizzata ai sistemi dual-socket, mentre gli altri due appartengono alla serie 8300, indirizzata invece ai sistemi con quattro od otto socket.

“Grazie ai nostri Opteron a basso consumo, le aziende possono utilizzare all’interno dei propri data center sistemi a basso consumo che garantiscono, nel contempo, prestazioni elevate, affidabilità e la totale protezione degli investimenti”, ha dichiarato Marty Seyer, vice president e general manager della Microprocessor Business Unit di AMD.

I due nuovi Opteron della serie 8300, l’8346 e l’8347, hanno un clock rispettivamente di 1,8 e 1,9 GHz, mentre i tre modelli della serie 2300, il 2347, il 2346 e il 2344, hanno una frequenza compresa tra 1,7 e 1,9 GHz. Tutti i chip sono accomunati da 512 KB di cache L2 e 2 MB di cache L3. Il loro prezzo va dai 209 dollari del 2344 agli 873 dollari dell’8347 (per ordini di mille unità).

AMD sostiene che i nuovi Opteron a consumo ridotto offrono il miglior rapporto watt-prestazioni del mercato. Un primato rivendicato però anche da Intel, che lo scorso marzo ha svelato un nuovo Xeon quad-core, l’L5400, con TDP di 50 watt e performance che, secondo il chipmaker di Santa Clara, sono fino al 25% superiori rispetto a quelle del modello precedente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti