AMD sfida Intel sui chippetti non-PC

AMD mostra il primo frutto dell'acquisizione di Alchemy e dà vita ad una nuova divisione dedicata ai chip per dispositivi non-PC. Attacco a Re ARM
AMD mostra il primo frutto dell'acquisizione di Alchemy e dà vita ad una nuova divisione dedicata ai chip per dispositivi non-PC. Attacco a Re ARM


Sunnyvale (USA) – Seguendo quella strategia già delineata in occasione dell’ acquisizione , lo scorso febbraio, di Alchemy Semiconductor , AMD ha annunciato la creazione della divisione Personal Connectivity Solutions (PCS), un’unità largamente basata sull’assetto di Alchemy e focalizzata sullo sviluppo di chip per il mercato dell’elettronica di consumo, dei device di rete, degli hand held e di altri dispositivi non-PC.

Seguendo le orme di Intel, anche AMD tenta dunque di diversificare le proprie attività ed affiancare ai suoi due core business, quello dei processori per PC e delle memorie Flash, un settore commerciale più giovane e vitale come quello legato ai processori per i dispositivi non-PC: dai PDA ai telefoni cellulari, dai Web pad alle set-top box.

“La convergenza di diverse tendenze tecnologiche – si legge su un comunicato di AMD – come il minor consumo, processori ad alte prestazioni, comunicazioni wireless a banda larga e l?uso sofisticato di Internet, porta l?industria e i consumatori guardare oltre il PC. Si prevede che gli strumenti portatili per la comunicazione includeranno sempre più funzionalità e prenderanno forme sempre più diverse”.

AMD entra su questo nuovo mercato con tutto il bagaglio d’esperienza, di uomini e di tecnologie ereditato da Alchemy, un’azienda specializzata nella progettazione di chip a basso consumo con architettura MIPS , rivale della tecnologia ARM , leader di mercato, e di quella di Hitachi .

AMD spera che la nuova divisione PCS possa spingere la produzione di memorie Flash, un componente largamente utilizzato nel settore delle info appliance.

Come primo frutto dell’acquisizione di Alchemy e della nuova divisione che ne è nata, AMD ha presentato l’Au1100, un nuovo chip MIPS a basso consumo dedicato in special modo ai dispositivi elettronici di consumo e ai gateway residenziali. Il chip sarà disponibile nelle frequenze di clock di 333, 400 e 500 MHz, rispettivamente con consumi 200 mW, 250 mW e 500mW, e supporterà i sistemi operativi Windows CE.NET, Linux e VxWorks.


Quando Alchemy è stata acquistata da AMD il suo portfolio di prodotti era costituito dai processori Au1000 e Au1500. L’Au1000 è attualmente in produzione mentre l’Au1500 è disponibile in campioni e la sua produzione è programmata per il secondo trimestre del 2002.

L’Au1100 è costruito sul core Alchemy Au1, che si basa su un set di istruzioni MIPS32. Come i processori Au1000 e Au1500, il processore Au1100 è un SOC (System-on-a-Chip). SOC è un processore che ha una CPU intorno alla quale c?è un set custom di controller di memoria integrata e interfacce di comunicazione standard. I dispositivi SOC possono essere costruiti per essere utilizzati in diversi apparati di informazione, come i PDA e i Web tablet.

In particolare, l?Au1100 integra un controller LCD e, secondo quanto dichiara AMD, può ridurre il consumo energetico fino al 50% rispetto all?Au1000. Un?altra nuova caratteristica dell?Au1100 è l?aggiunta di due controller Secure Digital (SD), che permettono di utilizzare dispostivi portatili di data storage molto piccoli.

L’Au1100 integra poi altre funzionalità che comprendono un Host/Device USB, che permette all?utente di collegarsi agli apparati periferici quali le stampanti e le macchine fotografiche digitali; un?interfaccia Ethernet 10/100 integrata per il collegamento con a una Local Area Network; un Infrared Digital Association (IrDA) Data and Control per il trasferimento dati wireless tra apparati; ed una sezione audio AC?97.

“Tutte queste caratteristiche – dichiara AMD – insieme al controller LCD e ai due controller SD rendono l?Au1100 il dispositivo ideale per i dispositivi portatili per la comunicazione ad alte prestazioni e versatili che richiedono un basso consumo energetico”.

L’Au1100 a 400MHz ha un prezzo di 29,50$ per ordinazioni di 1.000 unità.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2002
Link copiato negli appunti