AMD sfida Intel sui chippetti non-PC

AMD mostra il primo frutto dell'acquisizione di Alchemy e dà vita ad una nuova divisione dedicata ai chip per dispositivi non-PC. Attacco a Re ARM


Sunnyvale (USA) – Seguendo quella strategia già delineata in occasione dell’ acquisizione , lo scorso febbraio, di Alchemy Semiconductor , AMD ha annunciato la creazione della divisione Personal Connectivity Solutions (PCS), un’unità largamente basata sull’assetto di Alchemy e focalizzata sullo sviluppo di chip per il mercato dell’elettronica di consumo, dei device di rete, degli hand held e di altri dispositivi non-PC.

Seguendo le orme di Intel, anche AMD tenta dunque di diversificare le proprie attività ed affiancare ai suoi due core business, quello dei processori per PC e delle memorie Flash, un settore commerciale più giovane e vitale come quello legato ai processori per i dispositivi non-PC: dai PDA ai telefoni cellulari, dai Web pad alle set-top box.

“La convergenza di diverse tendenze tecnologiche – si legge su un comunicato di AMD – come il minor consumo, processori ad alte prestazioni, comunicazioni wireless a banda larga e l?uso sofisticato di Internet, porta l?industria e i consumatori guardare oltre il PC. Si prevede che gli strumenti portatili per la comunicazione includeranno sempre più funzionalità e prenderanno forme sempre più diverse”.

AMD entra su questo nuovo mercato con tutto il bagaglio d’esperienza, di uomini e di tecnologie ereditato da Alchemy, un’azienda specializzata nella progettazione di chip a basso consumo con architettura MIPS , rivale della tecnologia ARM , leader di mercato, e di quella di Hitachi .

AMD spera che la nuova divisione PCS possa spingere la produzione di memorie Flash, un componente largamente utilizzato nel settore delle info appliance.

Come primo frutto dell’acquisizione di Alchemy e della nuova divisione che ne è nata, AMD ha presentato l’Au1100, un nuovo chip MIPS a basso consumo dedicato in special modo ai dispositivi elettronici di consumo e ai gateway residenziali. Il chip sarà disponibile nelle frequenze di clock di 333, 400 e 500 MHz, rispettivamente con consumi 200 mW, 250 mW e 500mW, e supporterà i sistemi operativi Windows CE.NET, Linux e VxWorks.


Quando Alchemy è stata acquistata da AMD il suo portfolio di prodotti era costituito dai processori Au1000 e Au1500. L’Au1000 è attualmente in produzione mentre l’Au1500 è disponibile in campioni e la sua produzione è programmata per il secondo trimestre del 2002.

L’Au1100 è costruito sul core Alchemy Au1, che si basa su un set di istruzioni MIPS32. Come i processori Au1000 e Au1500, il processore Au1100 è un SOC (System-on-a-Chip). SOC è un processore che ha una CPU intorno alla quale c?è un set custom di controller di memoria integrata e interfacce di comunicazione standard. I dispositivi SOC possono essere costruiti per essere utilizzati in diversi apparati di informazione, come i PDA e i Web tablet.

In particolare, l?Au1100 integra un controller LCD e, secondo quanto dichiara AMD, può ridurre il consumo energetico fino al 50% rispetto all?Au1000. Un?altra nuova caratteristica dell?Au1100 è l?aggiunta di due controller Secure Digital (SD), che permettono di utilizzare dispostivi portatili di data storage molto piccoli.

L’Au1100 integra poi altre funzionalità che comprendono un Host/Device USB, che permette all?utente di collegarsi agli apparati periferici quali le stampanti e le macchine fotografiche digitali; un?interfaccia Ethernet 10/100 integrata per il collegamento con a una Local Area Network; un Infrared Digital Association (IrDA) Data and Control per il trasferimento dati wireless tra apparati; ed una sezione audio AC?97.

“Tutte queste caratteristiche – dichiara AMD – insieme al controller LCD e ai due controller SD rendono l?Au1100 il dispositivo ideale per i dispositivi portatili per la comunicazione ad alte prestazioni e versatili che richiedono un basso consumo energetico”.

L’Au1100 a 400MHz ha un prezzo di 29,50$ per ordinazioni di 1.000 unità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mozione opensource anti-globalizzazione?
    La motivazione principale della mozione è di agire in chiave anti-globalizzazione nel settore informatico?L'opensource non ha nulla contro la globalizzazione informatica, anzi mi sembra il mezzo più adatto per unire idee, sorgenti, forze da tutto il mondo.Forse volevano dire contro il monopolio informatico, ma anche in questo caso non è necessario prendere prodotti opensource, ma di qualsiasi ditta concorrente alle ditte monopolizzatrici.Mah.. politico al computer, pericolo super!
  • Anonimo scrive:
    L' Open Source di SX
    Nei post "tecnici" sono saltate conclusioni da parte del pubblico di centro SX sul fatto che la SX oggi propone questa rivoluzione; almeno a livello locale.Già oggi, ..... ma ieri? Ieri i sig. di SX si sono dimenticati di quale avanzo di galera, monopolista, abbracciavano, convinti: dalla base alla leadership (senza che la base rumoreggiasse, cmq), quando (guarda il caso) il centro SX era al gov.?Si proprio lui Bill Gates il più grande monopolista della storia (al confronto i monopoli sovietici sono un giocattolo); evidentemente era forte ancora nella SX il richiamo ai monopoli di sovietica memoria.Già, gli ultimi contratti per la fornitura di sw fatto nella PA, vengono dal gov. di centro SX nei periodi Prodiano e Dalemiano; e indovinate sempre con chi? Ma all'80% con l'uomo che abbracciavano, sempre lui, sempre Bill.Si: abbracciavano, perchè evidentemente i cari post-sinistrorsi (sono ironico, non voglio polemizzare) si dimenticano facilmente dell'abbraccio in TV di Prodi con Bill Gates (una stretta di mano prima, un'abbraccio poi), ma la TV è di Berlusconi e allora trasmetteva immaggini false, anche la RAI. Quell'abbraccio era il preambolo all'OK sulla fornitura di sw alla PA, era il suggello all'accordo di max. raggiunto tra la M$ e lo stato Italiano, poi finalizzato dai pretoriani locali della piovra M$ con le varie PA.Poi, è successo che la Sx è andata all'opposizione, e all'opposizione ben ha pensato di mettere in difficoltà l'esecutivo attuale anche su questo piano; visto che l'attuale esecutivo si trova a gestire sw M$ che il precedente gov. ha controfirmato (senza starci tanto a pensare), con forniture e assitenza per alcuni anni.Quindi hanno dato ascolto ad alcuni loro esponenti, che già al tempo del gov. di SX dicevano queste cose; mica le dicono da oggi. Però allora non erano ascoltati (chissa perchè?), e il gov. di Centro SX varò la legge sui bollini SIAE, la legge sull'editoria; anche quando quegli esponenti di SX sensibili all'open source protestavano contro questi atti, quando votarono contro.Poi tutti a SX si scoprono sostenitori dell'open source seguendo gli esponenti di cui sopra; ma sarà un caso che coincide quando la SX è all'opposizione?Si è un caso, per i sostenitori di SX.Quest'ultimi, infatti dimenticano tutto il precedente e dicono che è naturale che il centro DX non si schieri apertamente a favore dell'open source ma al max. lo fà passare in silenzio (Lodi), astenendosi alla votazione.Come potrebbe essere altrimenti, avendo tra le file Berlusconi, insieme ad Agnelli i più grandi monopolisti d'Italia? Dimenticandosi che a Berlusconi del monopolio dei sw non interessa niente, nè pensa a difendere Bill Gates la cui esistenza non gli e nè può interessare meno. Ma bisognerà pure colpirlo, no?Si dimenticano altresì che i gov. Europei che per primi hanno portato l'insegnamento dell'informatica con sistemi operativi open source Linux nelle scuole sono stati il gov. Major in GB (accordi con Red Hat), e Aznar in SP.Sarebbe inutile polemizzare su DX e SX per scelte di o.s. e sw nella PA; ma c'è gente che ha la memoria corta, PREFERIBILMENTE CORTA, perchè di tutto ciò che in questo post è stato riportato, questa gente ne è al corrente; ECCOME SE NE E' AL CORRENTE. SOLO CHE E'PREFERIBILE (PER IL PARTITO OVVIAMENTE) DIMENTICARLO!Prima, cmq, suddette persone pensano bene di dire di vergognarsi alla controparte politica e ai suoi sostenitori, che per inciso con M$ non hanno controfirmato niente. Già perchè le ultime forniture di sw M$ non le ha mica firmate il gov. di centro SX; chissà chi!
    • Anonimo scrive:
      Re: L' Open Source di SX
      Mi viene una battuta:"la sinistra da quando è all'opposizione lavora così bene che mi vien voglia di lasciarcela anche nella prossima legislatura"
    • Anonimo scrive:
      Re: L' Open Source di SX
      Io mica ho dimenticato, neanche se Prodi e Dalema e gli altri portaborse che si sono prostati a Bill Gates facessero pubblica ammenda, li potrei perdonare.Solo con una pena di 10 anni di galera, potrei dimenticare.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' Open Source di SX
      OK, tutto corretto. Bene bene. Io uso Linux e mi infastidisce essere definito di sinistra, chiariamo bene le posizioni. Ovvio che non è bello associare un sw alla politica ma visto che la tendenza è questa per il bene dell'OpenSource meglio chiarire le ns posizioni e smontare quelli di sinistra che si sentono "padri" dell'open mentre come hai fatto notare tu saltano sempre sul carro a loro più conveniente.Quoto tutto.- Scritto da: .........................
      Nei post "tecnici" sono saltate conclusioni
      da parte del pubblico di centro SX sul fatto
      che la SX oggi propone questa rivoluzione;
      almeno a livello locale.
      Già oggi, ..... ma ieri? Ieri i sig. di SX
      si sono dimenticati di quale avanzo di
      galera, monopolista, abbracciavano,
      convinti: dalla base alla leadership (senza
      che la base rumoreggiasse, cmq), quando
      (guarda il caso) il centro SX era al gov.?
      Si proprio lui Bill Gates il più grande
      monopolista della storia (al confronto i
      monopoli sovietici sono un giocattolo);
      evidentemente era forte ancora nella SX il
      richiamo ai monopoli di sovietica memoria.
      Già, gli ultimi contratti per la fornitura
      di sw fatto nella PA, vengono dal gov. di
      centro SX nei periodi Prodiano e Dalemiano;
      e indovinate sempre con chi? Ma all'80% con
      l'uomo che abbracciavano, sempre lui, sempre
      Bill.
      Si: abbracciavano, perchè evidentemente i
      cari post-sinistrorsi (sono ironico, non
      voglio polemizzare) si dimenticano
      facilmente dell'abbraccio in TV di Prodi con
      Bill Gates (una stretta di mano prima,
      un'abbraccio poi), ma la TV è di Berlusconi
      e allora trasmetteva immaggini false, anche
      la RAI. Quell'abbraccio era il preambolo
      all'OK sulla fornitura di sw alla PA, era il
      suggello all'accordo di max. raggiunto tra
      la M$ e lo stato Italiano, poi finalizzato
      dai pretoriani locali della piovra M$ con le
      varie PA.
      Poi, è successo che la Sx è andata
      all'opposizione, e all'opposizione ben ha
      pensato di mettere in difficoltà l'esecutivo
      attuale anche su questo piano; visto che
      l'attuale esecutivo si trova a gestire sw M$
      che il precedente gov. ha controfirmato
      (senza starci tanto a pensare), con
      forniture e assitenza per alcuni anni.
      Quindi hanno dato ascolto ad alcuni loro
      esponenti, che già al tempo del gov. di SX
      dicevano queste cose; mica le dicono da
      oggi. Però allora non erano ascoltati
      (chissa perchè?), e il gov. di Centro SX
      varò la legge sui bollini SIAE, la legge
      sull'editoria; anche quando quegli esponenti
      di SX sensibili all'open source protestavano
      contro questi atti, quando votarono contro.
      Poi tutti a SX si scoprono sostenitori
      dell'open source seguendo gli esponenti di
      cui sopra; ma sarà un caso che coincide
      quando la SX è all'opposizione?
      Si è un caso, per i sostenitori di SX.
      Quest'ultimi, infatti dimenticano tutto il
      precedente e dicono che è naturale che il
      centro DX non si schieri apertamente a
      favore dell'open source ma al max. lo fà
      passare in silenzio (Lodi), astenendosi alla
      votazione.
      Come potrebbe essere altrimenti, avendo tra
      le file Berlusconi, insieme ad Agnelli i più
      grandi monopolisti d'Italia? Dimenticandosi
      che a Berlusconi del monopolio dei sw non
      interessa niente, nè pensa a difendere Bill
      Gates la cui esistenza non gli e nè può
      interessare meno. Ma bisognerà pure
      colpirlo, no?
      Si dimenticano altresì che i gov. Europei
      che per primi hanno portato l'insegnamento
      dell'informatica con sistemi operativi open
      source Linux nelle scuole sono stati il gov.
      Major in GB (accordi con Red Hat), e Aznar
      in SP.
      Sarebbe inutile polemizzare su DX e SX per
      scelte di o.s. e sw nella PA; ma c'è gente
      che ha la memoria corta, PREFERIBILMENTE
      CORTA, perchè di tutto ciò che in questo
      post è stato riportato, questa gente ne è al
      corrente; ECCOME SE NE E' AL CORRENTE. SOLO
      CHE E'PREFERIBILE (PER IL PARTITO
      OVVIAMENTE) DIMENTICARLO!
      Prima, cmq, suddette persone pensano bene di
      dire di vergognarsi alla controparte
      politica e ai suoi sostenitori, che per
      inciso con M$ non hanno controfirmato
      niente. Già perchè le ultime forniture di sw
      M$ non le ha mica firmate il gov. di centro
      SX; chissà chi!
  • Anonimo scrive:
    Ma siamo sicuri che sia realizzabile?
    Premetto che non sono un esperto conoscitore del mondo open-source, ma conosco abbastanza bene la realtà delle pubbliche amministrazioni in quanto lavoro per una società che produce software per gli uffici comunali.Ma siamo sicuri che possa servire a qualcosa avere software OS all'interno di un comune?Ma sapete il grado di informatizzazione di un dipendente comunale?Ma chi potrebbe verificare se nel codice sorgente di un software, o peggio di un sistema operativo, ci siano delle funzioni che inviano a nostra insaputa dati personali a chissa' chi?L'unica cosa di cui hanno bisogno i dipendenti comunali è software che funzioni e che sia semplice da usare... e vorrei proprio sapere quante persone allo stato attuale sono in grado di controllare il tanto desiderato sorgente alla ricerca di misteriosissime funzionalità.Ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?
      - Scritto da: Gian L.
      Ma siamo sicuri che possa servire a qualcosa
      avere software OS all'interno di un comune?
      Ma sapete il grado di informatizzazione di
      un dipendente comunale?Nessuno pretende che i dipendenti si trasformino in programmatori.
      Ma chi potrebbe verificare se nel codice
      sorgente di un software, o peggio di un
      sistema operativo, ci siano delle funzioni
      che inviano a nostra insaputa dati personali
      a chissa' chi?Potenzialmente chiunque.Ovviamente dipende da chi lo usa: un intero sistema operativo e' difficile da controllare, ma sono anche molti gli utenti ... riesci ad immaginare che una backdoor (intenzionale, non un bug) abbia vita facile in Linux o *BSD?Per tutti i programmi comunque e' spesso sufficiente la minaccia che in un qualsiasi momento potrei chiedere ad un esperto di mia fiducia (o a qualche referente/autority a livello nazionale) di controllare.Senza il codice sorgente non ho alcuna arma.Ancora piu' importante dei programmi e' l'apertura dei formati in cui sono salvate le informazioni, altrimenti chi mai passerà ad un programma concorrente senza avere la possibilità di poter conservare i propri dati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?



        Ma chi potrebbe verificare se nel codice

        sorgente di un software, o peggio di un

        sistema operativo, ci siano delle funzioni

        che inviano a nostra insaputa dati
        personali

        a chissa' chi?
        Potenzialmente chiunque.Chiunque mi sembra un po' troppo ottimistico. E comunque le risorse economiche che si risparmierebbero non acquistando le licenze microsoft (sapete quante copie pirata ci sono anche dentro la P.A.???) verrebbero utilizzate per pagare persone in grado di capire il codice sorgente di un programma o di un sistema operativo.
        Ancora piu' importante dei programmi e'
        l'apertura dei formati in cui sono salvate
        le informazioni, altrimenti chi mai passerà
        ad un programma concorrente senza avere la
        possibilità di poter conservare i propri
        dati.A proposito di formati, ma cosa significa apertura dei formati? Ci vorra' bene un formato standard di comunicazione o no? O il Comune si deve dotare di tutti i software di videoscrittura presenti sul mercato perchè non sa in quale formato gli verrà consegnato un certo documento dal cittadino? E comunque mi sembra che in word siano presenti decine di filtri di conversione per altri formati.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?

          A proposito di formati, ma cosa significa
          apertura dei formati? Ci vorra' bene un
          formato standard di comunicazione o no? O il
          Comune si deve dotare di tutti i software di
          videoscrittura presenti sul mercato perchè
          non sa in quale formato gli verrà consegnato
          un certo documento dal cittadino?Esatto, avere un unico formato aperto e possibilmente standard da usare con qualsiasi programma di videoscrittura.E comunque
          mi sembra che in word siano presenti decine
          di filtri di conversione per altri formati.Bravo, è una funzionalità ke poki conoscono e ke anke Punto Informatico si è dimenticata (a mio parere gravemente) di mensionare nell'articolo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?

          Chiunque mi sembra un po' troppo
          ottimistico. E comunque le risorse
          economiche che si risparmierebbero non
          acquistando le licenze microsoft (sapete
          quante copie pirata ci sono anche dentro la
          P.A.???)Ce ne sono tantissime ma prima o poi bisognera' iniziare a mettersi in regola. E comunque la soluzione non puo' certo essere la pirateria.
          verrebbero utilizzate per pagare
          persone in grado di capire il codice
          sorgente di un programma o di un sistema
          operativo.Non pensare al singolo Comune come fosse un isola che non puo' collaborare con le altre amministrazioni: le strutture di controllo possono essere centralizzate mentre le licenze si pagano a postazione.Come dicevo nella parte non citata del mio post la cosa piu' importante sarebbe il potere deterrente di un potenziale controllo: chi distribuirebbe sw contenete backdoor intenzionali quando io si puo' dimostrare con certezza l'atto criminoso? Microsoft si puo' sempre mascherare dietro ad un bug, tanto non ho il codice sorgente per dimostrare il contrario.

          Ancora piu' importante dei programmi e'

          l'apertura dei formati in cui sono salvate

          le informazioni, altrimenti chi mai
          passerà

          ad un programma concorrente senza avere la

          possibilità di poter conservare i propri

          dati.
          A proposito di formati, ma cosa significa
          apertura dei formati?Apertura dei formati significa che c'e' una documentazione a cui chiunque possa aver libero accesso che descrive completamente il modo in cui i dati sono immagazzinati, e quindi una qualsiasi software house o qualunque altro programmatore puo' realizzare filtri di inport/export efficaci al 100%. Con i formati proprietari (es. .doc) invece devo ricorrere al back-eng. e non posso mai _garantire_ al cliente un supporto completo. Quindi se voglio essere _sicuro_ di poter leggere e modificare un file .doc che mi arriva devo per forza avere windows e word ... non ho scelta.
          Ci vorra' bene un
          formato standard di comunicazione o no? O il
          Comune si deve dotare di tutti i software di
          videoscrittura presenti sul mercato perchè
          non sa in quale formato gli verrà consegnato
          un certo documento dal cittadino?Il problema nel ricevere documenti dal cittadino certamente non cresce rispetto alla situazione attuale e certamente uno standard farebbe parecchio comodo.Il problema maggiore e' nello scambio fra amministrazioni ed in uscita verso i cittadini.Quante volte si e' verificato che i documenti per partecipare ad un concorso o per ottenere il riconoscimento di un diritto fossero presenti solo in formato .doc?! Il cittadino quindi deve per forza aquistare windows e word?Se si usasse l'.html o l'.rtf , ad esempio, si potrebbe usare uno dei tanti lettori liberi su sistemi liberi; oppure si potrebbe _scegliere_ di usare Word su WindowsXP ... la differenza e' che puoi scegliere.
          E comunque
          mi sembra che in word siano presenti decine
          di filtri di conversione per altri formati.Il problema non e' questo, ma non obbligare alla scelta di word solo per il formato dei file usato da altri con cui devo comunicare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?
          - Scritto da: Gian L.




          Ma chi potrebbe verificare se nel
          codice


          sorgente di un software, o peggio di un


          sistema operativo, ci siano delle
          funzioni


          che inviano a nostra insaputa dati

          personali


          a chissa' chi?

          Potenzialmente chiunque.
          Chiunque mi sembra un po' troppo
          ottimistico. E comunque le risorse
          economiche che si risparmierebbero non
          acquistando le licenze microsoft (sapete
          quante copie pirata ci sono anche dentro la
          P.A.???) verrebbero utilizzate per pagare
          persone in grado di capire il codice
          sorgente di un programma o di un sistema
          operativo.Non sono certo le PA a dovere pagare esperti disicurezza. Per es. utilizzando un software OpenSource di diffusione mondiale come Linux gliinteressi in gioco per la sicurezza sarebbero moltopiu` alti ed esperti a livello internazionale possono vegliare sul software.Considera che esperti passano il tempo a cercaredi individuare falle e bug nei programmi MS, e senza sorgenti e` molto piu` complesso e difficile.Il fatto di avere sorgenti pubblici e` solamenteun vantaggio per tutti.


          Ancora piu' importante dei programmi e'

          l'apertura dei formati in cui sono salvate

          le informazioni, altrimenti chi mai
          passerà

          ad un programma concorrente senza avere la

          possibilità di poter conservare i propri

          dati.
          A proposito di formati, ma cosa significa
          apertura dei formati? Ci vorra' bene un
          formato standard di comunicazione o no? O il
          Comune si deve dotare di tutti i software di
          videoscrittura presenti sul mercato perchè
          non sa in quale formato gli verrà consegnato
          un certo documento dal cittadino? E comunque
          mi sembra che in word siano presenti decine
          di filtri di conversione per altri formati.Formati aperti non significa nessun formato.Significa un formato standardizzato e documentatocon le specifiche affinche ogni programmatore possa scrivere un programma che legga e produca tale formato. Il .doc NON e` un formato standard, e` un formato proprietario della MS che e` libera di cambiare come vuole e difatti cambia da una versione all'altra.

          Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?

          le risorse
          economiche che si risparmierebbero non
          acquistando le licenze microsoft (sapete
          quante copie pirata ci sono anche dentro la
          P.A.???) verrebbero utilizzate per pagare
          persone in grado di capire il codice
          sorgente di un programma o di un sistema
          operativo.E SAREBBE L'ORA CHE I SOLDI ANDASSEROALLE PERSONE CHE HANNO STUDIATO E CHESONO COMPETENTI PER CUI IN GRADO DI FORNIREUN VALORE AGGIUNTO PIUTTOSTO CHE NELLE TASCHEDI FACCENDIERI (PER GIUTA STRANIERI)Scusate lo sfogo maiuscolo ma sono stufodi veder pagati poco ingegneri e tecnici ingamba e vedere politicanti riempisi le tasche.P.S. Linux offre una grande occasione che presenta vantaggi importanti. Bisognerebbe valorizzare le capacita' dei nostri giovani e intelligenti programmatori pagando loro perche' realizzino/adattino i software per la pubblica amministrazione, lavoro che poi resterebbe un bene nazionale costantemente aggiornabile e adattabile secondo le esigenze (e perche' no, vendibile all'estero in varie customizzazioni su ordinazione!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri che sia realizzabile?
      - Scritto da: Gian L.
      Ma siamo sicuri che possa servire a qualcosa
      avere software OS all'interno di un comune?
      Ma sapete il grado di informatizzazione di
      un dipendente comunale?Possiamo solo immaginaree.... :(
      Ma chi potrebbe verificare se nel codice
      sorgente di un software, o peggio di un
      sistema operativo, ci siano delle funzioni
      che inviano a nostra insaputa dati personali
      a chissa' chi?Non c'erto un dipendente. Servirebbe cmq un esperto esterno ke andrebbe cmq pagato. Fatto rimane è ke io programmatore ci penso due volte prima di inserire codice "maligno" la dove facilmente verrò rintracciato.
      L'unica cosa di cui hanno bisogno i
      dipendenti comunali è software che funzioni
      e che sia semplice da usare... E su questo nn c'è proprio nulla da dire. Vogliamo paragonare la facilità di uso di IIS contro Apache? o Windows contro Linux? I programmi M$ sono mediamente di + facile utilizzo e spesso con qualke funzionalità in +. Vogliamo paragonare IE con Netscape? Come in tutto ci sono pro e contro.
  • Anonimo scrive:
    C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
    Premetto ke sono favorevole all'open source, xò vorrei puntualizzare:1) Esiste il "Word Viewer" un software x visualizzare i file DOC. E' gratuito e scaricabile dal sito M$. (Come PDF)2) Se io uso Word XP posso decidere di salvare i file in formato Word 97 e mantenere quindi la compatibilità.3) Come per le immagini Bitmap ho saputo ke il formato DOC è un formato aperto. Kiunque costruisca un programma può creare la compatibilità per leggere i file DOC. (Quest'ultima notizia nn l'ho verificata personalmente)Ke ne dite?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
      - Scritto da: Bricke
      Premetto ke sono favorevole all'open source,
      xò vorrei puntualizzare:

      1) Esiste il "Word Viewer" un software x
      visualizzare i file DOC. E' gratuito e
      scaricabile dal sito M$. (Come PDF)esiste solo per Win e Mac. Mentre non oso contare i sistemi per i quali esiste un visualizzatore PDF.
      2) Se io uso Word XP posso decidere di
      salvare i file in formato Word 97 e
      mantenere quindi la compatibilità.e vabe'.
      3) Come per le immagini Bitmap ho saputo ke
      il formato DOC è un formato aperto.sicuro? Sapevo che RTF è aperto, ma non mi pare lo sia M$.doc (per non confonderlo con WP.doc)
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
        Giusto, il il viewer del PDF è in moltissime versioni multipiattaforma. Cmq il PDF nn è aperto.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
      si ma per quali piattaforme???il pdf... sia se ho linux, che mac, che beos, che win lo vedo IDENTICO a come l'ha creato il suo ideatore...il doc sei sicuro che sia così??? a me non sembra proprio
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
        Come già rispondevo su ad un altro msg, il PDF Viewer è sicuramente multipiattaforma cosa ke invece nn fa M$. Ovviamente M$ ha anke un SO operativo da spingere, cosa ke nn ha Acrobat. Cmq nn mi pare ke il PDF sia un sistema "aperto".
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!

      3) Come per le immagini Bitmap ho saputo ke
      il formato DOC è un formato aperto. Kiunque
      costruisca un programma può creare la
      compatibilità per leggere i file DOC.
      (Quest'ultima notizia nn l'ho verificata
      personalmente)No, non lo è :(
      1) Esiste il "Word Viewer" un software x
      visualizzare i file DOC. E' gratuito e
      scaricabile dal sito M$. (Come PDF)Come già fatto notare, non è disponibile per tutti i sistemi. Di fatto il Word Viewer è il palliativo che Microsoft rende disponibile al pubblico per evitare che richieda l'uso di altri formati: hai il Word Viewer, quindi hai meno scuse per richiedere agli altri di inviarti i documenti in formati differenti dal DOC. Va da se' che, una volta imposto come standard de facto, tu sarai indotto ad usare Word (acquistandolo)
      2) Se io uso Word XP posso decidere di
      salvare i file in formato Word 97 e
      mantenere quindi la compatibilità.
      Ke ne dite?E' verissimo. Quattro piccole note:1. Quando salvi un testo che non fa' uso delle nuove feature di Word, perchè Word non utilizza il formato più compatibile con il passato (cioè, perchè Word non usa RTF di default e non passa a formati con più feature *solo* se necessario)?2. Perchè il formato DOC non è compatibile con il futuro? Vale a dire, perchè con Word97 non posso aprire i documenti scritti con WordXP? Non bastava specificare a Word97 di ignorare le caratteristiche sconosciute del documento nel formato più nuovo? E soprattutto, visto che in un normalissimo testo queste caratteristiche non vegono usate (ma la compatibilità con il futuro è comunque assente) non viene il dubbio che questa sia stata arbitrariamente prevista? Tutto riporta alla strategia di Microsoft di legare l'utenza ad un formato e costringerla all'upgrade dei prodotti .3. Hai verificato la compatibilità? Da quando uso PDF non ho mai (dico MAI) avuto alcun problema a passare un documento da Linux, Windows, Beos, Mac... Hai mai avuto una rete mista Windows/Mac? E' una tragedia.... La compatibilità piena è un'utopia. Di solito risolvo passando a RTF.4. E' vero quello che dici, si può scegliere il formato. Ma non è di default, e la cultura media degli utenti non è abbastanza alta: molti non sanno nemmeno che esistono altri formati e non immaginano il perchè si dovrebbe ricorrere a RTF in luogo di DOC. Di fatto, ovunque trovi caselle di posta piene di allegati DOC (la stragrande maggioranza delle volte nemmeno zippati) per documenti che potrebbero essere salvati tranquillissimamente in testo puro o, tutt'al più, in RTF5. Una nota negativa che troppo raramente viene sottolineata dei DOC (assente sia in RTF che, per esempio, nel formato di OO) è la privavcy: http://groups.google.com/groups?q=%22vantaggi+che+word%22+topoldo&hl=en&selm=isIPONScI4EgimojaqefTsJqCBAd%404ax.com&rnum=1Ma ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
      - Scritto da: Bricke
      Ke ne dite?Che le kappa mi infastidiscono e che .doc è tutt'altro che aperto.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
        OKKKK Cerkkkkkerò di verificare questa info ;)Però nn pensi sia sbagliato nn mensionare gli altri 2 punti ke ho descritto negli articoli di P.I.? Ankkkkkkke semplicemente per far avere al lettore un quadro completo.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
          - Scritto da: Bricke
          OKKKK Cerkkkkkerò di verificare questa info
          ;)

          Però nn pensi sia sbagliato nn mensionare
          gli altri 2 punti ke ho descritto negli
          articoli di P.I.? Ankkkkkkke semplicemente
          per far avere al lettore un quadro completo.Hai tralasciato qualche kappa. Scrivi "kuesta" e "kuadro". Mah
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!


            Hai tralasciato qualche kappa. Scrivi
            "kuesta" e "kuadro". MahKome osi, marrano? Si skrive:Hai tralaskiato kualke kappa. Skrivi "kuesta" e "kuadro". Mah:)))))))))Kiao
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
            - Scritto da: kappa




            Hai tralasciato qualche kappa. Scrivi

            "kuesta" e "kuadro". Mah

            Kome osi, marrano? Si skrive:

            Hai tralaskiato kualke kappa. SkriviE i tengu?
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
            Stiamo andando fuori tema?!- Scritto da: SiN


            - Scritto da: kappa







            Hai tralasciato qualche kappa. Scrivi


            "kuesta" e "kuadro". Mah



            Kome osi, marrano? Si skrive:



            Hai tralaskiato kualke kappa. Skrivi

            E i tengu?

          • Anonimo scrive:
            Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
            - Scritto da: Bricke
            Stiamo andando fuori tema?!molto. Ma volevo vedere se qualcuno coglieva il significato della battuta ^__^


            Hai tralaskiato kualke kappa. Skrivi



            E i tengu?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
      Vamos, cantad conmigo!"Quien conoce a la gipielle,sabe que es un gran putón,es un gran putón!es un gran zorrón!un supermegagranputon!puta, puta, puta, puta,es un gran putóóóón!es un putón! un supergranzorrón!"hola a todos!
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
        Che cosa centra la GPL, cabròn?- Scritto da: Cartman

        Vamos, cantad conmigo!


        "Quien conoce a la gipielle,
        sabe que es un gran putón,
        es un gran putón!
        es un gran zorrón!
        un supermegagranputon!
        puta, puta, puta, puta,
        es un gran putóóóón!
        es un putón! un supergranzorrón!"

        hola a todos!
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anke il viewer per Word ed è gratuito!
      - Scritto da: Bricke
      Premetto ke sono favorevole all'open source,
      xò vorrei puntualizzare:

      1) Esiste il "Word Viewer" un software x
      visualizzare i file DOC. E' gratuito e
      scaricabile dal sito M$. (Come PDF)NO, non è come il PDF.Tanto per cominciare il viewer per Wordc'è solo per Windows e Mac.Inoltre il file di word così lo *vedi*o lo *stampi*, ma non lo puoi modificare,ne salvare con nome.Te pensa ad un modulo da riempire...
      2) Se io uso Word XP posso decidere di
      salvare i file in formato Word 97 e
      mantenere quindi la compatibilità.Giusto, peccato che è ampiamente dimostratoche il 99% degli utenti salva nel formatodi default ...
      3) Come per le immagini Bitmap ho saputo ke
      il formato DOC è un formato aperto. Kiunque
      costruisca un programma può creare la
      compatibilità per leggere i file DOC.
      (Quest'ultima notizia nn l'ho verificata
      personalmente)Mah, dicci come l'hai verificata, perchèa me risulta invece che *non* siaassolutamente un formato aperto.Lo dimostra il fatto che gli altri programmidi videoscrittura, anche se di buonaqualità non hanno mai una compatibilità al100% (tutti scemi?)
      Ke ne dite?Dico che non sono convinto.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Le altre proposte mi sembravano migliori
    - Scritto da: valhalla

    limitazione, tranne quella di imporre
    limitazioni

    future sui prodotti da esso derivati (con
    la

    cosiddetta licenza GPL: General Public
    Licence) e che farsa...
  • Anonimo scrive:
    OS ed alternative commerciali
    L'adozione di SW OS nelle Pubbliche Ammistrazioni mi sembra doveroso per 4 semplici motivi:1) i sorgenti sono liberi e disponibili a tutti, così che il SW in questione possa essere controllato per evitare backdoor in sistemi che NON DEVONO ESSERE ACCEDUTI (gli affari di uno Stato non devono poter essere "frugati" per poi essere rivenduti), cosa che tecnicamente dovrebbe essere abbastanza semplice da rimediare.2) hanno costi di acquisto inferiore (controbilanciati da una maggiore spesa per la formazione al loro utilizzo), che comunque si traduce in un grande risparmio ed in una crescita della cultura informatica (so che cosa faccio, non solo come lo faccio)3) i formati dei documenti non sono proprietari e non dipendono da successivi upgrade, ma documentati e standard, svincolando le PA dall'acquisto di future versioni.4) i formati liberi sono letti da tutti, quindi non si esclude nessuno e non si obbliga i cittadini ad utlizzare un SW proprietario (COSTOSO) per accedere ai servizi che istituzionalmente deve offrire.Altri discorsi più "politici" mi sembrano secondari: è ora di pensare più in termini di "questa cosa è utile o dannosa per i servizi che devo offrire?"Per quanto riguarda la disputa sui DB, mi sembra di ricordare che la NASA abbia lasciato ORACLE per un altro DB OS e che abbia fatto la migrazione senza il minimo problema (era una notizia apparsa su LINUX & Co, se non ricordo male).Un'altra notizia metteva in rilievo come fra Oracle e DB2 solo il primo riusciva a raggiungere le performance di alcuni DB OS (in determinati casi applicativi). Di questo però non ricordo la fonte.Ricordo poi che la nuova tipologia di licenze MS per winXP è suscettibile di "ricatti": paga tanto o non ti abilito l'uso dei tuoi sistemi informatici.Credete che sia tanto impossibile una cosa del genere?Meditate gente, meditate!
  • Anonimo scrive:
    Dovrebbe essere la destra a farlo!
    Ieri sera su tele+ hanno fatto 1 servizio su Echelon e praticamente dicevano che viene usato e da molto solo ed esclusivamente per intercettazioni a fini commerciali. Non erano illazioni, erano degli ex direttori di CIA & NSA che lo dicevano.Bene a fine servizio mi son chiesto come le aziende possano fidarsi ad usare SO m$! Proprio per questo lo vedo come una priorità di entrambi gli schieramenti politici, sia destra che sinistra: usare software controllabile (opensource, anche proprietario).Evidentemente la destra italiana non ci è ancora arrivata, che tristezza.Aziende a parte nella PA dovrebbe essere d'obbligo software (anche M$) ma OPENSOURCE cioè controllabile perchè lo stato siamo NOI.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dovrebbe essere la destra a farlo!
      Gli attuali contratti con M$ nella PA, sono stati controfirmati dalla SX italiana.Non dimenticare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dovrebbe essere la destra a farlo!
        - Scritto da: BSD_like
        Gli attuali contratti con M$ nella PA, sono
        stati controfirmati dalla SX italiana.
        Non dimenticare.Ecco, vero :(Cmq paiono entrambi gli schieramenti molto ignoranti in materia, ma ne trarrebbero vantaggio entrambi imho, ed anche le aziende stesse, nel passaggio a software sicuro (nel senso di controllabile).
    • Anonimo scrive:
      Re: Dovrebbe essere la destra a farlo!
      - Scritto da: mi
      Ieri sera su tele+ hanno fatto 1 servizio su
      Echelon e praticamente dicevano che viene
      usato e da molto solo ed esclusivamente per
      intercettazioni a fini commerciali. Non
      erano illazioni, erano degli ex direttori di
      CIA & NSA che lo dicevano.

      Bene a fine servizio mi son chiesto come le
      aziende possano fidarsi ad usare SO m$!
      Proprio per questo lo vedo come una priorità
      di entrambi gli schieramenti politici, sia
      destra che sinistra: usare software
      controllabile (opensource, anche
      proprietario).Sono molto d'accordo con ciò che sostieni. Open source significa sapere *effettivamente* cosa fa un software.Firmare atti di fede a una software house per la gestione di informazioni ad alto livello assomiglia a mettersi a novanta senza mutande.
  • Anonimo scrive:
    Da destra: w l'open source
    Ho votato Berlusconi E temo che il monopolio Microsoft possa essere dannoso, oltre che inutilmente dispendioso.Giudico molto positivamente e sostengo le mozioni dei comuni di Firenze, Lodi e Pescara sull'open source.Vorrei che anche alcune amministrazioni di dx facessero lo stesso. Magari lo stesso governo.Alle prossime elezioni voterò la parte politica che avrà fatto proposte più serie, omogenee e credibili sull'open source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da destra: w l'open source
      Condorco, anche io ho _sempre_ votato destra e mi infastidisce che non si diano una mossa anche loro e non solo i DS.- Scritto da: destrasinistra
      Ho votato Berlusconi E temo che il monopolio
      Microsoft possa essere dannoso, oltre che
      inutilmente dispendioso.

      Giudico molto positivamente e sostengo le
      mozioni dei comuni di Firenze, Lodi e
      Pescara sull'open source.

      Vorrei che anche alcune amministrazioni di
      dx facessero lo stesso. Magari lo stesso
      governo.

      Alle prossime elezioni voterò la parte
      politica che avrà fatto proposte più serie,
      omogenee e credibili sull'open source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da destra: w l'open source
      Difficile capire come avere a cuore il problema del monopolio e nello stesso tempo votare Berlusconi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source
        - Scritto da: Bricke
        Difficile capire come avere a cuore il
        problema del monopolio e nello stesso tempo
        votare Berlusconi.Difficile per i comunisti pensare che un uomo di destra possa essere anche attento a queste cose ed essere a favore della concorrenza, semmai.
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          Mio dio, ma lascia perdere.... trasudi disinformazione anche dalle virgole di quello che scrivi...non votare dammi retta che non ci capisci nulla di politica.... fai solo male prorpio agli antimonopolisti e fai del bene ai polisti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: fero
            Mio dio, ma lascia perdere.... trasudi
            disinformazione anche dalle virgole di
            quello che scrivi...
            non votare dammi retta che non ci capisci
            nulla di politica.... fai solo male prorpio
            agli antimonopolisti e fai del bene ai
            polisti...Ecco vedi, io voterò sempre contro la sinistra proprio per infastidire persone come te...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            Ecco vedi, io voterò sempre contro la
            sinistra proprio per infastidire persone
            come te... ma sai chi ti si fila, guarda che a me non mi infastidisci di certo tu, pero' mi fai ridere, questo si, sembri proprio come quel marito che per far dispetto alla moglie se lo tagliava di netto, .... ecco, vota berluska e la destra che poi te lo ritrovi in mano...ciao "Fastidiosone" :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Fero
            ma sai chi ti si fila, guarda che a me non
            mi infastidisci di certo tuLe parole di quello a cui ho risposto direi che dicono esattamente il contrario, caro mio.
            pero' mi fai
            ridere, questo si, sembri proprio come quel
            marito che per far dispetto alla moglie se
            lo tagliava di netto, .... ecco, vota
            berluska e la destra che poi te lo ritrovi
            in mano...Vedo che motivi argutamente ciò che scrivi...
            ciao "Fastidiosone" :)ciao e attento al fegato, la bile fa male sai? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: fero
            Mio dio, ma lascia perdere.... trasudi
            disinformazione anche dalle virgole di
            quello che scrivi...
            non votare dammi retta che non ci capisci
            nulla di politica.... fai solo male prorpio
            agli antimonopolisti e fai del bene ai
            polisti...Non votare, non parlare, non vivere. Ecco quel che suggerirebbe un comunista che si auto-definisce "democratico" a chi non la pensa come lui. Che schifo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: fero
            Mio dio, ma lascia perdere.... trasudi
            disinformazione anche dalle virgole di
            quello che scrivi...
            non votare dammi retta che non ci capisci
            nulla di politica.... fai solo male prorpio
            agli antimonopolisti e fai del bene ai
            polisti...a parte che potresti condurre la discussione con toni diversi, ma credo che la disinformazione sia da parte tua.Qualche tempo fa ho sentito ad una conferenza Franco Frattini che spiegava come il problema della mancata adozione di software a codice aperto non dipenda da volontà politica.Più in generale, l'adozione di qualsiasi tipo di software differente da quello attuale risulta difficoltosa per via dell'elevato costo "di riconversione".Poi, e ti giuro che non ci avrei creduto se non avessi sentito con le mie orecchie, ha detto che in realtà stanno studiando una forma per migrare molte delle informazioni in formati standard (credo testo o xml) in modo tale che gli enti locali siano svincolati dal software dello stato centrale e siano liberi di decidere da soli.Poi si sà...tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare....tuttavia non la butterei in politica, in fondo a noi checcefrega? da destra o da sinistra ci basta il pinguino o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: tristemente_famoso
            tuttavia non la butterei in politica, in
            fondo a noi checcefrega? da destra o da
            sinistra ci basta il pinguino o no?Esatto, ma quando quelli di sx strumentalizzano è anche giusto chiarire le posizioni. Questa cosa che OS=SX proprio mi sta sulla p@lle.Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: mi


            - Scritto da: tristemente_famoso

            tuttavia non la butterei in politica, in

            fondo a noi checcefrega? da destra o da

            sinistra ci basta il pinguino o no?

            Esatto, ma quando quelli di sx
            strumentalizzano è anche giusto chiarire le
            posizioni. Questa cosa che OS=SX proprio mi
            sta sulla p@lle.La politica dei nostri giorni consiste nellastrumentalizzazione di tutto cio` che si puo`strumentalizzare sia da parte della Sx che Dx.Il primo a strumentalizzare e` stato proprio ilCEO Micrososft che ha detto Linux = comunista!Ma per piacere... se fosse cosi` allore Windows = fascista!
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            La politica dei nostri giorni consiste nella
            strumentalizzazione di tutto cio` che si puo`
            strumentalizzare sia da parte della Sx che
            Dx.
            Il primo a strumentalizzare e` stato proprio
            il
            CEO Micrososft che ha detto Linux =
            comunista!
            Ma per piacere...
            se fosse cosi` allore Windows = fascista!basta, pietà...noncelafacciampiù....ma una volta tanto non possiamo essere superiori? Non possiamo guardare oltre? L'open source non ha più bisogno di convincere. E' già una realtà consolidata.Non ti curar di lor, ma guarda e passa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: tristemente_famoso


            La politica dei nostri giorni consiste
            nella

            strumentalizzazione di tutto cio` che si
            puo`

            strumentalizzare sia da parte della Sx che

            Dx.

            Il primo a strumentalizzare e` stato
            proprio

            il

            CEO Micrososft che ha detto Linux =

            comunista!

            Ma per piacere...

            se fosse cosi` allore Windows = fascista!

            basta, pietà...noncelafacciampiù....
            ma una volta tanto non possiamo essere
            superiori? Non possiamo guardare oltre?
            L'open source non ha più bisogno di
            convincere. E' già una realtà consolidata.

            Non ti curar di lor, ma guarda e passa...Hai ragione! Sono di sinistra, utente microsoft ed il vero problema non e' ne di SX ne' di DX: sono le nostre tasche e la sicurezza nell'uso di software libero e "trasparente" che devono preoccuparci.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            Tanto per cercare di "raffreddare" la discussione ricordo che la mozione di Firenze, nonchè la legge nazionale e anche quelle regionali in via di preparazione le ho scritte io che sono un Verde ma grazie all'aiuto di moltissime persone, alcune - credo - anche di destra.Detto questo almeno a Firenze la mozione è stata votata all'unanimità, quindi anche dal Centrodestra, quindi spero che la proposta possa essere largamente condivisa.Credo che da parte della destra (ma anche da parte della Sinistra stalinista o post stalinista) sarà un pò più difficile accettare che i cittadini non vogliano essere controllati via internet (problema della e-privacy, in parte correlata anche al software open source).Ciao a tuttiAlessio Papini, capogruppo Verdi Comune di Firenze- Scritto da: clic


            - Scritto da: tristemente_famoso




            La politica dei nostri giorni consiste

            nella


            strumentalizzazione di tutto cio` che
            si

            puo`


            strumentalizzare sia da parte della Sx
            che


            Dx.


            Il primo a strumentalizzare e` stato

            proprio


            il


            CEO Micrososft che ha detto Linux =


            comunista!


            Ma per piacere...


            se fosse cosi` allore Windows =
            fascista!



            basta, pietà...noncelafacciampiù....

            ma una volta tanto non possiamo essere

            superiori? Non possiamo guardare oltre?

            L'open source non ha più bisogno di

            convincere. E' già una realtà consolidata.



            Non ti curar di lor, ma guarda e passa...

            Hai ragione! Sono di sinistra, utente
            microsoft ed il vero problema non e' ne di
            SX ne' di DX: sono le nostre tasche e la
            sicurezza nell'uso di software libero e
            "trasparente" che devono preoccuparci.
            Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          No quello nn lo vedo difficile. Faccio solo una distinzione tra Destra e Berlusconi. Rimango dubbioso come tu possa avere votato un uomo con tendenze monopoliste.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source
        - Scritto da: Bricke
        Difficile capire come avere a cuore il
        problema del monopolio e nello stesso tempo
        votare Berlusconi.E' un po' come avere a cuore la liberta' e andare dietro alla farsa della GPL.
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          - Scritto da: 'doze
          - Scritto da: Bricke

          Difficile capire come avere a cuore il

          problema del monopolio e nello stesso
          tempo

          votare Berlusconi.

          E' un po' come avere a cuore la liberta' e
          andare dietro alla farsa della GPL.Ma per piacere!!!!La verità è che avete votato uno che si è messo in politica per non finire in galera, verità scomoda e passata di moda, ma pur sempre verità.Cosa volete che ne sappia lui di libertà?? Per lui libertà vuol dire pagare meno tasse!! E infatti se le è già diminuite, aumentando le nostre. Tutte le promesse che vi ha fatto erano false e sarebbe bastato RIFLETTERE 10 MINUTI DELLA VOSTRA VITA per capirlo.VERGOGNATEVI.Voi vi meritate Berlusconi e Bossi!! Ma c'è tanta gente che si sarebbe meritata qualcosa di più.GRAZIE DI CUORE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            Prodi ha abbracciato Bill Gates quando venne in Europa per promuovere a livello politico gli accordi commerciali con i gov. EU, dopo firmarono senza indugi le amministrazioni il rinnovo contrattuale a M$.Dalema fece lo stesso.Oggi all'opposizione, intendono mettere in difficoltà la maggioranza attuale, perchè le ist. controllate da quest'ultima utilizzano sw M$ come da accordo commerciale controfirmato dal centro SX per anni N, con N in funzione delle diverse pubbliche admin.Una bella coerenza.Chi è veramente obbiettivo e coerente non dimentica; e soprattutto NON PERDONA, MAI!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Federico
            Voi vi meritate Berlusconi e Bossi!! Ma c'è
            tanta gente che si sarebbe meritata qualcosa
            di più.
            GRAZIE DI CUORE.Tanto per cominciare non farmi la piazzata strappalacrime, che non mi fa alcuna impressione.Poi, sciacquati la bocca prima di parlarmi: VOI lo vai a dire a qualcun altro dato che io sicuramente non li ho votati. Pensa solo che i DS avrebbero vinto se avessero fatto meno il piagnisteo. Fammi indovinare: da come spari sentenze devi essere un utente Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            Da come si delinea la cosa sembra che si possa stilare una nuova proporzione:Alien:Linux='doze:WindowsFra troll ci si intende...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            Si come al solito chi fa i soldi è sempre mafioso. Ma che bella mentalità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: mi
            Si come al solito chi fa i soldi è sempre
            mafioso. Ma che bella mentalità.Benvenuto in Italia, lo scopri adesso come funzionano gli "affari"? Non negare l'evidenza e piuttosto afferma che e` meglio essere governati da un mafioso che da un inconcludente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: mi
            Si come al solito chi fa i soldi è sempre
            mafioso. Ma che bella mentalità.Mafia?La mafia non esiste e' stato un complotto dei comunisti... hai mai sentito parlare di mafia da quando l'altissimo ha preso il potere?In sicilia Forza Italia ha stravinto... eppure era alleata con Bossi...Mafia? Ma stiamo dando i numeri?Tra un po' cominceremo a dire che il nostro presidente del consiglio e' un plurinquisito...
    • Anonimo scrive:
      Re: Da destra: w l'open source
      Ma che dici.... tu odi il monopolio e voti Berlusconi????.... ma dove vivi? ma suvvia, voti il piu' grande monopolizzatore di'Italia assieme ad Agnelli. Ma occupati solo di open source che e' meglio, dammi retta.Dunque il TUO berlusconi e' leader nazionale e monopolista convinto nelle seguenti attivita'1) Editoria cartacea (non ti enuncio le testate sue perche' sarebbe veramente troppo lunga)2) Editoria Televisiva (Mediaset e le sue TV, nonche da poco 3 reti RAI)3) Cinema (Medusa distribuzione ed altro ancora)4) Assicurazioni5) Banche e Finanziarie6) Agenzie pubblicitarie (controlla l'80% delle agenzie che contano in Italia, la pubblicita' televisiva e' concentrata solo nelle sue mani, ha distrutto la concorrenza)7) grandi catene di distribuzione (standa, ecc...)8) Internet (Jumpy e altro ancora)guarda, mi fermo qui... lascia perdere, non votare proprio che e' meglio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source
        - Scritto da: fero
        nonche da poco 3 reti RAI)Si', buonanotte.
        8) Internet (Jumpy e altro ancora)INTERNET??
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          - Scritto da: 'doze
          - Scritto da: fero


          nonche da poco 3 reti RAI)

          Si', buonanotte.
          E'n augurio che capita a proposito...sta per iniziare la notte della democrazia :-((
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Matteo
            E'n augurio che capita a proposito...sta per
            iniziare la notte della democrazia :-((Forse non ti capita mai di guardare la RAI o Canale 5.Credo che la soluzione più semplice sia tornare alle elezioni, eleggere i DS e sospendere le elezioni a tempo intederminato onde evitare il pericolo di rieleggere la destra. Semplice no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            onde evitare il pericolo di rieleggere la
            destra. Semplice no?Non bisogna arrivare a ciò... bastarebbe una buona legge sul conflitto di interessi.Il fatto strano in Italia non è la destra al governo che ha tutti i titoli per starci(avendo vinto le elezioni) è il presidente del consiglio che è proprietario dell'unico gruppo mediatico in Italia.Se per voi questo è regolare probabilmente sbaglio io.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Matteo
            Il fatto strano in Italia non è la destra al
            governo che ha tutti i titoli per
            starci(avendo vinto le elezioni) è il
            presidente del consiglio che è proprietario
            dell'unico gruppo mediatico in Italia.
            Se per voi questo è regolare probabilmente
            sbaglio io.Si lo ammetto, questo proprio corretto non è. Peccato che avete avuto 10 anni per farlo e non l'avete fatta sta legge. Svegliatevi prima la prossima volta, cosa devo dire?
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            Si lo ammetto, questo proprio corretto non
            è. Peccato che avete avuto 10 anni per farlo
            e non l'avete fatta sta legge. Svegliatevi
            prima la prossima volta, cosa devo dire?Giusta osservazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: 'doze
            - Scritto da: Matteo


            E'n augurio che capita a proposito...sta
            per

            iniziare la notte della democrazia :-((

            Forse non ti capita mai di guardare la RAI o
            Canale 5.Vorresti dire che la RAI e canale5 non sono di parte???Il TG5 non e` di parte (certo meno sfacciatamentedel TG4 e StudioAperto)??Svegliati!

            Credo che la soluzione più semplice sia
            tornare alle elezioni, eleggere i DS e
            sospendere le elezioni a tempo intederminato
            onde evitare il pericolo di rieleggere la
            destra. Semplice no?Confondi troppo spesso la destra con Berlusconi,non c'azzeccano per niente (come direbbe DiPietro).Il vero liberista in Italia quando deve andare alleurne piange... si dispera... meglio la padella o labrace???
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            Ho incontrato:- Difensori di Linux di sinistra;- Difensori di Linux di destra;- Difensori di Windows di destra.Ma difensori di Windows di sinistra... questa scusami ma mi è proprio nuova ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            Credo che la soluzione più semplice sia
            tornare alle elezioni, eleggere i DS e
            sospendere le elezioni a tempo intederminato
            onde evitare il pericolo di rieleggere la
            destra. Semplice no?ZITTO!!! Ma 6 pazzo?Se ti sente l'altissimo si fa una legge che lo nomina imperatore d'Italia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source
        - Scritto da: fero
        Dunque il TUO berlusconi e' leader nazionale
        e monopolista convinto nelle seguenti
        attivita'cosi', giusto X cronaca
        1) Editoria cartacea (non ti enuncio le
        testate sue perche' sarebbe veramente troppo
        lunga)NON e' monopolista, solo leader
        2) Editoria Televisiva (Mediaset e le sue
        TV, nonche da poco 3 reti RAI)e questa e' l'unica (quasi) giusta che hai detto.
        3) Cinema (Medusa distribuzione ed altro
        ancora)leader, non monopolista (medusa ha il 40% della distribuzione)
        4) AssicurazioniQui e' quasi un pesce piccolo
        5) Banche e Finanziarieanche qui
        6) Agenzie pubblicitarie (controlla l'80%
        delle agenzie che contano in Italia, la
        pubblicita' televisiva e' concentrata solo
        nelle sue mani, ha distrutto la concorrenza)Ops, anche questa ci siamo, ma discende dalla 2
        7) grandi catene di distribuzione (standa,
        ecc...)non e' + sua
        8) Internet (Jumpy e altro ancora)qui e' un pesce piccolissimo

        guarda, mi fermo qui... ecco, e' meglio
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          - Scritto da: SiN


          - Scritto da: fero
          ecco, e' meglio
          guarda, secondo me Leader o Monpolista in Italia (e dico in Italia) e' quasi la stessa cosa...ora chiedo a te pero' una lista dettagliata di cosa ha e di cosa non ha il tuo berluskino, non te la puoi sbrigare con un "no, si o ci sei quasi"... visto che parli mo devi dettagliare anche tu il piu' possibile, Standa non sara' piu' sua ma mi pare sia divenuta Oviesse o qualcosa del genere, cmq ha ancora delle catene di distribuzione a livello nazionale non del tutto sue ma a sua partecipazione.E la sua forza e' proprio questa: di avere un po' di tutto dappertutto... un 5% li' un 40% dilla'... ma stai sicuro che su cio' che conta(TELEVISIONI/EDITORIA... e mi basta questo) ha sempre la maggioranza delle azioni. Sappi inoltre che un suo altro punto forte sono le varie societa' off shore di cui detiene la maggioranza attraverso prestanomi (All Iberian, ecc...) praticamente le scatole cinesi...E comunque secondo te: uno che ha tutti sti' interessi in tante e poi tante attivita' di vario genere ed e' inoltre capo del Governo... pensi che ogni legge che fa la fa pensando a noialtri??o a te magari che l'hai votato??
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Fero
            guarda, secondo me Leader o Monpolista in
            Italia (e dico in Italia) e' quasi la stessa
            cosa...'azz! E alloradi che si preoccupano quelli di Barilla, Lavazza, Piaggio... tanto son quasi monopolisti!
            ora chiedo a te pero' una lista dettagliata
            di cosa ha e di cosa non ha il tuo
            berluskino, non te la puoi sbrigare con un
            "no, si o ci sei quasi"...Non posso?
            visto che parli
            mo devi dettagliare anche tu il piu'
            possibile,Devo??????Cercateli, se ci tieni!
            E comunque secondo te: uno che ha tutti sti'
            interessi in tante e poi tante attivita' di
            vario genere ed e' inoltre capo del
            Governo... pensi che ogni legge che fa la fa
            pensando a noialtri??Non era questo il discordo iniziale, sai.Si parlava di monopoli, NON di conflitto di interesse. Sono 2 problemi seri, ma diversi.
            o a te magari che l'hai votato??e a te chi dice che l'ho votato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Fero
            o a te magari che l'hai votato??Paranoia molesta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source
          - Scritto da: SiN


          ecco, e' meglio
          Non mi risulta che Bill Gates sia presidente degli stati uniti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source
        - Scritto da: fero
        Ma che dici.... tu odi il monopolio e voti
        Berlusconi????.... ma dove vivi? ma suvvia,Che uno possegga molte cose non vuol dire che abbia il monopolio. Un monopolio lo si ottiene nel caso che una ditta produca il prodotto A e sia l'unica a farlo/poterlo fare. Non mi pare ci sia solo mediaset nel campo delle TV private per esempio.
        TV, nonche da poco 3 reti RAI)HAHAHAH
        3) Cinema (Medusa distribuzione ed altro
        ancora)Certo come no.
        7) grandi catene di distribuzione (standa,
        ecc...)Certo l'unico supermercato d'Italia vero? E poi ora si chiama Kanguro ;D
        8) Internet (Jumpy e altro ancora)AHHAHA, "besluska monopolizza internet" potrebbe essere il tuo nuovo striscione quando scendi in piazza assieme ad un altro milione di persone pagate per farlo (1).Bye(1) Si, conosco molti che, visto che il viaggio è pagato, si fanno un viaggetto a Roma a gratis con i soldi del sindacato. Pena (dover sventolare una bandiera per qualche ora, il resto della giornata è libera).
        • Anonimo scrive:
          Re: Da destra: w l'open source


          Che uno possegga molte cose non vuol dire
          che abbia il monopolio. Un monopolio lo si
          ottiene nel caso che una ditta produca il
          prodotto A e sia l'unica a farlo/poterlo
          fare. Non mi pare ci sia solo mediaset nel
          campo delle TV private per esempio.Questa è bella e quali sarebbero le altre?il monopolio non è di perse' illegale; sono delle pratiche che abusando di questa posizione impediscono ad altri di poter vendere/lavorare.Magari come Rete4 che occupa abusivamente le frequenze di Italia 7 non so da quanti anni con il benestare del governo.(Berlusca chiude un occhio su una azienda del Berlusca non me lo sarei mai aspettato!)Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Matteo
            Questa è bella e quali sarebbero le altre?LA7 e le molte tv private.
            il monopolio non è di perse' illegale; sono
            delle pratiche che abusando di questa
            posizione impediscono ad altri di poter
            vendere/lavorare.Ecco allora ne deduco che per te mediaset impedisce agli altri di crescere. Mi spiegherai con calma con che modo. Forse facendo una TV migliore? Allora il problema è degli altri. Le possibilità ci sono, non mi risultano pratiche m$-like fatte per impedire la crescita degli altri.
            Magari come Rete4 che occupa abusivamente le
            frequenze di Italia 7 non so da quanti anni
            con il benestare del governo.Non lo so questo.
            (Berlusca chiude un occhio su una azienda
            del Berlusca non me lo sarei mai aspettato!)Certo, dici che lo fa da anni? Bene allora perchè la sx non ha fatto qualcosa visto che era al governo fino a una settimana fa'?Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source


            LA7 e le molte tv private.
            Le TV Nazionali che hanno il permesso di trasmettere su tutto il territorio sono un decina.Sarai daccordo con me con una televisione locale non può certo fare concorrenza ad una nazionale.La7 era un grande progetto affossato dal gruppo Telecom forse per non inimicarsi il governo(lo ammetto pensiero malizioso)

            il monopolio non è di perse' illegale;
            sono

            delle pratiche che abusando di questa

            posizione impediscono ad altri di poter

            vendere/lavorare.

            Ecco allora ne deduco che per te mediaset
            impedisce agli altri di crescere. Mi
            spiegherai con calma con che modo. Forse
            facendo una TV migliore? Allora il problema
            è degli altri. Le possibilità ci sono, non
            mi risultano pratiche m$-like fatte per
            impedire la crescita degli altri.Cosa mi dici se ti dico che Mediaset minaccia di non vendere spazi pubblicitari sulle proprie reti se fai pubblicità anche su altri canali?Magari mancano le prove...ma allora è come in MS!

            Magari come Rete4 che occupa abusivamente
            le

            frequenze di Italia 7 non so da quanti
            anni

            con il benestare del governo.

            Non lo so questo.Male :-)))

            (Berlusca chiude un occhio su una azienda

            del Berlusca non me lo sarei mai
            aspettato!)
            Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Matteo
            Cosa mi dici se ti dico che Mediaset
            minaccia di non vendere spazi pubblicitari
            sulle proprie reti
            se fai pubblicità anche su altri canali?Cosa ti dico? Illazioni! Portami le prove.
            Magari mancano le prove...ma allora è come
            in MS!No, non mi servono prove per vedere come M$ tiene legati gli utenti a loro grazie ai loro formati che di fatto obbligano l'utente a aggiornare office e il loro SO. Non mi servono prove per capire perchè hanno fatto un word viewer gratuito. E non mi servono prove (nel senso che le ho già davanti agli occhi) per vedere quando faccia schifo dal punto di vista della sicurrezza il loro software! :DQui basta ragionare un'po, non ci sono accuse infondate come le presunte minaccie che farebbe mediaset.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            Qui basta ragionare un'po, non ci sono
            accuse infondate come le presunte minaccie
            che farebbe mediaset.
            Sono come san Tommaso ... devo toccare con mano!
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source
            - Scritto da: Matteo
            Cosa mi dici se ti dico che Mediaset
            minaccia di non vendere spazi pubblicitari
            sulle proprie reti
            se fai pubblicità anche su altri canali?Mi stupisce che qualcuno gliela compri, visto che ormai fanno solo squallide fiction che non interessano a nessuno (carabinieri, avvocati, dottori, magistrati, sempre la stessa palta)
          • Anonimo scrive:
            Re: Da destra: w l'open source

            la sx non ha fatto qualcosa visto che
            era al governo fino a una settimana fa'?No, amico...E' un anno che questo sta al governo ed ecco cosa ha fatto o vorra' fare:Depenalizzazione del falso in bilancioRogatorieSoppressione dell'articolo 18Vogliamo parlare di pensioni minime?Dopo un anno saranno state 3-4 persone ad aver ricevuto l'aumento.Parliamo di scuola?Parliamo di sanita'?Ma no... parliamo del buco. Bel modo per mettere le mani avanti...Parliamo del complotto internazionale di magistrati comunisti... parliamo di un paese che non e' piu' rispettato da nessuno... parliamo di ministri come Bossi (renditi conto), come Scajola, Tremonti o Castelli (ricordo bene quella famosa legge tremonti prima della "camminata nel deserto").Ma vi rendete conto che avete messo a governare uno come Bossi? Ma noi meridionali come abbiamo potuto mandare al governo uno alleato con la Lega?Ah... dimenticavo.. le grandi "Opere"... nel water come il contratto firmato nel salotto del "fedeloe" Vespa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da destra: w l'open source
      - Scritto da: destrasinistra
      Ho votato Berlusconie informaticamente parlando non ce ne frega niente... (almeno a me)
      E temo che il monopolio
      Microsoft possa essere dannoso, oltre che
      inutilmente dispendioso.

      Giudico molto positivamente e sostengo le
      mozioni dei comuni di Firenze, Lodi e
      Pescara sull'open source.

      Vorrei che anche alcune amministrazioni di
      dx facessero lo stesso. Magari lo stesso
      governo.tutto normale...
      Alle prossime elezioni voterò la parte
      politica che avrà fatto proposte più serie,
      omogenee e credibili sull'open source.stona... non mi sembra che per decidere la fazione a cui votare basti guardare solo quello che hanno fatto a favore dell'OS... credo che bisogni andare un pò più a fondo... no?e poiNON MISCHIAMO LA POLITICA E L'INFORMATICA!!!secondo me sarebbe una cosa veramente brutta se si creasse l'equazione OpenSource=Sinistra Microsoft=Destrapenso che l'OS non sia un ideologia politica e quindi non devono essere mescolategrazieGreenkey
      • Anonimo scrive:
        destra e monopoli
        un po' di commenti dicevano che uno che vota Berlusconi non dovrebbe essere sensibile ai monopoli.Faccio presente che le seguenti posizioni non sono inconciliabili, anzi sono perfettamente coerenti:- votare Berlusconi- registrare che il conflitto d'interesse c'è- esigere che venga risolto, per davvero e non con un lifting- essere sensibile al problema dei monopoli,anzi contrario ad essi.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: destra e monopoli
          - Scritto da: destrasinistra
          un po' di commenti dicevano che uno che vota
          Berlusconi non dovrebbe essere sensibile ai
          monopoli.

          Faccio presente che le seguenti posizioni
          non sono inconciliabili, anzi sono
          perfettamente coerenti:
          - votare Berlusconi
          - registrare che il conflitto d'interesse c'è
          - esigere che venga risolto, per davvero e
          non con un lifting
          - essere sensibile al problema dei
          monopoli,anzi contrario ad essi.

          saluti
          Concordo. Saranno inconciliabili per i comunisti che vedono Berlusconi come il diavolo, forse.
          • Anonimo scrive:
            Re: destra e monopoli
            - Scritto da: mi
            Concordo. Saranno inconciliabili per i
            comunisti che vedono Berlusconi come il
            diavolo, forse.Comunisti?Il Berlusca vi ha fritto il cervello con la sua televisione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Da destra: w l'open source


        Alle prossime elezioni voterò la parte

        politica che avrà fatto proposte più
        serie,

        omogenee e credibili sull'open source.
        stona... non mi sembra che per decidere la
        fazione a cui votare basti guardare solo
        quello che hanno fatto a favore dell'OS...
        credo che bisogni andare un pò più a
        fondo... no?Si, hai ragione, mi ero fatto trascinare un po' troppo dall'entusiasmo. Diciamo che è una fra le cose da considerare. importante.
        e poi
        NON MISCHIAMO LA POLITICA E L'INFORMATICA!!!
        secondo me sarebbe una cosa veramente brutta
        se si creasse l'equazione
        OpenSource=Sinistra
        Microsoft=Destra
        penso che l'OS non sia un ideologia politica
        e quindi non devono essere mescolatePerò si può chiedere alla parte politica, che hai deciso debba rappresentarti, di fare di più. Quindi ci si può interessare, facendo politica, di questioni concernenti l'informatica.ciao e grazie
  • Anonimo scrive:
    quasi OT: grazie Microsoft!
    finalmente anche l'open source ha trovato il proprio patrigno, una persona fondamentale nella sua evoluzione e nella sua affermazione planetaria.Non sto parlando di Stallman o Torvald o di personaggi simili, bensi' di Bill Gates!Con le sue politiche di licensing (che oltretutto neanche i dipendenti Microsoft sanno spiegare, telefonare per credere...) sta rendendo NAUSEANTE comprare software Microsoft. E non sto parlando della qualita' del software stesso che comunque, a mio parere, e' anche cresciuta (e vorrei vedere...). Sto solo dicendo che per capire quante e quali licenze servono in una rete locale che usa pacchetti come SQL Server o Exchange, servono corsi di mesi (tenuti da personale che non sa di cosa parla...).
    • Anonimo scrive:
      Re: quasi OT: grazie Microsoft!
      - Scritto da: NasdaqSto solo dicendo che per capire
      quante e quali licenze servono in una rete
      locale che usa pacchetti come SQL Server o
      Exchange, servono corsi di mesi (tenuti da
      personale che non sa di cosa parla...).E' evidente che non sai leggere il documento allegato al contratto OLP.Exchange richiede n licenze client dove n è pari al numero delle sessioni connesse in un dato istante. Ne consegue che il numero di licenzenecessarie varia in base al meccanismo di connessione impiegato. Se è solo SMTP/POP3 oppureper tramite del client di Exchange server.Tieni presente che il client di Exchange Server a differenza delle connessioni SMTP/POP3 rimane sempre connesso, anche quando non invia/riceve posta.Per SQL Server è necessaria una licenza client per ogni device (computer o cosa similare) che stabilisce una connessione autenticata con il database server.
      • Anonimo scrive:
        Re: quasi OT: grazie Microsoft!
        - Scritto da: Mario Rossi
        E' evidente che non sai leggere il documento
        allegato al contratto OLP.
        Exchange richiede n licenze client dove n
        è pari al numero delle sessioni connesse in
        un dato istante. Ne consegue che il numero
        di licenze
        necessarie varia in base al meccanismo di
        connessione impiegato. Se è solo SMTP/POP3
        oppure
        per tramite del client di Exchange server.
        Tieni presente che il client di Exchange
        Server a differenza delle connessioni
        SMTP/POP3 rimane sempre connesso, anche
        quando non invia/riceve posta.

        Per SQL Server è necessaria una licenza
        client per ogni device (computer o cosa
        similare) che stabilisce una connessione
        autenticata con il database server.


        Mi fanno schifo solo a leggerle ste cose.Inoltre se fossi Oracle citerei M$ per il nome "SQL server" che è comune e confondibile con il LORO prodotto.Bastonate a M$, bastonate finchè BG non decide di ritirarsi in Tibet in meditazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: quasi OT: grazie Microsoft!
      - Scritto da: Nasdaq
      finalmente anche l'open source ha trovato il
      proprio patrigno, una persona fondamentale
      nella sua evoluzione e nella sua
      affermazione planetaria.
      Non sto parlando di Stallman o Torvald o di
      personaggi simili, bensi' di Bill Gates!Anche questo può essere.Possibile che abbia deciso di suicidare Microsoft con le sue ultime prese di posizione in fatto di prezzi delle sue licenze e delle sue licenze capestro stesse.Comunque, LINUX ormai è una realtà con la quale dovrà sempre più fare i conti e non potrà che essere un bene per lo sviluppo reale dei SO/SW OPEN SOURCE e, ovviamente, dei consumatori che grazie all' OPEN SOURCE vedranno crescere la qualità dei programmi, diminuire la spesa per SO/SW, e acquistare realmente i prodotti SO/SW che decideranno di installare sui propri pc.
      Con le sue politiche di licensing (che
      oltretutto neanche i dipendenti Microsoft
      sanno spiegare, telefonare per credere...)
      sta rendendo NAUSEANTE comprare software
      Microsoft. E non sto parlando della qualita'
      del software stesso che comunque, a mio
      parere, e' anche cresciuta (e vorrei
      vedere...). Sto solo dicendo che per capire
      quante e quali licenze servono in una rete
      locale che usa pacchetti come SQL Server o
      Exchange, servono corsi di mesi (tenuti da
      personale che non sa di cosa parla...).
  • Anonimo scrive:
    MA DAVVERO? l' ITALIA E LA PA SI SVEGLIANO?
    Quasi quasi comincio a ricredermi sugli Italioti.Cominciano davvero a diminuire le Aziende, le Persone, e le Pubbiliche Amministrazioni Italiane a prendere seriamente in considerazione SO/SW OPEN SOUCE perchè non più disposti a farsi dragare le saccocce da licenze capestro proprietarie e liberarsi finalmente dai vincoli restrittivi dei SO/SW proprietari?Davvero cominciano a credere nella maggior sicurezza intrinseca nei SO/SW OPEN SOURCE?A sentire queste notizie che si susseguono nelle Pubbliche Amministrazioni parrebbe proprio di sì, e se così fosse veramente ci sarebbe di che gioirne sia per la maturità raggiunta dagli utilizzatori, sia per i forti risparmi economici che si prospetteranno.Se son rose fioriranno, staremo a vedere se non interverranno ingiustificati fattori a bloccare questa ventata di pulizia nell' ambito dei SO/SW.Utilizzare SO/SW OPEN SOURCE, significherà anche far nascere nuove attività in libera concorrenza tra loro a beneficio della stessa economia delle nuove Aziende che nasceranno su nuove e chiare basi di concorrenza ed a beneficio anche dei consumatori.Infine perchè prima d'ora nella PA Italiane non sono mai stati presi in considerazione acquisti di SO/SW OPEN SOURCE che tra i tanti altri vantaggi avrebbero consentito un forte risparmio di spesa e di denaro pubblico?Perchè Banche e Pubbliche Amministrazioni invitavano solo e unicamente presentandolo come l'oracolo il DAGASACCOCCE DI REDMOND?Come mai Professori Universitari che avrebbero dovuto sapere e conoscere perlomeno anche superficialmente l' esistenza di SO/SW OPEN SOURCE non ne hanno mai parlato; solamente ora qualcuno comincia a svegliarsi?
    • Anonimo scrive:
      Re: MA DAVVERO? l' ITALIA E LA PA SI SVEGLIANO?

      esistenza di SO/SW OPEN SOURCE non ne hanno
      mai parlato; solamente ora qualcuno comincia
      a svegliarsi?Perchè e' diventato di moda?Sappiamo che i politici fingono di tenere in considerazione tutte le proposte anche se in realtà non gli e ne frega nulla!
      • Anonimo scrive:
        Re: MA DAVVERO? l' ITALIA E LA PA SI SVEGLIANO?
        - Scritto da: Marco


        esistenza di SO/SW OPEN SOURCE non ne
        hanno

        mai parlato; solamente ora qualcuno
        comincia

        a svegliarsi?

        Perchè e' diventato di moda?

        Sappiamo che i politici fingono di tenere in
        considerazione tutte le proposte anche se in
        realtà non gli e ne frega nulla!Vero. Può essere.Staremo a vedere.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA DAVVERO? l' ITALIA E LA PA SI SVEGLIANO?
      Pensa, ho un amico ke frequenta l'uneversità e il prof. ke doveva sostenere un corso di informatica ha esordito dicendo in soldoni: "ragazzi non esiste solo Windows, però vi insegnerò quello x' è il + usato". Vedo un povero prof. senza il coraggio di cambiare le cose... Invece qualcosa forse sta cambiando! (Spero di nn essere troppo ingenuo).
      • Anonimo scrive:
        Re: MA DAVVERO? l' ITALIA E LA PA SI SVEGLIANO?
        - Scritto da: Bricke
        Pensa, ho un amico ke frequenta l'uneversità
        e il prof. ke doveva sostenere un corso di
        informatica ha esordito dicendo in soldoni:
        "ragazzi non esiste solo Windows, però vi
        insegnerò quello x' è il + usato". Vedo un
        povero prof. senza il coraggio di cambiare
        le cose... Invece qualcosa forse sta
        cambiando! (Spero di nn essere troppo
        ingenuo).E secondo te il prof. avrebbe dovuto dire: "ragazzi non esiste solo Linux, però vi
        insegnerò quello x' è il meno usato". :-))
  • Anonimo scrive:
    Re: Le altre proposte mi sembravano migliori
    - Scritto da: valhalla........
    e poi non capisco come possa essere anti
    globalizzazione l'utilizzo di qualcosa che
    e' realizzato da persone provenienti da
    tutto il mondo :)Già....Questo è quello che succede quando si mescola la politica all'informatica (e non solo...).E questo è un pessimo segno....

    comunque e' un ottimo segno! Speriamo..
  • Anonimo scrive:
    Come al solito...

    esigenze di sicurezza e quindi esclusivo impiego
    di software libero o almeno open source per i
    computers destinati ad utilizzare e
    immagazzinare dati riservati, protetti dalla
    legge sulla privacy o comunque di valore per
    l'amministrazione e/o per i cittadini;Questo vuol dire che i DB dello stato italiano dovranno essere gestiti da MYSQL su Linux?Come al solito in Italia (ed i politici in special modo) sentenziano senza avere una specifica conoscenza dell'argomento!Esiste un comune medio grande che ha preparato una previsione dei costi di migrazione e di mantenimento in modo di confrontare e verificare il reale risparmio?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito...
      La parte più importante resta, sempre e comunque, l'utilizzo di formati aperti, in grado di garantire una reale indipendenza dei dati da qualsiasi software proprietario.Perlomeno cerchiamo di far ripartire una competizione reale nel mercato del software, ci abbiamo messo anni per toglierci dalle p@l1e il monopolio della Telecom, adesso vogliamo stare ai piedi di Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito...

      Questo vuol dire che i DB dello stato
      italiano dovranno essere gestiti da MYSQL su
      Linux?Anche Interbase e' opensource.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come al solito...
        - Scritto da: eschi


        Questo vuol dire che i DB dello stato

        italiano dovranno essere gestiti da MYSQL
        su

        Linux?


        Anche Interbase e' opensource.Anche PostgesSQL è OS non è questo il punto; il punto è che secondo questa proposta è giusto privilegiare il software OS anche se inferiore, solo per il fatto che è OS.Ad oggi i db come Oracle e DB2 sono anni avanti ai concorrenti OS non vedo perche' devono essere sostituiti solo perche' il codice non è open
        • Anonimo scrive:
          Re: Come al solito...
          - Scritto da: Ago75


          - Scritto da: eschi




          Questo vuol dire che i DB dello stato


          italiano dovranno essere gestiti da
          MYSQL

          su


          Linux?





          Anche Interbase e' opensource.

          Anche PostgesSQL è OS non è questo il punto;
          il punto è che secondo questa proposta è
          giusto privilegiare il software OS anche se
          inferiore, solo per il fatto che è OS.
          Ad oggi i db come Oracle e DB2 sono anni
          avanti ai concorrenti OS non vedo perche'
          devono essere sostituiti solo perche' il
          codice non è open
          Correggimi se sbaglio, sono anche i due dbms più cari che esistano.Bisogna vedere cosa si intende per privilegiare. Da come ho interpretato io la cosa (e magari sbaglio) vuol dire che prima di Db2 bisogna prendere in considerazione Interbase. Se poi non è sufficiente o per qualche motivo non va bene, allora possiamo usare Db2.Certo che un SqlServer su Windows può essere tranquillamente sostituito con un MySQL su Bsd, e in questi casi la mozione fa solo bene.Non sei d'accordo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: Federico

            Certo che un SqlServer su Windows può essere
            tranquillamente sostituito con un MySQL su
            Bsd, e in questi casi la mozione fa solo
            bene.DIpende per cosa: Mysql per un analitico va bene, per un DB leggero va bene, ma per un transazionale pesante, AFAIK non e' il massimo della vita, anzi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: SiN


            - Scritto da: Federico



            Certo che un SqlServer su Windows può
            essere

            tranquillamente sostituito con un MySQL su

            Bsd, e in questi casi la mozione fa solo

            bene.


            DIpende per cosa: Mysql per un analitico va
            bene, per un DB leggero va bene, ma per un
            transazionale pesante, AFAIK non e' il
            massimo della vita, anzi!Sono d'accordo, ma aggiungo che MySQL non è poi COSI' limitato. E' in parte un luogo comune. Mi sembra che con InnoDB gestisca molto bene le transazioni. Il fatto di non poter creare chiavi esterne non lo rende meno prestante degli altri dbms.Ma poi MySQL era un esempio. Interbase è un ottimo dbms open source.E a proposito, mi viene in mente una cosa. Come saprete, inizialmente Interbase NON era open source. Era usato da gente illustrissima come la Nasa. Quando lo hanno reso open source, è stata presto scoperta una backdoor creata di proposito. Chi la conosceva poteva scorrazzare su qualsiasi db Interbase con i privilegi Root.Lo Stato non può correre rischi del genere, non vi pare????
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: Federico
            E a proposito, mi viene in mente una cosa.
            Come saprete, inizialmente Interbase NON era
            open source. Era usato da gente
            illustrissima come la Nasa. Quando lo hanno
            reso open source, è stata presto scoperta
            una backdoor creata di proposito. Chi la
            conosceva poteva scorrazzare su qualsiasi db
            Interbase con i privilegi Root.

            Lo Stato non può correre rischi del genere,
            non vi pare????In via teorica potrebbe correre gli stessi rischi usando software proprietario, solo che non ci sarebbe la possibilità di controllare e per correggere il bug ci vorrebbero settimane...Con un DB OS, invece, una backdoor verrebbe scoperta dalla comunità, e corretta in poco tempo.Per fare un esempio basta guardare la situazione win/linux oppure IIS/apache...Lorenzo
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...

            Correggimi se sbaglio, sono anche i due dbms
            più cari che esistano.La qualità, come in altri campi si paga!
            Bisogna vedere cosa si intende per
            privilegiare. Da come ho interpretato io la
            cosa (e magari sbaglio) vuol dire che prima
            di Db2 bisogna prendere in considerazione
            Interbase. Se poi non è sufficiente o per
            qualche motivo non va bene, allora possiamo
            usare Db2.Riporto la frase della mozione"esigenze di sicurezza e quindi esclusivo impiego di software libero"da cui deduco che la parola esclusivo tagli fuori i prodotti non OS
            Certo che un SqlServer su Windows può essere
            tranquillamente sostituito con un MySQL su
            Bsd, e in questi casi la mozione fa solo
            bene.
            Non sei d'accordo?Non penso che MYSQL sia all'altezza di SQLSErver in generale... ha dei punti a favore ma nel complesso mi sembra inferiore!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: Ago75


            Correggimi se sbaglio, sono anche i due
            dbms

            più cari che esistano.

            La qualità, come in altri campi si paga!Ovvio. Ma sarebbe anche il caso di vedere come vengono impiegati i suddetti... diciamo che non e' normale usare una mercedes come auto del fattorino

            Bisogna vedere cosa si intende per

            privilegiare. Da come ho interpretato io
            la

            cosa (e magari sbaglio) vuol dire che
            prima

            di Db2 bisogna prendere in considerazione

            Interbase. Se poi non è sufficiente o per

            qualche motivo non va bene, allora
            possiamo

            usare Db2.

            Riporto la frase della mozione

            "esigenze di sicurezza e quindi esclusivo
            impiego di software libero"

            da cui deduco che la parola esclusivo tagli
            fuori i prodotti non OSbene... qualcuno emendi la frase con "preferibilmente salvo opportune motivazioni"

            Certo che un SqlServer su Windows può
            essere

            tranquillamente sostituito con un MySQL su

            Bsd, e in questi casi la mozione fa solo

            bene.

            Non sei d'accordo?

            Non penso che MYSQL sia all'altezza di
            SQLSErver in generale... ha dei punti a
            favore ma nel complesso mi sembra inferiore!Boh, se non va bene MySQL considerare anche Interbase, PostgreSQL e cosi' via... se ancora "non ci siamo" trarre le opportune conclusioni
        • Anonimo scrive:
          Re: Come al solito...
          - Scritto da: Ago75
          Anche PostgesSQL è OS non è questo il punto;
          il punto è che secondo questa proposta è
          giusto privilegiare il software OS anche se
          inferiore, solo per il fatto che è OS.Apri gli occhi su Echelon e sul perchè la economia USA va tanto bene. Io software di un _nemico_ *commerciale* (nb: COMMERCIALE non politico) non lo voglio nella PA e vorrei che anche le aziende lo evitassero, per il LORO interesse.
          Ad oggi i db come Oracle e DB2 sono anni
          avanti ai concorrenti OS non vedo perche'
          devono essere sostituiti solo perche' il
          codice non è open
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            Finalmente qualcuno che ha capito!!!Il fatto di dare la precedenza al SO/SW non vuol dire chiudere la strada ai programmi proprietari.Questi ultimi verrebbero scelti la dove gli open source non fossero in grado di soddisfare le richieste degli utenti. Questo potrebbe essere il caso di oracle che come db è il migliore la mondo; ma per quel che riguarda i software utilizzati in ufficio quali MS-office e simili possono essere tranquillamente sostituiti da altri software, magari meno intuitivi ma ugualmente funzionali.Lo stesso windows può essere tranquillamente sostituito da linux che negli ultimi tempi ha fatto passi da gigante per diventare più user friend.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: marck
            Finalmente qualcuno che ha capito!!!
            Il fatto di dare la precedenza al SO/SW non
            vuol dire chiudere la strada ai programmi
            proprietari.La proposta fatta al comune di Pescara dice proprio così!
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: marck
            Finalmente qualcuno che ha capito!!!
            Il fatto di dare la precedenza al SO/SW non
            vuol dire chiudere la strada ai programmi
            proprietari.
            Questi ultimi verrebbero scelti la dove gli
            open source non fossero in grado di
            soddisfare le richieste degli utenti. Questo
            potrebbe essere il caso di oracle che come
            db è il migliore la mondo; ma per quel che
            riguarda i software utilizzati in ufficio
            quali MS-office e simili possono essere
            tranquillamente sostituiti da altri
            software, magari meno intuitivi ma
            ugualmente funzionali.
            Lo stesso windows può essere tranquillamente
            sostituito da linux che negli ultimi tempi
            ha fatto passi da gigante per diventare più
            user friend.Io sono del parere che ormai il software open source può sostituire il software proprietario in quasi tutti i campi, anzi a volte lo supera (Windows è inferiore a tutti i sistemi open source).Però è vero che, a volte, sarebbe preferibile un software proprietario (Oracle, Db2). In questi casi? Io ho detto quello che hai detto tu qualche messaggio fa, ma mi hanno fatto notare che la mozione parla ESPLICITAMENTE di uso ESCLUSIVO di software open source... la parola "esclusivo" da una parte la capisco (ideologicamente, non è accettabile una soluzione proprietaria per un servizio pubblico), ma dal lato pratico può essere un po' restrittivo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Come al solito...
            - Scritto da: Federico
            "esclusivo" da una parte la capisco
            (ideologicamente, non è accettabile unaSe cominciamo ad andare dietro alle "ideologie" di certa gente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito...

      Questo vuol dire che i DB dello stato
      italiano dovranno essere gestiti da MYSQL su
      Linux?No.
      Come al solito in Italia (ed i politici in
      special modo) sentenziano senza avere una
      specifica conoscenza dell'argomento!Ed è giusto così: i politici devono indirizzare, poi sono i tecnici che devono approfondire, rispondere e agire.
      Esiste un comune medio grande che ha
      preparato una previsione dei costi di
      migrazione e di mantenimento in modo di
      confrontare e verificare il reale risparmio?Il punto B della mozione va proprio in questa direzione.
  • Anonimo scrive:
    Sincere condoglianze
    Le mie più sincere condoglianze a Darth Vader. Questi comunisti senzadio che usano robaccia open source stanno inquinando l'impero di Microsoft. Vogliamo mettere un programma qualsiasi come KDE, contro il gusto di scaricare una patch al giorno da un server che peraltro non funziona??? Ogni volta è un'avventura. O il gusto di sapere che ogni volta che ascolti un cd audio i tuoi dati viaggiano in giro per il mondo??? Con Bsd, con Linux, con i vari Unix queste cose non accadranno più. Ecco perchè ho deciso di scrivere una mozione in cui chiedo l'esilio a Cuba per chi distribuisce i sorgenti dei proprio programmi. Boia chi molla!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sincere condoglianze
      Ma va a cagare....
    • Anonimo scrive:
      Re: Sincere condoglianze
      - Scritto da: Federico
      Le mie più sincere condoglianze a Darth
      Vader. Questi comunisti senzadio che usano
      robaccia open source stanno inquinando
      l'impero di Microsoft. Vogliamo mettere un
      programma qualsiasi come KDE, contro il
      gusto di scaricare una patch al giorno da un
      server che peraltro non funziona??? Ogni
      volta è un'avventura. O il gusto di sapere
      che ogni volta che ascolti un cd audio i
      tuoi dati viaggiano in giro per il mondo???
      Con Bsd, con Linux, con i vari Unix queste
      cose non accadranno più. Ecco perchè ho
      deciso di scrivere una mozione in cui chiedo
      l'esilio a Cuba per chi distribuisce i
      sorgenti dei proprio programmi. Boia chi
      molla! E visto che ora viviamo in un periodo di "correnti trasversali" e di costanti e mutevoli "rinnovi politici", non ti dimenticare anche:Fesso chi Tira!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sincere condoglianze
      perchè deve sempre esserci lo sfigato di turno che posta robe come questa? amo tanto linux... ma a volte odio i suoi utenti.
Chiudi i commenti