Android TV, così migliorerà la picture-in-picture

Android TV, così migliorerà la picture-in-picture

Il lavoro di Google sulla piattaforma Android TV non si ferma: con un prossimo aggiornamento migliorerà la modalità picture-in-picture.
Il lavoro di Google sulla piattaforma Android TV non si ferma: con un prossimo aggiornamento migliorerà la modalità picture-in-picture.

Da una delle tante sessioni organizzate da Google in occasione dell’evento I/O 2022 arriva la notizia di un prossimo aggiornamento destinato alla piattaforma Android TV. Interesserà tra le altre cose la modalità picture-in-picture, utile per non interrompere la riproduzione in corso pur navigando nei menu o nelle schermate del sistema operativo.

Picture-in-picture: novità in arrivo per Android TV

Tra le novità già messe in cantiere da bigG trova posto anche quella che permetterà di sfruttare la tecnologia PiP per mostrare le videochiamate di gruppo. Per poterne usufruire sarà ovviamente necessario disporre di uno schermo con webcam integrata (o collegata). Inoltre, il software si occuperà di ridimensionare e di riposizionare automaticamente il riquadro con il contenuto multimediale nell’area a disposizione, così da non sovrapporsi per errore agli elementi più importanti delle altre app in esecuzione.

Grazie al rilascio della beta 2 di Android 13 per le TV avvenuta questa settimana, gli sviluppatori sono già in grado di mettere mano ad altre caratteristiche inedite, elencate sulle pagine del sito ufficiale. Tra queste citiamo un miglioramento alla AudioManager API e alla Keyboard Layouts API, legate rispettivamente al comparto audio e alle periferiche di input utilizzate per digitare i testi.

Dalle informazioni trapelate il mese scorso siamo inoltre venuti a conoscenza di un’attenzione particolare risposta da Google sul fronte del risparmio energetico. Porterà all’implementazione di una feature dedicata allo standby, così da ridurre i consumi. La sostenibilità (e la riduzione dei costi in bolletta) passa anche da questo.

È possibile trovare Android TV preinstallato su set-top box come quelli NVIDIA o Nokia oppure su televisori di brand come Xiaomi o Hisense. Scegliendo un prodotto di questo tipo ci si garantisce la possibilità di accedere alle applicazioni di tutte le piattaforme di streaming più celebri (da Netflix a Prime Video, da Spotify a YouTube Music) in modo semplice e veloce.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Engadget
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 mag 2022
Link copiato negli appunti