Android, uno smartphone solo al comando

Nuovi dati del circuito Millennial Media danno al primo posto il SO di Google sia per le impression che per la spesa in advertising mobile. iPhone resiste come primo dispositivo

Roma – Secondo la rete di advertising Millennial Media, il sistema operativo mobile di Google sarebbe il primo OS per impression pubblicitarie.

Per quanto riguarda la spesa in advertising sul circuito stesso , il sorpasso di Android su iOS vi era già stato lo scorso settembre: il SO di Google ora legittima il primo posto arrivando a rappresentare il 55 per cento della spesa in advertising effettuata nel settore mobile tramite il network, contro il 39 per cento di Apple.

Secondo il penultimo studio Millennial (che dice di avere a disposizione il maggior numero di dati di qualsiasi società terza di advertising mobile), tuttavia, il dato sulle impression della piccola società di advertising vedeva il sistema operativo iOS utilizzato nel 46 per cento dei casi contro il 29 di Android. A spiegare la differenza tra i due dati apparentemente contraddittori la scelta del circuito pubblicitario di calcolare i numeri di iPad e iPod solo nelle impression , considerando nella spesa in advertising solo il settore smartphone.

Questa situazione è stata ribaltata nel mese di dicembre (dopo il pareggio segnato a novembre, con entrambe con il 38 percento): Android rappresenta ora il 46 per cento delle impression e iOS il 32.

Secondo i dati Millennial Apple mantiene la leadership per quando riguarda dispositivi utilizzati, con iPhone, iPod Touch e iPad rispettivamente al primo, terzo posto e ottavo posto (quest’ultimo con una crescita di richiesta del 280 per cento). Al secondo posto c’è BlackBerry Curve e al quarto il primo dispositivo Android: HTC Nexus One.

Android sembra comunque in recupero: secondo dati Nielsen , il SO di Google ha superato iOS crescendo del 6 per cento nella percentuale di nuovi smartphone venduti (cioè quelli comprati negli ultimi 6 mesi), mentre la percentuale attirata da Apple è rimasta sostanzialmente stabile e quella di BlackBerry è diminuita.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti