ANPR: online il nuovo sito per scaricare i certificati

ANPR: online il nuovo sito per scaricare i certificati

Online il nuovo portale dell'Anagrafe Digitale che permette ai cittadini di consultare i dati, chiedere la modifica e scaricare 14 tipi di certificati.
Online il nuovo portale dell'Anagrafe Digitale che permette ai cittadini di consultare i dati, chiedere la modifica e scaricare 14 tipi di certificati.

Dipartimento per la trasformazione digitale ha annunciato la disponibilità del nuovo sito dell’ANPR (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente). Grazie al lavoro di Sogei sono stati apportati diversi miglioramenti, per semplificare la ricerca di informazioni e l’accesso ai cittadini. Dall’inizio del mese sono stati aggiunti anche i dati elettorali. Per scaricare un certificato occorrono SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Anagrafe Digitale: online il nuovo portale

Il sito originario era stato attivato ad aprile 2021, ma solo dal 15 novembre 2021 è possibile scaricare un totale pari a 14 tipi di certificati. Dal mese di aprile è inoltre disponibile il cambio di residenza. L’ultima novità è recente.

A partire dal 1 dicembre, i Comuni possono inviare e aggiornare i dati elettorali dei propri cittadini. Una volta che avranno completato l’inserimento delle informazioni, i cittadini potranno consultare la propria posizione elettorale, richiedere eventuali modifiche e scaricare il certificato relativo al godimento dei diritti politici, che si aggiungerà agli altri 14. Di seguito l’elenco completo.

  • nascita;
  • matrimonio;
  • cittadinanza;
  • esistenza in vita;
  • residenza;
  • residenza AIRE;
  • residenza in convivenza;
  • stato civile;
  • stato di famiglia;
  • stato di famiglia AIRE;
  • stato di famiglia con rapporti di parentela;
  • stato libero;
  • unione civile;
  • contratto di convivenza.

I certificati sono validi e utilizzabili solo nei rapporti tra privati, in quanto nei rapporti con la Pubblica Amministrazione è sufficiente un’autocertificazione. Fino al 31 dicembre 2022, l’emissione del certificato in bollo è esente dal pagamento di tale imposta.

Il nuovo portale ANPR offre, infine, un sistema di ricerca dinamica, la lista delle domande frequenti (FAQ), i dati statistici, una raccolta di feedback e un’area tecnica.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 dic 2022
Link copiato negli appunti