Anagrafe Digitale: da oggi addio a file e marche da bollo

Anagrafe Digitale: da oggi addio a file e marche da bollo

Da oggi gli italiani possono scaricare certificati anagrafici online, gratis ed in pochi secondi, sfruttando SPID e ANPR: un grosso passo per il Paese.
Da oggi gli italiani possono scaricare certificati anagrafici online, gratis ed in pochi secondi, sfruttando SPID e ANPR: un grosso passo per il Paese.

Quante volte ti sei dovuto recare all’Anagrafe per ottenere un qualche tipo di certificato che ti avrebbe consentito di espletare una qualche tipo di pratica per arrivare ad un qualche tipo di obiettivo? Questi ricordi sono ineludibilmente legati ad un freddo ufficio municipale, a lente code all’ingresso, ad un pezzo di carta da ritirare ed una marca da bollo da pagare. Nessuno di questi ricordi è particolarmente positivo, ma fortunatamente tutto ciò resta da oggi un mero ricordo: nasce oggi nella forma e nella sostanza, incarnandosi nella percezione collettiva in modo ben più concreto di quanto non fosse accaduto fino ad oggi, l’Anagrafe Digitale della Popolazione Residente.

L’ANPR è nata da tempo e poco alla volta è stata popolata, ma solo da oggi i cittadini potranno accedere (facilmente e gratuitamente) ai suoi contenuti. Ogni cittadino, infatti, da oggi potrà scaricare i certificati di cui ha bisogno, ottenendo così con massima rapidità documentazione che in precedenza richiedeva tempo (per recarsi allo sportello) e denaro (per le marche da bollo). Tutto gratis, tutto subito, tutto facile.

Anagrafe digitale: certificati subito e gratis

Quel che potrebbe sembrare un miraggio è invece il frutto di un lungo lavoro di cesellatura attorno ad un progetto di transizione digitale ben più ampio e ambizioso: il passo odierno è un passo decisivo, perché farà comprendere a sempre più persone che il digitale non è un ostacolo da affrontare, ma un grande acceleratore da premere. Un passo che coinvolge tutti e che il Quirinale ha voluto immediatamente rendere mainstream che una nota video che ritrae il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, mentre scarica il primo certificato con il nuovo sistema. La nota è stata quindi ripresa da giornali e telegiornali, così che potesse arrivare con forza anzitutto a chi si affida a questi canali per la propria informazione:

Un’immagine che in sé ha ancora un difetto: quel foglio di carta che esce dalla stampante rende palese e concreto il vantaggio di un servizio di Anagrafe Digitale, ma riporta sulla carta quel che in molte occasioni potrebbe tranquillamente restare in bit.

Il progetto Anpr è un progetto del ministero dell’Interno la cui realizzazione è affidata a Sogei, partner tecnologico dell’amministrazione economico-finanziaria, che ha curato anche lo sviluppo del nuovo portale. Il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri è titolare del coordinamento tecnico-operativo dell’iniziativa.

ANPR

ANPR

I certificati

I certificati che si possono scaricare sono i seguenti:

  • anagrafico di nascita
  • anagrafico di matrimonio
  • di Cittadinanza
  • di Esistenza in vita
  • di Residenza
  • di Residenza AIRE
  • di Stato civile
  • di Stato di famiglia
  • di Stato di famiglia e di stato civile
  • di Residenza in convivenza
  • di Stato di famiglia AIRE
  • di Stato di famiglia con rapporti di parentela
  • di Stato Libero
  • Anagrafico di Unione Civile
  • di Contratto di Convivenza

Il download è possibile dal sito https://www.anpr.interno.it/ e per accedervi è necessario fornire la propria identità digitale (SPID, CIE o CNS). Subito e gratis grazie al digitale, quel digitale troppo spesso vituperato nel nostro Paese e violentato da visioni preconcette che lo hanno tenuto ai margini per troppo tempo. Oggi la transizione può essere al centro dell’evoluzione del sistema Italia ed i margini di miglioramento fotografati dall’indice DESI 2021 la dicono lunga in merito.

Fatto il servizio, ora tocca agli italiani approfittarne.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 nov 2021
Link copiato negli appunti