App Android in Windows 11: funzionamento e bug

App Android in Windows 11: funzionamento e bug

Ecco come funziona il Windows Subsystem for Android 11 che permette di installare le app Android su Windows 11 tramite Amazon Appstore.
Ecco come funziona il Windows Subsystem for Android 11 che permette di installare le app Android su Windows 11 tramite Amazon Appstore.
Guarda 22 foto Guarda 22 foto

Da ieri è possibile installare le app Android su Windows 11, grazie alla tecnologia Windows Subsystem for Android che permette di accedere allo store di Amazon. Tale possibilità è al momento riservata agli iscritti al programma Windows Insider, dato che si tratta di una versione preliminare con diversi bug, come verificato da alcuni siti.

App Android su Windows 11 con Amazon Appstore

Per installare le app Android devono essere soddisfatti determinati requisiti: build 22000.xxx di Windows 11, iscrizione al canale Beta di Windows Insider, area geografica Stati Uniti, virtualizzazione attivata nel BIOS/UEFI, versione 22110.1402.6.0 o successiva del Microsoft Store e account Amazon USA. Il primo passo è scaricare Amazon Appstore da questo link.

Durante il download verrà installato in background il Windows Subsystem for Android 11 (che viene eseguito in una macchina virtuale Hyper-V). Lo stesso accade se l'utente cerca e installa un'app Android. L'attuale versione è 1.7.32815.0. Gli aggiornamenti verranno distribuiti automaticamente tramite Microsoft Store. Grazie alla tecnologia Bridge, sviluppata in collaborazione con Intel, è possibile installare le app “ARM-only” anche su computer con processori AMD e Intel.

Al termine dell'installazione, le impostazioni per il Windows Subsystem for Android e Amazon Appstore appariranno nel menu Start e nell'elenco delle applicazioni. Stesso discorso per le app Android installate (che vengono aperte in finestre ridimensionabili, come quelle native per Windows). Al momento sono solo 50, ma altre arriveranno in seguito.

Amazon Appstore ha un numero di app decisamente inferiore a quelle presenti sul Google Play Store (circa 600.000 contro 3 milioni), ma prima o poi qualcuno troverà il modo di sfruttare il sideloading. Essendo una versione preliminare ci sono ovviamente diversi bug, soprattutto in termini di prestazioni e qualità grafica. Altri problemi segnalati da Microsoft riguardano l'uso della fotocamera e la rete LTE sui dispositivi ARM64.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 10 2021
Link copiato negli appunti