App, un mercato da 111 miliardi di dollari

App, un mercato da 111 miliardi di dollari

Il mercato delle app è arrivato a superare i 100 miliardi di dollari a livello globale, con una crescita del 30% sia su App Store che su Google Play.
Il mercato delle app è arrivato a superare i 100 miliardi di dollari a livello globale, con una crescita del 30% sia su App Store che su Google Play.

Chi se lo ricorda il giorno in cui nacque l’iPhone? Era quello l’inizio di una rivoluzione che, passando per la nascita dell’App Store e di tutto quel che ne è conseguito, vale oggi oltre 100 miliardi di dollari a livello globale. Il 2020 ha segnato infatti un nuovo record assoluto per il settore delle app, passato dai 72,3 miliardi del 2019 ai 111 miliardi del 2020 con una crescita di oltre il 30% in un solo anno.

Le app valgono 111 miliardi di dollari

I dati SensorTower descrivono una crescita del tutto trasversale tra i due principali store: sia App Store che Google Play sono cresciuti del 30%, il che evidenzia come la crescita non sia stata dettata da exploit legati ad una singola realtà, ma più strettamente al cambiamento di abitudini degli utenti in questa annata di isolamento, di ore passate su un display, di necessità mutate e di nuove abitudini. Il 65% degli introiti proviene dal mondo Apple, così come il 35% residuo è appannaggio del mondo Android (sebbene le quote di mercato degli smartphone siano speculari, il che rende gli iPhone sempre meglio monetizzabili rispetto ai corrispettivi smartphone Android). Per Apple è questo un comparto altamente remunerativo, con basi solide grazie

L’app con i maggiori introiti su Google Play è Google One, seguita da Disney+ e Tinder. Su App Store domina TikTok, seguito da YouTube e Tinder. Tik Tok risulta essere l’app più scaricata in assoluto del 2020, seguita da WhatsApp, Zoom, Facebook, Instagram, Messenger e Snapchat. I social network, insomma, dominano la classifica generale con innesti legati a smart working e remote learning quali Zoom e Google Meet: tutto perfettamente in linea con quel che è stato il 2020 e con quel che sarà, tutto sommato, l’inizio di questo 2021.

Va ricordato come Apple abbia modificato proprio in queste settimane le trattenute che riserva alle app, ampliando la base potenziale degli sviluppatori impegnati in questo tipo di opportunità, ma senza intaccare in modo particolare quanti hanno introiti di alto calibro come le app che popolano la classifica SensorTower. L’obiettivo di Cupertino è trovare nuove galline dalle uova d’oro, attirando nuove aziende e nuove idee sul proprio store per generare nuove opportunità di introito.

Fonte: SensorTower
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 01 2021
Link copiato negli appunti