Apple aggiorna XServe, lancia server RAID

La Mela avanza impavida nel mercato dei server e svela nuovi modelli aggiornati dei sistemi rack XServe e un nuovo sistema RAID in grado di offrire fino a 2,5 terabyte di capacità


Cupertino (USA) – Grazie al suo giovane sistema operativo con cuore Unix, lo scorso anno Apple ha potuto muovere i suoi primi – e neppure troppo timidi – passi sul mercato dei server con XServe, un sistema rack su cui gira una speciale versione server di Mac OS X.

Introdotta sul mercato lo scorso giugno , la famiglia di server XServe si arricchisce ora di macchine aggiornate mono e bi-processore con fattore di forma 1U (una U è pari a 45 mm di altezza) che adottano processori Power PC G4 a 1,33 GHz, una cache L3 da 2 MB, memoria DDR SDRAM PC27000 a 333 MHz e un bus di sistema a 167 MHz. La connettività è affidata a due porte Gigabit Ethernet e due interfacce FireWire 800.

Con l’occasione Apple ha anche tagliato i prezzi delle versioni a singolo e doppio processore di circa 200$: i prezzi comunicati in USA sono rispettivamente di 2.799$ e 3.799$.

Dopo aver dimostrato di essere in grado di domare una bestiaccia come Unix, rendendola docile e mansueta al servizio degli utenti desktop, Apple sembra ora pronta a sfruttare tutte le potenzialità di Mac OS X per uscire dal proprio territorio e spingersi a caccia su di un mercato, quello dei server rack, dove gli orpelli e la livrea di Aqua non contano nulla. Per Mac OS X, o meglio, per la parte BSD che si cela in questo OS, sarà un ritorno alle origini.

Apple propone XServe come alternativa ai server Linux e Windows in campi quali quello dell’archiviazione file, stampa, video streaming, database, Web, e-mail e calcolo scientifico.

Annunciato verso la fine dello scorso anno, fa poi finalmente capolino sul mercato l’XServe RAID , un sistema RAID 3U con una capacità totale di archiviazione pari a 2,5 terabyte ed una velocità di trasferimento dati 400 Mbit/s. Il box integra 14 canali ATA/100, fino a 1 GB di cache sul controller e due porte Fibre Channel da 2 Gbit/s. Il prezzo dell’unità entry-level, dotata di due interfacce ottiche e quattro moduli da 180 GB, è di 6.000$.

Apple, che con questo prodotto corteggia il settore dell’archiviazione audio e video, sostiene che il costo per gigabyte del suo nuovo sistema RAID è il più basso sul mercato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Symbian/Opera domina il mercato embedded
    Set Top Box, Palmari, Cellulari.. il binomio Symbian (Epoc32) Opera e' ormai inarrestabile semplicemente perche' non esiste nulla di meglio al mondo.In questo mercato, a differenza di quello desktop, sono le prestazioni a far da padroni e non lo sterile e inutile marketing, sara' per questo che m$ trova da anni le porte chiuse e il penoso tentativo di produzione di un cellulare microsoft e' fallito miseramente e ha fatto ridere il mondo. A tempo perso provate a programmare symbianOS, vi divertirete in c++ e anche in Java, pensate che ha la piu' veloce imprementazione di java1.x esistente, io lo uso per controllare con (java) vnc+gprs il computer di casa e per amministrazioni di server con tunnel ssh (mindterm)
  • Anonimo scrive:
    un telefono che non comprero mai
    cambiate so e browser e forse vi riabiliterete
    • Anonimo scrive:
      Re: un telefono che non comprero mai
      Hmm, ma che commento interessante.Magari prova a spiegare perchè non lo compreresti mai, in modo che chi legge il commento possa capire perchè tu non lo consideri un buon acquisto.Scritto così sembra solo uno slogan da stadio ...
    • Anonimo scrive:
      Re: un telefono che non comprero mai
      si si bello, ma i pacchetti di sviluppo java? nokia li da, siemens li da, motorola li da .... ericsson ci fa??
      • Anonimo scrive:
        Re: un telefono che non comprero mai
        Ma non basterebbe il toolkit della Sun? Grazie per l'info.- Scritto da: Anonimo
        si si bello, ma i pacchetti di sviluppo
        java? nokia li da, siemens li da, motorola
        li da .... ericsson ci fa??
      • Anonimo scrive:
        Re: un telefono che non comprero mai
        Ci sono, ci sono..basta cercare
    • Anonimo scrive:
      Re: un telefono che non comprero mai
      - Scritto da: Anonimo
      cambiate so e browser e forse vi
      riabiliterete*LAMER Detected*non foraggiate sfigati, lamer e troll LamerBot
    • Anonimo scrive:
      Re: un telefono che non comprero mai
      - Scritto da: Anonimo
      cambiate so e browser e forse vi
      riabilitereteVuoi giocare con "Microsoft Mobile Explorer"? Non conosco Opera, madubito che possano aver fatto peggio..
    • afiorillo scrive:
      Re: un telefono che non comprero mai
      Svegliato maluccio stamattina, eh ?Il P800 è un piccolo gioiello, se hai capito di cosa si sta parlando. Vatti a fare un giro sul sito ufficiale (riportato nell'articolo) oppure, ancora meglio, fai una ricerca su Internet e trovati una bella recensione (lo sai l'inglese, no?)... e vedrai.Saluti,afiorillo
Chiudi i commenti