Apple contro Apple, in tribunale

Ora si conosce la data della prima udienza del processo che oppone la Mela di Cupertino all'etichetta dei Beatles. Tra musica e marchi che hanno fatto storia


Roma – Dopo anni di polemiche, il caso di Apple Corporation contro Apple Computer finisce nuovamente in tribunale. Gli avvocati di entrambe le aziende erano già sul piede di guerra da tempo ma adesso lo scontro ha un volto e una data: il 27 di marzo 2006 si terrà la prima udienza di un processo atteso, così come stabilito dal Tribunale di Londra.

Tutto avviene per colpa della fortunata doppiacoppia di iTunes e iPod , prodotti con cui Apple Computer è entrata nel mondo del music business. Una mossa che, nel 2002, mandò su tutte le furie la casa discografica della band di Liverpool. Infatti Apple Corporation è la legittima proprietaria del marchio e del nome “Apple” per tutto ciò che è musica (vedi Tecnopere/ Mela contro Mela ).

Secondo alcuni accordi stipulati dalle due Mele (ratificati più volte nel corso degli ultimi vent’anni) l’azienda di Steve Jobs avrebbe dovuto astenersi da qualsiasi mossa nel mercato musicale. Ma la tregua è stata rotta, il patto violato : la scintilla che ha fatto esplodere le antiche tensioni, vecchie quasi quanto la musica dei Beatles, è stata l’esplosione del fenomeno iPod. Tramite iTunes, Apple Computer ha venduto centinaia di milioni di canzoni.

Un passo falso, sostiene la casa discografica, che potrebbe costar caro ai produttori di iPod: finora Apple Corporation ha sempre vinto qualsiasi causa legata al copyright. L’ultima volta che avevano intrecciato le sciabole, Apple Computer aveva dovuto sborsare ben 25 milioni di dollari per accontentare le richieste degli omonimi inglesi secondo cui la Mela di Cupertino aveva violato gli accordi originali. Adesso lo scotto si preannuncia potenzialmente ancora più salato, visto il volume d’affari attorno al lettore mp3 più richiesto nel mondo.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kaioh scrive:
    Uso perpetuo?.............solo in teoria
    Sarà pure dato in licenza per l'eternità come lei dice ,ma di certo in perpetuo non lo si può usare .Basti solo pensare a Windows 2k per il quale Microsoft non darà più assistenza dopo una data qui vicina . Tra un paio di anni win2k non lo si potrà più usare al massimo dell'efficienza che può esprimere .Ora non diciamo che tale calo sia da imputare alle nuove tecnologie che lo rendono incompatibile, invece saranno i bug di sicurezza che non si potranno più corregere a decretarne la morte .
  • Anonimo scrive:
    OpenSource solo in inglese ?
    tanto per citarne un paio1) Sistema Operativo FedoraMultilingue: compreso l'italiano !costo: GRATIS !2) Pacchetto identico a Office di Windowscomprende elaboratore testi (word), fogli di calcolo (excel), presentazioni (power point), elaboratore codici html etc ... (frontpage) etc ... OpenOffice.orgMultilingue: SI ! compreso l'italiano !costo: gratis !!!e visto che è gratis sono generoso :3) Database gratuito e MOoolto più veloce e leggero di quelli MicrosoftMySQLlinguaggio di programmazione per siti web dinamici ? invece del macchinoso e lentissimo ASP optate per Php !Ovviamente esistono siti di supporto e comunità in italiano e gratuiti !Ma dove vive lei ?
  • Anonimo scrive:
    Attivazione windows, una fesseria :-)))
    Attivazione windows, una fesseria :-)))
  • Anonimo scrive:
    ECCO COME ATTIVARE TUTTO:
    ECCO COME ATTIVARE TUTTO:http://astalavista.box.skhttp://www.astalavista.comhttp://crackazoid.comhttp://cracksearch.wshttp://www.crackfound.comhttp://www.cracks4all.comhttp://www.crackcrawler.nethttp://cracks.thebugs.wshttp://www.hackerexpert.comhttp://www.hackerjournal.ithttp://www.hacker-school.ithttp://www.hackerzone.ithttp://www.hackerlandia.too.ithttp://www.hackmeeting.orghttp://www.hackunited.nethttp://www.keygen.ushttp://www.liaokai.com/en/index.htmhttp://www.lorys.orghttp://www.megagames.comhttp://www.myhackerzone.altervista.orghttp://www.reaktor.ithttp://www.serialheaven.comhttp://www.serials.wshttp://www.serialz.tohttp://www.thehacker.orghttp://www.tuttohacker.nethttp://www.warezonline.nethttp://www.warezcrawler.netP.S. Io pero' preferisco usare SOLO software Open Source!!!
  • Mazinga@ scrive:
    Facciamo 2 conti...
    Quanto costa un windoff homer edition?La versione OEM credo stia sui 100 euro.E la versione pro? Io sapevo sui 180 euro.E quanto fa 100 euro x il migliaio di laptop che vengono prodotti al giorno?100 x 1000 = 100'000 euroMa allora, se e' vero che la microzozz riesce ad avere incassi fissi e sicuri, come mai si accanisce cosi' tanto con la pirateria??Semplice: xche' le SpA x loro natura devono spolpare fino all'osso in tutti i modi... che poi il metodo x prevenire la pirateria sia altamente invasivo non gliene puo' fregar di meno, quando c'e' al cospetto il dio danaro.X 1 (linux) come me sarebbe tutto indifferente se non fossi costretto a pagarmi un s.o. che non uso mai (lavoro a parte) e che non richiedo esplicitamente x 1 portatile nuovo ma che deve essere li' x fare cassa e mantenere in maniera forzata la sua diffusione...Ci siamo gia' dimenticati che il co-fondatore della Microsoft e' andato sulla luna col mezzo proprio??E poi non capisco perche' quando qualcuno comincia a dire che ci vuole + concorrenza e + scelta, subito arrivano i soliti fanatici che si mettono a urlare e dimenarsi farfugliando cose insensate... (ogni riferimento a Ballmer e' puramente casuale...)http://www.oddculture.com/images/steveballmer3.jpg
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo 2 conti...
      - Scritto da: Mazinga@
      Quanto costa un windoff homer edition?butta la canna prima di scrivere che sta sbagliando tutte le lettere :D:D:D:D:D:D:D:D
      La versione OEM credo stia sui 100 euro.84 euro iva inclusa se comprato a parte meno di 60 se incluso nel prezzo del pc
      E la versione pro? Io sapevo sui 180 euro.non so se incluso nel pc ma comprato come sw costa 144 euro iva inclusadirei che è già una bella ridimensionata alle tue esagerazioni

      E quanto fa 100 euro x il migliaio di laptop che
      vengono prodotti al giorno?

      100 x 1000 = 100'000 euromolto meno visto che hai volutamente gonfiato il prezzo....cmq non vedo cosa c'entri..visto che guadagnano devo farsi fregare il lavoro (piratare sw) facilmente per farti contento?se con l'informatica dovresti viverci anzicchè scriverene fesserie e basta forse saresti più attento a certe sottiliezze

      Ma allora, se e' vero che la microzozz riesce ad
      avere incassi fissi e sicuri, come mai si
      accanisce cosi' tanto con la pirateria??pirateria = lavoro rubato TI SUGERISCE NIENTEtutte le sw-house hanno meccanismi di registrazione/attivazione per tutelare il loro lavoro...ma forse tu vivi ancora sulle spalle di mamma e papà e puoi permetterti certi sproloqui

      Semplice: xche' le SpA x loro natura devono
      spolpare fino all'osso in tutti i modi... che poi
      il metodo x prevenire la pirateria sia altamente
      invasivoinvasiva una registrazione? non gliene puo' fregar di meno, quando
      c'e' al cospetto il dio danaro.

      X 1 (linux) come me sarebbe tutto indifferente se
      non fossi costretto a pagarmi un s.o. che non uso
      mainon sei mica obbligato, mica ti lobotomizzano se non lo compri (anche perchè arriverebbero ormai troppo tardi)
      (lavoro a parte)akkio a detto niente: lavoro a parte....e che vuoi che sia ci lavori solo:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
      e che non richiedo esplicitamente x 1 portatile
      nuovo ma che deve essere li' x fare cassa e
      mantenere in maniera forzata la sua diffusione...

      Ci siamo gia' dimenticati che il co-fondatore
      della Microsoft e' andato sulla luna col mezzo
      proprio??ti avevo detto di gettarla la canna...hai visto poi come ti riduci

      E poi non capisco perche' quando qualcuno
      comincia a dire che ci vuole + concorrenza e +
      scelta, subito arrivano i soliti fanatici che si
      mettono a urlare e dimenarsi farfugliando cose
      insensate...i soliti fanatici sono quelli della tua risma (tu in cima alla lista)nessuno ha niente da ridire sulla concorenza o sulla scelta quanto piuttosto sull'accanimento religioso che dimostrate verso ms e il sw closed non free a partire dagli slag infantili che vi siete inventati passando poi per le teorie più assurde nel tentativo di dimostrare che linux salverà il mondo e redimerà gli utonti...gli o.s. sono del sw e vanno scelti in base alle esigenze non per ideologia operchè fa cool...riflettici (ogni riferimento a Ballmer e'
      puramente casuale...)maaa...non che mi sia particolarmente simpatico però almeno Ballmer ha un lavoro di tutto rispetto e guadagna vagonate di soldi (in maniera magari discutibile ma legittima e legale) tu oltre a farneticare ed agitarti su p.i. che altro hai compinato nella vita?
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo 2 conti...

        gli o.s. sono del sw e vanno scelti in base alle
        esigenze non per ideologia operchè fa cool...
        riflettici
        Hai proprio ragione, ecco il punto cruciale: i s.o. vanno scelti.Alzi la mano chi ha potuto scegliere.
  • Anonimo scrive:
    Sig. Moro - Ingegno & lavatrici
    Egr. Sig. Moro,non entro nel tema della pirateria, data l'ovvietà dell'errore di assecondarla in qualsiasi modo.Ritengo pero' importante chiarire un pericoloso equivoco nel quale mi sembra Lei cada: le invenzioni dell'ingegno non sono paragonabili ad una lavatrice o ad un televisore, sebbene tali si cerchi di farcele apparire. E l'acquisto di una licenza d'uso e non della proprietà della copia del software è un pericolo sottile.Pensi se -ad esempio- Fleming avesse brevettato e concesso una "licenza d'uso" sulla penicillina. O Ford sulle automobili (magari facendo in modo che il cliente restasse a piedi ogni 3 o 4 anni)...o Masaccio sulla prospettiva in pittura...Lei questo week-end probabilmente sarebbe felicemente alla guida della sua Modello T per andare a vedere una mostra di attualissima arte Gotica, semprechè un suo progenitore o Lei stesso non fosse morto in mancanza di farmaci.Oggi siamo a questo, come quasi tutti gli Africani sieropositivi (che non hanno accesso ai farmaci) possono assicurarLe.Gli attuali brevetti di durata quasi-eterna uccidono il progresso perchè conseguìto un brevetto, le basilari norme di redditività aziendale impongono di capitalizzarvi il piu' a lungo possibile prima di investire nell'incerto nuovo. E quando il nuovo si scopre, questo viene reso pubblico con il contagocce, un pezzetto per volta, nel tempo, cercando di capitalizzare su ogni gradino intermedio. Come Lei, nella qualità di imprenditore, può in sincerità confermare.Ogni nuova scoperta oggi è in mano quasi indefinitamente esclusivamente a chi la brevetta per primo. Se poi il propietario intelletuale è una grande multinazionale, può capitare che la "tutela" venga misteriosamente quanto improvvisamente estesa a 99 anni (vd. Disney negli USA per "proteggere" Topolino).Se tale perversione legislativa fosse stata implementata 99 anni fa ci saremmo già fermati da tempo. Pensi alla bellezza di avere 1 fabbricante di auto, 1 fabbricante di televisori in bianco e nero (che non ha nessun interesse economico a far obsolescere il suo prodotto mettendo sul mercato il televisore con modernissima "tecnologia a colori"..) 1 fabbricante di lampade....1 fabbricante di computers (Univac) etc.E' comprensibile -e in certo qual modo logico- che Microsoft, nella sua attuale posizione di quasi-monopolio, per crescere ancora cerchi di diventare monopolista assoluto. Trovo più impegnativo capire in base a quale logica Lei le dia ragione e la sostenga avallando questo sistema di "proprietà proprietarie" per il quale presto si arriverà a "proteggere" anche l'assurdo.Per contrasto ed a titolo di provocazione mi pongo un dubbio: se i brevetti SW fossero invece limitati per legge a -per esempio- massimo 5 anni? Forse le SW house sarebbero nelle condizioni di capitalizzare comunque per un lasso di tempo "remunerativo", tuttavia mantenendo la spinta a continuare nell'innovazione per restare competitivi. Senza riposare sugli allori ritardando in ogni modo i possibili turbamenti o minaccie alla quiete....Lutax
  • Anonimo scrive:
    Sig. Moro - Ingegno & lavatrici
    Egr. Sig. Moro,non entro nel tema della pirateria, data l'ovvietà dell'errore di assecondarla in qualsiasi modo. Ritengo pero' importante chiarire un pericoloso equivoco nel quale mi sembra Lei cada: le invenzioni dell'ingegno non sono paragonabili ad una lavatrice o ad un televisore, sebbene tali si cerchi di farcele apparire. E l'acquisto di una licenza d'uso e non della proprietà della copia del software è un pericolo sottile. Pensi se -ad esempio- Fleming avesse brevettato e concesso una "licenza d'uso" sulla penicillina. O Ford sulle automobili (magari facendo in modo che il cliente restasse a piedi ogni 3 o 4 anni)...o Masaccio sulla prospettiva in pittura...Oggi siamo a questo.Gli attuali brevetti di durata quasi-eterna uccidono il progresso perchè conseguito un brevetto, le basilari norme di redditività aziendale impongono di capitalizzarvi il piu' a lungo possibile prima di investire nell'incerto nuovo. E quando il nuovo si scopre, questo viene reso pubblico con il contagocce, un pezzetto per volta, nel tempo, cercando di capitalizzare su ogni gradino intermedio. Come Lei, nella qualità di imprenditore, può in sincerità confermare. Ogni nuova scoperta è in mano esclusivamente a chi la brevetta per primo. Se tale perversione legislativa fosse stata implementata 50 anni fa saremmo fermi ai tempi dell'ex Unione Sovietica. 1 fabbricante di auto, 1 fabbricante di televisori in bianco e nero (che non ha nessun interesse economico a far obsolescere il suo prodotto mettendo sul mercato il televisore con "tecnologia a colori") 1 fabbricante di lampade....etc.E' comprensibile che Microsoft, nella sua attuale posizione di quasi-monopolio, per crescere ancora cerchi di diventare monopolista assoluto. Trovo più impegnativo capire in base a quale logica Lei le dia ragione e la sostenga avallando questo sistema di "propietà proprietarie" per il quale presto si arriverà a brevettare anche l'assurdo.Per contrasto, mi sorge un dubbio: se i brevetti SW fossero invece limitati per legge a -per esempio- massimo 5 anni? Forse le SW house sarebbero nelle condizioni di capitalizzare comunque per un lasso di tempo "remunerativo", tuttavia mantenendo la spinta a continuare nell'innovazione per restare competitivi. Senza riposare sugli allori ritardando in ogni modo i possibili turbamenti o minaccie alla quiete....Lutax
    • Anonimo scrive:
      i brevetti.. come in medicina...
      Si può esser daccordo con il tuo discorso...ma, parli di roba di altri tempi (invenzioni di Televisore, Automobile, Penicillina....)Se OGGI non ci fossero i brevetti sui farmacile multinazionali farmaceutiche non spenderebbero più in ricerca:A che serve spendere milioni di euro in ricerca se appena scoperto un medicinale diventa di pubblico dominio?come si fa a recuperare le spese della ricerca?Liberalizzando i farmaci forse si potrebbe fornire farmaci attuali a prezzi bassi al 3* mondo..ma cesserebbe la ricerca e la preparazione di nuovi farmaci...e quindi non servirebbe a un cakkio.Ovviamente la ricerca dovrebbe essere finanziata dagli stati...come le novità del sw dovrebbero essere prodotte nelle università..... ma questa è fantascienza.
      • Anonimo scrive:
        Re: i brevetti.. come in medicina...
        condivido il tuo commento quindi preciso il mio. Non ritengo sbagliata la brevettazione e/o il copyright "tout-court". Credo pero' che 20 anni di rendita, per restare sul tuo esempio, su farmaci salvavita siano tanti. Come credo che "tutelare" per 20 anni le "invenzioni software" sia un blocco esageratamente esteso. Senza contare che oramai, visti anche i costi impliciti nella brevettazione, siano rimasti in pochi a brevettare tutte le possibili "invenzioni", se non altro per paura di farsi soffiare il brevetto da qualcun altro. Nel settore informatico mi risulta che siano rimasti i giganti del calibro di HP, MS etc. che procedono a colpi di centinaia di brevetti ogni anno. Mantenendo questo approccio tra breve chi non ha brevetti sara' costretto a desistere dal settore se non altro per il semplice timore di incorrere in qualche brevetto di qualcuno, non potendo permettersi le considerevoli relative spese legali.Nell'alimentare questo atteggiamento si chiama "accaparramento" e quando causa carestia per gli altri diventa un reato.Forse una riconsiderazione della durata della validita' dei brevetti e dei copyright, meno estesa temporalmente, permetterebbe di coniugare le necessita' di procedere nel progresso con le giuste esigenze di remunerabilita' della ricerca. E' l'estensione che andrebbe a mio giudizio rivista. Non il principio.
  • Anonimo scrive:
    Sig. Moro - Ingegno & lavatrici
    Egr. Sig. Moro,non entro nel tema della pirateria, data l'ovvietà dell'errore di assecondarla in qualsiasi modo. Ritengo pero' importante chiarire un pericoloso equivoco nel quale mi sembra Lei cada: le invenzioni dell'ingegno non sono paragonabili ad una lavatrice o ad un televisore, sebbene tali si cerchi di farcele apparire. E l'acquisto di una licenza d'uso e non della proprietà della copia del software è una delle trovate piu' pericolose. Pensate se -ad esempio- Fleming avesse brevettato e concesso una "licenza d'uso" sulla penicillina. O Ford sulle automobili (facendo in modo che il cliente resti a piedi ogni 3 o 4 anni)...o Masaccio sulla prospettiva in pittura...Oggi siamo a questo.Gli attuali brevetti di durata quasi-eterna uccidono il progresso perchè conseguito un brevetto, le basilari norme di redditività aziendale impongono di capitalizzarvi il piu' a lungo possibile prima di investire nell'incerto nuovo. E quando il nuovo si scopre, questo viene reso pubblico con il contagocce, un pezzetto per volta, nel tempo, cercando di capitalizzare su ogni gradino intermedio. Come Lei, nella qualità di imprenditore, può in sincerità confermare. Ogni nuova scoperta è in mano esclusivamente a chi la brevetta per primo. Se tale perversione legislativa fosse stata implementata 50 anni fa saremmo fermi ai tempi dell'ex Unione Sovietica. 1 fabbricante di auto, 1 fabbricante di televisori (che non ha nessun interesse economico a far obsolescere il suo prodotto) 1 fabbricante di lampade....E' comprensibile che Microsoft, nella sua attuale posizione di quasi-monopolio, per crescere ancora cerchi di diventare monopolista assoluto. Trovo più impegnativo capire in base a quale logica Lei le dia ragione e la sostenga avallando questo sistema di "propietà proprietarie" per il quale presto si arriverà a brevettare anche l'assurdo.Mi sorge un dubbio: se i brevetti SW fossero invece limitati per legge a -per esempio- massimo 5 anni? Forse le SW house sarebbero nelle condizioni di capitalizzare comunque per un lasso di tempo "remunerativo", tuttavia mantenendo la spinta a continuare nell'innovazione per restare competitivi. Senza riposare sugli allori ritardando in ogni modo i possibili turbamenti o minaccie alla quiete....Lutax
  • Anonimo scrive:
    Attivazione windows
    Egr. Sig. Moro,non entro nel tema della pirateria, data l'ovvietà dell'errore di assecondarla in qualsiasi modo. Ritengo importante chiarire un pericoloso equivoco nel quale mi sembra Lei cada: le invenzioni dell'ingegno non sono paragonabili ad una lavatrice o ad un televisore, sebbene tali si cerchi di farcele apparire. E l'acquisto di una licenza d'uso e non della proprietà della copia del software è una delle trovate piu' pericolose. Pensate se -ad esempio- Fleming avesse brevettato e concesso una "licenza d'uso" sulla penicillina. O Ford sulle automobili (facendo in modo che il cliente resti a piedi ogni 3 o 4 anni)...o Masaccio sulla prospettiva in pittura...Oggi siamo a questo.Gli attuali brevetti di durata quasi-eterna uccidono il progresso perchè conseguito un brevetto, le basilari norme di redditività aziendale impongono di capitalizzarvi il piu' a lungo possibile prima di investire nell'incerto nuovo. E quando il nuovo si scopre, questo viene reso pubblico con il contagocce, un pezzetto per volta, nel tempo, cercando di capitalizzare su ogni gradino intermedio. Si guardi ad esempio cosa fece Digital con il chip "Alfa".Mi sorge un dubbio: se i brevetti SW fossero limitati per legge a -per esempio- massimo 5 anni? Forse le SW house sarebbero nelle condizioni di capitalizzare comunque per un lasso di tempo "remunerativo", tuttavia mantenendo la spinta a continuare nell'innovazione per restare competitivi...senza riposare sugli allori ritardando in ogni modo i possibili turbamenti o minaccie alla quiete.
  • Alka scrive:
    Non si sta divagando un po'?
    In merito all'articolo discusso e a quello pubblicato ieri, mi sembra che si divaghi sempre sull'argomento "OpenSource vs Payware", oppure "Linux vs Microsoft", che poco hanno a che vedere con la questione in esame.Chi acquista il prodotto è a conoscenza (viene avvertito) che il software va debitamente registrato; attraverso la connessione ad Internet, il processo è immediato, mentre telefonicamente è richiesto un paio di minuti.So benissimo che è sempre una protezione aggirabile e craccabile, ma nonostante gli utenti singoli che utilizzano copie software pirata siano comunque incisivi, la grossa perdita avviene per la diffusione smodata di contraffazioni accurate dei CD originali, molto spesso addirittura da aziende, negozi e rivenditori in genere che usufruiscono pure di agevolazioni OEM.Nonostante possa sembrare inutile poichè non impedisce di craccare la protezione ai singoli utenti, il meccanismo della WPA ha ridotto notevolmente il numero massiccio di copie contraffatte su larga scala e verso gli utenti finali è una maggiore garanzia di ottenere dai rivenditori una copia originale del prodotto.Poi, la scelta di un sistema operativo Windows o Linux è un altro discorso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si sta divagando un po'?
      - Scritto da: Alka
      il meccanismo della WPA ha ridotto
      notevolmente il numero massiccio di copie
      contraffatte su larga scala e verso gli utenti
      finali è una maggiore garanzia di ottenere dai
      rivenditori una copia originale del prodotto.fonte dei tuoi dati?
  • Anonimo scrive:
    buon tool ? Ma non credo
    Visto che si puo' facilmente eludere e si fanno installazioni a iosa di xp con pure sp2 ..E' pessimo invece , non ha mai evitato il crakkaggio.. quindi inutile
  • Anonimo scrive:
    Non sono d'accordo
    Beh sono due cose diverse .... dal dentista vado perchè è un medico specializzato che puo' fare solo lui quel lavoro .... un software invece alla fine dei conti sei obbligato ...... un po' perchè per il momento alcuni programmi girano solo sotto Windows .... un po' perchè l'assistenza telefonica e fisica funziona bene per windows ... anche se Linux si sta adeguando ....Attenzione, da questo discorso ho tralasciato i prezzi, perchè a parita di prezzisarebbe tutto un altro discorso .... una chiamata alla Microsoft per un problema su un server si aggira sui 300 e passa Euro .....Quello che l'autore dell'articolo "Rivoglio Windows 3.1" intendeva dire è che la cosa non ha senso .... io compratore di un software originale devo incappare in una moltitudine di problemi, mentre uno che l'ha piratato in due mniuti è già pronto ..... Windows è l'esempio perfetto ma molti altri programmi stanno facendo lo stesso .... non ha senso, se io compro una decina di licenze di quel software per l'azienda, essere obbligato a stare al telefono un'oretta a scrivere fior di cifre, come non ha senso comprare un software di cui poi escono fior fiore di aggiornamenti ... ma la linea chi la paga?!?E se per caso il paese in cui siamo non è raggiunta da linea veloce?!?E soprattutto .... che vantaggio danno queste procedure di attivazione lunghe e tediose quando in rete esistono fior fiore di crack che permettono di saltarla?!?Io come azineda che ha comprato software originale devo scaricare magari uno di quei crack per perdere meno tempo?!?Forse qualcosa non funziona in queste procedura ... e tralasciando il prezzo, che quello è un altro discorso ancora, alla fine si spinge anche i compratori di software originali a ripensarci e a cercare programmi open che permettono cose analoghe ... si non c'è l'assistenza della Microsoft ad esempio, non è facile come Windows ..... ma permette di risparmiare tempo e anche se non facile le cose si imparano .... il software da attivare è morto, si è suicidato ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo

      l'assistenza telefonica e fisica funziona bene per
      windows ... anche se Linux si sta adeguando ....Non so le tue esperienze ma l'assistenza per linux è di gran lunga migliore di quella per windows... con il sistema microsoft sei obbligato a chiedere aiuto (solitamente a pagamento) a dei tecnici specializzati e certificati microsoft... per linux spesso basta una ricerca su google e trovi migliaia di soluzioni al tuo problema, senza contare il fatto che se possiedi una preparazione tecnica minima il problema te lo risolvi da solo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono d'accordo
        Quello di cui parlavo è l'assistenza online ..... pardon telefonica ... per linux purtroppo non esiste ancora anche se in cambio di documentazione ce ne è, forse anche troppo, a volte mi perdo un po' ... la mirosoft ancher se con prezzia ssurdi, sopra i 300 euro a problema, ti risolve il prob subito altrimenti non paghi .... tralascio considerazioni sulla Knowledge di Microsoft che non contiene quasi mai di utile..... quello che intendo è che in caso di problema grave sul server con Linux devi vedere su google, ma se ti si blocca il server web ad esempio?!?Oppure se non trovi la soluzione immediata?!?Con Microsoft unica cosa buona è che in genere te l orisolvono in fretta .... trralascio poi la considerazione sui costi, Linux è 100% volte meglio ..... spero di essermi spiegato
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sono d'accordo
          - Scritto da: Anonimo
          Quello di cui parlavo è l'assistenza online .....
          pardon telefonica ... per linux purtroppo non
          esiste ancora anche se in cambio di
          documentazione ce ne è, forse anche troppo, a
          volte mi perdo un po' ... la mirosoft ancher se
          con prezzia ssurdi, sopra i 300 euro a problema,
          ti risolve il prob subito altrimenti non paghiMi risultava che RedHat vivesse sull'assistenza, non e' cosi ???
          .... tralascio considerazioni sulla Knowledge di
          Microsoft che non contiene quasi mai di
          utile..... quello che intendo è che in caso di
          problema grave sul server con Linux devi vedere
          su google, ma se ti si blocca il server web ad
          esempio?!?Oppure se non trovi la soluzione
          immediata?!?
          Con Microsoft unica cosa buona è che in genere te
          l orisolvono in fretta .... trralascio poi la
          considerazione sui costi, Linux è 100% volte
          meglio ..... spero di essermi spiegato
          • Anonimo scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Da quel che ho sentito dire in giro adesso esiste la nuova versione per il server assistita ma il servizio di assistenza non è granche .... non l'ho provato di persona quindi .... noi usiamo come firewall in un dominio 2000 suse 9 ....In ogni caso anche solo per attivare xp (abbiamo 200 pc) ormai è un incubo .... ho dovuto reinstallarlo, chiamo il numero verde per farlo riattivare perchè via web non funziona .... non mi chiedono nulla e mi danno un codice a n cifre .... roba da suicidio .... 10 minuti buttati via per poi nessun controllo reale .... quindi oltre al danno per il tempo perso la beffa ....Senza parole ....Chiedo poi la registrazione a nome della ditta, e mi chiedono di chiamare un numero Microsoft a pagamento .... io utente ufficiale per registrare la copia ufficiale a nome della ditta devo chiamare a pagamento?!?Evviva il software ad attivazione ... conviene .... si vede
          • Anonimo scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Aggiungo un'ultima cosa, per chiudere il discorso e che hanno fatto presente altri ... e quando xp sarà obsoleto, e lo stesso vale per Adobe Professional 7 che adesso richiede l'attivazione ..... il codice di attivazione chi me lo dà?!?Faccio presente che per utilizzare win98 dovrei comprare una licenza Xp Home Edition ... ma per il codice?!?Butto via quel software che a me funziona ma che la casa editrice non supporta piu' e quindi non mi dà il codice di attivazione che mi ha obbligato ad usare?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Aggiungo un'ultima cosa, per chiudere il discorso
            e che hanno fatto presente altri ... e quando xp
            sarà obsoleto, e lo stesso vale per Adobe
            Professional 7 che adesso richiede l'attivazione
            ..... il codice di attivazione chi me lo dà?!?
            Faccio presente che per utilizzare win98 dovrei
            comprare una licenza Xp Home Edition ... ma per
            il codice?!?Attenzione, per usare Windows 98 devi avere una licenza di XP Professional e non la Home Ed.Vedi regole del downgrade.
            Butto via quel software che a me funziona ma che
            la casa editrice non supporta piu' e quindi non
            mi dà il codice di attivazione che mi ha
            obbligato ad usare?!?Quella di cui stai parlando è teoria o la stai vivendo sulla pelle?Perchè se così fosse come dici tu, il consumatore vincerebbe un'eventuale causa legale contro il produttore... il perchè mi sembra chiaro... o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè se così fosse come dici tu, il consumatore
            vincerebbe un'eventuale causa legale contro il
            produttore... il perchè mi sembra chiaro... o no?No, non ci sembra affatto chiaro...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sono d'accordo
          - Scritto da: Anonimo
          Quello di cui parlavo è l'assistenza online .....
          pardon telefonica ... per linux purtroppo non
          esiste ancora anche se in cambio di
          documentazione ce ne è, forse anche troppo, a
          volte mi perdo un po' ... la mirosoft ancher se
          con prezzia ssurdi, sopra i 300 euro a problema,
          ti risolve il prob subito altrimenti non paghi
          .... tralascio considerazioni sulla Knowledge di
          Microsoft che non contiene quasi mai di
          utile..... quello che intendo è che in caso di
          problema grave sul server con Linux devi vedere
          su google, ma se ti si blocca il server web ad
          esempio?!?Oppure se non trovi la soluzione
          immediata?!?
          Con Microsoft unica cosa buona è che in genere te
          l orisolvono in fretta .... trralascio poi la
          considerazione sui costi, Linux è 100% volte
          meglio ..... spero di essermi spiegatoSapete che io non ho mai chiamato l'assistenza?? il mio segreto? ne' windows ne' linux, io uso un macintosh (dal 1992) (apple) va da dio
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      - Scritto da: Anonimo
      Beh sono due cose diverse .... dal dentista vado
      perchè è un medico specializzato che puo' fare
      solo lui quel lavoro .... un software invece alla
      fine dei conti sei obbligato ...... un po' perchè
      per il momento alcuni programmi girano solo sotto
      Windows .... un po' perchè l'assistenza
      telefonica e fisica funziona bene per windows ...
      anche se Linux si sta adeguando ....
      Attenzione, da questo discorso ho tralasciato i
      prezzi, perchè a parita di prezzisarebbe tutto un
      altro discorso .... una chiamata alla Microsoft
      per un problema su un server si aggira sui 300 e
      passa Euro .....
      Quello che l'autore dell'articolo "Rivoglio
      Windows 3.1" intendeva dire è che la cosa non ha
      senso .... io compratore di un software originale
      devo incappare in una moltitudine di problemi,
      mentre uno che l'ha piratato in due mniuti è già
      pronto ..... Windows è l'esempio perfetto ma
      molti altri programmi stanno facendo lo stesso
      .... non ha senso, se io compro una decina di
      licenze di quel software per l'azienda, essere
      obbligato a stare al telefono un'oretta arispondo a te ma vale anche per i post sotto:mai sentito parlare della coorporate edition?no certo tu windows manco lo hai mai visto!
      scrivere fior di cifre, come non ha senso
      comprare un software di cui poi escono fior fiore
      di aggiornamenti ... ma la linea chi la paga?!?
      E se per caso il paese in cui siamo non è
      raggiunta da linea veloce?!?
      E soprattutto .... che vantaggio danno queste
      procedure di attivazione lunghe e tediose quando
      in rete esistono fior fiore di crack che
      permettono di saltarla?!?
      Io come azineda che ha comprato software
      originale devo scaricare magari uno di quei crack
      per perdere meno tempo?!?
      Forse qualcosa non funziona in queste procedura
      ... e tralasciando il prezzo, che quello è un
      altro discorso ancora, alla fine si spinge anche
      i compratori di software originali a ripensarci e
      a cercare programmi open che permettono cose
      analoghe ... si non c'è l'assistenza della
      Microsoft ad esempio, non è facile come Windows
      ..... ma permette di risparmiare tempo e anche se
      non facile le cose si imparano .... il software
      da attivare è morto, si è suicidato ....
  • Mazinga@ scrive:
    Si', tutti vogliono bene alla mamma...

    Se vogliamo qualcosa che ci piace, penso sia più che giusto
    che si paghi per averlo.Si', certo: tutti vogliono bene alla mamma, tutti vogliono abbassare le tasse e tutti vogliono che sia giusto pagare il software.Sono tutte belle parole che nessuno mette in dubbio, ma il problema principale rimane quello che la microzozz si mangia la concorrenza, detta mercato e detta i costi.Come faccio io ad usare qualcosa di diverso da winzozz se gli standard che esistono vengono rimpiazzati con i loro formati proprietari???Se io voglio usare linux, xche' non posso navigare in certi siti attivi? Beh, xche' il javascript di Netscape (quindi quello degli ideatori) e' il male e il jscript.vbscript.asp.dot.net e' il bene.Che necessita' c'era di produrre il wmv e poi dare via il codec a prezzi tanto bassi da poterselo trovare persino negli ovini kinder ?? Forse x rimpiazzare l'mpeg e una volta diventato dominante, farsi sempre + soldi?O forse x segare le gambe ulteriormente alla concorrenza??X plasir, non mi venite a dire che la microzozz quando fa qualcosa di nuovo, non lo fa solo x spingermi a comprare quel cesso di winzozz.(Per l'attivazione sono d'accordo anch'io ma non sto' a dilungarmi xche' se ne e' discusso a lungo.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si', tutti vogliono bene alla mamma...
      Come ha fatto la comunità europe che se non ho capito male sta impoenndo un formato open per i documenti.Ora OpenOffice 2 lo supporta già, secondo te Word non farà altrettanto? Vuoi MS che rinunci a tutte le amministrazioni pubbliche europee?
  • Anonimo scrive:
    costo sw
    cost hd .. fuck off bill
    ma lol ..... se vuoi comprare un pc -- ti costringono a comprare il windows de ******le licenze di win oggi costano + dell'hardware ...ma plz ... fuck off le licenze da 500 $ mettitele dove nun batte il sole
    • Anonimo scrive:
      Re: costo sw
      cost hd .. fuck off bill
      - Scritto da: Anonimo
      ma lol ..... se vuoi comprare un pc -- ti
      costringono a comprare il windows de ******

      le licenze di win oggi costano + dell'hardware ...

      ma plz ... fuck off

      le licenze da 500 $ mettitele dove nun batte il
      sole
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=52718Se vuoi questo ti costringono a comprre Suse
  • HotEngine scrive:
    E se un domani...
    MS dichiarasse obsoleto XP (come è successo per windows 98) e smettesse di supportarlo, inibendo anche l'attivazione che si fa? A questo non ci pensiamo?
    • The_GEZ scrive:
      Re: E se un domani...
      Ciao HotEngine !
      MS dichiarasse obsoleto XP (come è successo per
      windows 98) e smettesse di supportarlo, inibendo
      anche l'attivazione che si fa? A questo non ci
      pensiamo?E' quello che continuo a ripetere !!!Ma qui ci si sta scannando sul fatto di avere Win originale o piarata, sul fatto che l' attivazione è una procedura semplice e che se installi Linux non lo devi attivare ....
    • Anonimo scrive:
      Re: E se un domani...
      - Scritto da: HotEngine
      MS dichiarasse obsoleto XP (come è successo per
      windows 98) e smettesse di supportarlo, inibendo
      anche l'attivazione che si fa? A questo non ci
      pensiamo?e se domani i meccanici dichiarano la fiat obsoleta e smettono di ripararla?e se non è possibile neanche più fare la messa in strada (targa etc..) e se...e se la smettiamo di dire cazzate?
      • HotEngine scrive:
        Re: E se un domani...
        - Scritto da: Anonimo
        e se domani i meccanici dichiarano la fiat
        obsoleta e smettono di ripararla?
        e se non è possibile neanche più fare la messa in
        strada (targa etc..) e se...
        e se la smettiamo di dire cazzate?C'è una differenza sostanziale, ma ai deboli di intelletto vedo sfugge.
  • Anonimo scrive:
    gli utenti devono attivare il cervello
    coloro che si lamentano di questo problema ( e di molti altri problemi come virus, spyware, malware, billware....) dovrebbero cominciare ad attivare il proprio cervello, levarsi il paraocchi ed estendere la propria visuale oltre al recinto che mamma Micro$oft ha imposto.non venite a dirmi ora che mancano le applicazioni, perchè quello che fa il 99% dell' utenza media lo si fa tranquillamente con linux o con osX.
    • Anonimo scrive:
      Re: gli utenti devono attivare il cervel

      non venite a dirmi ora che mancano le
      applicazioni, perchè quello che fa il 99% dell'
      utenza media lo si fa tranquillamente con linux o
      con osX.va detto che passando all'uso di sistemi operatiivi più seri quel 99% di utenza potrebbe scoprire che con un computer si possono fare un sacco di altre cose che sotto microsoft sono impossibili o impraticabili....
  • Anonimo scrive:
    Caro Signor Andrea Moro
    Quello che si compra è un cd, un libricino e il diritto d'uso perpetuo per quella copia, ne più ne meno come il vecchio windows 98 o windows 3.11. Dove lo hai visto questo film...nel tuo PC...???Ma documentati prima di parlare..azzo che titolare d'azienda !.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Signor Andrea Moro
      - Scritto da: Anonimo
      Quello che si compra è un cd, un libricino e il
      diritto d'uso perpetuo per quella copia, ne più
      ne meno come il vecchio windows 98 o windows
      3.11.

      Dove lo hai visto questo film...nel tuo PC...???

      Ma documentati prima di parlare..azzo che
      titolare d'azienda !.
      perpetuo un corno... va attivato ad ogni installazione altrimenti non lo usi... e non sono Andrea Moro
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Signor Andrea Moro
        - Scritto da: Anonimo
        perpetuo un corno... va attivato ad ogni
        installazione altrimenti non lo usiEggia'... e chi scommette che prima o poi arrivera' il giorno in cui l'attivazione NON sara' piu' possibile... :|
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Signor Andrea Moro
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          perpetuo un corno... va attivato ad ogni

          installazione altrimenti non lo usi

          Eggia'... e chi scommette che prima o poi
          arrivera' il giorno in cui l'attivazione NON
          sara' piu' possibile... :|probabilmente già nel 2007 ,un anno dopo longhorn ; patch disponibili , ma nuove installazioni no !
  • Anonimo scrive:
    IMPARASSE PRIMA......
    A FARE UN SITO WEB SENZA CHE LE SCRITTE SI SOVRAPPONGANO..........PRIMA DI DARE FIATO ALLE TROMBE!!!!
  • Anonimo scrive:
    Non Compro XP causa attivazione
    L'autore dell'articolo non ha proprio capito il senso... della questione.Premesso che Microsoft ha costruito le sue glorie proprio sulla pirateria (io c'ero... ) e vi spiego perche'; negli anni '80 tutti i produttori di software "blindavano", per quanto potevano, mentre Bill G. decise (per qualche settimana mi domandai perche') di non fare piu' nessuna strategia anticopia; fu la sua fortuna, tutti copiavano... tutti avevano prodotti Microsoft (alcuni scadenti) al posto di ottimi prodotti, che in pochi anni sono morti (e sepolti).Oggi Microsoft sbaglia, e mi spiego; la copia pirata rimane (al massimo non e' aggiornabile), e' il Cliente pagante, come me che non passa a XP e si tiene 3 licenze di W2000, che non vuole il capestro dell' attivazione.Questo perche' ; intanto c'e' da spendere (e non poco !!) W2000 se aggiornato va benissimo, anche meglio di xp, l'attivazione e' la discriminante perche' mi capita spesso di modificare i PC, purtroppo reinstallare il s.o. Vi pare che superato un numero n di attivazioni in x giorni dovrei sottopormi alla ghigliottina della riattivazione telefonica?? Magari per anni ?? Per arrivare magari a sentirmi dire NO !! ?? Oppure trovarmi in ufficio la Finanza su richiesta della BSA ???NO GRAZIE lo dico prima io e la decisone e' questa : Fino a che puo' durare Win2000 bene poi LINUX !!!salutimarco
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Compro XP causa attivazione
      - Scritto da: Anonimo
      NO GRAZIE lo dico prima io e la decisone e'
      questa : Fino a che puo' durare Win2000 bene poi
      LINUX !!!evidentemente vai ancora a scuola e con il PC ci giocherai appena..non credo infatti che un professionista migri da windows a linux per avitare l'attivazionea laurà scugniz !
      • Anonimo scrive:
        Re: Non Compro XP causa attivazione


        a laurà scugniz !ma se hai detto che ci gioca appena!copisco con gli altri ma non essere coerenti nemmeno con se stessi!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non Compro XP causa attivazione
          Vi rispondo (anche se non lo meritereste);Quando IBM presento' il primo pc (mi pare nel 1982) io (purtroppo) c'ero.... e allora si giocavo, gia' da qualche anno, con una scatoletta che girava con un s.o. (che forse non vi dira' nulla) ma si chiamava CP/M.Se volete essere seri; la scelta di Linux non puo' essere solo legata all'attivazione di XP ma si basa su una serie di ragioni piu' complesse con parecchi PRO e pochi CONTRO.I professionisti seri (che mi hanno dato retta) hanno convertito tutte le loro macchine a LINUX anni fa.Con qualche problema iniziale, ma tante soddisfazioni successive!!!Alla fine mi dite quali ragioni ha un piccolo ufficio con 7/10 postazioni e le stesse licenze di Win2000 e Office 2000 di fare un upgrade da svariate migliaia di euoro ??? Quali vantaggi trova ???Lo sapete che mentre scrivo sto provando un pc portatile in cui l'Azienda proprietaria (oltre 400 Pc + vari server) l'ha comprato con XP pro e ha voluto che lo sovrascrivessi con la vecchia licenza di Windows 2000 ????salutimarco
          • opazz scrive:
            Re: Non Compro XP causa attivazione
            Non sarà ne la prima ne l'ultima azienda..Idem qui a lavoro da me.. Portatili nuovi usciti di "pacca" con XP, vengono "donwngradati" con 2000.Non è un problema d'attivaizone, bensì dovuto sia a TCO, che anche per maggior "maneggevolezza" dell'attrezzo.XP lo puoi spogliare di tutto, e renderlo un 2000 "Graficamente", ma a livello kernel, sicurezza, STABILITA 2000 imho per lavorare è un ottimo punto di partenza.
          • Mazinga@ scrive:
            Re: Non Compro XP causa attivazione
            - Scritto da: Anonimo

            Lo sapete che mentre scrivo sto provando un pc
            portatile in cui l'Azienda proprietaria (oltre
            400 Pc + vari server) l'ha comprato con XP pro e
            ha voluto che lo sovrascrivessi con la vecchia
            licenza di Windows 2000 ????

            saluti
            marcoDunque, vediamo un po'... quanto fa 400 x 180 euro? (costo di licenza OEM se non vado errando...)= 72.000 euro puliti puliti...Spero proprio che tu non abbia voluto pagare anche il downgrade (ho "sentito dire" che sia legalmente accettabile) ma se lo avessi fatto sarebbero stati altri 72.000 euro...Quanto fara' 180 euro x il migliaio di laptop che si producono ogni giorno? Boh...Quasi quasi ci faccio un thread a riguardo...
  • Anonimo scrive:
    Il problema è ancora un altro
    Il vero problema che sta a monte di tutti gli altri è che si viene messi sotto tutela per ogni cosa che si fa, come i bambini: se fai questo chiedi il permesso..per quest'altro non puoi eccetera..pensate se tutti i programmi avessero questa procedura cosa vorrebbe dire usare un computer: sarebbe come istituire il passaporto tra provincia e provincia. E non dimenticate tutte le informazioni che raccolgono su di voi ogni volta che chiedete permessi:non sapete quali sono e nemmeno come le usano.
  • Le-ChuckITA scrive:
    Complimenti per la competenza!
    Complimenti per la competenza. Un conto è dire no alla pirateria, un altro è pretendere queste forme di attivazione obbligatoria via rete. Mi vuoi far credere che non si possa più installare windows pirata o che questo sia in qualche modo un ostacolo alla pirateria?Tutto il contrario. In ufficio avevamo le licenze tutte pagate ma c'è un bug nel programma di installazione e non riuscivamo ad attivarlo. Morale della favola? Abbiamo usato un crack e abbiamo risolto il problema. Le licenze ce le abbiamo.Sono sicuro che qualcuno dirà pure che dovrebbero multarci, ma riflettete: perchè dovevamo sprecare tempo prezioso di lavoro per supplicare il maledetto call center? Questo per ogni santa volta - e capita - che reinstalliamo?Cmq complimenti per la competenza, lo sanno tutti che l'attivazione è un grosso ostacolo per la pirateria. C'è anche chi sa cercare una crack su google ma quelli sono troooooppo intelligenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti per la competenza!
      è una spirale perversa...1- M$ diffonde il suo prodotto illegalmente sfrttando al pirateria 2- aumentano le copie vendute a livello aziendale3- M$ aumenta il capitale 4- M$ patteggia PAGANDO le cause per abuso di posizione dominante e butta fuori la concorrenza5- la diffusione di windows comporta che i principali sw per desktop siano sviluppati solo per windows6- se un software c'è , allora c'è solo per windows7- l'utente pirata win perchè non ha soldi8- torna al punto 1
  • Anonimo scrive:
    VIVA I CD PIRATI
    Visti i prezzi e le complicazioni quando ti serve una cosa non devi andare da quelli del governo o dagli sbirri solo pronti a punirti e ignoranti (vedi carabinieri e simili) o picchiarti (vedi poliziotti), ma devi arrangiarti. Sempre.
  • Anonimo scrive:
    Licenze...
    Rispondo quotando una parte del delirio della lettera:
    È come quando vendo i computer ai miei clienti e questi mi
    dicono... Ma mi fai pagare pure il costo della licenza. Mettimi
    una copia no? La mia risposta. Assolutamente no, se vuoi il
    mio computer ti prendi anche la licenza, io il mio numero o
    quello di altre persone che si sono sentite in obbligo di essere
    corrette non te lo do.Io non voglio OBBLIGATORIAMENTE pagare la licenza di un sistema operativo che non voglio! Se mi dici che ho la possibilità di acquistare il tuo pc senza SO preinstallato allora ok, altrimenti tieniti la tua licenza originale, mi fai uno sconto mi ci metti una bella copia pirata tanto appena arrivo a casa lo formatto!!! E' anche vero che normalmente me li assemblo da solo i pc, ma se ad es. voglio acquistare un portatile? E qui non si tratta di "licenza di uso del computer" quello diventa un oggetto mio e ci voglio dentro quello che dico io non tu!
    Se vogliamo qualcosa che ci piace, penso sia più che giusto
    che si paghi per averlo. Ma non mi si venga a dire, ma poi
    non funziona. Anche il televisore si può rompere, così come l
    a macchina, così come il frullatore. Eppure per averli, non
    siamo certo andati a comprare dei cloni alle bancarelle. E se io NON LA VOGLIO perchè NON MI PIACE??? Scommetto che tu sei l'unico venditore di pc in Italia che vende i pc anche senza SO preinstallato...meno male che ne esiste almeno uno... :)E cmq per il televisore, il frullatore, etc quantomeno ho la possibilità di scegliere tra decine di marche e modelli, non sono obbligato a comprare il frullatore di Zio Bill...
  • Anonimo scrive:
    Sono d'accordo
    Ho visto che molti dei posts sono molto critici verso l'autore della lettera.Io vorrei dire a chi è critico che al mondo non esiste solo la M$, esiste per esempio anche l'azienda per cui lavoro io, italiana, che produce e vende software packaged in tutto il mondo, dà lavoro a me ed ad altre 20 persone, e per cercare di fare in modo che queste persone continuino a camparci, ebbene sì, anche noi richiediamo la procedura di attivazione. Ovvio che non è la soluzione alla pirateria, ovvio che se vai su qualsiasi p2p puoi trovare le versione craccate dei nostri prodotti, che non richiedono attivazione, però in qualche misura aiuta, se non lo facessimo la percentuale dei nostri utenti che hanno deciso di infischiarsene di ricompensare i nostri sforzi salirebbe dall'attuale (probabile) 70% al 99,9%, allora dovremmo chiudere e io perderei il mio lavoro.Ha senso adesso che non si parla di M$?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono d'accordo

      Ha senso adesso che non si parla di M$?Ha senso nel momento che si parla di un monopolista
    • illegalinstruct scrive:
      linare
      - Scritto da: Anonimo

      Ha senso adesso che non si parla di M$?no . se uno ha deciso di pagare la licenza la paga ; senno scarica il programma dal P2P . l'attivazione è solo una scocciatura per i vostri clienti paganti , e 'ciò non è bene' (TM)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono d'accordo
      - Scritto da: Anonimo
      Ho visto che molti dei posts sono molto critici
      verso l'autore della lettera.

      Io vorrei dire a chi è critico che al mondo non
      esiste solo la M$, esiste per esempio anche
      l'azienda per cui lavoro io, italiana, che
      produce e vende software packaged in tutto il
      mondo, dà lavoro a me ed ad altre 20 persone, e
      per cercare di fare in modo che queste persone
      continuino a camparci, ebbene sì, anche noi
      richiediamo la procedura di attivazione.

      Ovvio che non è la soluzione alla pirateria,
      ovvio che se vai su qualsiasi p2p puoi trovare le
      versione craccate dei nostri prodotti, che non
      richiedono attivazione, però in qualche misura
      aiuta, se non lo facessimo la percentuale dei
      nostri utenti che hanno deciso di infischiarsene
      di ricompensare i nostri sforzi salirebbe
      dall'attuale (probabile) 70% al 99,9%, allora
      dovremmo chiudere e io perderei il mio lavoro.

      Ha senso adesso che non si parla di M$?Ma siete proprio sicuri che l'attivazione serva?? Servirà solo a giustificare il prezzo alto dei vostri prodotti, in seguito al costo del compenso per chi ha fatto la procedura, ma non servirà a farvi vendere di più. Se uno ha intenzione di comprare l'originale e poi si deve sorbire anche l'attivazione è un cliente perso in partenza che la prossima volta si rivolgerà al mercato pirata!!! Comunque di porcheria in giro ce n'è e non tutti sono disposti a pagare per tali porcherie nel senso di software che non valgono il prezzo richiesto!
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono d'accordo
        salirebbe

        dall'attuale (probabile) 70% al 99,9%, allora

        dovremmo chiudere e io perderei il mio lavoro.

        NOOChi non vuole o meglio non puo' permettresi il lusso di cambiare O.S. ogni 3 anni probabilmente lo compra per pochi ?L' attivazione non frena NESSUNO
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono d'accordo
          Se io come azienda compro un software che mi richiede poi una telefonata all'azienda per ogni volta che lo installo, beh se questa è la soluzione alla pirateria c'è qualche problema di fondo ...... perchè se un'azienda compra dieci licenze di un software originale, deve installarlo su dieci macchine, è obbligata a perdere alcune ore per una protezione antipirateria che alla fine non funziona, visto tutti i seriali e crack in giro?!?Sembra quasi la bufala di windows, lo installo in mezzora e poi perdo tre ore tra aggiornamenti e attivazione, se poi non avessimo una linea veloce ...... se questa è la linea futura delle aziende, beh poi non si lamentivo ..... la stessa cosa succede con i giochi, basta vedere Half Life II che richiede per giocare un controllo su internet e quello che è successo i primi giorni di attivazione, quando gli utenti regolari non riuscivamo e chi invece l'aveva piratato riusciva ..... stesso discorso anche per i famosi cd musicali antipirateria che non funzionano su computer .... se io compro un prodotto e lo pago, se si permette lo voglio ascoltare dove lo voglio e lo voglio pronto subito senza perdere tempo con chiamate con serie di codici da far paura o altro .... altrimenti vado sull'open source che anche se piu 'difficile da usare per un neofita mi dà piu' sicurezza di perdere meno tempo ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo
            Infatti mi sembra che nessuno te lo impedisca.... il sig. "rivoglio windows 3.11" poteva benissimo tenersi windows 3.11. Un'automobile comprata nel 1960 non ha sicuramente gli stessi contenuti tecnici di una comrpata nel 2005, e questo lo sa l'automobilista e il meccanico.Se vuoi fare l'automobilista, paghi le tasse (licenza) l'assicurazione (l'attivazione) e quindi vai in strada (senza considerare l'onere di saperla guidare la macchina!).Se vuoi fare il meccanico DEVI essere qualificato, e il meccanico, non si spaventa sicuramente di fronte a un piccolo problema come quello che nell'informatica è un'attivazione.Tuttavia, concordo sul fatto che NON è il sistema migliore per vendere più copie, forse per limitare la pirateria... (non tutti sono appunto "meccanici", anche con il p2p bello e pronto)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Se vuoi fare l'automobilista, paghi le tasse
            (licenza) l'assicurazione (l'attivazione) e
            quindi vai in strada (senza considerare l'onere
            di saperla guidare la macchina!).Diamo pure per scontato che per essere in regola per guidare una macchina si debba avere per lo meno la patente B.Quello che vorrei sapere è se la compreresti una macchina che ogni volta che devi aprire il bagagliaio o fare rifornimento devi chiamare la Ford o la Fiat e digitare una sfilza di numeri?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            ..... stesso discorso anche per i famosi cd
            musicali antipirateria che non funzionano su
            computer .... ma come non funzionano, non basta tenere spinto la maiuscola (shift) quando vengono caricati??
      • Anonimo scrive:
        sì, serve

        Ma siete proprio sicuri che l'attivazione serva??
        Servirà solo a giustificare il prezzo alto dei
        vostri prodotti, il prezzo non è "alto" o "basso", operiamo in un libero mercato e il prezzo è una funzione, pur complessa, del rapporto tra domanda e offerta sia dei compratori finali da un lato, che da chi effettivamente produce il codice (io) con in mezzo l'azienda produttrice a fare da mediatore. Nè io sono obbligato a vendere il mio lavoro a loro, nè chi compra è obbligato a comprare da loro quindi i presupposti per una situazione non distorta di mercato ci sono.
        per chi ha fatto la procedura, ma non servirà a
        farvi vendere di più.francamente, non possiamo permetterci di fare esperimenti tipo mettere in vendita un prodotto a cui abbiamo lavorato 2 anni in 6 persone, senza nessun tipo di protezione. Tieni anche presente che chi fa l'attivazione ha diritto anche ad avere assistenza, la quale ha un costo per noi (vi sono 1-2 persone fulltime impiegate allo scopo): permetti almeno che facciamo assistenza solo a chi l'ha comprato?
        Comunque di porcheria in giro ce n'è e
        non tutti sono disposti a pagare per tali
        porcherie nel senso di software che non valgono
        il prezzo richiesto!"Non tutti sono disposti a pagare per tali porcherie"... poi però alla fine tali porcherie le usano. Non è un pò ipocrita?che ti devo dire? spero che i nostri prodotti non ricadano in tale categoria. Se uno li scarica da p2p craccati, li usa e trova che siano delle porcherie, se poi è coerente con le sue opinioni e quindi li disinstalla/non li usa più, per me va bene. Se invece pensa che siano delle porcherie però intanto continua ad usarli giorno dopo giorno, che ti devo dire? è un problema suo, della sua coscienza
        • TomSawyer scrive:
          Re: sì, serve
          - Scritto da: Anonimo
          il prezzo non è "alto" o "basso", operiamo in un
          libero mercato e il prezzo è .............BONG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!risposta errata!!!!!riprova e controlla sapientino.....
          • Anonimo scrive:
            Re: sì, serve

            - Scritto da: Anonimo

            il prezzo non è "alto" o "basso", operiamo in un

            libero mercato e il prezzo è .............

            BONG!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            risposta errata!!!!!

            riprova e controlla sapientino.....accidenti ma tu ne sai più di me sulla mia azienda e sul mercato dove operiamo? ma se non ho neanche detto che azienda è? bè complimenti per la qualità delle argomentazioni comunque
  • Anonimo scrive:
    tutti a dargli addosso...
    sarei curioso di vedere una statistica comparata:percentuale di chi usa regolarmente un S.O. craccato, campione generico,Vs.percentuale di chi usa regolarmente un S.O. craccato, campione formato dalle persone che hanno detto peste e corna all'autore della lettera
  • Anonimo scrive:
    AntiWPA !
    http://home.pages.at/cw2k/Antiwpa/C'è pure per win64 !BrUtE AiD
    • Anonimo scrive:
      Re: AntiWPA !
      - Scritto da: Anonimo
      http://home.pages.at/cw2k/Antiwpa/

      C'è pure per win64 !

      BrUtE AiDWPA? ma non era qualcosa che ha a che fare con la crittografia delle reti wireless?
      • HotEngine scrive:
        Re: AntiWPA !
        - Scritto da: Anonimo
        WPA? ma non era qualcosa che ha a che fare con la
        crittografia delle reti wireless?Quella è WEP.WPA: Windows Product Activation
  • Anonimo scrive:
    MA CHE FORUM E' QUESTO?
    Spiegatemelo.Gente che si autoproclama comunista, avatar con bandiere di Lenin, rifondaroli assortiti e fricchettoni dell'ultima ora.E questa gente aprla di MERCATO e INFORMATICA?STRA -ROTFL !!!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Diciamoci la verità ...
    l'attivazione non serve a niente se non a rompere le scatole all'utente onesto che windows lo compra e questo lo sappiamo tutti quanti. Tutti,beh quasi tutti, siamo dell'idea che chiunque può decidere di commercializzare il proprio prodotto come meglio desidera ma ci sono anche dei diritti dei consumatori. Detto chiaro chi le licenze le paga dopo un po' si rompe e cerca altro.Di fatto l'attivazione ha la sola utilità per il produttore di giustificare la politica delle copie oem che dubito abbia un reale valore legale, almeno in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamoci la verità ...
      Piccola aggiunta ;-) semi-OTTrovo molto divertente i tentativi di rendere i DRM interoperabili e flessibili senza rinunciare, per non perdere la faccia, agli stessi.... Scommettiamo che fanno la fine dei cd protetti della Sony ?
    • Alka scrive:
      Re: Diciamoci la verità ...
      - Scritto da: Anonimo
      l'attivazione non serve a niente se non a rompere
      le scatole all'utente onesto che windows lo
      compra e questo lo sappiamo tutti quanti.Mi sembra alquanto banale. Nessun produttore - e soprattutto Microsoft - incentiva la diffusione di un sistema operativo ai propri utenti aggiungendo un meccanismo che non serva a niente.
      Tutti,beh quasi tutti, siamo dell'idea che
      chiunque può decidere di commercializzare il
      proprio prodotto come meglio desidera ma ci sono
      anche dei diritti dei consumatori.Proprio questo è il punto. Non mi pare che la necessità di attivare il software, opportunamente palesata sia dalla licenza che dal sistema operativo stesso in modo petulante, sia un'attività così lesiva nei confronti dei diritti del consumatore.In fondo, non è nemmeno necessario comunicare i propri dati personali.
      Detto chiaro chi le licenze le paga dopo un po' si rompe e
      cerca altro.Non si direbbe, vista la diffusione del sistema operativo in esame. :p
      Di fatto l'attivazione ha la sola
      utilità per il produttore di giustificare la
      politica delle copie oem che dubito abbia un
      reale valore legale, almeno in Italia.La frase non è molto chiara, me è proprio per i rivenditori OEM che esiste la Product Activation.Nonostante gli utenti stessi che piratano il software incidano particolarmente sulla vendita del sistema operativo, l'attivazione del prodotto è volta a mascherare proprio quei traffici illeciti di grandi quantità di CD contraffatti con cura e rivenduti come originali da parte di aziende e negozi che beneficiano già di programmi agevolati proprio per la rivendita del software, come le licenze OEM.Ciao! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Diciamoci la verità ...
        - Scritto da: Alka
        - Scritto da: Anonimo

        l'attivazione non serve a niente se non a
        rompere

        le scatole all'utente onesto che windows lo

        compra e questo lo sappiamo tutti quanti.

        Mi sembra alquanto banale. Nessun produttore - e
        soprattutto Microsoft - incentiva la diffusione
        di un sistema operativo ai propri utenti
        aggiungendo un meccanismo che non serva a niente.Questa è una questione di politica aziendale soprattutto se bisogna mostrare che qualcosa si sta facendo: è un po' imbarazzante lamentarsi della pirateria e poi non far proprio nulla.Del resto la diffusione di copie win pirata dice tutto sull'efficacia del sistema contro chi windows se lo copia....


        Tutti,beh quasi tutti, siamo dell'idea che

        chiunque può decidere di commercializzare il

        proprio prodotto come meglio desidera ma ci sono

        anche dei diritti dei consumatori.

        Proprio questo è il punto. Non mi pare che la
        necessità di attivare il software, opportunamente
        palesata sia dalla licenza che dal sistema
        operativo stesso in modo petulante, sia
        un'attività così lesiva nei confronti dei diritti
        del consumatore.Altro che se è lesiva per quale motivo devo attivare un software via web o telefono quando l'ho regolarmente acquistato? E' un'assurdità, non a caso si inizia a parlare di sistemi alternativa vedi la smart card proposta per longhorn.


        Detto chiaro chi le licenze le paga dopo un po'
        si rompe e

        cerca altro.

        Non si direbbe, vista la diffusione del sistema
        operativo in esame. :p
        Quello è dovuto alla pirateria ed al preinstallato ..... togliamo entrambi e vediamo come va a finire

        Di fatto l'attivazione ha la sola

        utilità per il produttore di giustificare la

        politica delle copie oem che dubito abbia un

        reale valore legale, almeno in Italia.

        La frase non è molto chiara, me è proprio per i
        rivenditori OEM che esiste la Product Activation.la clausola di legare il software all'hardware con le modalità previste dall'EULA m$ in Italia non ha valore legale è un abuso.Se tizio aquista l'OS ha il diritto di farci quel che meglio ritiene.Non sto parlando di underlicensing. Se poi lo compro con una cpu o un HD che sposto a dx e a manca a maggior ragione.

        Nonostante gli utenti stessi che piratano il
        software incidano particolarmente sulla vendita
        del sistema operativo, l'attivazione del prodotto
        è volta a mascherare proprio quei traffici
        illeciti di grandi quantità di CD contraffatti
        con cura e rivenduti come originali da parte di
        aziende e negozi che beneficiano già di programmi
        agevolati proprio per la rivendita del software,
        come le licenze OEM.

        Ciao! :-)Al momento gli unici colpiti sono gli utenti finali che pagano non è certo chi pirata su grossi numeri ad aver avuto problemi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diciamoci la verità ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Alka

          - Scritto da: Anonimo


          l'attivazione non serve a niente se non a

          rompere


          le scatole all'utente onesto che windows lo


          compra e questo lo sappiamo tutti quanti.



          Mi sembra alquanto banale. Nessun produttore - e

          soprattutto Microsoft - incentiva la diffusione

          di un sistema operativo ai propri utenti

          aggiungendo un meccanismo che non serva a
          niente.

          Questa è una questione di politica aziendale
          soprattutto se bisogna mostrare che qualcosa si
          sta facendo: è un po' imbarazzante lamentarsi
          della pirateria e poi non far proprio nulla.Del
          resto la diffusione di copie win pirata dice
          tutto sull'efficacia del sistema contro chi
          windows se lo copia....






          Tutti,beh quasi tutti, siamo dell'idea che


          chiunque può decidere di commercializzare il


          proprio prodotto come meglio desidera ma ci
          sono


          anche dei diritti dei consumatori.



          Proprio questo è il punto. Non mi pare che la

          necessità di attivare il software,
          opportunamente

          palesata sia dalla licenza che dal sistema

          operativo stesso in modo petulante, sia

          un'attività così lesiva nei confronti dei
          diritti

          del consumatore.

          Altro che se è lesiva per quale motivo devo
          attivare un software via web o telefono quando
          l'ho regolarmente acquistato? E' un'assurdità,
          non a caso si inizia a parlare di sistemi
          alternativa vedi la smart card proposta per
          longhorn.






          Detto chiaro chi le licenze le paga dopo un
          po'

          si rompe e


          cerca altro.



          Non si direbbe, vista la diffusione del sistema

          operativo in esame. :p



          Quello è dovuto alla pirateria ed al
          preinstallato ..... togliamo entrambi e vediamo
          come va a finire
          Come fai a togliere la pirateria???E se togli il preinstallato... come farà mai un utente "niubbo" ad installare il s.o.???Inoltre, questione banale, anche tu che 6 esperto... senza il sw. preinstallato come fai a verificare che il PC funzioni correttamente al momento del ritiro???? (ovviamente se il rivenditore ti lascia fare questo controllo)




          Di fatto l'attivazione ha la sola


          utilità per il produttore di giustificare la


          politica delle copie oem che dubito abbia un


          reale valore legale, almeno in Italia.



          La frase non è molto chiara, me è proprio per i

          rivenditori OEM che esiste la Product
          Activation.

          la clausola di legare il software all'hardware
          con le modalità previste dall'EULA m$ in Italia
          non ha valore legale è un abuso.Se tizio aquista
          l'OS ha il diritto di farci quel che meglio
          ritiene.Non sto parlando di underlicensing. Se
          poi lo compro con una cpu o un HD che sposto a
          dx e a manca a maggior ragione.
          Infatti l'underlicensing è un'altra cosa... è quando un'azienda con 10 PC e con altrettanti Windows acquisti solo 5 licenze...Ti rammento che tu non stai acquistando il SW... questo dovrebbe essere chiaro a tutti altrimenti il discorso finisce qui.Quello che acquisti è un'autorizzazione scritta da M$, con clausole annesse - vd. prodotti OEM, Education, MSDN - ad utilizzare il suo SW. Niente di più.Se non ti va quella determinata licenza ne cerchi e acquisti un'altra che soddisfa meglio le tue esigenze... non solo M$ pratica questa politica... lo fanno TUTTI i produttori SW, Linux pure!!!!






          Nonostante gli utenti stessi che piratano il

          software incidano particolarmente sulla vendita

          del sistema operativo, l'attivazione del
          prodotto

          è volta a mascherare proprio quei traffici

          illeciti di grandi quantità di CD contraffatti

          con cura e rivenduti come originali da parte di

          aziende e negozi che beneficiano già di
          programmi

          agevolati proprio per la rivendita del software,

          come le licenze OEM.



          Ciao! :-)

          Al momento gli unici colpiti sono gli utenti
          finali che pagano non è certo chi pirata su
          grossi numeri ad aver avuto problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Come fai a togliere la pirateria???La pirateria non la elimini con certo con l'attivazione ....
            E se togli il preinstallato... come farà mai un
            utente "niubbo" ad installare il s.o.???Lo compra e lo installa,un conto è chiedere il prodotto e farselo installare un conto è trovarsi tutto il pacco prendere o lasciare
            Inoltre, questione banale, anche tu che 6
            esperto... senza il sw. preinstallato come fai a
            verificare che il PC funzioni correttamente al
            momento del ritiro???? (ovviamente se il
            rivenditore ti lascia fare questo controllo)Il fuzionamento della macchina viene testato in sede di produzione, è un test hardware non software penserai mica che c'è un omino al controllo qualità HP che naviga con IE per vedere se funziona,prendendo macchine campione.Verificato il funzionamento in sede di progettazione l'uso dell'OS per il produttore finisce li.Comunque sul mercato cinese Dell vende pc con freedos poi ognuno ci installa quel che vuole....Se il prodotto non funziona ne risponde il produttore.



            la clausola di legare il software all'hardware

            con le modalità previste dall'EULA m$ in Italia

            non ha valore legale è un abuso.Se tizio aquista

            l'OS ha il diritto di farci quel che meglio

            ritiene.Non sto parlando di underlicensing. Se

            poi lo compro con una cpu o un HD che sposto a

            dx e a manca a maggior ragione.



            Infatti l'underlicensing è un'altra cosa... è
            quando un'azienda con 10 PC e con altrettanti
            Windows acquisti solo 5 licenze...Grazie della spiegazione lo so anch'io... quel che intendevo è una licenza una macchina a scanso di equivoci.

            Ti rammento che tu non stai acquistando il SW...
            questo dovrebbe essere chiaro a tutti altrimenti
            il discorso finisce qui.Ma va non lo sapevo.
            Quello che acquisti è un'autorizzazione scritta
            da M$, con clausole annesse - vd. prodotti OEM,
            Education, MSDN - ad utilizzare il suo SW. Niente
            di più.
            Se non ti va quella determinata licenza ne cerchi
            e acquisti un'altra che soddisfa meglio le tue
            esigenze... non solo M$ pratica questa
            politica... lo fanno TUTTI i produttori SW, Linux
            pure!!!!I contratti vanno firmati, tutto quello che c'è sulla licenza d'uso m$ non ha valore legale,inoltre ci sono delle clausole vessatorie che andrebbero a loro volta sottoscritte. D'accordo con te che si possono cercare altri prodotti,già fatto:-) , ma win me lo sono trovato preinstallato sul portatile,come qualche miliardo di persone, e nonostrante la licenza lo preveda farselo sostituire, nei fatti, è quasi impossibile.Oggi ho scoperto che Linux è un produttore io pensavo fosse un kernel,se parliamo di distro meccanismi di attivazioni analoghi a quelli richiesti da win non ne esistono e licenze altrettanto restrittive neanche.La stessa SUSE prime che uscisse la versione open prevedeva che fosse possibile installare su quante macchine si volesse e farne copie a scopi non commerciali, che voleva dire non venderle non non installarle. Per le distro completamente free il problema non si è mai posto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diciamoci la verità ...
          - Scritto da: Anonimo
          Questa è una questione di politica aziendale
          soprattutto se bisogna mostrare che qualcosa si
          sta facendo: è un po' imbarazzante lamentarsi
          della pirateria e poi non far proprio nulla.Del
          resto la diffusione di copie win pirata dice
          tutto sull'efficacia del sistema contro chi
          windows se lo copia....
          Visto che MS non può, o non dovrebbe, assolutamentecontrollare gli utenti, le è tassativamente proibitocontrollare i rivenditori, non deve interferire nel libero mercato.Come cavolo dovrebbe fare a controllare la pirateria?
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Questa è una questione di politica aziendale

            soprattutto se bisogna mostrare che qualcosa si

            sta facendo: è un po' imbarazzante lamentarsi

            della pirateria e poi non far proprio nulla.Del

            resto la diffusione di copie win pirata dice

            tutto sull'efficacia del sistema contro chi

            windows se lo copia....


            Visto che MS non può, o non dovrebbe,
            assolutamente
            controllare gli utenti, le è tassativamente
            proibito
            controllare i rivenditori, non deve interferire
            nel libero mercato.
            Come cavolo dovrebbe fare a controllare la
            pirateria?Questo è un problema loro io la mia SUSE l'ho pagata e nessuno mi ha detto che dovevano controllare me perchè qualcun altro piratava.E' una maniera bislacca di porre il problema che parte dal presupposto che il cliente è un potenziale delinquente..... Quanto ai distributori vengono controllati da anni.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Questo è un problema loro io la mia SUSE l'ho
            pagata e nessuno mi ha detto che dovevano
            controllare me perchè qualcun altro piratava.E'
            una maniera bislacca di porre il problema che
            parte dal presupposto che il cliente è un
            potenziale delinquente..... Quanto ai
            distributori vengono controllati da anni.....
            Se è un problema LORO non ficcarci il naso. Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            Questo è un problema loro io la mia SUSE l'ho

            pagata e nessuno mi ha detto che dovevano

            controllare me perchè qualcun altro piratava.E'

            una maniera bislacca di porre il problema che

            parte dal presupposto che il cliente è un

            potenziale delinquente..... Quanto ai

            distributori vengono controllati da anni.....


            Se è un problema LORO non ficcarci il naso.
            Grazie.Dal momento che il mercato mi impone i loro prodotti il problema è anche mio.Prego :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Dal momento che il mercato mi impone i loro
            prodotti il problema è anche mio.
            Prego :-)
            Se ti lasci imporre le cose si che è un problema TUO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            Dal momento che il mercato mi impone i loro

            prodotti il problema è anche mio.

            Prego :-)


            Se ti lasci imporre le cose si che è un problema
            TUO.Siamo in parecchi ad aver problemi a farsi dare il rimborso dell'OS installato, si vede che è un problema NOSTRO. Evidentemente non ti riguarda e non vedo perchè ti riscaldi tanto. Finchè M$ avrà clienti involontari dovrà beccarsi le critiche di questa parte della clientela....
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Siamo in parecchi ad aver problemi a farsi dare
            il rimborso dell'OS installato, si vede che è un
            problema NOSTRO. Evidentemente non ti riguarda e
            non vedo perchè ti riscaldi tanto. Finchè M$ avrà
            clienti involontari dovrà beccarsi le critiche di
            questa parte della clientela....
            Non sono un esperto del settore, quando acquisto qualcosaè per mia scelta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            Siamo in parecchi ad aver problemi a farsi dare

            il rimborso dell'OS installato, si vede che è un

            problema NOSTRO. Evidentemente non ti riguarda e

            non vedo perchè ti riscaldi tanto. Finchè M$
            avrà

            clienti involontari dovrà beccarsi le critiche
            di

            questa parte della clientela....


            Non sono un esperto del settore, quando acquisto
            qualcosa
            è per mia scelta.
            Piacerebbe poterlo fare a milioni di utenti che si trovano win preinstallato, nonchè avere il rimborso previsto in caso non si desideri il prodotto come previsto dalla licenza.....Gli esperti del settore sanno che di fatto non si può fare.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Piacerebbe poterlo fare a milioni di utenti che
            si trovano win preinstallato, nonchè avere il
            rimborso previsto in caso non si desideri il
            prodotto come previsto dalla licenza.....Gli
            esperti del settore sanno che di fatto non si può
            fare.....
            http://punto-informatico.it/p.asp?i=52718e presso qualsiasi catena di informatica ne trovi conil SO che preferisci o senza SO. Controlla suwww.google.it o anche google è imposto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            Piacerebbe poterlo fare a milioni di utenti che

            si trovano win preinstallato, nonchè avere il

            rimborso previsto in caso non si desideri il

            prodotto come previsto dalla licenza.....Gli

            esperti del settore sanno che di fatto non si
            può

            fare.....


            http://punto-informatico.it/p.asp?i=52718
            e presso qualsiasi catena di informatica ne trovi
            con
            il SO che preferisci o senza SO. Controlla su
            www.google.it o anche google è imposto?Grazie ma con i computer ci lavoro, portatili senza windows è impossibile trovarne o quasi,sempre che non ci si butti sui semiassemblati con i problemi del caso. L'offerta menzionata non è interessante neanche per la PA figuriamoci per chi lavora su piccoli lotti....
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...

            Grazie ma con i computer ci lavoro, portatili
            senza windows è impossibile trovarne o
            quasi,sempre che non ci si butti sui
            semiassemblati con i problemi del caso. L'offerta
            menzionata non è interessante neanche per la PA
            figuriamoci per chi lavora su piccoli lotti....
            Visto che tu stesso scrivi quasi qualcuno esiste. Chepoi la maggior parte abbia la dotazione con la qualeritengano di venderne di più mi sembra naturale peri PC come per qualunque altro articolo. Se mi piacesseuna punto verde a pallini rosa con la possibilità di acquistarlasenza motore perchè la ford che li fa migliori avrei anchio delle delusioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diciamoci la verità ...
            - Scritto da: Anonimo

            Grazie ma con i computer ci lavoro, portatili

            senza windows è impossibile trovarne o

            quasi,sempre che non ci si butti sui

            semiassemblati con i problemi del caso.
            L'offerta

            menzionata non è interessante neanche per la PA

            figuriamoci per chi lavora su piccoli lotti....


            Visto che tu stesso scrivi quasi qualcuno esiste.Per ora i pochi fortunati hanno avuto un bonus dalla acer Dell o chi per essa e non dalla m$ da cui era dovuto.Dopo aver perso tempo e soldi.....
            Che
            poi la maggior parte abbia la dotazione con la
            quale
            ritengano di venderne di più mi sembra naturale
            per
            i PC come per qualunque altro articolo.Questa è tutta da dimostrarsi, vedi caso Be, m$ ha preferito pagare pur di non andare in tribunale.... Se mi
            piacesse
            una punto verde a pallini rosa con la possibilità
            di acquistarla
            senza motore perchè la ford che li fa migliori
            avrei anchio delle delusioni.Peccato che la macchina senza motore non funzioni e un pc senza windows sì,tanto è vero che la licenza stessa prevede il rimborso.....E' un po' come se il produttore di auto ti obbligasse a comprare proprio quell'autoradio lì e non ci fosse modo di liberarsene.....
  • Collimate scrive:
    Non hai capito.
    il tuo intervento e' fuori luogo, il lettore si lamentava della complessita' dell'attivazione, non del fatto di software pirata o no, avresti dovuto leggere meglio. e se tu ci metti solo due-tre minuti complimenti, io l'ultima volta ci ho messo mezz'ora.in secondo luogo, le licenze microsoft costano veramente troppo. fai conto che su un portatile da 1000 euri almeno 250 sono di licenza. is it fair?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hai capito.
      - Scritto da: Collimate
      il tuo intervento e' fuori luogo, il lettore si
      lamentava della complessita' dell'attivazione,
      non del fatto di software pirata o no, avresti
      dovuto leggere meglio. e se tu ci metti solo
      due-tre minuti complimenti, io l'ultima volta ci
      ho messo mezz'ora.

      in secondo luogo, le licenze microsoft costano
      veramente troppo. fai conto che su un portatile
      da 1000 euri almeno 250 sono di licenza. is it
      fair?AHAhahahaha :D:D:D:D:DDetto da te che hai LENIN nell'avatar, c'è da spezzarsi dalle risate!!!!!! :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
      • Collimate scrive:
        Re: Non hai capito.
        e perche signor "utente non registrato"?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hai capito.
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Collimate

        il tuo intervento e' fuori luogo, il lettore si

        lamentava della complessita' dell'attivazione,

        non del fatto di software pirata o no, avresti

        dovuto leggere meglio. e se tu ci metti solo

        due-tre minuti complimenti, io l'ultima volta ci

        ho messo mezz'ora.



        in secondo luogo, le licenze microsoft costano

        veramente troppo. fai conto che su un portatile

        da 1000 euri almeno 250 sono di licenza. is it

        fair?


        AHAhahahaha :D:D:D:D:D
        Detto da te che hai LENIN nell'avatar, c'è da
        spezzarsi dalle risate!!!!!!
        :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:DDai non esser cattivo in fondo si firma John Wayne, è bipartisan (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • The_GEZ scrive:
    W l' attivazione !
    Ciao a tutti !!!Complimenti all' autore della lettera, "Andrea Moro" che si firma pure "Web-MA" (Mah !) dando una chiara idea della levatura dei tecnici informatici all' italiana, e specialmente della elasticità mentale.La cosa che mi da da pensare è che uno scrive una lettera (tanto "ingenua" quanto interessante) in cui dice che gli sta sulle balle il fatto di dovere affrontare un sacco di problemi e fastidi (più un sacco di problemi non emersi ma decisamente potenziali) per poter usare un software pagato regolarmente, puntando il dito contro un sistema che mira a svilire l' utente regolare e favorisce se non giustifica la pirateria.E qui tutti a parlare del fatto che attivare windows è semplice oppure di installare Linux ... saltando a piè pari il problema che l' autore della prima lettera voleva denunciare.E' bello sapere che c'è gente convinta che un simile sistema sia "Un buon tool antipirati" ... forse q questi non è mai capitato nessun guaio (attivazioni fallite chiavi hardware bruciate) o forse con il software non ci lavorano perchè se così fosse forse cambierebbero idea.Certo, l' installazione di Linux come S.O. e l' utilizzo di software "open" aggira il problema ... ma solo in prima analisi, il fatto è che in realtà ci sono alcuni "ambiti" dove le soluzioni "open" sono scarse (e spesso Linux non è supportato) se non addirittura assenti, intendiamoci a me va benissimo comperare software commerciale, ma quando ti tocca avere dei fermi macchina perchè hai richiesto una nuova attivazione e ci vogliono 20 anni per averla ... vi posso assicurare che da fastidio !Un ultima cosa qui mi sono limitato a "seguire l' onda" e parlare del software ma in questo discorso di protezioni demenziali ci vanno a pieno titolo anche i vari CD e DVD che funzionano sulla "maggior parte" dei lettori ....Bella situazione ... il Sig. Moro ringrazia, i pirati pure.
  • Anonimo scrive:
    Chissà mai perchè
    Come mai quando si difendono con forza questi ed analoghi sistemi, le teorie più o meno condivisibili, nascono da meri bottegai capaci solo di impegnare le loro risorse mentali e fisiche per il massimo profitto?Perchè si trovano sempre paragoni grotteschi per definire una cosa che non funziona fin dall'inizio, normale alle altre sul mercato?
  • Anonimo scrive:
    tool antipirata de che?
    Premetto che so per certo avendole avute per le mani che le versioni pirata, tutte, hanno il sistema disabilitato perche' modificate, quindi il pirata non ha alcun danno dal sistema, chi invece ne riceve e' il povero acquirente.Vi racconto la mia storia, compro un computer barebone di una nota casa il tutto completo di windows xp oem, attenzione oem e non brandizzato, questo in teoria mi consente di buttare il computer in futuro e riutilizzare il mio s.o. in un'altro pc, dopo "1" settimana il pc muore.. scheda madre guasta centri assistenza ecc. un mese dopo e dopo una serie interminabile di telefonate e minacce di avvocati arriviamo ad un accordo un nuovo pc assemblato invece di quello barebone, accetto il compromesso anche se con qualche riserva , anche perche' solo dopo 2 giorni misteriosamente il barebone ricompare nella disponibilita' del negozio... prendo il pc lo porto in ufficio e proseguo il riversamento del sistema, dopo pochi minuti mi compare il msg di attivazione di windows come sopra. Attivo via web avendo una adsl... niente , dopo un paio di modifiche alle impostazioni di rete leggo " attenzione il suo windows ha raggiunto il numero massimo di attivazioni"ora da esperienza personale so che questo numero e' di circa 5 e se so fare bene i miei conti il computer e' stato attivato 2 volte... come puo' essere? facile, il signor rivenditore ha installato almeno altri due pc con il mio codice... io sono riuscito ad attivarlo con l'aiuto della signorina non italiana della microsoft... ma almeno due cose non vanno bene nella cosa.1) perche' questi signori hanno avuto la possibilita' di attivare senza che io ne sappia nulla il mio S.O. regolarmente acquistato?2) il numero verde e' una bufala,oppure e' sempre bloccato , io ho provato 2 giorni di fila alla fine sono andato a finire nel numero a pagamento.3) il numero a pagamento e' una specie di trappola perche' fa si che tu ascolti 2 volte i msg perche' ti avverte che c'e' un numero verde che non costa nulla e bla bla bla... peccato che lo sto pagando io e che da 2 giorni il numero verde non risponde.4) alla fine dell'avventura mi capita pure una signorina con forte accento asiatico o indonesiano che capisce malissimo l'italiano e che ovviamente mi costringe a ripetere 3 volte i numeri per attivarli, ovviamente tutto questo mentre io pago per una procedura di sicurezza che serve solo contro gli utenti che hanno un sistema regolarmente acquistato e non contro i pirati che usano dei cd senza richiesta di attivazione.5) in un eventuale upgrade sia esso di cpu per potenziare la macchina oppure perche' il signore ha voluto che giusto la tua scheda madre sia difettosa , questo sistema ti costringe a riattivare il prodotto e tutto questo puo' avvenire senza problemi dalla mia esperienza per non piu' di 5 volte.
  • Anonimo scrive:
    I programmatori che lavorano, eh?
    Bene, ma quei programmatori, molti saranno d'accordo nel riconoscerlo, avrebbero fatto un favore al mondo se non avessero mai lavorato. Grazie a loro oggi abbiamo una moltitudine di persone che "usa" un computer, ma totalmente inconsapevoli di come la questione avrebbe potuto essere se l'invadente Windows non fosse mai esistito. Sono succubi degli errori di quei programmatori, non hanno la minima idea di come funzioni il tutto e non sanno reagire al piu` insignificante problema. Non sanno difendersi dai maliziosi, e in effetti sono in possesso di sistemi che sono tecnicamente indifendibili, e che al massimo si puo` cercare di rattoppare per ridurre la probabilita` di avere problemi. Sono schiavi della MS e del sistema economico che la circonda. Per loro non ci sono informazioni. Non sono spinti a chiederne. Sono spinti al consumo e mai alla produzione.Pur avendo pagato, io non me la sentirei di definire il pagamento un giusto compenso: per aver rotto le palle a me e al resto del mondo, resto che puo` esserne consapevole o meno?Se potessimo pagare 250 euro a testa per zittire la Microsoft, e farla chiudere, allora si` che pagherei volentieri.Allora, Bill? Che ne dici? Cominciamo la colletta?Ti do` 250 euro se ti levi dalle palle una volta per tutte.
    • Anonimo scrive:
      Re: I programmatori che lavorano, eh?
      ti prego non ripeterlo due volte, c'è il caso che il vecchio Bill trovi cosi un nuovo business... :|
    • EffeElle scrive:
      Re: I programmatori che lavorano, eh?

      Allora, Bill? Che ne dici? Cominciamo la colletta?
      Ti do` 250 euro se ti levi dalle palle una volta
      per tutte.Penso che un killer costi di meno, e almeno lo toglierebbe dalle palle una volta per tutte. Ovviamente sto scherzando! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: I programmatori che lavorano, eh?

        Penso che un killer costi di meno, e almeno lo
        toglierebbe dalle palle una volta per tutte.
        Ovviamente sto scherzando! ;)
        Evitare certe battute non sarebbe male.
    • Anonimo scrive:
      Re: I programmatori che lavorano, eh?
      - Scritto da: Anonimo
      Bene, ma quei programmatori, molti saranno
      d'accordo nel riconoscerlo, E chi ti credi di essere per sapere come la pensano TUTTI gli italiani (e mi fermo alla nostra patria..)? Io, AD ESEMPIO, non sono d'accordo..
      • Anonimo scrive:
        Re: I programmatori che lavorano, eh?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Bene, ma quei programmatori, molti saranno

        d'accordo nel riconoscerlo,

        E chi ti credi di essere per sapere come la
        pensano TUTTI gli italiani (e mi fermo alla
        nostra patria..)?

        Io, AD ESEMPIO, non sono d'accordo..Avevo detto molti, non tutti.So perfettamente che c'e` chi trova Windows e la "filosofia Microsoft" qualcosa di utilizzabile, e magari anche di piacevole. Bene. Pero` questa filosofia ha forzosamente abbracciato anche a chi non piace. Male.Se a te piace una Yaris, ti compri una Yaris.Se ti piace una Punto, ti compri una Punto.Se ti piace Solaris, ti compri Windows.Chiaro?Se no, non campi.
  • samu scrive:
    il punto e' un altro
    se compro un prodotto, detesto doverlo anche attivare..il sistema "AntiPirateria" di Microsoft e' pietoso, pure fumo negli occhi, praticita' zero e efficacia zero.ma da l'impressione all'utonto medio che il sistema funzioni.. e che windows sia serio..
    • Anonimo scrive:
      Re: il punto e' un altro
      - Scritto da: samu
      se compro un prodotto, detesto doverlo anche
      attivare..
      il sistema "AntiPirateria" di Microsoft e'
      pietoso, pure fumo negli occhi, praticita' zero e
      efficacia zero.
      ma da l'impressione all'utonto medio che il
      sistema funzioni.. e che windows sia serio..Come dici "SE". Non lo compri e sei a posto.
      • Anonimo scrive:
        Re: il punto e' un altro
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: samu

        se compro un prodotto, detesto doverlo anche

        attivare..

        il sistema "AntiPirateria" di Microsoft e'

        pietoso, pure fumo negli occhi, praticita' zero
        e

        efficacia zero.

        ma da l'impressione all'utonto medio che il

        sistema funzioni.. e che windows sia serio..
        Come dici "SE". Non lo compri e sei a posto.non sempre hai scelta.
        • Anonimo scrive:
          Re: il punto e' un altro
          - Scritto da: Anonimo

          Come dici "SE". Non lo compri e sei a posto.


          non sempre hai scelta.
          Non sempre viene scodellata la pappa pronta.
    • The_GEZ scrive:
      Re: il punto e' un altro
      Ciao samu !
      se compro un prodotto, detesto doverlo anche
      attivare..ESATTO !Il problema è il sistema in sè, il fatto che lo utilizzi anche Windows è solo una caso macroscopico ma il problema è ben più grave !!!Ed il bello è che poi danno a ME del COMUNISTA !!!!:O
      il sistema "AntiPirateria" di Microsoft e'
      pietoso, pure fumo negli occhi, praticita' zero e
      efficacia zero.Questa è la cigliegina sulla torta ...
      • Anonimo scrive:
        Re: il punto e' un altro


        se compro un prodotto, detesto doverlo anche

        attivare..io invece detesto constatare che c'e' piu' gente che usa windows di straforo rispetto a quelli che ce l'hanno originale
        • Anonimo scrive:
          Re: il punto e' un altro
          - Scritto da: Anonimo


          se compro un prodotto, detesto doverlo anche


          attivare..

          io invece detesto constatare che c'e' piu' gente
          che usa windows di straforo rispetto a quelli che
          ce l'hanno originaleC'e' gente che non vorrebbe usare winsozz, che lo detesta, che ha una bella distro aggiornata sulla seconda partizione, ma che e' costretta ad usare una schifezza di programma win per colpa di una disgraziata policy commerciale, decisa da un idiota che non ha mai visto un computer in vita sua, probabilmente unto ben bene dal fornitore.
        • The FoX scrive:
          Re: il punto e' un altro
          - Scritto da: Anonimo


          se compro un prodotto, detesto doverlo anche


          attivare..

          io invece detesto constatare che c'e' piu' gente
          che usa windows di straforo rispetto a quelli che
          ce l'hanno originaleDati?Tutti pronti qui a scodellar sentenze senza poi supportarle con dati certi.Di certo io ti dico questo.Nella fascia piu' economica Xp (OEM) incide sul costo del pc x un buon 20%, che a me sembra un'esagerazione.E se si considera una ver. retail, costa quasi piu' il software dell'hardware!!!Se il prezzo di Xp incidesse, sullo stesso pc, un 10%, le cose sarebbero molto diverse.Ma invece la M$, col passare degli anni, e nonostante l'aumento della concorrenza, ha pensato bene di non abbassare i prezzi dei suoi prodotti, forte della sua posizione di "quasi" monopolista del mercato.
          • Anonimo scrive:
            Re: il punto e' un altro

            nonostante l'aumento della concorrenza, ha
            pensato bene di non abbassare i prezzi dei suoi
            prodotti, forte della sua posizione di "quasi" ^^^^^^
            monopolista del mercato.togli il "quasi" ... altrimenti Umberto Paolucci se la ride...
        • Anonimo scrive:
          Re: il punto e' un altro

          io invece detesto constatare che c'e' piu' gente
          che usa windows di straforo rispetto a quelli che
          ce l'hanno originaleAppunto, e questa maggioranza ha eluso quello che viene difeso come un buon tool per la protezione.Quindi non è per nulla buono, è una schifezza che farebbero meglio a togliere
          • Anonimo scrive:
            Re: il punto e' un altro
            - Scritto da: Anonimo


            io invece detesto constatare che c'e' piu' gente

            che usa windows di straforo rispetto a quelli
            che

            ce l'hanno originale

            Appunto, e questa maggioranza ha eluso quello che
            viene difeso come un buon tool per la protezione.
            Quindi non è per nulla buono, è una schifezza che
            farebbero meglio a togliere
            Strano, avevo sentito dire che viene usato solo perchèè obbligatorio acquistarlo assieme al PC.
  • Anonimo scrive:
    estorsione?
    quoto: "Assolutamente no, se vuoi il mio computer ti prendi anche la licenza, io il mio numero o quello di altre persone che si sono sentite in obbligo di essere corrette non te lo do."è proprio questo assurdo atteggiamento di pretendere che su un pc debba per forza avere una licenza windows che mi ha fatto rinunciare all'acquisto di un portatile.uso solo linux e odio le estorsioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: estorsione?
      - Scritto da: Anonimo
      quoto: "Assolutamente no, se vuoi il mio computer
      ti prendi anche la licenza, io il mio numero o
      quello di altre persone che si sono sentite in
      obbligo di essere corrette non te lo do."

      è proprio questo assurdo atteggiamento di
      pretendere che su un pc debba per forza avere una
      licenza windows che mi ha fatto rinunciare
      all'acquisto di un portatile.
      uso solo linux e odio le estorsioni.
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=52718
    • Anonimo scrive:
      Re: estorsione?
      - Scritto da: Anonimo
      quoto: "Assolutamente no, se vuoi il mio computer
      ti prendi anche la licenza, io il mio numero o
      quello di altre persone che si sono sentite in
      obbligo di essere corrette non te lo do."

      è proprio questo assurdo atteggiamento di
      pretendere che su un pc debba per forza avere una
      licenza windows che mi ha fatto rinunciare
      all'acquisto di un portatile.
      uso solo linux e odio le estorsioni.
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=52718estorgono anche con Linux
  • Anonimo scrive:
    Lo pago, solo che si chiama Debian
    Vorrei osservare che io, come altri utenti di GNU/Linux, il software lo pago. Come tu sostieni Microsoft, io sostengo Debian nel modo in cui Debian chiede di essere sostenuta.E la cosa sorprendente e' che entrambi lo facciamo per avere il software migliore. E' sull'aggettivo migliore che non siamo d'accordo... (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo pago, solo che si chiama Debian
      - Scritto da: Anonimo
      E la cosa sorprendente e' che entrambi lo
      facciamo per avere il software migliore.Io pago, e volentieri, la SuSE professional. Problemi zero, assistenza eccellente, stabilissima per i desktop. Che vuoi di più dalla vita, un lucano ?
  • Anonimo scrive:
    Se la gente avesse un po' d' INTELLETTO
    Forse sarebbe meglio......cosi' ci potremmo evitare gente che nn sa' come cliccare su due link per registrare un prodotto con 12 numerini...gente che va in crisi col tasto "any key"....gente che (come su sto forum) si scanna in eterne e sterili diatribe su linux e' meglio/peggio di windows che e' bello/schifoso...gente che crede che il pc sia come fare la lavatrice ...pigi un tasto e fa' tutto da sola.....la solita gente che magari con quei cazzo di cellulari riesce a mettersi in contatto anche con l'aldila'..e che magari nel frattempo ha lavato i capi colorati a 90 gradi.....e che palle.....ma dico ....ma leggere un po' di documentazione no?? Esistono i manuali...i libri....i siti...ci sono anche gli amici "esperti" ai quali almeno fare un paio di domande....E' tutta una questione di approccio....voglio dire...quando sali in macchina si presume che tu abbia la patente...di conseguenza che tu abbia letto o cmq studiato e fatto pratica...prima di salirci sopra...oppure se uno ad esempio fa' il ragioniere...non e' che da un giorno ad un altro prende e sa fare un bilancio d'esercizio....o sbaglio?? O si nasce tutti "imparati"??E allora perche' nn avvicinarsi al mondo informatico magari con un altro approccio mentale....prima documentandosi.Gia' ma leggere due pagine e' faticoso....avanti avanti installa....e' MAGIAAA!Se le persone all'interno della scatola cranica hanno un immenso /DEV/NULL ....non e' colpa ne' di M$ ne' di Linux......forse hanno visto troppa tv....:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLE
      Bravo ! Bis ! Clap Clap ...E se introducessimo anche leggi razziali sull' ignoranza, magari mandando alle camere a gas tutti coloro che vorrebbero usare la tecnologia e non ci riescono ??E se la gente come te fosse eliminata per evidente mancanza di cervello ???Sei il classico, povero bambino tecnologico senza una briciola di comprendonio ( se sai cos'è ......).
      • Anonimo scrive:
        Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLE
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo ! Bis ! Clap Clap ...

        E se introducessimo anche leggi razziali sull'
        ignoranza, magari mandando alle camere a gas
        tutti coloro che vorrebbero usare la tecnologia e
        non ci riescono ??

        E se la gente come te fosse eliminata per
        evidente mancanza di cervello ???

        Sei il classico, povero bambino tecnologico senza
        una briciola di comprendonio ( se sai cos'è
        ......).Ma dai... l'autore del messaggio a cui rispondi (che non sono io) ha pienamente ragione! Non si può pretendere che tutto funzioni per magia, cavolo: ci sono i manuali, che vengano letti! Questo vale in generale, come detto giustamente dall'autore del topic.Detto questo, personalmente l'attivazione di windows è una tavanata galattica (cit.), così come windows in generale ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLE
        ma te sai analizzare una paginetta scritta? Dalla tua risposta nn sembrerebbe....il punto fondamentale del post e' la mancanza di preparazione minima delle persone.......cosa centrano le leggi razziali???????
        • Anonimo scrive:
          Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLE
          - Scritto da: Anonimo
          ma te sai analizzare una paginetta scritta? Dalla
          tua risposta nn sembrerebbe....il punto
          fondamentale del post e' la mancanza di
          preparazione minima delle persone.......cosa
          centrano le leggi razziali???????Lascialo stare, probabilmente è una delle tante vittime di un marketing che ti illude di poter avere il dio-schiavo che tutti sognano, onnipotente ed al tuo servizio...Farebbe comodo anche a me, ma ancora non ci siamo, e fino ad allora non si potrà fare a meno di apprendere almeno qualche concetto di base prima di poter ottenere dalla macchina quello che vogliamo.A questo si aggiunge la trappola della "naturalezza" umana di certi concetti che per la macchina naturali non sono:Via G. Verdi, 16V. Giuseppe Verdi 1616, Via VerdiCi si aspetta che la macchina capisca facilmente come noi che quegli indirizzi sono uguali, ma la macchina di suo non lo capisce e non è sempre semplice dotare la macchina di queste facoltà umane.Altri esempi ancora più "umani", il riconoscimento dello scritto (e del parlato); sappiamo riconoscere una A in una miriade di varianti, ma non è affatto semplice dal lato macchina, ed infatti in questo campo i progressi negli anni si sono visti.La strada da fare è però ancora tanta, ed è una verità sconosciuta agli illusi e scomoda ai pigri...KaysiX
      • DuDe scrive:
        Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLE
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo ! Bis ! Clap Clap ...

        E se introducessimo anche leggi razziali sull'
        ignoranza, magari mandando alle camere a gas
        tutti coloro che vorrebbero usare la tecnologia e
        non ci riescono ??Te fai il cardiochirurgo pur non aavendo studiato per farlo? Prima quando uno il pc lo aveva a casa, al masismo danni ne faceva sul suo, ora con internet e menate varie, i danni che fa sul suo PC li fa pure ad altri.

        E se la gente come te fosse eliminata per
        evidente mancanza di cervello ???

        Sei il classico, povero bambino tecnologico senza
        una briciola di comprendonio ( se sai cos'è
        ......).Ancora? ma io dico, ma leggere? e' cosi' difficile? ma te fai tutto da solo? pure le diagnosi mediche? Ma perche' tutti pretendono di saper usare ageggi strani senza leggere manco un rigo di istruzioni? ma perche' se compri il TV ti leggi il manuale e col pc no? Spiegami, perche' il pc deve essere considerato come un tostapane? ma sant'iddio leggere!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLETTO
      Fai un favore all'universo...VAPORIZZATI... E VEDI DI NON RICADERE SULLA TERRA SOTTO FORMA DI PIOGGIA !.- Scritto da: Anonimo
      Forse sarebbe meglio......cosi' ci potremmo
      evitare gente che nn sa' come cliccare su due
      link per registrare un prodotto con 12
      numerini...gente che va in crisi col tasto "any
      key"....gente che (come su sto forum) si scanna
      in eterne e sterili diatribe su linux e'
      meglio/peggio di windows che e'
      bello/schifoso...gente che crede che il pc sia
      come fare la lavatrice ...pigi un tasto e fa'
      tutto da sola.....la solita gente che magari con
      quei cazzo di cellulari riesce a mettersi in
      contatto anche con l'aldila'..e che magari nel
      frattempo ha lavato i capi colorati a 90
      gradi.....e che palle.....ma dico ....ma leggere
      un po' di documentazione no?? Esistono i
      manuali...i libri....i siti...ci sono anche gli
      amici "esperti" ai quali almeno fare un paio di
      domande....
      E' tutta una questione di approccio....voglio
      dire...quando sali in macchina si presume che tu
      abbia la patente...di conseguenza che tu abbia
      letto o cmq studiato e fatto pratica...prima di
      salirci sopra...oppure se uno ad esempio fa' il
      ragioniere...non e' che da un giorno ad un altro
      prende e sa fare un bilancio d'esercizio....o
      sbaglio?? O si nasce tutti "imparati"??
      E allora perche' nn avvicinarsi al mondo
      informatico magari con un altro approccio
      mentale....prima documentandosi.
      Gia' ma leggere due pagine e' faticoso....avanti
      avanti installa....e' MAGIAAA!
      Se le persone all'interno della scatola cranica
      hanno un immenso /DEV/NULL ....non e' colpa ne'
      di M$ ne' di Linux......forse hanno visto troppa
      tv....:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLETTO
        - Scritto da: Anonimo
        Fai un favore all'universo...VAPORIZZATI... E
        VEDI DI NON RICADERE SULLA TERRA SOTTO FORMA DI
        PIOGGIA !. Beh se questo e' il tuo massimo pensiero allora l'unico che deve cercare la via della vaporizzazione sei tu....poverino appartieni a quella povera sequela d'individui che riescono solo a giudicare senza mai esprimere un'idea o una propria proposizione.....sei patetico
      • Anonimo scrive:
        Re: Se la gente avesse un po' d' INTELLETTO
        - Scritto da: Anonimo
        Fai un favore all'universo...VAPORIZZATI... E
        VEDI DI NON RICADERE SULLA TERRA SOTTO FORMA DI
        PIOGGIA !.Complimenti per il pensiero profondo, umano e soprattutto per il rispetto delle opinioni altri. Immagino anche che il fatto di aver quotato integralmente il testo sia voluto e non una mancanza di conoscenza di una qualsiasi regola di netiquette.Fai un favore all'universo...esprimiti con concetti umani, con educazione e tolleranza, ma soprattutto: quota correttamente!
  • avvelenato scrive:
    Non si può vendere il sorgente?!?
    E chi ha detto questa fregnaccia!?I titolari del codice di Blender hanno venduto il sorgente con molto successo, e presumibilmente, inaspettato.Infatti la proposta di acquisto è stata avviata da un gruppo di persone motivate a non farcadere nell'oblìo un programma che stimavano.Queste persone motivate hanno avviato una raccolta fondi sorprendente, che ha consentito di raggiungere la formidabile cifra di 100k euro, quantitativo richiesto per cedere i sorgenti e i diritti su di essi.Chiaramente lo scopo di queste persone voleva essere la "liberazione" dei sorgenti (passatemi il termine) in licenza open-source, ma ciò non era affatto obbligatorio.Un'azienda qualsiasi avrebbe potuto a sua volta acquistare i sorgenti per tenerli suoi.Questo per smentire l'affermazione dell'autore della lettera, che fa l'errore, comune a molti, di credere che tutte le software house si dedichino o al mercato consumer o al più al professionale di varia natura, che l'unico modello di guadagno sul software che esista sia il licensing, cosa assolutamente fasulla, e infine, che sia indispensabile l'esistenza di un copyright per far sì che le aziende siano incoraggiate dal produrre software!.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si può vendere il sorgente?!?
      - Scritto da: avvelenato
      E chi ha detto questa fregnaccia!? certo che puoi vendere i sorgenti, ma non puoi vendere gli stessi sorgetti a tutti gli utenti di XP. Alla fine chi sarebbeil titolare del posseso dei diritti sugli stessi?
  • Anonimo scrive:
    no no no, leggiamoli i contratti
    no no no, non possiamo pareggiare i conti tra un televisore e win xpleggiamo i contratti e vedremo quanto ci garantisce il produttore del televisore e quanto si para il culo chi produce xp o... qualsiasi altro software.tu hai colpa di tutto, loro non garantiscono nemmeno che il software faccia quel che dice di fare: è spudorato!!!leggeteli gli eula!
    • Anonimo scrive:
      Re: no no no, leggiamoli i contratti
      - Scritto da: Anonimo
      no no no, non possiamo pareggiare i conti tra un
      televisore e win xp

      leggiamo i contratti e vedremo quanto ci
      garantisce il produttore del televisore e quanto
      si para il culo chi produce xp o... qualsiasi
      altro software.

      tu hai colpa di tutto, loro non garantiscono
      nemmeno che il software faccia quel che dice di
      fare: è spudorato!!!

      leggeteli gli eula!in molti casi gli eula nn hanno valore...vedi la sentenza del tribunale di bolzano di cui tanto si è discusso.Tutte le clausole di un contratto cd onerose devono essere approvate specificamente per iscritto (ai sensi del codice civile) PRIMA DI ACQUISTARE IL SOFTWAREDOPO CHE HAI ACQUISTATO il software non ti possono imporre un emerito c...o mediante un EULA che vale meno di 0...
      • Anonimo scrive:
        Re: no no no, leggiamoli i contratti
        è come se tu andassi dal salumiere per comprare un chilo di qualcosa.dopo che hai pagato torni a casa e il salumiere ci ha infilato un eula in cui ti dice come lo devi mangiare, come lo devi cucinare, chi lo può mangiare, ecc...me le devi dire prima queste cose non DOPO CHE TI HO PAGATO
    • Anonimo scrive:
      Re: no no no, leggiamoli i contratti
      Ma si' leggiamoli gli eula!Cosi' scopriremo quelle belle clausole riguardanti il nostro paese di origine.Avete presente?Se non avete presente ve lo dico io: non potete utilizzare i prodotti microsoft se voi, i vostri genitori o i vostri nonni appartengono ad uno dei seguenti paesi:Afghanistan, Cuba, Iran, Iraq, Libia, Korea del Nord, Sudan, Siriao qualunque altro paese con l'embargo.Evviva la discriminazione.E fosse questa l'unica sorpresa di certi eula....CoD
      • Anonimo scrive:
        Re: no no no, leggiamoli i contratti
        - Scritto da: Anonimo
        Ma si' leggiamoli gli eula!

        Cosi' scopriremo quelle belle clausole
        riguardanti il nostro paese di origine.

        Avete presente?

        Se non avete presente ve lo dico io: non potete
        utilizzare i prodotti microsoft se voi, i vostri
        genitori o i vostri nonni appartengono ad uno dei
        seguenti paesi:
        Afghanistan,
        Cuba,
        Iran,
        Iraq,
        Libia,
        Korea del Nord,
        Sudan,
        Siria
        o qualunque altro paese con l'embargo.
        Interessante questa parte. Ciò comporta che negli istituti scolastici è praticamente impossibile usare software distribuito con gli eula. Sempre più spesso ho in classe ragazzi di origini non copatibili con gli eula. Chissa se ciò comportera una direttiva ministeriale per arginare questo problema di incompatibilità ragazzi-licenza, non possiamo fare l'update dei ragazzi, nemmeno formattare le loro origini, rimane l'alternativa discegliere software con una licenza meno restrittiva.Qualcuno me ne consiglia qualcuno?Cri
        • Anonimo scrive:
          Re: no no no, leggiamoli i contratti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ma si' leggiamoli gli eula!



          Cosi' scopriremo quelle belle clausole

          riguardanti il nostro paese di origine.



          Avete presente?



          Se non avete presente ve lo dico io: non potete

          utilizzare i prodotti microsoft se voi, i vostri

          genitori o i vostri nonni appartengono ad uno
          dei

          seguenti paesi:

          Afghanistan,

          Cuba,

          Iran,

          Iraq,

          Libia,

          Korea del Nord,

          Sudan,

          Siria

          o qualunque altro paese con l'embargo.


          Interessante questa parte. Ciò comporta che negli
          istituti scolastici è praticamente impossibile
          usare software distribuito con gli eula. Sempre
          più spesso ho in classe ragazzi di origini non
          copatibili con gli eula.

          Chissa se ciò comportera una direttiva
          ministeriale per arginare questo problema di
          incompatibilità ragazzi-licenza, non possiamo
          fare l'update dei ragazzi, nemmeno formattare le
          loro origini, rimane l'alternativa discegliere
          software con una licenza meno restrittiva.

          Qualcuno me ne consiglia qualcuno?Licenze men restrittive ce ne sono... ma bisogna sapere di quali sw avete bisogno...
    • Anonimo scrive:
      Re: no no no, leggiamoli i contratti
      - Scritto da: Anonimo
      no no no, non possiamo pareggiare i conti tra un
      televisore e win xp

      leggiamo i contratti e vedremo quanto ci
      garantisce il produttore del televisore e quanto
      si para il culo chi produce xp o... qualsiasi
      altro software.

      tu hai colpa di tutto, loro non garantiscono
      nemmeno che il software faccia quel che dice di
      fare: è spudorato!!!

      leggeteli gli eula!GIUSTO! BEN DETTO!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: no no no, leggiamoli i contratti

      tu hai colpa di tutto, loro non garantiscono
      nemmeno che il software faccia quel che dice di
      fare: è spudorato!!!Come linucs, non funziona? Sei te che non sei capace!
  • Anonimo scrive:
    palladium è la vera sicurezza
    con palladium assisteremo alla scomparsadei codici di attivazione.il problema è che probabilmente microsoft non saràin grado di terminare il progetto in quanto linuxallo stato attuale risulta molto piu sicura di un boxwindow.
    • jetkid scrive:
      Re: palladium è la vera sicurezza
      ma avete mica idea di cos'è palladium in realtà?www.jetkid.too.it
      • Anonimo scrive:
        Re: palladium è la vera sicurezza
        - Scritto da: jetkid
        ma avete mica idea di cos'è palladium in realtà?una scusa per spammare, la tua?
        • jetkid scrive:
          Re: palladium è la vera sicurezza
          veramente no. anzi ti invito a leggere e considerare seriamente quello che c'è scritto...e poi non è roba mia è un articolo copiato per filo e per segno (Paolo Attivissimo di "apogeo on-line") che ho ritentuo interessante riportare.
    • Anonimo scrive:
      Re: palladium è la vera sicurezza
      - Scritto da: Anonimo
      con palladium assisteremo alla scomparsa
      dei codici di attivazione.
      il problema è che probabilmente microsoft non sarà
      in grado di terminare il progetto in quanto linux
      allo stato attuale risulta molto piu sicura di un
      box
      window.per la cronaca i chip TPM (palladium insomma ) sonosupportati anche su linux.http://enforcer.sourceforge.net/
      • Anonimo scrive:
        palladium è la vera sicurezza per ipolli
        palladium è la vera sicurezza per i polli!!!!!!!!!!!!!!HHhhahhahhahahahhahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Collimate scrive:
      Re: palladium è la vera sicurezza
      ma vaffa.
    • Anonimo scrive:
      Re: palladium è la vera sicurezza
      - Scritto da: Anonimo
      con palladium assisteremo alla scomparsa
      dei codici di attivazione.
      il problema è che probabilmente microsoft non sarà
      in grado di terminare il progetto in quanto linux
      allo stato attuale risulta molto piu sicura di un
      box
      window.dubito che i produttori americani vogliano cedere tutto il mercato ai cinesi ergo resterà sempre un'alternativa, avremo l'area trusted e quella non trusted ......
  • Anonimo scrive:
    E comunque...
    Quello che chiami dieta sul giornale fai-da-te, si chiama Linux ed i front-end grafici sono in italiano e ha così tanti sviluppatori da oscurare il cielo della tua così difesa misera Redmond e fermare lo sventolio delle sue bandierine.Informati prima di scrivere su un forum di informatica come P.I., non basta avere il negozio di picci per essere autorizzati a sparare cavolate.
    • Anonimo scrive:
      Re: E comunque...
      ...lasciamo perdere questi argomenti tanto con certe persone si perde solo tempo...piuttosto perchè non discutiamo della scelta che sta per intraprendere il governo UK: "costringere" tutti gli istituti scolastici a passare ai sistemi operativi open sourcesai i ragazzini come diventano più bravi utilizzando un software di cui possono vedere il codice sorgente e non una zuppa bella pronta, facile da usare(?) e misteriosa...beh se davvero fosse così, magari in futuro ci saranno meno persone che avranno bisogno di pagare qualcuno per farsi assemblre un pc o farsi installare un sistema operativo...
      • TPK scrive:
        Re: E comunque...
        - Scritto da: Anonimo
        ...lasciamo perdere questi argomenti tanto con
        certe persone si perde solo tempo

        ...piuttosto perchè non discutiamo della scelta
        che sta per intraprendere il governo UK:
        "costringere" tutti gli istituti scolastici a
        passare ai sistemi operativi open source
        sai i ragazzini come diventano più bravi
        utilizzando un software di cui possono vedere il
        codice sorgente e non una zuppa bella pronta,
        facile da usare(?) e misteriosa...

        beh se davvero fosse così, magari in futuro ci
        saranno meno persone che avranno bisogno di
        pagare qualcuno per farsi assemblre un pc o farsi
        installare un sistema operativo...Cosi' tra un po' vedremo i ragazzini inglesi che invece di andare a giocare a pallone con gli amici ricompilano il kernel in cantina...
        • Anonimo scrive:
          Re: E comunque...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo

          ...lasciamo perdere questi argomenti tanto con

          certe persone si perde solo tempo



          ...piuttosto perchè non discutiamo della scelta

          che sta per intraprendere il governo UK:

          "costringere" tutti gli istituti scolastici a

          passare ai sistemi operativi open source

          sai i ragazzini come diventano più bravi

          utilizzando un software di cui possono vedere il

          codice sorgente e non una zuppa bella pronta,

          facile da usare(?) e misteriosa...



          beh se davvero fosse così, magari in futuro ci

          saranno meno persone che avranno bisogno di

          pagare qualcuno per farsi assemblre un pc o
          farsi

          installare un sistema operativo...

          Cosi' tra un po' vedremo i ragazzini inglesi che
          invece di andare a giocare a pallone con gli
          amici ricompilano il kernel in cantina...Ancora con questa leggenda del kernel?rinnovate un po' il repertorio ormai è tanto che non c'è + la necessità di ricompilare nulla.e poi posso benissimo risponderti:i bambini invece di giocare a pallone tentando di togliere virus e far funzionare il sistema in cantina?
        • Anonimo scrive:
          Re: E comunque...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo

          ...lasciamo perdere questi argomenti tanto con

          certe persone si perde solo tempo



          ...piuttosto perchè non discutiamo della scelta

          che sta per intraprendere il governo UK:

          "costringere" tutti gli istituti scolastici a

          passare ai sistemi operativi open source

          sai i ragazzini come diventano più bravi

          utilizzando un software di cui possono vedere il

          codice sorgente e non una zuppa bella pronta,

          facile da usare(?) e misteriosa...

          CUT
          Cosi' tra un po' vedremo i ragazzini inglesi che
          invece di andare a giocare a pallone con gli
          amici ricompilano il kernel in cantina...Se è per questo, tanti ragazzini preferiscono i videogiochi agli sport all'aria aperta......magari qualcuno anzichè giocare a videogames, vorrà giocare "a programmare". e con i sistemi open source può farlo sul serio...perchè il codice sorgente è disponibile... ricompilando il kernel in cantina imparano qualcosa di utile per il loro futuro ;-)...certo ci saranno tanti tecnici hardware e installatori software disoccupati...magari pure loro cominceranno a compilare kernel in cantina :D
          • TPK scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo

            Se è per questo, tanti ragazzini preferiscono i
            videogiochi agli sport all'aria aperta...
            ...magari qualcuno anzichè giocare a videogames,
            vorrà giocare "a programmare". e con i sistemi
            open source può farlo sul serio...perchè il
            codice sorgente è disponibile
            Io ho imparato a programmare con il C64 a 13 anni, tra un giro in bici e l'altro.Se fosse arrivato un prof a farmi leggere il sorgente di GCC probabilmente avrei abbandonato gli studi e avrei fatto l'idraulico...
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da: Anonimo




            Se è per questo, tanti ragazzini preferiscono i

            videogiochi agli sport all'aria aperta...

            ...magari qualcuno anzichè giocare a videogames,

            vorrà giocare "a programmare". e con i sistemi

            open source può farlo sul serio...perchè il

            codice sorgente è disponibile



            Io ho imparato a programmare con il C64 a 13
            anni, tra un giro in bici e l'altro.
            Se fosse arrivato un prof a farmi leggere il
            sorgente di GCC probabilmente avrei abbandonato
            gli studi e avrei fatto l'idraulico...Scusami Linus non ti avevo riconosciuto...
          • avvelenato scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: TPK



            - Scritto da: Anonimo







            Se è per questo, tanti ragazzini preferiscono
            i


            videogiochi agli sport all'aria aperta...


            ...magari qualcuno anzichè giocare a
            videogames,


            vorrà giocare "a programmare". e con i sistemi


            open source può farlo sul serio...perchè il


            codice sorgente è disponibile






            Io ho imparato a programmare con il C64 a 13

            anni, tra un giro in bici e l'altro.

            Se fosse arrivato un prof a farmi leggere il

            sorgente di GCC probabilmente avrei abbandonato

            gli studi e avrei fatto l'idraulico...


            Scusami Linus non ti avevo riconosciuto...guarda che il basic del commodore (non era neanche il gw-basic) è semplicissimo! io i primi programmi (cazzatine eh) li ho fatti a 10anni, con un commodore plus-4 (geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: avvelenato
            guarda che il basic del commodore (non era
            neanche il gw-basic) è semplicissimo! io i primi
            programmi (cazzatine eh) li ho fatti a 10anni,
            con un commodore plus-4 (geek)E tu ti aspetti che un trollazzo possa arrivare a credere che si possa usare un computer a prescindere dal mouse?Anzi, mi chiedo come faccia a scrivere i messaggi qua.Magari apre il charmap e per ogni lettera che aggiunge clicca, copia e incolla...
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            Bwah ! Immagino0 rem somme10 poke 53280,020 poke 53281,030 input a40 input b50 c = a + b60 print c
        • jetkid scrive:
          Re: E comunque...
          Utopia, purtroppo... Bill Gates si sta girando di persona l'europa per non cedere mercato all'opensource... Personalmente non apprezzo affatto tutto ciò che è MS perchè è software malconcepito e malscritto (vedi per esempio il ker di Winodows ME ) e terribilmente costoso. Poi produce l'unico OS del mondo per home users senza un minimo di applicazioni a corredo (come Mac o Linux) perchè Windows è una macchina fatta per arricchire tutto un sistema che si basa su tali lacune (se installi Windows non puoi non mettere un AntiVirus e un bel pacchettone Office 2003 Turbo Plus i.e. 16v -che poi non funzionerà, ma il nome fa figo-, se si naviga serve un Anti-Spyware ed un Firewall - e pure qualche preghiera se si usa explorer-, se vuoi elaborare qualche foto serve un programma come Photoshop o Corel... e così via... per fortuna che c'è roba opensource pure per windows da un pò di tempo a questa parte come Gimp ed OpenOffice....) Poi mamma Microsoft spaccia i suoi applicativi per roba strafiga e tutti gli gli utenti low skilled (ovvero totalmente ignoranti in materia informatica) aboccano perchè allo strapotere economico (e quindi mediatico) di Gates, Linux e co. nulla possono. Apple dal canto suo sembra "dormire" qui in europa nonostante in USA tutti abbiano un powerPc in casa (quindi le potenzialità di essere apprezata ci sono, anzi col G5 siamo veramente a livelli di eccellenza).Poi ci metti di mezzo la politica e la telematizzazione delle amministrazioni degli stati europei e..... BOOOM!!!Utopia... purtroppo, utopia....
        • Anonimo scrive:
          Re: E comunque...
          - Scritto da: TPK
          Cosi' tra un po' vedremo i ragazzini inglesi che
          invece di andare a giocare a pallone con gli
          amici ricompilano il kernel in cantina...Magari, cosi' non diventano novelli vieri, delpiero,totti,cassano,dicanio e compagnia cantante.Magari imparano ad usare il crevello prima e poi il resto del corpo
    • Anonimo scrive:
      Re: E comunque...
      Completamente d'accordo con te ma ti rendi conto di quanto la gente è ottusa anche io mi scervello a far capire alla gente dell' importanza dell' open source, di Linux e il resto ma è come dire a uno fissato con la moda che le sue scarpe di marca siano state fatte con la pelle umana e anche se gli mostri la prova dirà sempre che sei un visionario.
      • Anonimo scrive:
        Re: E comunque...
        - Scritto da: Anonimo
        Completamente d'accordo con te ma ti rendi conto
        di quanto la gente è ottusa anche io mi scervello
        a far capire alla gente dell' importanza dell'
        open source, di Linux e il resto ma è come dire a
        uno fissato con la moda che le sue scarpe di
        marca siano state fatte con la pelle umana e
        anche se gli mostri la prova dirà sempre che sei
        un visionario.Ecco il rifondarolo.
        • TPK scrive:
          Re: E comunque...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          Completamente d'accordo con te ma ti rendi conto

          di quanto la gente è ottusa anche io mi
          scervello

          a far capire alla gente dell' importanza dell'

          open source, di Linux e il resto ma è come dire
          a

          uno fissato con la moda che le sue scarpe di

          marca siano state fatte con la pelle umana e

          anche se gli mostri la prova dirà sempre che sei

          un visionario.


          Ecco il rifondarolo.No, il rifondarolo sono io.E conosco diversi fasci che usano Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: TPK
            No, il rifondarolo sono io.Vantatene!
            E conosco diversi fasci che usano Linux.Fasci? Che sono? I fascioni? Parli di gomme e paraurti?O mentalmente vivi nel 1936?Busi aveva ragione: siete ridicoli e anacronistici.
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: TPK


            No, il rifondarolo sono io.

            Vantatene!



            E conosco diversi fasci che usano Linux.

            Fasci? Che sono? I fascioni? Parli di gomme e
            paraurti?
            O mentalmente vivi nel 1936?

            Busi aveva ragione: siete ridicoli e
            anacronistici.Anacronistici? Perchè, adesso che cosa usano i fasci? Il Mac?
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo
            Anacronistici? Sì, vivete fuori dalla realtà e dal tempo. Oggi non sussite alcuna condizione perchè una persona possa definirsi comunista. Sei uno svarione storico.
            Perchè, adesso che cosa usano i
            fasci? Il Mac?Francamente non so cosa siano i fasci. Se mi impresti uno dei vocabolari di tuo nonno, forse posso edurmi al riguardo e risponderti. O provare a legare un fascio di nylon attorno al monitor.
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...


            Perchè, adesso che cosa usano i

            fasci? Il Mac?

            Francamente non so cosa siano i fasci. vedi ad usare i sistemi operativi chiusi...queste sono le conseguenze...guarda, invece, che bell'esempio di informazione aperta e fatti una cultura sui fasci:http://it.wikipedia.org/wiki/Italia_Fascista(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo
            vedi ad usare i sistemi operativi chiusi...queste
            sono le conseguenze...Uso PcBSD.
            guarda, invece, che bell'esempio di informazione
            aperta e fatti una cultura sui fasci:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Italia_Fascista

            (rotfl)Residuati storici.
          • TPK scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: TPK


            No, il rifondarolo sono io.

            Vantatene!
            Con piacere!


            E conosco diversi fasci che usano Linux.

            Fasci? Che sono? I fascioni? Parli di gomme e
            paraurti?
            O mentalmente vivi nel 1936?
            Beh, gente che non vota AN perche' sono troppo moderata e che disprezza gay ed extracomunitari io li chiamo fasci.
            Busi aveva ragione: siete ridicoli e
            anacronistici.Gia', perche' adesso che il comunismo e' "fuori moda" il mondo va molto meglio...==================================Modificato dall'autore il 11/05/2005 1.47.00-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 23.27-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            - Scritto da: TPK
            Con piacere!VERGOGNA!Ascriviti anche la miseria ed i milioni di morti che ha prodotto.
            Beh, gente che non vota AN perche' sono troppo
            moderata e che disprezza gay ed extracomunitari
            io li chiamo fasci.Erri, dovresti chiamarli idioti.
            Gia', perche' adesso che il comunismo e' "fuori
            moda" il mondo va molto meglio...Il comunismo non esiste più: nè i suoi presupposti, nè le sue condizioni nè i suoi sviluppi. E' roba superata.Immagino che ancora non ti sia ripreso dallo schock dell'89.Sei vecchio e superato, come i tuoi nemici. Auspico che il mondo faccia a meno di voi il più presto possibile.
          • reflection scrive:
            [OT] Re: E comunque...
            - Scritto da: Anonimo
            VERGOGNA!
            Ascriviti anche la miseria ed i milioni di morti
            che ha prodotto.E la guerra in Vietnam, e l'embargo all'Iraq, e il golpe di Pinochet in Cile... Devo continuare con i disastri "non-anacronistici"?Non che il comunismo sia stata la manna dal cielo, per carità, però guardare anche fuori dal proprio oblò otturato dal fondamentalismo aiuterebbe, grazie.
            Il comunismo non esiste più: nè i suoi
            presupposti, nè le sue condizioni nè i suoi
            sviluppi. E' roba superata.
            Immagino che ancora non ti sia ripreso dallo
            schock dell'89.Esiste una cosa che si chiama evoluzione: Ok, il Comunismo come lo intendi tu, che un po' retrogrado lo sei, non esiste più, ma non fare come il tuo mito Berlusca che va da Jospin e gli dice "Io ho eliminato i comunisti in Italia" (ancora la Francia ci ride dietro). Comunismo intende ora una linea politica di forte solidarietà sociale che si oppone alla liberalizzazione del mercato. Che anche da un punto di vista economico non è poi del tutto sbagliato pensando a privatizzazioni come quella di Telecom Italia.
            Sei vecchio e superato, come i tuoi nemici.
            Auspico che il mondo faccia a meno di voi il più
            presto possibile.Per quanto comunista non sono, ringrazio e ricambio.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: E comunque...
            - Scritto da: reflection
            E la guerra in Vietnam, e l'embargo all'Iraq, e
            il golpe di Pinochet in Cile... Devo continuare
            con i disastri "non-anacronistici"?LOLLONE ! Che fai? Svicoli? :DFalla corta saputello: il comunismo ha fatto più morti della spagnola in neanche 70 anni. Il compagno Togliatti non ti ha erudito al merito? Quelle che tu citi sono GUERRE, non stermini sistematici di propri connazionali. Avessi detto Castro, avrebbe calzato di più.
            Non che il comunismo sia stata la manna dal
            cielo, per carità, però guardare anche fuori dal
            proprio oblò otturato dal fondamentalismo
            aiuterebbe, grazie.Quale fondamentalismo? Stai parlando con un liberale. Se c'è qualcuno che deve levarsi le fette di salame dagli occhi quello sei tu. Se poi trovi eticamente accettabile un sistema che ha praticato l'omicidio sistematico di ampie fasce di popolazione come norma esistenziale e di sopravvivenza, che il tuo dio ti perdoni.

            Il comunismo non esiste più: nè i suoi

            presupposti, nè le sue condizioni nè i suoi

            sviluppi. E' roba superata.

            Immagino che ancora non ti sia ripreso dallo

            schock dell'89.

            Esiste una cosa che si chiama evoluzione: Il Comunismo, come tutte le religioni politiche, non evolve. Non può farlo: pena il suo venir meno.
            Ok, il
            Comunismo come lo intendi tu, che un po'
            retrogrado lo sei, non esiste più, Infatti: non esiste più.
            ma non fare
            come il tuo mito Berlusca che va da Jospin e gli
            dice "Io ho eliminato i comunisti in Italia"
            (ancora la Francia ci ride dietro).Per quanto mi concerne Berlusconi in questo discorso non c'entra un benemerito. Se poi è una tua nemesi, mi dispiace.
            Comunismo
            intende ora una linea politica di forte
            solidarietà sociale che si oppone alla
            liberalizzazione del mercato. Che anche da un
            punto di vista economico non è poi del tutto
            sbagliato pensando a privatizzazioni come quella
            di Telecom Italia.Praticamente la solita solfa del '68.
            Per quanto comunista non sono, ringrazio e
            ricambio.Va là.... resti vecchio e superato, come i tuoi nemici. Auspico nuovamente che il mondo faccia a meno di cariatidi politiche come voi il più presto possibile.Saluti
          • EffeElle scrive:
            Re: [OT] Re: E comunque...

            E la guerra in Vietnam, e l'embargo all'Iraq, e
            il golpe di Pinochet in Cile... Devo continuare
            con i disastri "non-anacronistici"?
            Non che il comunismo sia stata la manna dal
            cielo, per carità, però guardare anche fuori dal
            proprio oblò otturato dal fondamentalismo
            aiuterebbe, grazie.Bravo, diglelo un po' che questo s'è fatto fare il lavaggio del cervello da Emilio Fido e Vittorio Feltri.
          • Anonimo scrive:
            Re: E comunque...
            Ma soprattutto...COSA C'ENTRA?Levatevi dalle scatole, rossi invidiosi e fasci razzisti, che qui abbiamo da lavorare!Sul topic: io francamente continuo a rimbalzare da un sistema all'altro, è comunque innegabile che la qualità di Linux abbia ormai raggiunto Windows anche dal punto di vista della user experience (provate Kubuntu e mi saprete dire... fantastico!), ma gli applicativi non ancora, soprattutto in un paio di campi tra cui la grafica (Photoshop batte GIMP 8 a 0, nulla da fare).Poi i discorsi sul fatto che Linux sia di sinistra non mi piacciono, come fa ad essere politicizzato un OS?E chi usa BeOS per chi vota? Il Partito dell'Amore??? :-D
          • luke977 scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            che kubuntu non sia male mi associo. ha ridato la vita al mio vecchio portatile.pero' decantare in rime e sonetti qualcosa che poi le persone scoprono deludente e' abbastanza autolesionista.ad esempio in kubuntu c'e' una serie di bachi gravissimi sui tools di configurazione in kde.di fatto non posso neppure cambiare IP. devo per forza passare per il terminale...per me ok, ma la gente che si aspetta click&go si inkazza di bruttoclick si e go no? brutto OS del menga, mi stai prendendo x il cu*o? ;-)non sono quelli che piangono sale per l'inserimento di una chiave di attivazione xp ma anche persone ben piu' tecnicamente dotategood luckLuca- Scritto da: Anonimo
            Ma soprattutto...
            COSA C'ENTRA?

            Levatevi dalle scatole, rossi invidiosi e fasci
            razzisti, che qui abbiamo da lavorare!

            Sul topic: io francamente continuo a rimbalzare
            da un sistema all'altro, è comunque innegabile
            che la qualità di Linux abbia ormai raggiunto
            Windows anche dal punto di vista della user
            experience (provate Kubuntu e mi saprete dire...
            fantastico!), ma gli applicativi non ancora,
            soprattutto in un paio di campi tra cui la
            grafica (Photoshop batte GIMP 8 a 0, nulla da
            fare).

            Poi i discorsi sul fatto che Linux sia di
            sinistra non mi piacciono, come fa ad essere
            politicizzato un OS?
            E chi usa BeOS per chi vota? Il Partito
            dell'Amore??? :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: comunismo 2005 ?
            Lol .. ma parlare del comunismo oggi me pare piuttosto penoso -.-quale è il modello cominista oggi di ? quello cinese ??lol .. ma se venderebbero pure la mamma per fare i $la triste verità è che l'amico marx era 1 ke aveva fumato troppo -.-nel "real world" il comunismo nun se può fare .p.s il comunismo ha fatto + morti di tutte le guerre citate dal dal nostro amico comunista ... 20 mls di morti ( solo in russia )con la rititrata dal vietnam degli USA ne sono morti nun so quanti ml per vendetta -- plz .. go get a life ..
  • Anonimo scrive:
    Redazione, scusate....
    Confessate, l'articolo è un fake e l'autore ha solo simulato le gravi carenze alla struttura cellulare del proprio sistema encefalico, così, tanto per divertirsi alle spalle dei lettori... ;)I pirati se ne STRAFREGANO dell'attivazione. È efficace come chiudere la porta di casa con....lo scotch, e SOLO per gli utenti onesti irritante come un paio di mutande di lana pecorina...Ridicolo. Il sistema di attivazione e il cosiddetto "articolo" da mentecatto.
    • Collimate scrive:
      Re: Redazione, scusate....
      anche secondo me lo e'.l'utente si lamentava dell'attivazione, non del costo della licenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Redazione, scusate....
      - Scritto da: Anonimo
      Confessate, l'articolo è un fake e l'autore ha
      solo simulato le gravi carenze alla struttura
      cellulare del proprio sistema encefalico, così,
      tanto per divertirsi alle spalle dei lettori...
      ;)

      I pirati se ne STRAFREGANO dell'attivazione.
      È efficace come chiudere la porta di casa
      con....lo scotch, e SOLO per gli utenti onesti
      irritante come un paio di mutande di lana
      pecorina...
      Ridicolo. Il sistema di attivazione e il
      cosiddetto "articolo" da mentecatto.Sono d'accordo, sta lettera sembra scritta da un fanatico religioso pro-attivazione e quanto altro possa nuocere ai testicoli dell'utente onesto che ha acquistato l'SO regolarmente.Ma non lo so se è una fake, si legge spesso in giro di poveracci che osannano certe protezioni effimere, purtroppo lo fanno perchè sono mentalmente entrati nel meccanismo del "perchè è così e così funziona" quando invece non funziona proprio niente, ma mentono a se stessi e agli altri tanto per fare i soliti bastian contrari, e diciamocelo, irritano alquanto con quel tono da pseudo-saccenti che poi non sanno proprio una mazza, specie di come va il mondo dei computer. Questo la dice lunga sul livello di alfabetizzazione informatica italiana. Senza contare che tutta questa palla dell'attivazione farebbe perdere la pazienza pure a Padre Pio.
  • Anonimo scrive:
    Caro Andrea Moro
    e nel nostro caso usate il software open source. Nulla e nessuno lo impedisce, a parte forse la maggiore difficoltà d'uso che si può trovare perchè è in inglese, perchè non si trovano programmi... A me mi sa tanto che sei rimasto davvero ai tempi di windows 3.1! non sono per nulla d'accordo con questa tua affermazione.Non ho mai avuto problemi di questo tipo anzi son partito dal non sapere cosa fosse l'open source a elogiarlo in tutto e per tutto ovunque e per tutte le piattaforme è disponibile l'open source ed ha una documentazione vastissima diversamente da altri programmi proprietari che se hai un problema del tipo:Il programma si blocca--
    riavviare il computer,oppure Il programma evoca divinità ancestrali rendendo il mio computer un terreno di scontro per entità sovrumane---
    contattare il fornitore.Ora apparte gli scherzi non si può negare all' open source di essere una valida alternativa per il SW proprietario
    • Collimate scrive:
      Re: Caro Andrea Moro
      non dimenticare che molto spesso il mutaforme gozer il gozeriano, gozer il distruggitore, fa capiolino.
  • Anonimo scrive:
    chiave USB?
    Ma perchè non forniscono una chiave usb? Negli anni '90, con msdos, gli unici programmi non piratati erano quelli con chiave su porta seriale.Va a finire con il prossimo S.O. si dovrà attivare OGNI SINGOLO PROGRAMMA!!!!
    • pikappa scrive:
      Re: chiave USB?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma perchè non forniscono una chiave usb? Negli
      anni '90, con msdos, gli unici programmi non
      piratati erano quelli con chiave su porta
      seriale.

      Va a finire con il prossimo S.O. si dovrà
      attivare OGNI SINGOLO PROGRAMMA!!!!si cracckano pure quelle invece... le protezioni sono una mera perdita di tempo, resistono un po di tempo, ma se c'è interesse verranno violate, ora c'è da fare 2 conti e vedere quanto costa, in termini di denari, ma anche di rottura di palle all'utenza, continuare a mantere in vita la protezione, oppure fregarsene (come Microsoft del resto ha fatto dai tempi di MS-DOS) e continuare a vendere i propri SO ai grandi OEM, e magari mandando le proprie "spie" (come già fa) nei vari negozietti sospettati di vendere PC con SO piratato
    • Anonimo scrive:
      Re: chiave USB?

      Ma perchè non forniscono una chiave usb? Negli
      anni '90, con msdos, gli unici programmi non
      piratati erano quelli con chiave su porta
      seriale.Ma su quale pianeta???? Mi ricordo che quando ho acquistato il primissimo 3dstudio con annessa chiave hardware, per puro gioco ho preso il turbo debugger e mi sono messo a cazzeggiare con la protezione. Ci ho messo un'oretta a bucarla... e visto che in quel periodo stavo anche sviluppando una chiave hardware a mia volta, ho approfittato di questa esperienza per studiare delle contromosse per evitare che la mia chiave potesse essere bucata nello stesso modo. Un amico mi è venuto a trovare, ha visto quello che stavo facendo, si è messo alla consolle e in sette minuti d'orologio ha bucato la mia chiave. Fatta la legge, trovato l'inganno ...
  • Anonimo scrive:
    Se non fosse stato per la pirateria...
    Windows non avrebbe avuto il successo che ha. E' indubbio. Tanto oggi molta gente è in grado di comprare pezzi di un pc e assemblarselo, chi tra questi poi entra nel negozio e compra lo scatolone colorato e luccicante targato Redmond? Pochini... Perchè spesso o si ha già una licenza o c'è il cuGGino che ha il windows piratato... Oppure si installa solo Linux. E' un po' come il successo della Playstation, se non si fosse potuta fare la famigerata "modifica" con conseguente acquisto di cd copiati nella bancarella del marocchino chi mai avrebbe comprato la playstation? Quando con 3 giochi originali ti compri una seconda play? Con la differenza che comprare una playstation è una scelta consapevole, comprare Windows spesso è un atto nascosto dalla vendita del pc al supermercato.Sto proprio aspettando il momento in cui installare Windows pirata diventerà davvero impossibile. Secondo voi cosa succede? Tutti quelli che hanno il Windows pirata (ovvero una enorme percentuale degli utenti Windows) si pentono e corrono da Computer Discount a versare l'obolo a Zio Bill oppure finalmente anche i non esperti e i non tecnici cominceranno a chiedersi: "Ma c'è solo Windows?"...Per cui non capisco onestamente il senso di simili assurdi e patetici tentativi di protezione, che servono solo a infastidire gli utenti che hanno versato (volontariamente o meno) il contributo a Microsoft, quando a Redmond lo sanno benissimo che devono dire grazie al p2p e al marocchino del mercatino se oggi sul 95% dei pc sulla terra gira quella cosa...Secondo me il sistema di protezione perfetto o quantomeno difficilissimo da eludere potrebbero trovarlo, ma non lo fanno per i motivi di cui sopra. Meno male che, finalmente, si sta diffondendo sul serio una valida alternativa, un giorno non troppo lontano non sarà necessaria nemmeno la minima conoscenza per usarla.E allora ne vedremo delle belle...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non fosse stato per la pirateria...
      Se mia nonna avesse avuto le ruote...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se non fosse stato per la pirateria...

      Quoto tutto.E' evidente che Microsoft ha sempre sfruttato la pirateria: e' sempre esistita, ed abbatterla significherebbe perdere clienti.Per Microsoft e' necessario mantenerla in limiti cosiddetti "fisiologici".Se si fa un giretto nelle facolta' di Architettura in giro per l'Italia, si vedra' che praticamente tutti gli studenti hanno un CAD. Licenziato? Chissa'....Ovviamente e' importante che essi l'abbiano, anche se l'hanno piratato, altrimenti cercherebbero altre soluzione (certamente non quella di comprare un prodotto da migliaia di euri). Verranno adeguatamente bastonati quando sara' il momento.Lo stesso dicasi per tutti gli altri settori. La pirateria serve anche per istruire potenziali clienti all'uso del proprio software, a costo nulloNon mi stupisce, quindi, che di pirateria se ne parli dagli inizi dell'informatica.....
      • Vide scrive:
        Re: Se non fosse stato per la pirateria.
        No, MS attualmente è DAVVERO contro la pirateria, perchè ormai la posizione di monopolio nel campo home/uffiicio ce l'ha, per cui per uscirne devi impegnarti...e molta gente non ha voglia di fare questo sforzo.Riguardo il costo delle licenze: secondo voi perchè l'OEM costa un quarto del retail? gli costa di meno in spese di produzione? ovviamente no...sanno semplicemente che il costo del retail è fuori mercato, e vogliono che la gente quando esce il nuovo sistema operativo aggiorni anche l'hardware in blocco, perchè fanno cricca con i maggiori produttori di HW.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se non fosse stato per la pirateria.
          - Scritto da: Vide
          No, MS attualmente è DAVVERO contro la pirateria,
          perchè ormai la posizione di monopolio nel campo
          home/uffiicio ce l'ha, per cui per uscirne devi
          impegnarti...e molta gente non ha voglia di fare
          questo sforzo.
          Riguardo il costo delle licenze: secondo voi
          perchè l'OEM costa un quarto del retail? gli
          costa di meno in spese di produzione? ovviamente
          no...sanno semplicemente che il costo del retail
          è fuori mercato, e vogliono che la gente quando
          esce il nuovo sistema operativo aggiorni anche
          l'hardware in blocco, perchè fanno cricca con i
          maggiori produttori di HW.
          Visto che puoi prendere OEM con un lettore CD da15 euro indovina quanti acquistano una retail a 400 :)
    • freebit scrive:
      Re: Se non fosse stato per la pirateria...
      - Scritto da: Anonimo
      Windows non avrebbe avuto il successo che ha. E'
      indubbio. Tanto oggi molta gente è in grado di
      comprare pezzi di un pc e assemblarselo, chi tra
      questi poi entra nel negozio e compra lo
      scatolone colorato e luccicante targato Redmond?
      Pochini... Perchè spesso o si ha già una licenza
      o c'è il cuGGino che ha il windows piratato...
      Oppure si installa solo Linux.

      E' un po' come il successo della Playstation, se
      non si fosse potuta fare la famigerata "modifica"
      con conseguente acquisto di cd copiati nella
      bancarella del marocchino chi mai avrebbe
      comprato la playstation? Quando con 3 giochi
      originali ti compri una seconda play? Con la
      differenza che comprare una playstation è una
      scelta consapevole, comprare Windows spesso è un
      atto nascosto dalla vendita del pc al
      supermercato.

      Sto proprio aspettando il momento in cui
      installare Windows pirata diventerà davvero
      impossibile. Secondo voi cosa succede? Tutti
      quelli che hanno il Windows pirata (ovvero una
      enorme percentuale degli utenti Windows) si
      pentono e corrono da Computer Discount a versare
      l'obolo a Zio Bill oppure finalmente anche i non
      esperti e i non tecnici cominceranno a chiedersi:
      "Ma c'è solo Windows?"...

      Per cui non capisco onestamente il senso di
      simili assurdi e patetici tentativi di
      protezione, che servono solo a infastidire gli
      utenti che hanno versato (volontariamente o meno)
      il contributo a Microsoft, quando a Redmond lo
      sanno benissimo che devono dire grazie al p2p e
      al marocchino del mercatino se oggi sul 95% dei
      pc sulla terra gira quella cosa...

      Secondo me il sistema di protezione perfetto o
      quantomeno difficilissimo da eludere potrebbero
      trovarlo, ma non lo fanno per i motivi di cui
      sopra. Meno male che, finalmente, si sta
      diffondendo sul serio una valida alternativa, un
      giorno non troppo lontano non sarà necessaria
      nemmeno la minima conoscenza per usarla.

      E allora ne vedremo delle belle...Sarà una barzelletta perchè tutte le protezioni possibili ed immaginabili vengono cadenzialmente aggirate !
  • Anonimo scrive:
    Buon tool antipirati! E basta! Capito?
    HA HA HA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHUAH UAH UAH UAH UAH UAH UAHHHAHAHAHAHAHOOOOOOOOOOUUUUUUUHHHHHHHHHHHbastaaaaaaaaa.............troppo divertenteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    • Anonimo scrive:
      Re: Buon tool antipirati! E basta! Capito?
      - Scritto da: Anonimo
      HA HA HA HAHAHAHAHAHAHAHAHAH

      UAH UAH UAH UAH UAH UAH UAHHHAHAHAHAHAH

      OOOOOOOOOOUUUUUUUHHHHHHHHHHH

      bastaaaaaaaaa.............

      troppo divertenteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeStra (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) Lo dicevo io che gli americani sono ingenui ! :-D
  • Anonimo scrive:
    L'attivazione Buon tool antipirati ?!
    Poveri illusi ! (geek)Come dice mio cuggino :"Fatta l'attivazione , fatta la cura ! !
  • Anonimo scrive:
    Attivazione barzelletta....
    L'attivazioen di WindowsXP et similia e' una barzelleta, fu crakkata prima ancora del lanciio commerciale! ma credete davvero che se volessero rendere i loro software incopiabili non ci riuscirebbero? la pirateria fa comodo alle grandi software house tutti (un 80%) sono oramai abituati a windows e incapaci anche a usare una finestra con prompt a comandi.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivazione barzelletta....
      - Scritto da: Anonimo
      incapaci anche a usare una
      finestra con prompt a comandi.....E vorrei anche vedere! E' ARCHEOLOGIA informatica in ambito desktop.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivazione barzelletta....
      bha -- dell'incraccabilità di un sw .. mi riservo qualche dubbio ..
    • Anonimo scrive:
      Re: Attivazione barzelletta....
      - Scritto da: Anonimo
      L'attivazioen di WindowsXP et similia e' una
      barzelleta, fu crakkata prima ancora del lanciio
      commerciale! ma credete davvero che se volessero
      rendere i loro software incopiabili non ci
      riuscirebbero? la pirateria fa comodo alle grandi
      software house tutti (un 80%) sono oramai
      abituati a windows e incapaci anche a usare una
      finestra con prompt a comandi.....Strano pero' che a nessuno sia mai venuto in mente di fare nemmeno la prova... Tanto e' vero che finora tutto e' stato craccato... Logiche di marcheting ? Uguale per tutti ???Mha...
Chiudi i commenti